Scarica il file GPX di questo articolo

Corea del Sud

Da Wikivoyage.
Asia > Estremo Oriente > Corea del Sud
Corea del Sud
Tempio di Beomeosa a Busan
Localizzazione
Corea del Sud - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Corea del Sud - Stemma
Corea del Sud - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Corea del Sud è uno stato dell'Estremo Oriente asiatico che confina a nord con la Corea del Nord, a ovest con il mar Giallo (frapposto alla Cina), a sud con lo stretto di Corea e ad est con il mar del Giappone (frapposto al Giappone).

Da sapere[modifica]

La sua capitale, Seul, con più di 25 milioni di persone nella sua area metropolitana, è una delle città più popolose del mondo. Il paesaggio è prevalentemente montuoso. Oggi la Corea del Sud è famosa come un paese di alta tecnologia informatica sulla base di un alto livello delle risorse umane.

Cenni geografici[modifica]

La Corea del Sud occupa la parte meridionale della Penisola Coreana, che si estende per 1 100 km dal continente asiatico verso sud.

La Corea del Sud può essere suddivisa in quattro regioni fondamentali: a est una zona con alte montagne e strette pianure costiere; a ovest una zona con ampie pianure costiere, bacini fluviali e basse colline; nell'area di sudovest si trovano montagne e valli, mentre a sudest la regione è dominata dal bacino del fiume Nakdong.

Al largo della penisola sono distribuite circa tremila isole, la maggior parte delle quali sono piccole e disabitate.

Quando andare[modifica]

Il clima locale è continentale, oceanico, con maggiori precipitazioni in estate, durante la cosiddetta stagione delle piogge jangma (장마). Gli inverni possono essere molto freddi e secchi.

A Seul le temperature medie in gennaio si attestano da -7 °C a -1 °C, mentre in luglio possono variare da 22 °C a 29 °C. Le temperature invernali sono più alte nella costa sudorientale, e considerevolmente più basse nelle vallate montane dell'interno. Le precipitazioni sono concentrate da giugno a settembre. La costa meridionale è soggetta ad alcuni tifoni estivi e a forti piogge.

Cenni storici[modifica]

Scavi archeologici hanno dimostrato che la Corea è stata abitata sin dal paleolitico inferiore; ma la storia della Corea inizia nel 2133 a.C. con la fondazione di Gojoseon da parte di Dan-gun. Dopo l'unificazione dei tre regni di Corea sotto il regno di Silla nel 668 d.C., si successero le dinastie Goryeo (고려, 高麗, traslitterato anche come Koryo da cui deriva il nome Corea) e Joseon (조선, 朝鮮) fino all'invasione giapponese della Corea nel 1910. Dopo l'occupazione sovietica e statunitense del paese conseguente alla seconda guerra mondiale, la Corea venne divisa in Corea del Nord, sotto l'influenza sovietica, e Corea del Sud, sotto quella statunitense. Il 20 giugno 1950 il nord, appoggiato dalla RPC e dall'Unione Sovietica invase il sud, causando una guerra, non ancora ufficialmente terminata, che nei fatti è stata interrotta nel 1953 e che fece 4 milioni di vittime.

Lingue parlate[modifica]

Oltre alla lingua nazionale, l'inglese è parlato da pressappoco 10% della popolazione dato che la stragrande maggioranza dei coreani sono monolingui. Soltanto alcuni universitari o diplomati riescono a comunicare con stranieri in inglese, mentre meno del 2% della popolazione è in grado di saper parlare oltre due lingue.

Letture suggerite[modifica]


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Gyeonggi — Dintorni di Seul che ricoprono la sua estensione metropolitana. Luoghi degni di nota: Zona demilitarizzata coreana, Suwon.
      Gangwon — Meraviglie naturali: Parco nazionale Seoraksan, spiagge della costa orientale e resort sciistici. Luoghi degni di nota: Chuncheon
      Chungcheong Settentrionale — Provincia senza sbocco sul mare piena di montagne e parchi nazionali. Luoghi degni di nota: Danyang, Cheongju.
      Chungcheong Meridionale — Area centro-occidentale del paese, prevalentemente pianeggiante e costituita da risaie. Punto di convergenza delle principali linee ferroviarie e autostrade, noto per le sue sorgenti di acqua calda. Luoghi degni di nota: Daejeon, Gongju, Boryeong.
      Gyeongsang Settentrionale — La provincia più estesa e più ricca di siti storico-culturali. Luoghi degni di nota: Andong, Gyeongju e le isole di Ulleungdo.
      Gyeongsang Meridionale — Nota per le sue meravigliose città di mare e per i templi più rispettati. Luoghi degni di nota: Busan, Parco nazionale Gayasan, Jinju.
      Jeolla Settentrionale — Ottimo cibo coreano. Luoghi degni di nota: Jeonju
      Jeolla Meridionale — Un sacco di belle piccole isole e paesaggi, cibo fantastico (soprattutto frutti di mare lungo la costa) e ottima per gli amanti della pesca. Luoghi degni di nota: Gwangju, Boseong, Yeosu.
      Jeju-do — L'isola coreana di origine vulcanica per le lune di miele. Eccellenti panorami con fiori selvaggi ed escursioni a cavallo. Uno dei pochi posti in cui potreste aver bisogno di un auto.

Centri urbani[modifica]

Daegu e le montagne Palgongsan
  • Seul (서울) — L'ultracentenaria ma dinamica capitale della Corea del Sud, una fusione di antico e moderno.
  • Busan (부산, 釜山) — La seconda città più grande e una delle principali città portuale di Corea.
  • Chuncheon (춘천, 春川) — Capoluogo della provincia di Gangwon, circondato da laghi e montagne e conosciuto per i piatti locali, dakgalbi e makguksu.
  • Daegu (대구, 大邱) — Una città cosmopolita, ricca di tradizioni e monumenti antichi.
  • Daejeon (대전, 大田) — Una grande e dinamica metropoli situata nella provincia di Chungnam.
  • Gwangju (광주, 光州) — Il centro amministrativo ed economico della zona, la più grande città della provincia.
  • Gyeongju (경주, 慶州) — L'antica capitale del regno di Silla.
  • Incheon (인천, 仁川) — Il secondo porto più trafficato del paese, in cui è situato il più grande aeroporto internazionale del paese.
  • Jeonju (전주, 全州) — Un tempo la capitale spirituale della dinastia Joseon, ora un importante centro delle arti pieno di musei, antichi templi buddisti, e monumenti storici.

Altre destinazioni[modifica]

Le stanze per conferenze illuminate di blu alla Joint Security Area di Panmunjeom
  • Andong — Storicamente ricca di tradizioni confuciane e che ospita tutt'oggi villaggi popolari.
  • Ansan — Una città nella provincia di Gyeonggi, sulla costa del Mar Giallo.
  • Boseong — Dolci colline ricoperte di foglie di tè verde, dove è possibile passeggiare lungo un sentiero boschivo e fermarsi in un vicino centro termale per bere il tè della casa e fare un bagno con acqua di mare.
  • Guinsa — Spettacolare sede montana della setta buddista Cheondae.
  • Jindo — Comunemente associata col cane nativo di quella zona, il Jindo, ogni anno le persone affollano la zona per testimoniare la separazione del mare e partecipare con i festeggiamenti di accompagnamento.
  • Panmunjeom — L'unico sito turistico al mondo in cui la guerra fredda è ancora una realtà.
  • Parco nazionale Seoraksan — Distribuito su quattro città e contee, è il parco nazionale più famoso del paese e catena montuosa.
  • Parco nazionale del Jirisan — L'area dell'omonimo monte è protetta da questo parco, posto nella parte sud-occidentale dei monti Sobaek.
  • Ulleungdo — Remota isola scenica largo della costa orientale della penisola.
  • Yeosu — Una delle più pittoresche città portuali del paese, soprattutto di notte, designati per ospitare il World Expo 2012. Famosa per i suoi frutti di mare e le spiagge, è possibile visitare alcune delle isole in Hallyeo Ocean Park con crociera o guardare il tramonto dal suo favoloso ponte Dolsan o nei romantici cafè vicino a porti turistici.


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

I cittadini italiani che si recano in Corea del Sud per turismo per un periodo inferiore a 90 giorni, possono ottenere il visto una volta atterrati, a patto di avere un passaporto con validità residua maggiore o uguale a tre mesi.

In aereo[modifica]

Il principale aeroporto internazionale è l'Aeroporto Internazionale di Incheon. La Corea del Sud ha otto aeroporti internazionali.

In auto[modifica]

È possibile arrivare fino al confine con la Cina e dato che sarebbe necessario entrare in Corea del Nord, si deve cambiare mezzo di trasporto per proseguire.

In nave[modifica]

In nave è possibile, forse è il metodo più lento. Da Tokyo si può arrivare a Yokohama in mezz'ora, prendere un traghetto e arrivare a Busan, per poi proseguire in auto o in autobus tutto il resto del percorso per Seul.

È inoltre aperto il collegamento giornaliero tra Fukuoka (Giappone) e la città meridionale di Busan, tramite traghetto. È possibile il trasporto di autoveicoli.

In autobus[modifica]

È possibile arrivare fino al confine con la Cina e dato che sarebbe necessario entrare in Corea del Nord, si deve cambiare mezzo di trasporto per proseguire.

Come spostarsi[modifica]

Un treno KTX nella stazione di Daejeon

Il trasporto in Corea del Sud si sviluppa su un'estesa rete ferroviaria e autostradale, collegamenti marittimi e aerei. Bus, taxi, metropolitane e treni, rendono gli spostamenti all'interno della Corea del Sud semplici ed economici.

In aereo[modifica]

La Corea del Sud ha sette aeroporti domestici, tra cui il Jeonju Domestic Airport, l'Ulsan Airport e il Gwangju Domestic Airport. Le compagnie aeree sono la Korean Air (KE) e la Asiana Airlines (OZ). Le differenze in termini di qualità, prezzo e sicurezza sono minime, quindi potranno essere scelte indistintamente. Gli stranieri sono obbligati a portare con se il passaporto anche nei voli interni.

In auto[modifica]

Le arterie stradali in Corea del Sud sono classificate in autostrade, strade statali e altre categorie di livello inferiore. Sono presenti circa 3.000 km di autostrade, gestite dalla Korea Highway Corporation. Le strade principali, che connettono le maggiori città, sono manutenute a perfezione, mentre quelle secondarie possono avere essere un po' carenti.

La complessità della rete stradale e la densità del traffico rendono difficoltosa la guida in loco. Può essere opportuno avere con se delle telecamere portatili per registrare la scena in caso d'incidente, indipendentemente dalla gravità dello stesso. In caso di incidente mortale tra auto e moto, si presuppone che l'autista abbia torto e le multe in caso di presenza di feriti possono essere molto salate.

In taxi[modifica]

I taxi sono generalmente sicuri e convenienti. Ci sono due tipi di taxi:

  1. Taxi neri con insegna gialla: questi sono i taxi che dovrebbero prendere i turisti, perché sono privati
  2. Taxi con insegna blu: questi sono taxi condivisi, quindi durante la corsa si può verificare un'alternanza di passeggeri

Entrambi funzionano col tassametro, sebbene le corse fuori città possono essere negoziate in anticipo. È opportuno mostrare all'autista il nome della destinazione scritta in coreano (la maggior parte degli hotel vi assisterà in questo), dato che alcuni autisti non sono in grado di comunicare in inglese.

In nave[modifica]

Se non si vuole partire per l'isola di Jeju, non si ha il bisogno della nave. I porti più importanti in Corea sono Busan, Mopk'o e Incheon.

In treno[modifica]

La Corea del Sud è uno dei pochi stati al mondo dove la rete ferroviaria è sviluppata in modo capillare. Ha anche una rete ad alta velocità che porta da Seul a Busan e da Seul a Mopk'o (KTX). Può raggiungere la velocità straordinaria di 380 km/h.

I treni, gestiti dalla Korea Railroad Corporation, sono molto spesso puntuali e solo una minima percentuale di essi arriva in ritardo.

Sono dei sicuri mezzi di trasporto e sono divisi in 4 classi. Mentre i biglietti sono scritti in coreano, le informazioni nei tabelloni degli orari esposti nelle varie stazioni, sono spesso scritti in inglese.

In autobus[modifica]

Gli autobus sono uno dei mezzi più usati in Corea. Servono tutte le città aventi più di 20.000 abitanti e quindi buona parte della Corea. I mezzi sono spesso dotati di aria condizionata, ma difficilmente si troverà personale che parla inglese o comunque gli orari stampati in inglese. La probabilità di trovare dei borseggiatori è più alta che negli altri mezzi di trasporto.

Cosa vedere[modifica]

  • Museo nazionale della Corea — Il principale museo del paese e il sesto più grande del mondo, con collezioni che spaziano dall'archeologia, alla pittura, all'arte religiosa.


Cosa fare[modifica]


Valuta e acquisti[modifica]

Monete e banconote

La valuta nazionale è il Won sudcoreano (KRW). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

La Corea del Sud è uno dei Paesi più costosi della Terra. Seoul, infatti, è al terzo posto, dopo Tokyo e Osaka, per il costo della vita. Vi si può acquistare di tutto, da piccoli oggetti senza valore a oggettini ultratecnologici, tipici della Corea del Sud.

A tavola[modifica]


Infrastrutture turistiche[modifica]


Eventi e feste[modifica]


Sicurezza[modifica]

La criminalità è molto bassa tuttavia piccoli crimini di strada possono capitare.

In caso di emergenza si può far riferimento a questi numeri:

  • Polizia: 112
  • Soccorso stradale (per incidente): 112
  • Vigili del fuoco: 119
  • Ambulanza: 119


Situazione sanitaria[modifica]

Corea del Sud ha una buona capacità di risposta alle emergenze. Tuttavia, gli ospedali coreani in genere non accettano le assicurazioni mediche e di solito si aspettano il pagamento anticipato dei servizi da parte degli stranieri o in contanti o con carte di credito. In una situazione di emergenza, un ospedale può eseguire triage, ma generalmente rifiuta di effettuare un intervento chirurgico senza previo pagamento. Inoltre, al di fuori di Seul, sono stati segnalati casi confermati di ospedali che rifiutano di trattare gli stranieri, anche in situazioni di vita e di morte. In caso di emergenza, comporre 119 per ricevere l'intervento di un'ambulanza.

I seguenti ospedali situati nell'area metropolitana di Seul rispettano gli standard occidentali:


Rispettare le usanze[modifica]

È alquanto normale che una persona possa chiedere la vostra età, in quanto è molto rigido il sistema secondo cui il più giovane debba rispettare il più anziano.

Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

La connessione ad internet è tra le più veloci al mondo. La Corea del Sud è infatti il Paese con il maggior numero di utenti internet al mondo in proporzione alla sua popolazione.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.
Asia
AsiaContour coloured.svg Afghanistan · Arabia Saudita · Armenia · Azerbaigian · Bahrain · Bangladesh · Bhutan · Birmania · Brunei · Cambogia · Cina · Corea del Nord · Corea del Sud · Emirati Arabi Uniti · Filippine · Georgia · Giappone · Giordania · India · Indonesia · Iran · Iraq · Israele · Kazakistan · Kirghizistan · Kuwait · Laos · Libano · Maldive · Malesia · Mongolia · Nepal · Oman · Pakistan · Qatar · Russia · Singapore · Siria · Sri Lanka · Stato di Palestina · Tagikistan · Taiwan · Thailandia · Timor Est · Turchia · Turkmenistan · Uzbekistan · Vietnam · Yemen