Scarica il file GPX di questo articolo

Asia > Medio Oriente > Qatar

Qatar

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Qatar
Doha
Localizzazione
Qatar - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Qatar - Stemma
Qatar - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Qatar è uno stato del Medio Oriente sull'omonima penisola che confina con l'Arabia Saudita e l'isola di Bahrain nel Golfo Persico.

Da sapere[modifica]

Il petrolio è una pietra miliare dell'economia del Qatar; rappresenta oltre il 30% del PIL, circa l'80% dei proventi delle esportazioni e il 58% delle entrate del governo. Le riserve petrolifere comprovate di 15 miliardi di barili dovrebbero garantire una produzione continua ai livelli attuali per almeno i prossimi 20 anni. Le riserve di gas naturale del Qatar superano i 7 trilioni di m³, oltre l'11% del totale mondiale, rendendolo la terza riserva più grande del mondo dietro solo a Russia e Iran. Le sue riserve di petrolio sono di dimensioni simili a quelle degli Stati Uniti d'America, ma dureranno molto più a lungo perché i suoi livelli di produzione sono solo un sesto. Secondo diverse classifiche internazionali i cittadini del Qatar sono tra i più ricchi del pianeta grazie ai proventi energetici di gas e petrolio. Il Qatar riesce a registrare avanzi molto elevati ogni anno e sfugge alla crisi finanziaria globale relativamente incolume.

Oltre al settore energetico, il Qatar esporta anche prodotti petrolchimici, cemento e acciaio. Doha ha un settore finanziario in rapida crescita che si sta affermando come uno dei centri del commercio e della finanza del Medio Oriente. Il governo del Qatar ha anche delineato il suo piano per rilanciare le attività turistiche e dei media nella penisola, creando nuovi settori per aumentare ulteriormente il profilo del Qatar. Inoltre, molte università straniere hanno istituito avamposti in Qatar, trasformando il paese in uno dei principali centri educativi del Medio Oriente. Come risultato della sua ricchezza il Qatar fornisce ai suoi cittadini uno degli stati assistenziali più completi al mondo, nonostante non vi siano imposte sul reddito.

Poiché le sue reti satellitari TV Al Jazeera trasmettono in tutto il mondo in arabo e inglese, il Qatar è estremamente influente in una regione altrimenti molto conservatrice.

Cenni geografici[modifica]

Il territorio dello stato del Qatar occupa una penisola desertica che si estende nel bel mezzo del Golfo in direzione della costa dell'Iran da cui dista 200 km circa.

Il paesaggio è piatto e desertico interrotto da dune particolarmente numerose nel sud del paese. Le coste sono anch'esse piatte con l'eccezione di qualche falesia sulla costa orientale di fronte al Bahrain. Paludi salmastre sono presenti nelle località di Salwa e Khor Al-Udaid, entrambe ai confini con l'Arabia Saudita. Il Qatar è una terra inospitale con una scarsa fauna costituita soprattutto da serpenti e scorpioni più qualche specie di uccelli migratori.

Quando andare[modifica]

 Clima gen feb mar apr mag giu lug ago set ott nov dic
 
Massime (°C) 21,9 23,6 27,6 32,6 38,5 41 41,9 41,3 39,3 35,4 29,5 24
Minime (°C) 12,1 13,4 16,7 20,8 25,3 27,7 29,4 29 26,4 22,7 18,4 13,9
Precipitazioni (mm) 12,7 17,8 15,2 7,6 2,5 0 0 0 0 0 2,5 12,7

Il clima del Qatar può essere descritto come arido. In estate, che va da maggio a settembre, le giornate sono caratterizzate da un caldo intenso e umido, con una media di 35° C, ma non si conosce un picco a 50° C. In inverno, da ottobre ad aprile, le giornate sono molto più sopportabili a circa 20-25° C, con una bella serata fresca fino a circa 15° C. Se si vuole evitare il caldo, i mesi migliori da visitare sarebbero dicembre e gennaio.

Le piogge e le tempeste in Qatar sono estremamente rare, costringendo i locali a recuperare l'acqua dagli impianti di dissalazione di nuova costruzione. Tuttavia, le enormi tempeste di sabbia che avvolgono la penisola sono comuni in estate. Queste possono essere pericolose e fanno scendere il paese nell'oscurità. Potrebbero esserci anche interruzioni nel trasporto e di altri servizi.

Cenni storici[modifica]

Ci sono prove che dimostrano come la penisola del Qatar fosse abitata da tribù beduine e cananee a partire dal 4000 a.C. Il museo di Doha ospita una varietà di manufatti tra cui punte di lancia e pezzi di ceramica, mentre s può affermare che è rimasto poco delle tracce preistoriche. Tuttavia le incisioni rupestri di Al-Jassassiya, a nord di Doha, danno un'idea di come possano essere vissute queste tribù. Più recentemente, sono stati scoperti alcuni edifici e moschee in arenaria, suscitando l'interesse degli archeologi.

La popolazione degli Ormus usarono la penisola come stazione commerciale e porto militare, fino a quando i portoghesi furono in grado di estendere il loro dominio sulla regione. Il vicino Bahrein alla fine annetté la penisola finché divenne parte dell'Impero ottomano nel 1871. Nel corso della prima guerra mondiale la Gran Bretagna lo strappò all'impero ottomano. Lo sfruttamento intensivo dei giacimenti di petrolio di cui la Gran Bretagna aveva la concessione esclusiva, iniziò nel secondo dopoguerra ad opera della British Petroleum w:BP plc che in seguito si associò alle americane Exxon (ESSO) e Mobil ExxonMobil, destinate in seguito a fondersi in un'unica compagnia.

Più tardi lo sceicco del Qatar firmò un trattato in cui accettava il protettorato britannico. Dopo un breve periodo come parte degli Emirati Arabi Uniti, l'indipendenza fu dichiarata pacificamente dalla Gran Bretagna l'1 settembre 1971. Da allora, il Qatar si è trasformato da un povero protettorato britannico noto principalmente per la sua industria delle perle in uno stato indipendente con entrate significative di petrolio e gas naturale, che consentono al Qatar di avere il più alto PIL pro capite al mondo. Il paese è stato profondamente coinvolto negli affari mondiali dalla famiglia reale, offrendo supporto in missioni di mantenimento della pace e guerre con mandato delle Nazioni Unite, come quella nel Golfo nel 1991. Il Qatar ospita anche varie conferenze mondiali, tra cui quelle dell'Organizzazione mondiale del commercio, la Convenzione delle Nazioni Unite sul clima e vari organi di mediazione. È balzato sul palcoscenico mondiale con lo sviluppo della famosa rete di notizie Al Jazeera e l'espansione della Qatar Airways nella maggior parte dei continenti del mondo, e sta rapidamente guadagnando interesse tra gli stranieri mentre si prepara a ospitare la Coppa del Mondo FIFA del 2022 dopo aver già tenuto i Giochi d'Asia nel 2006.

Lingue parlate[modifica]

L'arabo è la lingua ufficiale del Qatar, sebbene la maggior parte dei residenti non lo parli. I lavoratori espatriati del subcontinente indiano e delle Filippine superano in numero i nativi qatarioti, in particolare a Doha (dove la percentuale di stranieri è circa il 90%), molti dei quali hanno una conoscenza molto limitata dell'arabo. L'inglese funge da lingua franca e la maggior parte dei cittadini del Qatar lo parla per comunicare con i lavoratori stranieri. L'inglese è la seconda lingua più comune e la maggior parte dei locali sarà in grado di conversare almeno con l'inglese di base. Tra i nativi del Qatar, il dialetto dell'arabo che si parla è il dialetto del Golfo. È possibile incontrare lavoratori stranieri che parlano diverse lingue come afrikaans, mandarino, giapponese, hindi, urdu, tagalog e tailandese.

Cultura e tradizioni[modifica]

Molti amano il Medio Oriente in cerca della vita mistica e tradizionale dei beduini. La tradizione è ancora un fattore importante nella vita del Qatar, il paese è ben proiettato al XXI secolo grazie ai grattacieli di Doha, un settore commerciale in forte espansione e un nuovo posto nella diplomazia internazionale.

Il Qatar è una monarchia assoluta guidata dall'emiro, che appartiene alla famiglia Al-Thani. Mentre il paese si è rapidamente modernizzato sotto la guida dell'ex emiro Sheikh Hamad bin Khalifa Al Thani, rimangono alcune domande sul trattamento dei lavoratori migranti da altre parti dell'Asia, che molti gruppi per i diritti umani descrivono come simili a schiavi. Come nella maggior parte degli altri paesi della regione, le richieste di riforma e più democrazia da un lato, e un movimento islamista in aumento che chiede un'interpretazione "più pura" (cioè più conservatrice) del Corano e dell'Islam, dall'altro sono un fattore importante nella politica interna.

Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Qatar — Data la sua piccola estensione, l'intero paese può essere considerato come un'unica inscindibile regione.


Centri urbani[modifica]

  • Doha — La capitale, centro amministrativo ed economico del piccolo paese. Negli ultimi anni ha conosciuto un importante sviluppo urbanistico.
  • Al Khor — Un centro sulla costa orientale, una cinquantina di km a nord della capitale. Era un tempo il centro principale della raccolta di ostriche perlifere. All'ancora del porto stanno pittoresche imbarcazioni. Numerose spiagge nei dintorni.
  • Madinat ash Shamal (Ash Shamal) — La municipalità più a nord della penisola con spiagge, siti archeologici e città abbandonate di cui fa parte anche Al Ruwais un porto all'estrema punta settentrionale del paese con collegamenti frequenti con l'isola del Bahrain.
  • Umm Said — Il cuore dell'industria petrolifera a 45 km a sud della capitale con imponenti raffinerie e un porto commerciale. La piatta e monotona regione è interrotta da dune minacciose ed è attraversata da numerosi oleodotti.
  • Zubarah — Località sulla costa occidentale dominata da un imponente fortezza del 1938. Il suo possesso è stato a lungo contestato dal vicino Bahrain. Gli sceicchi del Bahrain hanno infatti origine da Zubarah.


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Politica dei visti

I cittadini dell'Unione Europea e della Svizzera possono ottenere il visto a pagamento al loro arrivo all'aeroporto di Doha. Questo ha validità di 90 giorni. Il pagamento può essere effettuato solo con carta di credito.

I visti turistici sono disponibili online attraverso il sistema eVisa. I visti vengono rilasciati entro quattro giorni lavorativi se tutti i documenti sono inviati e sono validi per un periodo di soggiorno fino a 30 giorni in Qatar.

Per le altre domande di visto, le procedure possono essere complicate, in quanto è necessario un garante dal lato del Qatar, una società o un ente governativo. Anche le ambasciate del Qatar, a differenza di quelle della maggior parte degli altri paesi, non hanno il diritto di rilasciare visti, quindi qualcuno in Qatar dovrà presentare la domanda. Gli hotel a 4/5 stelle offrono un servizio di visto completo, se prenotate una camera con loro per la durata del soggiorno. Qatar Airways può organizzare l'hotel e il visto tel. +974 44496980 se li contattate in anticipo (sembra essere richiesto un preavviso di 7 giorni). In questo caso, sembra esserci anche un nuovo regolamento in vigore (2008) per presentare una carta di credito o QR5000 al punto di entrata - che generalmente non dovrebbe essere un problema, se potete permettervi la stanza. Per le prenotazioni con altri hotel, è necessario un garante in Qatar.

Per soggiorni più lunghi, i visti devono essere organizzati da uno sponsor. Le donne non sposate di età inferiore ai 35 anni avranno difficoltà a procurarsi un visto per un lungo soggiorno, poiché il paese sembra temere per la loro sicurezza e che il loro benessere non possa essere garantito. Il Qatar è tra i pochi stati del Golfo che accetta ufficialmente passaporti israeliani (con i visti necessari) e passaporti con prove di visite in Israele.

L'ambasciata italiana si trova a Doha.

In aereo[modifica]

Qatar Airways è la compagnia di bandiera. Opera anche sugli aeroporti di Venezia-Marco Polo, Milano-Malpensa e Roma-Fiumicino. Turkish Airways collega la capitale con Catania e Roma con scalo a Istanbul.

I maggiori alberghi di Doha mettono a disposizione dei loro ospiti un servizio navetta dall'aeroporto.

In auto[modifica]

L'unica strada via terra per il Qatar proviene dall'Arabia Saudita. A meno che non siate cittadino di uno dei paesi del CCG, è abbastanza difficile ottenere un visto saudita. Se avete intenzione di guidare dagli Emirati Arabi Uniti, dal Bahrain e da altri paesi del Golfo fino al Qatar attraverso l'Arabia Saudita, avrete bisogno di un visto di transito saudita in anticipo e di documenti comprovanti il proseguimento del viaggio. Ci sono piani futuri per la creazione di un ponte che colleghi il Qatar con il vicino Bahrain, anche se questi progetti sono lontani da venire.

Anche se riuscite a ottenere un visto saudita, non è consigliabile viaggiare in auto. Le strade tra il Qatar e le altre principali città/paesi sono povere. Se viaggiate durante il giorno, fate attenzione alla velocità di auto e camion. Indossate sempre la cintura di sicurezza e non superate la velocità di 80 km/h. Viaggiare di notte è pericoloso a causa della scarsa visibilità e di conducenti spericolati.

In nave[modifica]

Non ci sono collegamenti specifici, ma ci sono navi mercantili commerciali che arrivano a Doha da tutto il mondo, così come piccole imbarcazioni commerciali che arrivano da Dubai e dall'Iran.

Come spostarsi[modifica]

Il trasporto pubblico si presenta in tre forme in Qatar: autobus, taxi e limousine, tutti di proprietà del governo proprietario di Mowasalat (Karwa), a parte alcune compagnie di limousine private. All'interno della capitale, Doha, c'è anche una metropolitana.

In auto[modifica]

È possibile noleggiare un'auto per circa $ 20 al giorno con le compagnie di autonoleggio locali. Molte di queste si trovano all'aeroporto e nel centro di Doha, oppure chiedendo consiglio al vostro hotel.

In autobus[modifica]

Bus pubblico di Doha

Esiste una rete di autobus gestita dalle autolinee Mowasalat (Karwa) che provvede a collegare i vari centri del paese. I biglietti vengono gestiti utilizzando una Karwa Smartcard, disponibile in tre versioni:

  • Smartcard Classic: con un conto iniziale di QR30 con credito QR20 incluso. I prezzi del viaggio variano, costando QR2.50 per una corsa breve. È necessario timbrare quando salite sull'autobus e quando scendete per evitare una penalità QR30 predefinita. Può essere acquistato in vari rivenditori elencati sul sito Web di Karwa, ma non a bordo degli autobus.
  • Smartcard 24 Limited: con un conto iniziale di QR10 consente 2 viaggi sull'autobus (un viaggio di ritorno) entro 24 ore dal primo utilizzo. Dovete solo effettuare la timbratura e non effettuare quella in uscita. Può essere acquistato a bordo dell'autobus solo per viaggiare nella Grande Doha.
  • Smartcard 24 Unlimited: con un conto iniziale di QR20 offre all'utente un viaggio illimitato in tutto il Qatar entro 24 ore dal primo utilizzo. Ancora una volta, non è necessario effettuare la timbratura in uscita. Può essere acquistato a bordo del bus.

Numerose rotte attraversano il paese, con la rete che si estende a nord verso Al Khor, a ovest fino a Dukhan e a sud fino a Mesaieed. Informazioni sull'orario e sull'emissione dei biglietti possono essere ottenute chiamando il numero +974 4436 6053.

In taxi o in limousine[modifica]

Mowasalat di proprietà del governo gestisce anche il servizio di taxi e limousine. I taxi sono facilmente individuabili grazie al loro colore azzurro chiaro uniforme con il tetto marrone. La tariffa iniziale sul tassametro è QR 4, con un ulteriore 1,20 QR per chilometro all'interno di Doha e QR 1,80 ovunque fuori dalla capitale. Un viaggio da o per l'aeroporto prevede una tariffa unica di QR 25. Per essere sicuri di non essere truffati, è necessario prendere nota di alcune precauzioni:

  • Per i viaggi all'interno di Doha, la tariffa deve essere impostata su "1" e quelli notturni o al di fuori di Doha deve essere impostato su "0".
  • Verificare che lo strumento non sia manomesso; i segni di un tassametro manomesso includono nastro e strisce di carta all'esterno.
  • Per legge, se un guidatore rifiuta di usare il tassametro, la corsa dovrebbe essere libera.
  • Ci sono segnalazioni occasionali di conducenti indisciplinati che bloccano le porte del taxi o si rifiutano di aprire il bagagliaio fino a quando non viene effettuato un pagamento extra. Se si verifica un evento del genere, provate a lasciare la macchina. Se non è possibile, chiamate la polizia al 999 ciò dovrebbe rendere il conducente molto collaborativo.

La domanda dei taxi supera l'offerta e i tempi di attesa possono variare notevolmente. Il tentativo di ottenerne uno durante l'orario lavorativo mattutino richiede un preavviso di almeno 24 ore, anche se in pratica ciò non è affidabile, poiché il taxi di linea spesso non si presenta. Altre volte, potrebbero essere necessari 90 minuti o più per ottenere un taxi a chiamata, e fermarne uno in strada potrebbe essere impossibile per la maggior parte del tempo. Gli unici posti dove è garantito trovare un taxi sono i principali centri commerciali, l'aeroporto e gli hotel internazionali. I taxi possono essere prenotati e convocati chiamando il numero +974 4458 8888.

Un'alternativa a taxi e autobus sarebbe quella di utilizzare un servizio di limousine, che invierà un'auto limousine non contrassegnata alla propria posizione. Sono taxi costosi, ma lussuosi con una tariffa iniziale di QR 20, ma non sempre dispongono di un tassametro. I servizi di limousine internazionali come Uber, Careem e Lyft sono disponibili in Qatar. Le app consentono la convocazione rapida e semplice di un conducente.

Occasionalmente, un autista locale può offrire un passaggio se vi vede in attesa sul lato della strada. È consuetudine offrire un po' di denaro al termine della corsa, anche se di solito si rifiuteranno di prenderlo. Un guidatore che offre un passaggio rallenterà e farà lampeggiare i fari; possono essere fermati con un cenno in risposta. Sebbene la pratica sia sicura, non è consigliabile per le donne sole.

Cosa vedere[modifica]

Incisioni rupestri ad Al-Jassassiya

Per una penisola relativamente piccola in Medio Oriente, c'è molto da vedere in Qatar.

Coloro che ricercano storia non rimarranno delusi, con un buon assortimento di rovine, arte rupestre e musei. Il più famoso è il sito archeologico di Zubarah, dove si trovano i resti di quella che una volta era una fiorente città portuale. Un forte del XX secolo si erge ancora come un museo e testimonianza di un'epoca passata. Le incisioni rupestri di Al-Jassassiya nel Qatar nord-orientale sono un sito straordinario di 900 petroglifi che si ritiene risalgano ad antiche tribù che abitavano la penisola durante il XV secolo a.C.

Numerosi forti e torri esistono in tutto il paese; la maggior parte di essi è stata restaurata anche come museo. Le Torri Barzan si trovano ai margini della città di Umm Salal Mohammed, erette per salvaguardare il bacino idrico pluviale del paese. Un'altra torre di guardia difensiva si trova ad Al Khor. Il famoso forte Al Koot si trova nel cuore della capitale, con una grande varietà di artigianato tradizionale al suo interno. Altre strutture includono Marwab Fort, Al Thughab Fort, Al Shaghab Fort, Al Rakiyat Fort, Al Wajbah Fort e le rovine di Al Yussoufiya Fort, Umm Al Maa Fort e il castello Al Ghuwair.

Il Museo Nazionale è ospitato in un imponente edificio a forma di "rosa del deserto". Ci sono molti altri musei in tutto il paese specializzati nella storia. Il Museo Sheikh Faisal Bin Qassim Al Thani a Al Shahaniya vi è una collezione di cimeli, reperti e arte dello sceicco del Qatar, del Medio Oriente e di tutto il mondo.

Cosa fare[modifica]

Una grande attività per i turisti è semplicemente sperimentare la tradizione della nazione. Il tradizionale stile di vita del Qatar era semplice: nomadi beduini che vagavano nel deserto con i loro cammelli, e un pescatore che perlustrava il fondo dell'oceano alla ricerca di perle. Mentre questi due stili di vita sono per lo più estinti, il governo ha adottato alcune misure per preservare le loro tradizioni per le generazioni future.

Molte compagnie turistiche organizzano spedizioni nel deserto sia a quattro ruote motrici che a dorso di cammello. Alcuni possono essere solo per il giorno, mentre altri possono andare fino a una settimana in campeggio durante la notte in una tenda beduina. I tour di un giorno "dune-bashing" comportano semplicemente una corsa sulle infinite dune del deserto con un Landcruiser.

La tradizione delle perle esiste già nel 2000 a.C., quando i registri mesopotamici parlavano di "occhi di pesce" splendenti importati dalla regione del Golfo. Mentre l'industria è fallita dopo la scoperta del petrolio, ogni anno si tiene un grande festival per celebrare la tradizione. Il Qatar Marine Festival a Doha include spesso un'enorme spedizione in mare da parte di varie barche daw per trovare letti di ostriche sul fondo dell'oceano. Altre attività al festival includono uno spettacolo musicale, uno spettacolo di foche, scultori della sabbia e uno spettacolo di acqua, luci e suoni.

Molte compagnie offrono immersioni per i turisti, che possono essere organizzate da Doha. I siti di immersione popolari includono l'Old Club Reef artificiale e il New Club Reef appena fuori Messaied, Qapco Reef, il M.O. Shipwreck e Al Sharque Shipwreck.

Altri sport acquatici famosi includono il kitesurf, la guida di moto d'acqua, il surf e le spedizioni di pesca a noleggio.

Opportunità di studio[modifica]

Education City è un nuovo progetto a Doha finanziato dal governo del Qatar attraverso la Qatar Foundation. È sede dell'Accademia del Qatar, del Centro di apprendimento, del Programma Academic Bridge (simile a una scuola di preparazione del college), nonché dei campus della Texas A&M University (Ingegneria), Weill Cornell Medical College (Medicina), Virginia Commonwealth University (Arte e comunicazioni), Carnegie Mellon University (Scienze economiche e informatiche), Georgetown University (Scuola dei servizi esteri) e l'ultima aggiunta, la Northwestern University (Giornalismo) e Facoltà di Studi islamici tutti situati a Education City, ad est di Doha, nell'area di Rayyan.

Oltre a Education City, si trova il Qatar Science and Technology Park, uno dei pochi luoghi in Medio Oriente che intraprende iniziative di ricerca e sviluppo. La posizione di così tanti accademici e studenti è molto allettante per le organizzazioni focalizzate sulla ricerca. Infine, Education City ospita anche l'edificio della Biblioteca nazionale del Qatar, aperto di recente.

Il College of the North Atlantic (con sede a Terranova, in Canada), mantiene anche un campus a Doha nella parte settentrionale della città, vicino all'Università del Qatar locale. L'Università di Calgary (infermieristica) è anche in Qatar.

Opportunità di lavoro[modifica]

Avrete bisogno di un visto di lavoro per poter lavorare in Qatar e riceverne uno richiederà uno sponsor del Qatar che faccia domanda per voi. Analogamente ai paesi limitrofi del Golfo Arabo, gli stranieri in possesso di un visto di lavoro richiedono un visto di uscita per lasciare il paese e ricevere un visto di uscita richiede l'autorizzazione del datore di lavoro. Agli stranieri è stato negato il visto di uscita a causa di controversie con i loro datori di lavoro.

La giornata di lavoro inizia abbastanza presto in Qatar. Non siate sorpresi se le riunioni si tengono alle 7:00!

In estate, molti piccoli negozi e aziende arabe saranno aperti dalle 8 alle 12 e dalle 16 alle 20. Durante la "siesta", la maggior parte delle persone torna a casa per sfuggire al caldo opprimente.

Il Qatar non rilascia visti di soggiorno permanenti, ma è noto che gli stranieri che desiderano rimanere in modo permanente e intrattenere buoni rapporti con i locali sono nominalmente in possesso di un visto di lavoro. Le donne straniere possono ottenere la cittadinanza essendo sposate con un uomo del Qatar (anche se ciò non si applica agli uomini stranieri sposati con donne del Qatar), ma altrimenti ottenere la cittadinanza è quasi impossibile per gli stranieri.

Valuta e acquisti[modifica]

Valuta[modifica]

La valuta nazionale è il riyal del Qatar, indicato dal simbolo "ر.ق" o "QR" (codice ISO: QAR). Il riyal è ancorato al dollaro USA al tasso di QR 3,64 per US $1. Un riyal è diviso in 100 dirham, con 1, 5, 10, 25 e 50 denominazioni di monete dirham. Il riyal è disponibile in 1, 5, 10, 50, 100 e 500 tagli di banconote.

È abbastanza semplice cambiare le principali valute mondiali all'interno del Qatar, insieme alle valute del Bahrain, dell'Arabia Saudita e degli Emirati Arabi Uniti. Le tariffe sono abbastanza simili tra banche e cambiavalute, con una grande concentrazione di cambiavalute vicino al Suq dell'oro di Doha. Le banche sono abbondanti in tutta Doha, con filiali anche nelle città più grandi. Gli assegni turistici sono accettati dalle principali banche.

Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

Acquisti[modifica]

Il Suq Waqif

Il Qatar può essere costoso (un caffè espresso acquistato nella National Library è QAR15), ma può anche essere molto economico (un buon pasto in un ristorante locale ha lo stesso prezzo). Le aree turistiche tendono ad essere più costose. La benzina costa poco.

Il Qatar ha molti centri commerciali con marchi internazionali come H&M, Zara e Mango. I più grandi centri commerciali sono Mall of Qatar, Festival City e City Centre. Sono presenti anche marchi mediorientali e locali

Blue Salon ha vendite enormi due volte all'anno, dove potete ritirare le tute Armani, Valentino e Cerutti a metà prezzo. Ci sono molte cose da comprare, ma fate attenzione alle perle economiche che hanno un'alta possibilità di essere false. I numerosi e abili sarti in Qatar lo rendono un buon posto per avere abiti fatti su misura.

Anche i suq nel centro di Doha hanno molto da offrire, anche se i prodotti sono generalmente di qualità più economica rispetto a quelli dei centri commerciali. I prezzi sono generalmente negoziabili, quindi praticate la contrattazione. Il Suq Waqif è il più interessante; è stato rinnovato per sembrare come 50 o 60 anni fa. Potete comprare qualsiasi cosa, da un turbante a una pentola abbastanza grande da cuocere un cammello!

A tavola[modifica]

Il machboos piatto nazionale è costituito da riso con carne (su questo piatto si trova il pollo), cipolle e spezie.

Il Qatar ha opzioni apparentemente infinite per il cibo, in gran parte eccellenti. Se desiderate una cucina europea in un ambiente elegante, visitate un hotel come il Ramada o il Marriott, entrambi offrono anche un eccellente sushi e la possibilità di bere alcolici durante il pasto (gli unici ristoranti in città che possono farlo sono i principali hotel), ma a un prezzo elevato. Il cibo indiano e pakistano autentico e delizioso si trova in tutta la città, dai luoghi orientati alla famiglia ai ristoranti molto semplici per la ristorazione dei lavoratori indiani e pakistani. Potete attirare alcuni sguardi curiosi nei ristoranti dei lavoratori, ma la gestione sarà quasi sempre estremamente accogliente e il cibo è molto economico.

Anche la cucina mediorientale è ovunque, e in molte forme: spiedini, pane, hummus, l'elenco potrebbe continuare. Può essere acquistato a buon mercato da un take-away (molti dei quali sembrano poco invitanti, ma servono cibo fantastico) o da un posto più elaborato, come il meraviglioso Layali (vicino a Chili's nell'area 'Cholesterol Corner') che serve gourmet libanese e ha narghilè con tabacco aromatizzato. La raffinata cucina persiana è disponibile a prezzi ragionevoli nel ristorante Ras Al-Nasa`a sulla Corniche.

Il cibo tradizionale del Qatar è molto difficile da trovare nei ristoranti, e in gran parte confinato alle case della gente del posto. Se avete amici del Qatar, essere invitati a casa loro è generalmente la migliore possibilità di assaggiare la cucina locale.

Non abbiate paura di avventurarvi nei suq in cerca di un pasto; sarà un'esperienza unica in un ambiente autentico, e sebbene alcuni dei luoghi che vedete possano sembrare fatiscenti, questa è solo l'area in generale, e il cibo sarà probabilmente abbastanza buono. Molti dei ristoranti nei suq (così come i negozi) chiudono nelle ore pomeridiane. Se siete allegri, potete provare un panino McArabia, il McDonald's mediorientale, disponibile solo nella regione.

La mancia nei ristoranti non è obbligatoria, anche se è diventato abbastanza standard dare una mancia al 10% circa ai camerieri. Nonostante sia stata bandita, alcuni ristoranti includono ancora una commissione del 10% sul conto. Se la fattura include un costo di servizio, sentitevi liberi di escluderlo dal totale e magari lasciate una mancia sul tavolo.

Bevande[modifica]

C'è un negozio di liquori, il Qatar Distribution Center, a Doha. Per acquistare qualcosa dovete avere una licenza che può essere ottenuta solo con una lettera scritta di autorizzazione dal proprio datore di lavoro. Potete ottenere una licenza solo dopo aver ottenuto il permesso di residenza e dovrete ricevere una lettera dal datore di lavoro che confermi lo stipendio, oltre a versare un deposito di QR1000. La selezione è buona ed è come qualsiasi negozio di alcolici di un grande supermercato in Occidente. I prezzi sono ragionevoli sebbene non economici. Le bevande alcoliche sono disponibili nei ristoranti e nei bar dei principali hotel, anche se sono costose. Siate consapevoli che guidare sotto l'influenza dell'alcol o ubriachi comporta pesanti sanzioni, tra cui l'estradizione, quindi siate responsabili. Per quanto riguarda le bevande analcoliche, assicuratevi di andare in alcuni dei ristoranti indiani e mediorientali o bancarelle di succhi di frutta. Preparano alcune gustose ed esotiche combinazioni di succo di frutta.

È vietato portare alcolici nel paese come turista; all'aeroporto internazionale di Hamad, vengono sequestrate eventuali bottiglie di alcolici. Ma rilasceranno una ricevuta valida per due settimane per reclamare l'alcool all'uscita dal paese.

La bevanda nazionale del Qatar è il "tè Karak", disponibile in molte caffetterie e ristoranti. Il posto più grande e famoso per offrire il tè Karak è Tea Time, che ha filiali in tutto il Qatar. Chiedete ad un tassista il posto più vicino per provare il tradizionale tè del Qatar.

Infrastrutture turistiche[modifica]

Alberghi a buon mercato non esistono e il minimo che si può sperare di pagare è un 75 euro per notte sempre se si è fortunati. Per il resto sono possibili molte possibilità di alloggio di buon livello.

Eventi e feste[modifica]

Il paese ospiterà i mondiali di calcio del 2022.

Festività nazionali[modifica]

Oltre alle feste islamiche il paese festeggia:

Data Festività Note
27 giugno Giorno dell'ascesa al trono di Tamin bin Hamad Al Thani
3 settembre festa nazionale


Sicurezza[modifica]

Il paese è considerato un paese sicuro anche se su di esso incombe l'ombra di atti terroristici perpetrati dalla frangia estremista islamica. Questo si nota anche dal fatto che gli autobus navetta da/per l'aeroporto, messi a disposizione dai maggiori alberghi per i loro ospiti, evitano di fermarsi sull'ingresso principale e in genere hanno l'accortezza di parcheggiare in un cortile interno o sull'ingresso di servizio.

Il numero di telefono di emergenza per polizia, ambulanza o vigili del fuoco è 999.

Le donne occidentali che viaggiano da sole a volte sono fissate dagli uomini locali. Tuttavia, questo è più un fastidio che una minaccia e i funzionari del Qatar affrontano duramente qualsiasi denuncia di molestie. Se volete stare meglio con la gente del posto e attirare meno sguardi, un lungo mantello nero e un foulard indossati da donne locali chiamate abayah possono essere acquistati in una varietà di posti a Doha.

Viaggiare sulle strade è probabilmente il più grande pericolo. Sebbene sia più sicuro della maggior parte degli altri paesi asiatici e mediorientali, il Qatar spesso ignora le regole della strada ed è intollerante ai pedoni che tentano di attraversare la strada.

Le tempeste di polvere e di sabbia sono un altro problema importante, essendo comuni durante l'estate. Questi eventi naturali possono avvolgere il paese nell'oscurità e causare gravi problemi respiratori. Se si avvicina una tempesta di sabbia, cercate immediatamente un riparo o indossate una maschera.

Il Qatar non è un paese tollerante con gli omosessuali e l'omosessualità è teoricamente punibile con la pena di morte (anche se raramente se mai applicata). Si consiglia ai visitatori gay di essere discreti riguardo al proprio orientamento sessuale ed evitare manifestazioni pubbliche di affetto.

Situazione sanitaria[modifica]

L'acqua del rubinetto non deve mai essere bevuta e in mancanza di quella imbottigliata dovrà essere previamente bollita.

Bevete molta acqua e prendete le giuste precauzioni contro il sole, compresi gli indumenti che coprono la pelle e la protezione solare.

Rispettare le usanze[modifica]

Ramadan
Il Ramadan è il nono e più sacro mese del calendario islamico e dura 29-30 giorni. I musulmani digiunano ogni giorno lungo la sua durata e la maggior parte dei ristoranti resterà chiusa fino al crepuscolo. Niente (compresa l'acqua e sigarette) dovrebbe passare attraverso le labbra dall'alba al tramonto. Gli stranieri, i viaggiatori, ed altri sono esenti da questo, ma dovrebbero comunque astenersi dal mangiare o bere in pubblico in quanto questo è considerato molto maleducato. Le ore di lavoro diminuiscono anche nel mondo aziendale. Le date esatte del Ramadan dipendono da osservazioni astronomiche locali e possono variare da Paese a Paese. Il Ramadan si conclude con la festa di Eid al-Fitr, che può durare diversi giorni, di solito tre nella maggior parte dei Paesi.
  • 6 maggio – 3 giugno 2019 (1440 AH)
  • 24 aprile – 23 maggio 2020 (1441 AH)
  • 13 aprile – 12 maggio 2021 (1442 AH)
  • 2 aprile – 1 maggio 2022 (1443 AH)
  • 23 marzo – 20 aprile 2023 (1444 AH)

Se avete in programma di viaggiare in Qatar durante il Ramadan, prendere in considerazione la lettura dell'articolo Viaggiare durante il Ramadan.

Le moschee e i musei statali hanno un codice di abbigliamento. Per gli uomini, spalle e ginocchia dovrebbero essere coperte. In pratica questo non è rigorosamente applicato: verrete mandati se i vostri pantaloncini mostrano le ginocchia, e i pantaloncini corti non sono accettati.

Rispettate le credenze islamiche del Qatar e dei beduini: anche se non esiste alcun obbligo legale di indossare l'hijab, le donne non dovrebbero indossare abiti succinti, anche se non esiste una regola rigida e le donne sono libere di vestirsi come si sentono. È assolutamente accettabile per qualsiasi nazionalità indossare gli abiti tradizionali del Qatar, il thobe.

Se state cenando con un qatarino, non mostrate la base dei piedi. Non mangiate con la mano sinistra, poiché la mano sinistra è vista come la "mano sporca". Allo stesso modo, non tentare di stringere la mano o consegnare un pacchetto con la mano sinistra.

Se il vostro amico qatarino insiste nell'acquistarvi qualcosa, un pasto o un regalo, accettatelo! Il Qatar è estremamente ospitale e in genere non ci sono secondi fini.

Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

Il Qatar ha un sistema postale abbastanza efficiente gestito da Q-Post. Ci sono dozzine di uffici postali sparsi per Doha, insieme a filiali in molte grandi città. Il costo è di QR2.50 per inviare una cartolina standard alla maggior parte dei paesi occidentali. Il prezzo scende a QR1-1.50 quando si invia una cartolina sul territorio nazionale o verso la maggior parte delle nazioni in Medio Oriente e Nord Africa. L'invio di pacchi può essere costoso, contando per chilogrammo e per distanza. Un elenco completo delle tariffe e delle filiali è disponibile sul sito Web di Q-Post. Tutta la posta in Qatar viene in genere inviata a una casella postale, senza codici postali. La consegna a un indirizzo è limitata ed è un servizio opzionale a un costo aggiuntivo per i possessori di caselle postali.

Gli indirizzi in Qatar devono essere formattati come segue:

Nome del ricevente
Nome della società o dell'organizzazione, se pertinente
Casella postale xxxx
CITTÀ
NAZIONE

Un esempio:

John Doe
Qatar Airways-I.T. Dept.
Casella postale 2250
DOHA
QATAR

Telefonia[modifica]

Potete cavarvela qualche giorno senza una carta SIM. Scaricate la mappa offline del Qatar su Google Maps.

Quando chiamate dall'estero, il prefisso del Qatar è +974. Non ci sono codici di città o di zona. Quando si chiama all'estero mentre si è in Qatar, il codice di accesso internazionale è di solito 0. I numeri di telefono del Qatar hanno otto cifre. Se si incontra un numero con solo sette cifre (il sistema è stato portato a otto cifre nel 2010), è ancora possibile utilizzarlo ripetendo la prima cifra. Ad esempio, un numero di telefono che in precedenza era iniziato con "3" ora inizia con "33".

Qtel, una società di proprietà del governo, deteneva il monopolio delle telecomunicazioni nel paese. Sebbene ciò sia cambiato nel 2006, quando l'Emiro ha permesso la costituzione di nuove società, la concorrenza è ancora debole con solo due principali operatori:

  • Ooredoo (ex Qtel) - il pacchetto prepagato "Hala" costa QR 50 con QR 25 di credito iniziale. Le chiamate internazionali verso la maggior parte dei paesi costano QR 0,66/minuto. Ha una copertura complessivamente migliore rispetto a Vodafone.
  • Vodafone Qatar - i pacchetti sim prepagati partono da QR 60 con un credito iniziale di QR 35. Le chiamate internazionali verso la maggior parte dei paesi costano QR 0,66/minuto.

Internet[modifica]

Il WiFi gratuito è disponibile in molti musei e gallerie d'arte.

Tenersi informati[modifica]

Giornali[modifica]


Altri progetti

Asia
AsiaContour coloured.svg Afghanistan · Arabia Saudita · Armenia · Azerbaigian · Bahrain · Bangladesh · Bhutan · Birmania · Brunei · Cambogia · Cina · Corea del Nord · Corea del Sud · Emirati Arabi Uniti · Filippine · Georgia · Giappone · Giordania · India · Indonesia · Iran · Iraq · Israele · Kazakistan · Kirghizistan · Kuwait · Laos · Libano · Maldive · Malesia · Mongolia · Nepal · Oman · Pakistan · Qatar · Russia · Singapore · Siria · Sri Lanka · Stato di Palestina · Tagikistan · Taiwan · Thailandia · Timor Est · Turchia · Turkmenistan · Uzbekistan · Vietnam · Yemen