Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Stati baltici > Lettonia > Regione di Riga > Riga

Riga

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Riga
Rīga
Il lungofiume di Riga con i campanili della cattedrale e della chiesa di San Pietro
Stemma e Bandiera
Riga - Stemma
Riga - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Lettonia
Riga
Riga
Sito del turismo
Sito istituzionale

Riga è la capitale della Lettonia.

Da sapere[modifica]

È la città più grande delle Repubbliche Baltiche e nel 2014 è stata Capitale europea della cultura affiancata alla svedese Umeå.

L'arrivo di linee aeree a basso costo nel 2004, ha determinato un sostanziale incremento dei visitatori stranieri. Nel 2016, Riga ha ricevuto 1.4 milioni di visitatori.

Cenni geografici[modifica]

Riga giace sulla foce del fiume Daugava. La città occupa una superficie di 307,17 km² e nel 2007 contava 722.485 abitanti.

Per quanto la sua popolazione abbia subito un lieve ma costante decremento dal 1991, Riga era ancora al 2019 la maggiore città degli stati baltici. Secondo i dati elaborati dal censimento del 2007, il 42,3% degli abitanti di Riga è costituito da Lettoni. I Russi ammontavano a una percentuale leggermente inferiore. Il rimanente è costituito da Bielorussi, Ucraini, Polacchi.

Cenni storici[modifica]

Statua del vescovo Alberto sulla facciata della cattedrale

Riga fu fondata nell'estate del 1201 e ancora oggi la città celebra i suoi natali intorno ferragosto. Il suo fondatore fu Alberto di Buxhoeveden, un canonico di Brema inviato dallo zio Hartwig, arcivescovo di Brema in Livonia con la missione di evangelizzare le tribù locali. Prima di Alberto erano stati fatti almeno due tentativi di convertire i pagani al cattolicesimo ma entrambi erano andati incontro al fallimento. La missione di Alberto fu invece coronata dal successo anche perché poteva contare sull'appoggio di crociati messi a disposizione dal papa Innocenzo III e da Filippo di Svevia.

Questi fatti sono narrati nelle cronache di Livonia redatte da Enrico di Lettonia (in latino: Henricus de Lettis), un prelato al seguito di Alberto e c'è consenso tra gli storici nell'accettare la veridicità dei testi. Le cronache riferiscono che i livoni furono battezzati in massa nel 1206 insieme al loro sovrano Kaupo, sconfitto dai crociati sul campo di battaglia di Turaida.

Alberto fu nominato vescovo e la città da lui fondata gli fu data in feudo da Filippo di Svevia. Al fine di promuovere la conversione delle altre popolazioni pagane, Alberto istituì nel 1202 una milizia, detta cavalieri portaspada. La proprietà terriera fu divisa tra il vescovo-principe e l'ordine cavalleresco, tenuti entrambi al versamento di tributi al sacro romano impero.

Già sotto il governo di Alberto, Riga iniziò a prosperare grazie soprattutto all'afflusso di mercanti tedeschi. Il vescovo era riuscito a strappare al papa un decreto in cui si stabiliva che tutti i commerci del mar Baltico dovevano passare attraverso il porto di Riga. In forza di questo decreto i mercanti tedeschi furono in grado di espandere i commerci in terre lontane: le loro navi risalivano il corso del fiume Daugava fino al principato di Smolensk e alle città di Vitebsk e Novgorod. Nel 1211 fu istituita la zecca di Riga e fu posta la prima pietra per la posa in opera della cattedrale.

I rapporti tra il vescovo e la nuova borghesia imprenditoriale si incrinarono presto: nel 1221 i mercanti acquisirono il diritto di autogestione e di adottare un proprio statuto. Quattro anni dopo il vescovo dovette piegarsi ulteriormente concedendo loro l'esenzione dalle tasse e il diritto di eleggere magistrati e consiglieri comunali. Alberto spirò nel gennaio del 1229 senza veder soddisfatta la sua aspirazione ad essere promosso arcivescovo.

Antica mappa di Riga

Altri grattacapi gli erano stati procurati dai cavalieri portaspada che di fatto fondarono uno stato indipendente. Per indurli alla sottomissione, il vescovo chiese nel 1218 l'aiuto di re Valdemaro II di Danimarca ma questi fece un voltafaccia stringendo un patto con l'ordine e annettendosi l'Estonia. I cavalieri portaspada andarono incontro a una tremenda sconfitta nella battaglia di Šiauliai combattuta nel 1236 contro lituani e semigalli. Ridotti di numero, entrarono a far parte dell'ordine teutonico, pur mantenendo una certa autonomia e conservando il diritto di eleggere un proprio gran maestro.

Riga riuscì a mantenere il suo status di città libera nell'ambito del sacro romano impero e a sottrarsi alle mire egemoniche dei suoi potenti vicini. Nel 1282 divenne membro della lega anseatica che favoriva ancor di più i commercianti di lingua tedesca a discapito di tutti gli altri. Tuttavia nel 1298 i mercanti tedeschi di Riga furono costretti a venire a patti con il granduca lituano Vytenis e ad accettare una sua guarnigione con il compito di prevenire le continue razzie dei cavalieri dell'ordine teutonico.

La lega anseatica convocò la sua ultima dieta nel 1669 ma il suo astro appariva in declino già dalla fine del XIV secolo a causa di alleanze politiche strette tra i suoi potenti vicini. Riga aveva accettato la riforma protestante nel 1522, mettendo fine al potere degli arcivescovi. Due anni dopo una venerata statua della Madonna all'interno della cattedrale, fu accusata di essere stregata e sottoposta ad un processo singolare: fu messa nelle acque del fiume Daugava per controllarne il peso e siccome apparve in grado di galleggiare, fu fatta a pezzi e poi bruciata sul rogo.

Nel 1621 Riga fu conquistata dal re Gustavo II Adolfo di Svezia durante la guerra contro la confederazione polacco-lituana. Sotto il dominio svedese Riga rimase circa un secolo, dopo di che finì sotto lo zar Pietro il Grande, vittorioso della grande guerra del nord sugli svedesi.

Nonostante avesse perso la sua indipendenza, la città continuò a prosperare sia sotto il dominio svedese che sotto quello russo. Alla fine del XIX era una dei centri più industrialmente avanzati dell'impero degli zar. La lingua franca di Riga fu il tedesco fino al decreto del 1891 che imponeva l'uso del russo. A quel tempo i tedeschi di Riga assommavano al 23,8% dell'intera popolazione contro il 42,9% dei Lettoni e il 16,1% dei russi ma erano i tedeschi a detenere il monopolio del commercio e dell'industria. Nel 1913 la loro percentuale appariva ridotta al 13,5% mentre quella dei lettoni era in ascesa.

I lettoni cominciarono ad aspirare ad una propria indipendenza e i loro sogni si avverarono il 18 novembre 1918 con la proclamazione dell'indipendenza della Lituania e Riga capitale. Fu comunque un breve periodo perché le truppe di Stalin rioccuparono Riga nel giugno del 1940 in forza del patto Ribentropp-Moltov. I sovietici rimasero un anno in Lettonia ma fecero in tempo a distruggere i quadri dirigenziali del paese deportando ufficiali e politici in Siberia.

Come orientarsi[modifica]

La strada principale di Riga si trova nel centro storico.

Quartieri[modifica]

Riga è divisa in 6 distretti amministrativi. Il distretto centrale è quello più interessante. Tutti gli altri non fanno testo se non per qualche attrazione. Sono aree a carattere residenziale caratterizzate da enormi condomini a schiera costruiti nel 2° dopoguerra e non molto piacevoli alla vista.

Wikivoyage It Riga district map.png
      Città vecchia di Riga — È la zona più turistica del distretto centrale, figurante nella lista UNESCO dei patrimoni mondiali. La città vecchia (Vecrīga), affacciata sulla riva destra del fiume Daugava, è ancora circondata dal fossato riempito dalle acque del fiume Daugava e da una serie di parchi sorti dopo l'abbattimento delle antiche mura nel tardo ottocento.
      Centro — Circonda la città vecchia da tre lati ed è famoso per i palazzi art nouveau inseriti anch'essi nella lista UNESCO dei patrimoni mondiali dell'umanità. Costituisce l'espansione di Riga di fine '700 oltre le antiche mura ed è chiamato anche Neustadt (città nuova).
      Quartiere moscovita (Maskavas Forštate) — È il quartiere a sud del centro, separatone dalla stazione centrale e dalle linee ferroviarie, amministrativamente parte della Periferia di Latgale. Il quartiere moscovita è famoso per le sue vecchie case in legno e per le sue chiese ortodosse ma anche per la criminalità che vi serpeggia, soprattutto dopo il calar del sole. Vi era situato il ghetto che fu liquidato al tempo dell'occupazione nazista. Vi è situato il mercato centrale (Centrāltirgus), uno dei più grandi d'Europa e il palazzo dell'Accademia delle Scienze, una reliquia di epoca sovietica.
      Distretto settentrionale (Ziemeļu rajons) — Il distretto che si estende fino alla costa del mar Baltico, composto da quartieri dormitorio. Propri a nord del centro sta il porto passeggeri dove attraccano traghetti e navi da crociera. Andrejsala, il quartiere intorno al porto sembrava destinato ad una certa rivalutazione ma i turisti di passaggio preferiscono ignorarlo.
      Sobborgo di Vidzeme (Vidzemes priekšpilsēta) — La periferia orientale con un paio di attrazioni di primo piano quali il museo dei motori e l'altro, all'aria aperta, dedicato al folclore lettone.
      Pārdaugava — La periferia sulla riva sinistra (occidentale) del fiume (Pārdaugava significa oltre il fiume Daugava), costituita dal distretto di Kurzeme (Kurzemes rajons) e dal sobborgo di Zemgale (Zemgales priekšpilsēta). Sono entrambi quartieri operai con numerosi esempi di edilizia popolare sovietica e dunque poco interessanti per turisti di passaggio. Un'eccezione è costituita dall'isola di Ķīpsala, una zona benestante proprio di fronte alla città vecchia e con un ristretto numero di attrazioni. Al contrario l'isola di Zaķusal, poco più a sud, è un posto non piacevole ma va accennata perché vi si trova la torre della televisione, la più alta d'Europa.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Aeroporto di Riga
  • 1 Aeroporto internazionale di Riga (Starptautiskā lidosta "Rīga". IATA: RIX) (10 km a sud ovest del centro). Il terminal è un edificio a due piani. Al piano superiore stanno i duty free, la farmacia e l'ufficio turistico dove potete acquistare i biglietti elettronici (e-tallons) per il trasporto pubblico o il pass che vi consente, oltre l'uso gratuito dei mezzi pubblici anche sconti per l'ingresso ai musei. Al piano inferiore sta il bancone della balcan taxi.
Al 2019 le linee aeree che operavano allo scalo erano le seguenti:
Per arrivare in centro le scelte sono le seguenti:
  • Autobus della linea 22 e minibus della linea 222 — Eseguono lo stesso percorso con capolinea alla stazione centrale e fermate alla città vecchia.
  • Minibus della linea 241 — Eseguono un percorso più breve con capolinea al parco Esplanade. Sono utili per coloro che hanno scelto un albergo in centro e non nella città vecchia.
  • In taxi — Il servizio più affidabile è quello offerto dalla Balcan taxi le cui vetture sono riconoscibili dal colore verde. Se poi volete essere proprio sicuri di non essere truffati dovete scaricare sul vostro device l'applicazione Bolt (ex Taxify).
Per non rischiare di perdere l'aereo dovrete presentarvi in aeroporto almeno due ore prima della partenza. Quello di Riga è uno scalo che non funziona proprio a puntino e che presenta a volte ritardi e disagi vari cui vanno incontro soprattutto i passeggeri in transito. Aeroporto Internazionale di Riga su Wikipedia Aeroporto Internazionale di Riga (Q505421) su Wikidata

In auto[modifica]

Riga è ben collegata con strade all'Estonia, Lituania, Russia e Bielorussia. Riga si trova sulla Via Baltica a circa 300 km da Tallinn e Vilnius. Parcheggiare nel centro città ha un costo che varia a seconda della distanza dal centro.

In nave[modifica]

Stazione marittima
Il traghetto Romantica al porto di Riga
  • 2 Porto passeggeri, 3a Eksporta. Sulla rotta Stoccolma-Riga operano una volta al dì i traghetti della Tallink Silja. La traversata dura 17 ore.

In treno[modifica]

  • 3 Stazione centrale (Rīgas Centrālā dzelzceļa stacija). Situata a sud della città vecchia, è una stazione che sarà presto rinnovata nell'ambito della realizzazione della ferrovia baltica che integrerà le tre capitali dei paesi baltici alla rete europea dei treni ad alta velocità.
Al momento (anno 2019) le ferrovie lettoni (AS Pasazieru vilciens) provvedono a collegare Riga con la maggior parte delle altre città del paese. C'è la possibilità di prenotare i biglietti sul sito fino a 45 giorni prima ma poi si è costretti a ritirarli presso una stazione ferroviaria. I treni sono senz'altro più comodi degli autobus ma meno utilizzati.
Riga è collegata a Mosca da un treno internazionale notturno a frequenza quotidiana. Parte dalla stazione di Riga alle 16:45. Nel periodo estivo (maggio-settembre) si aggiunge un secondo con partenza alle 18:10.
Altri treni internazionali raggiungono San Pietroburgo, Minsk, Kiev e la non lontana Vilnius. L'uso del treno è sconsigliato non solo per la lentezza dei convogli ma anche perché si è costretti a un cambio di treno alla frontiera non essendo lo scartamento delle rotaie identico a quello dei paesi confinanti.
In particolare Tallinn e Vilnius, apparentemente vicine, richiedono un viaggio in treno di molte ore. Riga Central Station (Q2660080) su Wikidata

In autobus[modifica]

  • 4 Stazione degli autobus extraurbani (Rīgas Starptautiskā Autoosta), Prāgas iela 1 (A fianco della stazione centrale dei treni). Vi fanno capolinea gli autobus della autolinee Ecolines, le più rinomate e le più comode dei paesi baltici. Operano su molte tratte, sia domestiche che internazionali.
Altre autolinee che operano alla stazione sono TOKS (lituane), Lux Express, Kautra (per Kaunas), NORDEKA (per Minsk), ecc. Riga International Coach Terminal (Q4394562) su Wikidata


Come spostarsi[modifica]

La città vecchia si gira a piedi o in bicicletta. Quest'ultimo mezzo va bene anche per visitare i palazzi Art Nouveau di via Elisabetta ed adiacenze. I prezzi sono notevolmente inferiori a quelli di altre città europee. I trasporti pubblici sono efficienti. Riga è una città dai viali molto ampi per cui intasamenti e problemi di traffico non sono frequenti se non nelle ore di punta. Agenzie di noleggio bici sono:

  • 5 Bicycle Rental.lv, Pils iela 14 (Vicino a piazza Duomo), +371 29 133 867. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-18:00. Noleggio bici, segway e tour guidati con entrambi i mezzi.
  • 6 Riga Bike Rent & Tours, Riharda Vāgnera iela 14, +371 224 698 88. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-18:00. Oltre a noleggiare bici, propone tour di gruppo con visite alle principali attrazioni cittadine e relative spiegazioni.

Con mezzi pubblici[modifica]

Mappa dei tram
Al 2018 la rete era costituita da 9 tranvie, 20 filovie e 54 autolinee.
I biglietti si possono acquistare anche dal conducente ma a un prezzo leggermente maggiorato. Dall'agosto del 2009 sono stati introdotti gli "e-tallons", biglietti in taglio di 24 ore ma anche 3, 5 giorni che si vidimano a bordo. Si acquistano nelle rivendite di giornali, nelle edicole o anche alle macchine automatiche poste ai principali capolinea.
Esistono anche minibus gestiti da privati.
Ai visitatori stranieri è proposta la Riga Card che, oltre all'uso illimitato dei mezzi pubblici, da diritto a sconti sul biglietto d'ingresso dei principali musei. Rīgas Satiksme su Wikipedia Rīgas Satiksme (Q2280274) su Wikidata
  • I tram della linea 1 seguono un percorso est-ovest collegando il quartiere di Imanta con quello di Jugla dove si trova il centro commerciale Alfa, il più grande di Riga e ancora più ad est il museo etnografico di Riga.
  • I tram della linea 7 vanno dal quartiere moscovita al porto passeggeri correndo parallelamente alla riva orientale del fiume.
  • I tram della linea 9 seguono un percorso analogo a quello della linea 7 ma più lungo, terminando le loro corse nel Distretto settentrionale.

Esiste infine una linea turistica percorsa da tram d'epoca (Retro) che segue il percorso della linea 11.

In taxi[modifica]

I taxi sono a buon mercato ma i conducenti tendono a non essere onesti con quei visitatori stranieri che mostrano scarsa padronanza della lingua lettone o russa. Uno dei trucchi cui più spesso ricorrono i conducenti è quello di allungare il percorso per gonfiare la tariffa. È raccomandato di pagare la corsa in contanti e mai con la propria carta di credito.


Cosa vedere[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Veduta a nord-est su Vecrīga dalla chiesa di San Pietro

Per i turisti, i quartieri più interessanti sono Vecrīga (la Città Vecchia, dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO) e l'area intorno al vicino Monumento alla Libertà, che fanno da cornice ai principali siti storici di Riga e il centro con la sua fiorente vita notturna. A Vecrīga, i due principali gruppi di siti storici si trovano a pochi isolati l'uno dall'altro: la Piazza del Municipio, che contiene la suggestiva Casa delle teste nere del XIII secolo, il Municipio (costruito nel 2003 come copia dettagliata dell'originale del XVII secolo), la Cattedrale di Riga e la piazza che la circonda. Lì troverete anche importanti musei come il Museo Nazionale di Storia della Lettonia (situato presso il Castello di Riga) e il Museo dell'Occupazione della Lettonia, nonché i resti delle fortificazioni della città di epoca medievale.

Più lontano a Vecrīga si trova il moderno centro di Riga (Centrs). Oltre al già citato Monumento alla Libertà, gli appassionati di architettura accorrono qui per ammirare le case a schiera in stile Art Nouveau splendidamente conservate su Alberta Iela e le altre strade vicine - uno dei gruppi più densi di architettura di quello stile nel mondo - così come ancora più musei, come come il Museo Nazionale d'Arte della Lettonia.

Tuttavia, ci sono luoghi che vale la pena visitare anche al di fuori del centro città. Altri quartieri urbani antichi ben conservati ma che sono relativamente poco visitati dai turisti includono Agenskalns e Tornakalns, proprio sopra il ponte di pietra. Più lontano, le aree residenziali alla periferia della città sono in gran parte costituite da grigi condomini costruiti nello stile tipicamente sovietico. Queste aree sono quasi identiche a quelle di tutta l'Europa orientale. Tuttavia, danno un'idea di come vive la stragrande maggioranza delle persone a Riga e nella zona.

La Riga Card, che costa € 16-26, offre sconti per musei e alcune attrazioni turistiche.

Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

  • Se siete solo di passaggio a Riga e volete dare uno sguardo alla città la vostra migliore opzione sarà quella di noleggiare una bicicletta a uno degli indirizzi sopra riportati. Il tutto si ridurrà a un giro della città vecchia e, se avanza tempo, ai palazzi Art Nouveau del centro. Informatevi prima se le agenzie di noleggio vi permettono di lasciare il vostro bagaglio, altrimenti sarete costretti a servirvi dei depositi della stazione centrale.
  • Molte compagnie private offrono tour organizzati di Riga. Le opzioni includono tour in bici, tour in Segway, pub crawl, tour in autobus hop-on-hop-off, tour a piedi, tour gratuiti e tour incentrati su un certo aspetto di Riga e lontano dal centro storico turistico.
  • La città ha diversi parchi, in particolare intorno al canale cittadino e più a nord in Centrs. Un altro parco interessante è Mežaparks, nel nord della città, con bellissime ville antiche e lo zoo di Riga.
  • È anche possibile fare un giro in barca sul canale, lungo la città vecchia sul fiume Daugava. Il punto di partenza è vicino al Monumento alla Libertà.
  • Riga e i suoi dintorni sono destinazioni popolari per gli sport adrenalinici, i quali possono essere prenotati online, presso la maggior parte degli ostelli e degli hotel o da qualsiasi agente di viaggio locale. Le attività generalmente includono trasferimenti da/per il vostro alloggio e tutti gli accessori necessari. Le attività popolari includono bob, tiro AK-47 (€ 40), bungee jumping da una funivia, voli panoramici, canoa, kayak, go-kart, golf, paintball, drift bike, slitte trainate da cani husky (€ 40), paracadutismo indoor (€ 60) e guidare un fuoristrada 4x4.


Acquisti[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Nel mercato centrale o nelle numerose piccole bancarelle della Città vecchia di Riga potrete trovare souvenir e prodotti dell'artigianato locale tra cui guanti e calze di lana e oggetti in ambra, come ciondoli e collane. Per i souvenir si può contrattare per ottenere prezzi migliori.

Durante il periodo natalizio c'è un piccolo mercatino di Natale nella piazza principale della città vecchia che offre un sacco di piatti della tradizione e vino caldo.

Come in altre città del mondo, è possibile trovare centri commerciali nei sobborghi e lungo le principali arterie principali. Anche se non sono attrazioni in sé, possono tornare utili specialmente se si va in giro in macchina; si possono comprare le cose che servono durante il viaggio, alcune specialità lettoni da portare a casa o fare un pasto veloce.

Come divertirsi[modifica]

Truffe nei bar di Riga

La Lettonia è sede di numerose truffe/estorsioni nei bar, gestite da locali. Una truffa comune, che prende di mira gli uomini, inizia con la conoscenza casuale di una ragazza ti porta in un bar. Ma quando si andrà a pagare anche un semplice drink verrà presentato un conto che può arrivare ad un massimo di € 100. Se non potete pagare in contanti, il bar accetta le carte di credito o potreste essere costretti a prelevare denaro dal loro bancomat. Se lo chiedete, verrà anche presentato un menù con prezzo di € 100 indicato. Se rifiutate di pagare, molto probabilmente la porta di uscita verrà bloccata da un grosso buttafuori. Il trucco per evitare questa truffa è di non entrare in un bar consigliato da qualcuno per strada. Molti di questi sono strip bar o locali in aria di prostituzione. Spesso cambiano nome per sfuggire agli elenchi e continuano a estorcere soldi ai viaggiatori inconsapevoli, quindi siate prudenti quando entrate in un bar o controllate le recensioni online prima di entrare.

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Spettacoli[modifica]

Se siete interessati alla cultura classica, andate all'Opera Nazionale nella Città Vecchia, per godervi l'opera o il balletto o la Koncertzāle Ave Sol un po' più a nord.

Locali notturni[modifica]

Un locale notturno di Riga

Riga è una delle principali destinazioni della vita notturna per turisti e i bar qui sono spesso aperti più tardi rispetto a quelli di altre città europee. In media, i bar di Vecrīga addebiteranno € 2-3 a birra e quelli fuori da Vecrīga addebiteranno € 1,50-2 a birra. Un liquore locale è il balsamo di Riga.

Riga è famosa per la sua vivace vita notturna. Ma c'è una differenza di stile tra i club "russi" e quelli "lettoni".

Dove mangiare[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Ristorante della città con un mulino a vento

Riga, città più vibrante e cosmopolita del Baltico, offre innumerevoli opportunità per degustare sia la cucina locale sia quella internazionale. Il cibo lettone può essere sostanzioso e utilizza molte patate, cavoli, manzo, maiale e pesce. In città troverete una moltitudine di cucine straniere, molto popolari (come nel resto d'Europa) sono i ristoranti giapponesi in cui mangiare sushi.

I quartieri più centrali sono quelli dove si può avere l'imbarazzo della scelta, vista l'alta densità di ristoranti. In quelli più periferici la scelta è più ridotta, ma potrete comunque trovare degli ottimi ristoranti. Ci sono alcune catene di ristoranti locali che hanno diverse sedi aperte nella città:

  • Čili Pica (Uno vicino al Monumento alla Libertà, uno al piano terra del Stockmann mall vicino alla stazione centrale). Pizza abbastanza economica.
  • Fontaine Delisnack, 3 locations inclusa Teātra iela nel quartiere di Vecrīga, +371 67 250 250, @ . Ristoranti aperti 24 ore su 24 con un ampio menu. Questa catena di ristoranti è popolare a tutte le ore del giorno e della notte. Da provare un Cheeseburger a 5€, consegna a domicilio gratuita per ordini superiori di 25€, altrimenti si ha un sovrapprezzo di 3€.


Dove alloggiare[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Alberghi e ostelli in generale offrono WiFi gratuito e molti hanno a disposizione dei propri clienti alcuni computer. Quasi tutti accettano carte di credito.

Non sorprende che la maggior concentrazione di hotel si trovi nella Città vecchia di Riga e nei suoi dintorni. Gli alloggi più economici sono invece situati nella metà orientale della città vecchia e nei dintorni della stazione ferroviaria. Gli hotel di lusso si trovano nel centro storico e nei pressi dell'Esplanade Park nel Quartiere centrale di Riga.

Sicurezza[modifica]

Come le altre due capitali baltiche, Vilnius e Tallinn, Riga non presenta problemi in fatto di sicurezza personale per cui basterà adottare misure preventive di base. La città vecchia di Riga è la zona dove si può passeggiare in assoluta tranquillità anche di notte mentre in centro e nelle aree periferiche è meglio ricorrere a un taxi per i propri sposzamenti notturni. In passato Riga era afflitta da problemi di prostituzione e ancora esistono nella zona del centro locali indirizzati a viaggiatori maschili single che usano il vecchio trucco delle ragazze che avvicinano i clienti ordinando bevande che gonfiano il conto. Il fenomeno della prostituzione si è comunque molto attutito con l'uscita del paese dalla crisi economica.

Molti lettoni affermano che i quartieri di lingua russa sono afflitti da criminalità e violenza. Sebbene tali affermazioni nascondano una qualche esagerazione dovuta ai rapporti non propriamente cordiali tra le due comunità, si dovrebbe evitare di circolare a piedi nelle zone russe dopo il tramonto. In particolare il quartiere moscovita appare deserto dopo la chiusura del mercato e non invoglia a passeggiare.

Ambasciate[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

La città di Riga è dotata di rete Wi-Fi con più di 2000 hot spots dove tutti possono connettersi gratis se in possesso di dispositivo adatto.


Nei dintorni[modifica]

Grotta di Gūtmaņa a Sigulda
Palazzo di Rundāle
  • 9 Jūrmala — Disposta su un arenile che si allunga per ben 20 km sul mar Baltico, Jūrmala è il lido di Riga.
  • 10 Sigulda — Pittoresca cittadina di 16.000 abitanti, Sigulda vanta un castello del 1878 in stile neogotico ove ogni anno si svolge un festival di opera lirica. Bagna la città il fiume Gauja, la cui valle, ricoperta da boschi, costituisce un parco nazionale, costellato di romantiche rovine di castelli e con una grotta (Gūtmaņa ala) scavata dalle acque del fiume stesso che, oltre ad avere effetti curativi per la pelle, contribuiscono, secondo tradizione, a cementare le unioni degli innamorati che vi si bagnano.
  • 11 Cēsis — Graziosa cittadina a 30 km da Sigulda, Cēsis vanta un castello del XIII secolo appartenuto ai cavalieri portaspada e in seguito all'ordine teutonico.
  • 12 Daugavpils — Storica città in prossimità del confine con Lituania e Bielorussia, Daugavpils fu una roccaforte dei cavalieri teutonici. Distrutta durante la seconda guerra mondiale, conserva ancora una magnifica cattedrale gotica.
  • 13 Rundāle — Vanta un magnifico palazzo barocco dove ogni anno, a giugno si svolge un festival di musica antica.

Informazioni utili[modifica]

  • Ufficio Turistico, Rātslaukums 6, +371 6703 7900, @ . Simple icon time.svg 10:00-18:00. L'ufficio turistico, offre visite guidate e opuscoli gratuiti, completi di descrizioni dettagliate di molti edifici, per passeggiate indipendenti. Queste passeggiate coprono il centro storico, i vicini luoghi d'interesse del centro città e il quartiere dell'Art Nouveau. È facile percorrere ognuno di questi in circa un'ora, o soffermarsi e trovare ogni dettaglio nell'opuscolo. In assenza di segnali o targhe in giro per la città, l'opuscolo offre una panoramica di ciò che state vedendo.


Altri progetti

3-4 star.svg Guida: l'articolo rispetta le caratteristiche di un articolo usabile ma in più contiene molte informazioni e consente senza problemi una visita alla città. L'articolo contiene un adeguato numero di immagini, un discreto numero di listing. Non sono presenti errori di stile.