Scarica il file GPX di questo articolo

Astana

Da Wikivoyage.
Astana
Астана
Panorama di Astana dal fiume Esil
Stemma e Bandiera
Astana - Stemma
Astana - Bandiera
Stato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
Posizione
Mappa del Kazakistan
Astana
Astana
Sito istituzionale

Astana è la capitale del Kazakistan.

Da sapere[modifica]

Astana sorge sulle rive del fiume Yesil sul luogo di un insediamento precedentemente noto come Akmola.

Nel 1830 i Russi vi stabilirono un avamposto militare per prevenire gli attacchi dei Kazaki e mutarono il nome in Akmolinsk. Nel 1862 il centro si era sviluppato abbastanza da ottenere lo statuto di città. Akmolinsk viveva di estrazione mineraria. Al tempo di Stalin divenne un luogo di deportazione. Durante la II guerra mondiale vi furono trasferiti in massa contadini dalla Russia occidentale che era stata occupata in gran parte dai Tedeschi. L'evacuazione mirava ad assicurare la continuità del ciclo produttivo delle terre agricole.

Al tempo di Krusciov assunse il nome di Tselinograd che significa "Città delle Terre Vergini", dal varo di un piano economico che in pochi anni avrebbe trasformato parte della steppa in sconfinate piantagioni di cotone. La deviazione delle acque del fiume Syr Darya per gli scopi irrigui delle nuove piantagioni avrebbe portato al disastro ecologico del lago di Aral. Dopo la dichiarazione d'indipendenza del 1992 la città riacquistò il nome originario di Akmola.

Nel 1998 il presidente Nursultan Nazarbayev annunziò a sorpresa la sua decisione di trasferirvi la capitale da Almaty. Alla città fu conferito un nuovo nome, "Astana" che significa semplicemente "capitale". Di fatto Akmola non poteva essere mantenuto perché di cattivo auspicio: vuol dire, infatti, "tomba bianca".

Dopo l'annunzio del presidente la città è divenuta un cantiere a cielo aperto. Nuovi, strabilianti edifici sono sorti sulla sponda meridionale del fiume come il Centro Culturale Presidenziale a forma di yurta, il Bayterek o albero della vita e il Palazzo della Pace e della Concordia dalla forma piramidale di Norman Foster

Nell'aprile del 2008 la città contava 610679 abitanti in base alle statistiche elaborate dal "Kazakhstani Institute of Management".

Quando andare[modifica]

Il clima è continentale con inverni gelidi e prolungati ed estati torride. Astana è una delle capitali più fredde del mondo con temperature che scendono a -35° già nel tardo autunno.


Come orientarsi[modifica]

La città nuova si estende sulla riva meridionale del fiume Esil. Essa ha la pianta ideale di un immenso ippodromo. In corrispondenza di una curva sta il palazzo presidenziale, sulla cima di una collinetta delimitata da un'ansa del fiume Esil. Dall'altra sta il surrealista padiglione di Khan Shatyr, un centro ricreazionale a forma di vela, attualmente in fase di costruzione. La spina di questo ippodromo ideale è costituito da un viale prospettico estremamente ampio sul quale si affacciano vari edifici governativi. Il piano urbanistico è stato elaborato dall'architetto giapponese Kisho Kurokawa che ha vinto il concorso indetto dall'Astanagenplan, l'ente statale istituito per presiedere allo sviluppo urbanistico di Astana. Altri architetti di fama internazionale hanno realizzato singoli edifici. Il britannico Norman Foster ha progettato il palazzo a forma piramidale che sta sull'altra sponda del fiume in corrispondenza del retro del palazzo presidenziale.

Per quanto affascinante possa essere il nuovo centro burocratico, la vita di Astana continua a pulsare sulla sponda opposta del fiume. La zona del vecchio centro è delimitata a nord dalla stazione ferroviaria. Sul viale Abey si affacciano molti dei principali alberghi di Astana

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Aeroporto internazionale di Astana

L'aeroporto internazionale di Astana è a 25 km a sud del centro.

Le compagnie Austrian Airlines, Lufthansa, Turkish Airlines volano rispettivamente da Vienna, Francoforte, Istanbul.

Altre compagnie che operano all'aeroporto di Astana sono:

I voli domestici sono assicurati dalle seguenti compagnie:

In treno[modifica]

  • Treni internazionali per Mosca, Kiev.
  • Più treni al giorno per Almaty. Il viaggio dura 12 ore.

In autobus[modifica]

Autobus internazionali per Omsk, Barnaul, Novosibirsk e Tomsk.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

La torre Bayterek, nuovo simbolo di Astana
  • Torre di Bayterek. Il simbolo della nuova Astana è questa torre panoramica che si erge sul viale prospettico di fronte il palazzo presidenziale. Disegnata anch'essa dal britannico Norman Foster su suggerimenti, pare, dello stesso presidente Nazarbayev, è alta 97 m. ed è coronata da una sfera in colore oro di 22 metri di diametro. Ai piani inferiori è stato sistemato un acquario e una galleria d'arte. Dalla terrazza panoramica si può avere uno sguardo d'insieme sul nuovo centro direzionale. La torre e la sfera sulla sua sommità simboleggiano la leggenda di un uccello magico di nome Samruk che deponeva le sue uova su alberi al di fuori della portata degli esseri umani. Le uova contenevano tutti i desideri umani e le risposte sul loro futuro.
  • Palazzo della Pace e della Concordia. Appena completato nel 2006, questo edificio piramidale in vetro e granito, progettato dall'architetto britannico Norman Foster, ha destato l'attenzione dei media internazionali, divenendo uno dei nuovi simboli di Astana. Molti hanno fatto notare le rassomiglianze con la Piramide Caio Cestio a Roma. Sorge su una collina artificiale al cui interno è stato ricavato il teatro dell'opera di Astana. L'edificio è destinato ad accogliere i convegni internazionali di diversi capi religiosi. I suoi 25 piani ospitano il Museo della Cultura Nazionale, una sala di concerti, una biblioteca, un centro di ricerca su temi religiosi e una mostra permanente. La sala ove avvengono gli incontri triennali di capi religiosi occupa la cuspide della piramide.
La sede della KazMunayGas
  • Palazzo KazMunayGas. Imponente palazzo, sede della potente compagnia di stato KazMunayGas che presiede allo sfruttamento dei ricchi giacimenti di petrolio e di gas naturale del paese. Il complesso è costituito da due ali unite da un grandioso arco alla fine del viale prospettico che ha inizio dal palazzo presidenziale.
  • Padiglione Khan Shatyry. Progettato sempre da Norman Foster che in questo caso si è inspirato ai giardini pensili dell'antica Babilonia. Quattro terrazze per una estensione totale di tre ettari ospiteranno frutteti ed aranceti, oltre a piante esotiche provenienti dai quattro angoli del mondo. Il palazzo sarà a forma di vela alta 100 m. In cima sarà sistemata la piattaforma panoramica. I piani inferiori ospiteranno un centro commerciale , 6 sale cinematografiche e centri di fitness.
  • Auditorium di Stato. Con una capacità di 3,500 posti, è uno dei più grandi auditorium del mondo. L'opera è stata progettata dall'architetto italiano Manfredi Nicoletti.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

  • 1 Teatro dell'Opera. Con una capacità di ca. 1500 posti, la sua acustica è molto apprezzata in tutto il mondo. Il progetto acustico e scenotecnico sono stati curati da Enrico Moretti e Maria Cairoli.


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Parco nazionale Burabay
  • Parco nazionale Burabay (200 km a nord di Astana) — Comprende il lago omonimo circondato da strane formazioni rocciose e foreste. È un posto di villeggiatura e i pochi alberghi locali sono sempre pieni.



Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).