Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Caucaso

Caucaso

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Caucaso
Veduta del monastero di Khor Virap in Armenia e nello sfondo il monte Ararat in Turchia
Stato

Il Caucaso è una regione situata tra mar Nero e mar Caspio.

Da sapere[modifica]

L'omonima catena montuosa è normalmente considerata linea di confine fra i continenti europeo e asiatico. Geograficamente è considerata parte dell'Asia occidentale ma da un punto di vista culturale le nazioni della regione (tutte ex repubbliche sovietiche) fanno parte dell'Europa orientale.

Si è soliti distinguere la Transcaucasia dalla Ciscaucasia. La prima si estende sul versante meridionale della catena. La 2^ sul versante settentrionale

Cenni geografici[modifica]

È possibile suddividere il Caucaso in due macroregioni: il Caucaso Settentrionale, i cui confini meridionali sono costituiti dalla catena del Grande Caucaso, catena montuosa lunga 1.200 km che è fra le più alte del mondo (Monte Elbrus 5.642 m s.l.m.), fra Mar Nero e Mar Caspio, ed il Piccolo Caucaso. Appartiene all'era terziaria (come le Alpi) e ha circa 25 milioni di anni (era Oligocene).


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Abcasia — La reputazione di questa regione è quella di un'area di balneazione sul mar Nero che è stata ricostruita dopo la guerra del 2008.
      Armenia — Un'antica e millenaria civiltà collocata nel mezzo di un aspro panorama montano e remoti canyon. Ospita incredibili siti classificati come patrimoni dell'umanità, monasteri dimenticati e vanta una meravigliosa, tranquilla e amichevole cultura.
      Azerbaigian — Il più ricco stato del Caucaso, la sua capitale sguazza nel benessere derivante dal petrolio e da affari internazionali, vecchi e splendidi palazzi degli Shirvanshah a Baku e Şəki (o Shaki), templi di fuoco dello Zoroastrismo, panorami brulli con petrolio e sale sparsi in superficie, ed escursioni di alto livello nelle rigogliose e imponenti foreste che impreziosiscono le catene montuose a nord e a sud.
      Georgia — Il rigoglioso cuore verde del Caucaso, con una favolosa cucina e cultura, paesaggi incredibilmente diversi, e un'eccezionale ricchezza di antiche chiese, cattedrali, monasteri e città delle caverne.
      Repubblica dell'Artsakh — Una fetta del territorio montano dell'Azerbaigian con etnia armena autoproclamatasi indipendente nel 1994.
      Ossezia del Sud — Coinvolta nella stessa guerra dell'Abcasia, ma quest'area montana deve ancora raggiungere lo stesso un livello di stabilità. Rimane tutt'oggi un'area remota e accessibile dal territorio russo solo ai più determinati.
      Ciscaucasia russa — Comprende le repubbliche di Adighezia, Karačaj-Circassia, Cabardino-Balcaria, Ossezia Settentrionale-Alania, Inguscezia, Cecenia e Daghestan. Largamente inaccessibile dagli stati indipendenti della Transcaucasia, questa bellissima regione di straordinarie montagne e di torrenti montani, cibi deliziosi, formidabili villaggi montani costruiti in pietra, ospitalità leggendaria e un'apparentemente infinito ciclo di violenza.

Centri urbani[modifica]


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.