Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Londra
London
Tower of London e Tower Bridge visti dall'alto
Stato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa del Regno Unito
Reddot.svg
Londra
Sito del turismo
Sito istituzionale

Londra è la capitale del Regno Unito.

Da sapere[modifica]

Rumorosa, vibrante e multiculturale, Londra è una megalopoli, fatta di persone, idee ed energia frenetica. Capitale e città più grande dell'Inghilterra e del Regno Unito, è anche la città più grande dell'Europa occidentale. Considerata una delle città guida del mondo, Londra rimane la capitale della cultura, musica, educazione, moda, politica, finanza e mercati.

Cenni geografici[modifica]

Situata sul fiume Tamigi, nel sud-est dell'Inghilterra. L'area denominata Greater London ha una popolazione ufficiale di oltre 8 milioni di abitanti anche se si stima siano tra i 12 e i 14 milioni: otto volte più grande di Birmingham e dieci volte più grande di Glasgow.

Il nome "Londra", utilizzato per riferirsi alla città fortificata romana poi medioevale, una volta chiamata "Square Mile", oggi si chiama Città di Londra o The City. Il nome Londra oggi ha un significato più esteso ed include tutte le aree centrali della vasta metropoli, che ha assorbito nei secoli molte cittadine e villaggi satellite, comprese anche le antiche contee, una delle quali, Middlesex, è stata totalmente fagocitata dall'espansione.

Il termine Greater London abbraccia la Londra centrale e i sobborghi della valle del Tamigi. Anche se densamente popolata, Londra mantiene larghe fasce di verde, con parchi e spazi aperti presenti anche in centro. Circondata dal raccordo anulare M25, consiste di 32 Municipi (London Boroughs) e la Città di Londra, ciascuno con amministrazione propria ma che fanno capo alla Greater London Authority. La City of London Corporation, istituita nel 1191, è da quell'anno l'organo preposto all'amministrazione della City. Il sindaco è eletto dai residenti e non si deve confondere col sindaco maggiore "Lord Mayor of the City of London". Il nome di vari municipi come Westminster o Camden, sono molto conosciuti, altri invece meno, come Wandsworth e Lewisham.

Cenni storici[modifica]

Gli insediamenti umani sono presenti qui da molto prima che arrivassero i romani. Ci sono tracce evidenti provenienti dall'Età del Bronzo e dalle culture Celtiche. La città Londinium, stabilita dopo la conquista romana del 43 D.C., ha formato la base della città moderna ed alcuni resti si possono tutt'oggi osservare. Dopo la fine del regno romano nel 410 la città ha avuto un declino, dopo il quale invece un graduale risveglio sotto gli Anglosassoni e i Vichinghi per poi diventare nel medioevo una città importante per gli scambi, rimpiazzando Winchester come capitale del regno di Inghilterra. Questo status essenziale fu confermato quando William il Conquistatore, un normanno, costruì la torre "Tower of London" dopo la conquista del 1066, venendo incoronato Re d'Inghilterra a Westminster.

La Tower of London

La città divenne sempre più forte con l'ascesa dell'Inghilterra, prima in Europa, poi globalmente, diventando un grande centro per la cultura, la politica e l'industria. La lunga associazione coi teatri si rintraccia nel Rinascimento inglese durante il quale grandi scrittori del calibro di Shakespeare fecero di questa città la loro dimora. Con l'ascesa dell'Inghilterra a grande potenza marittima nel XVIII e XIX secolo e il conseguente impero globale, Londra divenne una capitale imperiale, attirando persone e influenze da tutto il mondo per diventare, per molti anni, la città più grande al mondo.

La famiglia reale ha aggiunto nei secoli molte attrazioni per il turista moderno: il memoriale Albert Memorial, il palazzo reale Buckingham Palace, il palazzo reale Kensington Palace, la sala concerti Royal Albert Hall, la torre Tower of London, il palazzo Kew Palace, l'abbazia di Westminster, sono alcuni esempi.

Nonostante il declino dell'Impero Britannico, le sofferenze delle due guerre mondiali, quando fu bombardata pesantemente dai tedeschi durante i "Blitz", la città rimane a livelli mondiali, dominando la vita economica, sociale e politica della nazione. Piena di bar eccellenti, gallerie, musei, parchi e teatri, è anche la città più variegata etnicamente.

Samuel Johnson scrisse: Quando un uomo è stanco di Londra, è stanco di vivere; perché a Londra si trova tutto quello che la vita può offrire. Era il 1777.

La City e Westminster[modifica]

La Elizabeth Tower è la torre iconica che ospita la famosa campana del 'Big Ben'

Se si chiede a un londinese quale sia il centro città si otterrà probabilmente un sorriso sardonico, perché storicamente Londra era divisa in due città: quella commerciale e quella governativa.

La capitale commerciale era la City of London, che ha una popolazione densa e tutti gli altri requisiti di una città medioevale: mura, un castello (il Tower of London), una cattedrale (St. Paul) e un governo semi-indipendente, un porto e un ponte sul quale tutti gli scambi venivano convogliati in modo che i londinesi potessero arricchirsi (London Bridge).

A circa un ora, risalendo la corrente, sulla curva del fiume, si trovava la capitale governativa di Westminster, che ha una chiesa per incoronare il monarca (l'Abbazia di Westminster) e i palazzi. Ogni volta che un palazzo reale veniva sostituito da uno più grande, il precendente veniva utilizzato per il governo. Prima fu utilizzato il palazzo di Westminster, conosciuto oggi come "Houses of Parliament", poi Whitehall, infine Buckingham Palace. Questi ultimi due erano collegati da una strada chiamata "Strand" l'antica parola inglese per l'argine del fiume.

Londra poi è cresciuta sia a ovest che ad est. Il terreno ad ovest della City (perte della parrocchia di Westminster) era ottime terreno agricolo, divenuto poi Covent Garden e Soho. La terra a est invece era una pianura paludosa, buona per costruire case economiche e industrie, poi anche attracchi sul fiume. Inoltre il vento soffiava tre giorni su quattro da ovest verso est e il Tamigi (dove venivano scaricati i liquami) scorre da ovest ad est. Il West End era sopravento ed elegante, mentre l'East End era per i lavoratori.

La Londra moderna in questi termini è una città con due centri, e la zona che li divide è il West End.

Quando andare[modifica]

 Clima gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic
 
Massime (°C) 8 8 11 13 17 20 23 23 20 15 11 9
Minime (°C) 2 2 4 5 8 11 14 13 11 8 5 3
Precipitazioni (mm) 52 34 42 45 47 53 38 47 57 61 52 54

Clima a Londra - fonte [1] (2019)

Nonostante abbia la reputazione di essere instabile, Londra in media ha un clima mite. In media piove un giorno ogni tre anche se a volte solo per poco. In alcuni anni, per esempio il 2012, 2018 e 2020 non c'è stata pioggia per molte settimane. Il fatto che i londinesi lo trovino straordinario, è un'indicazione su cosa aspettarsi per i visitatori di paesi più asciutti.

Tempo ed temperature estreme sono rari. A volte potrebbero esserci piogge pesanti che portano alluvioni localizzate oppure venti forti che danneggiano alberi e tetti, ma in genere è più tranquillo.

Inverno[modifica]

L'inverno a Londra è mite a confronto delle vicine città europee, grazie alla presenza della Corrente del Golfo e al riscaldamento urbano. La temperatura massima giornaliera è di 8°C a dicembre e gennaio. La temperatura più bassa mai registrata è di -18.9°C, il 15 febbraio del 1929 durante uno degli inverni più freddi che la città abbia mai passato.

Le ore di luce diminuiscono radicalmente dopo il solstizio d'estate con la sera che arriva alle 15:00 nei giorni di dicembre. Le giornate poi continuano ad essere corte fino a marzo, quando il sole tramonta alle 19:00.

Può nevicare, a volte più di una volta all'anno ma raramente in modo pesante. Degli anni di eccezione sono stati il 2009 e il 2010 nei quali la città si è paralizzata. Sono bastati 7cm di neve per bloccare tutti i trasporti. In questi periodi la città non sa gestire la situazione e le strade non vengono spalate, al massimo viene gettato del sale che scioglie tutto creando melma pericolosa per i pedoni e i mezzi di trasporto.

Primavera[modifica]
La vista sul Tamigi verso Westminster, dal London Eye

La primavera nella capitale è una specie di "montagne russe", nella quale le variazioni del tempo giorno dopo giorno sono enormi. È un periodo molto umido ma la lunghezza delle giornate che aumenta da marzo in poi e l'aumento delle temperature la rende un buon periodo per una visita.

Le giornate possono essere miti e calde anche se la notte c'è un picco di temperatura. Marzo è comunque ancora freddo come l'inverno, quindi si consiglia di vestirsi adeguatamente.

Estate[modifica]

L'estate è la stagione migliore per i turisti perché le giornate sono molto lunghe e la temperatura è mite, con una media di 24°C a luglio ed agosto. La temperatura più alta mai registrata è di 38.1°C, il 10 agosto 2003 a Kew Gardens.

L'umidità può aumentare e rimanere alta per giorni, portando a condizioni afose. A volte possono arrivare nuvole di sabbia dal deserto del Sahara, che dopo aver attraversato l'europa causano l'aumento dell'inquinamento atmosferico.

Nonostante l'aumento di temperatura il tempo estivo può essere variabile e possono esserci degli esempi occasionali di pioggia persistente e calo di temperatura. Si consiglia di vestirsi sempre a strati e di portarsi degli impermeabili.

Autunno[modifica]

L'autunno varia di anno in anno: a volte settembre ed ottobre possono avere le stesse temperature avute in estate, il fenomeno chiamato "estate indiana", mentre altri anni possono crollare a livelli invernali. Questa stagione tende ad essere la più umida e ventosa, anche se cambia comunque di anno in anno. La lunghezza delle giornate in inizio autunno è simile a quelle estive, quindi una visita a settembre è una buona scelta, anche perché le scuole riaprono e le attrazioni turistiche sono più tranquille.

Metà autunno è un ottimo periodo per camminare nei parchi a godere del cadere delle foglie e del cambio di colori.

Si deve pensare all'autunno londinese come a una scatola di cioccolatini: non si sa mai quello che ci spetta.

Informazioni Turistiche[modifica]

Londra non ha un ufficio di Informazioni turistiche localizzato. L'ultimo rimasto è il City of London Information Centre. Si trova a St. Paul's Churchyard accanto alla cattedrale di St. Paul, aperto tutti i giorni, tranne il giorno di Natale e Santo Stefano (boxing day): Lun-Sab 09:30-17:30; Dom 10:00-16:00.

Come orientarsi[modifica]

Strand è il nome della strada più famosa di Londra. L'arteria attraversa il centro secondo un andamento nord-est — sud-ovest, scorrendo, grosso modo, parallelamente al Tamigi. Il suo proseguimento in direzione della City prende il nome di Fleet street, ove un tempo avevano i loro uffici importanti organi di stampa. Nella direzione opposta la Strand termina in Trafalgar Square. Suo proseguimento oltre la piazza, può essere considerato The Mall il cui inizio è contrassegnato dall'Admiralty Arch. The Mall, dopo aver fiancheggiato il lato nord del St James Park termina alla reggia di Buckingham.

Cartello bilingue (inglese e cinese) indicante la Gerrard street nella chinatown londinese (zona di Soho)

Stesso andamento hanno la Oxford street, la strada dello shopping e la Euston Road entrambe situate più a nord della Strand. La maggior parte dei quartieri centrali descritti più avanti, si dispone tra questi 3 assi viari e la riva nord del Tamigi.

Spesso un aiuto a individuare la collocazione di una via o di un quartiere londinese rispetto al centro è fornito dal suo codice postale, riportato anche nelle tabelle stradali. Questo è costituito da un numero preceduto da una o due lettere che sono le iniziali dei punti cardinali.

Così ad esempio la sigla "W1" (Western 1) designa tutto il settore occidentale del centro. In genere (ma non sempre) maggiore è il numero che segue, maggiore è la distanza del quartiere dal centro.

Ancora un altro esempio: Il codice "SW19" (Southwestern) indica il distretto di Wimbledon che di fatto è situato 14,7 km a sud-ovest del centro.

Quartieri centrali[modifica]

Di seguito un elenco delle zone centrali di Londra:

Centro di Londra e i distretti più interni.
      Bloomsbury (WC1) — Vivace quartiere storico reso famoso da un gruppo di scrittori di fine secolo e per essere la sede del British Museum, dell'Università di Londra e numerose dimore storiche, piazze, parchi e palazzi. Parte del municipio di Camden. Situato a nord-ovest di Holborn lungo la parte est di Tottenham Court Road. La pagina copre anche le zone di Fitzrovia e St. Pancras.
      Città di Londra (City of London) (EC & WC)La City è dove Londra originariamente si sviluppò all'interno delle mura romane ed è una città a sé stante, separata dal resto di Londra. Ora è il più importante centro finanziario del mondo, e quindi una zona dove moderni grattacieli si affiancano alle chiese medievali su strade anticamente disegnate. La City sorge sul luogo dell'insediamento romano. È il distretto degli affari, pieno di banche e uffici. Brulicante di vita durante il giorno, si svuota dopo la chiusura degli uffici, fino a diventare un deserto. È considerato parte della City il quartiere di Smithfield, da sempre una zona di mercati come l'adiacente Spitalfields. Entrambe sono per tradizione zone di immigrati. I primi ad affluirvi furono gli Ugonotti. Oggi Smithfield accoglie una larga comunità di Bengalesi.
      Covent Garden (WC2) — Uno dei principali quartieri dello shopping e del divertimento. Incorpora alcuni dei teatri di Londra. Parte della città di Westminster e del municipio di Camden. Di grande richiamo turistico grazie alla presenza di teatri ma anche per le esibizioni di saltimbanchi, Covent Garden deve il suo nome a un antico convento di monaci benedettini dediti all'orticultura.
      Holborn e Clerkenwell (WC1, WC2) — Zona cuscinetto tra il West End di Londra e la città del quartiere finanziario di Londra, sede degli Inn of court gestori del Diritto Inglese . Holborn è il primo quartiere che si incontra uscendo dalla City in direzione ovest, ed è la sede del potere legale. La sua strada principale è la Fleet street ove si erge la famosa statua del drago che segna i limiti con la City of London.
      Leicester Square — Il quartiere del West End comprende Leicester Square, Chinatown, Trafalgar Square, Piccadilly Circus e il centro del cinema di Londra nonché la zona dei teatri. È il centro di quello che si chiama "London's Theatreland" area ricca di teatri con grandi produzioni, oltre a cinema sia indipendenti che grandi catene che accolgono le premiere di film importanti.
      Mayfair e Marylebone (W1) — Alcuni distretti estremamente benestanti della Londra centro-occidentale e la maggior parte delle vie più prestigiose per lo shopping della città. Marylebone è dislocata a sud di Regent's Park, Marylebone vanta un'alta concentrazione di case georgiane, il che ha contribuito a farne un quartiere per ricchi. Vi si trova il famoso museo delle cere "Madame Tussauds". A sud del precedente, Mayfair è un quartiere estremamente elegante. È limitato ad ovest da Hyde Park e da Piccadilly a sud. Bond Street, una delle maggiori strade dello shopping londinese sta entro i suoi limiti.
      Notting Hill e North Kensington (W11 & W10) — Vivace mercato, storia interessante, il carnevale famoso a livello mondiale e una popolazione etnicamente molto diversificata.
      Paddington e Maida Vale — Quartiere in gran parte residenziale del nord-ovest del centro di Londra con un sacco di alloggi di fascia media, famoso per le imbarcazioni "narrowboat" abitate da creativi e bohémienne, e vicino al terminal dell'Eurostar.
      Soho — Densa concentrazione di ristoranti di alta moda, caffetterie, club e jazz bar, così come il Gay Village di Londra, tutto mescolato con un gruppo di sexy shop e i più squallidi locali di intrattenimento per adulti. In forte cambiamento, Soho è anche sede di molte società di produzioni televisive e cinematografiche.
      South Bank — Il nome South Bank è di solito utilizzato per riferirsi specificamente al complesso intorno al teatro nazionale nei pressi di Waterloo e dal London Eye. La zona più ampia sud del Tamigi, tra cui Bankside (Tate Modern e il Globe Theatre) e fino a Borough, è stato storicamente il luogo delle attività che i puritani (che esiliarono il teatro) non vedevano di buon occhio, combattimento di galli e di orsi dalla città murata originale di Londra a sud del fiume.
      South Kensington e Chelsea (SW7, SW3, SW5)-(SW3) — Un quartiere molto benestante all'interno di Londra con famosi grandi magazzini, Hyde Park, molti musei e la King's Road.
      Westminster (SW1) — La zona tra il St James Park e il Tamigi. Una città a sé stante, la sede del governo e una lista quasi infinita di attrazioni storiche e culturali, come Buckingham Palace, il Palazzo di Westminster (Houses of Parliament), l'Abbazia di Westminster e due parchi reali.

Municipi e aree centrali[modifica]

Mappa divisa per regioni
      East End di Londra — L'area centrale della tradizionale classe operaia di Londra nell'est della City, resa famosa da innumerevoli film e spettacoli televisivi, oggi sede anche di locali alla moda, gallerie d'arte e parchi, e una popolazione multiculturale e variopinta, soprattutto in Shoreditch, Hoxton e nella zona di Old Street. In contrapposizione al West End, la zona ad est della City accoglie da sempre i quartieri poveri di Londra. Tra questi Whitechapel e Spitalfields che costituirono zona d'azione di Jack lo squartatore.
      Municipio di Camden — Area diversificata nel nord di Londra che include l'eclettica Camden Town, la zona di moda alternativa e mercati per i giovani.
      Municipio reale di Greenwich (SE10) — Sulle belle rive meridionali del Tamigi, posizione del meridiano di Greenwich, osservatorio, il Cutty Sark e il National Maritime Museum. Storicamente area marittima e portuale, ha viste incredibili su Canary Warf.
      Municipio di Hackney — Hackney è diventato di moda negli ultimi decenni ed è sede di una vivace scena culturale, nonché di locali alla moda, bar e pub.
      Hammersmith e Fulham — Ricco municipio a ovest della città, con una popolazione diversificata, oltre residenza per molti calciatori professionisti.
      Hampstead — È letteralmente il nord di Londra, con gli splendidi spazi aperti di Hampstead Heath.
      Municipio di Islington — Area a nord di Clerkenwell che ha subito enormi riqualificazioni edilizie dal 1990.
      Municipio di Lambeth — Distretto variopinto a sud del Tamigi, che comprende il ronzio luminoso dei neon di Brixton dal sapore caraibico, l'area LGBT di Vauxhall, e la borghese Clapham.
      Municipi di Southwark e Lewisham — I distretti meridionali dell'interno di Londra; tradizionalmente aree residenziali, con una grande mescolanza di comunità etniche. L'area conserva alcune attrazioni strane e bizzarre. Qui si possono trovare ristoranti di ogni cucina etnica al mondo. Southwark si trova sulla riva sud del Tamigi.
      Municipio di Wandsworth — Stupende aree sul Tamigi, parchi verdi aperti a nord e zone ultra popolate a sud.

Aree periferiche[modifica]

Per quanto riguarda i quartieri esterni possiamo raggrupparli in zone a seconda della loro posizione rispetto al centro e passarli in rassegna partendo da nord e in senso orario.

Mappa divisa per regioni
      Londra ovest — Occupa gran parte della antica contea inglese del Middlesex (tutt'oggi i residenti si identificano con questa contea invece che con "Londra") e le aree in precedenza appartenenti al Buckinghamshire. L'aeroporto di Heathrow si trova in questa parte della città.
      Londra nord — In gran parte costituita da lussureggianti periferie borghesi, molte delle quali facevano parte delle contee del Middlesex, Hertfordshire e Buckinghamshire, prima di essere assorbite nella Londra moderna.
      Londra est — Originariamente, era parte della contea di Essex, prendendo ex aree industriali sulla parte superiore dell'estuario del Tamigi come Beckton, Barking e Dagenham. A nord-est si ha accesso della ricca zona boschiva della Epping Forest.
      Londra sud — In passato era parte delle contee del Kent e Surrey. Qui di trovano molti sobborghi per pendolari e anche abitazioni in diversi stili. Si trovano anche i ben noti centri urbani di Kingston upon Thames e Croydon, Bromley e Sutton.
      Richmond e Kew — Paesaggi verdeggianti sul Tamigi, che danno l'impressione di essere in campagna, grazie anche alla presenza di parchi enormi, grandi residenze aristocratiche. Qui si trova anche il famosissimo giardino botanico Kew Garden.
      Wimbledon (SW19, SW20) — Qui si tiene l'annuale campionato di tennis.


Come arrivare[modifica]

Mappa di connessione degli aeroporti londinesi

Londra riceve il numero di voli maggiore al mondo, è servita da 6 aeroporti ed è relativamente facile da raggiungere coi mezzi pubblici.

Se si transita dal centro città si deve controllare attentamente il tempo necessario per raggiungere gli aeroporti, perché viaggiare in città può richiedere molto tempo. Altri aeroporti nazionali sono raggiungibili da Londra che possono essere un'ulteriore alternativa per offerte di voli a basso costo, a seconda della zona della città che si deve raggiungere.

Si deve evitare di cambiare soldi all'aeroporto a causa del cambio non conveniente, specialmente a Gatwick. Per raggiungere la città col treno o metropolitana, basta utilizzare la carta di credito o bancomat (contactless), senza bisogno di acquistare un biglietto o Oyster Card. Se si hanno dei soldi avanzati da un viaggio precedente, si deve fare attenzione che le banconote potrebbero essere diverse.

La compagnia di trasporti National Express offre pullman veloci e diretti per/da/tra Heathrow, Gatwick, Stansted e Luton con cadenza oraria. Una corsa Heathrow-Gatwick impiega 65 minuti per un costo di £18; Heathrow-Stansted impiega 90 minuti (£20.50). Il servizio tra Stansted e Luton parte ogni due ore. È essenziale comunque lasciarsi sempre un margine di tempo, in quanto le autostrade inglesi sono spesso intasate.

Aeroporto di Heathrow[modifica]

Treni e metropolitane che vanno a diversi terminal di Heathrow

1 Aeroporto di Heathrow (IATA: LHR). È il più grande di Londra e secondo al mondo per traffico passeggeri, con servizi per gran parte degli aeroporti del mondo. Dotato di cinque terminal e il primo è riservato alla Star Alliance. Il Terminal 5 è invece riservato alla British Airways che effettua voli da Bologna-Guglielmo Marconi-Milano (Linate, Malpensa), Pisa, Roma-Fiumicino e Venezia-Marco Polo. Aeroporto_di_Londra-Heathrow su Wikipedia Aeroporto di Londra-Heathrow (Q8691) su Wikidata

Di seguito si ha un sommario delle opzioni di trasporto da Heathrow a Londra:

  • Treno Heathrow Express (Stazione di Paddington - Heathrow 1, 2, 3 & 5), +44 845 600 1515. Ecb copyright.svg Singolo, adulti: £5.50 - £12.10 (con acquisto in anticipo sino a 90 giorni dalla data del viaggio), £18 (se acquistato online o a una biglietteria); £23 (£25 orari di punta) se acquistato a bordo; con ritorno £34. Accettano Contactless & Oyster ma non Travelcard. Simple icon time.svg Ogni 15 min; la durata del viaggio è di 15 min. Terminano a Paddington e spesso non sono l'opzione più veloce per raggiungere la destinazione finale londinese.
  • Treno TfL (Stazione di Paddington - Heathrow 2, 3, 4 & 5), +44 845 678 6975. Ecb copyright.svg Singolo £10.20 (orario di punta), con ritorno £17.80. Accettano Contactless e Travelcard che coprono la Zona 6. Richiedono un cambio al Terminal 5. Fa lo stesso percorso del Heathrow Express ma fa più fermate e i treni sono meno frequenti. Questi treni sono indicati molto male sia all'aeroporto che a Paddington, si consiglia quindi di chiedere al personale della stazione.
  • Metropolitana London Underground (linea Piccadilly), +44 845 330 9880. Ecb copyright.svg Oyster o bancomat, singolo £3.10 to £7. Accettano Travelcard e Oyster card, oltre a bancomat e carte di credito. Simple icon time.svg Ogni pochi minuti, con un viaggio di più di un'ora, a seconda della posizione di partenza. I treni dal centro viaggiano nei seguenti orari: Lun-Gio 05:02-23:45, e senza pausa Ven 05:02 a Dom 23:28. Quando si viaggia dal centro alcuni treni non arrivano all'aeroporto. I lavori di manutenzione del fine settimana potrebbero far viaggiare su autobus di rimpiazzo, quindi si consiglia di controllare il sito di Transport for London prima di partire.
  • Autobus N9 fa servizio da mezzanotte fino alle 05:00 tra Heathrow, Piccadilly Circus e Trafalgar Square, seguendo il percorso della Piccadilly Line fino al centro. Gli autobus partono ogni 20 minuti e impiegano circa un'ora e un quarto. £1.50. Accettano Oyster Card, carte Contactless, non contanti.
  • Taxi. Un taxi "Black Cab" può costare tra i £45 e £80. È un opzione viabile solo se si hanno tante valigie o bambini.
  • Mini Cab prenotato. Un'auto privata prenotata costerà tra i £39 e i £50 a seconda delle compagnie e la tariffa è fissa, indipendentemente dal traffico. Ci sono centinaia di aziende che servono quest'aeroporto. L'autista aspetterà all'uscita degli arrivi con una lavagnetta con su scritto il nome. Non è richiesta una mancia, anche se l'apprezzeranno.
  • Per Londra Sud, +44 845 748 4950. Ecb copyright.svg £2 singolo. Si deve prendere l'autobus 285 o un taxi per la stazione dei treni di Feltham, poi un treno per Waterloo a South Bank o Clapham Junction nel Sud Ovest di Londra. L'autobus X26 è una linea espressa che ferma a Hatton Cross, Teddington Broad Street, Kingston Wood Street, Kingston Cromwell Road, New Malden Fountain, Worcester Park, Queen Victoria, Cheam Broadway, Sutton Police Station, Carshalton High Street, Wallington Green, East Croydon e la stazione degli autobus di West Croydon St Michaels. Le Travelcard per le zone 1-6 sono valide su tutti gli autobus e treni.
  • Parcheggio del Terminal 5.

Aeroporto di Gatwick[modifica]

Stazione ferroviaria al terminal sud dell'aeroporto di Gatwick

2 Aeroporto di Gatwick (IATA: LGW). si trova a 46km a sud del centro. È il 2° aeroporto londinese per traffico passeggeri e connette con moltissimi posti al mondo. È diviso in North Terminal e South Terminal, due terminali collegati da un treno navetta. Aeroporto_di_Londra-Gatwick su Wikipedia Aeroporto di Londra-Gatwick (Q8703) su Wikidata

I voli dall'Italia sono effettuati dalle seguenti compagnie:

La stazione dei treni si trova al South Terminal. Vi transitano i treni provenienti da Brighton che fanno capolinea alla stazione Victoria di Londra, raggiungibile inoltre con il treno diretto Gatwick express in 30 minuti. Il Gatwick express parte ogni 15 minuti (dalle 05:00 alle 23.45 da Victoria Station e dalle 05.50 a 00.35 dall'aeroporto).

L'aeroporto di Gatwick si raggiunge anche dalla stazione dei treni di London Bridge (sotto il nuovo grattacielo The Shard), in direzione Brighton si raggiunge l'aeroporto in 30 minuti con il treno diretto oppure 1 ora col regionale.

Le opzioni di trasporto per il centro di Londra sono:

  • Treno Gatwick Express, +44 845 850 1530. Ecb copyright.svg singolo £19.90, con ritorno £33.20. si consiglia di visitare il loro sito per prezzi più vantaggiosi. Simple icon time.svg Ogni 15 min, tempo di viaggio 30-35 min. Per Victoria. Le Travelcard non sono valide.
  • Treno Southern Railway, +44 845 127 2920. Ecb copyright.svg Molto più economico del Gatwick Express - £13.50 (più economico se acquistato in anticipo). Simple icon time.svg Ogni 15 min, tempo di viaggio 35-40 min. Per la stazione di Victoria passando da Clapham Junction. Lo stesso percorso del Gatwick Express ma con più fermate.
  • Treno Thameslink, +44 871 200 2233. Ecb copyright.svg Molto più economico del Gatwick Express - circa £10 (a volte hanno biglietti in anticipo a metà prezzo). Per London Bridge, Blackfriars, City Thameslink, Farringdon, St Pancras International, aeroporto di Luton e più a nord.
  • Pullman easyBus. Ecb copyright.svg singolo £2. Si prenota online. Simple icon time.svg Ogni 15-20 min, tempo di viaggio 60-90 min. Per Earl's Court/West Brompton.
  • Pullman National Express. Ecb copyright.svg Singolo da £7. Si prenota online. Simple icon time.svg Ogni 30 min, tempio di viaggio 75-110 min. Per Victoria.
  • Taxi Minicab, +44 7505 616915. Ecb copyright.svg Circa £70. Simple icon time.svg Tempo di viaggio 90-120 min.
  • In auto. Si segue l'autostrada M23 per le zone periferiche della città, poi la A23 per il centro.
  • In bicicletta. C'è un percorso ciclabile a lungo raggio che porta fino al centro di Londra ma non è diretto. Si deve passare da North Downs e dal sud-est della città. È lungo e per gli avventurieri.

Aeroporto di Stansted[modifica]

Il terminal dell'aeroporto di Stansted

3 Stansted Airport (IATA: STN), Bassingbourn Road, Stansted CM24 1QW (Appena fuori dall'autostrada M1, uscite Junction 8a se si arriva da Londra o Junction 8 se si arriva da Cambridge.), +44 808 169 7031. Il terzo aeroporto è a 48km a nord-est della città, a metà strada tra Cambridge e Londra. Dominato da compagnie di voli a basso costo, specialmente Ryanair con molti voli dall'Europa e pochi da UK e resto del mondo. Aeroporto_di_Londra_Stansted su Wikipedia Aeroporto di Londra Stansted (Q8709) su Wikidata Vi fanno scalo i voli della Ryanair provenienti da Bergamo-Orio al Serio, Pisa, Cuneo, Roma-Ciampino, Torino, Genova, Parma, Brescia, Verona, Treviso, Trieste, Forlì, Ancona, Perugia, Pescara, Bari, Brindisi, Lamezia Terme, Palermo e Alghero. Il modo più semplice per raggiungerlo è col treno da Liverpool Street. Da alcune zone della città è più economico e veloce, con l'aiuto della metropolitana fino a Tottenham Hale per poi prendere il Stansted Express. Ci sono anche pullman da Victoria, Liverpool Street, Stratoford, King's Cross e altre parti di Londra, impiegando 2 ore per un costo di £10.

Per raggiungere il centro da Stansted si può ricorrere alle seguenti opzioni:

Stazione ferroviaria dell'aeroporto di Stansted
  • Treno: Stansted Express capolinea London Liverpool Street, +44 845 600 7245. Ecb copyright.svg Prezzo del biglietto sola andata (one-way) £23.4, andata e ritorno £33.20. Travelcard non accettata. Simple icon time.svg Servizio giornaliero dalle 04:10 alle 23:15 con frequenza di 15 minuti, durata del viaggio 45-60 minuti. Ci sono sconti per l'acquisto on line o sull'aereo - chiedere alle Hostess, pagamento sia in contanti che con carta di credito. In aeroporto il biglietto si acquista in una delle numerose macchinette, ma si può anche fare sul treno senza alcun sovrapprezzo.
  • Treno e poi Metropolitana: Stansted Express capolinea Tottenham Hale e Metropolitana London Underground, +44 845 600 7245. Simple icon time.svg Frequenza 15 min. Se la vostra destinazione è Sud Londra o il West End potete optare per lo Stansted Express verso Tottenham Hale e poi muovervi con l'ausilio della London Underground (Victoria). Una volta giunta alla stazione Tottenham Hale acquistate una Oyster card
  • Autobus: National Express, +44 870 580 8080. Ecb copyright.svg Prezzo del biglietto verso Stratford: £8, £14 andata e ritorno. Verso Victoria: £10, £16 andata e ritorno. Travelcard non accettata. Simple icon time.svg Frequenza 15-30 minuti. Durata del viaggio verso Stratford: 60 minuti. Verso Victoria: 90 minuti. Il biglietto si può acquistare online sul sito della National Express usufruendo di uno sconto. Le fermate connesse al servizio della metropolitana Londinese sono Stratford o Victoria.
  • Autobus: Terravision, +44 1279 68 0028. Ecb copyright.svg Prezzo del biglietto verso la stazione di Liverpool Street: £9, £14 andata e ritorno. Verso la stazione Victoria: £9, £14 andata e ritorno. Verso la stazione di Stratford £6. Travelcard non accettata. Simple icon time.svg Ogni 30 min. Da notare che molti addetti ai servizi sia nell'aeroporto che nelle fermate, nonché gli stessi autisti, sono italiani. Le fermate connesse al servizio della metropolitana sono Stratford, Liverpool St Station or Victoria.
  • Minibus: EasyBus. Ecb copyright.svg A partire da £2 (comprando online il biglietto con largo anticipo). £8 solo andata. Travelcard non accettata. La fermata connessa al servizio della metropolitana è Baker Street
  • Taxi, +44 20 8577 0009. Ecb copyright.svg a partire da £70 a seconda della destinazione. Simple icon time.svg Durata del viaggio 90-120 min. L'aeroporto è decisamente lontano da Londra. È consigliato solitamente di prendere un treno o un coach verso Liverpool Street Station e continuare in taxi una volta in città.
  • Minicab, +44 1279 816901. Ecb copyright.svg a partire da £35/£40 a seconda della destinazione. Simple icon time.svg Durata del viaggio 90-120 min. Si può usufruire anche di un Minicab, ovvero degli autisti privati regolarmente provvisti di licenza. Per la natura dei minicab essi possono prestare servizio solo sotto prenotazione tramite telefono o richiesta direttamente allo stallo. Si sconsiglia fortemente di salire su un minicab non regolarmente prenotato. Si può trovare uno stallo della Stansted Airport Cars poco fuori dal complesso aeroportuale.

Aeroporto di Luton[modifica]

L'ingresso principale dell'aeroporto di Luton

4 London Luton Airport (IATA: LTN). Quarto aeroporto della città a circa 56km a nord dal centro. Servito da compagnie a basso costo come Ryanair e Wizz Air, Tui e Easyjet. Quest'ultima opera voli da Cagliari, Pisa, Torino. Aeroporto di Londra-Luton su Wikipedia Aeroporto di Londra-Luton (Q8712) su Wikidata La maggior parte dei voli connette con l'Europa, Tel Aviv, gli stati del Golfo e i resort del Mar Rosso. Voli anche da/per destinazioni UK. Al suo interno ci sono un paio di caffetterie e banchi di cambio, vari negozi e una sala preghiere. Si consiglia di stampare la carta d'imbarco anche se la si ha sul telefono, perché la connessione internet non ha una buona copertura all'interno del terminal. La Wi-Fi dell'aeroporto non è sicura ma è gratuita per 4 ore.

È servito da stazione ferroviaria, la Luton Airport Parkway railway station, inaugurata nel 1999. Autobus navetta coprono la distanza di 1,6km che separa l'aeroporto dalla stazione. I treni che transitano per la stazione sono gestiti dalla FCC (First Capital Connect). Fanno capolinea alla stazione St Pancras di Bloomsbury. In treno è possibile raggiungere anche l'aeroporto di Gatwick. I treni per il centro di Londra partono ogni 10-15 minuti durante il giorno e ogni ora durante la notte. Raggiungono St Pancras (accanto a King's Cross) in 30 minuti e la gran parte continua per Blackfriars, London Bridge, Brighton e altri posti in Kent. Il biglietto singolo costa £15-18, con ritorno £26. La navetta costa £2.40 singolo o £3.80 con ritorno e si può comprare in contanti o con carte contactless al personale di bordo o all'autista. Se il biglietto del treno è per "Luton Airport" invece di Parkway, il costo della navetta è già compreso nel prezzo. Se si arriva da Londra il treno termina a Luton Town o Bedford. Se si desidera camminare per l'aeroporto i marciapiedi sono ben pavimentati, basta uscire dal binario 4 (Kimpton Road) e camminare lungo la strada Airport Way per circa 20 minuti.

In autobus si ha bisogno di 90 minuti o più anche se per alcune zone a nord di Londra è molto più veloce. La stazione dei pullman è appena fuori dal terminale degli arrivi. L'autobus Green Line 757 fa il tragitto tra l'aeroporto e London Victoria partendo ogni 30 minuti durante il giorno e ogni ora durante la notte. Le fermate sono: Brent Cross, Finchley Road e Baker Street. I biglietti costano £11 se comprati online, £17 con ritorno valido 3 mesi; si può pagare anche il guidatore. Il tragitto del pullman della National Express A1 passa da London Victoria, Golders Green, Frognal, Finchley Road, St Johns Wood, Baker Street e Marble Arch. Parte ogni 20 minuti durante il giorno e ogni ora durante la notte. Il pullman A2 fa lo stesso percorso andando però a Paddington.

Tutte le aziende di noleggio auto hanno un ufficio al terminal degli arrivi. Si può prenotare online per avere le offerte migliori e assicurarsi la disponibilità del mezzo. Per andare a Londra e il sud, si deve seguire la A1081 per poi andare sulla M1 e continuare per Brents Cross e il centro città oppure entrare nella M25 per le altre zone. A seconda del traffico si può impiegare 90 minuti come tutta la vita.

London City Airport[modifica]

L'aeroporto London City

5 London City Airport (IATA: LCY). Quinto aerporto della città. Utilizzato principalmente per i pendolari del distretto finanziario della City e specializzato in voli di corto raggio per UK e le città europee. Alcune destinazioni turistiche come Ibiza, Malaga, Mallorca e Nizza. Aeroporto_di_Londra-City su Wikipedia aeroporto di Londra-City (Q8982) su Wikidata Si trova a 11 km a est della City, vicino a Canary Warf. I biglietti sono leggermente più costosi rispetto agli altri aeroporti anche se per alcune città (come per esempio Firenze) sono la migliore opzione, perché si risparmia poi sui collegamenti interni. Questo aeroporto ha la sua stazione sulla linea sopraelevata delle Docklands Light Railway (DLR). Il tempo minimo per il check-in è di 30 minuti con alcune compagnie che offrono una chiusura del desk di imbarco 15 minuti prima del volo. Dall'atterraggio alla stazione DLR si possono impiegare anche soli 5 minuti, con una media di 15 minuti.

Per arrivare al centro città ci sono le seguenti opzioni:

  • Metropolitana sopraelevata Docklands Light Railway (DLR). Ecb copyright.svg la Travelcard è valida. Il percorso della DLR arriva anche alle stazioni Bank, Stratford, e Canary Wharf. Si cambia per la linea jubilee a Canning Town, per Canary Wharf e il centro. Si può anche scendere a Royal Victoria per prendere la funicolare Emirates AirLine per attraversare il Tamigi per Greenwich.
  • In taxi. Ecb copyright.svg £20-35. I viaggi in taxi impiegano circa 30 minuti.
  • In auto. La lunghezza dei viaggi in auto dipende dal traffico. Per la City si segue la A13.
  • In autobus. Ecb copyright.svg La Travelcard è valida. Si prende il 474 per la stazione di Canning Town, poi il 115 o N15 per il centro città.

Aeroporto London Southend[modifica]

6 London Southend Airport (IATA: SEN), +44 1702 608100, @ . Voli per molte città europee con compagnie come Aer Lingus Regional e EasyJet. Ha la sua stazione ferroviaria "Southend Airport", a 200m dal terminal, servita da treni provenienti da Liverpool Street, via Stratford, per 17 ore al giorno, 8 treni all'ora. Aeroporto_di_Southend su Wikipedia Aeroporto di Londra-Southend (Q1415441) su Wikidata Il tempo del percorso dalla città è di circa un'ora. La Travelcard qui non è valida, Se si guida per il centro si deve seguire per la A127, poi A130, infine la A13.

In treno[modifica]

Londra è il nodo di scambio della rete ferroviaria inglese; ogni città principale in Inghilterra ha un servizio treni frequente con la capitale e gran parte delle cittadine ha un servizio diretto con Londra, anche se la qualità del servizio può variare considerabilmente.

I costi dei biglietti per Londra variano enormemente, andando dal molto economico all'esorbitante. La regola d'oro è sempre quella di prenotare in anticipo i treni in orari particolari, non viaggiare verso la città il venerdì e la domenica ed evitare di comprare i biglietti il giorno stesso.

Ci sono tre tipi di biglietti:

  • Anytime - Si può viaggiare su ogni treno di qualsiasi operatore a qualsiasi ora, con ritorno nello stesso mese e poche restrizioni. Sono comunque molto costosi; un viaggio tra Londra e la Scozia può costare anche £250.
  • Off-peak - Si viaggia su determinati treni in specifici lassi di tempo, con ritorno nello stesso mese. Questi biglietti in genere escludono treni che arrivano a Londra, o partono, durante gli orari di picco (in genere prima della 10:00 e tra le 16:30 e le 18:30). Il fine settimana non ci sono restrizioni anche se ce n'è un numero esorbitante su quali biglietti Off-Peak siano validi o meno che sono incomprensibili agli inglesi stessi, figuriamoci ad uno straniero in visita. Se si è in dubbio sulla validità di un biglietto, si consiglia di chiedere ad una guardia alla stazione o alla biglietteria "prima" di salire su un treno, in quanto i controllori sono dolorosamente inflessibili. I biglietti Super Off-Peak hanno ulteriori restrizioni sugli orari di viaggio e variano a seconda dell'operatore.
  • Advance - Viaggiano in un giorno specifico ad orario specifico. Si può prenotare fino a 12 settimane in anticipo sia di persona che a una stazione, al telefono o su internet. Due biglietti Advance andata e ritorno sono in genere più economici del solo biglietto di ritorno Off-Peak. In genere i biglietti più economici si acquistano on-line sul sito dell'operatore e prima si acquistano più si risparmia ma non sono rimborsabili, non possono essere usati in altre date e non possono essere usati con altri operatori. In caso si venga colti su un altro treno verrà chiesto di pagare il costo del biglietto "Anytime".

Le compagnie che effettuano servizio pendolare tra Londra e le contee circostanti hanno un'incredibile varietà di offerte che sono varianti del biglietto Off-Peak, per le quali si consiglia di controllare sul sito web dell'operatore. Se si pianifica di utilizzare i treni all'interno dei confini della "Greater London", si consiglia si acquistare una Oyster Card perché è l'opzione migliore.

I posti a sedere possono essere prenotati gratuitamente su tutti i treni a lunga percorrenza. In genere è automatica con i biglietti Advance e gran parte dei biglietti Off-Peak e Anytime acquistati su internet. Se si possiede una biglietto senza prenotazione del posto a sedere, si consiglia di prenotarne uno alla biglietteria della stazione, se non si vuol stare nel vestibolo per tutto il viaggio. La Prima Classe è disponibile su tutti i servizi di lunga distanza per Londra e la qualità del servizio varia a seconda dell'operatore, ma in genere le poltrone sono più larghe e comode, viene offerto del tè o caffè e qualche snack complementare. Ottima soluzione per il biglietto Advance ma estremamente costoso in altre opzioni e non ne vale la pena. Si può pagare il supplemento "Week-end" (£15-20) per poter sedere nella sezione Prima Classe il sabato e la domenica, utile se il servizio che si usa è sovraffollato, anche se non si ottiene il servizio catering del resto della settimana.

Se si possiede il pass Britrail le cose si semplificano e le prenotazioni non sono richieste. Comunque se si vole assicurarsi un posto a sedere si può prenotare ad ogni stazione. Se si vuole utilizzare un treno notturno per Londra si deve pagare il supplemento cuccetta per ogni membro del gruppi, se le cuccette sono disponibili.

Eurostar[modifica]

Londra ha una linea internazionale ad alta velocità operata da Eurostar che va da St Pancras International a Parigi (2 hr 15 min), Disneyland Parigi (4 hr 21 min, quasi tutti i percorsi richiedono un cambio alla stazione di Lille), Bruxelles (1 hr 50 min) e varie città francesi. Passa sotto al mare dal Channel Tunnel per 35Km rimanendo sotto per circa mezz'ora.

Per imbarcarsi ci sono i controlli di sicurezza come in aeroporto, quindi si deve programmare del tempo extra per imbarcarsi. Eurostar consiglia almeno 30 minuti prima della partenza per le classi standard e 10 minuti per le classi superiori.

Come tutti i treni ci sono vari prezzi a seconda dell'orario del giorno e quanto tempo in anticipo si prenota. Le classi disponibili sono: Business Premier, Standard Premier e Standard. Ci sono posti coi tavoli (per i quali si deve prenotare in anticipo) e senza. Se si è su un treno diretto a Disneyland gli operatori Disney vi approcceranno spiegando come il bagaglio verrà trasferito all'albergo, così si può andare direttamente al parco.

Alcune compagnie offrono biglietti complementari per altre destinazioni facendo uso di questo servizio. Ad esempio la tedesca Deutsche Bahn offre biglietti da qualsiasi città tedesca verso Londra che utilizza l'Eurostar nella parte finale del percorso a prezzo speciale di €59.90. Di contro Eurostar vende biglietti anche per Amsterdam.

Stazioni principali di Londra[modifica]

La posizione delle stazioni capolinea di Londra.

Per i servizi domestici ci sono 12 capolinea National Rail; con esclusione di Fenchurch Street (Tube: Tower Hill) tutte queste stazioni si trovano sulla linea della metropolitana, gran parte di queste sulla Circle Line. Quando si acquista un biglietto da e per Londra sul sito web si deve selezionare "London (All Stations)" e il sistema troverà quale sia l'opzione migliore. Andando in senso orario, le stazioni principali sono:

  • 7 Paddington. Serve il sud-ovest dell'Inghilterra e il Galles, compresi Slough, Maidenhead, Reading, Oxford, Bath, Bristol, Taunton, Exeter, Plymouth and Cardiff e Swansea. È anche il capolinea del Heathrow Airport Express. Stazione di Londra Paddington su Wikipedia stazione di Londra Paddington (Q214788) su Wikidata
  • 8 Marylebone. Serve alcune stazioni suburbane come Amersham, Harrow on the Hill e Wembley Stadium oltre a Aylesbury, High Wycombe, Banbury, Stratford-upon-Avon e la città di Birmingham. Arrivare a Birmingham da qui è più economico ma più lento, rispetto a Euston. Stazione di Marylebone su Wikipedia stazione di Londra Marylebone (Q649419) su Wikidata
  • 9 Euston. Serve le Midlands, il nord-ovest dell'Inghilterra e la Scozia dell'ovest: Birmingham, Manchester, Liverpool, Chester, Oxenholme, il Parco nazionale del Lake District, Carlisle, Glasgow, e Holyhead per i traghetti che connettono per la Repubblica Irlandese e l'Irlanda del Nord. I treni notturni per la Scozia partono da qui. Stazione di Euston su Wikipedia stazione di Londra Euston (Q800751) su Wikidata
  • 10 St Pancras International (IATA: QQS). Serve Avignone, Bruxelles, Calais, Lille, Lione, Marsiglia, Parigi e Disneyland Parigi in Europa, oltre all'aeroporto di Luton, Bedford, Brighton, aeroporto di Gatwick, molte destinazioni in Kent e nelle East Midlands: Leicester, Nottingham, Derby e Sheffield. Stazione di Londra St Pancras su Wikipedia stazione di Londra St Pancras (Q720102) su Wikidata
  • 11 King's Cross. Serve East Anglia, il nord-est dell'Inghilterra e la Scozia est: Cambridge, Doncaster, Leeds, York, Kingston upon Hull, Newcastle upon Tyne, Edinburgo e Aberdeen. Il binario 9¾ del libro di Harry Potter è segnalato con un cartello speciale e un carrello infilato nel muro anche se il binario 9 si trova nell'estensione metallica utilizzata dai treni Cambridge. Stazione di Londra King's Cross su Wikipedia stazione di Londra King's Cross (Q219867) su Wikidata
  • 12 Liverpool Street. Serve l'East Anglia: Ipswich e Norwich. È anche il capolinea dello Stansted Airport Express. Stazione di Liverpool Street su Wikipedia stazione di Londra Liverpool Street (Q801124) su Wikidata
  • 13 Moorgate. Serve i sobborghi del nord.
  • 14 Fenchurch Street. Serve le città di pendolari a nord dell'estuario del Tamigi fino a Southend. Stazione di Fenchurch Street su Wikipedia stazione di Londra Fenchurch Street (Q800753) su Wikidata
  • 15 London Bridge. Stazione di London Bridge su Wikipedia stazione di London Bridge (Q801125) su Wikidata
  • 16 Cannon Street. Stazione di Cannon Street su Wikipedia stazione di Londra Cannon Street (Q800615) su Wikidata
  • 17 Waterloo East. Stazione di Waterloo Est su Wikipedia stazione di Waterloo Est (Q685952) su Wikidata
  • 18 Charing Cross. Serve il sud e il sud-est di Londra e dell'Inghilterra: Brighton, Dover, Eastbourne, Hastings e Ramsgate. Stazione di Charing Cross su Wikipedia stazione di Londra Charing Cross (Q801128) su Wikidata
  • 19 Blackfriars. Serve l'aeroporto di Gatwick e Brighton. Stazione di Londra Blackfriars su Wikipedia stazione di Londra Blackfriars (Q284195) su Wikidata
  • 20 Waterloo. Serve il sud-ovest di Londra e l'Inghilterra del sud: Portsmouth, Winchester, Southampton, Bournemouth, Weymouth, Salisbury e Exeter. Stazione di Londra Waterloo su Wikipedia stazione di Londra Waterloo (Q795691) su Wikidata
  • 21 Victoria. Serve il sud-est di Londra, il Kent e Sussex: Brighton, Dover, Eastbourne, Hastings e Ramsgate. È anche il capolinea del Gatwick Airport Express. Stazione di Londra Victoria su Wikipedia stazione di Londra Victoria (Q985210) su Wikidata

In autobus[modifica]

Da Napoli-Piazza Garibaldi parte quotidianamente un pullman della Eurolines che fa tappa in diverse città italiane e fa capolinea alla Gare Galliéni di Parigi ove esistono collegamenti per Londra.

Gran parte dei servizi pullmann a lunga percorrenza e internazionali arrivano e partono da un edificio sulla via Buckingham Palace Road a Westminster, vicino alla stazione dei treni di Victoria. Quasi tutti i servizi operano da Victoria Coach Station che ha un edificio separato. Alcuni operatori minori potrebbero usare la stazione Green Line Coach Station poco distante. Si consiglia di prenotare in anticipo in quanto i prezzi possono essere molto più economici e si evitano code alla biglietteria e possibilità di autobus completamente prenotati. Tutti gli operatori permettono la visualizzazione del biglietto sullo schermo del telefono e la stampa del biglietto da casa.

Compagnie domestiche[modifica]

  • National Express, +44 870 580 8080. Di gran lunga l'operatore di pullman domestici più importante, servendo tutta la Gran Bretagna. Le tariffe sono basse, anche se più alte di Megabus, specialmente se si acquista su internet.
  • Megabus, +44 141 352 4444 (risponde Citylink). Opera tra Londra e varie città inglesi e Scozia. Le tariffe dipendono dalla domanda, ma possono essere molto economiche.

Compagnie internazionali[modifica]

  • Eurolines, +44 870 514 3219. Compagnia associata con la National Express con servizi tra Londra e l'Irlanda del Nord, la Repubblica Irlandese e l'Europa.
  • Flixbus, +49 30 300 137 300. Compagnia tedesca che ha rilevato Megabus nel 2016 nei servizi con l'Europa.
  • OUIBUS. Compagnia di proprietà della SNCF (treni francesi) con collegamenti per l'Europa del Nord. Offrono pullmann con prese di corrente, Wi-Fi e poltrone prenotabili.
  • Sindbad, +48 77 443 44 44. Servizio pullmann per le città polacche.
  • RegioJet, +420 841 101 101. Operatore cecoslovacco con servizi giornalieri con Praga, con partenze dalla stazione di Green Line Coach Station.


Come spostarsi[modifica]

Utilizzare i mezzi pubblici è inevitabile, ed al proposito è indispensabile procurarsi la Oyster card, una tessera magnetica formato carta di credito con cui si pagheranno i viaggi in metropolitana e bus. La rete dei trasporti pubblici di Londra è divisa in 6 zone, partendo dal centro che corrisponde alla Zona 1.

Per chi non è pratico delle metropolitane londinesi o deve recarsi in zone meno conosciute, è possibile utilizzare il London Underground's tube planner per farsi suggerire i percorsi migliori.

Cosa vedere[modifica]

Per sapere cosa vedere e cosa fare si consiglia di consultare le pagine specifiche alle singole zone.

Musei e Gallerie[modifica]

Parchi e giardini[modifica]

La città è piena di polmoni verdi in cui poter rilassarsi e godere di un silenzio che è difficile trovare nel centro delle metropoli. I parchi più estesi sono: Richmond Park che con i suoi 1.000 ettari è il parco più grande di Londra, Hyde Park con 142 ettari divisi dal lago Serpentine e teatro del noto Speaker's Corner" (spazio che ogni domenica, dal 1872, dà voce a chiunque desideri sfogare le proprie proteste), Regents Park di 166 ettari sui quali si trova anche il London Zoo, Kensington Gardens che fonde i suoi 111 ettari con l'Hyde Park, Green Park che nei 19 ettari di superficie include il Buckingham Palace, Greenwich Park con 74 ettari, St James' Park con 23 ettari e i Kew Gardens.

Eventi e feste[modifica]

  • Carnevale di Notting Hill (Notting Hill Carnival). Simple icon time.svg A fine agosto, nel "bank holiday" estivo.
  • London Jazz Festival. Simple icon time.svg A novembre.
  • Olimpiadi. Dal 27 luglio al 12 agosto 2012 la città ha ospitato i Giochi Olimpici e dal 29 agosto al 9 settembre 2012 i Giochi Paraolimpici.

Film Festival[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

I grandi magazzini Harrods

Con oltre 30.000 negozi e una trentina di mercatini principali sarà difficile non fare shopping. La via più famosa (e anche più affollata) per gli acquisti è Oxford Street, mentre i più noti mercatini sono a Covent Garden e il Camden Town anche se ormai si sono trasformati in vere e proprie aree per lo shopping. Tra i negozi più conosciuti di Londra c'è sicuramente l'Harrods che anche se non è a portata di tutte le tasche merita una visita.


Come divertirsi[modifica]

Per tenersi aggiornati sugli eventi in città acquistate la guida Time Out che esce in edicola ogni settimana.

Spettacoli[modifica]

Teatri[modifica]

Per conoscere spettacoli teatrali che vengono dati a Londra si può consultare il sito on line della London Theatreland Guide o Shows in London


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Londra ha centinaia di opzioni di alloggio; dagli hotel 4 stelle agli appartamenti, i B&B e gli ostelli. Si possono spendere dalle 20 alle 200 sterline a testa, per una notte, la maggior parte degli alloggi vicino al centro chiedono in media dai £50 a testa in su. Aspettatevi stanze più piccole del solito, specie tra quelle meno costose. A seconda del budget a vostra disposizione potrete cercare varie parti della città e ricordate sempre di controllare di avere vicino una fermata della metropolitana, utilissima per raggiungere velocemente i luoghi da visitare. Alloggiare ancora più fuori costa di meno ma ci metterete più tempo a spostarvi: 1-2 minuti per per fermata con la metro (vicino al centro), 2-3 minuti per fermata (zone esterne), e 5 minuti per cambiare linea. Se poi dovete anche camminare per raggiungere la fermata allora aspettatevi un viaggio anche di un'ora.

Alcune belle zone dove alloggiare sono:

  • Bloomsbury — abbastanza tranquilla e con molte opportunità. Molte di quelle economiche si trovano in Argyle St. Attenzione: verso e oltre la stazione di King's Cross può essere un po' squallida. Cartwright Gardens ha dozzine di piccoli B&B in case storiche.
  • Earl's Court e West Kensington — L'area di Earl's Court a Kensington ha alloggi economici e di medio livello e molti buoni ristoranti.
  • Paddington e Bayswater — Nella parte centrale di Londra a nordovest. Ha subito di recente importanti cambiamenti dopo esser stata servita dal treno Heathrow Express che arriva nella stazione ferroviaria di Paddington. Si trovano buoni hotel nei pressi della stazione, ma anche in zone più tranquille a due passi da essa, in particolare nella zona sud di Bayswater.
  • Westminster — Numerosi piccoli B&B nei dintorni del retro di Victoria Station nell'area di Pimlico.

Hotel[modifica]

Gli alberghi di Londra sono notoriamente cari, fatto che scoraggia potenziali visitatori. Gli alberghi più cari si trovano nel West End, nei quartieri di Mayfair, Belgravia, South Kensington.

Gli alberghi economici sono situati nei dintorni delle stazioni ferroviarie, come Victoria station e intorno a Paddington. La maggior parte degli alberghi economici si trova però al di fuori del centro, nei sobborghi di Ealing, Hendon, Harrow, Wembley, Bromley. Alcune catene alberghiere come Travel Inn, Express by Holiday Inn e Ibis offrono sistemazioni a prezzi non eccessivi.

In alternativa agli alberghi esistono pensioni, ostelli, appartamenti turistici e sistemazioni in case private.

Ostelli[modifica]

Londra ha 7 ostelli della "Youth Hostels Association" (YHA) aperti non solo ai giovani anche se gli adulti pagano un sovrapprezzo. Dei 7 i più interessanti sono quello allo Holland House e l'altro di Oxford Street perché vicino ai luoghi di maggior interesse e anche alla maggior parte dei locali notturni.

La London Hostel Association riunisce i gestori di ostelli privati. A volte però il prezzo sborsato non è di molto inferiore a quello di un B&B, per cui è meglio fare confronti. Il centro dell'ente turistico di Londra a Victoria Station offre un servizio di prenotazione presso gli ostelli dietro versamento di una piccola commissione.

  • Ostelli a Londra Ostelli a Londra da prenotare senza costi aggiuntivi ai prezzi più bassi garantiti.
  • Ostelli economici a Londra Ostelli economici a Londra, centrali, vicino ai principali luoghi di interesse e con un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Alloggi in campus universitari[modifica]

D'estate e nei periodi di festività scolastiche è possibile alloggiare in colleges o in case dello studente ma bisogna prenotare con molto anticipo. Passato gennaio non si trova più nulla. Di seguito è riportato un elenco (parziale):

  • Carr Saunders Hall   High Holborn   Passfield Hall - La London School of Economics offre sistemazioni in camerate ma anche in camere singole o doppie. La hall si trova vicino alla Telecom Tower, poco fuori la Tottenham Court Road. www.lse.ac.uk
  • Finsbury Residences - Gli alloggi degli studenti dell City University sono due caseggiati situati in prossimità della fermata metro di Angel.
  • Goldsmiths Colleges

Appartamenti[modifica]

Tra le agenzie che offrono sistemazioni in appartamenti turistici si ricordano

B&B e case private[modifica]

Tra le agenzie che offrono sistemazioni in case private si ricordano:

In alternativa esiste una piattaforma, Airbnb, nella quale persone residenti in una città possono offrire uno o più posti letto o camere ad una cifra ragionevole. Utile per giovani o per persone intraprendenti.


Prezzi medi[modifica]

  • B + B Belgravia (Fermata metro: Victoria Station). Aperto nel 2005 è stato indicato come il miglior B&B di Londra.
  • Avonmore Hotel, 66 Avonmore Rd, London W14 8RS (Fermata metro: West Kensington).


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Numerose e interessanti le escursioni da Londra nel raggio di 100–120 km dal centro. Alcune richiedono pernottamento sul posto ma molte sono effettuabili in giornata con ritorno in serata al proprio albergo in città. Sono state raggruppate in quadranti a seconda dei punti cardinali così che possano essere abbinate da quanti dispongano di maggior tempo e magari un'auto propria o a noleggio.

Regione di Londra

Nel nord[modifica]

  • Bedford (91 km da Londra e 45 dall'aeroporto di Luton per la M1) —
  • Berkhamsted (63 km da Londra), è una cittadina storica dell'Hertfordshire, dominata dalle rovine del suo celebre castello e circondata dall'altrettanto celebre foresta di Ashridge.
  • Hatfield, Hertfordshire (40 km) —
  • Cambridge, Cambridgeshire

Nel nord-est[modifica]

Nel sud-est[modifica]

Nel sud[modifica]

Nel sud-ovest[modifica]

Nell'ovest[modifica]

  • Windsor (37 km a ovest dal centro) — Sulle rive del Tamigi, Windsor è famosa per l'omonimo castello appartenente alla corona.
  • Reading, Berkshire —

Nel nord-ovest[modifica]

  • Oxford (95,6 km per la "M40") — Capoluogo della contea di Oxfordshire e famosa città universitaria, Oxford presenta pregevoli monumenti.
  • Abingdon, Berkshire (101 km) — Distesa sul Tamigi e vicina ad Oxford, Abingdon conserva i ruderi di un'abbazia benedettina caduta in rovina dopo la soppressione degli ordini religiosi decisa da Enrico VIII.
  • Aylesbury (70 km per la "A41") — Capoluogo sella contea di Buckinghamshire
  • Northampton, Northamptonshire (107 km) —
  • St. Albans, Hertfordshire —
  • Woburn, Bedfordshire —



Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Londra
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Londra
  • Collabora a Wikiquote Wikiquote contiene citazioni di o su Londra
  • Collabora a Wikinotizie Wikinotizie contiene notizie di attualità su Londra
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.