Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Baku
Bakı
Veduta del lungomare di Baku
Stemma e Bandiera
Baku - Stemma
Baku - Bandiera
Stato
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Posizione
Mappa dell'Azerbaigian
Baku
Baku
Sito istituzionale

Baku (Bakı in azeri) è la capitale dell'Azerbaigian.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Baku è la città più grande del Caucaso e si trova sulla costa del Mar Caspio, affacciato su un golfo formato dalla penisola di Absheron. La zona a sud di Baku, nota come Golestan, è piuttosto arida, cosparsa di numerosi vulcani di fango e laghi salati.

Quando andare[modifica]

In epoca sovietica Baku era una apprezzata meta di vacanze. L'estate è molto lunga e anche molto umida. Da maggio le temperature salgono costantemente fino a raggiungere i 31° a fine luglio per poi scendere di nuovo. Gli inverni sono freddi e spesso vi soffiano impetuosi venti siberiani noti come "Khazri" che fanno scendere ulteriormente la temperatura. La neve comunque è un fenomeno raro a Baku.

Baku ha un clima semi-arido temperato-continentale. La precipitazione media annuale è di circa 239 mm. In alcuni anni cade molta neve e si verificano leggeri accumuli di neve quasi ogni inverno. Le precipitazioni sono rare in estate. Tuttavia, le escursioni termiche stagionali sono inferiori rispetto a molte regioni continentali a questa latitudine (circa 40 gradi a nord) a causa della presenza del Mar Caspio. Baku è molto ventilata per la maggior parte dell'anno.

Cultura e tradizioni[modifica]

Sorrisi[modifica]

Gli abitanti di Baku sono persone molto cortesi ma estremamente riservati. Possono a volte sembrare troppo seri o addirittura rudi ma è soltanto parte della loro cultura che fin da piccoli imposta gli atteggiamenti discreti nei luoghi pubblici. In particolare gli Azeri si scambiano i sorrisi soltanto nei casi più informali, il tipico sorriso "all'americana" è estremamente raro qui anche nei negozi e i ristoranti. Se per caso incrociate lo sguardo con un abitante della città non aspettatevi un sorriso e non sorridete perché può essere considerato inappropriato.

Regola di "tre volte"[modifica]

Se volete offrire qualcosa qualcuno e se avete veramente l'intenzione di farlo dovrete insistere per altre 2 volte, altrimenti la persona considererà la vostra offerta come soltanto un gesto di educazione e si rifiuterà ringraziandovi. La stessa cosa vale anche se qualcuno vi offre qualcosa; dovrete aspettare altre 2 tentativi prima di accettare qualsiasi offerta. Se volete davvero rifiutare qualcosa dovete sempre farlo per 3 volte.

Piedi calpestati[modifica]

Se in un luogo affollato qualcuno vi calpesta per caso il piede non spaventatevi se la persona cercherà di prendervi velocemente per il polso. Una brevissima strizzata di polso e soltanto un gesto di scusa e fa parte di una superstizione; così vi liberano dalla loro energia negativa (in Azerbaigian ci si crede che se calpesti i piedi ad uno e non le strizzi il polso lasci alla persona tutta la tua energia negativa).

Scarpe in casa[modifica]

Se siete un ospite a casa di un locale e buona regola di togliersi le scarpe. Generalmente noterete un paio di ciabatte (di solito nuove e ben fatte "per gli ospiti") già entrando nell'abitazione. Se non vedete le ciabatte all'ingresso ed il vostro host dice che potete tenervi le scarpe potete tranquillamente tenerli.

Politica[modifica]

In Azerbaigian vi è un regime politico ibrido che pur non limitando in alcun modo la vita quotidiana dei cittadini tuttavia limita la vita politica del paese. All'incontrario di quanto si può pensare gli abitanti di Baku in generale non sono scontenti del governo e provano rispetto per il presidente e la sua famiglia. Le carenze delle libertà politiche sono in gran parte compensate con il significativo miglioramento delle condizioni di vita e della sicurezza imparagonabili a quelli del soltanto un decade fa. Bisogna anche sottolineare che gli Azeri anche se molto secolarizzati e moderni nel loro stile di vita fanno sempre parte di un grande bacino dei popoli medio orientali che tradizionalmente dimostrano poca interesse nei confronti della politica dedicandosi di più al lavoro, commercio, imprenditoria ed altri attributi della vita quotidiana. In generale gli Azeri descrivono la situazione politica del loro paese come la "Democrazia in maturazione" e pur essendo molto ispirati dai valori Europei non amano i paragoni con le vecchie democrazie dell'Occidente.

Armenia ed Armeni[modifica]

Evitare qualsiasi discorso legato all'Armenia ed Armeni in generale. Generalmente anche gli Azeri evitano di menzionare questo argomento.

Religione[modifica]

Anche se la maggior parte dei suoi abitanti sono di religione musulmana lo stile di vita della città ha poche differenze con qualsiasi città dell'est Europa, pur definendosi in maggior parte di cultura musulmana dimostrano poco interesse nei confronti delle religioni in generale. Per questo motivo qualsiasi domanda sul credo religioso può essere considerata inappropriata o addirittura maleducata.

Come orientarsi[modifica]

Ci sono tre divisioni principali a Baku: la città antica, la città costruita sovietica e la parte più nuova della città.

  • Centro storico (İçəri Şəhər) — Il nucleo storico della città, entrata nell'anno 2000 a far parte della lista UNESCO dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità. Sviluppatasi a partire dall'XI secolo, la città vecchia di Baku si arricchì nel corso dei secoli di notevoli monumenti come il Minareto Synyg Gala e la torre Qız Qalası nel XII secolo, il Caravanserraglio di Multani e i bagni Hajji Gayyib del XV secolo. Vi si dinstinguevano vari rioni come Seyyids riservato al clero e Aghshalvarlilar riservato ai nobili.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli autobus per il trasporto pubblico
Aeroporto Internazionale Heydar Aliyev

L'aeroporto internazionale Heydar Aliyev (IATA: GYD) si trova a 25 km dal centro di Baku. È servito dalle principali compagnie aeree tra cui Aeroflot, Austrian Airlines, Azerbaijan Airlines (AZAL), Buta Airways, Turkish Airlines, Lufthansa e Qatar Airways, e da tutta una serie di compagnie aeree più piccole. L'unica compagnia che offre i collegamenti diretti dall'Italia è l'Azerbaijan Airlines con 2 voli Milano Malpensa-Baku due volte alla settimana. Air Baltic offre anche voli con buoni prezzi da Riga; La compagnia aerea low cost turca Anadolujet offre voli dall'aeroporto Sabiha Gokcen di Istanbul. WizzAir offre un'opzione a basso costo da Budapest a Baku (da 39 € solo andata). L'opzione molto economica che permette visitare anche la vicina Georgia è quella di prendere i voli della Wizzair da Milano Malpensa, Roma Fiumicino, Bologna, Venezia Treviso, Pisa, Napoli verso la città Georgiana di Kutaisi (i prezzi a partire da 9,99 € solo andata) poi prendere da Tbilisi volo fino a Baku con la Buta Airways (a partire da 29 € solo andata).

L'aeroporto di Baku è collegato con la città con un servizio di navetta per il centro città (la piazza della Stazione Ferroviaria e la stazione metro "28 May"). Il percorso è gestito da moderni autobus confortevoli con spazio per le gambe decente e persino un bagno a bordo. Le corse ci sono ogni 30 minuti tra le 6:00 e le 22:00 e ogni 60 minuti di notte. Il biglietto di sola andata costa 1,30 manat (circa 0,70 €) e deve essere acquistato prima di salire sull'autobus. I distributori automatici di biglietti sono disponibili su entrambi i lati delle porte all'uscita dall'aeroporto. Le stesse macchine sono installate in tutte le fermate degli autobus urbani e nelle stazioni della metropolitana e presentano istruzioni in qualche modo basilari (e quindi confuse) in inglese; quindi è meglio acquistare una carta ricaricabile Baki Kart all'aeroporto. La schermata principale sui distributori automatici di biglietti offre due opzioni: acquistare un Baki Kart ricaricabile (in plastica) per 2 manat (circa 1,1 €) e quindi caricare il costo della tariffa (1,30 o più) su di esso o acquistare la carta usa e getta BakiKart Express al costo di 0,20 manat (per un totale di 1,50 manat). La carta di plastica può essere utilizzata per gli autobus e le corse in metropolitana in città quindi è consigliabile acquistare da subito la Baki Kart ricaricabile visto il costo molto contenuto.

L'aeroporto di Baku ha un servizio taxi ufficiale "Baku White Taxi", le corse si possono pagare con i contanti oppure carte di credito. Il prezzo medio di una corsa si gira attorno 20/25 AZN. Si possono utilizzare anche le app Uber oppure Bolt (e quella più diffusa).

In treno[modifica]

Ci sono i collegamenti diretti con i treni notturni da Georgia, Russia e Ucraina su base regolare. Mosca (60 ore) parte tre volte alla settimana, c'è anche un treno una volta alla settimana (la domenica) che parte da San Pietroburgo (70 ore). Altre città con collegamenti meno frequenti includono Novosibirsk (80 ore) e Ekaterinburg (75 ore). Kiev (68 ore) ha un servizio in partenza ogni sabato. Inoltre, in alcune occasioni c'è un treno diretto dalla città bielorussa di Brěst (81 ore) che ferma anche a Minsk (76 ore). C'è un sonno notturno da Tbilisi nella vicina Georgia che parte ogni giorno alle 20:40. Il tempo di percorrenza è di 14 ore (ufficialmente 12:15, ma i ritardi sono comuni a causa del lungo controllo delle frontiere). Ci sono 12 fermate prima di Tbilisi, tra cui Gəncə e Rustavi. Un viaggio in seconda classe (quattro letti per cabina) da Tbilisi ha un costo di circa 51 GEL (14 €), mentre in prima classe (due letti per cabina) costa 97 GEL a persona. L'unico modo per acquistare i biglietti da Tbilisi è alla stazione ferroviaria di Tbilisi, il banco accetta solo contanti. Da Baku verso Tbilisi i biglietti si possono acquistare sul sito delle Ferrovie dell'Azerbaigian.

In autobus[modifica]

Gli autobus collegano Baku con tutte le città del paese con i numerosi collegamenti giornalieri e notturni. Ci sono i collegamenti internazionali regolari con la Georgia, Russia, Iran e Turchia. Una regola pratica comune per le tariffe degli autobus in Azerbaigian sembra essere di circa 1 AZN/h. Esempio: Agstafa è a circa 7/8 ore da Baku e costa circa 8 AZN. Gli orari delle partenze si possono consultare sul sito della Stazione degli Autobus Internazionale di Baku.

Come spostarsi[modifica]

Mappa della metropolitana di Baku


Cosa vedere[modifica]

Palazzo di Shirvanshahs
Torre della Vergine
Museo Statale dell'Arte
Torre della TV
  • Torre della vergine (Qız Qalası). Originariamente sulla riva del mare, ne è oggi separata da un viale e da giardini pubblici. Fu costruita nel XII secolo. Riconosciuta dal 2000. La torre è uno dei simboli della città e compare anche sulle banconote. Al suo interno è stato allestito un museo e un negozio di souvenir.
  • Palazzo di Shirvanshahs (Şirvanşahlar sarayı) (Nella città vecchia), +994 12 492 3893, +994 12 492 1073. Simple icon time.svg Aperto ogni giorno dalle 10:00 alle 17:00. Un caravanserraglio degli inizi del XV secolo, costruito sul luogo di sepoltura di un santo Sufi. Dopo la conquista di Baku da parte dei Safavidi (1501) e la conseguente espulsione dell'ordine dei Sufi, il palazzo cadde in rovina. Nel 1964 fu dichiarato Museo nazionale e posto sotto la protezione del governo. All'interno del complesso si ammirano, oltre l'edificio principale a due piani del 1411, un piccolo padiglione in pietra ottagonale, detto Divankhana e situato all'interno di un cortile porticato su 3 dei suoi lati. Il mausoleo degli scià Shirvan è una costruzione rettangolare coronata da una cupola esagonale. La moschea del palazzo risale al 1411
  • Museo Statale del Tappeto (Azərbaycan Dövlət Xalça Muzeyi), Zarifa Aliyeva. Oltre ad esporre tappeti locali di varie epoche vi sono illustrate tecniche di tessitura tradizionali.
  • Museo Statale dell'Arte (Azərbaycan Dövlət İncəsənət Muzeyi), Niyazi, 9/11. Le collezioni sono ospitate in due palazzi contigui. Vi sono esposte anche opere di artisti italiani (Guercino, Francesco Solimena, Lorenzo Bartolini),
  • Palazzo di Heydar Aliyev (Heydər Əliyev Adına Saray). Noto come Palazzo Lenin in era sovietica, è la sala dei concerti di Baku con una capacità di 2158 posti. Porta il nome del defunto "presidente" dell'Azerbaigian.
  • Torre della TV (Televiziya Qülləsi). Completata nel 1996, la torre della tv è, con i suoi 310 m., la più alta struttura dell'Azerbaigian


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

semifinali dell'Eurovision 2012 al Buta Palace

Locali notturni[modifica]

  • Buta Palace (nella zona dell'aeroporto), +994 12 598 17 67. Sala in stile caravanserraglio dove spesso si esibiscono artisti stranieri. Buta Palace ha accolto le finali di Eurovision 2012
  • Caravan Jazz Club, Aziz Aliyev n° 4. Affermato locale con musica dal vivo ogni sera (21-23)


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

I locali più economici sono situati intorno la stazione ferroviaria e tutti servono piatti o spuntini di cucina azeri.

Prezzi elevati[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Baku offre una vasta gamma di soluzioni per l'alloggio; dai posti letto negli ostelli fino agli hotel lussuosi a 5 stelle. Un alternativa abbastanza comoda ed economica può essere prendere un appartamento. I portali di prenotazione hanno una vastissima scelta sia di hotel che di appartamenti che possiedono di tutte le comodità per alloggiare. Essendo città molto sicura alloggiamento in un appartamento è molto sicuro.

Prezzi modici[modifica]

  • Caspian Hostel, Asef zeynalli 29 / 9 (All'interno della città vecchia), +994 50 377 84 44. Ostello associato alla Hostelling International. (occorre la tessera per soggiornarvi).
  • Tamadon Hostel (Vicino al Caspian Shopping center. Fermata metro di Ganjlik‎), +994 51 901 39 55.
  • Guest House Inn, Azadlig Avenue 16/21 (Città vecchia), +99412 493 41 67. Camere con bagno privato, aria condizionata e accesso alla rete gratis (tramite wi-fi).

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]

Baku è considerata una delle metropoli più sicure della regione e fa parte delle 50 città più sicure al mondo secondo la Economist Intelligence Unit. Specialmente i crimini nei confronti dei turisti e dei stranieri in generale sono estremamente rari poiché le leggi locali sono molto rigide anche nei confronti dei crimini meno gravi. Città e molto ben sorvegliata dalla polizia locale e dalle telecamere ed è sicura a qualsiasi ora del giorno. Tuttavia è utile prestare l'attenzione come in tutte le altre grandi città. Un particolare problema può presentare il traffico abbastanza caotico della città e bisogna stare attenti attraversando le strade. Tuttavia in centro della città quasi tutte le strade hanno dei sottopassi per l'attraversamento delle strade in tutta la sicurezza.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Vulcano di fango nella riserva del Gobustan
  • Zağulba Bağları (Bağlar, Buzovnyneft) — Spiaggia attrezzata a nord della città, tra le più note di Baku.
  • Riserva statale del Gobustan (60 km a sud del centro per la statale "M3") — Istituita nel 1966, il territorio della riserva presenta grotte e anfratti in cui sono state rinvenuti più di 600,000 dipinti rupestri raffiguranti animali, scene di caccia e rituali. Le opere datano da un periodo che va dai 500 anni ai 20,000 anni or sono. La zona è ricca di vulcani di fango che ne costituiscono l'attrazione principale. Appena dopo la riserva sta la spiaggia di Şixov piena d'alberghi, ristoranti e night club.


Altri progetti

  • Collabora a Wikipedia Wikipedia contiene una voce riguardante Baku
  • Collabora a Commons Commons contiene immagini o altri file su Baku
  • Collabora a Wikiquote Wikiquote contiene citazioni di o su Baku
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.