Scarica il file GPX di questo articolo

Oceania > Australia > Isola di Natale

Isola di Natale

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Isola di Natale
Segnale di rallentamento a causa della migrazione del Granchio Rosso
Localizzazione
Isola di Natale - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Isola di Natale - Stemma
Isola di Natale - Bandiera
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Isola di Natale è uno stato politicamente appartenente all'Australia, posizionata nell'Oceano Indiano, nel Sud-est asiatico.

Da sapere[modifica]

Sull'isola è permesso l'accesso completo alla telefonia per e dall'Australia, e anche per il mondo esterno in generale. Sull'isola opera il gestore Telestra 2G GSM Mobile Telephone Service, che non fornisce però dati mobili. Le SIM del gestore sono disponibili in diversi negozi sull'isola e all'ufficio postale.

  • Ufficio postale, +61 8 9164 8495, fax: +61 8 9164 8494, @ cipost@cipost.cx. Fornisce francobolli nel caso in cui si presenti una cartolina da spedire. Inoltre, è disponibile un servizio postale completo e articoli per collezionismo, alcuni servizi bancari, vendita di telefoni cellulari e altri prodotti.

È disponibile un sistema di telefonia pubblica, con cabine sparse sull'aerea dell'isola.

Il servizio internet è fornito tramite un sistema satellitare. A volte, il servizio potrebbe risultare più lento del normale o potrebbe completamente sparire nei periodi di pioggia. Sono disponibili, in diversi hotel e luoghi pubblici servizi di connessione WiFi. Non sono però disponibili dati mobili attraverso il sistema telefonico.

Cenni geografici[modifica]

L'isola ha un altitudine massima di 300 m sopra il livello del mare.

Il bioma preponderante è quello della foresta pluviale tropicale, e l'isola è inoltre circondata da una barriera corallina.

L'isola ha un grandissimo interesse scientifico, siccome la fauna e la flora sono state isolate da ogni contatto umano fino al XX secolo. La specie più iconica di quest'isola è il granchio rosso (Gecarcoidea natalis).

Cenni storici[modifica]

La prima rappresentazione cartografica dell'isola avvenne nel 1666, nonostante fosse già nota ad olandesi e britannici. Il primo sbarco documentato risale al 1688 e venne effettuato da un equipaggio in cerca di acqua e legname.

Nel 2001, il governo australiano, ha concordato di supportare la creazione di una stazione di lancio di missili spaziali sull'isola, ma ora la realizzazione sembra non poter procedere a causa di un taglio di fondi.

Lingue parlate[modifica]

Essendo un territorio australiano, la lingua ufficiale e più comunemente parlata è l'inglese. Sono però presenti dei residenti anziani o adulti che presentano come lingua madre alcuni dialetti cinesi o malesi.

In ogni caso, tutti i cartelli stradali e le insegne sono in lingua inglese.

Cultura e tradizioni[modifica]

Nel 2016 il panorama religioso dell'isola era così ripartito: Islam 19,4%, buddhismo 18,1%, cristianesimo 8,9%, ateismo 15,2%, altre religioni 38,4%.

La nudità non è permessa nelle spiagge, è necessario portare costumi da spiaggia adeguati.

È segno di buona educazione salutare i locali quando questi rivolgono un saluto, anche se si è all'interno di una autovettura


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Parco nazionale dell'Isola di Natale — Una foresta pluviale tropicale che copre il 68% dell'intera superficie dell'isola. All'interno è contenuto un penitenziario.
      Regione industrializzata — La parte di isola dove è presente la capitale e alcune attività industriali

Centri urbani[modifica]

  • Flying Fish Cove — La capitale dell'isola, si trova nella regione nord-orientale ed è inoltre l'insediamento più popoloso. Circa un terzo della popolazione totale dell'isola vive infatti a Flying Fish Cove. Nella città c'è un piccolo porto che serve i turisti con barche a vela e un campo di aviazione alcuni chilometri a sud-est del paese. Alcune mappe la indicano con il nome di The Settlement.


Come arrivare[modifica]

Essendo l'Isola di Natale politicamente annessa all'Australia, le regole di entrata, dogana e quarantena sono le stesse. Essendo la maggior parte dei voli partenti dall'Australia la soluzione più semplice è quella di ottenere un visto per l'Australia ed entrare nel suo territorio. Sfruttare poi i voli regionali per arrivare all'Isola del Natale senza bisogno di possedere 2 visti per entrare in una nazione in cui si è previsto di fare scalo prima di arrivare all'Isola.

Per il visto australiano si veda la relativa sezione nell'articolo sull'Australia.

In aereo[modifica]

Non esistono voli diretti per l'Isola di Natale. L'isola viene raggiunta tramite voli domestici dall'Australia, oppure con altri voli eccezionali provenienti da altre nazioni asiatiche.

1 Aeroporto internazionale dell'Isola di Natale (IATA: XCH). È l'unico aeroporto presente sull'isola.

  • Virgin Australia — Fornisce un servizio di trasporto due volte a settimana passante sia per le Isole Cocos (Keeling) che per l'Isola di Natale. Esistono due tipologie di volo:
    • Partenza da Perth, con scalo alle Isole Keeling, e poi arrivo all'Isola di Natale.
    • Volo diretto da Perth.
  • Malindo Air — La compagnia offre dei voli da e per Kuala Lumpur, prenotabili solo tramite email (enquiry@evercrown.cx) o per via telefonica (+61 439 215 370) ad un operatore associato alla compagnia aerea (Evercrown Air Services).
  • Garuda Indonesia— La compagnia offre voli settimanali da e per Jakarta prenotabili unicamente tramite email (travelexchange@christmasislands.com.au) o per via telefonica (+61 8 9164 7096) ad un operatore associato alla compagnia aerea (Travel Exchange).

In nave[modifica]

Non esistono tratte dirette per l'Isola di Natale. Il porto di Flying Fish Cove è però molto frequentato da diversi yacht ed è fermata di alcune crociere.

Come spostarsi[modifica]

Sull'isola è possibile spostarsi a piedi, in bicicletta o anche facendo escursioni tra le coste dell'isola.

In auto[modifica]

La nazione è tutta collegata con strade asfaltate e si guida a sinistra. Nonostante la presenza di strade, esistono anche strade sterrate utilizzabili per raggiungere posti più isolati dell'isola, come spiagge o località di interesse personale nel parco nazionale.

Sull'isola è possibile noleggiare diversi tipi di macchine, e il servizio è disponibile anche all'aeroporto, nonostante non esista una vera e propria azienda finalizzata al noleggio di veicoli.

The Christmas Island Taxi Service, +61 439 215 644. Simple icon time.svg Mar-Gio 6:30-24:00, Ven-Sab 6:30- 2:00, Dom 7:30-23:00. Offre un servizio di taxi dall'aeroporto alle diverse destinazioni dell'isola. In ogni caso, i locali sono di solito ben felici di dare un passaggio ai visitatori.


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]

Sono diverse le possibili attività da fare sull'isola, molte di queste legate al fascino della natura incontaminata:

Granchio Rosso dell'Isola di Natale. La specie è stata anche introdotta per errore alle Isole Cocos (Keeling)
  • Osservare la famosissima migrazione dell'endemico Granchio Rosso dell'Isola di Natale durante i mesi da dicembre a febbraio
  • Attività di immersione o snorkeling al largo di Flying Fish Cove
  • Osservazione del magnifico squalo-balena
  • Pesca amatoriale da nave noleggiata
  • Pesca da scoglio
  • Speleologia nelle diverse grotte dell'isola. È importante chiedere dei suggerimenti ai locali prima di svolgere qualsiasi attività speleologica. Le grotte sull'isola sono più di 30, ma le più rinomate sono:
    • Grotta di Lost Lake
    • Grotta di Daniel Roux
    • Full Frontal Cave
  • Viaggi su una 4 ruote
  • Giri in Mountain Bike
  • Relax in spiaggia o sulla terrazza di un bar con una bella birra fresca
  • Fare rifornimento di bevande a poco prezzo nei numerosi bar e taverne sparsi sull'isola
  • Tour in automobile per scoprire la storia dell'isola
  • Lunghe passeggiate nel parco Nazionale e nelle spiagge


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.