Scarica il file GPX di questo articolo

San Francisco

Da Wikivoyage.
San Francisco
Us-ca-sanfran-goldengate.jpg
Stemma e Bandiera
San Francisco - Stemma
San Francisco - Bandiera
Appellativi
Stato
Stato federato
Altitudine
Abitanti
Prefisso tel
Posizione
Mappa degli Stati Uniti d'America
San Francisco
San Francisco
Sito del turismo
Sito istituzionale

San Francisco è una città della California.

Da sapere[modifica]

Quando andare[modifica]

Banchi di nebbia mattutini avvolgono la zona del Golden Gate di San Francisco. (ore 07:15 del 24 ottobre 2009)

Se progettate una vacanza a San Francisco in piena estate, sappiate che non vi troverete il solleone come a Los Angeles o a San Diego (California). Il tempo è volubile anche durante la bella stagione e, contro ogni evenienza, mettete in valigia un maglione e una giacca a vento leggera che potrà servirvi anche per la spiaggia.

San Francisco è situata a una latitudine corrispondente grosso modo a quella di Acireale in Sicilia. La città californiana gode di un clima mite ma non così secco come quello dell'isola mediterranea. Gli inverni sono umidi e piovosi, le estati, tutto sommato, asciutte sebbene i banchi di nebbia che scoraggiarono in passato l'insediamento spagnolo, costituiscano un fenomeno frequente anche a settembre, il mese più caldo in assoluto.

Differenze climatiche molto forti sono riscontrabili persino entro i limiti dell'area urbana di San Francisco. Il tasso di umidità è molto più elevato sul versante del Pacifico che non su quello orientale che da sulla baia.

Gli abitanti di San Francisco sono perfettamente consapevoli di questa differenza climatica e chi ha avuto la ventura di scegliersi una casa nelle zone che danno sul versante del Pacifico non tarderà a traslocare al di là delle colline, in uno dei quartieri che si distendono senza interruzione lungo la baia, al riparo dalle brume dell'oceano e di gran lunga più soleggiati.

San Francisco - La missione San Francesco d'Assisi (Mission Dolores), nucleo originario della città

Cenni storici[modifica]

Anteriormente all'arrivo dei primi coloni europei, la zona ove oggi sorge San Francisco era abitata dalla tribù degli indiani Yelamu, sparsi lungo tutto l'arco costiero dell'odierna California. Nel 1776 si insediò la missione Dolores. Poco dopo fu costruita dagli Spagnoli una fortezza a guardia dell'entrata nella baia, il Presidium. Dopo l'estromissione della Spagna dalla maggior parte dei suoi possedimenti nel Nuovo Mondo, il territorio fu incamerato nel 1821 dal Messico. Una quindicina di anni dopo un oriundo inglese di nome William Richardson fondò il villaggio di Yerba Buena a breve distanza dalla missione.

Nel 1846 gli Stati Uniti, vittoriosi della guerra con il Messico, si aggiudicarono il territorio di San Francisco con tutta la California. Le prime ondate di coloni vi giunsero nel 1848. Tra questi numerosi Cinesi in cerca di fortuna. La città si sviluppò in modo disordinato e senza infrastrutture primarie, quali rete idrica e fognaria. Corruzione politica, violenze razziste, epidemie di colera accompagnarono la crescita caotica di San Francisco come descritto nel libro dello scrittore Herbert Asbury dal titolo "Barbary Coast" .

Fu solo nel 1890 che fu varato il primo piano urbanistico volto a dare a San Francisco l'aspetto di una città. Il disastroso terremoto del 1906 pose fine a queste velleità radendo al suolo il 90% degli edifici con la complicità di un rogo di immani proporzioni che seguì il sisma. La pianta della città fu ridisegnata ex novo e la ricostruzione durò una decina d'anni, suggellata dalla "Panama-Pacific Exposition" che ebbe luogo nel 1915.

La Grande depressione seguita al venerdì nero non ebbe su San Francisco effetti così devastanti come nel resto del paese. Fu proprio negli anni 30 del XX secolo che furono inaugurati i ponti Golden Gate e Bay Bridge. Nello stesso decennio fu ultimato il penitenziario di Alcatraz sull'isola omonima, destinato ad accogliere i peggiori criminali del paese e celebrato dalla cinematografia hollywoodiana dei decenni successivi.

Negli anni seguenti la II Guerra Mondiale San Francisco moltiplicò la sua popolazione. La crescita fu accompagnata da piani urbanistici rigorosi che comportarono la distruzione di quartieri fatiscenti.

Allen Ginsberg, esponente della Beat generation fotografato con Peter Orlovsky nel 1978

Gli anni del dopoguerra furono anche testimoni di un'attività culturale senza precedenti con movimenti e idee destinati a soppiantare preconcetti radicati da secoli nell'inconscio collettivo di tutto l'Occidente. La guerra aveva favorito i contatti con il Giappone e la sua cultura. Molti Americani rimasero affascinati soprattutto dalla dottrina Zen. Il filone fu sviluppato soprattutto a San Francisco ove operava e tuttora opera la facoltà di American Academy of Asian Studies la cui cattedra fu affidata nel 1951 ad Alan Watts, allora uno dei massimi studiosi di filosofie orientali. Il 1955 fu l'anno di nascita della Beat Generation, un gruppo letterario che conseguì fama internazionale in breve volgere di tempo. Nel 1960 San Francisco divenne il centro della controcultura propugnata dagli Hippies. Qualche anno dopo fu il movimento gay a porsi in evidenza. Oggi la comunità gay appare imborghesita fino a livelli banali mentre dei figli dei fiori non rimane traccia se non nell'abbigliamento e nei capelli lunghi portati da pochi ma solo per questioni di revival legate al fattore moda.

Dall'ultimo decennio del XX secolo, San Francisco si è affermata come uno dei principali centri d'affari del Nord America, il che non ha fatto che accrescere le sue fortune nel campo del turismo. La città è infatti uno dei primi centri di turismo congressuale al mondo ma è anche agognata da vacanzieri sparsi in ogni angolo del globo.

Come orientarsi[modifica]

Come altre città nord-americane, gran parte di San Francisco ha una pianta a scacchiera ragion per la quale trovare un indirizzo risulta non difficile. Naturalmente dovrete conoscere il nome di ambo le strade che si intersecano all'altezza dell'indirizzo cercato e in più il nome del distretto di appartenenza.

Per familiarizzarvi con i distretti di San Francisco, ingrandite l'immagine a sinistra con un click e cercate di tenere a mente il nome di ciascun distretto e la sua posizione sulla mappa senza sforzo mnemonico. Passate poi alle sezioni successive ove è sommariamente riportata la descrizione delle singole zone seguendo lo schema della mappa stessa.

San Francisco's districts
      Golden Gate — La zona del Golden Gate è famosa per i panorami spettacolari sullo stretto braccio di mare in cui le acque dell'Oceano Pacifico si riversano nell'ampia e articolata baia di San Francisco. Il distretto comprende quartieri altolocati quali Pacific Heights, il più elitario, Cow Hollow, noto per i suoi centri di bellezza ma anche per i suoi motel economici allineati lungo la centralissima "Lombard Street" e il Marina District, ricavato da un pezzo di terra strappato al mare nel 1915 in occasione della Pan Pacific Exposition di quell'anno. Il Marina District è caratterizzato da eleganti costruzioni in stile "Mediterranean Revival". Tra le sue principali attrazioni il Palace of Fine Arts, l'Exploratorium e il Fort Mason Center. La sua strada più frequentata è Chestnut street tra la Franklin e la Lyon streets. Il Marina District subì pesanti danni in seguito al terremoto del 1989 proprio per il fatto che sorge su un lembo di terra strappato al mare.
      Fisherman's Wharf — Situato appena ad est del Golden Gate, Fisherman's Wharf è una zona altamente turistica anche se improntata al kitsch. Sul lungomare sono allineati negozi di souvenir e tantissimi ristoranti che offrono pietanze a base di pesce. Da qui ci si imbarca alla volta dell'isola di Alcatraz, in visita all'ex penitenziario, oramai nel novero delle attrazioni turistiche cittadine.
      Nob Hill-Russian Hill
Lombard street, la famosa strada a serpentine nel quartiere di Russian Hill
A ridosso del Fisherman's Wharf, stanno Nob Hill e Russian Hill, due facoltosi quartieri residenziali pieni di alberghi di lusso e resi famosi in tutto il mondo dalla cinematografia di matrice hollywoodiana.

Russian Hill è nota per i magnifici panorami sulla baia di San Francisco. Molte delle sue strade sono a gradinate o a serpentina come la famosa Lombard street, riprodotta nella foto a sinistra.

Macondray Lane è poco più che un viottolo che si snoda tra lussureggianti giardini offrendo magnifiche viste sull'isola di Alcatraz. La zona ha ispirato il novelliere Armistead Maupin per la stesura dei suoi "Tales of the City" che hanno ottenuto un grosso successo di pubblico. Il nome "Collina Russa" deriva dal fatto che al tempo della corsa all'oro i primi coloni anglosassoni qui giunti scoprirono proprio sulla cima un piccolo cimitero russo. I corpi non furono mai identificati ma si suppose che fossero di cacciatori e commercianti di pellicce di nazionalità russa.

Powell street vista da Nob Hill

Nob Hill è un quartiere ancora più sofisticato tanto che è invalso l'uso di riferirsi ad esso come "Snob Hill" per celia ma anche per invidia. In cima sta la "Fountain of Tortoises", ispirata alla celebre fontana delle tartarughe di Roma. Sin dagli anni della sua prima urbanizzazione risalente alla seconda metà del XIX secolo, Nob Hill fu prediletta dagli uomini più ricchi e potenti di San Francisco. Le loro ville non furono risparmiate dal disastroso terremoto del 1906 e quelle poche che rimasero in piedi furono ridotte in cenere dall'incendio che seguì il sisma. Furono in molti a ricostruirle in modo ancora più sfarzoso. Alcuni, però preferirono trasferirsi nei vicini quartieri di Pacific Heights e Cow Hollow. Sulle loro proprietà furono eretti grandi alberghi che tuttora sono annoverati tra i più lussuosi della città come il Fairmont, l'Huntington e lo Stanford Court. Curiosamente questi tre alberghi recano i nomi di tre dei quattro uomini d'affari di Nob Hill (The Big Four) che realizzarono la ferrovia che collega la costa orientale degli Stati Uniti a quella occidentale.

Di fronte Russian Hill, all'altezza di Lombard st. si staglia la collina Telegraph Hill, la "Loma Alta" del periodo coloniale spagnolo, sulla cui cima si erge la Coit Tower, un monumento in onore del corpo dei vigili del fuoco di San Francisco.
      Chinatown-North Beach
La Filbert Street in North Beach, il quartiere italiano di San Francisco. In primo piano le torri campanarie della chiesa cattolica dei Santi Pietro e Paolo
La più cospicua comunità di Cinesi al di fuori della loro patria è ospitata nella Chinatown di San Francisco.

A fianco sta North Beach, la 'Little Italy' piena di bar ove si va per gustare il caffè italiano. La vita notturna si concentra sulle Columbus e Grant Avenues. Il suo richiamo è tale da attrarre nei week-end anche chi abita sul versante orientale della baia, ad Oakland e anche più lontano. Tra i locali più apprezzati il Vesuvio's Bar.

L'arco del Drago all'incrocio della Grant Avenue con la Bush Street, nella Chinatown di San Francisco
      Union Square-Financial District
San Francisco - Union Square
Union Square è, per eccellenza, l'area dello shopping con molti centri commerciali ma anche boutiques, ristoranti, teatri e gallerie d'arte. Il Financial District si estende pochi isolati ad est ed è delimitato dall'Embarcadero e Market street. Vi hanno sede istituti bancari e grandi compagnie finanziarie. L'Embarcadero Center è un enorme complesso che ospita uffici, ristoranti e negozi. Un po' più ad est sta il palazzo dei traghetti (Ferry Building), rinnovato con tale cura nel 2003 da entrare nel novero delle principali attrazioni turistiche della città. Oggi ospita numerosi pub e vinerie e intorno si svolge in determinati giorni della settimana un mercato ortofrutticolo. Prima che fossero realizzati i grandiosi ponti che scavalcano la baia, una ridda di traghetti salpava da questo punto diretta ai centri sulla sponda opposta. Tuttora ci si può imbarcare alla volta di Sausalito e Larkspur.
      Civic Center-Tenderloin
San Francisco - O'Farrell Street nel tratto in cui attraversa il quartiere di Tenderloin
Civic Center è una zona ristretta che ospita edifici governativi in stile neoclassico tipico di molte città nord-americane, quali il City Hall e l'Opera House. Nonostante i milioni spesi per la sua rivalutazione, la zona non è piacevole per la presenza di numerosi senzatetto che vi si aggirano e di frequente si abbandonano a dimostrazioni spontanee non si sa bene contro chi. Tenderloin è anch'essa una zona povera e ad alta densità abitativa. I suoi residenti sono immigrati dai punti più disparati del globo. Non mancano però alberghi, ristoranti etnici e locali notturni. Tenderloin è anche un centro di arti alternative.
      SoMa (South of Market)SoMa l'abbreviazione di South of Market, fu, fino alla fine del XX secolo, una zona industriale dalla pianta a scacchiera e piena di vecchi magazzini sorti come funghi a causa della loro vicinanza ai docks portuali. Oggi è una zona residenziale "bizzarra" dopo che sono state spese ingenti somme nella ristrutturazione dei suoi edifici molti dei quali sono stati adibiti a loft, ristoranti, night clubs e alberghi con una clientela di uomini d'affari più che turisti ma che comunque hanno fatto soldi a palate, nonostante la loro recente apertura. Sebbene ancora poco affascinante in molti suoi angoli, SoMa è una zona che sempre più incontra il favore di locali e turisti.
      Western AdditionWestern Addition è una zona storica di San Francisco con molte belle case di epoca vittoriana. Un tempo era un quartiere povero, abitato da elementi afro-americani. Japantown è la zona che raccoglie gli immigrati giapponesi.
      Haight — La zona di Haight fu, dal 1960 in poi, il fulcro della controcultura hippie, della diffusione di droghe psichedeliche e della dottrina del libero amore predicata dai "figli dei fiori" che si installarono nelle case in legno di Haight, attratti dagli affitti allora molto bassi. Oggi tende sempre più ad essere un quartiere borghese per quanto non abbia perduto del tutto l'aria bohémienne.
      The Avenues
Il Sunset District di San Francisco. Sullo sfondo il Richmond District e il verde di Golden Gate Park
The Avenues è termine non ufficiale con cui gli abitanti di San Francisco sono soliti riferirsi ai quartieri residenziali di Richmond e Sunset. Densamente popolati, soprattutto da elementi di etnia cinese ma non per questo a buon mercato, i due quartieri sono un po' al di fuori dei circuiti turistici, per quanto non manchino di attrazioni turistiche di primo piano come la "California Academy of Sciences" e la casa sulla scogliera (Cliff House).
      Twin Peaks-Lake Merced
San Francisco vista da Twin Peaks
Situati nella zona sud-occidentale della città, Twin Peaks e Lake Merced sono due distretti costruiti sulle più alte colline di San Francisco.
      Castro-Noe Valley
L'angolo tra la 20th e la Castro street
Zona vivace per eccellenza, The Castro, compreso tra la 17th e la 18th strada, è sinonimo di cultura gay con una svariata gamma di locali e negozi tutti gestiti dalla comunità gay di San Francisco. Noe Valley, il quartiere adiacente, nacque come quartiere operaio ma ha poi subito ripetute operazioni di speculazione edilizia che, accompagnate da opere di restauro, hanno condotto a una sua rivalutazione e a una conseguente lievitazione dei prezzi, un fenomeno frequente nei grandi centri urbani americani che va sotto il nome di "gentrification".
      Mission-Bernal Heights — Area vivace per la presenza di residenti ispanici e di numerosi artigiani, Mission è un distretto tutto sommato benestante ma con alcune sacche di povertà e qualche quartiere controllato da temibili gang che si spartiscono un fiorente mercato di stupefacenti come attestano i numerosi drogati e senzatetto che si aggirano per le sue strade. Tutto ciò non ha però funzionato da deterrente per molti esponenti della borghesia che vi si sono installati, attratti soprattutto dai prezzi relativamente bassi degli affitti e delle compravendite immobiliari. Lungo Valencia e Mission street sono allineati infiniti ristoranti. Pochi i turisti che vi bazzicano per quanto esperti del turismo assicurano che ristorazione e vita notturna siano di ottimo livello. Murales a volte spettacolari adornano gli edifici di Mission District. Il paesaggio di Bernal Heights, subito a sud di Mission è dominata dalla sagoma di una collina rotondeggiante di 132 metri. Sebbene il primo insediamento coloniale risalga al 1830, anno in cui vi si installò un allevatore di bestiame, tale Don Jose Cornelio Bernal, il quartiere non si sviluppò che dal 1906 in poi, quando, risparmiato dal furioso incendio che seguì il terremoto dello stesso anno, accolse molti senzatetto provenienti da altre zone della città. Bernal Heights rimase un quartiere povero per quasi tutto l'arco del XX secolo. I suoi abitanti erano per lo più afroamericani che lavoravano nei vicini cantieri navali di San Francisco (San Francisco Naval Shipyard). Il processo di una sua rivalutazione urbana, in realtà piuttosto timido, ebbe inizio dal 1990 in poi, quando vi si installarono coppie borghesi anche lesbiche, attratte dalle peculiarità del suo clima, più mite che altrove e con banchi di nebbia meno frequenti. Oggi Bernal Heights ha tutte le caratteristiche di un quartiere residenziale e poco turistico per quanto sulla Cortland Avenue si affaccino numerosi ristoranti e birrerie.
      San Francisco sudorientale
San Francisco - Vermont Street in Potrero Hill
Hunters Point — Affacciato sulla riva occidentale della baia di San Francisco, Hunters Point è un quartiere abitato prevalentemente da Afroamericani che vi si installarono sin dagli anni della II guerra mondiale, dopo aver trovato impiego nei vicini cantieri navali. È una delle zone meno piacevoli di San Francisco, caratterizzata da un elevato tasso di criminalità. Ciò nonostante Asiatici, Latino-americani e persino Bianchi anglosassoni vi si riversano in numero ogni anno maggiore, attratti dai fitti bassi e dal clima piacevole. La zona non è stata infatti ancora toccata dalla speculazione edilizia. Stesso discorso per i vicini quartieri di Bayview e Excelsior, abitati da famiglie operaie a basso reddito. Potrero Hill — Abbarbicato sulle colline a ridosso della baia, Potrero Hill è un quartiere a carattere residenziale per certi versi grazioso ma con scarso interesse turistico. Il suo nome in castigliano significa "pascolo". Vi si trova una famosa fabbrica di birra, l'Anchor Brewing Company. Il quartiere ha fatto da sfondo a vari film tra i quali quello dal titolo "Una 44 Magnum per l'ispettore Callaghan" in cui l'attore Clint Eastwood riveste il ruolo del poliziotto Dirty Harry. Vermont Street è una strada a serpentina che ricorda la più nota Lombard Street,


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto Internazionale di San Francisco

San Francisco dispone di tre aeroporti riportati di seguito:

San Francisco International, [1] (IATA: SFO) 16 km a sud del centro. Per raggiungere il centro i passeggeri prenderanno un autobus navetta noto come "AirTrain" che li condurrà gratis fino alla "BART station" ove potranno salire a bordo del treno. BART è sigla che sta per "Bay Area Rapid Transit". La stazione è nei pressi del terminal G.

Al 2009 i voli da città europee erano operati dalle seguenti compagnie:

Oakland International, [2] (IATA: OAK) sulla sponda orientale della baia di San Francisco. Anche l'Oakland International è servito dai treni della BART. L'autobus navetta che conduce alla stazione non è, però, gratis ma il biglietto ha comunque un prezzo irrisorio. Dovrete comunque avere spiccioli e una decina di banconote da un dollaro in tasca in quanto gli impiegati della compagnia non sono tenuti a dare il resto. I treni effettuano varie fermate nella zona del centro, notoriamente all'Imbarcadero e al Civic Center.

Mineta San Jose International, [3] (IATA: SJC) nella Silicon Valley, a 1 ora circa in auto dal centro. Per raggiungere San Francisco da questo aeroporto occorrerà salire a bordo di un treno della compagnia Caltrain [4] o, in alternativa, della VTA Light Rail. Un servizio gratis di autobus fa la spola tra l'aeroporto e la vicina stazione. I treni della Caltrain fermano alla stazione di Millbrae ove c'è coincidenza con i treni della BART diretti alle zone centrali di San Francisco.

In genere gli aeroporti di Oakland e San Jose sono riservati alle compagnie Low Cost mentre al San Francisco International fanno scalo voli di linea internazionali tra i quali quelli provenienti da città europee.

I taxi sono notoriamente più salati dei mezzi pubblici ma esistono i taxi condivisi (shared vans) che praticano prezzi concorrenziali. Chi avesse noleggiato un'autovettura può percorrere la highway 101, esente da pedaggio.

In auto[modifica]

Tra le autostrade che servono San Francisco la US 101 costituisce il più rapido collegamento con il sud sebbene risenta di problemi di traffico. La US 101 corre parallela alla costa del pacifico dai confini con il Canada fino a Los Angeles. L'Interstate 280 è una strada panoramica che termina dopo circa 90 km a San Jose.

In nave[modifica]

Il traghetto rappresenta un mezzo molto apprezzato da quanti si recano in visita a San Francisco e alla sua baia. Di seguito un elenco di compagnie marittime.

In treno[modifica]

La stazione di Emeryville ove fermano i treni a lunga distanza della compagnia Amtrak

I treni dell'Amtrak (☎+1 800 872-7245) servono numerose destinazioni nella zona della baia di San Francisco. I treni a lunga distanza fermano però in stazioni fuori dell'area urbana di San Francisco, ad Emeryville e ad Oakland nella stazione di Jack London Square.

Per raggiungere il centro occorrerà prendere l'autobus 101 che fa capolinea nei pressi del Ferry Building, nella zona dell'Embarcadero. L'autobus è gratis per quanti abbiano in tasca un biglietto dell'Amtrak.

In alternativa all'autobus quanti soggiornano in quartieri distanti potranno salire a bordo dei treni [BART] o Caltrain.

Di seguito un elenco di treni Amtrak che collegano San Francisco ad altre città statunitensi

  • The California Zephyr [5] treni quotidiani da Chicago con capolinea alla stazione di Emeryville.
  • The Coast Starlight [6] - Servizio quotidiano da Seattle e Portland a Los Angeles con fermata intermedia alla stazione di Emeryville.
  • The Capitol Corridor [7]. Ben 16 treni al giorno (11 nei weekends e festivi) fanno la spola tra Sacramento ed Emeryville.
  • The San Joaquins [8]. Quattro treni al giorno collegano Bakersfield con Emeryville.
Strade ferrate percorse dai treni regionali della Caltrain

I treni della Caltrain (☎+1 510 817-1717) operano su scala regionale e fanno capolinea alla "4th and King Street Station".

Il servizio è utile per quanti programmano di spostarsi da San Francisco alla Silicon Valley o in uno dei centri della baia. La stazione all'incrocio della 4th strada con King street, nota anche come Caltrain Depot, è servita da fermata della metro leggera ed è quindi facilmente accessibile da qualsiasi punto della città.

Strade ferrate sulle quali operano i treni regionali della BART (sigla per Bay Area Rapid Transit)

Anche i treni della Bay Area Rapid Transit (BART), (☎+1 415 989-2278) operano su scala regionale. Effettuano più di una fermata nelle zone centrali percorrendo tratti sotterranei in coincidenza con i treni della metro leggera. La stazione di interscambio con i treni della Coltrain è quella di Millbrae. Si può salire a bordo con la bicicletta ma esistono limitazioni dell'orario.

In autobus[modifica]

  • GotoBus (☎+1 617 354-2101) - Biglietteria on line per conto di numerose autolinee
  • Greyhound (☎+1 800 231-2222) - La stazione della Greyhound è la Transbay Terminal in Mission street, angolo con la First street.
  • Xe Do Hoang (☎+1 888 834-9336) - Autolinee regionali e per Los Angeles.


Autolinee che operano su scala regionale e suburbana:


Come spostarsi[modifica]

Cable Car nº 57 in funzione sulla California Avenue

Con mezzi pubblici[modifica]

A differenza di Los Angeles, San Francisco ha un ottima rete di trasporti pubblici e, ciliegina sulla torta, molto a buon mercato. Muni è la sigla dell'azienda municipale che gestisce i trasporti urbani su gomma e su ferro, ovvero autobus, linee della metropolitana leggera e i leggendari cable cars che costituiscono un simbolo cittadino. Un biglietto giornaliero che dia diritto a salire su tutti i mezzi dell'azienda costava 11 $ nel 2009 mentre una tessera valida 3 giorni costava 7 $ in più. Sono proposte anche tessere settimanali a 24 $. Coloro che non abbiano ancora compiuto 18 anni e programmano un soggiorno di lunga durata nella città californiana troveranno molto conveniente acquistare una tessera mensile; costa appena 10 $ mentre i maggiorenni sono tenuti a sborsare 45 $.

Gli orari sono consultabili sul sito nextmuni.com. Per quanto non ufficiale il sito RescueMuni.com ha informazioni dettagliate non riscontrate sul sito ufficiale.

La metropolitana leggera conta 7 linee ed è in funzione dalle 04:30 fino alle 01:30. Nelle ore notturne sono gli autobus a percorrere i tracciati della metro.

La linea F usa autobus d'epoca e compie un percorso turistico che comprende Fisherman's Whar e il distretto di Castro.

I famosi Cable Cars che superano i notevoli dislivelli delle strade cittadine sono limitati a tre linee: una va da Market Street a Fisherman's Wharf: la seconda è la linea Powell-Mason e la terza la California Street. I Cable cars sono usati per scopi turistici. Solo gli abitanti di Nob e Russian Hills li usano su base quotidiana per spostarsi da un punto all'altro dei loro quartieri.


Cosa vedere[modifica]

Nei quartieri lungo il Golden Gate[modifica]

Il parco del presidio con gli uffici della guardia costiera sotto il Golden Gate Bridge
The Presidio
San Francisco - Palace of Fine Arts
Costruzioni all'interno del Fort Mason
Casa Haas-Lilienthal
Wave Organ

Golden Gate Bridge - Il Golden Gate Bridge è il più famoso dei simboli di San Francisco. È un ponte sospeso che scavalca l'omonimo braccio di mare tra l'Oceano Pacifico e la Baia di San Francisco. Fu inaugurato il 28 maggio 1937 dal presidente Franklin Delano Roosevelt che simbolicamente pigiò il bottone che apriva il ponte al traffico veicolare. Già il giorno precedente i pedoni avevano avuto l'opportunità di percorrerlo in tutta la sua lunghezza (2,71 km) raggiungendo il piccolo centro di Sausalito sulla sponda opposta

  • The Presidio. El Presidio Real de San Francisco, costruito dai colonizzatori spagnoli nel 1777 a guardia del Golden Gate e a protezione della vicina Missione Dolores, era, nonostante il nome pomposo, un semplice fortino in legno e mattoni crudi. La costruzione non resse alle intemperie e alle ripetute scosse di terremoto così che di quell'epoca non rimane oggi che qualche cannone. La zona fu una base militare USA dal 1848 al 1995, dopodiché fu convertita a parco pubblico.
  • Palace of Fine Arts (Marina District). Realizzato in occasione della Esposizione Universale del 1915, il palazzo delle Belle Arti è una struttura concepita dall'architetto Bernard Maybeck (1862-1957) che nel progettarla si inspirò all'architettura greca e romana. Le statue allegoriche che lo adornano rappresentano la contemplazione, la meditazione e lo stupore e sono opera dell'artista Ulric Ellerhusen (1879-1967)
  • Exploratorium, 3601 Lyon Street. Allestito nel Palace of Fine Arts, l'Exploratorium è un museo interattivo dedicato alla scienza. Fu istituito nel 1969 ad opera di Frank Oppenheimer, fratello del fisico Robert Oppenheimer, inventore della bomba atomica
  • Fort Mason. Fort Mason è il parco che limita il Marina district ad est. Come El Presidio costituì una base militare USA fino al 1970. Alcuni edifici sono rimasti a disposizione dell'esercito, altri sono stati adibiti ad ostelli della gioventù e altri ancora, come quelli del Fort Mason Center, accolgono eventi culturali o rappresentazioni del Magic Theater, una delle più apprezzate compagnie teatrali degli USA.
  • The Six Gallery, 3119 Fillmore St (Tra Pixley St e Filbert St). Il movimento della Beat Generation nacque ufficialmente qui il 7 ottobre 1955. La "Six Gallery" era a quel tempo una galleria d'arte che occupava gli spazi di una officina per auto all'incrocio della Union con Fillmore street. Nell'ottobre del 1955 Kenneth Rexroth ebbe l'idea di riunirvi i suoi amici poeti con l'intenzione di declamare ciascuno le proprie poesie. Jack Kerouac scelse di non partecipare preferendo raccogliere spiccioli fra gli invitati. Allen Ginsberg ottenne con le sue poesie il maggior numero di consensi fin dalla prima serata. Grazie a queste riunioni il gruppetto divenne famoso in breve volger di tempo fino ad acquistare risonanza mondiale. Oggi il locale al n° 3119 di Fillmore accoglie un anonimo negozio.
  • Wave Organ.


Fisherman's Wharf[modifica]

San Francisco Maritime Museum
  • San Francisco Maritime Museum.
  • Musée Mécanique, Fisherman's Wharf - San Francisco, CA 94133, +1 415 346 2000. Simple icon time.svg Orario dal lun al ven: 10:00-19:00. Orario sab, dom e festivi dalle 10:00 alle 20:00. Straordinaria collezione di vecchi flipper e dei loro precursori, "penny Arcades" che fecero la loro apparizione in America intorno il 1930. La collezione vanta alcuni aggeggi meccanici risalenti al 1880. Tra questi Nonna indovina (Grand Mother Fortune Teller) che per un penny rivela il proprio futuro
Leoni marini al Pier 39
  • Wax Museum.
  • Pier 39. PIER 39 è un centro commerciale con 110 negozi e una dozzina di ristoranti ma è annoverato fra le maggiori attrazioni turistiche della città. Fu ultimato nel 1978 su un vecchio pontile (Pier) nell'area di Fisherman's Wharf. Ospita un acquario, l'"Aquarium of the Bay" [9], con una variegata fauna sottomarina, compresi una cinquantina di esemplari di squali delle specie più svariate. Al Pier 39 fa bella mostra di sé una colonia di leoni marini, ultimi esemplari di otarie un tempo molto diffuse su tutto l'arco delle coste del promontorio oggi occupato dalla città di San Francisco. I Leoni marini non sono stati portati dall'uomo al Pier 39. I primi esemplari vi giunsero spontaneamente nel 1989. Da allora la colonia non ha fatto che accrescersi. La quasi totalità dei leoni marini ha l'abitudine di lasciare il centro agli inizi dell'inverno per farvi ritorno a primavera.


Hill-Russian Hill[modifica]


Chinatown-North Beach[modifica]



Union Square-Financial District[modifica]

Transamerica Pyramid
  • Transamerica Pyramid. Il più alto grattacielo di San Francisco e anche il più famoso. Fu terminato nel 1972 su progetto dell'architetto William Leonard Pereira. È alto 260 m e conta 48 piani. Nel 1999 fu acquisito dalla Aegon, compagnia olandese operante in campo assicurativo.Il grattacielo ha una forma a piramide con base quadrata, con una linea slanciata e una guglia che sovrasta il panorama della città.


SoMa (South of Market)[modifica]

San Francisco Museum of Modern Art
Moscone Center
Ingesso a "Yerba Buena Center for the Arts"
  • San Francisco Museum of Modern Art (MOMA), 151, 3rd Street, San Francisco, CA, Stati Uniti. Istituito nel 1935, il museo dell'arte moderna espone opere di importanti artisti dei movimenti d'avanguardia del XX secolo, quali Andy Warhol, Jackson Pollock, Richard Diebenkorn, Clyfford Still, Henri Matisse, Paul Klee, Marcel Duchamp e Ansel Adams.
  • Moscone Center, 888 Howard Street. Centro dei Congressi tra i più vasti d'America, il Moscone Center è dedicato al sindaco di San Francisco, George Moscone , assassinato nel 1978. Il centro accoglie convegni indetti da grandi società, l'Apple Worldwide Developers Conference e la JavaOne, tanto per citarne due.
  • Yerba Buena Center for the Arts.
  • Zeum Museum, 221 Fourth Street San Francisco, CA 94103 (Angolo Howard & Fourth street, a fianco di Yerba Buena Center for the Arts). Un museo interattivo studiato apposta per i più piccini che potranno così dare libero sfogo alla propria inventiva. Con l'aiuto dei numerosi mezzi multimediali presenti potranno infatti cimentarsi in creazioni musicali e video.


Western Addition[modifica]

  • Alamo Square Park. Su questa piazza prospettano le casette a colori pastello note come "Painted ladies"


  • Columbarium of San Francisco.


The Avenues[modifica]

San Francisco - Cliff House
San Francisco - Ingresso ai Giardini Botanici
San Francisco - "De Young Museum"
La sezione dedicata alle foreste pluviali all'interno della California Academy of Sciences


  • Lincoln Park.
Legion of Honor Museum


S. Francisco - La casa sulla scogliera (Cliff House)



Mission-Bernal Heights[modifica]

San Francisco Womens Building
  • San Francisco Womens Building.
  • Mission Dolores.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

  • San Francisco Opera (SFO). È il secondo teatro lirico degli Stati Uniti, superato per importanza solo dal "Metropolitan Opera" di New York. La serata di gala alla SFO è considerata uno dei maggiori eventi mondani della città.

Locali notturni[modifica]

Time Out cura pagine web dedicate a San Francisco con una selezione di locali divisi per categoria. Spulciando tra le pagine, troverete sicuramente i locali che più si confanno ai vostri gusti. Il consiglio, come al solito, è di selezionare quegli esercizi contrassegnati come "Author Choice" (una spunta su sfondo rosso). I redattori di Time Out sanno il proprio lavoro e azzeccano sempre i locali migliori della categoria.

I più pignoli potranno consultare il sito San Francisco Weekly e le pagine on line del San Francisco Bay Guardian i cui listati comprendono anche una selezione delle spiagge ove si pratica il nudismo. La scelta non finisce qui: il sito San Francisco Station è molto ben fatto e si proclama guida definitiva della città nel settore dell'intrattenimento.

Di seguito alcuni dei locali più in voga (nel 2010):


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Per economici si intendono gli alberghi che al 2008 praticavano prezzi intorno i 100 $ o inferiori. prezzi medi quelli che arrivino o oltrepassino di poco i 200 $ a notte ed elevati tutti gli altri oltre tale cifra.

La maggior parte degli alberghi economici di San Francisco è situata su quel tratto della Lombard street che attraversa il quartiere di Cow Hollow o negli immediati paraggi. Chi viaggia da solo e non in coppia o in gruppo farà bene a rivolgersi agli albergatori di Tenderloin per quanto la zona non sia proprio piacevole. Tuttavia gli albergatori della zona fondano il loro business sull'offerta di camere singole. Prima di concludere chiedete sempre di visualizzare la stanza avendo cura di controllare che il materasso non sia "lurido".

L'indirizzo per coloro che viaggiano con il sacco a pelo è Taylor street, la lunghissima strada che attraversa i quartieri centrali nel senso della longitudine muovendo dal centro commerciale Pier 39 e terminando su Market Street, non distante dal "San Francisco Shopping Center".

Se avete noleggiato un'autovettura informatevi prima a quanto ammonti il parcheggio onde evitare brutte sorprese al momento di saldare il conto. Il posto macchina negli spazi privati degli alberghi non è, in genere, gratuito.

Prezzi modici[modifica]

  • Edward II Inn, 3155 Scott Street (Su una traversa di Lombard Street, quartiere di Cow Hollow), +1 415 922 3000, +1 800 473 2846. Un albergo ospitato in una costruzione a tre piani in stile "britannico-campagnolo" in grado di soddisfare le esigenze più svariate. Offre infatti camere con bagno in comune a quanti vogliono risparmiare e sistemazione in suites più confortevoli per chi si ritrova in tasca un centinaio di dollari in più. I prezzi includono sempre la colazione continentale. Vi è annesso un ristorante che serve pietanze a base di pesce e un fitness center. L'indirizzo è di tutto rispetto trovandosi a un tiro di schioppo di Chestnut street e Union Square ove abbondano negozi e centri commerciali. Unico neo il traffico che avvolge la zona di continuo. Il porto turistico (Marina) anche è abbastanza vicino.
  • Metropolis, 25, Mason Street (Union Square), +1 415 775 4600, +1 800 553 1900. Albergo con 105 stanze, nessuna spaziosa ma curate dal punto di vista dell'igiene. L'albergo sta in una zona piena di barboni.
  • San Remo, 2237 Mason St, +1 415 776 8688, +1 800 352 7366, fax: +1 415 776 2811. Ecb copyright.svg Prezzi a partire da 70 $ per la doppia. La suite al piano attico viene 180 $. Ritenuto uno dei migliori alberghi della sua categoria vicino a North Beach e Fisherman's Wharf, due dei quartieri più turistici di San Francisco. Le stanze sono piccole e quasi tutte con bagno in comune ma al momento di pagare il conto chi mira al risparmio tirerà un sospiro di sollievo. L'arredamento delle stanze è quello degli inizi del XX secolo con letti in ottone o ferro battuto.
  • Adelaide Hostel, 5 Isadora Duncan Lane (Tra Geary St e Post Street, a qualche isolato da Union Square), +1 415 359-1915, fax: +1 415 614 1940, @ info@adelaidehostel.com. Ecb copyright.svg Dormitori: Da 23$ per il posto letto. Stanze a partire da 60$. Check-in: 13:00, check-out: 11:00. Un albergo noto a chi viaggia con il sacco a pelo.
  • The Opal San Francisco, 1050 Van Ness Avenue (tra la O'Farrell e la Geary Street), +1 415 673 4711, fax: +1 415 673 9362, @ lhufford@chrco.com. Ecb copyright.svg 60-110$. Check-in: 15:00, check-out: mezzogiorno. Un albergo di 164 stanze in un edificio a 5 piani dei primi del '900. Accesso gratis alla rete tramite wi-fi.
  • Rodeway Inn Civic Center, 860 Eddy St (tra la Franklin Street e la Van Ness Ave), +1 415 474-4374, fax: +1 415 775-9329, @ rodewaysf@yahoo.com. Ecb copyright.svg 60-110$. Check-in: 15:00, check-out: 11:00. Un albergo confortevole e a buon mercato.
  • Taylor Hotel, 615 Taylor St (Union Square), +1 877-734 6835, +1 415 775 0780, @ info@sanfrancisco-budgethotel.com. Ecb copyright.svg 66-90$. Check-in: 15:00, check-out: 10:00. Ospitato in un vecchio edificio ha stanze con pareti che necessiterebbero urgentemente di una mano di vernice. Le condizioni igieniche sono comunque soddisfacenti.
  • USA Hostels San Francisco, 711 Post St (Union Square), +1 415 440 5600, fax: +1 415 651 8802, @ sanfrancisco@usahostels.com. Ecb copyright.svg Dormitori: 25-30$. Stanze: 64-81$. Check-in: Dormitori: 10:00. Stanze: 14:00, check-out: 10:00. Ogni stanza ha il bagno privato.
  • Hotel Golden Gate, 775 Bush St (Union Square), +1 415 392 3702, +1 800 835 1118, fax: +1 415 392 6202. Ecb copyright.svg Prezzo della doppia senza bagno per l'anno 2008: 85-105$ (150 $ per quella con bagno privato). Nel prezzo è inclusa la 1^ colazione e il tè delle cinque.. Albergo di 25 stanze di cui 14 con bagno privato.
  • Hostelling International-City Center, 685 Ellis St, +1 415 474 5721, fax: +1 415 776 0775. Ecb copyright.svg Posto letto nei dormitori: 23-30$. Stanze: 82-100$. Check-in: 15:00, check-out: 11:00. Pulito, a buon mercato e abbastanza simpatico. L'ostello ha 75 letti distribuiti in sale dormitorio e stanze. Ogni stanza dispone di bagno privato. Nel prezzo è compresa la colazione. La connessione alla rete avviene tramite wi-fi ed è gratis.
  • Grant Plaza Hotel, 465 Grant Avenue (a Pine Street), +1 415 434 3883, fax: +1 415 434 3886, @ info@grantplaza.com. Ecb copyright.svg 70-95$. Check-in: 14:30, check-out: 12:00. Prezzi ragionevoli e personale dai modi garbati ma le stanze che danno sul cortile sono anguste e buie ragion per cui assicuratevi che vi venga assegnata una stanza sul fronte della strada. Buona l'ubicazione con molti ristoranti e bar negli immediati dintorni.
  • The Green Tortoise Hostel, 494 Broadway St, +1 415 834 1000, +1 800 867 8647, fax: +1 415 956 4900, @ hostel@greentortoise.com. Ecb copyright.svg Posti letto in dormitori a partire da 25$ mentre le stanze vanno dai 60$ in su. Check-in: 14:00, check-out: 11:00. Nel prezzo è compresa la colazione e una cena servita tre volte a settimana. La connessione alla rete è gratuita e avviene tramite wi-fi. Il servizio sauna è disponibile 24 ore su 24. Buona l'ubicazione, a ugual distanza da North Beach e dai quartieri centrali.
  • St Paul Hotel, 935, Kearny St (tra Chinatown e North Beach), +1 415 986 9911, @ stpaul@mosserco.com. Ecb copyright.svg 43-50$. Check-in: 15:00, check-out: 12:00. Albergo di 150 stanze quasi nessuna con bagno privato.
  • Castro Hotel, 705 Vallejo St (North Beach), +1 415 788 9709. Ecb copyright.svg 165 $ a settimana. Simpatico albergo che riscuote giudizi positivi.

Prezzi medi[modifica]

  • Bayside Inn at the Wharf, 1201 Columbus Avenue, +1 415 776 7070, fax: +1 415 474 5887, @ baysideinnwharf@yahoo.com. Ecb copyright.svg 120-190. Check-in: ore 15:00, check-out: ore 12:00. Albergo di 25 stanze con piscina e collegamento gratis alla rete tramite wi-fi. Ottima ubicazione: Fisherman's Wharf e North Beach sono raggiungibili a piedi.
  • Wharf Inn, 2601 Mason Street (at Beach St), +1 415 673-7411, fax: +1 415 776-2181, @ info@wharfinn.com. Ecb copyright.svg 160-195$. Check-in: 3PM, check-out: 11AM. Piccolo albergo nel quartiere turistico di Fisherman's Wharf. Naturalmente l'ubicazione si paga. In compenso il parcheggio è gratis


Sicurezza[modifica]

San Francisco non offre garanzie di sicurezza e in anni recenti ha visto addirittura un aumento della criminalità anche se non paragonabile a quello record della vicina Oakland. Le zone assolutamente da evitare sono il sud est con i quartieri di Bayview-Hunters Point, Visitacion Valley e Potrero Hill oltre ad alcuni quartieri di Mission District. Tra le zone centrali, Tenderloin è piena di barboni e mendicanti che potrebbero risultare fastidiosi ma non pericolosi. Western Addition richiede cautela. SoMa (South of Market) era un tempo ritenuta pericolosa ma le cose sono abbastanza cambiate grazie alla sua conversione in quartiere borghese.

La borreliosi (lyme disease) è molto diffusa in tutta la zona della baia di San Francisco.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

L'isola di Alcatraz
  • Isola di Alcatraz


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).