Scarica il file GPX di questo articolo

Russia

Indice

Da Wikivoyage.
Russia
Castello di San Michele a San Pietroburgo
Localizzazione
Russia - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Russia - Stemma
Russia - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Russia o Federazione Russa (Российская Федерация) è una nazione transcontinentale divisa tra l'Europa orientale e l'Asia settentrionale che confina con la Norvegia, la Finlandia, l'Estonia, la Lettonia, la Lituania, la Polonia, la Bielorussia, l'Ucraina, la Georgia, l'Azerbaigian, il Kazakistan, la Cina, la Mongolia e la Corea del Nord.

Da sapere[modifica]

La Russia è il più vasto Stato del pianeta (coprendone più di un ottavo della superficie abitata della Terra) sebbene per oltre la metà sia quasi disabitato. Mentre geograficamente è collocata soprattutto in Asia, la maggior parte della popolazione della Russia è concentrata nella parte europea e, culturalmente, la Russia è inconfondibilmente europea.

Cenni geografici[modifica]

Il territorio russo è generalmente costituito per la quasi totalità da vastissime pianure e da rilievi molto deboli; zone montuose accidentate si estendono solo ai confini dello spazio russo, presso i confini meridionali (catena del Caucaso, monti dell'Altaj) e nell'estremo oriente, che è anzi una zona molto accidentata dal punto di vista geologico. La massima elevazione è raggiunta nella catena del Caucaso dal monte Elbrus (5.642 m).

La quasi totalità della parte europea, così come la Siberia occidentale, è costituita da pianure; sono separate dalla catena montuosa degli Urali. Mentre la parte europea (chiamata Bassopiano Sarmatico) è spesso interrotta da modestissimi rilievi (Rialto Centrale Russo, Alture di Mosca, Alture del Volga fra i maggiori), la pianura della Siberia occidentale è una zona piatta in modo formidabile.

La Siberia centrale coincide praticamente con lo sterminato altopiano omonimo, che, pur con quote modeste (culmina a 1.700 m al suo estremo nord) si estende su quasi quattro milioni di chilometri quadrati. La Siberia orientale e l’estremo Oriente russo sono zone invece prevalentemente montuose, generalmente molto accidentate, che possono raggiungere quote notevoli (si sfiorano i 5.000 m nelle massime cime della Kamčatka).

Le coste si estendono per varie decine di migliaia di chilometri e sono prevalentemente basse tranne che in alcune zone rivolte all’oceano Pacifico. Numerosi sono i bacini marini che bagnano le coste: ad ovest la Russia si affaccia per un breve tratto sul mar Baltico, mentre ad est il Pacifico forma i vasti bacini del mare di Ochotsk e del mare di Bering; la lunga fascia costiera artica si articola in grosse penisole piuttosto tozze (fra le maggiori quella del Tajmyr, di Gyda e di Jamal) che formano i bacini del mar Bianco, mare di Kara, mare di Laptev, mare della Siberia Orientale.

Le principali isole sono la Novaja Zemlja, la Terra di Francesco Giuseppe, le Isole della Nuova Siberia, l’Isola di Wrangel e, sul lato pacifico, le Isole Curili e Sachalin.

I maggiori fiumi russi sono il Volga (3531 km), che drena una grossa fetta della parte europea del territorio, e i tre grandi fiumi siberiani: l’Ob’ (4070 km), lo Enisej o Jenisej (4750 km) e la Lena, ai quali si aggiungono, seppure con dimensioni lievemente minori, l’Amur e la Kolyma. Al di fuori di questi fiumi, di rilevanza mondiale, esistono altre decine di fiumi di lunghezza superiori ai 1 000 km.

Riguardo ai laghi, eccettuati i due maggiori, situati ai confini meridionali (mar Caspio e Bajkal), i maggiori sono situati nella parte europea; sono mediamente poco profondi, vista la debole ondulazione del territorio (Ladoga, Onega, Il’men’, lago dei Ciudi).

Quando andare[modifica]

La Russia è essenzialmente divisa da nord a sud tra i seguenti climi:

  • polare o subpolare sulle coste settentrionali bagnate dal Mar Glaciale Artico, coperte dalla tundra
  • temperato freddo, in gran parte della Siberia e nel nord della Russia europea, coperte dalla taiga, la foresta che domina il paesaggio russo
  • continentale vero e proprio, con scarse precipitazioni, tipico della parte meridionale, dominata dalla steppa
  • subtropicale umido, nel breve tratto costiero sul mar Nero

Cenni storici[modifica]

Una potenza imperiale[modifica]

L'identità russa può essere ricondotta al Medioevo, il suo primo stato noto come "Rus' di Kiev" e la sua religione radicata nel cristianesimo bizantino, che fu adottata da Costantinopoli. Tuttavia non è considerata parte della corrente europea fino al regno dello zar Pietro il Grande, che regnò fino al 1725. È stato un profondo europeista e il primo zar a visitare l'Europa in senso stretto.

Pietro il Grande fondò l'impero russo nel 1721, anche se la dinastia dei Romanov era al potere dal 1613. Pietro, uno dei leader più carismatici e forti della Russia, costruì le fondamenta dell'impero su una cultura politica centralizzata e autoritaria, forzando un "occidentalizzazione" della nazione. Fu per questo che trasferì la medievale e insulare capitale di Mosca a San Pietroburgo, una città costruita con la forza della sua volontà e la forza del suo tesoro. Modellato in gran parte sugli stili di Francia e Italia, San Pietroburgo divenne nota come "Finestra sull'occidente" della Russia e ha adottato i costumi e lo stile delle corti reali d'Europa occidentale, fino al punto di adottare il francese come lingua preferita.

L'impero russo ha raggiunto il suo picco a cavallo tra il XVIII e il XIX secolo, producendo numerose figure variopinte e illuminate, come Caterina la Grande, Dostoevskij e Tolstoj. Tuttavia, il divario tra la dinastia autoritaria e i suoi soggetti è diventato più evidente ad ogni generazione. Entro la fine del XIX secolo, crisi politiche seguite in rapida successione, da ribellioni e repressioni legate in un circolo vizioso di morte e disperazione. I tentativi occasionali da parte dei Romanov e delle classi privilegiate per riformare la società e migliorare le condizioni delle classi inferiori si sono sempre conclusi in un fallimento. Russia entrò nella prima guerra mondiale nell'unione della "Triplice Intesa", come altri imperi europei, con risultati catastrofici per se stessa. Lo zar Nicola II e sua moglie, una nipote della regina Vittoria, ha dimostrato di essere inetto, debole e distratto da tragedie personali e gli oneri della guerra. Il governo si è dimostrato incapace di trattenere la rivoluzione russa del 1917. Deposto e tenuto agli arresti domiciliari, Nicholas, Alexandra, e i loro figli, e con essi la dinastia Romanov, furono sterminati con armi da fuoco nello scantinato della casa padronale di Ekaterinburg e sepolti in tombe anonime che furono trovate dopo il comunismo e seppelliti nuovamente nella cattedrale dei Santi Pietro e Paolo a San Pietroburgo.

Sede del comunismo[modifica]

La prima guerra mondiale ha distorto le istituzioni governative e sociali della Russia imperiale, fino al punto di rottura della Rivoluzione nel 1917. A seguito di un breve governo ad interim guidato da socialdemocratico Alexander Kerensky, la fazione bolscevica del Partito Comunista Marxista sotto Vladimir Lenin prese il potere, ritirando la Russia dalla guerra, ed epurandola da religiosi, dissidenti politici, aristocratici, borghesi, la classe di ricchi kulak e classi agricole indipendenti. Una guerra civile brutale tra l'"Armata Rossa" del comando comunista e l'"Armata Bianca" della nobiltà e borghesia durò fino al tardo 1920. Nei suoi anni al potere, Lenin usò l'Armata Rossa, l'apparato di sicurezza interna, e la leadership del Partito Comunista per sterminare e imprigionare milioni di oppositori politici, lanciano una campagna di terrore per assicurare una rigorosa ortodossia comunista, controllo di sicurezza sui frammenti del vecchio impero dei Romanov, e "collettivizzare" agricoltori e l'agricoltura in gigantesche aziende agricole di proprietà statale.

Lo stato rivoluzionario non era direttamente governato dai funzionari preporti al controllo del governo, che è stato istituito in nome dell'Unione delle Repubbliche Socialiste Sovietiche (URSS). Il governo, nel senso comunemente inteso è stato in gran parte irrilevante sia in pratica che nella teoria comunista durante gli anni del controllo comunista. Il vero potere stava nella direzione del Partito comunista, l'Armata Rossa, e l'apparato di sicurezza interna (polizia segreta).

Dopo la morte di Lenin nel 1924, seguì una lotta di potere tra la leadership bolscevica con Josef Stalin, il nuovo leader emergente del Partito comunista e dittatore dell'Unione Sovietica. La brutale epoca di Stalin (1928-1953) è stata caratterizzata da ondate di "eporazioni" in cui sospetti dissidenti nel governo, il partito, l'Armata Rossa, e anche le forze di sicurezza sono stati uccisi o esiliati nei gulag (campi di prigionia) prove minime o nulle. Oltre a seguire la forzata collettivizzazione di Lenin dell'agricoltura e la distruzione della proprietà privata e della libertà economica, Stalin ha introdotto un sistema economico spietato ("socialismo in un solo paese"), che ha rapidamente industrializzato l'URSS. Anche se visto come meno idealista del suo predecessore, Stalin ha inesorabilmente perseguito la rivoluzione internazionale attraverso il controllo "russocentrico" "Comintern" sui partiti comunisti dei paesi stranieri, e lo spionaggio straniero.

La seconda guerra mondiale, dal punto di vista sovietico, iniziò bruscamente con l'ingresso di Stalin in un patto di non aggressione con la Germania nazista. Il trattato, che scosse i governi occidentali nel profondo, stordendo la sinistra in Europa e in America, garantendo a Hitler mano libera per lanciare la guerra contro Polonia, Francia e Inghilterra. Il Patto ha inoltre concesso all'URSS di invadere e conquistare la neutrale Finlandia e di prendere in consegna tutta la Polonia orientale, dopo l'invasione tedesca nel 1939. Infine, nel giugno 1941, dopo aver conquistato la Francia e la maggior parte del resto dell'Europa occidentale, Hitler si ritorse contro il suo ex alleato e invase l'Unione Sovietica. Un cambiamento di alleanza di necessità con le nazioni occidentali è stato determinante nella sconfitta del nazismo nel 1945. Le sanguinose campagne dell'Armata Rossa sul fronte orientale, concluse con la cattura di Berlino, provocarono oltre 20 milioni di morti russi, la maggior parte di loro vittime civili, o soldati gettati in orribili battaglie terrestri.

A conclusione della seconda guerra mondiale, l'URSS si mosse rapidamente per stabilire il controllo su tutta l'Europa orientale. Annesse gli Stati baltici e instaurò regimi comunisti in Germania orientale, Polonia, Cecoslovacchia, Ungheria, Bulgaria, Jugoslavia, Romania e schiacciato effettivamente i dissidenti politici. In Asia, ha anche aiutato ad installare governi comunisti in Mongolia, Cina, Vietnam del Nord e Corea del Nord. Critici occidentali descrissero l'URSS e i suoi "satelliti" europei e asiatici come intrappolati dietro un "cortina di ferro" delle economie totalitarie e dagli spietati comandanti. Partito Comunista di Jugoslavia riuscì a stabilire un grado di indipendenza da Mosca, ma le rivolte in Ungheria (1956) e Cecoslovacchia (1968) sono stati sedate in modo spietato.

Dopo la morte di Stalin nel 1953, la sovietica industria pesante e militare avrebbe potuto continuare a crescere sotto Georgy Malenkov (1953-1955) e Nikita Khrushchev (1955-1964), i successori di Stalin come Segretario Generale del Partito. Anche se sono stati fatti tentativi per produrre beni di consumo, gli sforzi di solito falliti, e l'URSS ha continuato a lottare sotto il giogo di collettivizzazione e totalitarismo. Nel 1956, Khrushchev ha rinunciato agli eccessi del regime di Stalin e ha iniziato la sua campagna atta "destalinizzare" l'economia e la società dell'URSS. I risultati sono stati svariati, e Khrushchev stesso fu deposto. Nel 1960, l'URSS ha iniziato la corsa allo spazio ed è stato il primo a lanciare un satellite (Sputnik), un essere vivente (il cane Laika) e un uomo (Yuri Gagarin) nello spazio. L'Unione Sovietica ha raggiunto il suo picco in ambito militare, diplomatico, e industriale durante gli anni di Leonid Brezhnev (1964-1982). Ma la continua corruzione e il malessere economico hanno inesorabilmente condotto a una crisi che alla fine ha portato il Segretario Generale Mikhail Gorbaciov (1985-1991) a introdurre la glasnost (trasparenza) e perestroika (limitata libertà economica). Le sue iniziative inavvertitamente hanno rilasciato forze che fino al dicembre 1991 scheggiarono l'impero. I satelliti europei si liberarono dal dominio dall'URSS e loro dirigenti comunisti locali e l'URSS intera collassarono dando vita a 15 paesi indipendenti.

Una nascente democrazia[modifica]

Memoriale a Veliky Novgorod di Viking Ryurik e i successivi 1000 anni di storia russa

La Federazione russa emerge dall'Unione Sovietica, accompagnata da una tempesta di problemi. Il primo leader della nazione di recente formazione è stato Boris Eltsin, che è salito al potere fino a un tentativo di colpo di stato da parte del KGB. Eltsin in gran parte è riuscito a trasferire il controllo del Paese dalla vecchia élite sovietica al suo proprio apparato oligarchico. Eltsin era un leader carismatico ampiamente sostenuto dall'Occidente, ma il suo governo ha dimostrato di essere instabile. Un'ondata di disagio economico ha messo l'economia russa in rovina e ha lasciato l'esercito sotto-finanziato e indisciplinato. Durante questo periodo, la criminalità organizzata russa e il suo rapporto con il governo, ormai universalmente riconosciuto come corrotto e incompetente, assunse un maggiore controllo sulla nazione, anche se le riforme politiche erano in corso. Ironia della sorte, prima di arrivare al potere Eltsin aveva etichettato la Russia come "il più grande Stato di mafia nel mondo".

La Russia era anche in guerra con i separatisti ceceni, cosa che ha avuto conseguenze devastanti per la già debole economia russa. Corruzione diffusa, povertà, e problemi politici e sociali su larga scala, alla fine costrinsero Eltsin alle dimissioni, e Vladimir Putin terminato il suo mandato residuo (Gennaio-Aprile 2000) in qualità di Presidente. Un ex ufficiale del KGB sotto il regime comunista, e capo del servizio di spionaggio russo sotto Eltsin. Putin ha imposto la propria personalità e volontà ai quartieri ribelli e criminali del Paese, ma è stato molto più condannato per il suo comportamento autoritario. Dopo aver terminato il suo mandato costituzionale (2000-2008), Putin si è dimesso da presidente, ma ha continuato a controllare il governo attraverso il suo successore consacrato, Dmitry Medvedev. Senza alcuna sorpresa, Putin ha ripreso nuovamente la presidenza quando nel 2012 fu nuovamente candidabile.

Dal 2000, sotto il dominio diretto e indiretto di Putin, l'economia si è ripresa dalla crisi, grazie in una parte tutt'altro che trascurabile, a cinque volte l'aumento dei prezzi delle materie prime che la Russia ha in abbondanza. L'inflazione è scesa giù da cifre triple a unità singole, la povertà è stata ridotta, e la Russia è riemersa come potenza economica, politica e militare. Questa performance è stata spesso chiamata "miracolo russo".

Oggi, la Russia moderna deve ancora recuperarsi pienamente dalla stasi che ha colpito il paese negli ultimi anni, con l'inflazione che fa salire i prezzi; un onere sempre più inarrestabile per combattere la corruzione dilagante, un sistema politico sotto-competitivo, il conflitto nel Caucaso del Nord, una crisi demografica e la diminuzione di competitività economica. I russi sembra anche che affrontino il problema di concilio dei successi di Putin con i suoi impulsi totalitari e auto-celebrativi. Tuttavia, i russi hanno raggiunto uno stile di vita molto migliore dopo la caduta dell'Unione Sovietica.

Lingue parlate[modifica]

Il russo è l'unica lingua ufficiale di Stato pertanto è la lingua franca per comunicare in tutto il Paese. I russi sono orgogliosi della loro lingua culturalmente diversa che fa parte della famiglia delle lingue slave. In particolare appartiene al sotto gruppo delle lingue slave orientali, strettamente legata al quella ucraina e bielorussa, anche se correlata ad altre lingue slave, come il bulgaro, croato, ceco (per citarne alcuni). Tra loro sono mutuamente intelligibili, ma comunque condividono una leggera somiglianza. Il russo è considerato una delle lingue più difficili da imparare, soprattutto a causa di una grammatica molto complicata. Tuttavia, è meno difficile da imparare rispetto ad altre lingue affini. Non sarà facile imparare la lingua in poco tempo; quindi può essere opportuno concentrarsi nell'imparare alcune frasi fatte e l'alfabeto cirillico (ad esempio "ресторан" si scrive "restoran" in alfabeto latino, che significa "ristorante") in modo da avere la possibilità di riconoscere i nomi delle strade, etichette e insegne pubbliche. Familiarizzare con il cirillico è immensamente utile, non solo per la Russia, ma per un certo numero di altri paesi, e di per sé non particolarmente complicato.

Imparare il russo è molto difficile, nonostante condivida un'ancestrale radice indoeuropea con l'inglese. Il cirillico utilizza molte lettere dell'alfabeto latino, ma assegna suoni diversi a molte di loro. Il linguaggio utilizza tre generi grammaticali (maschile, femminile e neutro), sei casi grammaticali e il posizionamento libero dell'accento, i quali concorrono a rendere l'apprendimento del russo una strada decisamente in salita.

Monastero della Trinità a Sergiev Posad: la casa spirituale della Chiesa ortodossa russa

L'inglese è diventato un requisito nel mondo degli affari, e molti cittadini russi tra i più giovani (in particolare a Mosca e San Pietroburgo) conosce abbastanza l'inglese per comunicare. Al di fuori delle grandi città turistiche l'inglese è generalmente inesistente, quindi è bene avere con sé un frasario per prepararsi ad una lenta comunicazione unita a parecchia gestualità interpretativa.

La Russia ha centinaia di lingue e afferma di sostenerne la maggior parte. Linguisti sovietici li hanno documentati nei primi decenni dell'URSS facendo si che adottassero tutte il sistema di scrittura in cirillico (tranne la lingue careliana, vepsa, ingrica, votica e sami di Ter). Alcune sono state divenute lingue co-ufficiali locali. Russia meridionale ha influenze dal turco, mongolo e dal tunguse; mentre la Russia settentrionale con le lingue finniche e samoiede. L'angolo sud-ovest ha una varietà di lingue caucasiche; il nord-est ha alcuni Lingue ciukotko-kamciatke. Tuttavia, una infarinatura di russo aiuterà notevolmente i viaggiatori indipendentemente da dove si trovino.

La religione ortodossa russa è uno dei più antichi rami del cristianesimo al mondo e continua ad avere un grande seguito, nonostante sia stata repressa durante il periodo comunista. La lingua parlata nelle chiese ortodosse russe durante le cerimonie è l'antico slavo ecclesiastico, che differisce notevolmente da russo moderno.

Russia ospita diversi centri culturali ed educativi per imparare il tedesco, francese, inglese, spagnolo, giapponese e altre lingue straniere.

Letture suggerite[modifica]

  • Richard Pipes, La Russia. Potere e società dal Medioevo alla dissoluzione dell'ancien regime, Milano, Leonardo editore, 1992, ISBN 88-355-0136-9.
  • Nicholas V. Riasanovsky e Sergio Romano, Russia contemporanea in Storia della Russia, Milano, Bompiani, 1992, ISBN 88-452-1848-1.
  • Giuseppe D’Amato, Il Diario del Cambiamento. Urss 1990 – Russia 1993, Milano, Greco&Greco editori, 1998, ISBN 88-7980-187-2.


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Russia centrale — Comrprende Mosca, Oblast' di Ivanovo, Oblast' di Kaluga, Oblast' di Kostroma, Oblast' di Mosca, Oblast' di Rjazan', Oblast' di Smolensk, Oblast' di Tver', Oblast' di Tula, Oblast' di Vladimir e Oblast' di Jaroslavl'. La regione più ricca del paese, dominata da architetture spettacolari ed edifici storici. È il punto d'accesso per l'Europa e ospita anche la capitale.
      Černozem'e — Comprende Oblast' di Belgorod, Oblast' di Brjansk, Oblast' di Kursk, Oblast' di Lipeck, Oblast' di Orël, Oblast' di Tambov e Oblast' di Voronež. A sud della Russia centrale, la regione è famosa per il suo suolo ricco, profondo e nero (Chernozem in russo significa "Suolo nero"). Questa regione è stata al centro degli scontri durante la seconda guerra mondiale.
      Russia nordoccidentale — Comprende San Pietroburgo, Oblast' di Arcangelo, Carelia, Repubblica dei Komi, Oblast' di Leningrado, Oblast' di Murmansk, Nenecia, Oblast' di Novgorod, Oblast' di Pskov e Oblast' di Vologda. Ospita la vecchia capitale imperiale San Pietroburgo anche nota come capitale settentrionale. Unisce alcuni bei panorami dei grandi laghi Ladoga e Onega, forti medioevali dell'Oblast' di Pskov e la regione lacustre di Carelia inoltre è il punto d'accesso per i territori scandinavi.
      Oblast' di Kaliningrad — Spesso considerata come parte della Russia nordoccidentale. L'unica exclave russa, Kaliningrad oblast consente alla Russia di confinare con Polonia e Lituania.
      Russia meridionale — Comprende Adighezia, Cecenia, Dagestan, Inguscezia, Cabardino-Balcaria, Calmucchia, Karačaj-Circassia, Territorio di Krasnodar, Ossezia Settentrionale-Alania, Oblast' di Rostov, il Territorio di Stavropol' e la Crimea. La più calda regione del paese, con belle città come la subtropicale Sochi, e consente di raggiungere anche la montana del Caucaso settentrionale.
      Regione del Volga — Comprende Oblast' di Astrachan', Ciuvascia, Oblast' di Kirov, Repubblica dei Mari, Mordovia, Oblast' di Nižnij Novgorod, Oblast' di Penza, Oblast' di Samara, Oblast' di Saratov, Tatarstan, Udmurtia, Oblast' di Ul'janovsk e Oblast' di Volgograd. La regione più industrializzata dell'intero paese, nota per la produzione in larga scala di equipaggiamento militarein città come Izhevsk, e per la sua ricca storia e cultura.
      Urali — Comprende Baschiria, Oblast' di Čeljabinsk, Chantia-Mansia, Oblast' di Kurgan, Oblast' di Orenburg, Territorio di Perm', Oblast' di Sverdlovsk, Oblast' di Tjumen' e Circondario autonomo Jamalo-Nenec. Una delle più prosperose regioni, nota per la produzione di molte delle risorse necessarie al paese.
      Siberia — Comprende Territorio dell'Altaj, Repubblica dell'Altaj, Buriazia, Oblast' di Irkutsk, Oblast' di Kemerovo, Chakassia, Territorio di Krasnojarsk, Oblast' di Novosibirsk, Oblast' di Omsk, Oblast' di Tomsk, Tuva e Territorio della Transbajkalia (Zabaykalsky Krai). La più grande area del paese variegata in panorami e temperature annuali con notevoli laghi, fiumi più lunghi al mondo, ma per gran parte paludosa nel centro e al nord. È un buon punto d'accesso per il continente asiatico.
      Russia orientale — Comprende Oblast' dell'Amur, Circondario autonomo della Čukotka, Oblast' autonoma ebraica, Territorio della Kamčatka, Territorio di Chabarovsk, Oblast' di Magadan, Territorio del Litorale (Primorsky Krai), Oblast' di Sachalin e Sacha-Jacuzia. Uno dei luoghi più freddi di tutta la Russia, anche sede della città più fredda del mondo, Yakutsk. Universalmente nota per i suoi parchi nazionali, bellezze paesaggistiche e permette ai viaggiatori di vedere i vulcani della Kamčatka. Buon punto d'accesso per la Corea del Nord, la Cina e la Mongolia.

Centri urbani[modifica]

Il museo Ermitage a San Pietroburgo
  • Mosca (Москва) — La gigantesca capitale russa è una delle più grandi città del mondo e ha infinite attrazioni da offrire ad un visitatore avventuroso.
  • Chabarovsk (Хабаровск) — Uno dei principali centri dell'estremo oriente russo.
  • Ekaterinburg (Екатеринбург) — Il centro della regione degli Urali e uno dei principali centri culturali della Russia è una buona sosta sulla Transiberiana e un punto di arrivo per i visitatori dagli Urali, oltre che seconda piazza finanziaria russa.
  • Irkutsk (Иркутск) — La città siberiana preferita al mondo, che si trova ad un ora dal Lago Baikal sulla Transiberiana.
  • Kaliningrad (Калининград) — Capoluogo dell'omonimo Oblast', racchiuso tra Polonia e Lituania.
  • Kazan' (Казань) — La capitale della cultura Tatara è una città attraente nel cuore della regione del Volga con un impressionante cremlino.
  • Krasnojarsk (Красноя́рск) — Fondata nel luglio 1628 come fortezza alla confluenza del Kača nelle rive del fiume Enisej, a metà del suo corso.
  • Magnitogorsk (Магнитогорск) — Prende il nome dal monte Magnitnaja, una montagna quasi interamente fatta di ferro puro.
  • Murmansk (Мурманск) — Porto di mare sulla baia della Kola, a 32 km dal Mare di Barents.
  • Nižnij Novgorod (Нижний Новгород) — Spesso trascurata nonostante sia una delle più grandi città della Russia. Nizhny Novgorod merita una visita per il suo cremlino, il museo Sakharov, e il vicino Monastero Makar'ev.
  • Novosibirsk (Новосибирск) — Importante nodo per i trasporti in cui vi passa anche la ferrovia Transiberiana.
  • Samara (Самара, ex Kuibyshev) — Importante città, soprattutto sotto il punto di vista sociale, politico, economico, industriale e culturale; situata sulla riva sinistra del fiume Volga.
  • San Pietroburgo (Санкт-Петербург, ex Leningrado) — Capitale culturale e un tempo anche politica della Russia. Ospita l'Ermitage, uno dei migliori musei del pianeta, mentre il centro della città è di per sé un museo vivente a cielo aperto, rendendo questa città una delle destinazioni più importanti al mondo.
  • Saratov (Саратов) — Importantissimo porto sul Volga e un grosso centro industriale.
  • Soči (Сочи, in inglese Sochi) — Privilegiata località balneare del Mar Nero della Russia che deve gran parte della sua fama all'estero per aver ospitato le Olimpiadi invernali del 2014.
  • Velikij Novgorod (Великий Новгород) — In città e nei suoi dintorni preserva dei monumenti storici protetti dall'UNESCO.
  • Vladivostok (Владивосток) — Spesso definita (ironicamente) come la "San Francisco russa"; piena di strade collinari e navi da guerra. Questa è la principale città del Pacifico della Russia e il capolinea della Transiberiana.
  • Volgograd (Волгоград) — Conosciuta formalmente come Stalingrado, soprattutto a causa delle vicende che la coinvolsero durante la seconda guerra mondiale. Oggi sede di un enorme monumento ai caduti.

Altre destinazioni[modifica]

Lago Baikal, il lago più profondo al mondo
  • Anello d'Oro — Un popolare itinerario di città e villaggi piuttosto storici che formano un anello intorno a Mosca.
  • Confine tra Europa e AsiaEkaterinburg è una destinazione molto popolare per scattare un po' di foto a cavallo dei due continenti.
  • Dolmens caucasici — Antichi edifici dall'utilizzo ignoto situati in molti luoghi in tutto il Caucaso, si possono trovare anche nei pressi di Soči, come ad esempio a Lazarevskoe, le cui guide autorizzate sono in grado di mostrare dei grandi dolmen di pietra nei boschi locali. Può capitare che la gente del posto mostri a pagamento dei piccoli dolmen, che per lo più sono falsi e fatti di cemento.
  • Dombai — Sebbene non abbia una gran fama internazionale, questa è la più bella località montana del Caucaso settentrionale.
  • Foresta vergine di Komi — Profondamente remota e difficile da visitare, ma questa è di gran lunga più grande area selvaggia d'Europa, contenente più grande parco nazionale della Russia: lo Yugyd Va. È un patrimonio dell'UNESCO.
  • Isola Kiži — Uno dei luoghi più preziosi di tutta la Russia. L'isola Kiži sul lago di Onega è famosa per il sua spettacolare complesso di chiese tradizionali in legno.
  • Isole Soloveckie — A nord nel Mar Bianco, in cui ospita il bellissimo monastero di Solovki, servito sia come fortezza militare che come gulag durante tutta la sua tortuosa storia.
  • Kamčatka — La regione dei vulcani attivi, geyser, sorgenti minerali e degli orsi che camminano per le strade.
  • Lago Baikal — Detto "la perla della Siberia", vanta il primato del "lago più profondo del mondo". Una destinazione notevole per tutti coloro che amano la vita all'aria aperta.
  • Mamaev Kurgan — Un enorme monumento e museo eretto sul campo di guerra sul in cui si svolse la battaglia più cruciale del ventesimo secolo: quella di Stalingrado.
  • Transiberiana — La più lunga escursione in treno che si possa effettuare. Oltre 9,000 km separano i due capolinea (Mosca, Vladivostock).


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Avvertimento di viaggio Restrizioni sui visti: I visti che il governo russo emette non sono validi per viaggiare in circa 40 città della Federazione russa, dal momento che queste sono chiuse all'accesso da parte di persone non russe. Per poter viaggiare in queste città bisogna chiedere un permesso speciale da parte del governo russo, la quale richiesta viene, di norma, rifiutata a meno che non si abbiano particolari motivi validi. È presente, ivi, una lista di città chiuse in Russia

Passaporto e visto d'ingresso. L'ambasciata italiana si trova a Mosca.

La richiesta del visto deve essere inoltrata con un certo anticipo (1-2 mesi) ma pagando di più (circa €70) il visto può essere ottenuto in tre giorni invece degli abituali 4-10 giorni.

Il rilascio del visto è però subordinato alla Lettera d'Invito. Questa può essere ottenuta solo tramite quelle agenzie turistiche o alberghi accreditati a farlo dal Ministero degli Esteri Russo. Occorrerà pertanto prenotare l'albergo tramite uno di questi soggetti.

Da notare però che se si prenota un albergo per due giorni si otterrà un visto di una durata equivalente e non per un mese per cui è meglio servirsi di un'agenzia che, dietro pagamento, rilasci il visto. In rete abbondano le truffe. Siti di agenzie-fantoccio promettono di espletare le procedure inerenti al visto ma una volta intascato il denaro non si fanno più vivi con quanti hanno abboccato.

Alcuni consolati non accettano lettere d'invito spedite via fax o email ma richiedono che l'originale sia spedito tramite corrieri postali.

L'elenco dei consolati russi in Italia è reperibile sul sito dell'ambasciata.

Il rilascio del visto per viaggio a scopi di affari e di studi ha una procedura diversa essendo diverso il soggetto che lo rilascia (impresa o università locale).

Una volta arrivati in territorio russo occorrerà compilare un foglio in duplice copia con i propri dati. Di questi l'originale è per l'ufficio immigrazione e sarà consegnato in dogana, l'altro, debitamente timbrato, rimarrà a noi e dovrà essere consegnato al momento di uscire dal paese. Come al solito è consigliabile conservarlo con la massima cura e di non perderlo per evitare grane e sanzioni pecuniarie.

Chi entra con dispositivi elettronici di un certo valore, dovrà registrarli in dogana. Spesso i funzionari di dogana rifiutano di farlo con la scusa che non è necessario. Dovrete invece insistere. La stessa raccomandazione vale per chi introduce nel paese strumenti musicali antichi o che abbiano tale apparenza.

Vige l'obbligo di registrarsi entro tre giorni dall'arrivo presso un ufficio del Servizio Federale di Immigrazione (ex OVIR). Quest'onere è espletato dall'albergo presso il quale si alloggia. Se invece si è scelta una sistemazione diversa (B&B) occorrerà rivolgersi a un'agenzia per la vidimazione del proprio passaporto. L'operazione va ripetuta ogni volta che si cambia città.

Esenzione dal visto[modifica]

San Pietroburgo può essere visitata senza visto se arrivate e ripartite in barca

C'è un'eccezione per alcuni passeggeri di crociera, in arrivo e in partenza dalla Russia in barca. Non hanno bisogno di un visto se rimangono in Russia meno di 72 ore. Alcuni esempi sono le crociere sul canale Saimaa da Lappeenranta (Finlandia) a Vyborg e le crociere della St.Peter Line a San Pietroburgo da Helsinki, Tallinn o Stoccolma. Non prolungate la permanenza senza visto. Se eccedete, sarà necessario fare domanda per un visto di uscita, e si dovrà pagare una multa di almeno 500€ e non si potrà entrare in Russia con una esenzione dal visto per i prossimi cinque anni. Il processo di ottenimento del visto in questo caso può durare più di una settimana, durante la quale è necessario pagare per il vostro soggiorno e cibo.

Arrivo e dogana[modifica]

Arrivati ​​in Russia, si dovrà compilare una scheda di atterraggio. Come nella maggior parte dei posti, la metà è trattenuta dai doganieri in entrata e l'altra parte deve rimanere con il passaporto fino alla vostra partenza Russia. Di solito è stampata sia in russo e in inglese anche se altre lingue possono essere disponibili. Uscendo dalla Russia, una carta atterraggio smarrita può essere ignorata pagando una multa nominale.

Di solito, sarà permesso di entrare e rimanere in Russia per la durata del visto ma il funzionario dell'immigrazione può decidere diversamente, anche se questo è improbabile.

Chi entra in Russia con oggetti di valore elettronici o con strumenti musicali (soprattutto violini che sembrano antichi e costosi), oggetti d'antiquariato, grandi quantità di valuta, o altri oggetti sono tenuti a dichiararlo sulla carta di dichiarazione doganale e deve insistere per avere la carta timbrata da un funzionario doganale all'arrivo. Anche se ufficialmente affermeranno alla dogana che non è necessario dichiarare tali articoli, insistere su un timbro sulla dichiarazione. Avendo questo timbro si può evitare notevoli problemi (multe, confisca) al momento della partenza dalla Russia qualora l'agente doganale alla partenza decidesse che un oggetto avrebbe dovuto essere dichiarato al momento dell'ingresso.

Registrazione[modifica]

Arrivare con una rompighiaccio a propulsione nucleare è pur sempre un'opzione

All'arrivo in Russia e successivamente al suo arrivo in ogni città nuova, devi essere registrato entro 7 giorni dall'arrivo. Il padrone di casa in quella città (non necessariamente quello che ha emesso l'invito) è responsabile per la registrazione. La prova di registrazione è un foglio di carta con un grande timbro blu su di esso. L'iscrizione costa denaro, è fastidioso e non è generalmente controllata dopo aver lasciato la Russia. Tuttavia, vale la pena farlo almeno nella prima città che si visita. Gli alberghi più grandi non consente il check-in senza vedere la propria registrazione (se siete stati in Russia per più di 7 giorni lavorativi) e i poliziotti corrotti che insistono che la mancanza di registrazione è colpa tua sono più fastidiosi e più costosi da pagare rispetto alla quota di iscrizione.

Questa legge è una reliquia dai giorni sovietici di migrazione interna controllata. Oggi, anche i russi dovrebbero registrarsi se si muovono tra le città. La linea ufficiale è che questi costosi pezzi di carta con francobolli blu, aiutano a controllare l'immigrazione clandestina dai paesi più poveri ai confini meridionali della Russia in Asia centrale, Caucaso, Cina e anche Corea del Nord.

Permanenza oltre il visto[modifica]

Prolungare la propria permanenza oltre la durata consentita dal visto, anche per pochi minuti, potrebbe costringervi ad ottenere un un nuovo visto di uscita valido. Si può ottenere un estensione del visto dal funzionario consolare in un aeroporto a fronte del pagamento di una multa se la permanenza in eccesso è inferiore a tre giorni, ma questo non è garantito. In generale, però, ottenendo una proroga si richiede un intervento da parte dello sponsor, il pagamento di una multa, e un'attesa fino a tre settimane.

Fate attenzione se il volo parte dopo la mezzanotte e di essere consapevoli del momento in cui il treno attraversa il confine. Le guardie di frontiera non consentiranno la partenza anche per soli 10 minuti dopo la scadenza del visto! Un errore comune è il treno per Helsinki, che entra in Finlandia solo dopo la mezzanotte.

Se il superamento del visto è stato a causa di motivi medici, il Servizio federale di migrazione può invece emettere un certificato di rimpatrio piuttosto che un visto di uscita, che è valido per lasciare la Russia entro dieci giorni dall'emissione.

In aereo[modifica]

La falce e martello vola su Aeroflot

Mosca e San Pietroburgo sono servite da voli diretti dalla maggior parte delle capitali europee, e Mosca ha anche voli diretti da molte città in Asia orientale, Asia meridionale, Africa, Medio Oriente e America del Nord. Usa i voli non-stop dagli Stati Uniti verso la Russia sono offerti da Singapore Airlines (da Houston a Mosca, Domodedovo), Delta Air Lines (da New York e Atlanta a Mosca, Sheremetyevo), United Airlines (da Washington a Mosca, Domodedovo) e Aeroflot (da New York, Washington e Los Angeles a Mosca, Sheremeryevo). Ci sono anche servizi non-stop offerti da Toronto e Montreal, in Canada a Mosca, Domodedovo operato da Transaero.

Ci sono tre aeroporti internazionali a Mosca: Sheremetyevo nel nord-ovest, Domodedovo nel sud e Vnukovo nel sud-ovest. Sebbene ognuno di essi ha un collegamento ferroviario veloce (RUB320) per una delle stazioni principali della città, queste stazioni sono abbastanza distanti, quindi gli spostamenti tra gli aeroporti sono piuttosto impegnativi, necessitando diverse ore di transito tra voli di aeroporti diversi. Un taxi tra qualsiasi aeroporto dovrebbe costare circa 1.500 RUB (preparatevi a negoziare duramente). Con i mezzi pubblici, i costi variano da circa 200 RUB per gli autobus a poco meno di 700 RUB per i treni Aeroexpress. Il sistema è molto poco pratico quindi non aspettatevi un trasferimento facile, conveniente o veloce.

  • Sheremetyevo (IATA: SVO), ampliato notevolmente nel 2010, dispone di cinque terminali in due settori. Terminal B (la vecchia Sheremetyevo-1) e C costituiscono il settore settentrionale e fornisce servizi per lo più domestici e voli charter. I nuovi terminali D ed E, insieme con il più vecchio Terminal F (il vecchio Sheremetyevo-2, costruito per le Olimpiadi di Mosca del 1980), formano il settore meridionale che serve voli internazionali, soprattutto dell'alleanza SkyTeam, e anche i voli nazionali Aeroflot.
  • Domodedovo (IATA: DME) è un aeroporto moderno e d'alta classe con un unico terminale spazioso. Serve sia i voli nazionali che internazionali per la maggior parte delle aziende russe e internazionali.
  • Vnukovo (IATA: VKO) è un aeroporto più piccolo ed è generalmente gestito da compagnie low-cost. Nel 2012, subì un'moderna ristrutturazione e la costruzione di un nuovo terminal più spazioso.


Ci sono aeroporti in tutte le grandi città della Russia. Alcuni servizi internazionali possono essere trovati in: Novosibirsk, Soči, Vladivostok, Kaliningrad, Ekaterinburg. Il servizio internazionale presso altre destinazioni è molto più limitato.

Le compagnie aeree locali sono elencate nella sezione Come spostarsi.

Compagnie aeree low-cost[modifica]

Paese d'origine Compagnia Vola a Vola da
Austria NIKI Mosca (Domodedovo) Vienna (Aeroporto di Vienna-Schwechat)
Germania Air Berlin Mosca (Domodedovo) Berlino (Berlino Tegel), Düsseldorf (Aeroporto internazionale di Düsseldorf), Monaco di Baviera (Aeroporto Franz Josef Strauss) e Stoccarda (Aeroporto di Stoccarda). C'è anche un collegamento da Berlino (Berlino Tegel) a San Pietroburgo (aeroporto di Pulkovo). Offre voli anche da aeroporti italiani (con scalo in città tedesche).
Germania Germanwings Mosca (Vnukovo) Berlino (Berlino Schönefeld), Colonia (Aeroporto di Colonia-Bonn), Amburgo (Aeroporto di Amburgo-Fuhlsbüttel) e Stoccarda (Aeroporto di Stoccarda). Ci sono anche i collegamenti da Berlino e Colonia a San Pietroburgo (Aeroporto di Pulkovo)
Grecia Aegean Airlines Mosca (Domodedovo) Atene (Aeroporto di Atene-Eleftherios Venizelos) e Salonicco (Aeroporto di Salonicco-Macedonia)
Italia Evolavia Mosca (Domodedovo) Ancona (Aeroporto Raffaello Sanzio)
Italia Meridiana Mosca (Domodedovo) Catania, Milano, Napoli, Olbia e Verona
Norvegia Norwegian San Pietroburgo (Pulkovo) Oslo (Aeroporto di Oslo-Gardermoen)
Spagna Vueling Mosca (Domodedovo) Barcellona (Aeroporto di Barcellona)
Emirati Arabi Uniti Emirates Mosca (Domodedovo) e San Pietroburgo (Pulkovo) Dubai. Nuovi aerei di alta qualità; un po' caro ma a volte hanno promozioni davvero a buon mercato. Una buona opzione per le connessioni da India, Sud-est asiatico e Australia.
Emirati Arabi Uniti Etihad Mosca (Domodedovo) Abu Dhabi. Compagnia relativamente nuova ma competitiva sul mercato europeo per connessioni verso Asia e Australia. Offre tariffe di sola andata, che sono solo leggermente più costose della metà di una tariffa andata/ritorno.
Qatar Qatar Airways Mosca (Domodedovo) Doha. Una delle sole 5 ​​compagnie aeree al mondo, ad essere stata valutata da Skytrax con 5 stelle. Tuttavia, le tariffe per i collegamenti dall'Asia sono spesso molto modeste.

In auto[modifica]

Viaggiare in Russia in auto può essere difficile. Le strade possono essere poco o per niente segnalate e con scarsa manutenzione, soprattutto al di fuori delle zone urbane. I numeri stradali non sono ben marcati, e le indicazioni di direzione sono normalmente scritte solo in russo. I servizi di autonoleggio stanno solo cominciando a svilupparsi nelle grandi città come Mosca o San Pietroburgo e sono costosi.

Attraversare il confine in auto è un'esperienza particolare.

Non c'è dubbio che il viaggio in auto è il modo migliore per vedere il paese, ma è un'impresa rischiosa raccomandabile solo per i più coraggiosi e capaci.

La maggior parte delle autostrade federali (contrassegnate con M-1, M-2 e così via) sono sorvegliate da sistemi automatici, ma le strade secondarie sono pattugliate dalla polizia stradale russa (GAI). Blocchi stradali della GAI sono dentro ogni confine distretto federale (circa ogni 200 km). È molto utile avere un rivelatore per i radar (autovelox). Una registrazione video è la vostra ultima difesa in tutti i casi problematici con GAI. È uno stereotipo che gli ispettori GAI possono essere corrotti con 10/20 USD; nel 2005, gli ispettori corrotti chiedevano 90 USD a volta.

Non tutte le autostrade in Russia sono gratuite: su alcune autostrade sono presenti caselli che ne bloccano l'accesso, in modo che il viaggiatore può avere bisogno di 20/60 RUB per il pedaggio (è meglio avere qualche moneta da 10 RUB).

La benzina in alcune regioni potrebbe essere pessima; è sempre meglio trovare una stazione di servizio di una qualsiasi marca nota.

Il servizio è scadente o costoso, e ai prezzi elevati non sempre corrisponde un'alta qualità. La campagna, senza esperienza e padronanza della lingua russa, può essere anche molto pericolosa.

Se siete coinvolti in un incidente mentre siete alla guida, la regola principale è quella di non spostare l'auto e di non lasciare la scena dell'incidente fino a quando un ispettore GAI non lo verbalizza e lo firmate. Qualsiasi violazione di questa regola può costare 15 giorni di libertà. Tutte le altre domande devono essere indirizzate alla vostra compagnia di assicurazione.

È possibile viaggiare in sicurezza in auto in Russia con una guida autorizzata. Viaggiare in modo indipendente non è raccomandato, soprattutto per chi non parla russo. Le guide generalmente forniscono la propria auto o furgoni e conoscono le strade, i costumi e la campagna, e questo permette di vedere le piccole città e siti storici.

In nave[modifica]

I servizi di traghetto operano in estate tra Soči e la turca Trebisonda (Trabzon). A Vladivostok c'è un traghetto di linea per Pusan (Busan) e numerose linee per diversi porti giapponesi, ma sono per lo più orientati alle importazioni di auto giapponesi e meno al turismo. In estate vi è anche un servizio settimanale tra Korsakov sull'isola russa di Sachalin e Wakkanai sull'isola giapponese di Hokkaidō. Le navi da crociera sono inoltre frequentano spesso i porti russi. C'è un collegamento marittimo tra Lappeenranta, in Finlandia a Vyborg. C'è un servizio giornaliero (in realtà notturno) tra Helsinki e San Pietroburgo: la St. Peter Line che non richiede un visto per soggiorni inferiori a 3 giorni.

In treno[modifica]

Tipica imponente struttura neoclassica alla stazione ferroviaria di Krasnojarsk

Le ferrovie russe RZhD (РЖД) gestisce servizi affidabili su distanze da capogiro. L'Europa orientale e centrale sono ben collegate a Mosca e, in misura minore, a San Pietroburgo. Mosca è inoltre collegata con alcune destinazioni ubicate in tutta l'Europa occidentale e l'Asia.

Fatta eccezione per le nuove carrozze che corrono da Mosca a Nizza e Parigi, i treni internazionali generalmente offrono la stessa qualità degli scompartimenti dei treni nazionali.

La parola russa per la stazione ferroviaria (Vokzal, Вокзал) è in qualche modo legato al Vauxhall Pleasure Gardens, un'attrazione di Londra del XIX secolo. L'accesso au servizi igienici nelle vokzal è libero se si dispone di un biglietto per un treno imminente.

Europa[modifica]

Bielorussia, Moldavia e Ucraina sono decisamente ben collegate alla Russia con molti treni giornalieri. Helsinki (Finlandia) ha quattro treni ad alta velocità quotidiani per San Pietroburgo ed un treno notturno a Mosca. Riga (Lettonia), Vilnius (Lituania) e Tallinn (Estonia) hanno almeno un treno notturno o diurno ciascuna per Mosca e San Pietroburgo.

Kaliningrad ha un breve collegamento ferroviario solo in estate con Gdynia e Danzica in Polonia. I treni da Kaliningrad a Mosca e San Pietroburgo attraversano Vilnius nel pomeriggio.

Oltre gli immediati vicini della Russia ed ex domini sovietici, i treni diretti collegano Mosca con Austria, Bulgaria, Croazia, Repubblica Ceca, Francia, Germania, Ungheria, Italia, Principato di Monaco, Montenegro, Paesi Bassi, Polonia , Romania, Serbia, Slovacchia, e Svizzera.

Inizia l'avventura Transiberiana a Berlino prendendo il Sibirjak (Сибиряк, in italiano siberiano), che collega Berlino direttamente ad una matrice sconcertante di città nella profonda Russia come Adler, Kazan', Omsk, Novosibirsk, Samara, Soči, San Pietroburgo, Ufa, Ekaterinburg e anche Astana in Kazakhistan!

L'Europa occidentale usa uno scartamento diverso da Russia, Finlandia e CIS, quindi i carrelli delle ruote devono essere scambiati quando il treno attraversa i paesi ex-sovietici (solitamente Ucraina o Bielorussia); questo aggiunge un paio di ore alla lunga attesa già riscontrata per l'immigrazione. Si può rimanere sul treno mentre le ruote vengono modificate, in modo da non venir disturbati durante il sonno.

Asia[modifica]

Porto di Soči

Mosca è collegata a tutti i Paesi ex sovietici dell'Asia centrale: (Kazakistan, Kirghizistan, Tagikistan, Turkmenistan, & Uzbekistan) almeno 2/3 volte a settimana. I viaggi sono lunghi (3/5 giorni). Per il Caucaso, c'è un servizio da Mosca a Baku, Azerbaigian (3 giorni); tuttavia, il confine Azerbaigian-Russia è aperto solo per i titolari di passaporto CIS. C'è anche un servizio da Mosca a Sukhumi nel territorio conteso di Abcasia. La Transiberiana attraversa tutto il paese e si collega con le città cinesi come Pechino e Harbin, nonché della mongola Ulan Bator. C'è anche un servizio decisamente infrequente da Mosca a Pyongyang in Corea del Nord (essenzialmente è la Transiberiana più un breve tratto da Vladivostok a Pyongyang), ma questa linea non è aperta ai turisti occidentali.

In autobus[modifica]

Alcune compagnie di autobus, in particolare Eurolines, operano servizi di autobus internazionali da un certo numero di destinazioni a Mosca e San Pietroburgo. Tallinn, Helsinki, Riga, Vilnius, Varsavia e Berlino hanno tutti i servizi regolari per la Russia.

In bicicletta[modifica]

Ci sono due piste ciclabili internazionali Eurovelo e sono l'EV 2 l'"Itinerario delle Capitali" che va dall'Irlanda a Mosca e l'EV 10 l'"Itinerario ciclistico del mar Baltico" (circuito dell'Ansa) che è un'interconnessione tra San Pietroburgo con l'Estonia e la Finlandia.

Come spostarsi[modifica]

In aereo[modifica]

B737 della "S7 Airlines" (ex Siberia Airlines) all'aeroporto di Novosibirsk-Tolmačëvo

Le enormi distanze della Russia rendono il viaggio aereo altamente auspicabile se avete intenzione di viaggiare verso alcune delle attrazioni più lontane della Russia. Vale la pena prendere in considerazione l'aereo per qualsiasi destinazione che è più lontana di un viaggio notturno in treno. Viaggiando attraverso la Russia in treno può sembrare incredibilmente romantico, ma in realtà rischia di diventare piuttosto monotono. Quasi tutte le principali destinazioni di interesse hanno un aeroporto nelle vicinanze. La grande maggioranza dei voli nazionali sono da/per Mosca, ma esistono altri servizi.

Il settore del trasporto aereo nazionale russa ha avuto una reputazione abominevole negli anni '90 a causa di record di insicurezza, orari inaffidabili, servizio terribile, aeroplani scomodi e aeroporti scadenti. Da allora sono stati apportati miglioramenti sostanziali. È improbabile che il viaggio aereo in Russia sia l'apogeo del vostro viaggio, tuttavia è diventata un'esperienza tollerabile.

Le principali compagnie che effettuano voli domestici sono:

  • Aeroflot — Basata all'aeroporto Sheremetyevo di Mosca ha spesso offerte vantaggiose sulla tratta San Pietroburgo-Mosca. Offre una vasta gamma di voli internazionali anche a lungo raggio.
  • Transaero — Basata al secondo grande aeroporto di Mosca: Domodedovo. Effettua voli oltre che in Russia anche in altre città della C.I.S e in alcuni paesi occidentali.
  • S7 airlines (ex-Siberia o Sibir Airlines) — Oltre che in varie città della Russia e della Siberia, effettua voli internazionali per Cina, Germania e repubbliche ex-sovietiche.
  • Rossiya Airlines (ex-Pulkovo Airlines) — Basata all'aeroporto Pulkovo di San Pietroburgo, effettua voli sia per le maggiori città russe che per località dell'Europa occidentale.
  • UTair — Gestisce la flotta più grande in Russia e si colloca tra le prime cinque maggiori compagnie russe per volume di passeggeri. UTair è leader nel mercato russo dell'eliotrasporto ed è il quarto più grande fornitore di servizi di elicottero al mondo a livello internazionale.
  • Yakutia Airlines — Il vettore aereo siberiano e dell'Estremo Oriente con un'ampia rete di voli in giro per la Siberia e all'estero.
Come muoversi con le renne da slitta nel circondario autonomo dei Nenec

Molte di queste compagnie aeree (a parte Transaero, che ha iniziato come operatore indipendente) si sono scorporate dalla vecchia Aeroflot operando nella loro città natale durante il periodo sovietico intorno agli anni 1990.

Nel marzo 2009, Rosaviation (ente federale dell'aviazione) ha pubblicato le statistiche sui ritardi medi di partenza nel 2008, suddivisi per compagnia aerea nazionale:

  • ritardi massimi (oltre 2 ore) in partenza sono riportati per: Alrosa Avia (40%), Moskoviya (17%), Daghestan Airlines (16%), Red Wings (14%), SkyExpress (13%), VIM -Avia (12%), Yakutia (10%)
  • ritardi minimi sono riportati per: compagnie aeree Aeroflot-Russian, S7 / Sibir, Rossia, UTair e UTair-Express, Aeroflot-Nord, Aeroflot-Don, Kuban Airlines, Yamal, Saratov Airlines, Transaero, Tatarstan.

In auto[modifica]

In autostop[modifica]

La Russia ha una vivace cultura dell'autostop, con molti club di autostoppisti e c'è anche addirittura un'accademia di autostop! Ci sono molti concorsi. Nonostante orribili storie sulle cose brutte che accadono in Russia, è relativamente sicuro a fare l'autostop, soprattutto nelle campagne. In alcune regioni russe, le persone si aspettano un po' di soldi in cambio di un passaggio.

In nave[modifica]

In estate le navi da crociera sono frequenti sui fiumi della Russia europea e collegando Kazan' con Volgograd, Mosca con San Pietroburgo e Astrachan' mentre i viaggi attraverso le città del Volga sono quelli più popolari. Anche i laghi Ladoga e Onega nella Russia settentrionale sono gestiti da compagnie di crociera.

In treno[modifica]

Treno in servizio sulla Transiberiana (Irkutsk-Mosca)

I treni russi sono, tutto sommato, comodi, con un personale servizievole ma senza fronzoli; non sono, però, particolarmente veloci. Vanno bene per trasferimenti di notte da una città all'altra. Nonostante la concorrenza dei cieli, i russi continuano ad usarli per viaggi che durano due giorni o anche più.

I treni a lunga distanza (дальнего следования DAHL'nyehvuh Slehduhvahnyah) sono quelli che coprono viaggi di oltre 400 km, altrimenti vengono detti treni pendolari (пригородные Prieguhruhdnyyeh)

All'interno delle maggiori stazioni esistono biglietterie separate per le due categorie. Sulla rete sono disponibili alcuni siti web ([1], [2], [3], [4], [5]) con orari di treni che operano su lunghi percorsi.

Trasporto di biciclette[modifica]

Trasportare una bicicletta in una carrozza è ammissibile, pagando il relativo biglietto, a condizione che sia compatta, pulita e pieghevole/smontabile. Solitamente alla bici vengono tolte ruote e pedali, messa in un sacchetto e depositata sullo scaffale più alto della carrozza Platzkart (terza classe). I vagoni delle altre classi hanno meno spazio o scaffali e la bici dovrebbe essere ancora più compatta.

Vagoni letto[modifica]

Viaggio invernale sulla famosa Transiberiana
Stazione ferroviaria locale a Udel'naja, un sobborgo a nord di San Pietroburgo

Quasi tutti i treni a lunga percorrenza sono predisposti per i viaggi notturni ed hanno vagoni di diverse categorie.

  • Deluxe (myagkiy, мягкий) — Con gli scompartimenti privati ​​per due adulti e un bambino, con bagno e doccia privati; sono pochi i treni che hanno questa classe di lusso.
  • 1a classe (spalnyy/lyuks, спальный/люкс) — Con scomparti privati per due persone, ma per il resto è molto simile alla seconda classe; la maggior parte dei treni che collegano le principali città hanno una vettura di questa classe. I biglietti sono piuttosto costosi in confronto agli standard europei. Colloquialmente questa classe è comunemente indicata come CB (pronunciata es-vi).
  • 2a classe (kupe, купе o koopYAYny vahgOHN, купейный вагон) — Con scompartimenti privati ​​per quattro persone. Su alcuni treni, i vari comparti possono essere contrassegnati come maschili, femminili o misti da parte del sistema di biglietteria.
  • 3a classe (platskart, плацкарт) — Con scompartimenti letto senza pareti con quattro cuccette nella parte interna e due lato finestrino. C'è polemica sulla sicurezza di questi comparti: per alcuni questi compartimenti sono generalmente meno sicuri di altre classi in quanto consentono un accesso incontrollato, altri sottolineano che in una vettura aperta piena di testimoni le probabilità di diventare una vittima di un crimine o di molestie sono inferiori; in ogni caso, consentono un'esperienza molto più coinvolgente. Anche se si viaggia in classi superiori è sempre meglio assicurarsi che lo scompartimento del deposito bagagli sia chiuso a chiave o provvisto di lucchetto. Su molti treni internazionali la terza classe è stata eliminata.
  • Classe sitting (sidyachiy, сидячий) — Carrozze dotate di soli posti per sedere per distanze più brevi, con prenotazione del posto. Questi si trovano per lo più tra i lenti treni regionali.

Ogni carrozza ha il suo assistente/controllore (Provodnik o provodnitsa), che controlla i biglietti all'imbarco, fornisce la biancheria da letto, vende il tè o spuntini e può dare una tazza e cucchiaio per circa 10 RUB. Non abbiate paura se il conduttore ritira i vostri biglietti, li restituirà alla stazione di destinazione. In corridoio si trova un samovar con acqua calda gratuita per preparare il tè o zuppa. La maggior parte dei treni a lunga percorrenza hanno vagoni ristorante.

Le cuccette inferiori (nizhnie, нижние) sono leggermente più comode di quelle superiori (verhnie, верхние) perché hanno più posto per i bagagli sotto di loro. Ci sono anche sconti a volte per le cuccette a castello (di solito non in alta stagione e non in direzioni popolari, ossia quelle che partono dalle più grandi città il venerdì sera e che vi rientrano la domenica sera).

Classi di treni[modifica]

I treni sono classificati in base alla loro velocità media: più alto è il numero che li identifica minore sarà la loro velocità, con conseguente allungamento dei tempi di percorrenza.

  • Skorostnoy (скоростной, numerazione 151-178) — I treni più veloci (con solo posti a sedere); i treni Sapsan, Allegro e Lastochka fanno parte di questa categoria.
  • Skoryy (скорый, numerazione 1-148 tutto l'anno e 181-298 stagionalmente) — Treni rapidi dotati anche di sistemazioni per il pernottamento.
  • Passazhirskiy (пассажирский, numerazione 301-399 tutto l'anno, 400-499 stagionalmente e 500-598 solo in specifiche date) — Treni più lenti con fermate più frequenti.
  • Mestnyy (местный, numerazione 601-698) — I treni più lenti che servono la maggior parte delle località lungo la ferrovia; in genere, questo tipo di treni percorre percorsi più brevi, spesso solo durante la notte, per esempio tra centri regionali vicini o adiacenti o verso rami ferroviari morti da cui si può solo tornare indietro. Approssimativamente si può dire che questi treni non oltrepassino i 700 km. Colloquialmente sono a volte chiamati shestisotye o shest'sot-Veselye, in base alla loro numerazione (treni 6XX o 600-felici).
  • Pochtovo-bagazhnyy/Gruzopassazhyrskiy (почтово-багажный/грузопассажирский, numerazione 901-998) — Utilizzato principalmente per fornire posta, bagagli ingombranti o beni. Per regolamento ferroviario, a seconda della posizione è in genere lontano dai principali centri, può essere possibile acquistare biglietti su quei treni; quando disponibili, va tenuto presente che sono poco pratici, in quanto tendono ad avere lunghe soste su tutte le principali stazioni e quindi sono più lenti, anche a confronto dei treni 6XX. Aspettatevi un sacco di polizia, all'imbarco e allo sbarco di questo tipo di treni.
  • Prigorodnyy express (numerazione 800-899 e 7000-7999) — Treni espressi locali, sia di periferia, come Rex, Sputnik, che interregionali, compresi anche i treni da Mosca a San Pietroburgo. Colloquialmente può essere chiamato popugai (pappagalli) per i colori vivaci, anche se lontano da Mosca i treni locali regolari possono essere usati come espressi.
  • Prigorodnyy/Elektropoyezd (пригородный/электропоезд, numerazione 6001-6998) — I treni locali o suburbani servono soprattutto i pendolari in città; sono solitamente chiamati elektrichka o talvolta, più informalmente, sobaka (cani). Anche se a volte qualsiasi tipo di treno locale è chiamato elektrichka, anche erroneamente, questi tipi di treno sono diversi, soprattutto dove le rotaie non sono elettrificate, tra cui treni diesel e tram, o piccoli treni trainati da locomotive, ma questi ultimi possono essere chiamati anche kukushka (cuculi).

Generalmente la corrispondenza tra numerazione, velocità e tipi di treni può essere un po' distorta e i treni della categoria "più lenta" possono in realtà essere più veloci dei treni dalla categoria "più veloce"; in genere, questo si verifica per varie categorie di treni rapidi e espressi.

La qualità del servizio di solito corrisponde alla classe di treno ma, a parte questo, i treni con percorrenza annuale hanno di solito un miglior servizio di quelli stagionali, che di solito sono migliori solo di quelli che sono presenti solo in date speciali. Anche secondo i loro standard di servizio, alcuni treni sono promossi a firmennyy (фирменный) e gli viene dato un proprio marchio (e.g. "Freccia rossa", "Russyia") e un prezzo del biglietto più alto. I treni più illustri hanno delle proprie livree speciali.

Dal 2011, decine di treni locali (Prigorodny) vengono cancellati ogni anno a causa della mancanza di finanziamenti e la situazione peggiora ogni anno. Cancellazioni si verificano ovunque nel Paese, ad eccezione delle zone pendolari delle grandi città, come Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg e Irkutsk; avere ultime notizie su annullamenti può essere essenziale per la pianificazione dei viaggi. La maggior parte delle cancellazioni si verificano a inizio anno, a volte alcuni treni sono reinseriti in calendario, se i bilanci locali riescono a trovare i fondi per sponsorizzarsi. Alcuni treni sono soppressi alle frontiere regionali, anche se non ci sono strade oltre il confine verso la destinazione precedente del treno; altri treni locali sono soppressi per 1 giorno o più di una settimana, spesso con orari non convenienti per i turisti.

Biglietti[modifica]

Poiché praticamente tutti i treni a lunga percorrenza si spostano durante la notte, i biglietti per queste tratte sono strettamente associati al singolo treno specificato nel biglietto stesso. Alla biglietteria russa della stazione o nelle agenzie di viaggio abilitate si può ottenere una prenotazione automaticamente, ma se si acquista un biglietto internazionale da un Paese europeo non-CIS, è opportuno chiederla esplicitamente.

Il prezzo del biglietto dipende dalla classe del treno e della carrozza, così come dalla stagione (biglietti giornalieri in bassa stagione possono costare un terzo in meno rispetto a quelli d'alta stagione). È possibile controllare il prezzo del biglietto sul sito delle ferrovie russe, Nnov-airport.ru o Poezda.net (quest'ultimo solo in russo).

La maggior parte delle stazioni hanno una grande stanza chiamata KASsovyi Zal (кассовый зал) dove i biglietti sono in vendita. La lunghezza delle code è molto variabile: alcune stazioni sono molto meglio organizzate di altre e dipende anche dalla stagione. Se trovate le code insopportabilmente lunghe si può optare per un'agenzia che vende i biglietti del treno, in quanto di solito non è difficile da trovare e le commissioni non sono generalmente proibitive: per esempio, per acquistare un biglietto per San Pietroburgo da Mosca è molto meglio salire a piedi qualche gradino rispetto all'ordinaria biglietteria, in quanto non ci sono code al piano di sopra ed il sovrapprezzo è di 140 RUB; in alternativa, è possibile acquistare un biglietto elettronico on-line sul sito delle Ferrovie Russe e si può decidere se stampare il biglietto elettronico e farselo convertire presso lo sportello della stazione in un biglietto normale oppure provvedere alla cosiddetta "registrazione elettronica" sul sito, stampando poi il biglietto elettronico e portandolo con sé in treno insieme al proprio passaporto.

Ci sono molte agenzie che vendono i biglietti per i treni russi all'estero, come RealRussia, RussianTrains o RussianTrain; hanno siti in inglese e sono in grado di inviare il biglietto per posta al vostro indirizzo di casa, ma i prezzi sono più alti del 30/50%.

In generale, l'acquisto di biglietti dalla Russia per qualsiasi altro paese della CSI è identico a quello delle rotte nazionali, perché tutte le compagnie ferroviarie della CSI condividono lo stesso sistema di prenotazione; ciò non vale per i biglietti internazionali per la Russia, che vanno acquistati presso l'azienda ferroviaria del paese di partenza.

Consigli di viaggio[modifica]

Il tempo di percorrenza può variare da alcune ore a diversi giorni. Si noti che ci sono più tipi di treni tra le due capitali che tra altre due città in Russia: oltre ai treni ordinari, ci sono treni veloci (Sapsan) che passano solo di giorno e coprono i 650 chilometri fra Mosca e San Pietroburgo in 4 ore. Alcuni dei treni di notte sono piuttosto lussuosi e questi includono il tradizionale Freccia Rossa e il più recente, in finto stile zarista, Nikolaevsky Express, completo di assistenti in uniforme del XIX secolo. Lenzuola, asciugamani e colazioni preconfezionate sono incluse in tutti i migliori treni. I bagni comuni si trovano alla fine del vagone. Ci sono particolari porte che consentono di all'interno del vano durante la notte.

Fermata dell autobus a Lipeck

Il treno espresso Mosca-San Pietroburgo impiega 5 ore di viaggio al costo di 2.400 rubli; i treni sono solo leggermente condizionati. Nessuno nella stazione ferroviaria di Mosca parla inglese, quindi se non siete abbastanza familiari col russo per acquistare il biglietto del treno in prima persona, si consiglia di acquistarlo online o attraverso il portiere del proprio hotel o dall'agente di viaggio prima della partenza; si noti, inoltre, che tutta la segnaletica all'interno della stazione ferroviaria è interamente in russo, quindi trovare il giusto binario può essere difficile. La carrozza ristorante del treno espresso è ben arredata con tovaglie reali, menù e una lista dei vini impressionante, ma è 3/4 volte più costoso rispetto a mangiare in città prima e dopo il viaggio.

I treni fermano nelle stazioni a lungo, circa 15/20 minuti; controllare il calendario posto sulla porta alla fine del corridoio. Durante la fermata è possibile acquistare cibo e bevande presso la piattaforma dalla gente del posto a prezzi abbastanza ragionevoli; spesso, i venditori cammineranno attraverso i vagoni durante le fermate per vendere di tutto, dalle stoviglie ai vestiti fino alle patatine.

I treni pendolari sono per lo più vagoni con duri posti a sedere; non ci sono posti prenotati, è sufficiente trovarne uno libero. Questi treni sono noti per essere sovraffollati, anche se oggi non è più propriamente così. I treni fanno fermate molto frequenti e sono piuttosto lenti: ad esempio, un viaggio di 200 km a Vladimir dura circa 3 ore e mezzo. Hanno servizi igienici nel primo e nell'ultimo vagone ma sarà un'esperienza indimenticabile! Da usare solo nei casi di "emergenza".

I biglietti per i treni pendolari sono venduti in una stanza separata dai treni a lunga percorrenza, talvolta sono venduti dai chioschi situati all'esterno.

Alcune tratte molto frequentate, soprattutto tra Mosca e le città vicine, come Vladimir, Jaroslavl', Tula ed altre, hanno un treno pendolare espresso che è molto più comodo: il biglietto avrà un numero di posto assegnato, i sedili sono abbastanza comodi ed il treno non farà fermate intermedie, essendo, quindi, molto più veloci.

In autobus[modifica]

La maggior parte delle città russe dispongono di autobus per collegamenti con città che distano fino a 5/6 ore di distanza e oltre. Anche se in genere sono meno comodi dei treni, gli autobus a volte sono una scelta migliore al fine di risparmiare tempo e vale la pena di verificarne la disponibilità ogni qual volta gli orari dei treni non calzano a pennello le proprie esigenze. Un piccolo numero di città, in particolare Suzdal', non sono servite dal treno, e quindi l'autobus è l'unica alternativa, oltre chiaramente ad un'automobile.

La parola russa per la stazione degli autobus è Avtovokzal. La maggior parte delle città ne hanno solo una per gli autobus a lunga distanza e anche gli autobus statali partono da lì. Tuttavia, a Mosca e in altre città russe, sono disponibili un certo numero di autobus commerciali che in genere non partono dalla stazione degli autobus. Molto spesso, vedrete autobus commerciali nei pressi delle stazioni ferroviarie. A volte effettuano corse con orari prestabiliti, anche se per le tratte più affollate (come Mosca-Vladimir, Mosca-Jaroslavl', ecc.) gli autobus aspettano semplicemente di riempirsi per partire. Su questi bus il pagamento di solito si effettua direttamente al conducente.

Autobus russi hanno un'area in cui depositare i bagagli in modo ragionevolmente sicuro, ma se si tratta di un vecchio bus del blocco orientale, si può rischiare di trovare il proprio bagaglio completamente zuppo alla fine del viaggio.

Maršrutka[modifica]

Oltre ai regolari autobus ci sono anche dei minibus privati ​​chiamati maršrutka (маршрутка). Questi sono emersi dopo la caduta dell'Unione Sovietica, come alternativa al moribondo sistema di trasporto pubblico. Legalmente, possono essere concessi in licenza sia come taxi o autobus, e hanno rotte prefissate, ma di solito con orari e fermate libere. La designazione ufficiale per loro è quella di taxi collettivi, (in russo: marshrutnoye taxi, ucraino: marshrutne taxi), da cui il colloquiale maršrutka).

Per salirci a bordo, fermarsi sul ciglio della strada e sventolare una mano, se si è fortunati e il minibus non è completa, questo si fermerà per accogliervi. In città, si fermerà in ogni caso, offrendovi la possibilità di stare nel corridoio o addirittura di stare in qualche angolo chinandovi sui passeggeri seduti. Questo non è né legale né comodo, ma molto comune e accettabile. È possibile concordare col conducente di fermarsi in una destinazione ben precisa. Normalmente, basta gridare "Si fermi qui, per favore", e il maršrutka si fermerà praticamente ovunque, anche in mezzo al traffico, senza nemmeno accostare. Alle fermate principali il conducente può aspettare tempi un po' più lunghi per raccogliere più passeggeri. Il tempo di attesa è imprevedibile e dipende dal programma, numero di passeggeri, autobus concorrenti, ecc. Non esistono i sono biglietti e si paga direttamente al conducente, ma se richiesto esplicitamente si può ottenere una ricevuta.

I maršrutka girano sia in città che in campagna, e in questo caso c'è più probabilità che rispettino degli orari. A volte sembrano autobus regolari, il che rende difficilmente distinguibili gli uni dagli altri. Inoltre, sulle rotte a lunga distanza si ha la possibilità di prenotare un posto per telefono e anche l'acquisto di un biglietto in anticipo. Il servizio è raffazzonato e organizzato nei modi più disparati. È altamente consigliabile controllare i dettagli relativi allo specifico percorso con i conducenti o almeno con i locali che dovrebbero conoscere la situazione attuale nella loro città. In città, mai fare affidamento sui numeri di percorso: a volte corrispondono a quelli del trasporto pubblico ufficiale, ma non sempre.

Cosa vedere[modifica]

La Russia è immensa ed ebbra di attrazioni turistiche, anche se molte si trovano sono ubicate in terre remote e tra quelle più difficili da raggiungere dell'intero pianeta. Le attrazioni più conosciute sono in ed intorno principali città della nazione di Mosca e di San Pietroburgo.

Attrazioni storiche[modifica]

Fortrezza a Derbent

La storia della Russia è il principale motivo per cui i turisti vengono in questo paese, seguendo il suo affascinante richiamo, a volte surreale, spesso brutale, scaturito dalla saga nazionale.

Storia antica[modifica]

Derbent, nella Repubblica caucasica di Daghestan, è più antica città della Russia, risalente a 5.000 anni fa. Sede dei leggendari Cancelli di Alessandro, la fortezza-città murata, controllata in successione da Albania caucasica, imperi persiani, ed i Mongoli (fino alla sua conquista nel XVIII secolo da parte dell'Impero russo) fu per 1500 anni la chiave per controllare il commercio tra la Russia occidentale e il Medio Oriente. Altri antichi popoli della Russia hanno lasciato meno evidenze della loro civiltà, ma è possibile trovare tracce del popolo Kurgan degli Urali, in particolare le rovine dei santuari pagani e tumuli funerari intorno alla vecchia capitale di Tobol'sk e in tutta la Repubblica di Chakassia.

Tra le città di Stato della prima Russia meglio conservate e più interessanti c'è sicuramente Staraja Ladoga, considerata come la prima capitale nazionale, istituita dal vichingo Rurik. Velikij Novgorod, fondata nel 859, era la città più importante della Rus' di Kiev nella Russia moderna (con Kiev stessa nell'Ucraina moderna), e sede del primo Cremlino di Russia.

L''alto medioevo russo ha visto due grandi civiltà, quella della Repubblica indipendente di Novgorod e l'impero mongolo, che ha dominato le terre russe dell'ex principato di Vladimir-Suzdal' (la cui iniziale capitale Vladimir conserva una straordinaria collezione di monumenti del XII secolo e il Cremlino) e Rus 'di Kiev. Mentre i Mongoli lasciarono soprattutto devastazione nei siti storici sulla loro scia, la fiorente nazione a nord ha sviluppato grandi città come la capitale di Novgorod, così come Staraja Ladoga, Pskov, e Oreshek (la moderna Šlissel'burg), tutte dotate di un esistente Cremlino medievale e una moltitudine di belle chiese ortodosse russe pieni di affreschi ecclesiastici medievali.

Non appena svanì il potere dei Mongoli, il Granducato di Mosca salì al potere, e sotto il regno di Ivan il Terribile, lo consolidò in tutta la Russia occidentale, tra cui la conquista del Khanato di Kazan' (stabilendovi un altra grande cittadella) e il concentramento del potere a Mosca, la costruzione del suo cremlino, la Cattedrale di San Basilio, e molti altri tra i più famosi siti storici della Russia. Le città del Golden Ring circondano Mosca e vi si può vedere significative costruzioni di questo periodo. Una destinazione fuori dal sentiero battuto salito alla ribalta nell'estremo nord del paese, è il monastero-fortezza di Solovetsky sulle Isole Soloveckie del Mar Bianco, che serviva come baluardo contro le incursioni navali svedesi.

Storia imperiale[modifica]

La grande cascata a Peterhof

Il regno di Ivan il Terribile finì in tragedia, il Periodo dei Disordini, che ha visto solo distruzione e rovina, e troverete poche prove di civilizzazione fino all'insediamento della dinastia dei Romanov agli inizi del XVII secolo. Pietro il Grande, dopo aver consolidato il suo potere, iniziò la costruzione della sua città completamente nuova: San Pietroburgo, sul Golfo di Finlandia, detta la finestra verso l'Occidente. San Pietroburgo, dalla sua fondazione nel periodo neoclassico, è diventata uno delle più incantevoli città al mondo, e la lista delle attrazioni ivi contenute da non perdere è troppo lunga per essere discussa qui. I circostanti palazzi estivi a Peterhof, Pavlovsk, e Puškin sono delle attrazioni incredibilmente opulente.

La rivoluzione russa è stato uno dei momenti salienti del ventesimo secolo, e gli appassionati di storia troveranno molto da vedere a San Pietroburgo. I due siti più noti si trovano presso il Palazzo d'Inverno, che i comunisti presero d'assalto per deporre lo zar Nicola II, e la bellissima Fortezza di Pietro e Paolo sul fiume Neva, che ospitò numerosi luminari rivoluzionari nella sua fredda, prigione senza speranza. Per chi fosse interessato, alla fine macabra della famiglia Romanov di Nicola II, forse ispirato dalla storia di Anastasia, provi a guardare non oltre la Cattedrale sul sangue in Ekaterinburg, costruita sul luogo dell'esecuzione della sua famiglia. Mosca, d'altra parte, ha il più famoso monumento del periodo rivoluzionario: Lenin, con il suo corpo imbalsamato, in mostra in Piazza Rossa.

Storia sovietica[modifica]

L'Era Sovietica ha visto un drastico cambiamento nella storia russa, e lo sviluppo di una civiltà praticamente nuova di zecca. I programmi di industrializzazione di massa sono giunti con un nuovo senso estetico che ha enfatizzato la funzionalità in combinazione con la grandiosità. Gli enormi edifici e statue del XX secolo sono spesso derisi come brutte mostruosità, ma sono difficilmente noiosi; mentre gli inquinanti complessi industriali cittadini sparsi dal confine bielorusso al Pacifico sono delle vere brutture.

Sia la seconda guerra mondiale che il regno del terrore di Stalin hanno fatto sentire fortemente la loro presenza sul patrimonio culturale della Russia. I bombardamenti subiti hanno praticamente spazzato via qualsiasi cosa di interesse storico nell'estrema zona occidentale della Russia (la regione di Černozem'e) e danneggiato molto altro in tutta la Russia europea. Ciò comunque ha portato alla costruzione di monumenti di guerra in tutto il paese. Per gli appassionati di opere militari, una visita a Mamaev Kurgan, il complesso museale a Volgograd (ex Stalingrado) è una destinazione eccellente. Kursk, per la sua enorme battaglia con carriarmati e San Pietroburgo, sede del Assedio di Leningrado, sono mete interessanti.

Forse la più triste delle eredità sovietiche è la rete di campi di prigionia conosciuti come Arcipelago Gulag. Il termine arcipelago davvero non coglie la portata della sofferenza attraverso 10.000 chilometri di steppa fredda. Forse i siti più interessanti per chi è interessato a questa eredità sono le Isole Soloveckie nel Mar Bianco, e il devastante tetro sistema gulag di Kolyma nell'Oblast' di Magadan. Se speravate di vedere dove fu imprigionato Alexandr Solzhenitsyn, dovrete viaggiare oltre i confini russi alla volta di Ekibastūz in Kazakistan.

Attrazioni culturali[modifica]

La Russia possiede molti dei più grandi musei al mondo, in particolare nel campo delle arti visive. Il Museo dell'Ermitage di San Pietroburgo è la vera stella, con un'enorme collezione accumulata prima dai ricchi zar (in particolare dalla sua fondatrice, Caterina la Grande) e successivamente dai sovietici e l'Armata Rossa (che sequestrò un enorme tesoro dai nazisti, che a loro volta lo avevano saccheggiato in giro per il mondo durante le loro guerre). Altrettanto impressionante è l'edificio che ospita la collezione, il magnifico Palazzo d'Inverno della dinastia dei Romanov. Lo Spesso trascurato Museo Russo di San Pietroburgo, dovrebbe essere invece una priorità, in quanto ha la seconda miglior collezione d'arte puramente russa del Paese, dalle icone del X secolo attraverso i movimenti moderni, in ognuno dei quali la Russia rivoluzionaria ha fatto da guida al resto del mondo. I meno noti musei d'arte di Mosca, comprendono la Galleria Tretyakov (la principale collezione d'arte russa) e il Museo Pushkin d'arte occidentale.

Altre mostre museali che certamente vale la pena cercare, sono le collezioni di antichità a San Pietroburgo e Mosca, in particolare presso il Museo dell'Ermitage, e l'Armeria del Cremlino di Mosca. Per gli appassionati di reperti militari, i musei militari russe sono spesso fantastici, tra i migliori al mondo, a prescindere dal fatto che vi troviate in uno dei principali a Mosca come il Museo Centrale delle Forze Armate, Museo dei mezzi corazzati, Museo Centrale dell'aeronautica, Museo della Grande Guerra Patriottica (la Seconda Guerra Mondiale), o in uno dei tanti fuori mano in provincia. L'altra categoria in cui musei russi sono in grado di mettere in ombra quelli stranieri sono quelli che ricadono nelle sfere letterarie e musicali. Nessuna dell città visitate da Alexander Pushkin, anche se solo per un giorno, è priva di museo, per quanto piccolo, dedicato alla sua vita e le sue opere. I migliori tra i grandi musei della città sono il Museo Bulgakov di Mosca, Anna Achmatova a Puškin, e musei Dostoevskij a San Pietroburgo. Grandi avventure attendono in parti più tranquille del Paese, la casa estiva di Dostoevskij a Staraja Russa, l'"inaccessibile roccaforte letteraria" di Tolstoj nota come Jasnaja Poljana, la tenuta di campagna di Cechov a Melikhovo, la casa di Tchaikovsky a Klin o la sua remota città natale di Votkinsk in Udmurtia, la residenza estiva di Rachmaninov a Ivanovka, la tenuta di Puškin a Puškinskie Gory, o la tenuta di campagna di Turgenev a Spasskoe-Lutovinovo vicino Mcensk. I migliori musei sono in campagna. Per gli amanti della musica classica, le case-museo di vari compositori del XIX secolo a San Pietroburgo valgono più di una semplice nostalgica peregrinazione; hanno spesso piccole esibizioni di incredibili musicisti.

Moschea Qolsarif di Kazan'

Tutti i turisti in Russia si trovano a guardare un sacco di chiese. L'architettura ecclesiastica è una significativa fonte di orgoglio tra i russi, e la cupola a cipolla è senza dubbio un dei simboli nazionali per eccellenza. Il XX secolo, purtroppo, ha tristemente visto vandalismo culturale nella distruzione di tale architettura su una così vasta scala senza precedenti. Ma l'immenso numero di bellissimi antichi monasteri e chiese ha assicurato tutt'oggi una loro consistente permanenza. I più noti, come al solito, sono a San Pietroburgo e Mosca, in particolare l'antica chiesa barocca del Salvatore sul Sangue Versato, il monastero di Aleksandr Nevskij e le monumentali cattedrali di Kazan' e San Isacco nel primo caso, mentre la Cattedrale di San Basilio e la massiccia Chiesa di l'Annunciazione nel secondo. La casa spirituale della Chiesa ortodossa russa si trova al Monastero della Trinità di San Sergio a Sergiev Posad sul circuito dell'Anello d'Oro (Laura o Ла́вра, è la denominazione data ai monasteri più importanti, e ce ne sono solo due nel Paese), anche se la sede fisica della Chiesa è al Monastero di Danilov a Mosca. Il Monastero di Kirillo-Beloserskij nell'Oblast' di Vologda è spesso considerato il secondo più importante di Russia (ed è un discreto modo per uscire fuori dai sentieri battuti). Altre chiese e monasteri particolarmente famosi sono da ricercarsi nella Cattedrale di Santa Sofia a Velikij Novgorod, la Cattedrale della Dormizione a Vladimir, l'affascinante Cattedrale Vecchia di Kaliningrad (ex Königsberg, che ospita la tomba di Immanuel Kant), Convento di Novodevichy a Mosca, Optina Putsin (la base per il monastero di Padre Zosima ne I Fratelli Karamazov) e il monastero di Volokolamsk a nell'Oblast' di Mosca Ovest. Anche l'Isola Kiži (Kizhi Pogost) sul Lago Onega e il Monastero Valaam sul lago Ladoga sono dei siti molto popolari, soprattutto con tra chi viaggia tra San Pietroburgo e Mosca.

L'architettura ecclesiastica però non termina con la Chiesa ortodossa russa; la Russia ha anche un patrimonio di architettura islamica e buddista. Le moschee più importanti della nazione sono la Moschea Qolsarif a Kazan' (la più grande moschea d'Europa) e la Moschea Blu di San Pietroburgo (che in origine fu lei, la più grande moschea d'Europa!). Grande assente da quella lista è la Moschea Cattedrale di Mosca, che era precedentemente considerata la principale moschea del Paese, ma fu discutibilmente demolita nel 2011. I più importanti templi buddisti russi sono entrambi in Calmucchia, la solitaria repubblica buddista d'Europa, e nelle zone più vicine alla Mongolia, soprattutto intorno Ulan-Udė in Buriazia e Kyzyl a Tuva.

Attrazioni naturali[modifica]

Sebbene ci siano grandi distanze a separare le impressionanti meraviglie naturali della Russia, vale la pena cercarle per gli amanti della natura. Le destinazioni più note sono nell'est della Siberia, col Lago Bajkal che ne è considerato il "gioiello". All'estremità orientale della Russia, in direzione Giappone e Alaska, c'è la selvaggia Kamčatka, dove si trova la Valle dei geyser, laghi di acido, vulcani e grizzly a bizzeffe.

Altri punti di rilievo della Russia orientale sono le idilliache (per gli amanti del freddo) Isole Curili a sud del Kamčatka, il whale watching a largo della costa dell'artica Isola di Wrangel, le remote montagne Sichotė-Alin' nel Territorio del Litorale, sede dell'Amur Tiger, e il bellissimo Sachalin. Le riserve naturali che si estendono in questi terre sono altrettanto spettacolari, ma tutte richiedono dei permessi richiesti anticipo e visite specialistiche.

La metà settentrionale della Russia che si estende per migliaia di chilometri dalla Repubblica dei Komi attraverso il Kamčatka è praticamente disabitata, prevalentemente montuosa e sempre bellissima. Arrivare in queste zone è problematico, in quanto la maggior parte non sono servite da una qualsiasi strada, infrastruttura, o da qualsiasi altra cosa. I grandi fiumi che scorrono da nord a sud della Russia sono le principali arterie per chi vuole muoversi nell'area: Pechora, Ob, Yenisey, Lena, e Kolyma. Oltre a ciò, i mezzi alternativi di spostamento sono canoe, elicotteri e jeep militari ed è auspicabile l'ausilio di una guida.

L'altro territorio montuoso russo si trova nel suo estremo sud, nel Caucaso settentrionale. Vi si possono trovare le montagne più alte d'Europa, che troneggiano in altezza sulle Alpi, tra cui potenti Elbrus. Le predilette stazioni montane russe della zona includono quelle a Soči (che ha ospitato i Giochi Olimpici Invernali del 2014) e Dombai. Via, via che ci si sposta ad est nel Caucaso settentrionale, i paesaggi diventano sempre più emozionanti, dalle lussureggianti gole boscose e cime innevate delle Cecenia alle aspre montagne del deserto di Daghestan, che scende giù verso il Mar Caspio.

Nell'intero territorio russo, ci sono oltre un centinaio di parchi nazionali e riserve naturali (zapovedniki). I primi sono aperti al pubblico, e sono molto più selvaggi e non sviluppati rispetto a quanto si potrebbe trovare ad esempio negli equivalenti statunitensi. I secondi sono conservati principalmente per la ricerca scientifica e spesso non è possibile visitarli. I permessi sono rilasciati per alcune riserve, ma solo attraverso i tour operator autorizzati. Se avete la possibilità però, andateci! Alcuni dei parchi più spettacolari sono nel summenzionato Kamčatka, ma anche negli Urali, in particolare nei monti Altai (Repubblica dell'Altaj e Territorio dell'Altaj).

Itinerari[modifica]


Cosa fare[modifica]

Il sontuoso teatro Mariinskij di San Pietroburgo
  • Musica — La Russia ha una lunga tradizione musicale ed è ben nota per i suoi compositori e interpreti. Non c'è dubbio che troverete più esibizioni orchestrali nelle più grandi città. La musica classica è suonata in vari teatri, dove sono in programma concerti nazionali ed itineranti con settimane in anticipo. Oltre a ciò, lo Stato sostiene gruppi folcloristici nelle città più piccole o anche nei villaggi e i gruppi di cantori babushka sono ancora una tradizione consolidata in molte aree. Nelle regioni tradizionalmente abitate da gruppi etnici non di origine russa, si possono incontrare musica etnica di ogni genere, come cantanti di gola a Tuva o strumenti di Čukotka. A volte solo gli esperti possono distinguere le canzoni cosacche degli Urali dai canti cosacchi di Krasnodar. I jazzisti professionisti si incontrano al festival del Jazz sul Volga a Jaroslavl'. Camminando lungo la via principale di domenica sarà sicuramente possibile ascoltare un po' di chitarra, sassofono o flauto in una qualunque città.
  • Parata militare — Nella festa nazionale del Giorno della Vittoria, che si celebra il 9 maggio, le piazze sono sempre piene di uomini in uniforme e veicoli militari risalenti alla Grande guerra patriottica/Seconda Guerra Mondiale ma anche più moderni. Il Giorno dei difensori della Patria è una festa in cui le donne nelle famiglie o al lavoro si congratulano con i loro uomini e collaboratori. Accade il 23 febbraio, solo un paio di settimane prima che gli uomini ritornino il favore per le loro signore durante la Giornata internazionale della donna, dell'8 marzo.
  • Danza — Il balletto classico russo è rinomato in tutto il mondo ed esistono alcuni corpi di ballo nazionali anche in queste aree remote come nel Daghestan o Jacuzia. Il lezginka è una danza popolare vivace, sempre eseguita nei grandi eventi caucasici. Gli interessati allo stile folk può guardare un concerto di Igor Moiseev Ensemble dal vivo è un qualcosa da non perdere. Fuori delle grandi città si può facilmente trovare balli irlandesi, danza del ventre e sale da ballo, per non parlare dell'hip-hop e tutti gli altri.
  • Festival cinematografici — Il principale evento cinematografico in Russia è il Festival cinematografico internazionale di Mosca che si tiene alla fine del mese di giugno per 10 giorni e che vanta la presenza di stelle di primo piano provenienti da tutto il mondo. Kinotavr di Soči, il Festival dell'America Latina di Mosca e il festival internazionale del cinema Zerkalo, che prende il nome Andrei Tarkovskij, a Ivanovo che sono altrettanto interessanti per gli appassionati di cinema.
  • RaftingTeam Gorky è una delle varie società che organizza, tra le altre cose, escursioni in rafting.

Ecoturismo[modifica]

Il lago dei cigni, molto probabilmente eseguito in Russia ogni settimana!

L'associazione tra la Russia e le sue due più grandi metropoli, Mosca e San Pietroburgo, è fortemente radicata nella mente dei turisti, ma date le sue vaste distese e la bassa densità di popolazione, la Russia è altresì un paradiso per gli amanti della natura. Questo Paese ha una rete di aree naturali eccezionali, con 35 parchi nazionali e 100 riserve naturali (zapovednik) la cui superficie totale copre un territorio più grande della Germania. Elenco delle riserve naturali russe (in russo) si possono trovare su zapoved.ru

Alcune riserve naturali russe pubblicizzate su internet sono:

A patto di avere tutta documentazione in regola, si può visitare queste zone in modo indipendente. Per chi volesse cercare una guida, ci sono agenzie di viaggio specializzate in ecoturismo in Russia, come:


Opportunità di studio[modifica]

La Russia ha una lunga tradizione nella formazione di alto livello per tutti i cittadini. Ha anche uno dei migliori sistemi di educazione di massa di ​​tutto il mondo, con ottimi risultati nei concorsi educativi internazionali.

L'istruzione di base generale dura nove anni. Chi raggiunge questo livello può continuare la propria formazione presso scuole superiori per ricevere l'istruzione secondaria generale, oppure iscriversi ad una scuola professionale iniziale o in istituti di istruzione superiore di livello non universitario.

L'educazione superiore è fornita da istituti di istruzione superiore pubblici e privati (non statali) accreditati, tra cui l'università statale Lomonosov di Mosca e l'università statale di San Pietroburgo sono le più famose.

Per adeguarsi alle numerose richieste delle organizzazioni educative internazionali, il sistema di istruzione in Russia ha cominciato ad adottare un sistema simile a quello di Gran Bretagna e Stati Uniti: 4 anni per il diploma di laurea e di 2 anni per un master. Le università sono ancora nel mezzo a questi cambiamenti; alcune di esse offrono il nuovo sistema e altri ancora lavorano secondo il precedente modello dei "5 anni", in particolare ad esempio, nei corsi di legge.

Le migliori università della Russia hanno requisiti di accesso molto selettivi ed esami di ammissione speciali che si tengono ogni anno. Uno degli aspetti più allettanti della formazione in Russia è il costo, soprattutto se paragonato alla qualità. Lezioni di studio Laurea possono variare da 1800 € a 7000 € all'anno, con altri costi (alloggio, libri, ecc.) che vanno da 1300 € a 4500 € l'anno, a seconda della posizione e abitudini di spesa.

L'anno accademico dura dal 1 settembre a metà giugno in tutto il mondo, con lunghe vacanze estive dal 1 luglio-31 agosto.

Diverse università e scuole private offrono corsi di lingua russa (individuali e di gruppo).


Valuta e acquisti[modifica]

La matrioska è una espressione artistica e culturale particolare della Russia

Valuta[modifica]

La valuta nazionale è il Rublo russo (RUB). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

Nel corso della sua storia la Russia ha avuto varie versioni del rublo (рубль), che è diviso in 100 copechi (копеек). Il RUB (che ha sostituito il RUR) è stato introdotto nel 1998 (anche se tutte le banconote e le prime emissioni di monete recano l'anno 1997). Tutte le valute antecenti il 1998 sono obsolete. Il rublo è talvolta simboleggiato con Р.

Le monete sono emesse in tagli da 1, 5, 10, e 50 copechi e di 1, 2, 5 e 10 rubli. Le banconote invece in tagli da 10, 50, 100, 500, 1000 e 5000 rubli. La banconota da 5 rubli non viene più emessa e in generale non la si trova più in circolazione. Quella da 10 rubli non viene più stampata dal 2010 e subirà la stessa sorte. Entrambi rimangono corso legale. I copechi sono generalmente inutili, con la maggior parte dei prezzi arrotondati al rublo più vicino e quando i prezzi scendono sotto il rublo vengono comunque arrotondati alle decine di copechi, rendendo di fatto desuete le monete da 1 e 5 copechi. Il rublo è stato abbastanza stabile negli ultimi anni (almeno fino alla crisi ucraina di agosto 2014).

Tutte le banconote hanno segni speciali (punti e linee in rilievo) per aiutare i non vedenti nel loro riconoscimento.

Legge russa vieta i pagamenti non in rubli.

I travellers cheque sono generalmente scomodi (poche banche, come la Sberbank, li accettano, però lo fanno senza commissioni). Quindi è preferibile portare denaro sufficiente per un paio di giorni, o affidarsi al bancomat e alle transazioni con carta di credito.

Gli uffici di cambio valuta sono comuni in tutta la Russia nelle banche e, nelle grandi città, in piccole agenzie di cambio. Le banche tendono ad offrire tassi leggermente peggiori, ma sono più affidabili. Gli hotel generalmente offrono tassi molto peggiori, ma possono essere utili in caso di emergenza. È necessario presentare il passaporto per cambiare i soldi in una banca e compilare abbondanti quantità di carta facendovi sprecare un sacco di tempo.

Prendersi tutto il tempo necessario per contare i soldi dati e ricevuto; ci sono diversi modi per ingannare un cliente, comprese le ben visibili tariffe migliori, purtroppo applicate solo per le grandi transazioni, mentre per quelle più piccole vengono applicate le meno visibili tariffe peggiori.

Le succursali delle principali banche si trovano in ogni grande città. Sberbank ha una presenza capillare anche nei piccoli villaggi.

Generalmente è meglio acquistare dollari ed euro al di fuori della Russia per poi scambiarli in rubli, una volta arrivati. Il cambio di altre valute non porterà ad ottenere ottimi prezzi. È possibile verificare le tariffe che vengono scambiate a Mosca su rbc.ru.

Sarà più facile cambiare banconote nuove e pulite. Meglio se di recente emissione, anche se cambiare le versioni precedenti non è impossibile.

Mai cambiare soldi per strada. A differenza di quanto accadeva durante il periodo sovietico, non vi è alcun vantaggio a trattare con venditori non ufficiale. Sono diverse le truffe che vengono messe in atto durante i cambi in strada, quindi è meglio non dare loro una possibilità.

I bancomat (bankomats o ATM), sono comuni nelle grandi città e possono generalmente essere trovati anche in quelle più piccole. I grandi alberghi sono buoni posti per trovarne uno. Anche se alcuni non accettano carte straniere (soprattutto l'American Express), l'interfaccia in lingua inglese è quasi sempre disponibile e alcuni possono anche dispensare dollari. I bancomat russi spesso limitano i prelievi a circa 1.000 USD al giorno.

A Mosca e San Pietroburgo sempre più negozi, ristoranti e servizi accettano le carte di credito. Visa/MasterCard sono più accettate dell'American Express; mentre Discover, Diners Club e altre carte sono raramente accettate. La maggior parte degli stabilimenti esclusivi accettano carte di credito, ma di là di queste è pura fortuna.

Musei e altri luoghi d'interesse accettano solo contanti, niente carte di credito. Portare molti soldi con sé ogni giorno per coprire le spese di ingresso, spese fotografiche (i musei impongono una tassa per telecamere e fotocamere), escursioni, souvenir, pasti e trasporti.

Stazioni ferroviarie possono accettare carte, anche al di fuori delle grandi città, ma va chiesto per sicurezza perché è tutt'altro che scontato. Sportelli bancomat presso la stazione ferroviaria sono comuni e spesso senza denaro contante, quindi è meglio fare scorta prima di andare alla stazione ferroviaria.

Come in qualsiasi parte del mondo, è meglio evitare di sportelli automatici di strada (o almeno di essere molto attenti), perché a volte i truffatori vi collegano dispositivi di clonazione, per ottenere i dati e il PIN della carta. I bancomat più sicuri sono quelli in alberghi, banche o grandi centri commerciali.

Mance[modifica]

Mentre la mancia non era tradizionalmente vista di buon occhio in Russia è divenuta sempre più comune dopo la caduta del comunismo. Comunque non è obbligatoria, se non nei ristoranti più di moda (soprattutto a Mosca) e in ogni caso, una mancia superiore al 10% sarebbe insolita. Alcuni ristoranti possono includere servizio nel conto, ma è molto raro, ma in questi casi non è prevista la mancia. Arrotondare cifra quando si paga il conto in un ristorante, soprattutto se l'arrotondamento è nell'intorno del 10%, sarà interpretato come una mancia. Se il servizio è stato particolarmente pessimo e non si vuole lasciare la mancia, si faccia richiesta esplicita del resto.

La mancia non è considerata consueta per i taxi, infatti si dovrebbe negoziare la tariffa prima di salire sul taxi. È anche consuetudine lasciare ai lavoratori in hotel, assistenti di guardaroba, autisti e personale delle pulizie una generosa mancia. Autisti e guide turistiche vengono solitamente omaggiati di una mancia fino a 10$ e il personale delle pulizie circa 1/2$ al giorno, che di solito è lasciato sul comodino o in un posacenere.

Acquisti[modifica]

In generale, gli elementi di fabbricazione russa sono a buon mercato, ma i prodotti importati dall'Occidente sono spesso costosi.

  • Matrioska (матрёшка) — Una collezione di bambole di legno tradizionalmente dipinte, ognuna collocata ordinatamente all'interno di un'altra.
  • Colbacco (ушанка) — Un caldo cappello con le orecchie (ushi).
  • Samovar (самовар) — Un oggetto locale per la preparazione del tè. Si noti che per l'acquisto di un samovar di valore (storico, gioielli preziosi o di metallo, ecc), è bene controllare con la dogana prima di tentare di esportarlo dal paese.
  • Cioccolato (шоколад) — Il cioccolato russo è particolarmente buono.
  • Gelato (мороженое) — Anche i gelati russi sono buoni. Sono da provare i prodotti lattiero-caseari in generale.
  • Cappotti invernali — Quelli dei grandi magazzini sono ben fatti, eleganti e a buon prezzo.
  • Cappotti militari (sheenel) — Disponibili in quei pochi e nascosti negozi di attrezzature militari.
  • Cuscini — Se ne può trovare di altissima qualità.
  • Halva (халва) — Dolce diverso dal tipo turco, fatto con semi di girasole, invece che di sesamo.
  • Miele (мёд) — Prodotto in tutto il paese con tipi e qualità che variano notevolmente, ma vale la pena cercare quelli di più alta qualità. Mosca ospita un mercato di miele a Kolomenskoe in alcuni periodi dell'anno. Un certo numero di negozi di miele che lavorano tutto l'anno si possono trovare su VDNKh/VVTs.
  • Caviale (икра) — Si trova solo quello rosso dal 2007 (produzione e vendita di caviale nero è vietato per ragioni ecologiche) più facile da trovare nei grandi magazzini anche se forse non della migliore qualità.
  • Formaggio a pasta dura — Per lo più prodotto in Altai; di tanto in tanto disponibile direttamente da lì anche nei grandi negozi di Mosca.
  • Spumante (шампанское) — Lo "Champagne russo" è sorprendentemente buono (Abrau-Durso è considerata la marca migliore, ma ce ne sono anche altri buoni). Assicurati ordinate "sukhoy" (secco) o brut. Molti ristoranti lo servono a temperatura ambiente, ma se lo si richiede "freddo" in genere possono trovare una bottiglia semi-fredda. Il costo è sorprendentemente basso, sotto i 10€.
  • Prodotti per il corpo — Mentre quando si tratta di trucchi, troverete tutti gli stessi prodotti, che sono popolari in Occidente, un sacco di gente preferisce i prodotti locali per la pelle a causa della loro migliore rapporto qualità/prezzo. I marchi da controllare sono: Nevskaya cosmetica (Невская косметика) e Greenmama
  • Molti altri oggetti più tradizionali.

Supermercati[modifica]

Ci sono un certo numero di economiche catene alimentari e di beni di consumo.

  • Billa. Un po' più costoso rispetto agli altri.
  • Perekrestok (Перекресток). Anche questo è più costoso della media.
  • Carousel (Карусель).
  • Auchan (Ашан). Uno dei più economici ipermercati, noto per la vendita occasionale cibo scaduto, quindi è bene controllare la data di scadenza, anche se in genere è tutto a posto.
  • Atack (Атак). Piccoli negozi locali della stessa marca di Auchan.
  • Magnit (Магнит).
  • Pyatyorochka (Пятёрочка).
  • Lenta (Лента).
  • Diksi (Дикси).
  • O'Kay (О'Кей).


A tavola[modifica]

Bliny, frittelle di grano saraceno con uova di salmone (Ikra), panna acida (smetana) e cipolla tritata

La cucina russa deve il suo carattere ricco e variegato al suo vasto e multiculturale territorio. Si fonda sul cibo contadino della popolazione rurale in un clima spesso duro, con una combinazione abbondante di pesce, pollame, selvaggina, funghi, frutti di bosco e miele. Coltivazioni di segale, frumento, grano saraceno, orzo e miglio, forniscono gli ingredienti per una pletora di pane, frittelle, cereali, kvas, birra e vodka. Saporite zuppe e stufati sono incentrati su prodotti stagionali o conservati, pesce e carni. Questi alimenti completamente nativi sono rimasto i punti cardine per la stragrande maggioranza dei russi fino al XX secolo. Sul tratto settentrionale dell'antica Via della Seta, così come la vicinanza della Russia al Caucaso, Persia, e l'Impero Ottomano ha fornito un carattere indiscutibilmente orientale ai suoi metodi di cottura (non tanto nella Russia europea, ma distinguibili nel Caucaso del nord) . Il rinomato caviale russo si trova facilmente, ma i prezzi possono addirittura oltrepassare il costo del vostro intero viaggio. Piatti come il manzo alla Stroganoff e pollo alla Kiev, di epoca pre-rivoluzionaria si riescono ancora a trovare. Le specialità russe comprendono:

  • Ikra (storione o caviale di salmone)
  • Pelmeni (ravioli ripieni di carne, particolarmente popolari nelle regioni degli Urali e della Siberia)
  • Blini (sottili frittelle di farina bianca o di grano saraceno, simili a crêpes francesi)
  • Pane nero (pane di segale, in un certo senso simile a quello utilizzato dalle gastronomie nordamericane ma non così densa come la varietà tedesca)
  • Piroshki (o Belyashi; piccole torte o panini con ripieno dolce o salato)
  • Golubtsy (involtini di cavolo)
  • Ikra Baklazhanaya (piatto a base di melanzane)
  • Okroshka (zuppe fredde a base di kvas o latte acido)
  • Schi (zuppa di cavolo) e schi verdi (zuppa di acetosa, che può essere servita fredda)
  • Borsch (zuppa di barbabietola ucraina e cavolo)
  • Vinegret (insalata di bietole bollite, uova, patate, carote, sottaceti e altre verdure con aceto, mostarda, olio vegetale e/o maionese)
  • Olivier (versione russa dell'insalata di patate con piselli, carne, uova, carote, e sottaceti)
  • Shashlyk (vari kebab dalle repubbliche del Caucaso dell'ex Unione Sovietica)
  • Seledka pod shuboy (aringhe fresche salate con "vinegret")
  • Kholodets (o Studen'; carne, aglio e carote in carne in gelatina)
  • Kvass (o kvas; una bevanda dissetante fermentata a base di pane di segale, zucchero e lievito, simile a birre giovani con bassa gradazione alcolica)
  • Limonad (varie bevande analcoliche)
Pelmeni polpette di carne con tre salse

Sia San Pietroburgo e Mosca ospitano ristoranti sofisticati di livello mondiale e una vasta gamma di cucine tra cui giapponese, tibetano e italiano. Sono anche città eccellenti per assaggiare alcune delle migliori cucine della ex Unione Sovietica (ad esempio, georgiano e uzbeka). È anche possibile mangiare bene ed economico non senza ricorrere alle numerose catene di fast food occidentali che sono state aperte. I russi hanno le loro versioni di ristoranti fast food che vanno dallo stile caffetteria che serve cibi preconfezionati a chioschi di strada in cui si può trovare bliny, shawerma/gyros, pirozhki/belyashi, patate ripiene, ecc. Anche se i loro menu potrebbero non essere in inglese, è abbastanza facile indicare ciò che si vuole (eventualmente anche ad una foto delle pietanze). Un piccolo dizionario russo sarà utile nei ristoranti non-turistici dove il personale del servizio al tavolo non parla inglese e i menu saranno interamente in cirillico, ma i prezzi sono molto ragionevoli. Zuppe di carne e pasticci di carne russe sono entrambe eccellenti.

È meglio non bere l'acqua del rubinetto in Russia e di evitare di usare il ghiaccio nelle bevande. L'acqua in bottiglia, kvas, limonata, e Coca Cola sono disponibili ovunque venga servito del cibo.

Bar eleganti che servono cappuccino, caffè espresso, toast, torte e dolciumi stanno spuntando in tutta San Pietroburgo e Mosca. Alcuni offrono un doppio servizio come bar-enoteca o bar-internet cafè.

A differenza degli Stati Uniti d'America, i caffè in Russia (кафе) servono non solo le bevande, ma anche una gamma completa di pasti (tipicamente cucinati anticipo a differenza dei ristoranti dove viene eseguita una parte o tutto il ciclo di cottura a valle di un ordinazione).

Bevande[modifica]

Vodka, liquori importati (rum, gin, ecc.), bevande analcoliche internazionali (Pepsi, Coca-Cola, Fanta, ecc.), bevande analcoliche locali (Tarhun, Buratino, Baikal, ecc.), acqua distillata, kvas (bevanda agrodolce analcolica carbonizzata naturalmente a base di pane scuro fermentato) e mors (bevanda tradizionale ai frutti di bosco).

La birra (пиво) in Russia è a buon mercato e le varietà sono infinite sia per i marchi russi che internazionali. Si trova in vendita in qualsiasi venditore ambulante (a temperatura ambiente) o negozio (fresca e non) nel centro di ogni città e con costi (che possono raddoppiare o triplicare in prossimità del centro) che vanno da 17 RUB fino a 130 RUB per una lattina o bottiglia da mezzo litro. Anche le bottigliette e lattine da 33 cl sono ampiamente vendute, e si trovano anche bottiglie di plastica da 1, 1,5, 2 o anche di più litri, simili a quelle con cui sono solitamente vendute le bevande analcoliche gassate. Molte birre economiche sono vendute in questo modo perché il grande volume consente un basso prezzo a litro, nonostante alcune persone dicono che può avere un retrogusto "di plastica". Esistono anche negozi/caffetterie, che vendono birra alla spina (caldamente consigliati), ma vanno cercati bene. I prezzi più alti (soprattutto nei bar e ristoranti) si hanno tradizionalmente a Mosca; San Pietroburgo, d'altra parte, è noto per le birre meno costose e spesso migliori. Nelle città più piccole i prezzi sono simili per acquisti in negozio, ma significativamente più bassi nei bar e caffè all'aperto. Rinomate marche di birra locale sono Baltika, Stary Mel'nik, Bochkareff, Zolotaya Bochka, Tin'koff e molte altre. Diversi marchi internazionali vengono prodotti localmente (tranne qualche birra ceca e forse alcune altre birre europee - non vi potete sbagliare perché il prezzo di una birra ceca "locale" rispetto a quella importata è molto diverso), come Holsten, Carlsberg, ecc., sono anche ampiamente disponibili, ma la loro qualità non differisce tanto dalle birre puramente locali. Le bevande analcoliche di solito partono da 20/30 RUB (sì, uguale o più care di una birra media locale nello stesso negozio) e possono costare fino a 60 RUB o più al centro di Mosca per una bottiglietta da mezzo litro o una lattina da 33 cl.

La birra a basso costo (meno di 50 RUB per mezzo litro) potrebbe non contenere alcun ingrediente naturale e può provocare una reazione allergica.

Vodke d'alta qualità e rinomate nazionali sul tavolo: Russian Standard e Zelyonaya Marka

I venditori ambulanti di solito operano principalmente in aree e locali frequentati dai turisti, e molti di loro (soprattutto quelli che vanno in giro senza carretto) lavorano senza licenza, pagando di solito una sorta di tangente alla polizia locale. La loro birra, tuttavia, è di solito discreta, come se se fosse stata appena acquistata in un negozio nei paraggi. In zone meno frequentate, grandi bancarelle ("lar'ki" o "palatki", al singolare: "laryok" -"bancarella"- o "palatka" -letteralmente, "tenda"-) si possono trovare ovunque, in particolare nei pressi di stazioni della metropolitana e fermate degli autobus. Vendono bevande analcoliche, birra e "cocktail" (in pratica una bevanda analcolica a buon mercato mescolato con l'alcool, quelli più economici garantiscono una brutta sbornia! Molti di questi cocktail alcolici contengono taurina e grandi dosi di caffeina e sono popolari tra i frequentatori dei locali notturni) e loro prezzi, sebbene non elevati, sono spesso il 20/40% superiori a quelli in vendita nei supermercati. Le catene di supermercati (escludendone alcuni "d'elite") e centri commerciali (per lo più nelle periferie delle principali città) sono di solito la scelta più conveniente per l'acquisto di bevande. Per il cibo, sono preferibili i mercati locali nelle città più piccole perché più economici, ma questo non vale per Mosca. Il personale di tutte queste strutture non parla affatto inglese, con forse l'eccezione di alcuni supermercati, se siete fortunati, e questo vale anche per Mosca. Inoltre, il personale di molti mercati a Mosca e in altre grandi città parlano un russo molto di base in quanto composto soprattutto da immigranti provenienti dall'Asia centrale.

Cocktail e birre nei nightclub e discoteche sono estremamente costosi e sono serviti senza ghiaccio. Portare le proprie bevande alcoliche dall'esterno non è né incoraggiato e né permesso e in alcuni posti a Mosca (di solito locali frequentati da giovani) viene scoraggiato ai clienti di andare a bere al di fuori (come ad esempio un controllo visivo all'ingresso, che può portare al pagamento di un nuovo ingresso al rientro o il semplice divieto), o anche di bere l'acqua del rubinetto al posto delle costosissime bibite rendendo disponibile nei gabinetti la sola acqua calda. È meglio evitare eventuali droghe illegali, in quanto (oltre al fatto in sé) è pratica comune raccogliere soldi dalle tangenti degli acquirenti, piuttosto che dallo spaccio. Gli spacciatori sono spesso legati o osservati dalla polizia e i poliziotti in borghese conoscono, e spesso visitano, i luoghi in cui le droghe sono più diffuse, e probabilmente finirete in un sacco di problemi con la polizia russa che è notoriamente corrotta e trovandovi costretti a pagare migliaia dollari di tangente per uscirne, se colto in flagrante. Qua il gioco non ne vale affatto la candela.

I 'vini (вино) dalla Georgia, Crimea e Moldavia sono molto popolari (anche se tutti i prodotti della Georgia sono illegali dal 2005). A Mosca e San Pietroburgo, la maggior parte dei ristoranti hanno una selezione di vini europei venduti generalmente ad un prezzo elevato. Si prega di notare che i russi preferiscono i vini dolci rispetto a quelli secchi. Il francese Chablis è ampiamente disponibile in ristoranti ed è di buona qualità; lo si trova a 240 rubli a calice. Tutti i vini bianchi sono serviti a temperatura ambiente a meno di non trovarsi in un hotel turistico internazionale rivolto ad una clientela occidentale.

Lo champagne sovietico (Советское Шампанское, Sovetskoye Shampanskoye) o, per meglio dire, spumante (Игристые вина, Igristie Vina) è servito ovunque nell'ex Unione Sovietica ad un prezzo ragionevole. La qualità può essere abbastanza buona, ma risulta sciropposo per i gusti occidentali. La varietà di gran lunga più comune è il polusladkoye, un semi-dolce simile all'Asti Spumante, ma le migliori marche dispongono anche delle varietà semi-secco (polusukhoe) e secco (sukhoe). Anche il brut esiste ma è raro. Il produttore originale era Abrau-Dyurso, ma anche i marchi ucraini come Odessa e Krymskoe, sono molto popolari. Tra i vari marchi russi di qualità, i migliori provengono dalle regioni meridionali, dove le uve sono coltivate in modo estensivo. Tra questi spicca la storica Abrau-Dyurso (200/700 RUB a bottiglia al supermercato a seconda della varietà). Anche Tsimlyanskoe (150/250 RUB) è popolare. La qualità di quelli più economici (85/120 RUB, a seconda di dove si compra) varia, con alcune marche di Mosca e San Pietroburgo locali (prodotte da uve russe della Crimea e del sud) che sono abbastanza buone. È possibile acquistarli se lo si vuole solo assaggiare senza spendere molto, ma è più saggio puntare a qualcosa di meglio.

Come dovrebbe essere: un bochka di fabbricazione sovietica che eroga kvas in una calda giornata a Kaliningrad

Del buon e genuino kvas (квас) è difficile da trovare in città. Nelle zone rurali c'è più possibilità, ma anche lì, solo da su raccomandazione. Qualunque cosa viene venduto nei supermercati come kvas è una mera imitazione, ed è abbastanza lontano da un vero e proprio prodotto. Ciò che distingue un autentico kvas comprende: vita limitata (normalmente 1 settimana), tasso alcolico (da 0,7% a 2,6% vol) e deve essere conservato in frigorifero. Kvas originali possono essere acquistati in tazze da 2 cl, il che è anche utile per assaggiarlo prima di acquistarne in quantità.

Nei periodi caldi, del genuino kvass può essere acquistato da grandi barili di metallo su rimorchi (bochka). Originariamente era un simbolo della stagione estiva sovietica, ma i bochka divennero rari dopo il 1991. La nostalgia sovietica e la buona funzionalità senza fronzoli di questi rimorchi, hanno consentito una rinascita negli ultimi anni. Ci sono anche moderni distributori a botte di plastica ma questi potrebbero non vendere l'articolo originale. Verso la fine di una giornata particolarmente calda, evitare di bere l'originale kvas dalle bochka perché potrebbe essersi inacidito.

L'idromele (Medovukha, медовуха), è l'antica bevanda prodotta molti secoli fa dalla maggior parte degli europei che si diffuse tra gli antichi russi. Ha un gusto semi-dolce a base di miele fermentato e contiene un 10/16% di alcol. Può essere venduto in bottiglie o versato in tazze nei fast-food e negozi.

Il (чай) è bevuto ampiamente in Russia. La maggior parte dei russi bevono tè nero aggiungendo qualcosa tra zucchero, limone, miele o marmellata.

Infrastrutture turistiche[modifica]

Torri scintillanti, simboli di ricchezza del gas naturale del Volga, a Samara

Nella maggior parte delle città, gli alberghi di qualità sono davvero scarsi:generalmente costruiti decenni fa in epoca sovietica e recentemente rinnovate nell'arredamento, ma raramente nel servizio e nell'atteggiamento. Anche per una persona del posto, non è semplice trovare un buon albergo senza una raccomandazione da parte di una persona di fiducia. Per lo stesso motivo, può essere davvero difficile trovare un hotel durante manifestazioni turistiche di massa come anniversario a San Pietroburgo.

Gli alberghi in Russia possono essere molto costosi nelle metropoli e nelle zone turistiche. Chi parla un po' di russo e si trova a proprio agio con la cultura locale, troverà più intelligente cercare e affittare una stanza in una residenza privata. La maggior parte dei russi cerca di fare soldi extra e, chi ha spazio inutilizzato, lo affitta volentieri ad un turista. I moscoviti o i residenti di San Pietroburgo preferiscono affittare ai turisti rispetto ai propri connazionali: gli stranieri sono considerati più affidabili e ordinati. Aspettatevi di pagare 50/60€ a notte (di solito con colazione preparata dal padrone di casa), e le sistemazioni saranno certamente molto pulite e adeguate, anche se non moderne. Quando si tratta di vita domestica/familiare, la cultura russa è molto calda e invitante.

Un'altra utile opzione è l'affitto breve di un appartamento offerto da piccole aziende o privati. Ciò significa che alcuni appartamenti in edifici regolarmente abitati sono affittati permanentemente su base giornaliera. Gli appartamenti possono differire nella loro posizione e la qualità (dal vecchio al recentemente rinnovato), ma in ogni caso si ottiene un appartamento di una o due camere con cucina e bagno. Inoltre, i padroni di casa offrono biancheria da letto e stoviglie. Un appartamento offre grande autonomia e flessibilità (e.g. non c'è un rigoroso checkout). D'altra parte, non mancano certe comodità alberghiere come la prima colazione, il servizio di lavanderia, ecc. Il prezzo giornaliero per l'appartamento normalmente non supera il prezzo per un hotel di pari qualità, quindi è una valida alternativa, soprattutto nelle grandi città. Le formalità sono comunque seguite con un certo rigore: il padrone di casa raccoglie i dati da un vostro documento, mentre voi otterrete una ricevuta e un contratto di affitto.

Un nuovo fenomeno è stato lo sviluppo di "mini-hotel" nelle grandi città russe. Tali strutture di solito (ma non necessariamente!) fornite di camere moderne con bagno privato a costi molto più bassi rispetto ai tradizionali grandi alberghi, a circa 50€ rispetto a ben oltre 130€. Questi piccoli alberghi si trovano all'interno di edifici residenziali esistenti e sono composti da uno o più piani. Come gli hotel regolari, spesso servono la colazione. San Pietroburgo ne ha visti aprire un bel po' e alcuni stanno comparendo anche a Mosca.

Il CouchSurfing è molto popolare in Russia.

Eventi e feste[modifica]

Festività nazionali[modifica]

Le feste ufficiali in Federazione Russa sono:

  • Vacanze Capodanno (1-5 gennaio) sono spesso fuse con Natale e costituiscono più di una settimana di riposo
  • Natale ortodosso (7 gennaio)
  • Giorno dei difensori della Patria (23 febbraio)
  • Giornata internazionale della donna (8 marzo)
  • Giornata di Primavera e del Lavoro (1 maggio)
  • Giorno della Vittoria (9 maggio)
  • Giorno della Russia (12 giugno)
  • Giornata dell'Unità Popolare (4 novembre)


Sicurezza[modifica]

Avviso di viaggio! ATTENZIONE: Viaggiare verso il Caucaso del Nord è fortemente sconsigliato, in quanto la situazione attuale è estremamente pericolosa, a causa del conflitto in corso nella regione.

A causa della transizione dal socialismo di Stato al capitalismo di mercato, la Russia ha subito un aumento delle attività criminali nel corso del 1990. Chi controllava il capitale attraverso lo Stato ha dovuto riconfigurare le proprie operazioni di business verso una logica di libera impresa, e questo ha portato ad un aumento dei profitti e dell truffe. La verità è che il crimine è stato notevolmente esagerato dai media, e per il turista medio di Mosca, San Pietroburgo e il resto della Russia sono in realtà altrettanto sicure come la maggior parte delle grandi città europee. Questo, tuttavia, non è sempre vero.

Crimine[modifica]

Una Lada adibita a macchina della polizia russa

Il storicamente molto alto tasso di criminalità, è drasticamente sceso dopo il crollo dell'Unione Sovietica, ed ora si può dire che sia moderato. Anche se i problemi di criminalità continuano a scendere, aggressioni, rapine e borseggi sono i reati più frequenti e avvengono più comunemente in sottopassaggi, metropolitana, treni notturni, stazioni ferroviarie, aeroporti, mercati, attrazioni turistiche e ristoranti. Gli stranieri alticci sono particolarmente soggetti ad aggressioni e rapine, dentro o intorno ai locali notturni, o sulla via di casa. Alcuni viaggiatori sono stati drogati al bar, mentre altri hanno portato estranei nei loro alloggi, dove sono stati drogati, derubati e/o aggrediti. Da segnalare che nelle discoteche si sono verificati casi in cui nelle bevande venissero aggiunte droghe ai danni dei malcapitati. Il farmaco chiamato GHB sta guadagnando popolarità in locali notturni, ed è stato dimostrato che questo farmaco può portare all'incoscienza, dare amnesia, e può anche uccidere. Tipicamente è in forma liquida e in piccola dose miscelato con una bevanda.

I falsi controllori rappresentano una minaccia, in quanto hanno come obiettivo l'estorsione di una tangente agli ignari individui durante il controllo dei biglietti del tram. Anche l'uso di taxi non autorizzati è un rischio, in quanto alcuni passeggeri sono stati vittime di rapina, sequestro di persona, estorsione o furto. Anche se sono pochi i servizi di taxi ufficiali in Russia, si dovrebbe esclusivamente utilizzare questi ultimi quando si arriva in un grande aeroporto, ed è meglio verificare che sia registrato prima di iniziare la corsa.

Gli agenti di polizia russa sono ben addestrati ed estremamente professionali nel loro lavoro. Pur essendo storicamente molto inadeguati a seguito del crollo dell'Unione Sovietica, il governo ha ferocemente combattuto la corruzione della polizia con successo. I poliziotti oggi non dovrebbero azzardarsi a corrompere il primo che passa, in quanto essi stessi finirebbero per essere pesantemente multati.Sebbene vi è un continuo da parte del governo per modellare il corpo di polizia, alcuni poliziotti rimangono sottopagati e quindi inclini alla corruzione.

Se avete intenzione di fare una passeggiata durante la notte, è bene andare accompagnati. Andare da soli può rendervi un bersaglio per i funzionari corrotti e i criminali.

Caucaso settentrionale[modifica]

Da turista, si è fortemente scoraggiati di viaggiare per il Caucaso settentrionale, in quanto tale regione è la più pericolosa del Paese. L'area ha accumulato una cattiva reputazione a causa del terrorismo, la criminalità e picchi estremi sia di corruzione che d'illegalità.

Allo stato attuale, la regione più sicura per l'accesso è Karačaj-Circassia, una regione che ha subito pochi attacchi negli ultimi anni. Se si ha realmente bisogno di visitare gli anfratti più pericolosi della regione, è meglio contattare l'ambasciata prima di partire per tale zona. L'assistenza sarà tuttavia limitata.

Se avete intenzione di vedere il Monte Elbrus, è meglio attendere fino a quando la situazione nella regione non sia migliorata.

Viaggiatori LGBT[modifica]

La Russia ha visto un picco di attività omofobiche, dall'inizio del 2013, dopo una serie di eventi, che ha portato all'adozione della legge che stabilisce multe e la deportazione di stranieri in difesa dei diritti omosessuali (etichettata come "propaganda") quando diretta verso i minori. Anche se gli stessi omosessuali non sono criminalizzati in Russia, si possono avere problemi con la legge, partecipando a tutte le attività di sostegno a LGBT, dove la polizia è nella posizione di credere che i minori possano essere coinvolti. Questo include di fatto tutti gli eventi di sensibilizzazione pubblica "all'aperto", tra cui i gay pride, e può anche essere esteso a dimostrazioni pubbliche del vostro orientamento sessuale in cui sono presenti minori. Partecipare ad attività LGBT al chiuso e ad autorizzate manifestazioni all'aperto, dove siano state adottate tutte le precauzioni necessarie contro la partecipazione dei minori è legale, ma resta la minaccia di essere cacciati da attivisti omofobi durante tali eventi, in quanto rappresentano il loro specifico bersaglio. Eventi a parte, è in generale saggio mantenere segreto il proprio orientamento sessuale in quanto vi terrà al sicuro nella maggior parte delle situazioni. Qualora venga divulgato, si potrà dover affrontare le molestie e violenza da parte di alcune persone, tra cui i padroni di casa, se non preventivamente informati, addetti ai servizi, e ancor più sgradevole, la mancanza di cooperazione da parte di polizia, qualora ci si debba rivolgere cercando aiuto contro crimini di intolleranza.

Guidare[modifica]

Tipico traffico cittadino in Russia

Guidare è per la maggioranza dei russi è una sconsiderata routine che ha causato la morte di più di 35.000 persone ogni anno. Sono le pessime abitudini di guida, la mancanza di un'adeguata formazione, unita ad auto molto vecchie, che contribuiscono ad un alto tasso di mortalità sulle strade. Gli autisti hanno un equilibrato mix di aggressività e incompetenza. Le linee guida sono lasche e raramente seguite. Da pedone, fate molta attenzione quando attraversate la strada, in quanto gli attraversamenti pedonali sono ampiamente ignorati. La maggior parte dei guidatori non sono molto ben addestrati e forgiano le loro licenze per evitare problemi con la polizia. L'economia in rapida espansione ha portato ad un aumento della densità di traffico e questo non ha certo giovato. Guidare nei tunnel è forse ancora più pericoloso della guida su strada. I tunnel sono costruiti impropriamente a causa di rivestimenti insufficienti e annoverano ancora più vittime delle strade.

Durante la guida non si deve mai essere sotto l'effetto dell'alcool. I russi adottano la tolleranza zero su questo punto, e la pena è di circa due anni di reclusione. Se si è fatti accostare dal GAI (Polizia stradale russa), non preoccupatevi, vorranno semplicemente controllare i vostri documenti. Per legge, il GAI non dovrebbe cercare di estorcere una tangente, se ciò accade, si ha diritto a segnalarlo alla stazione di polizia più vicina. In nessun caso cercate di fuggire da loro, se lo fate, potrebbero sparare al veicolo anche se non siete armati.

Corruzione[modifica]

La Russia è uno dei Paesi più corrotti al mondo, e le forze di polizia, compresa la polizia stradale, sono le istituzioni più corrotte di tutto il Paese. I russi, essendo abituati a vivere in uno stato di polizia per la maggior parte della loro storia, è improbabile che offrano aiuto, se vi imbattete con dei funzionari corrotti o criminali per la strada. Di conseguenza, le principali strade affollate sono spesso meno sicure di quelle tranquille, perché banalmente ci sono più opportunità per i corrotti.

Mafia russa[modifica]

La "mafia russa" è utile per ispirare film divertenti, ma non è assolutamente una minaccia per i turisti, nel migliore dei casi loro e le loro ragazze sono un'attrazione turistica, in quanto spesso cenano in ambienti frequentati da stranieri. Gli stranieri sono sproporzionatamente presi mira dai borseggiatori; gli stranieri di carnagione caucasica hanno anche maggiori probabilità di essere oggetto di vessazioni da parte di giovani di strada o funzionari corrotti. Ma se si prendono precauzioni ragionevoli, non dovrebbe accadervi nulla di male. Tenete a mente che la maggior parte degli stranieri che "incorrono" in problemi, sono quelli in stato di ebbrezza.

Delinquenza minorile[modifica]

In città, si deve stare attenti alla delinquenza giovanile. La Russia ha un struggente grande problema dei bambini orfani di strada, che non infrequentemente ricorrono a crimini minori per mantenersi in vita. Bambini "zingari" impiegano alcune tecniche interessanti per separarvi dal vostro denaro, tra cui la creazione di una distrazione (anche combattendo tra di loro), sbattendovi addosso per attingere dalle vostre tasche, o semplicemente strisciando verso un turista e facendo scorrere le proprie mani attraverso ogni possibile nascondiglio che ha addosso. In una tale situazione, invece di mostrare debolezza, basta dare i trasgressori una spinta rigida e forse qualche dura parola detta in russo e cercheranno obiettivi più facili. È meno probabile imbattersi in "vecchi giovani delinquenti", come skinhead belligeranti o hooligan, ma se capitasse, e meglio girargli alla larga.

Razzismo[modifica]

Il razzismo è prolifico in Russia ed è diventato sempre più violento negli ultimi anni. Anche se i viaggiatori non incontrano generalmente violenti crimini d'odio, è importante stare attenti se non si è bianchi e/o se non si è visibilmente cristiani. Mentre la legge federale (articolo 105 del codice penale russo) esige pene più severe contro gli autori di crimini d'odio, le indagini e il perseguimento dei crimini d'odio sono altamente inadeguate. Molti di questi crimini sono commessi da neonazisti e gruppi di skinhead, anche se si può incontrare una sorta di razzismo non violento da parte di individui in tutto il paese. La maggior parte degli attacchi tendono a svolgersi a Mosca, San Pietroburgo, e Voronež. Se pensi di essere un soggetto a rischio, è bene essere a conoscenza di chi ti circonda, camminare in gruppo, quando possibile e portare spray al pepe se lo ritenete opportuno.

Per un resoconto dettagliato dello stato attuale del razzismo in Russia, si prega di consultare il sito del Consiglio dei diritti umani delle Nazioni Unite.

Maggiori informazioni su xenofobia e crimini d'odio in Russia si può guardare sul sito della SOVA - Centro per l'Informazione e l'analisi].

Documenti di identità[modifica]

Bellissimi affreschi in una chiesa a Vologda

Vi è una convinzione errata sul fatto che tutti in Russia debbano portare con sé i documenti di identificazione. Questo non è del tutto vero, in quanto la mancanza di una corretta identificazione, pur non essendo punibile in sé per sé, può portare alla detenzione fino a 3 ore "per essere correttamente identificati", ma non all'arresto. Formalmente, non sono consentiti arbitrari controlli dei documenti. Continuano ancora ad accadere, anche se con molto meno frequenza rispetto al passato, soprattutto nelle grandi città. Oggi i controlli dei documenti sono più probabili in luoghi con poco turismo a cause di alcuni agenti di polizia con idee molto ristrette di ciò che dovrebbe essere appropriato o meno per i turisti.

La detenzione prima menzionata non dovrebbe svolgersi dietro le sbarre e non dovreste nemmeno essere privati ​​dei vostri effetti personali (come il cellulare): si può essere portati ad una stazione di polizia, dove si finirà seduti su una sedia in una normale stanza, mentre la polizia vi "identifica", ma è giusto sottolineare che questo accade raramente. Come la maggior parte dei Paesi, si può essere arrestati se si è sospettati di aver commesso un reato, ma non per il non essere stati in grado di fornire un proprio documento di identità. Nessuna forza fisica può utilizzata nella detenzione, a meno che non sia una contromisura ad una vostra eccessiva reazione fisica. Se si è fermati, siate fiduciosi e ricordate che agli agenti di polizia non gli è consentito gridarvi. I controlli dei passaporti sono principalmente rivolti a persone dalla pelle scura che sono sospettati di essere immigrati illegali. Alle persone dall'aspetto occidentale e a quelle caucasiche è raro che gli venga chiesto di identificarsi.

Per risparmiarsi potenziali problemi, si può scegliere di portare con sé passaporto, carta di immigrazione e foglio di registrazione di residenza. In caso, è buona norma conservarne una fotocopia separata per ogni evenienza.

Essere fermato per l'identificazione non è necessariamente un pretesto per una tangente. Normalmente un agente di polizia potrà salutarvi e chiedervi il passaporto (si potrà udire parole come paspart, viza o dokumenti). Se accadesse, dategli ciò che richiedono, lasciateglieli esaminare e dopo averli ripresi, salutate. Sebbene possa in generale essere un'esperienza snervante per i turisti a cui accade la prima volta, non vi è nulla di sinistro in questa procedura.

Un poliziotto corrotto può sostenere che ci sono problemi con la documentazione (passaporto, carta d'immigrazione e la registrazione di residenza), ed esigere una multa (tangente). Sono disponibili tre opzioni: in maniera gentile, cordiale e sicura si può spiegare che in realtà tutto va bene, non ci sono problemi con i documenti e si è disposti ad andare alla stazione di polizia per chiarire le cose; si può pagare (300 RUB dovrebbe essere sufficiente nelle aree metropolitane); arrivare alle minacce. La prima opzione è difficile senza una certa competenza russa (e nervi solidi), ma generalmente funzionerà. La seconda opzione si acquista la pace, ma incoraggia ulteriormente la corruzione. La terza opzione è più conflittuale e richiede qualche nervo: estrarre un telefono cellulare e minacciare di chiamare la propria ambasciata. Questo può funzionare e il poliziotto potrebbe fare marcia indietro.

Shopping[modifica]

Mantenete il vostro denaro piegato con banconote di piccolo taglio sulla parte esterna, nascondendo quelli più grandi. Tirate fuori il vostro denaro solo quando effettivamente lo dovete usare. Tenere quantità maggiori di denaro separate e ben nascoste rispetto ai piccoli tagli che vi serviranno per le spese giornaliere.

Situazione sanitaria[modifica]

Le strutture mediche in generale sono varie e di vario livello. La maggior parte degli ospedali sono estremamente ben attrezzati, puliti e in possesso di tutte le tecnologie più recenti, mentre ce ne sono alcuni che sono ben al di sotto gli standard occidentali, con carenza di farmaci e attrezzature trascurate o obsolete.

Assicurarsi che tutte le proprie vaccinazioni garantiscano un'efficace e attiva copertura e che si dispone di una quantità sufficiente di qualsiasi farmaco prescritto che avete bisogno di assumere. Le farmacie sono comuni nelle principali città e dispongono di farmaci occidentali di qualità.

La qualità dell'acqua di rubinetto varia lungo il territorio nazionale, come può anche variare all'interno di una città. Nei vecchi edifici l'acqua di rubinetto potrebbe non essere potabile. Nelle grandi città della Russia europea, l'acqua è libera da contaminanti biologici, ma spesso soffre la presenza di metalli pesanti, a causa delle obsolete condutture cittadine. Se non è possibile acquistare l'acqua in bottiglia, bollire l'acqua prima di berla, o meglio ancora utilizzare un filtro speciale per l'acqua del rubinetto, che si può acquistare in qualsiasi supermercato. Le bottigliette d'acqua costano circa 20/30 RUB (meno di un euro) per 2L, ma si faccia attenzione alle bottiglie "ricaricate" e vendute.

Una chiesa paesana abbastanza tipica in inverno a Staraja Ladoga

Oltre ai medici locali (generalmente di buona qualità, ma spesso lavorano in strutture fatiscenti) ci sono diversi centri medici occidentali nelle principali città russe. Ognuna di queste strutture ha la propria procedura per il pagamento; ad esempio alcuni accettano le carte di credito, mentre altri richiedono il pagamento in contanti anticipato, anche se siete coperti da un'assicurazione. Quindi assicuratevi di sapere per cosa si sta pagando (oltre a quando e come) prima di accettare qualsiasi servizio.

Fare attenzione a non comprare false bottiglie di vodka, perché può essere pericoloso nel vero senso del termine, in quanto pericoloso non significa forte, bensì che può contenere metanolo. Quindi è opportuno acquistare la vodka solo nei grandi magazzini o in negozi specializzati come Aromatnyi Mir a Mosca, con l'adesivo sopra il tappo e/o il codice a barre della regione sul lato.

Un numero significativo di negozi di alimentari, tra cui alcuni catene di beni/alimentari, negozi di alimentari non affiliati, chioschi e mercati alimentari sono famosi per la vendita di cibo di pessima qualità, tra cui cibo scaduto o addirittura scaduto con una data successiva sovraimpressa. Anche se la maggior parte sono abbastanza buoni, quando possibile, esaminate visivamente la qualità del cibo, senza fidarsi esclusivamente della data di scadenza perché potrebbe essere stata sostituita. Inoltre è possibile osservare ciò che gli altri avventori stanno comprando, e si può anche chiedere ad altri acquirenti quale sia il prodotto migliore; è una cosa considerata normale e potrebbe aiutare a fare una buona scelta. Esempi di cibo di pessima qualità che di solito vengono venduti sono la maggior parte dei prodotti ittici, compresi quelli affumicati e piccanti (da porci particolare attenzione), insalate già preparate, verdure fresche e frutta quando non è possibile sceglierle personalmente (nei mercati controllate dopo che il venditore o le commesse li hanno scelti per voi, di solito è possibile cambiare quelli che non vi soddisfano; mentre nei negozi di solito il cambio non è consentito e sono soliti aggiungerne alcuni cattivi nella borsa), verdure conservate e scontate (e con data di produzione solitamente più vecchia), prodotti lattiero-caseari meno costosi, anche se meno efficace controllare ciò che gli altri comprano può essere d'aiuto. Dal 2008, i produttori di succhi di frutta non possono scrivere nell'etichetta "succo" (сок) se non è succo al 100%. Oggi, tutti i succhi di bassa qualità contrassegnati come "nettare" (нектар) sono fino al 50-70% di acqua e "bevande di frutta" (фруктовый напиток) che possono contenere qualsiasi cosa!

L'HIV in Russia è in costante aumento, soprattutto a causa di prostitute, giovani adulti e tossicodipendenti. State attenti.

Rispettare le usanze[modifica]

Il cristianesimo ortodosso in Russia è la religione con la maggior numero di seguaci

Gestualità[modifica]

Il sorriso in Russia è tradizionalmente riservato per gli amici, e sorridere ad un estraneo può metterli a disagio. Sorridere ad un russo per strada, non provocherà molto probabilmente alcun effetto, perché il sorriso occidentale è ampiamente considerato come non sincero. Sebbene questa convinzione stia lentamente cambiando il sorriso di chi è al servizio clienti in Russia è ancora molto inusuale. Assistenti di vendita, funzionari pubblici e simili sono tenuti a guardare chi gli sta di fronte in modo serio e professionale. Da qui l'equivoco molto comune circa i russi che sono un popolo molto triste e mai sorridente; cambiano atteggiamento solo una volta che entrano in confidenza divenendo molto accoglienti e gentili.

Quando ci si avvicina ad un autoctono con una domanda, tentate di utilizzare la lingua russa di primo acchito e solo in un secondo momento chiedete se parlano inglese; i russi, infatti sono molto orgogliosi della loro lingua e la gente sarà notevolmente più distaccata, se ci si avvicina loro parlando direttamente in inglese. È convinzione comune che l'inglese sia una lingua troppo semplice e poco espressiva e non permetta quindi di esprimere in maniera compiuta tutte le sfumature di un pensiero. Anche solo l'utilizzo degli equivalenti russi di 'per favore' (pažàluista) e 'grazie' (spasiba) farà una notevole differenza con le persone.

Le donne sono tradizionalmente trattate con cavalleria e si da sempre ed esclusivamente del 'lei' fino a quando l'interlocutrice non vi darà il permesso di 'obratiza na ty' cioè di passare al 'tu'. Le viaggiatrici non dovrebbero essere sorprese o indignate quando i loro amici maschi russi si offrono di pagare il conto nei ristoranti, aprono tutti le porte di fronte a loro, offrono la mano per aiutarle a scendere un piccolo gradino o aiutarle a portare qualcosa di più pesante di una borsa; tutto ciò non è fatto per condiscendenza. D'altro canto i viaggiatori maschi devono capire che questo è ciò che le donne russe si aspettano da loro.

Se siete fumatori, è considerato altamente scortese accendersi una sigaretta mentre si è in gruppo. Di solito, i russi, si allontanano di qualche metro dopo aver chiesto perdono e fumano in disparte per poi tornare nel gruppo appena finito di fumare.

Il gesto "OK" è compreso e utilizzato.

Tono della voce[modifica]

Fortezza Oreshek sul lago Ladoga, un tempo usata per la difesa contro la marina svedese

I russi hanno un modo meravigliosamente e intimamente tranquillo di parlare tra loro in pubblico. È meglio cercare di seguire l'esempio per evitare di risultare fastidioso e creare il vuoto tutto intorno. Avvicinarsi al proprio interlocutore faciliterà l'uso di un adeguato tono della voce.

Argomenti delicati[modifica]

È necessario una grande rispetto quando si tratta di parlare della seconda guerra mondiale e dell'Unione Sovietica. Questo conflitto è stato una tragedia importante per sovietici e ogni famiglia ha almeno un parente tra le 25/30 milioni di persone che sono morte, molto al di sopra di tutta l'Europa occidentale e in America messe insieme e le cicatrici di quel conflitto si sentono ancora oggi. Inoltre, non dimenticate, che d'altra parte i russi hanno vinto la guerra che da loro non si chiama "seconda guerra mondiale" ma sempre e soltanto "Grande Guerra Patriottica". Per questo motivo non scandalizzatevi se ne sentirete parlare con orgoglio da parte di qualche anziano o dei figli dei soldati.

Evitare di discutere i rapporti con i georgiani. Parlare di questo argomento può portare a ostilità e dibattiti forse anche feroci. I tesi rapporti tra i due Paesi hanno portato a molti conflitti, in particolare la guerra in Ossezia del Sud del 2008. Di solito i georgiani vengono visti sempre come un popolo poco serio e dedito a facezie. Battute e barzellette sui georgiani sono tante quasi quante lo sono in Italia quelle sui carabinieri.

L'omosessualità è un altro argomento che potrebbe portare a dei problemi, persino con la giustizia. Da evitare assolutamente, a meno che voi non siate ad una conferenza sul tema.

Politica[modifica]

Allo stesso modo, è sempre meglio tenere per sé le proprie opinioni politiche. Fate quante domande volete, ma evitate di fare affermazioni o commenti sulla passata o attuale situazione politica. La Russia e l'Unione Sovietica hanno avuto una storia spesso violenta e la maggior parte delle persone russi sono stanche di sentire dagli occidentali "quanto fosse sbagliata l'Unione Sovietica". Avendola vissuta, sono orgogliosi sia dei suoi trionfi che delle sue tragedie, e con buona probabilità ne sanno molto di più di uno straniero. Evitate anche di criticare il conflitto in Cecenia. La guerra nella repubblica cecena è stata agghiacciante per entrambe le fazioni. Le forze separatiste sono considerate alla stregua dei terroristi islamici dopo gli attacchi terroristici di massa nel periodo 2000/2005. Le opinioni politiche in Russia sono molto polarizzate e la discussione politica è sempre molto difficile; meglio evitarla! Non di rado parlarne troppo diffusamente in pubblico può portare a problemi legali con l'accusa di propaganda contro l'ordine sociale!

Etichetta in casa[modifica]

  • Se siete invitati a casa di qualcuno, portare loro un piccolo regalo come forma di rispetto. Tuttavia, la maggior parte cercherà di declinare quando offertogli in dono. Rispondere che è un solo un piccolo pensiero e offritelo di nuovo e generalmente questa seconda volta verrà accettato (si spera). È ragionevole portare una bottiglia di alcool, se si prevede di passare la serata in modo informale.
  • Se si portano fiori, non portarne di gialli. In Russia, questo colore è considerato come un segno di infedeltà in amore e di separazione, e quindi vanno specialmente evitati per i bouquet da sposa. Un'altra superstizione è correlata al numero dei fiori. Questa quantità deve essere sempre dispari che è 3, 5, 7 e così via. Un numero pari di fiori è sempre portato a funerali. Le credenze magiche in Russia sono molto diffuse.
  • Non portare un regalo alla famiglia di un nascituro prima del parto. Fare il contrario è convinzione popolare che porti sfortuna. Così come fare gli auguri verbali prima del compleanno di una persona è visto come un brutto segno.
Cattedrale sul sangue di Ekaterinburg, sul luogo in cui lo zar Nicola II e la sua famiglia sono stati giustiziati dai bolscevichi, ponendo fine alla dinastia Romanov
  • Giunti ​​a casa di qualcuno, togliersi le scarpe prima di entrare. Spesso vi saranno portare delle pantofole da indossare. Non togliersi le scarpe appena entrati in casa è tanto scortese quanto da noi togliersele! I russi hanno un verbo apposito per questa forma di cortesia: 'разуваться' (leggi razuvazza) e decine di proverbi moralistici che paragonano la scortesia al non togliersi le scarpe quando si entra in casa.
  • In casa di altri indossare abiti formali. Vestirsi bene mostra rispetto per i padroni di casa. Tuttavia, questa regola non sempre vale tra i giovani.
  • Mai e poi mai salutare qualcuno sulla soglia di casa. È considerato un cattivo augurio se non portatore di disgrazie. Prima di abbracciare o tendere la mano a qualcuno aspettare che questi esca di casa o entrare se invitati. Neanche un regalo può essere consegnato se le due persone si trovano sui lati opposti della soglia di casa.

Etichetta a tavola[modifica]

  • Quando si mangia a tavola dei padroni di casa, non ci si alza fino a quando si è invitati farlo. Il contrario sarebbe considerato maleducato.
  • I padroni di casa potrebbero essere insistenti quando offrono una bevanda alcolica. Si dovrà essere molto fermi, se si vuole respingere il secondo (o 3°, 4°, 10° ...) bicchiere. Addurre problemi medici o la gravidanza è spesso un'opzione infelice.
  • Sarete spesso invitati a prendere un'altra porzione all'infinito. Quando capita, prendetene un altro po' come forma di rispetto e apprezzamento, perché chi offre il cibo (specialmente se lo ha cucinato) ama la gente che continua a mangiare.
  • Non appoggiare i gomiti sul tavolo. Questo è considerato maleducato (soprattutto per i bambini).
  • Durante il brindisi (cin cin) bere nell'immediatezza la bevanda senza poggiarla al tavolo. "Fermare" il rito è considerata una mancanza di rispetto.

Altre etichette[modifica]

  • Quando si viaggia in treno, si dovrebbe condividere il cibo con gli altri vicini di posto, e da quel momento si sarà visti come persone educate.


Come restare in contatto[modifica]

Telefonia[modifica]

Il prefisso telefonico nazionale della Russia (e del Kazakistan in qualità di membro della ex Unione Sovietica), è 007.

Numeri russi presentano un prefisso con 3, 4 o 5 cifre (a seconda della loro provincia), seguita da un numero individuale con, rispettivamente, 7, 6 o 5 cifre, sempre ottenendo 10 cifre in totale. Il codice a tre cifre 800 viene utilizzato per le chiamate verdi. I telefoni cellulari hanno sempre un prefisso a tre cifre e numeri a sette cifre.

Per chiamate all'interno di qualsiasi codice di un settore, si può omettere il prefisso (tranne a Mosca).

Il prefisso per le chiamate interurbane in Russia è l'8. Dopo aver atteso il tono, seguire la composizione completa del numero di telefono russo comprensivo di prefisso.

Il prefisso per le chiamate internazionali è sempre l'8 ma dopo aver atteso il tono comporre 10 prima del numero desiderato.

Per le chiamate internazionali verso la Russia, come sempre, utilizzare il segno più (+) che il telefono in dotazione si occuperà di tradurlo nel prefisso per le chiamate internazionale, seguito dal prefisso della Russia (7) seguito dal numero di telefono russo desiderato, comprensivo di prefisso.

Internet[modifica]

A partire dal 2014, il governo russo si sta muovendo per limitare l'accesso alla wifi pubblica sulla base del fatto che Internet sia "un progetto della CIA" ed emanando leggi che richiedono documenti di identità da chiunque tenti di accedere alla rete. Azioni considerate necessarie per combattere "l'estremismo" e "il terrorismo". Questo sembra essere parte di una più grande manovra russa per reprimere sia Internet che la libera espressione in generale.

Tenersi informati[modifica]

La Russia ha sperimentato per tre anni (fino al 2014) con l'ora legale, decidendo di non non adottare il cambio d'ora che fino a quel tempo, ha dato vita a ben undici fusi orari differenti.

Altri progetti

Asia
AsiaContour coloured.svg Afghanistan · Arabia Saudita · Armenia · Azerbaigian · Bahrain · Bangladesh · Bhutan · Birmania · Brunei · Cambogia · Cina · Corea del Nord · Corea del Sud · Emirati Arabi Uniti · Filippine · Georgia · Giappone · Giordania · India · Indonesia · Iran · Iraq · Israele · Kazakistan · Kirghizistan · Kuwait · Laos · Libano · Maldive · Malesia · Mongolia · Nepal · Oman · Pakistan · Qatar · Russia · Singapore · Siria · Sri Lanka · Stato di Palestina · Tagikistan · Taiwan · Thailandia · Timor Est · Turchia · Turkmenistan · Uzbekistan · Vietnam · Yemen