Scarica il file GPX di questo articolo

Abcasia

Da Wikivoyage.
Europa > Caucaso > Abcasia
Abcasia
Vista di Gagra dal Mar Nero
Localizzazione
Abcasia - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Abcasia - Stemma
Abcasia - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
Fuso orario
Sito web

Abcasia (Аҧсны/Aphsny, georgiano: აფხაზეთი/Apkhazeti, russo: Абха́зия/Abchazija) è uno Stato del Caucaso.

Da sapere[modifica]

L'Abcasia è una repubblica del Caucaso autoproclamatasi indipendente nel 1994. E' riconosciuta da alcune nazioni membri dell'ONU tra le quali Russia, Venezuela, Nicaragua, Nauru, Vanuatu, Tuvalu ed alcuni stati non membri come Ossezia del Sud, Transinistria e Repubblica del Nagorno Karabakh. Lo stato è situato sulla costa orientale del Mar Nero, delimitato a nord-ovest dal fiume Psou, vicino alla città di Sochi, e ad est con la Georgia dal fiume Inguri, con la catena del Grande Caucaso a nord. Il clima temperato-subtropicale in pianura e collina, i ghiacci perenni e i laghi glaciali delle montagne, le spiagge, le grotte, l'eredità architettonica e religiosa rendono l'Abcasia un luogo poliedrico e molto suggestivo, incontaminato e interessante.

Cenni storici[modifica]

Dopo la guerra con la Georgia nel 1992-1993, l'Abcasia è sopravvissuta nonostante un embargo lunghissimo e le restrizioni imposte dalla Georgia. Pur avendo la maggior parte delle infrastrutture distrutte, l'Abcasia è riuscita a riqualificare i suoi pilastri economici principali che sono il turismo e l'agricoltura. Anche se sono stati fatti molti sforzi e se ne continuano a fare per riabilitare il territorio dopo la guerra con la Georgia, in tutto il territorio è visibile la distruzione e la violenza del conflitto, l'abbandono e la decadenza dello spopolamento. Il conflitto irrisolto con la Georgia è un peso per lo sviluppo futuro del territorio. Il suo status di stato indipendente è riconosciuto a livello internazionale solo da Nauru, Nicaragua, Russia, Tuvalu, Vanuatu e Venezuela. L'Abcasia dipende molto dal sostegno e dalla moneta russa e si trova in una situazione simile a quelle di Ossezia e Cossovo. Da una prospettiva di viaggio comunque è a tutti gli effetti un territorio indipendente.

Lingue parlate[modifica]

L'abcaso, appartenente alla famiglia linguistica degli idiomi caucasici nord-occidentale. Ci sono due lingue ufficiali: l'abcaso e il russo, ma anche l'armeno è diffuso. Il georgiano invece non è più parlato da nessuno. Il russo è la lingua più conveniente per la comunicazione interculturale in quanto l'Abcasia è uno stato multietnico. L'abcaso si prevede che venga diffuso fra le giovani generazioni post-indipendetiste entro vent'anni attraverso il nuovo apparato scolastico. Il governo di Sukhumi, tuttavia, intende imporre per legge la conoscenza dell'abcaso per rivestire incarichi pubblici a partire dal 2015. L'inglese come lingua internazionale può essere usato soprattutto in città, dove è più facile trovare persone in grado di parlarlo, almeno per conversazioni basilari.


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Abcasia — Data la sua piccola estensione, l'Abcasia può essere considerata come un'unica inscindibile regione.

Centri urbani[modifica]

  • Sukhumi (o Suhumi o Acvia) — Città capitale. I segni della guerra sono pesantissimi. Il parlamento abcaso è un monumento alla guerra, privo di finestre e con i muri segnati dalle vampate di fuoco, appiccato nel 1993 dai georgiani. Le zone di edilizia sovietica sono un esempio di squallore e abbandono. Tuttavia la città conserva ancora un prestigioso orto botanico, un teatro lirico, banche e alberghi e il centro, con i suoi edifici storici in parte abbandonati, in parte lesionati, in parte già restaurati, ha un fascino particolare.
  • Dranda — Sede dell'aeroporto Sukhumi-Dranda, nella frazione di Babusciara. Nell'abitato si trova anche una delle più antiche chiese ortodosse d'Abcasia.
  • Gacripsia — Città di confine con Adler (Russia) e sede dell'unica dogana attraversabile per l'ingresso in Abcasia. A meno che non arriviate via mare, passerete di qui. Un altro nome con cui è conosciuta la città è il nome sovietico Lindzava, in onore di un militare dell'URSS, ma il nome attuale è tornato ad essere quello abcaso.
  • Gagra — Città turistica più importante del Paese, sede storica di attività balneari, locande, alberghi e maestose residenze estive. Alcune di queste, parliamo di palazzi neoclassici molto imponenti, giacciono aperti alle intemperie e ai curiosi, e nei loro interni spogli si trovano solo più calcinacci e polvere. L'indipendenza dell'Abcasia è partita con l'espugnazione di Gagra, dove dal 1° al 6 ottobre 1992 è avvenuta la battaglia di Gagra, durante cui è stata deportata e sterminata la popolazione locale georgiana.
  • Gali — È la città più vicina alla Georgia ed è quella che più di tutte ha subito distruzione, morte e abbandono. La pulizia etnica a Gali è stata molto dura e la popolazione è aumentata e diminuita improvvisamente nel corso degli anni in base a dove si spostava il fronte di guerra. Attualmente è presidio militare. La popolazione è pochissima e il territorio è disseminato di mine. E' assolutamente da evitare.
  • Gudauta — Terza città del paese dopo Sukhumi e Gagra. L'economia è principalmente agricola e balneare. È la città con la più alta presenza etnica di Abcasi in percentuale.
  • Gulripsia — Città 12 chilometri a sud est di Sukhumi, Gulripsia è una città in forte decadenza. Il massimo splendore della città è stato raggiunto nel primo 900, quando si era affermata come centro turistico e sanitario. Qui c'erano infatti quattro sanatori immersi in un immenso parco di piante subtropicali. Attualmente nessun sanatorio è più in funzione e si trovano allo stato di ruderi.
  • Nuovo Afon — Località fra le più famose d'Abcasia per la splendida Basilica ortodossa eretta su un colle che la domina dall'alto.
  • Ocamcira — Una cittadina 40 chilometri a sud-est di Sukhumi sulle coste del Mar Nero, ha subito forti danni dalla guerra.
  • Pezonda — Località turistica vicino a Gagra, la preferita dal presidente sovietico Chruščёv. Vi si trova la seconda più famosa cattedrale d'Abcasia, dedicata a Sant'Andrea e risalente al X secolo. Ci sono numerosi alberghi e servizi per i turisti. Gli alberghi più famosi d'Abcasia sono a Pezonda, si tratta di una serie di torri equidistanti lungo la costa, affacciate sul mare e con alle spalle il bosco. Sono quasi del tutto ristrutturati e vengono invasi ogni anno da turisti russi.
  • Quarzalia — Unica città di dimensioni rilevanti situata in montagna e non in pianura o sul mare.

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

Ci sono due valichi di confine (KPP) aperti ed attraversabili a piedi, quello di Psou - Adler con la Russia e quello di Inguri con la Georgia. Un valico marittimo è stato aperto presso Gagra nel 2011.

L'ingresso e l'uscita dallo stesso valico di confine non presenta alcun problema né per le autorità abcase né per quelle russe o georgiane.

Tuttavia è necessaria particolare attenzione nel caso si voglia transitare dall'Abcasia dalla Russia verso la Georgia o viceversa, utilizzando due valichi di confine diversi. In teoria anche l'ingresso e l'uscita da Psou sarebbe illegale per le autorità georgiane, ma non essendo timbrato il passaporto a Psou, è praticamente impossibile che venga contestato l'ingresso illegale durante un futuro viaggio in Georgia.

Nel caso di transito dalla Russia alla Georgia tramite l'Abcasia attraverso Psou-Inguri, i turisti, una volta valicato il confine con la Georgia, secondo le cosiddetta legge sui territori occupati, possono essere perseguiti civilmente e penalmente dalle autorità georgiane in quanto l'ingresso da Psou viene considerato un ingresso illegale in territorio georgiano, salvo l'eventuale permesso (difficilmente ottenibile) da parte delle autorità georgiane.

Il transito in direzione inversa, dalla Georgia alla Russia tramite l'Abcasia attraverso Inguri-Psou, sebbene non sia considerato lecito dalle autorità georgiane, è invece tecnicamente possibile, con alcune avvertenze. Una volta usciti dal territorio georgiano, non sarà più possibile farvi ritorno almeno nell'immediato futuro, in quanto attraversando il confine di Inguri non viene lasciata traccia nei sistemi doganali georgiani e al prossimo ingresso in territorio georgiano potreste venire arrestati per soggiorno illegale (oltre i 90 giorni) o per uscita illegale dal territorio georgiano (nel caso in cui venga apposto il timbro di ingresso in Russia al valico di Psou-Adler).

È praticamente impossibile accedere in Abcasia altrove lungo il confine, in quanto è sorvegliato da guardie di frontiera russe, che detengono chiunque tenti di attraversare.

Riassumendo:

  • Russia-Abcasia-Russia via Psou - Sì
  • Georgia-Abcasia-Georgia via Inguri - Sì
  • Russia-Abcasia-Georgia via Psou-Inguri - No, salvo autorizzazione georgiana
  • Georgia-Abcasia-Russia via Inguri-Psou - Sì, ma è vietato tornare in Georgia

Se si attraversa il confine a piedi, preparatevi per lunghe attese d'estate (2-3 ore non sono insolite) e portatevi abbastanza acqua. Frequenti linee di autobus e marshrutka partono dal parcheggio successivo alla dogana di Gacripsia.

Requisiti d'ingresso[modifica]

Ci sono tre tipi di visti per l'Abcasia: singola entrata, multi entrata e visto di transito. I turisti che entrano in Abcasia devono compilare e inviare un modulo di richiesta di visto direttamente al Ministero degli Affari Esteri dell'Abcasia. Un visto di ingresso russo è obbligatorio per i non-russi che devono entrare e uscire dall'Abcasia passando in territorio russo. Per ulteriori informazioni sulla richiesta del visto, visita questo sito. I cittadini della comunità degli Stati Indipendenti (CSI) ed i cittadini del Nicaragua non hanno bisogno di visto per entrare in Abcasia.

  • Al ricevimento dei documenti debitamente presentati, il servizio consolare di solito ha bisogno di 5 giorni lavorativi per elaborare la richiesta. Appena la lettera è pronta il richiedente sarà contattato dal funzionario consolare e questa gli verrà inviata via fax o posta elettronica. La Lettera permesso di ingresso serve solo come un permesso di ingresso in Abcasia.
  • Dopo l'ingresso nella Repubblica di Abcasia è necessario rivolgersi al Dipartimento consolare del Ministero degli Affari esteri d'Abcasia per ottenere il visto che servirà come documento di permesso di uscita.
  • Se ci sono delle informazioni mancanti o il modulo non è completato, il servizio consolare non garantisce che il visto sarà concesso.

Si prega di notare che una volta presso il Ministero degli Esteri a Sukhumi è necessario pagare la tassa per il visto (20$) alla Sberbank che si trova un po' nascosta nei pressi del Jolka Tzentralnaya. C'è un piccolo segno, da non confondere con la banca russa con lo stesso nome. Il personale è disponibile - ci si potrebbe anche andare prima, pagare la tassa e andare quindi al Ministero, invece di andare avanti e indietro. Per chi va in Abcasia passando per la Russia, il permesso di transito, il permesso di entrata doppia o il permesso per ingressi multipli da parte delle autorità russe sono necessari per avere diritto a rientrare nella Federazione Russa dopo aver visitato l'Abcasia. Le guardie russe non timbrano il passaporto sul confine con l'Abcasia e a volte possono porre domande se il visto di doppio passaggio è già stato convalidato completamente, per questo onde evitare fraintendimenti è bene conservare il visto abcaso o qualsiasi altro documento che provi la durata del vostro soggiorno ecc.

In aereo[modifica]

Lo spazio aereo dell'Abcasia è attraversato da tre linee aeree internazionali, ma a causa del conflitto con la Georgia ci sono dei limiti di capacità nel suo utilizzo. L'Aeroporto Sukhumi-Dranda (IATA: SUI) è rinomato come uno dei più tecnicamente avanzati nel territorio dei paesi CSI grazie ai suoi servizi. L'aeroporto non è ancora operativo anche se il governo ha interesse a lanciare voli nel prossimo futuro ma per ora svolge solo voli per un villaggio sperduto e voli dell'Osservatore Missioni Nazioni Unite.Lo spazio aereo abcaso è controllato principalmente dall'Aeronautica russa, ma anche dalla neonata Aeronautica abcasa, e gli aeromobili non autorizzati che vi entrano, soprattutto se provenienti dalla Georgia, potrebbero essere abbattuti.

In nave[modifica]

Un servizio stagionale giornaliero in barca (in servizio dal 10 giugno al 1 ottobre) è stato introdotto nel 2011 collegando Gagra e Sochi, dove è possibile entrare in Abcasia in possesso di un nullaosta al passaggio di frontiera come se si passasse per la dogana sul fiume Psou via terra. La barca parte alle 9 da Sochi (imbarco alle 8) e arriva alle 10:30. Nella direzione opposta, si parte da Gagra alle 19:00 (imbarco alle 18:00), un biglietto di sola andata costa 500 rubli (12 €), che a Sochi deve essere acquistato almeno un giorno prima della partenza; per il viaggio di ritorno però, può essere acquistato a bordo. Dal porto di Gagra a soli 100 metri lungo la strada principale si può prendere un autobus per procedere verso est. L'Abcasia è in parte sotto un blocco navale da parte della Guardia Costiera della Georgia e le sue acque sono pattugliate dalla Guardia Costiera di frontiera russe. Se siete sorpresi dai georgiani, potrebbero indagare eventuali coinvolgimenti in attività economiche in Abcasia, perseguibili con la reclusione e una pesante sanzione.

In treno[modifica]

Ci sono dei Marshrutka (treni) che conducono al lato russo del confine partendo da davanti la stazione ferroviaria di Adler. I treni suburbani (Elektritschkas) partono due volte al giorno da Adler, ma viaggiano al massimo fino a Gagra. Inoltre d'estate c'è un treno da Mosca ad Sukhumi d'estate, sebbene sembra non apparire sugli orari russi. Parte da Adler alle 8 del mattino e ritorna da Sukhumi alle 2 del pomeriggio.

In autobus[modifica]

Degli autobus collegano Sukhumi a Sochi e Rostov sul Don, almeno d'estate.

Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

I visitatori possono anche usare i taxi per i viaggi all'interno del paese. Molte compagnie di taxi offrono tariffe speciali per visitare la città. C'è un certo numero di agenzie di viaggi che fornisce escursioni in montagna con fuoristrada.

In autobus[modifica]

Ci sono autobus frequenti e marshrutka lungo la strada costiera tra Psou e Sukhumi. Troverete un calendario dettagliato degli autobus alla stazione degli autobus Sukhumi (di fronte alla stazione ferroviaria). Treni suburbani corrono due volte al giorno da Gagra a Psou proseguendo per Adler.

Cosa vedere[modifica]

Una meta interessante per i viaggiatori è Nuova Afonia (Новый Афон), una cattedrale cristiana ortodossa, che si trova a 20 minuti di auto da Sukhumi. E' famosa non solo come cattedrale e testimonianza viva del cristianesimo, ma anche come grotta, dove ci sono 7-8 cavità immense con migliaia di splendide stalagmiti e stalattiti. Un treno speciale porta in profondità. Ci sono anche luoghi storici come il villaggio di Moqua con la sua bella cattedrale, e la Chiesa ILOR vicino a Ocamcira.

Un'altra attrazione è il lago Ritsa, in alta montagna a circa 1 ora di auto dalla strada principale M-27. Dall'altra parte del lago rispetto alla strada principale si può trovare la colonia montana estiva "Dacia di Stalin". La via più breve per raggiungerla è in barca, ma l'accesso è possibile anche in macchina (5 km). La colonia è aperta per i turisti in alta stagione. Più in alto si trova il lago Msui, un po' fuori dai sentieri battuti; alcune agenzie di viaggio offrono escursioni. Con voli settimanali locali dall'aeroporto di Sukhumi si può raggiungere il remoto villaggio di Pskhu, dove i turisti possono godere di una fantastica vista sulle montagne e gustare prodotti tipici locali come miele e carne.

Le città di Gagra e Pitsunda sono le più popolari destinazioni turistiche, offrendo una vasta gamma di attività per una vacanza.

Cosa fare[modifica]

L'Abcasia offre una vasta gamma di attività come l'ecoturismo, il turismo gastronomico, sport estremi, escursioni in montagna e snowboard, immersioni, parapendio, caccia, turismo culturale e religioso. Queste sono cose che un turista deve aver fatto prima di lasciare l'Abcasia:

  • Visita del Teatro Lirico Abcaso, del Giardino Botanico e del Parco delle scimmie a Sukhumi.
  • Cena presso il famoso ristorante "Gagripsh" a Gagra.
  • Gita in barca da Gagra a Sukhumi.
  • Visita della piccola grotta di San Simone il Cananeo.
  • Visita del villaggio di Kaman vicino a Sukhumi.
  • Visita del villaggio di Lykhny con le sue chiese storiche e il mausoleo dei Re abcasi.


Valuta e acquisti[modifica]

La valuta nazionale è il Rublo (RUB). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

A causa delle sanzioni economiche, le carte di credito non sono accettate in Abcasia. Dollari e Euro sono accettati negli uffici di cambio ufficiali che possono essere facilmente trovati nelle zone più turistiche. A volte, i visitatori possono pagare con dollari e euro direttamente, anche se a un tasso inferiore.

A tavola[modifica]

Da provare i piatti locali abcasi "Akud" (salsa di fagioli) e "Abista" (zuppa di granoturco e formaggio) e una varietà di verdure e carne fresca, per lo più piatti piccanti.

Bevande[modifica]

I vini locali sono assolutamente da provare; Apsny, Ashta, Buque, Dioskuria (antico nome greco di Sukhumi), Gumsta, Lykhni, Psou e Radeda.

Infrastrutture turistiche[modifica]


Eventi e feste[modifica]


Sicurezza[modifica]

In passato l'Abcasia è stata vittima di un confronto militare fra le forze armate georgiane e l'esercito russo in supporto ai gruppi indipendentisti locali. Per il turista comune il paese è relativamente sicuro, ma dovete evitare assolutamente di avvicinarvi ai confini con la Georgia. Alcuni campi minati minori non registrati sono segnalati vicino al confine, questo dovrebbe essere un motivo in più per eliminarlo completamente dalla vostra lista di viaggio. Ricordate che l'Abcasia è, secondo il diritto internazionale, ancora una parte della Georgia. Ulteriori scontri militari sono improbabili, ma dovete seguire attentamente notiziari internazionali e indipendenti nel caso in cui la situazione cambi. Ai viaggiatori che hanno visitato l'Abcasia e intendono visitare la Georgia può essere messo in discussione o negato l'ingresso in Georgia o nel peggiore dei casi possono essere imprigionati dagli ufficiali dell'immigrazione georgiani, perché l'ingresso in Abcasia è visto come un'immigrazione clandestina.

Le precauzioni di base per i viaggiatori sono quelle raccomandate in tutte le destinazioni turistiche:

  • Controllate borsa o portafoglio in luoghi pubblici (autobus, treni, riunioni). Mantenete la vostra auto chiusa senza oggetti di valore in vista e non lasciate oggetti di valore quali macchine fotografiche, gioielli o cellulari in spiaggia quando si va a fare una nuotata.
  • Se il vostro cellulare viene rubato, la compagnia di telefonia locale può aiutare a monitorare il telefono e in molti casi lo si ritrova se rivenduto in Abcasia
  • Non esitate a denunciare i reati alla polizia locale. Se denunciate un furto, la gente è generalmente disponibile.


Situazione sanitaria[modifica]


Rispettare le usanze[modifica]

In Abcasia, essendo un paese tradizionalista e conservatore, è consigliato indossare abiti decenti a tutte le ore. Abiti che espongono troppo la pelle vi daranno una brutta immagine fra la gente del posto, minore disponibilità e più distacco.

Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti

Asia
AsiaContour coloured.svg Afghanistan · Arabia Saudita · Armenia · Azerbaigian · Bahrain · Bangladesh · Bhutan · Birmania · Brunei · Cambogia · Cina · Corea del Nord · Corea del Sud · Emirati Arabi Uniti · Filippine · Georgia · Giappone · Giordania · India · Indonesia · Iran · Iraq · Israele · Kazakistan · Kirghizistan · Kuwait · Laos · Libano · Maldive · Malesia · Mongolia · Nepal · Oman · Pakistan · Qatar · Russia · Singapore · Siria · Sri Lanka · Stato di Palestina · Tagikistan · Taiwan · Thailandia · Timor Est · Turchia · Turkmenistan · Uzbekistan · Vietnam · Yemen