Scarica il file GPX di questo articolo

Lituania

Da Wikivoyage.
Europa > Stati baltici > Lituania
Lituania
Chiesa di Sant'Anna a Vilnius
Localizzazione
Lituania - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Lituania - Stemma
Lituania - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Lituania è uno Stato dell'Europa orientale che si affaccia ad ovest sul Mar Baltico e confina a nord con la Lettonia, a est con la Bielorussia, a sud con la Polonia e a sud-ovest con l'exclave russa dell'Oblast' di Kaliningrad.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

La Lituania è bagnata a ovest dal mar Baltico, dove si trova la città di Klaipeda. Lungo la costa si trovano spiagge sabbiose e dune di sabbia. Verso est il paese ha un aspetto collinare con estesi boschi; il patrimonio boschivo è però meno esteso di quello della Lettonia e dell'Estonia, essendo maggiore l'impegno per le attività agricole.

Il fiume Nemunas (in tedesco Memel) nasce in Bielorussia, a sud-ovest della città di Minsk, e dopo aver attraversato la parte meridionale della Lituania forma il confine con l'exclave russa dell'Oblast' di Kaliningrad, per gettarsi nella laguna di fronte all'istmo di Curlandia (Mar Baltico), anch'esso diviso politicamente tra la Lituania e la Russia.

La Lituania confina con la Polonia tra il lago di Vystitis e il luogo di cura Druskininkai.

Quando andare[modifica]

Il clima in Lituania è di tipo continentale e freddo. Gli inverni sono generalmente rigidi, con temperature medie di -5 °C, che possono raggiungere facilmente i -20 °C. Gennaio e febbraio sono i mesi più freddi, mentre in estate la temperatura può raggiungere e spesso superare i 20 °C.

Le nevi sono abbondanti tra novembre e marzo e sono in genere piuttosto copiose soprattutto nella parte centrale e orientale del Paese. In alcuni anni nevischio può cadere nel periodo settembre-maggio. Lungo la costa, presso la città di Klaipėda e sulla penisola di Neringa, gli inverni sono più miti, mentre le estati sono solitamente più fresche.

La Lituania è piuttosto piovosa. Le precipitazioni sono frequenti soprattutto in estate e lungo la costa. Raggiungono infatti i 720 mm durante l'anno sul litorale e i 500 mm nelle regioni interne. Le ore di luce sono scarse in inverno, mentre in estate, in particolare tra maggio e giugno, il sole tramonta dopo le 22:00, lasciando alla notte il chiarore tipico delle zone boreali.

La giornata più lunga è quella della notte di San Giovanni, quando le città si svuotano e chi può si reca ai laghi a godere del chiarore della notte più breve dell'anno. Nelle repubbliche baltiche e in Finlandia, come in tutto il Nord Europa del resto, una delle feste più importanti dell'anno è proprio quella del Solstizio d'Estate (la notte di San Giovanni), quando la notte è brevissima e il cielo non diventa buio, ma appena blu.

Rispetto alla vicina Lettonia, all'Estonia e all'Europa scandinava, la Lituania gode tuttavia di maggiore equilibrio nell'alternanza di giorno e notte grazie alla sua posizione più meridionale. Le notti boreali sono dunque un po' più brevi rispetto a quelle dei Paesi a loro vicini, mentre in estate, la luce del giorno dura un po' meno a lungo.

Cenni storici[modifica]

I primi insediamenti nel territorio dell'odierna Lituania si formarono dopo l'ultima glaciazione nel decimo millennio a.C. I Proto-Indoeuropei, che arrivarono tra il terzo e il secondo millennio a.C., si mescolarono con la popolazione locale, formando così le tribù Baltiche.

Inizialmente abitate da tribù Baltiche frammentate, negli anni trenta del XIII secolo le terre Lituane furono unite da Mindaugas, incoronato Re di Lituania il 6 luglio 1253. Dopo l'assassinio di Mindaugas nel 1263, la religione pagana della Lituania divenne un obiettivo delle crociate dei Cavalieri Teutonici e dell'Ordine Livoniano. Nonostante un plurisecolare conflitto con i Crociati, il Granducato di Lituania si espanse notevolmente nei territori dell'Europa orientale, diventando infine lo stato europeo più esteso nel XV secolo.

Nel XIV secolo fu cristianizzata in seguito al matrimonio del granduca Jogaila e della regina Edvige di Polonia e la conseguente unione personale delle due corone.

L'unione delle due corone si trasformò in confederazione con il trattato di Lublino nel 1569 assumendo il nome di Rzeczpospolita ("Repubblica") e successivamente quello di Rzeczpospolita Oboiga Narodow ("Repubblica dei Due Popoli") formando così la Confederazione polacco-lituana.

I due paesi rimasero uniti fino alla spartizione della Polonia nel 1795, quando la Lituania fu annessa all'Impero russo.

All'inizio del XIX secolo iniziò a formarsi un movimento culturale che stimolava, soprattutto con la promozione dell'uso della lingua lituana, la formazione di una coscienza nazionale: tale periodo è noto come il Risveglio Nazionale Lituano. Contro tale spinta, le autorità russe risposero vietando la pubblicazione di opere in lingua lituana che utilizzassero l'alfabeto latino e reprimendo militarmente i movimenti di carattere indipendentista.

Tuttavia, con il trattato di Brest-Litovsk del febbraio 1918, la Lituania si dichiarò indipendente con l'Atto d'Indipendenza del 16 febbraio 1918, e il 4 aprile 1919, terminata la prima guerra mondiale, si costituì in repubblica.

La nominativa capitale - Vilnius - fu contesa con lo Stato polacco fino al 1939, quando i Sovietici invadendo la Polonia insieme ai tedeschi la passarono alla Lituania, mentre la regione di Klaipėda fu acquisita nel 1923 e successivamente ceduta alla Germania nel 1939 dopo un ultimatum.

Lingue parlate[modifica]

L'85% della popolazione è di etnia lituana e parla lituano (una delle due lingue baltiche ancora esistenti insieme al lettone della famiglia indoeuropea), unica lingua ufficiale dello Stato. Nonostante la parentela del lituano con molte altre lingue europee, la natura arcaica della sua grammatica rende difficile la formazione di frasi, anche di base, agli stranieri che non hanno familiarità con la lingua.

Esistono inoltre numerose altre minoranze come quella russa, quella polacca e quella bielorussa, tutte parlanti le loro rispettive lingue.

Russo è parlato come seconda lingua da circa il 40% della popolazione secondo le statistiche dell'Unione europea, rendendola la lingua non Lituana più utile da sapere. I russi si concentrano prevalentemente nelle città, in particolare a Vilnius, Klaipėda e Visaginas.

I polacchi sono la minoranza più consistente e si concentrano nel sud-est (specialmente presso la regione di Vilnius).

Nella maggior parte delle scuole viene insegnato l'inglese come prima lingua straniera, ma sono studiati anche il tedesco e, talvolta, il francese.

La generazione più giovane sta diventando sempre più competente in inglese, ma ancora solo il 32% dei lituani può parlarlo. In generale, le generazioni più anziane hanno maggiori probabilità di parlare il russo, mentre la generazione più giovane è più probabile che parli inglese. Il polacco e, in misura minore, il tedesco è parlato anche in alcuni luoghi per ragioni storiche. I lituani sono sempre ansiosi di avere l'opportunità di praticare il loro inglese, ma i turisti che imparano alcune frasi di base della lingua locale sono sempre ampiamente premiati per la buona volontà e apprezzamento per i loro sforzi.

Cultura e tradizioni[modifica]

La Lituania è stata l'ultimo paese europeo ad essersi convertito al Cristianesimo nel 1387 e sono tuttora vive alcune tradizioni che risalgono al paganesimo. Per esempio, dopo aver festeggiato la vigilia di Natale il tavolo non va sparecchiato (fatta eccezione per i coltelli), per lasciare cibo agli spiriti dei parenti deceduti, e appena finita la cena si dovrebbero fare tre giri intorno al tavolo prima di posare il cucchiaio.


La pubblicazione del primo libro in lingua lituana risale al 1547 quando Martynas Mažvydas scrisse e pubblicò nell'attuale Kaliningrad un catechismo (Catechismus prasti žadei). Nei secoli seguenti la letteratura lituana è soprattutto di carattere religioso.


Come anche gli altri stati baltici la Lituania ha una ricca tradizione di musiche popolari, la cui manifestazione più nota sono i dainos, canti popolari di diverso argomento, tradizionalmente cantati dalle donne, che sono il fulcro dei numerosi festival di canti tradizionali.

La Lituania, insieme agli altri paesi baltici è considerata la patria mondiale del canto corale, in quanto vi si trovano numerosissimi cori polifonici di altissima levatura tecnico artistica.


Territori e mete turistiche[modifica]

Le differenze regionali della cultura lituana riflettono la complessa evoluzione storica del Paese. Dal XIII secolo cinque aree etnografiche hanno storicamente formato l'attuale territorio della Lituania:

Mappa divisa per regioni
      Aukštaitija — È la regione dell'est. Come indica il nome, il suo territorio è prevalentemente collinare. I boschi e i laghi del parco nazionale Aukštaitija costituiscono la maggiore attrattiva naturale della regione. Anykščiai, piacevole cittadina di 11.000 abitanti è rinomata per la chiesa di S. Mattia, la più alta di Lituannia grazie ai suoi campanili che si elevano a 79 m.da terra.
      Samogizia — Quarta città del paese, Šiauliai sorse nel medioevo come avamposto contro le azioni di conquista deii cavalieri teutonici. Nei suoi immediati dintorni si trova la Collina delle Croci (in lituano Kryžių Kalnas), una piccola altura su cui si ergono oltre cinquantamila croci, divenuta luogo di pellegrinaggio e curiosità turistica dopo la visita del 7 settembre 1993 di papa Giovanni Paolo II.
      Dzūkija — È la regione del sudest dove è situata Vilnius, capitale del paese. Trakai, a 28 km da Vilnius, è un villaggio rinomato per il suo fiabesco castello su un isoletta lacustre. Druskininkai è la più rinomata stazione termale della Lituania. Il parco nazionale Dzūkija fu istituito nel 1991 a protezione di fitti boschi di pino.
      Sudovia — È la regione di sudovest al confine con la Polonia e l'Oblast' di Kaliningrad. Le sue attrazioni principali sono: Kaunas, Marijampolė e Birštonas.
      Lituania minore — Regione costiera che comprende Klaipėda, Palanga, Nida, Juodkrantė e Neringa.

Queste regioni etnografiche ancora oggi differiscono nei dialetti, stili di vita e di comportamento, e fino alla fine del secolo scorso c'erano pronunciate differenze negli stili di abbigliamento, degli alloggi, nonché nella pianificazione dei villaggi.

Merkinė hillfort. Lituani sono orgogliosi della loro antica storia. Le centinaia di fortificazioni ancora in piedi, ricordano la lotta contro l'Ordine Teutonico

La Lituania è giustamente orgogliosa dei suoi immancabili tesori folkloristici: abiti colorati, canzoni serpeggianti, l'abbondanza di racconti e storie, sonori dialetti e un volubile linguaggio. Questo patrimonio etnografico si nutre di aziende etnografiche, folcloristiche e teatrali. Gli ultimi anni hanno visto la rinascita dell'artigianato etnografico e delle tradizioni culinarie. Fiere dell'artigianato popolare e giornate dell'artigianato dal vivo sono organizzate durante numerosi eventi e festival.

Gran parte della bellezza naturale della Lituania è ben conservata. La parte orientale del paese, Aukštaitija, è famosa per laghi, colline e foreste

Centri urbani[modifica]

I principali centri urbani della Lituania minore e della Sudovia sono:

  • Vilnius — Capitale del Paese.
  • Jonava — La più grande fabbrica di fertilizzanti negli Stati baltici, si trova nelle vicinanze.
  • Kaunas — Città universitaria e seconda più grande città, Kaunas ha un'aria vivace e goliardica. Fu a più riprese capitale del Paese, l'ultima volta risale al periodo tra la I e la II guerra mondiale, quando Vilnius fu annessa alla Polonia.
  • Klaipėda — La terza città più grande e porto sul mar Baltico, famosa per il suo festival estivo.
  • Panevėžys — Sulle rive del fiume Nevėžis, è a metà strada fra Riga e Vilnius.
  • Trakai — Sulle sponde di molti laghi.
  • Šiauliai — Quarta più grande città, solare e con particolari musei.

Altre destinazioni[modifica]

  • Collina delle Croci — Sito di significato religioso, a nord di Šiauliai.
  • Kernavė — Ex capitale della Lituania presso la riva del fiume Neris e ora un sito archeologico ben conservato.
  • Parco nazionale dell'Aukštaitija — Una terra di laghi, colline e foreste, popolare per il turismo acquatico e quello rurale estivo.
  • Parco nazionale di Dzūkija — La più grande foresta (Dainavos) e palude (Čepkelių) nel Paese, e alcuni vecchi borghi unici nel mezzo delle foreste.
  • Penisola di Neringa — Dune di sabbia uniche con flora rara, foresta costiera, spiagge di sabbia bianca e vecchi villaggi etnografici.
  • Purnuskes — Secondo alcune misure si trova nell'esatto centro del continente europeo.
  • Žemaičių Kalvarija — Famoso luogo di pellegrinaggio, la maggior parte dei visitatori vengono a inizio luglio per visitare la grande festa clericale.


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

La Lituania è un membro dell'Area Schengen.

Non ci sono controlli alle frontiere tra i paesi che hanno firmato e attuato il trattato, ossia l'Unione europea (ad eccezione della Bulgaria, Croazia, Cipro, Irlanda, Romania e Regno Unito), Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera. Allo stesso modo, un visto concesso da un qualunque membro Schengen è valido in tutti gli altri paesi che hanno firmato e attuato il trattato. Ma attenzione: non tutti i membri dell'Unione europea hanno firmato il trattato di Schengen, e non tutti i membri di Schengen fanno parte dell'Unione europea. Questo significa che ci possono essere controlli doganali a campione, ma senza controlli di immigrazione (viaggiando all'interno di Schengen, ma non da/a un Paese extra UE) o potrebbe essere necessario passare i controlli di immigrazione, ma non quelli doganali (viaggiando all'interno dell'UE, ma non da/a un Paese extra Schengen).

Gli aeroporti in Europa sono pertanto suddivisi in aree "Schengen" e "non-Schengen", che di fatto si comportano come gli equivalenti nazionali dei voli "domestici" e "internazionali". Se si vola da fuori dell'Europa verso un paese Schengen per poi continuare verso un altro, verranno effettuati i controlli di immigrazione e doganali al primo scalo per poi continuare verso la destinazione finale senza ulteriori verifiche. Viaggiare tra un membro di Schengen e uno Stato non appartenente a Schengen darà luogo ai normali controlli di frontiera. Si noti che indipendentemente dal fatto che si viaggia all'interno dello spazio Schengen o meno, molte compagnie aeree continueranno a insistere per vedere la vostra carta d'identità o passaporto.

I cittadini dell'UE o AELS (l'"Associazione europea di libero scambio", nota in inglese come EFTA, e composta da Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Svizzera) per l'ingresso hanno solo bisogno di una carta d'identità valida per l'espatrio o di un passaporto, entrambi ovviamente in corso di validità. In nessun caso si avrà bisogno di un visto per un soggiorno di qualsiasi durata. Gli stessi criteri si applicano anche ai cittadini stranieri. In aggiunta dovranno solo mostrare il regolare visto d'ingresso che gli ha consentito l'accesso al primo stato membro.

I cittadini non-UE/AELS in genere necessitano di un passaporto per l'ingresso in un paese Schengen e la maggior parte avrà bisogno di un visto.

Dal 2012 anche i minorenni devono essere muniti di carta d'identità per lasciare il suolo nazionale e devono essere accompagnati da almeno uno dei genitori indicati in tale documento. In assenza dei genitori il minore deve avere una "dichiarazione di accompagno" da loro firmato e convalidato dagli organi competenti, in cui si indica la persona o l'ente a cui il minore sarà affidato.

Note
(1) I cittadini di questi paesi hanno bisogno di un passaporto biometrico per godere dell'esenzione dal visto.

(2) I cittadini serbi con passaporto rilasciato dalla direzione di coordinamento serba (residenti in Kosovo con passaporto serbo) necessitano del visto.

(3) I cittadini di Taiwan hanno bisogno del loro numero identificativo da stipularsi sul passaporto di godere dell'esenzione del visto.

Solo i cittadini dei seguenti paesi non-UE/AELS non hanno bisogno di un visto per l'ingresso nell'area Schengen: Albania1, Andorra, Antigua e Barbuda, Argentina, Australia, Bahamas, Barbados, Bosnia ed Erzegovina1, Brasile, Brunei, Canada, Cile, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Honduras, Israele, Giappone, Repubblica di Macedonia1, Malesia, Maurizio, Messico, Moldavia1, Principato di Monaco, Montenegro1, Nuova Zelanda, Nicaragua, Panama, Paraguay, Saint Kitts e Nevis, San Marino, Serbia1, 2, Seychelles, Singapore, Corea del Sud, Taiwan3 (Cina), Stati Uniti, Uruguay, Città del Vaticano, Venezuela, inoltre le persone in possesso di passaporti del British National (Overseas), Hong Kong o Macao.

I cittadini non-UE/AELS non possono rimanere più di 90 giorni in un periodo di 180 giorni all'interno dell'area Schengen nel suo complesso e, in generale, non possono lavorare durante il loro soggiorno (anche se alcuni paesi Schengen fanno eccezione a certe nazionalità; vedi sotto). Il conteggio inizia una volta che si entra in un paese dell'Area Schengen e continua anche quando si lascia un paese Schengen per un altro.

I cittadini non UE/AELS (anche se esenti da visto, a meno degli andorrani, monegaschi o sammarinesi), devono accertarsi che il passaporto venga timbrato sia all'ingresso che all'uscita dall'area Schengen. Senza il timbro d'ingresso, si può essere trattati come coloro che hanno ecceduto la permanenza prevista dal visto quando si tenta di lasciare lo spazio Schengen; inoltre a chi è privo di un timbro di uscita, può essere negato l'ingresso la successiva volta che cerca di entrare nell'area Schengen perché potrebbe risultare che ha ecceduto il soggiorno durante la visita precedente. Se non è proprio possibile ottenere un timbro apposto sul passaporto, assicurarsi di conservare documenti quali carte di imbarco, biglietti di trasporto e ricevute ATM che possono aiutare a convincere il personale d'ispezione frontaliero della legale permanenza nell'area Schengen.

Notare che:

  • I sudditi britannici con aventi il diritto residenza nel Regno Unito e i cittadini dei Territori Britannici d'Oltremare connessi a Gibilterra, sono considerati "cittadini del Regno Unito ai fini dell'Unione europea" e quindi possono beneficiare di un accesso illimitato alla zona Schengen.
  • I sudditi britannici e i cittadini dei Territori Britannici d'Oltremare, entrambi senza diritto di residenza nel Regno Unito, necessitano del visto.

Tuttavia, tutti i cittadini dei Territori Britannici d'Oltremare ad eccezione di quelli esclusivamente collegati alle zone di sovranità di Cipro sono eleggibili per la cittadinanza britannica e, successivamente, all'accesso illimitato all'area Schengen.

In aereo[modifica]

Il maggiore aeroporto internazionale della Lituania è quello di Vilnius ove è presente Ryanair con voli anche dagli scali italiani di Bergamo-Caravaggio e Roma Ciampino. La stessa compagnia collega Kaunas a Napoli e Trapani.

Wizz Air effettua voli da Bergamo-Caravaggio, Roma-Fiumicino e Bari.

Voli charter da Bergamo e Verona sono effettuati da Small Planet Airlines un tempo nota come FlyLal Charters e consociata della compagnia di bandiera FlyLal (Lithuanian Airlines) oggi non più operativa per dissesti finanziari.

Qui di seguito la lista completa degli aeroporti internazionali lituani:


Grazie alla ridotta distanza, anche l'aeroporto internazionale di Riga è una valida alternativa per visitare le località nella Lituania del nord.

In auto[modifica]

Il Paese ha una rete stradale sviluppata e svolge un importante ruolo come territorio di transito tra l'Europa centrale e l'Europa settentrionale, tra l'exclave russa di Kaliningrad e la Russia, nonché tra la Bielorussia e i paesi scandinavi.

Viene attraversata dall'autostrada E67 "Via Baltica" che collega Varsavia con Helsinki via Kaunas, Riga e Tallinn, e dall'autostrada Vilnius-Kaunas-Klaipėda.

La strada del Baltico, che collega Vilnius a Tallinn, è stata appena ricostruita. Si tratta di un percorso molto facile e piacevole. Nel complesso, le strade principali tra le città sono di qualità decente. Si deve essere estremamente cauti quando si esce dalle principali strade verso le zone rurali, in quanto alcune possono contenere buche e dissesti che potrebbero danneggiare una macchina normale che viaggia troppo veloce. Durante gli spostamenti tra città di solito si incontrano bar e distributori di benzina con bagni e snack da acquistare.

In nave[modifica]

Ci sono traghetti per passeggeri e mezzi per Klaipėda provenienti da Svezia, Germania, Danimarca gestite da Lisco e Scandlines. Tuttavia non sono in servizio tutti i giorni e sono relativamente lenti.

In treno[modifica]

Stazione di Vilnius

Per coprire le lunghe distanze le ferrovie rappresentano uno dei più importanti mezzi di trasporto in Lituania.

La rete ferroviaria è gestita dalla Lietuvos geležinkeliai, compagnia nazionale di proprietà statale. È prevista la costruzione di una "ferrovia baltica" che interesserebbe le tre repubbliche baltiche.

La rete ferroviaria con scartamento largo russo permette il collegamento con la Russia e la Bielorussia. La principale linea di collegamento tra la Russia e l'exclave russa di Kaliningrad passa in territorio lituano. Si noti che i treni per la Russia (da Vilnius a Mosca e da Kaliningrad a San Pietroburgo via Vilnius) passano attraverso la Bielorussia e sarebbe necessario un visto aggiuntivo.

La Lituania ora conta 334 km di ferrovia sul cosiddetto "Corridoio di Creta" (Varsavia-Mockava-Sestokai-Kaunas-Riga-Tallinn-Helsinki). Questo punto di transito sta acquisendo importanza, anche grazie all'entrata di Polonia e Lituania nell'UE, rispetto alle rotte alternative che passano per la Bielorussia. Il treno pendolare Białystok (Polonia) -Kaunas è disponibile solo tre volte a settimana.

In autobus[modifica]

Le principali linee di bus per raggiungere la Lituania sono le seguenti:


Come spostarsi[modifica]

In aereo[modifica]

La Lituania vanta oltre 70 aeroporti con cui potersi spostare.

In auto[modifica]

Arrivando a Kaunas da Klaipėda lungo l'autostrada

Come per il resto del continente europeo, il traffico lituano viaggia a destra e tutte le distanze sono indicate in chilometri.

La rete stradale in Lituania è abbastanza buona, soprattutto le autostrade. La qualità della superficie stradale sulle strade secondarie può variare. Il lavoro di miglioramento ostacola il traffico in molti punti. La Via Baltica passa attraverso la Lituania dall'Estonia alla Polonia. Un'altra strada importante è la A1, da Vilnius a Klaipėda.

A differenza di molti Paesi europei, ma analogamente ai costumi del Nord America, è consentito svoltare a destra col semaforo rosso se indicato da una "freccia verde", tramite un cartello bianco quadrato accanto alla luce rossa, contenente una freccia verde indicante la direzione consentita, a condizione che non interferisca in alcun modo col resto del traffico. Siate consapevoli del fatto che l'assenza di un tale segno significa che svoltare a destra col rosso non è consentito e la polizia fermerà qualsiasi autista che infrange questa regola.

Molti incroci più grandi hanno una luce verde separata per il traffico che svolta a sinistra, ma solo una luce rossa/gialla. La luce verde per le altre direzioni mostra una freccia dritta e una a destra, ma queste sono facilmente trascurate. Grazie alla cornice bianca riflettente intorno alla maggior parte di questi semafori, sono più facilmente identificabili.

Nelle strade a due, tre o più corsie, è buona norma non occupare la corsia di destra quando si ha intenzione di proseguire dritto;. Questo manterrà la corsia di destra libera per il traffico intenzionato a svoltare a destra. Quando ci si sposta nuovamente a destra, controllare la presenza di eventuali veicoli in rapido movimento che si avvicinano da dietro.

Se la corsia di destra è contrassegnato con una "A" si tratta di una corsia preferenziale per gli autobus. Una corsia indicata "A / TAKSI" può essere utilizzata anche dai taxi. Altri utenti della strada possono entrare in tale corsia solo per svoltare a destra in una strada laterale.

Sulle autostrade è consentita l'inversione di marcia. Gli automobilisti non rispettano le norme di circolazione e i pedoni in modo particolare devono essere tanto attenti come altrove nei Paesi ex sovietici. Animali domestici e selvaggi possono causare situazioni di pericolo su strade e autostrade.

Le rotonde sono una caratteristica della rete stradale lituana, in particolare nelle città. I visitatori provenienti da Paesi in cui questo tipo di giunzione è rara o non utilizzata affatto, dovrebbero informarsi su come affrontarle.

Quando si è alla guida nel traffico della Lituania si tenga presente che il livello di alcol tollerato è dello 0,4%, mentre per i conducenti professionisti e per i patentati da meno di due anni c'è tolleranza zero.

Autovelox fissi sono frequenti lungo strade di campagna e autostrade, di solito in prossimità di incroci o attraversamenti pedonali, ma anche nelle città. Questi sono di solito indicati da un cartello. Molti sembrano essere stati progettati per essere girato di volta in volta, per monitorare il traffico che percorre la direzione opposta.

In nave[modifica]

Sono presenti 600 km di acque perennemente navigabili. I principali porti e scali sono: Butinge, Kaunas e Klaipėda.

In treno[modifica]

Carta geopolitica della Lituania con la rete ferroviaria e stradale

Litrail è l'operatore ferroviario di proprietà dello Stato che serve le principali città in Lituania. La maggior parte dei treni ferma anche nelle stazioni più piccole incontrate lungo il percorso. Una parte di quelle stazioni più piccole è inaccessibile con qualsiasi altro mezzo di trasporto pubblico. Le tariffe sono basse rispetto all'Europa occidentale: Vilnius-Kaunas (104 km) ~5 €, Vilnius-Klaipėda (376 km) ~15 € (febbraio 2016). Nelle principali stazioni ferroviarie i biglietti vengono acquistati presso la biglietteria all'interno della stazione fino a circa 5 minuti prima della partenza. Un biglietto è valido solo sul treno esatto per cui è stato venduto. Tuttavia è possibile acquistare i biglietti in anticipo. Comprando i biglietti per andata e ritorno viene applicato il 15% di sconto su entrambe le tratte. Molte delle fermate più piccole non hanno biglietterie ed i biglietti vengono acquistati dal personale a bordo del treno. In caso si salga a bordo da una stazione con una biglietteria funzionante, acquistando il biglietto dal conducente si pagherà un piccolo costo aggiuntivo. Tuttavia questa potrebbe essere l'unica opzione se si arriva troppo tardi in stazione ma sufficientemente per prendere il treno. A bordo del treno sono accettati solo i contanti, tuttavia la maggior parte se non proprio tutte le biglietterie accettano sia contanti che carte di pagamento. Le stesse regole per gli sconti valgono per altri trasporti pubblici, oltre a sconti promozionali occasionali. In particolare, è previsto uno sconto del 50% per gli studenti con un documento che identifica gli studenti lituani o la più internazionale ISIC. I biglietti sono convalidati dai controllori dei treni e devono essere conservati fino alla fine del viaggio a causa di controlli sporadici da parti di ispettori o altri controllori.

A seconda del percorso, un treno può essere l'opzione più veloce o più lenta rispetto ad autobus o minibus. Esempi di percorsi interurbani in cui è più veloce andare in treno sono Vilnius-Klaipėda e Vilnius-Kaunas. Attualmente non ci sono linee ferroviarie ad alta velocità in Lituania. Nelle tratte in cui si sovrappongono più treni di solito passano meno frequentemente rispetto al trasporto su strada, Tuttavia il treno a volte è l'unica opzione per raggiungere destinazioni remote lontano da strade principali e città, in particolare sulle rotte Vilnius-Marcinkonys e Vilnius-Turmantas. Questo rende i treni popolari tra i viaggiatori più ruspanti e tra i cittadini alla ricerca di frutti di bosco o funghi.

In generale i treni sono più spaziosi degli autobus e ciò li rende adatti a viaggiatori con grandi bagagli o oggetti di grandi dimensioni come sci e biciclette. È possibile trasportare le biciclette a bordo di tutti i treni ma è necessario comunque uno speciale biglietto il cui costo dipende ovviamente dalla distanza. La maggior parte dei treni ha apposite rastrelliere per le biciclette, collocate nella prima o ultima carrozza. Tuttavia possono ospitare solo 2/3 biciclette e non è raro vedere una serie di biciclette allineate lungo il corridoio. Tale pratica è accettabile a condizione che le biciclette non limitino il movimento delle persone. La maggior parte dei treni regionali ha una configurazione di 3-3 sedili con altri 2-2 sedili dall'altra parte del corridoio. Questo significa che fino a 10 persone possono vedersi contemporaneamente e rende i treni popolari tra le aziende più grandi. In alcuni treni 3 sedie formano un comodo divano che è abbastanza lungo e largo per essere usato come un letto - purché ci sia abbastanza spazio per altri passeggeri. Molti dei treni a lunga percorrenza hanno scomparti in grado di ospitare sei passeggeri seduti o quattro passeggeri che dormono. Il poggiatesta può essere sollevato fino a formare un letto a castello molto comodo, che può essere utilizzato mentre le persone sono sedute nei posti sottostanti. I sedili stessi formano l'altra coppia di letti. Dato che alcuni viaggi sono piuttosto lunghi (4,5/5 ore come nel caso di Vilnius-Klaipeda), è comune vedere persone che dormono sulle cuccette superiori anche durante i viaggi di giorno.

La storica ferrovia a scartamento ridotto Aukštaitija in Anykščiai offre gite brevi verso un vicino lago. In estate funziona regolarmente, in altre stagioni invece deve essere prenotato in anticipo.

In autobus[modifica]

In Lituania non sono presenti convogli di metropolitana, né tram di qualsiasi tipo.

Un importante sistema filoviario è presente nella capitale, Vilnius, con circa trecento vetture; un'altra rete con filobus si trova a Kaunas.

In Lituania è facile muoversi in autobus e praticamente qualunque posto dal più grande al più piccolo può essere raggiunto con questo mezzo. Ci sono due tipi di autobus interurbani: espressi e regionali. I bus espressi fermano solo nelle grandi città e di solito sono molto più veloci dei regionale. Bus espressi tendono anche ad essere molto più recenti e confortevoli. A volte (ma non sempre) i bus sono esplicitamente etichettati come Ekspresas ("espresso"). È l'opzione migliore per i viaggi a lunga distanza tra le città. Al contrario, gli autobus regionali fermano a ogni fermata lungo la strada. Quindi solitamente sono lenti, per esempio un tragitto di 40 km può durare anche un'ora. Gli autobus regionali sono principalmente vecchi mezzi importati dai Paesi nordici. La qualità del servizio in quegli autobus potrebbe essere inferiore rispetto agli standard occidentali. Gli autobus regionali sono preferibili quando è necessario raggiungere stazioni saltate dagli espressi. Tuttavia non è raro che autobus espressi e regionali servano lo stesso percorso quindi è meglio informarsi prima di salire. Un'altra cosa da tenere a mente è che alcuni autobus sono indiretti, vale a dire che passano attraverso città che non stanno nella via diretta tra la città di partenza e quella di arrivo. Questi sono di solito etichettati come "CittàA - CittàB per CittàC".

I bus funzionano regolarmente fra i centri principali così come fra quelli regionali. Di solito c'è una compagnia di autobus in ogni città. Alcuni dei più grandi e migliori sono TOKS (da Vilnius), Kautra (da Kaunas), Klaipėdos parka autobusų (da Klaipėda), Busturas da Šiauliai e mini compagnia di autobus, Transrevis. I biglietti dell'autobus costano ~5/6 € ogni 100 km (gennaio 2013) per la maggior parte dei viaggi. Agli studenti con documento identificativo lituano le compagnie di autobus garantiscono un 50% di sconto tutto l'anno. Per legge per gli studenti con l'ISIC rilasciata nei Paesi dell'Unione europea, le compagnie di autobus dovranno concedere lo stesso sconto. Ricordarsi di conservare il biglietto fino alla fine del viaggio nel caso in cui gli ispettori decidessero di controllare l'autobus in una delle varie stazioni.

La maggior parte dei percorsi e giri di autobus della Lituania è elencata su autobusubilietai.lt, da cui è anche possibile prenotare i biglietti per alcune tratte. Tuttavia, prestare attenzione al fatto che il sistema di pagamento attualmente supporta solo alcune delle banche lituan e la carta di credito al momento non è accettata. Un altro servizio per l'acquisto di biglietti on-line è iticket.lt che ha più opzioni di pagamento.

Per gli autobus e filobus su rotte all'interno città si consiglia di acquistare il biglietto in anticipo da un chiosco o a bordo del veicolo utilizzando la porta centrale e timbrare il biglietto utilizzando una delle obliteratrici. Queste sono state storicamente situate vicino alla porta di mezzo, ma con l'introduzione del biglietto elettronico vi è spesso una sola obliteratrice situata proprio dietro il sedile del conducente. I biglietti acquistati a bordo, al posto dei chioschi, sono più costosi e possono anche generare una risposta scortese se il bus è in ritardo o affollato e non si fornisce un pagamento esatto. Gli studenti con documento lituano o ISIC rilasciato da un Paese dell'Unione europea, hanno diritto al 50% di sconto per i singoli biglietti e uno sconto del 80% per gli abbonamenti mensili. Gli ispettori controllano periodicamente biglietti ed emetteranno multe a chi non fornisce un valido titolo di viaggio o un documento comprovante il diritto allo sconto. Dal bus si esce dalla porta centrale ed è importante dirigersi verso questa porta prima che il bus si fermi, altrimenti si rischia l'impossibilità di scendere una volta che la gente ha iniziato a salire.

Oltre agli autobus comuni, ci sono anche i minibus che di solito operano itinerari espressi.

In taxi[modifica]

I taxi funzionano col tassametro e possono essere prenotati dai numeri riportati sulla porta dei taxi stessi. I taxi sono relativamente a buon mercato rispetto all'Europa occidentale. Attenzione però, alcune compagnie potrebbero non essere sicure come le altre, il buon senso vi terrà al sicuro in questo caso. "Allungare la strada" era una vecchia pratica scorretta oggi quasi debellata. Tuttavia ancora ci sono alcune segnalazioni di stranieri che pagano più del previsto. Tenete a mente che spetta all'operatore di impostare le tasse di imbarco e di viaggio. Alcuni taxi in attesa nei luoghi strategici (e.g. aeroporti e stazioni degli autobus) ci giocano impostando tasse parecchie volte superiori alla media di mercato. In generale, è più conveniente ordinare un taxi al telefono invece di prenderne uno in strada. Si può anche chiedere il prezzo in anticipo mentre si ordinare un taxi al telefono o prima di salire in macchina. Alcuni visitatori lasciano piccole mance al conducente, sebbene sia una pratica del tutto facoltativa.

Nel 2009 i prezzi dei taxi, in particolare a Vilnius, sono scesi drasticamente dagli anni del boom. Se non avete bisogno di un passaggio elegante, i taxi possono essere a buon mercato tipo 0,5 €/km. I prezzi dei taxi nelle città regionali tendono ad essere considerevolmente inferiori rispetto a quelli delle grandi città, rendendoli più adatti per i viaggi fuori città.

In bicicletta[modifica]

Il ciclismo in Lituania è molto popolare, ma dipende dal luogo esatto in quanto nelle principali città i marciapiedi di solito hanno percorsi ciclabili con numerosi cartelli, anche se andare in giro in bicicletta nelle zone rurali potrebbe diventare un po' una sfida. Due percorsi internazionali ciclabili EuroVelo (n° 10 e n° 11) dotato di segnaletica e percorsi per bicicletta entrambi di ottima qualità.

Così come è in Europa occidentale, potrebbe essere pericoloso lasciare la bicicletta incustodita per più di un paio d'ore senza bloccarla. Il progetto internazionale della bicicletta BaltiCCycle può fornire informazioni e aiuto.

In autostop[modifica]

L'autostop in Lituania è generalmente diffuso. Raggiungere la periferia della città, fermandosi prima che le automobili imbocchino le veloci autostrade. La lettera centrale sulle targhe più grandi (i.e. con la bandiera lituana) del codice di tre lettere, di solito corrisponde alla città di immatricolazione (V per Vilnius, K per Kaunas, L per Klaipėda, ecc.). Le targhe più recenti (i.e. con la bandierina UE) non sono in alcun modo vincolate alla città di immatricolazione.

Cosa vedere[modifica]

Centro storico di Kaunas
Porta dell'Aurora a Vilnius
Collina delle croci vicino a Šiauliai, osservata da distanza

Il più meridionale degli Stati baltici, il cui patrimonio storico differisce un po' dagli altri due. Visitando questo piccolo ma colorato Paese oggi, pochi viaggiatori possono immaginare che questa una volta era la più grande nazione in Europa. Alcuni monumenti ricordano quelle epoche d'oro, quando il Granducato di Lituania lontano dai tempi moderni si estendeva fino alla Russia, Polonia e Moldavia, ma sono pochi quelli che ancora si trovano dentro i confini lituani. Il sito archeologico di Kernavė di quella che fu una capitale medievale, è oggi un patrimonio dell'umanità e ha storiche roccaforti situate sulle colline, nonché un museo. L'insulare castello di Trakai a Trakai è talvolta chiamato "Piccolo Mariënburg". È situato su un'isola ed è stato una delle principali roccaforti nei giorni più importanti del Granducato di Lituania. Anche se è stato gravemente danneggiato nelle guerre del XVII secolo con la Moscovia (il Granducato di Mosca), il castello è stato splendidamente restaurato nel XIX secolo ed è ora un popolare sito turistico. Il castello di Kaunas a Kaunas è ancor più antico, ma solo un terzo dell'edificio è originale e non ricostruito.

L'adorabile capitale, Vilnius, è un piccolo e piacevole luogo con un centro storico dichiarato Patrimonio dell'UNESCO. È il luogo ideale per ammirare una serie di stili architettonici, in quanto vanta una miscela di edifici gotici, rinascimentali, barocchi e neoclassici. Passeggiare attraverso gli accoglienti vicoli e cortili per poi rilassarsi con un caffè in uno dei tanti locali di via Pilies. Poi, a piedi lungo il viale Gediminas, la strada principale della città, fiancheggiata da edifici governativi e teatri, verso il vecchio quartiere di Žvėrynas. Con circa 65 chiese, la famosa Torre di Gediminas, la Piazza Duomo, il Palazzo Reale, il Palazzo Presidenziale e molti altri monumenti e musei, non mancheranno le cose da vedere a Vilnius in qualunque momento.

Per una giornata al mare, la località balneare di Palanga è il posto dove stare. Anche se spesso affollata in estate, ha alcune grandi spiagge e belle dune di sabbia. Dune che si possono trovare nella Penisola di Neringa lunga quasi 100 km, che separa la Laguna dei Curi dalla costa del Mar Baltico. È un patrimonio dell'umanità condiviso fra Lituania e Russia, meglio esplorabile dalla grande città portuale di Klaipėda, che è anche un buon punto di partenza per altre località balneari sulla costa baltica. Non lontano da Klaipėda c'è il villaggio di Juodkrantė, che è famoso per la sua Collina delle Streghe, decorata con sculture di leggende e racconti del Paese. La città dei pescatori Nida è lodata per le sue coste e per l'antico cimitero etnografico.

A pochi chilometri dalla città settentrionale di Šiauliai si trova la notevole Collina delle Croci, un luogo di pellegrinaggio straordinario e popolare. Oltre 100.000 croci, piccole, grandi, semplici ed esuberanti, sono state messe qui da fedeli di ogni parte del mondo. Dall'altra parte del Paese, nel sud, si trova la popolare e di classe località turistica termale di Druskininkai, circondata da laghi e fiumi.

Come i suoi vicini baltici la Lituania ha molto da offrire per gli amanti della natura. Fitte foreste, colline, laghi blu e fiumi sono la base principale. Il boschivo Parco nazionale dell'Aukštaitija è forse il più popolare dei parchi nazionali del Paese, popolato da alci, cervi e cinghiali. Alcuni dei pini che vedrete qui hanno fino a 200 anni e il parco è un rifugio sicuro per molte piante e uccelli che sono in pericolo nel resto del Paese. I 126 laghi e gli innumerevoli corsi d'acqua che scorrono tra di essi rendono il parco un luogo ideale per praticare sport acquatici ed i villaggi nel parco hanno alcune interessanti chiese di legno. Un'altra meta gettonata è il Delta del Nemunas. Le vaste zone umide intorno al luogo in cui il fiume Nemunas raggiunge il Mar Baltico sono una popolare destinazione eco-turistica e un importante habitat per gli uccelli.

La Lituania ha molti siti religiosi, in particolare di fede cattolica. Sono tutti aperti a persone di ogni ceto e religione. I luoghi di pellegrinaggio più popolari da visitare sono:


Cosa fare[modifica]

Per chi è alla ricerca di qualche trattamento sanitario o di relax le migliori località sono Druskininkai e Palanga. La Penisola di Neringa è un'ottima meta per una bella e tranquilla vacanza per rigenerarsi.

La pallacanestro è lo sport nazionale, e la nazione è pazza per questo sport, del tutto paragonabile agli italiani con il calcio e alla Nuova Zelanda con il rugby. La Lituania è una delle squadre di maggior successo nelle competizioni internazionali, ha vinto medaglie in tre su quattro tornei olimpici (medaglia di bronzo) e si è classificata quarta nel 2008. Tutto questo in appena cinque presenze olimpiche. I principali club nazionali sono BC Zalgiris di Kaunas e BC Lietuvos Rytas di Vilnius. Per questo motivo in quasi ogni parco e parco giochi si trova un campo da basket.

Se alcune persone vi sfidano a una partita di basket, tenete presente che i lituani medi sono molto bravi a basket e potreste anche cacciarvi da soli in una situazione imbarazzante.

Opportunità di studio[modifica]

La Lituania ha uno dei migliori sistemi educativi in tutto il mondo. Molte università partecipano ai programmi di scambio di studenti. L'università internazionale più popolare in Lituania è la LCC International University a Klaipėda. Le università migliori della Lituania sono l'università di Vilnius (Vilniaus Universitetas), l'università tecnica Gediminas di Vilnius (Vilniaus Gedimino technikos universitetas) e l'università di tecnologia di Kaunas (Kauno technologijos universitetas).

Quella di Kaunas (la KTU) è la più grande università tecnica del paese, ma anche una università medica (LSMU: Lietuvos Sveikatos Mokslų Universitetas), un'accademia sportiva (LSU: Lietuvos Sporto Universitetas), un'accademia di musica e teatro (LMTA: Lietuvos Muzikos ir Teatro Akademija), un'università di agraria (ASU: Aleksandro Stulginskio Universitetas) e l'università multidisciplinare (VDU: Vytauto Didžiojo universitetas o Vytautas Magnus).

Anche Klaipėda e Šiauliai hanno una propria università. Nel Paese si trovano anche diverse istituzioni scolastiche inferiori chiamate kolegija (dall'inglese college).

I corsi dipendono molto dalla zona universitaria e da qualche parte ci sono anche i programmi per l'inglese. Tuttavia, prestare attenzione al fatto che la lingua ufficiale della Lituania è il lituano e nella legge è stato prescritto che lo studente lituano ha il diritto di studiare in lituano in Lituania. In particolare tutti i corsi saranno quindi in lituano e nei programmi master in arte inglese la maggior parte dei corsi sarà in lingua inglese. A seconda delle regole della università i corsi devono avere un certo numero di studenti stranieri che frequentano affinché si debba tenere le lezioni in lingua inglese (in tali casi sarà annunciato che il corso si terrà in inglese) e qualora questo limite non venga superato, il docente può tenere la lezione, se lo si desidera, in lituano. Poiché le assunzioni universitarie sono diminuite di circa il 20% e l'extra pagato per i corsi in inglese tenuti in alcune università dai docenti è stato rimosso, molti docenti scelgono la soluzione a loro più confacente. Poi gli studenti stranieri possono seguire il corso scrivendo appunti o sulla base di incontri personali.

Il sistema di classificazione in Lituania è generalmente con voti da 1 a 10, dove quelli da 5 a 10 corrispondono alle prestazioni accettate. Gli studenti locali cercano di solito di mantenere la loro media molto elevata e ancora più alta per ottenere la borsa di studio che garantisce di studiare gratuitamente. Non ci sono altri mezzi per ottenere aiuti finanziari per gli studi.

Opportunità di lavoro[modifica]

Oggi ci sono molte opportunità di lavoro in Lituania. Ogni cittadino dell'Unione europea può lavorare e vivere liberamente in Lituania.

In Lituania è necessario il permesso di soggiorno e di un indirizzo registrato per lavorare. Le autorità per l'immigrazione non necessariamente conoscono una parola di inglese, quindi sono utili il russo o il lituano. Si riesce raramente nella vita lavorativa senza il controllo del linguaggio.

In Lituania il lavoratore paga il 15% di tasse sul reddito e il 6% per l'assicurazione sanitaria e la disoccupazione.

Valuta e acquisti[modifica]

Paesi che hanno l'euro come moneta ufficiale:

La valuta nazionale è l'euro (€, EUR). Si tratta di uno dei 25 Paesi europei che utilizzano questa valuta comune: molti facenti parte dell'Unione Europea in particolare dell'eurozona, insieme ai 6 membri extracomunitari che però non hanno voce in capitolo negli affari della zona euro. Globalmente questi 25 Paesi hanno una popolazione di oltre 330 milioni.

Un euro è diviso in 100 centesimi. Secondo la normativa europea il simbolo € è sempre posto dopo la quantità (per esempio 15€). Tutte le banconote hanno esattamente la stessa fattura e tutte hanno corso legale in tutti i Paesi della zona euro.

  • Banconote — Tutte le banconote hanno esattamente lo stesso design.
  • Monete — Tutti i Paesi della zona euro hanno monete emesse con un disegno nazionale su un lato e un disegno comune sul lato opposto. Le monete possono essere utilizzate in qualsiasi paese dell'Area Euro, indipendentemente dal disegno usato (cioè una moneta di 1 Euro della Finlandia può essere utilizzata in Portogallo).
  • Monete commemorative da 2 euro — Queste sono disponibili in due varianti: la forma comune e il conio commemorativo. In questo caso differiscono dalle normali monete da 2 euro solo nella loro parte "nazionale" e circolano liberamente come moneta a corso legale. Ogni paese può produrne una certa quantità come parte della sua normale produzione di monete e qualche volta "a livello europeo" le monete da 2 euro sono prodotte per commemorare eventi speciali (ad esempio, l'anniversario dei trattati più importanti).
  • Altre monete commemorative — La variante molto più rara è relativa alle monete commemorative di altri importi (ad esempio 10 euro o più) che hanno i disegni del tutto particolari e spesso contengono quantità non trascurabili di oro, argento o platino. Sebbene a livello prettamente legale il loro valore sia quello nominale, il valore del materiale utilizzato è di solito molto più alto, pertanto sarà molto improbabile vederle in circolazione.

Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF GBP HKD JPY USD

Shopping[modifica]

La Lituania, a dispetto di una popolazione così piccola, ha un sacco di centri commerciali, i quali non differiscono molto da quelli dell'Europa occidentale.

Vilnius è diventata un paradiso dello shopping, da quando un sacco di enormi centri commerciali sono stati aperti in tutta la città. Akropolis (una catena di centri commerciali lituana) vale sicuramente la pena di essere visitato dagli appassionati del genere, in quanto ospita una pista di pattinaggio, piste da bowling e un cinema. Altri grandi centri commerciali sono quelli di Panorama.

Gariunai è il più grande mercato all'aperto del Baltico, e si trova sul bordo occidentale di Vilnius. Migliaia di commercianti, sia lituani che non (come quelli ucraini), vi si possono trovare nel fine settimana. Abbigliamento, calzature, musica e software sono solo alcuni esempi di beni acquistabili. Le merci contraffatte sono onnipresenti, quindi, a differenza della qualità, i prezzi bassi sono garantiti.

Anche Kaunas è una città di centri commerciali, e Laisvės Avenue, nel centro della città è una via pedonale. I principali centri commerciali a Kaunas sono: Akropolis, Mega, Molas, Savas, HyperMaxima e la zona commerciale Urmas.

Klaipeda è un importante centro commerciale per le persone provenienti dalla Lettonia e dall'Oblast' di Kaliningrad. I principali centri commerciali sono: Akropolis, Arena, Studlendas e BIG. Molte persone che arrivano in città su navi da crociera fanno acquisti a Klaipeda grazie al buon rapporto qualità-prezzo.

A tavola[modifica]

Cepelinai

La cucina lituana prevede l'uso dei prodotti offerti dal suo clima settentrionale, fresco e umido: vengono coltivati orzo, patate, segale, barbabietole, ortaggi e funghi. I prodotti caseari sono una delle specialità del Paese.

Poiché condivide lo stesso clima e le stesse pratiche agricole dell'Europa orientale, la cucina lituana ha molto in comune con le cucine di questi Paesi e con quella ebraica; tuttavia possiede proprie caratteristiche peculiari che hanno avuto origine da una grande varietà di influenze durante la sua storia. Avendo condiviso un lungo periodo con la Polonia, sono simili numerosi piatti e bevande: esistono versioni lituane e polacche simili di tortelli (pierogi o koldūnai), ciambelle (pączki o spurgos), e crêpe (blini o blynai).

Anche le tradizioni tedesche hanno influenzato la cucina lituana, introducendo pietanze a base di maiale e patate, come lo sformato di patate (kugelis) e le salsicce di patate (vėdarai), così come la torta conosciuta come šakotis.

Sono inoltre presenti influenze dalla cucina orientale (karaite), e i piatti kibinai e čeburekai sono piuttosto popolari in Lituania.

I cepelinai, un piatto a base di patate grattugiate e poi cotte, è il più famoso piatto nazionale; è popolare fra i lituani in tutto il mondo. Altri piatti nazionali includono il pane nero di segale e la zuppa fredda di barbabietole (borscht o šaltibarščiai). La cucina lituana è generalmente sconosciuta al di fuori delle comunità lituane; la maggior parte dei ristoranti lituani al di fuori della Lituania è presente in aree con una consistente minoranza lituana.

Alcuni snack veloci si possono trovare in città, come ad esempio i kibinai (tipici dei Caraiti), piccoli involti di solito ripieni di agnello speziato e i cheburekai (uno spuntino russo), ravioloni di pasta ripieni con un po' di carne, formaggio o anche mele.

Molti ristoranti hanno menu in inglese (di solito all'interno del menu in lituano) e in misura minore russo. A volte i prezzi dei menu in altre lingue possono essere gonfiati, sebbene questa cattiva abitudine stia scomparendo, e non si dovrebbe incappare in simili situazione a Vilnius o nelle catene più note, come Cili Pizza.

Bevande[modifica]

Birra tradizionale (alus) da Rozalimas, nel nord della Lituania, in vendita a Vilnius

La Lituania è una nazione bevitrice di birra, i cui marchi più famosi sono Svyturys, Kalnapilis, Utenos, Horn e Gubernija. Una visita a un chiosco mostrerà che ci possono essere più di 50 diverse marche di birra in questo piccolo paese. Le percentuali dell'alcool sono visualizzate in etichetta, e di solito variano dal 4 al 9,5%. Rispetto ad altri Paesi europei, la birra è di solito a prezzi accessibili, nei negozi da circa 0,50 a 1 € al mezzo litro, nei bar da circa 0,75 a 2 € al mezzo litro; la birra viene venduta a litro (mezzo o intero) , ma i contenitori da un litro non sono diffusi. Ha un sapore eccellente e mette in imbarazzo i marchi internazionali più blasonati: si può dire che la lager lituana è di qualità almeno pari alle corrispettive lager ceche, slovacche, tedesche e polacche. Ordinare una birra lituana genera sempre empatia, anche in un ristorante straniero a tema cinese o altro.

La birra prodotta localmente e il gira (una sorta di kvass) sono le bevande più popolari nel paese. La starka (acquavite di segale) è parte del patrimonio culturale lituano, ma non viene di fatto più prodotta.

Quando si visita un bar o un ristorante, senza l'intenzione di mangiare, provare uno degli snack che sono molto popolari tra i lituani. Il più popolare di questi snack è costituito da una ciotola di pezzi di pane all'aglio ricoperti di formaggio.

Oltre alla birra c'è la vodka (degtinė), piuttosto economica ma di alta qualità, che è consumata ma non nella quantità solitamente associata a questa parte del mondo. Inoltre ogni regione ha la sua specialità fatta in casa, tra cui "Samane" è la più famosa/famigerata che è meglio evitare. I supermercati più grandi hanno una incredibile varietà di vodka da tutti i principali Paesi produttori di vodka.

L'idromele (midus) lituano è una bevanda prodotta esclusivamente sotto il controllo del governo. È comunemente fatta da tutti i tipi di flora lituani, da foglie e bacche fino ad alcune cortecce d'albero. Le percentuali alcoliche variano dal 10% al 75% (considerato medicinale).

Per i turisti, gli spumanti di qualità, come Alita o Mindaugas e liquori locali sono scelte popolari da portare a casa.

Tenete a mente che la legge entrata in vigore a partire da gennaio 2009 vieta la vendita di alcol nei negozi nella fascia oraria 22:00-08:00, anche se bar, caffè, ristoranti, ecc. (ossia luoghi in cui si consuma direttamente all'interno) sono esenti.

Nei negozi e caffetterie sono ampiamente disponibili diversi tè e caffè di qualità. La selezione di caffè va dai marchi nord europei a quelli francesi. Nelle caffetterie ci si dovrebbe aspettare di pagare fino a 1,50 € per un caffè. Alcune offrono anche una varietà di caffè speciali con prezzi più o meno speciali. Molte caffetterie (kavinės) ancora fanno il caffè "pigro", che è semplicemente fondi di caffè e acqua bollente, non filtrata, con i fondi alla base della tazzina, spesso sorprendendo il bevitore; è opportuno chiedere prima di acquistarlo! Il tè è di solito venduto al 50% del prezzo del caffè. Alcune delle meravigliose bevande come il Marganito sono perfette per le feste: quest'ultimo è considerato uno dei migliori tipi di vino del Paese, ideale per matrimoni.

A differenza dei ristoranti o pub per turisti, i bar (baras) possono essere frequentati da bevitori pesanti e possono quindi essere un po' chiassosi. Tuttavia una visita può essere ancora molto gratificante, soprattutto se si accetta un invito a partecipare ad un karaoke.

Una legge che vieta il fumo nei caffè, ristoranti, bar, discoteche e altre strutture pubbliche è entrata in vigore nel lontano 2007. Tuttavia molti locali notturni hanno stanze per fumatori interne, con un certo grado di ventilazione.

L'acqua del rubinetto è potabile in molte parti della Lituania. In altre zone le popolazioni locali preferiscono acquistare l'acqua in bottiglia o facendo scorrere l'acqua del rubinetto attraverso appositi filtri. Se avete bisogno di comprare l'acqua in bottiglia, una bottiglia da 5 litri non è molto più costosa di una bottiglia da un litro. Nei casi in cui si avessero dubbi circa la qualità dell'acqua del rubinetto, consultare un locale è sempre la miglior soluzione.

L'acqua minerale è offerta anche in ristoranti, caffè e negozi, anche se è un po' più costosa di quella del rubinetto. Alcune marche popolari sono Birutė e Vytautas.

Infrastrutture turistiche[modifica]

Il prezzo del soggiorno dipende molto dal luogo. Per esempio, a Joniškis (Lituania del nord), è possibile ottenere una buona camera d'albergo per 25 €, mentre una sistemazione equivalente a Vilnius potrebbe arrivare fino a 100 €. Alcuni alberghi non hanno un sito web. Tuttavia Internet aiuta notevolmente nella pianificazione.

In tutto il Paese le sistemazioni in casa ("dormendo con la nonna") sono tipiche. Sulla strada principale di una città ci sono molti concittadini anziani che offrono posti letto di riserva nelle loro camere extra. Queste esperienze valgono assolutamente la pena di essere cercate.

Se si vuole affittare un appartamento i prezzi partiranno di solito da 200 € al mese. Nelle grandi città ci sono società che affittano appartamenti a lungo periodo e si riesce a trovarne alcuni in buone condizioni, arredati e puliti, a partire da 300 €.

Se siete alla ricerca di un appartamento per un periodo più breve (da pochi giorni in sù), ricercare sul Web "trumpalaikė būtu nuoma". Questo vi condurrà ad alcuni portali o siti di aziende di settore. Anche se non tutti sono disponibili in inglese, alcuni sono, tuttavia, disponibili in altre lingue come tedesco, polacco o russo.

Una sistemazione interessante alternativa sono le strutture di campagna o in cottage. Countryside.lt offre un catalogo brillante per le alternative di alloggio e si trovano quasi tutte le sistemazioni di campagna e un sistema per prenotarle.

La maggior parte delle grandi città come Vilnius o Kaunas hanno una grande varietà di opzioni di hotel da 20 € in su. Quando si viaggia in un luogo di vacanza popolare in estate (come Palanga o Druskininkai) assicuratevi di prenotare una camera in anticipo perché la domanda può superare di gran lunga l'offerta. In alternativa alcuni dei caffè sulle principali autostrade tra le città dispongono anche di camere da affittare.

Eventi e feste[modifica]

  • Festività di Joninės (conosciuta anche come Rasos) è una festa nazionale tradizionale che si tiene il giorno del solstizio d'estate, ed ha origini pagane.
  • Martedì Grasso (Užgavėnės) si festeggia il giorno prima del Mercoledì delle Ceneri, e ha lo scopo di sollecitare l'Inverno ad andarsene.

Festività nazionali[modifica]

  • Giorno dell'indipendenza (16 febbraio): L'indipendenza dall'Impero russo nel 1918 dopo la prima guerra mondiale
  • Ripristino dell'indipendenza (11 marzo): Ripristino dell'indipendenza dall'Unione Sovietica.
  • Pasqua: Festività di origine cristiana.
  • Giorno di San Giovanni (24 giugno): Nonostante il nome cristiano, è una festa principalmente celebrata secondo le tradizioni pagane, in qualità di giorno di mezza estate.
  • Festa della Repubblica (6 luglio): Commemora l'incoronazione nel 1253 di Mindaugas come primo ed unico Re di Lituania. I successivi governanti di Lituania sono stati chiamati Granduchi.
  • Natale (25 dicembre): Festività di origine cristiana.


Sicurezza[modifica]

In generale, la Lituania è un Paese sicuro. Ma si dovrebbe comunque prendere le misure di sicurezza di base:

  • Fare attenzione quando si visita quartieri potenzialmente pericolosi durante la notte. Dopo il tramonto è più sicuro camminare lungo le strade principali, che prendere una scorciatoia attraverso un parco o un complesso di appartamenti, in quanto queste aree hanno molto spesso una scarsa illuminazione. Prendere un taxi se siete nervosi. Una cosa a cui prestare attenzione è il furto di biciclette e si consiglia di non lasciare oggetti di valore in auto.
  • Come in Europa orientale, un comportamento apertamente gay come tenersi per mano o baciarsi può provocare uno scontro violento da parte di uno spettatore. Il sospetto di omosessualità può anche causare problemi; due visitatori di sesso maschile in un locale notturno non prettamente per omosessuali dovrebbero sedersi ad una rispettabile distanza, anche se sono eterosessuali.
  • I membri di minoranze etniche, (in particolare quelli di origine africana), si può verificare una qualche forma di razzismo. Questo non è tollerato dalle autorità e gli attacchi razzisti sono rari. Tuttavia i non bianchi dovranno abituarsi a essere osservati dalla gente del posto, soprattutto nelle zone rurali. Il più delle volte questo può essere per pura curiosità, piuttosto che per malizia. La questione delle relazioni razziali, la storia della schiavitù e diritti civili sono relativamente sconosciuti. Detto questo, la presenza di numerosi giocatori di basket afro-americani nel campionato lituano è d'aiuto e significa che il razzismo non è forse un problema così grande come in altri paesi dell'Europa orientale. Il modo migliore per superare eventuali problemi minori è quello di mantenere un'aria dignitosa e comprensiva, che per molti lituani che vivono in una società omogenea, possono non aver avuto alcun contatto precedente con una persona di colore.
  • Guidare in Lituania è considerato pericoloso secondo gli standard europei. L'economia in rapida espansione della Lituania ha portato ad un aumento della densità del traffico, quindi il tasso di incidenti è elevato. Da pedone, fare molta attenzione quando si attraversano le strade, in quanto gli attraversamenti pedonali sono ampiamente ignorati. Quando si guida fare attenzione agli autisti aggressivi e irresponsabili. È meglio lasciarli passare anche se stanno violando le regole. Tenete a mente che la polizia stradale potrebbe essere corrotta. Mente nelle strade forestali, possono facilmente verificarsi collisioni con animali selvatici.


Situazione sanitaria[modifica]

Se morso da un cane, animale selvatico o un serpente, consultare immediatamente un medico. I serpenti non sono velenosi in Lituania, fatta eccezione per la marasso (angis) il cui morso solo raramente è letale anche se molto doloroso. Il morso di un cane (šuo) o di un gatto (katė) può portare il rischio di rabbia. Le zanzare (uodai) non trasmettono alcuna malattia e sono solo un fastidio nei mesi estivi. Il morso delle zecche di foresta (erkė) comporta il rischio di malattia di Lyme o encefalite.

Rispettare le usanze[modifica]

Croce baltica precristiana con Sole e la Luna nella parte superiore del monumento in legno. Tradizioni cristiane e pagane sono molto intrecciate nella cultura lituana

La Lituania è una nazione baltica; tuttavia è comune per i turisti pensare erroneamente che essi sono in qualche modo connessi con i russi.

I lituani formano il proprio gruppo etnico Baltico distinto e parlano la propria lingua (lituano), che è una delle più antiche lingue indoeuropee, appartenente al ramo baltico (non slavo) di lingue indoeuropee. Anche se il baltico e i gruppi slavi si pensa che abbiano un piccolo grado di profonda somiglianza linguistica, la somiglianza del lituano al russo è paragonabile a quella dell'italiano all'inglese (ossia qualche antica parvenza derivata dal latino). Per questo motivo, ogni tentativo di mettere in relazione la lingua lituana alle lingue slave sarà, ovviamente, priva di successo, e ogni insistente tentativo può diventare sia fastidioso per i lituani che imbarazzante per voi. Per fare un esempio, un errore comune è quello di dire ad un lituano "sposibo" ("grazie" in russo), che è come "grazie" (in italiano) ad un anglofono.

È una lingua notoriamente difficile da padroneggiare, ma imparare a salutare i locali nella propria lingua può essere d'aiuto lungo il cammino. Essi potranno apprezzare i vostri sforzi in lituano.

La Lituania faceva parte dell'Unione Sovietica a partire dalla fine della seconda guerra mondiale fino al 1990. Si dovrebbe anche cercare di ricordare che la capitale della Lituania è Vilnius, e non Riga che è la capitale della vicina Lettonia. Altro errore comune dei viaggiatori che infastidisce la gente del posto.

A causa delle occupazioni di guerra della Russia zarista nel XIX secolo, l'Unione Sovietica nel XX secolo e le dispute territoriali con la Polonia nei primi anni del XX secolo, le conversazioni che ruotano attorno a controversie con i Paesi vicini non sono una buona idea per chi non è dalla regione. Fare attenzione quando si cita la Lituania nel contesto dell'ex URSS. Qualsiasi lode delle pratiche sovietiche è molto improbabile che venga capita o apprezzata dai lituani. La seconda guerra mondiale e l'Olocausto sono anche soggetti molto sensibili per parecchi lituani.

I lituani possono apparire a volte nazionalisti; tuttavia è a ragione che essi sono una nazione orgogliosa in quanto hanno combattuto per mantenere la propria identità culturale attraverso tempi bui e questo li ha mantenuti unici e, più in generale, un popolo caldo e affascinante. Sebbene la maggior parte lituani sia ufficialmente cattolica, la religione lituana nativa (pagana) è ancora viva nelle tradizioni, culture etniche, feste, musica, ecc.

I lituani possono sembrare tristi, depressi (il tasso di suicidi in Lituania è tra i più alti al mondo), un po' rudi e sospettosi, tanto che parlare della propria buona salute, ricchezza e felicità potrebbe essere a volte preso negativamente. Il sorriso dato ad un lituano in strada molto probabilmente non sarà corrisposto con altrettanta gentilezza. Il sorriso in Lituania è tradizionalmente riservato agli amici; il sorriso a uno sconosciuto potrebbe essere erroneamente interpretato come una presa in giro, come se ci fosse qualcosa di strano con i loro vestiti o la pettinatura, o che abbia fatto qualcosa di stupido. Inoltre un sorriso occidentale è generalmente considerato come non sincero.

Le donne in tutto il territorio dell'ex URSS sono tradizionalmente trattate con il massimo rispetto. Le viaggiatrici non dovrebbero sorprendersi o indignarsi quando i loro amici maschi lituani pagheranno il conto nei ristoranti, apriranno a loro tutte le porte, porgeranno la mano per aiutarle a scendere un piccolo scalino o aiuteranno a portare qualcosa di più pesante di una borsa. Queste non devono essere interpretate come molestie sessuali o di essere condiscendenti col sesso debole. I viaggiatori maschi devono altrettanto capire che questo è esattamente il tipo di comportamento che la maggior parte delle ragazze e donne lituane si aspetta da loro.

Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

Se si vede l'insegna "Lietuvos paštas" su un negozio, è bene non entrarci aspettandosi di trovare e mangiare delle tagliatelle. In realtà è l'ufficio postale dove è possibile spedire lettere e pacchi.

Telefonia[modifica]

Vi è un operatore di monopolio per i telefoni di rete fissa - TEO (che ora appartiene a "TeliaSonera AB"), una controllata della svedese Telia e Finlandese Sonera. I telefoni di linea fissa sono facili da trovare in tutto il Paese. I telefoni sono utilizzati con carte prepagate, che si possono trovare in chioschi "TEO" o nelle edicole.

Ci sono tre principali operatori di telefonia mobile in Lituania: Omnitel, BITE e TELE 2. Circa il 97% della superficie del paese è coperto dalla rete europea standard GSM 900/1800 MHz, il restante 3% è costituito da foreste non calpestabili.

La Lituania è il primo Paese ad introdurre la soluzione 'UE Internet', che offre a buon mercato internet mobile per i viaggiatori. Quando si visita la Lituania si può godere di internet veloce mobile 3G locale senza cambiare la scheda SIM. Tutto quello che dovete fare è seguire questi semplici passaggi per sbloccare internet mobile e rimanere in contatto:

  1. Impostare manualmente la rete mobile "BITE"
  2. Impostare l'APN a "EUINTERNET"
  3. Attivare i dati mobili e il roaming dei dati
  4. Aprire http://go.cheapdata.com e selezionare il periodo di connessione preferito

Maggiori dettagli sul sito cheapdata.com.

Si tenga presente che, con 'Internet UE' attivo è possibile accedere a Google Maps gratuitamente senza spese di roaming. Durante l'utilizzo dei servizi Cheap Data, non si applicheranno le tasse di roaming dati. La soluzione Cheap Data funziona solo con le carte SIM dell'Unione europea.

Internet[modifica]

Chi ha con sé un computer portatile, Hot-Spot wifi sono disponibili in luoghi diversi (per lo più "Zebra" della TEO), a volte gratuiti, altrimenti non molto a buon mercato. Le migliori possibilità di trovarne uno sono negli aeroporti, stazioni ferroviarie, caffè, centri commerciali, università, ecc. Si può chiedere in albergo, ma siate disposti a pagare. Per coloro che hanno bisogno di collegarsi a un internet café, le grandi città ne sono fornite. È possibile ottenere una connessione internet wireless gratuita nella principale via pedonale di Kaunas: Laisvės Aleja. La velocità di connessione in Lituania è in realtà superiore a quella di molti altri Paesi. Il download raggiunge 26,2 Mbit/s, mentre la velocità di upload è di 16,8 Mbit/s. Tenete a mente che il servizio internet che fornisce tali velocità non è gratuito.

Col proprio cellulare si possono usare le reti: CSD, HSCSD, GPRS o EDGE, ma il costo può essere poco attraente. L'UMTS è disponibile solo in alcune delle città più grandi. Se il telefono non ha una SIM bloccata, si può considerare l'acquisto di una scheda SIM prepagata dedicata alla connessione dati.

Se si desidera comunicare con i propri amici o locali che utilizzano internet, avrete bisogno di due programmi: Skype o ICQ. Il programma di chat più popolare è Skype, ognuno dei quali può essere utilizzato anche in inglese. Anche in Lituania i siti sociali stanno diventando molto popolari. Il più popolare è one.lt, il secondo più popolare (con oltre 600.000 utenti) è Facebook. Myspace esiste, ma non è ampiamente usato.


Altri progetti