Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Stati baltici > Estonia > Estonia settentrionale > Tallinn

Tallinn

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Tallinn
Panorama di Tallinn
Stemma e Bandiera
Tallinn - Stemma
Tallinn - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Estonia
Tallinn
Tallinn
Sito del turismo
Sito istituzionale

Tallinn è la capitale dell'Estonia

Da sapere[modifica]

L'odierna Tallinn è una vivace e moderna città di quasi mezzo milione di abitanti. Il suo porto è uno dei maggiori del mar Baltico con frequenti collegamenti con Helsinki e Stoccolma e sempre più toccato da navi crociera.

Anche a causa della loro lingua, molto simile al finnico e dei facili collegamenti con Helsinki, gli estoni e in particolare gli abitanti di Tallinn, si sentono al giorno d'oggi parte dell'Europa scandinava, tendendo a rinnegare i loro passati vincoli con l'Europa orientale, soprattutto la loro lunga soggezione alla Russia zarista e all'Unione Sovietica. Tuttavia la presenza di elementi dell'Europa orientale è ancora significativa in città: le statistiche del 2011 rivelano che il 46.7% della popolazione parlava il russo come lingua madre. Seguivano, a distanza, la lingua ucraina e bielorussa.

Dietro i moderni palazzi in vetro e acciaio del centro si nasconde la città vecchia (Vanalinn) con il fascino particolare delle sue antiche costruzioni e delle guglie dei suoi campanili. Visitando Tallinn scoprirete tre epoche diverse, ciascuna con il proprio stile architettonico: l'Europa medievale del tempo della supremazia danese, delle crociate promosse dal papato per la conversione forzata dei riottosi autoctoni, dei cavalieri portaspada e della lega anseatica i cui esempi più significativi sono costituiti dalle fortificazioni della città vecchia, l'epoca sovietica di cui rimangono gli enormi condomini prefabbricati e infine l'Europa del terzo millennio con scintillanti grattacieli in vetro e acciaio che stanno cambiando il volto del centro e dove spuntano sempre più i ristoranti di fast-food.

Cenni geografici[modifica]

Tallinn si trova sulla costa meridionale del Golfo di Finlandia, appena 70 km a sud di Helsinki. Il punto più alto di Tallinn (64 metri sul livello del mare), si trova nel distretto di Nõmme, nella zona sud occidentale della città. La costa della capitale estone è lunga 46 chilometri e comprende tre penisole importanti: Kopli, Paljassaare e Kakumäe.

All'interno dell'area cittadina si trovano diversi laghi. Il più importante è il Lago Ülemiste che si estende per 9,6 km² e da cui la città ricava gran parte delle sue forniture d'acqua. Il secondo lago per estensione (1,6 km²) è l'Harku. L'unico fiume importante è il Pirita scorre a nord, nel sobborgo di Pirita, e dal 1957 è zona protetta, stante il pregio naturalistico.

Quando andare[modifica]

Tallinn ammantata di neve a gennaio

Tallinn ha un clima continentale umido mitigato dall'influenza del mare. Gli inverni sono rigidi con frequenti precipitazioni nevose. La temperatura media di febbraio, il mese più freddo, è di -4,3° C, abbastanza da far congelare il suolo. Masse d'aria fredda possono far scendere le temperature sotto i -18° C per una media di 6 giorni l'anno. Gli inverni presentano cieli perennemente nuvolosi e sono caratterizzati da poche ore di insolazione (dalle 0,5 ore al giorno nel mese di dicembre alle 4,1 ore nel mese di marzo). Al solstizio d'inverno la luce diurna è di appena 6 ore.

Ancora a primavera (marzo, aprile) possono verificarsi nevicate e il suolo può presentarsi ghiacciato dopo di che le temperature aumentano gradualmente fino a raggiungere una media di 15.2° a fine maggio mentre le temperature notturne oscillano in media da -1.0 a 5.2° C

Le estati (giugno-agosto) sono miti con temperature diurne che variano tra i 19 e i 21° C e con temperature notturne comprese tra i 9,9 e i 12,7° C. Il mese più caldo è solitamente luglio, con temperature che raggiungono e occasionalmente superano i 21° C.

Durante l'estate, i cieli sono spesso parzialmente nuvolosi. Le ore di insolazione variano da una media di 10,1 ore a giugno a 7,4 ore ad agosto. D'estate le precipitazioni piovose sono elevate ma non durano tutto il giorno. Al solstizio d'estate, il sole si sofferma sull'orizzonte per 18 ore e 30 minuti.

A inizi autunno le temperature sono ancora miti, con una media di 11,3° C a settembre. A ottobre precipitano in fretta fino a raggiungere il punto di congelamento già nella seconda settimana di novembre.

Tallinn riceve una media annua di 618 millimetri di pioggia. Marzo e aprile sono i mesi più secchi (circa 30 millimetri) mentre luglio e agosto sono i mesi più piovosi (74 millimetri). L'umidità media dell'aria è dell'81%, con un minimo del 69% a maggio.

D'inverno la velocità media del vento è di 3,5 metri al secondo (circa 4,0 metri al secondo a gennaio) mentre le estati sono meno ventose, circa 2,9 m / s a luglio e agosto.

Letture suggerite[modifica]

  • Il treno per Tallin (Mondadori, 2016. ISBN 8804665947 ) — Un thriller poliziesco in cui la città di Tallinn è descritta in modo così vivido da avere l'impressione di visitarla in forma reale. L'autore è Arno Saar, pseudonimo di Alessandro Perissinotto.

Cenni storici[modifica]

Nel 2000 a.C. si formarono i primi insediamenti di tribù finniche sulla costa meridionale del golfo di Finlandia. Le prime testimonianze risalgono a una mappa del 1154, sebbene la prima fortezza venne costruita a Toompea nel 1050. Nel 1219 il re di Danimarca Valdemaro II, dopo aver occupato la città, costruì una fortezza; iniziò così la dominazione danese e la città, allora chiamata Reval, grazie al suo porto divenne ben presto un importante nodo commerciale verso la Russia nel XIV secolo e proprio in quel tempo venne costruito gran parte del centro storico di Tallinn. La città venne ceduta alla Lega Anseatica nel 1285 e in questo periodo la popolazione locale si convertì al Cristianesimo. Tallinn in seguito divenne una pedina nel gioco geopolitico delle sue grandi vicine passando sotto il controllo della Svezia nel 1561 e poi alla Russia sotto Pietro i Grande nel 1710. Nel 1721, durante la Grande guerra del Nord, l'Impero russo occupò la città.

Nel febbraio 1918 venne proclamata la nuova Repubblica indipendente di Estonia e Tallinn, la cui popolazione aveva raggiunto le 150.000 persone, fu proclamata capitale del nuovo stato.

L'Estonia venne poi occupata dall'Unione Sovietica nel 1940, per poi essere conquistata dalla Germania nazista nel 1941 e poi ripresa dai sovietici nel 1944. Durante la Seconda Guerra Mondiale la città venne pesantemente bombardata dai sovietici ma fortunatamente il centro storico non subì grossi danni. L'Unione Sovietica diede il via a un massiccio programma di migrazioni di genti slave occupando e inglobando di fatto il territorio, tanto che oggi circa il 36% degli abitanti di Tallinn sono di etnia russa (paragonato al 25% di media dell'intera nazione). Il 20 agosto 1991 l'Estonia ha proclamato la propria indipendenza e Tallinn è tornata ad essere la capitale.

Come orientarsi[modifica]

Distretti[modifica]

Tallinn è divisa in 8 distretti (linnaosa). Quelli più rilevanti per turisti di passaggio sono il distretto centrale e pochi altri descritti sommariamente di seguito insieme ai quartieri che li compongono:

      Kesklinn — Kesklinn (letteralmente: centro città) racchiude la città vecchia (Vanalinn), la zona più turistica della capitale estone e il quartiere di Kadriorg, famoso per il palazzo fatto costruire da Pietro il grande per la moglie Caterina.
      Põhja-TallinnKalamaja è il quartiere di maggiore interesse turistico di questo distretto appena a nord-ovest del centro (Põhja-Tallinn significa "Tallinn settentrionale"). Kalamaja è il più vecchio quartiere di Tallinn. Risale al XIV secolo ed era abitato da pescatori (Kalamaja significa "casa del pesce") cui si aggiunsero operai al tempo della rivoluzione industriale. A quell'epoca risalgono le pittoresche abitazioni in legno che si affacciano sulle tranquille strade appena a nord della stazione Baltica e dei binari. Nel 2011 un tronco ferroviario abbandonato è stato convertito in un itinerario turistico denominato Kultuurikilomeeter (Chilometro della cultura). La passeggiata inizia al vicino porto passeggeri, tocca la storica prigione e fortezza di Patarei e il Lennusadam ("porto idrovolanti") così chiamato da un hangar di idrovolanti del 1917 che oggi ospita le collezioni del Museo Marittimo Estone. L'itinerario termina al parco Kalamaja in via Tööstuse.
      Pirita — Ad est di Kadriorg, Pirita è la zona all'estremità nord-orientale della baia di Tallinn ove sfocia il fiume omonimo. È un quartiere benestante, forse il più prestigioso di Tallinn, caratterizzato da ville immerse in ampi spazi verdi e da un certo numero di alberghi lungo le sue spiagge e intorno alla sua marina, ideali per quanti preferiscono star lontani dal trambusto del centro, privilegiando tranquillità, relax, attività sportive e trattamenti termali. Tra le attrazioni di Pirina vanno menzionati l'orto botanico, il cimitero Metsakalmistu, le rovine del monastero di Santa Brigitta e il porto turistico realizzato in occasione dei Giochi Olimpici che si svolsero a Mosca nel 1980. Dalla marina di Pirita salpano imbarcazioni private alla volta dell'isola di Aegna, 14 km al largo.
      Lasnamäe — È il distretto ad est del centro, densamente popolato e comunemente chiamato "ghetto russo". Si salva la zona di Ülemiste sorta intorno all'aeroporto con alberghi di tutte le categorie, grossi centri commerciali e interessanti locali notturni con musica dal vivo.
      Periferia occidentale — È composta dai tre distretti di Haabersti, Kristiine e Mustamäe. Solo il primo ha interesse, accogliendo entro i suoi confini attrazioni di primo piano come il museo etnografico all'aperto, il giardino zoologico e la "Saku Suurhall", il palazzo dello sport dove spesso hanno luogo concerti di cantanti e bande famose a livello internazionale. Fa parte inoltre di Haabersti il quartiere borghese di "Rocca al Mare", allungato su un un tratto di litorale basso e roccioso che costituisce un'alternativa alla spiaggia di Pirita. Kristiine e Mustamäe sono invece zone residenziali a carattere popolare.
      Nõmme — Il distretto più meridionale di Tallinn deriva dalla parola estone che significa "brughiera". Presenta quartieri benestanti progettati negli anni 20 del '900 secondo l'esempio delle città giardino. La sua attrazione principale è il castello di Glehni (Glehni loss), un maniero del 1886 realizzato nelle forme di un castello medievale. Presenta poi ampi spazi rurali come il boschetto di Raudalu e i laghetti di Raku, Männiku e Tammemäe tra paesaggi tipici della brugheria. Nonostante i pregi, il distretto è pressoché ignorato da turisti di passaggio.



Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

La pista dell'aeroporto di Tallinn e il lago Ülemiste sullo sfondo
Al 2019 i voli dagli scali italiani erano effettuati dalle linee aeree easyjet (un volo da Milano–Malpensa) e Ryanair (un volo da Bergamo-Orio al Serio).
I tram della linea "4", inaugurata il 1° settembre 2017, collegano lo scalo con il centro. I tram passano per lo più ad intervalli di 6 minuti e il tragitto dal centro all'aeroporto (o viceversa) dura 18-19 minuti. I tram percorrono il tunnel sotto la ferrovia Tallinn-Narva, lungo 150 metri.
In alternativa si possono prendere anche gli autobus della linea "2" che effettuano fermate in corrispondenza del quartiere di Mõigu (periferia sud) e del porto passeggeri. Gli autobus passano per lo più ad intervalli di 20 minuti. Dopo l'inaugurazione della linea di tram, il capolinea degli autobus in corrispondenza dell'aeroporto è stato spostato dall'altra parte del parcheggio e non è direttamente visibile dall'uscita del terminal per cui è meglio servirsi dei tram. Oltretutto gli autobus che effettuano fermata in corrispondenza dell'uscita del terminal e del capolinea del tram non sono diretti in centro bensì al quartiere periferico di Mõigu (direzione opposta). Questo potrebbe confondere le idee e non sono pochi i turisti che vi salgono sicuri di andare in centro.
L'autobus "Täistunniekspress" delle autolinee Lux Express fornisce un collegamento diretto con la città di Tartu, così come l'autobus 158 della SEBE (uno al giorno).
La stazione ferroviaria più vicina è quella di Ülemiste, distante circa 800 metri in carrispondenza della quale fermano i tram della linea 4 e gli autobus della linea 65.
Esistono inoltre società private che organizzano trasferimenti dall'aeroporto al centro, comodi e veloci, se si è in gruppo si possono dividere le spese. Aeroporto di Tallinn su Wikipedia Aeroporto di Tallinn (Q630524) su Wikidata

In nave[modifica]

Veduta aerea del vecchio porto di Tallinn

In traghetto[modifica]

La rotta più comune è da Helsinki, Finlandia al porto di Tallinn, con circa 20 partenze al giorno. A seconda del traghetto il viaggio dura dai 90 minuti alle 3 ore e mezza. I prezzi medi sono sui €16-30 per tratta, a seconda dell'operatore, della stagione (d'estate costa di più), giorno della settimana (venerdì e sabato costano di più) e orario (per Tallinn al mattino e ritorno alla sera costa di più). Le crociere giornaliere sono molto comuni e costano circa €19 andata e ritorno. Tutti i traghetti esclusi quelli di Linda Line trasportano anche auto, €25 a tratta.

Le seguenti compagnie operano tra Tallinn e Helsinki:

  • Eckerö Line. Hanno solo una nave da 2000 passeggeri Finlandia (2 ore e mezza andata). Spesso la più economica.
  • Linda Line. Servizio con piccoli catamarani Merilin e Karolin. Veloci (90 minuti) e con partenze frequenti ma dipendono dalle condizioni meteo. Aprile-Novembre solo (o perlomeno finché il mare è libero dal ghiaccio).
  • Tallink Silja. Fino a 6 partenze giornaliere su grandi traghetti Star e Superstar (2 ore). Hanno anche la Baltic Princess (3 ore e mezzo), una nave di lusso da 2800 passeggeri con cabine per passare la notte a Tallinn. Sconti per possessori di biglietti Eurail.
  • Viking Line. Ha il traghetto Viking XPRS (2 ore e mezza), due viaggi al giorno.
  • Tallink. Offre anche un servizio per Stoccolma che impiega 16 ore.

Tutti i traghetti tranne Linda Line attraccano al porto Reisisadam a nord del centro. Tallink usa il Terminal D sul lato sud-est della baia ed Eckerö e Viking il Terminal A/B sul lato nord-ovest. Da lì il bus 2 viaggia sia verso il centro (A. Laikmaa stop), la stazione inter-city (Autobussijaam stop) e l'aeroporto (Lennujaam stop). In alternativsa potete fare una passeggiata di 15 minuti prima verso Mere e poi fino alla piazza Viru. Qui una mappa della linea 2.

Linda Line usa il terminal Linnahall molto vicino al Reisisadam, e alla fermata del bus #2.

Navi da crociera[modifica]

Nave da crociera Costa Magica al porto di Tallinn

Il porto di Tallinn è uno dei più grandi e importanti del Mar Baltico. Durante la stagione turistica più di 30 linee di crociera attraccano qui. Le navi da crociera in genere attraccano al porto della città vecchia che si trova a circa un chilometro dal centro storico. All'interno della zona del porto ci sono diversi terminal passeggeri con zone Wi-Fi gratis nei terminal A e D.

Bus e tram sono in funzione dalle 06:00 alle 23:00. I biglietti si acquistano presso le edicole ai terminal o direttamente dagli autisti. Il bus 2 corre tra il porto (ferma ai terminal A e D) e l'aeroporto passando per il centro. Potete anche prendere il bus rosso hop-on/hop-off che ferma al porto ma costa di più. Il tram (linee 1 e 2) ferma vicino al porto.

Il modo migliore per raggiungere il centro storico è camminare, meno di un chilometro in direzione sud-ovest. [1]. Cercate la linea blu dipinta per terra e seguitela fino all'ingresso del porto, uscite, attraversate la strada e andate a sinistra. Al successivo incrocio con una strada grande, Sadama, girate a destra e arriverete a un incrocio un po' caotico con diverse corsie per il traffico. Andate verso la guglia della chiesa di St. Olav. Dovreste vedere la Torre di Margherita la Grassa (Paks Margareeta), l'entrata è lì di fianco.

In treno[modifica]

Stazione baltica
  • 2 Stazione Baltica (Balti jaam). Chiamata anche "Tallinn Centrale" (Tallina reisijaam), è la principale stazione ferroviaria cittadina situata a nord-ovest del centro. I treni passeggeri per altre località dell'Estonia (Tartu, Pärnu, Viljandi, Paldiski) sono gestiti dalla società Elron mentre quelli internazionali notturni diretti a San Pietroburgo sono gestiti dalla Go Rail. Nel 2008 il collegamento fu soppresso, per mancanza di passeggeri, ma nel 2012 è stato ripristinato in via sperimentale.
Sono in progetto interventi di ammodernamento della rete ma al momento (2019) gli estoni preferiscono servirsi degli autobus, molto più veloci dei treni. Stazione Baltica su Wikipedia stazione Baltica (Q805683) su Wikidata

In autobus[modifica]


Come spostarsi[modifica]

Il centro storico si gira facilmente a piedi. Sono disponibili guide in forma di applicazioni per smartphone, ma ce ne sono anche di disponibili presso gli uffici turistici.

Se siete in un viaggio di un giorno a Tallinn per poche ore, allora potete camminare per Viru street (10-15 minuti a piedi dal terminal dei traghetti) o prendere un taxi per arrivare e poi vagare la città vecchia a piedi. Ci sono alcuni ottimi punti di "guardia", dove si possono ammirare spettacolari viste del resto della Città Vecchia.

Con mezzi pubblici[modifica]

autobus della linea 42

Il trasporto pubblico è costituito da autobus, filobus e tram che coprono tutta la città. I biglietti sono reperibili nelle edicole e rivendite di giornali e devono essere convalidati una volta a bordo. Sono proposti in taglio da una o due ore e anche da 24 o 72 ore.

Gli abbonamenti possono essere mensili, trimestrali e validi per 10 giorni. A differenza dei biglietti non devono essere obliterati.

Bambini in età prescolare e anziani oltre i 65 anni hanno diritto a viaggiare gratis.

I visitatori stranieri possono acquistare la Tallinn Card che da diritto all'uso gratuito dei mezzi pubblici.

I viaggiatori "pizzicati" senza idoneo titolo di viaggio sono puniti con un'ammenda di circa 38 euro. Dal 2013 Tallinn è la prima capitale nell'Unione europea ad avere i mezzi pubblici ad uso gratuito per tutti i suoi residenti. Questo nell'ambito di uno sviluppo europeo ecocompatibile.

tlt gestisce autobus, filobus e tram in orario 06:00-12:00. Online sono disponibili orari e mappe (scegliete Ühistransport). La Tallinn Card permette l'accesso illimitato alla rete di trasporto pubblico.

La rete del tram copre il centro della città. Ci sono 4 linee e tutte si incontrano a Viru Center, alla fermata Hobujaama. Circa 15 vagoni hanno una sezione intermedia abbassata che rende i tram accessibili ai disabili. I tempi di partenza di tali carrozze sono contrassegnati con uno sfondo giallo negli orari. Di solito questi veicoli servono le linee 1 e 4.

Le linee filobus vanno tutte a sud o ovest. Ce ne sono sette: la 1 le 3-7 e 9.

In taxi[modifica]

Tallinn ha molte compagnie di taxi e taxi indipendenti. Non esiste un prezzo base o un prezzo standardizzato per chilometro. Alcuni taxi sono truffe per turisti e hanno prezzi davvero molto alti quindi prima di salire su uno assicuratevi che abbia esposto il prezzo sul finestrino.

Non prendete taxi al porto o alla stazione del treno, evitate quelli che non riportano il nome di una compagnia o sembrano vecchi e sgangherati.

Alcune delle compagnie più affidabili sono:

  • Tallink. Gialli come quelli di Tallinn Taxi, è abbastanza cara.
  • Sõbra. Più economica ma in genere i taxi sono puliti e i conducenti affidabili.
  • Marabu.
  • Luxlimu.

Taxi App


Con tour guidati[modifica]

I tour bus turistici (cercate gli autobus di colore rosso) sono disponibili anche in fermate designate nella Città Vecchia.

Come in molte altre grandi capitali europee anche a Tallinn si trovano i City SightSeeing Bus. Il costo del biglietto è 20€.

In bicicletta[modifica]

Ci sono più di 180 km di piste ciclabili a Tallinn. Il percorso internazionale Eurovelo va da ovest ad est e permette di passare comodamente attraverso la città. Molte piste ciclabili sono situate in parti verdi della città e sono indicate più per svago, anche se adatte ugualmente agli spostamenti. Se decidete di utilizzare una bici per andare in giro potete girare su ogni strada, e anche se è consentito andare sui marciapiedi prestate attenzione ai pedoni.

Ricordate di non lasciare la bicicletta fuori incustodita durante la notte o per molto tempo se non volete che venga danneggiata o rubata. Molti ostelli mettono a disposizione dei loro clienti uno spazio sicuro dove parcheggiare la bici.

  • 4 City Bike, Vene 33, +372 5111 819, @ . Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-17:00. Maggio-settembre 10:00-19:00. Noleggio bici aperto tutto l'anno e gestito da appassionati delle due ruote che forniscono tutte le informazioni necessarie sul cicloturismo a Tallinn e in Estonia.


Cosa vedere[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Eventi e feste[modifica]

  • Festival della canzone estone (Üldlaulupidu). Simple icon time.svg Luglio. Si tiene ogni 5 anni presso l'Auditorium del Festival della Canzone Estone. La XXVII edizione si svolgerà dal 4 al 7 luglio 2019 e segnerà il 150° anniversario del festival. Festival della canzone estone su Wikipedia Festival della canzone estone (Q633506) su Wikidata
  • Festival cinematografico delle notti nere di Tallinn (Tallinna Pimedate Ööde Filmifestival o PÖFF). Simple icon time.svg Novembre. Festival cinematografico a cadenza annuale la cui prima edizione risale 1997. Tallinn Black Nights Film Festival su Wikipedia Tallinn Black Nights Film Festival (Q3046725) su Wikidata


Cosa fare[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Spiagge[modifica]

Spiaggia di Pirita
  • 1 Spiaggia di Pirita e marina. Frequentatissima d'estate, è stata sede di alcune gare durante le Olimpiadi di Mosca del 1980. Pirita (distretto) su Wikipedia Pirita (Q403502) su Wikidata
  • 2 Kakumäe (Prendere l'autobus 21 da Balti jaam oppure il 21A da Väike-Õismäe. Scendete alla fermata Landi (21) o Sooranna tee (21A) e proseguite a piedi per 1km seguendo le indicazioni). Una delle migliori spiagge di Tallinn. Kakumäe (Q985423) su Wikidata
  • 3 Aegna. Un'isoletta raggiungibile con una linea di traghetti estivi o con imbarcazioni che salpano dal porto di Pirina. Presenta due spiagge dove ci si può accampare. Aegna su Wikipedia Aegna (Q380699) su Wikidata

Tour[modifica]

  • Chilometro della cultura (Kultuurikilomeeter). Un percorso pedonale di 2.2 km che si svolge lungo un tronco ferroviario dismesso. Si passa attraverso alcuni dei luoghi più famosi della città.


Acquisti[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Le zone di Viru e Rotermann sono le più indicate per fare shopping. Si trovano negozi di ogni genere, dai classici souvenir fino a prodotti di design e artigianato locale.

Come divertirsi[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Locali notturni[modifica]

La vita notturna è vivace in relazione alle dimensioni non grandi della città. Attenzione ai gruppi degli addii al celibato (soprattutto inglesi e tedeschi).

Dove mangiare[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Ristoranti e bar in Raekoja plats

Il centro storico è pieno di posti dove mangiare, soprattutto attorno alla piazza del municipio (Raekoja plats).

Altre zone sono Kalamaja e Kopli dove sono sorti tanti nuovi locali trendy. Nulla di turistico, ma posti molto accoglienti, frequentati spesso da gente del luogo.



Dove alloggiare[modifica]

Gli elenchi delle strutture possono essere trovati negli articoli dei singoli distretti urbani.

Sicurezza[modifica]

Ford transit della polizia nella città vecchia

Come sempre valgono le normali regole di buonsenso. Evitate luoghi isolati e bui durante le ore notturne, non lasciate oggetti di valore in vista in macchina e fate sempre molta attenzione nelle aree più affollate per evitare eventuali borseggi. Tallinn è una città tutto sommato sicura ma questo non significa che non si possa incorrere in problemi.

  • A Tallinn dovrete difendervi dagli ubriachi: la popolazione estone è afflitta da problemi di alcolismo apparsi sin dall'epoca di Michail Gorbačëv (prima della glasnost studi e statistiche in materia di alcolismo erano proibiti)). Molti finlandesi si recano a Tallinn con l'unica intenzione di rifornirsi di alcol approfittando dei prezzi locali molto più bassi a causa di una minore incidenza delle tasse governative. Uno studio del 2014 ha rivelato che il 34% dell'alcol prodotto in Estonia è acquistato da finlandesi.
  • Al 2019 si segnalava un aumento dei furti in appartamenti dati in affitto da privati a turisti per un breve periodo di tempo per cui è necessario valutare attentamente questo tipo di sistemazione prima di sceglierla.

Il numero unificato di pronto intervento è 112. Il 5 comando della polizia è a Kolde puiestee 65 (a est della stazione). Altre informazioni sono reperibili sul sito ufficiale della polizia estone (in inglese).

Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

L'Estonia è compresa tra i paesi europei in cui potete usufruire dei GB messi a disposizione dal vostro piano tariffario senza sovrapprezzo. Se li finite e il vostro albergo non prevede la connessione alla rete tramite wi-fi, potete sempre collegarvi da uno dei tanti centri commerciali. Parecchi bar e ristoranti offrono la connessione gratuita ai loro clienti.

Al 2019, Tallinn era coperta dal 4G e dal 4G plus tranne alcune aree quali Toompea e la zona intorno la via Ulus dove la connessione avveniva ancora in 3G. Sempre al 2019 alcune aree interne del terminal aeroportuale permettevano la connessione solo in 2G mentre sulla pista il segnale era scarso o completamente assente.

Nei dintorni[modifica]

Veduta aerea dell'isola di Naissaar
Veduta aerea di Paldiski
  • 6 Naissaar — Un'isoletta che chiude la baia di Tallinn, interamente ricoperta da fitti boschi. Il nome significa "Isola delle donne".
Ovest
  • 7 Paldiski (49 km / un'ora in autobus o anche in treno) — Un ex base navale sovietica per sottomarini nucleari. La base disponeva di due reattori sulla terraferma e contava circa 16.000 lavoratori. I russi se ne andarono nel 1994 e da allora la popolazione di Paldiski si è progressivamente ridotta fino a scendere a 3.000 abitanti nel 2018. Fino a circa il 2010 Paldiski ha visto frotte di escursionisti da Tallinn che si recavano alla base abbandonata per vivere sensazioni da film dell'orrore, sospinti da descrizioni drammatiche di guide turistiche che paragonavano la località ad una piccola Chernobyl. Da allora molto è stato fatto: qualche installazione della base ha ancora un aspetto derelitto ma i tetri condomini a schiera sovietici sono stati ritinti di bianco, parchi e giardini sono stati risistemati e le vecchie caserme dei russi sono state restaurate per accogliere battaglioni e corpi d'armata estoni. Il vecchio porto serve oggi da attracco a navi passeggeri e da carico provenienti da Hanko (Finlandia) e da Lubecca. Paldiski vanta inoltre un bel litorale roccioso che finisce a nord in un promontorio dove sta un faro molto alto. Al largo si stagliano le isole Pakri, oggi disabitate e anch'esse con una triste storia: furono bombardate dai sovietici nel 1992, poco dopo la dichiarazione unilaterale d'indipendenza dell'Estonia ma per fortuna le bombe non causarono danni eccessivi all'ambiente naturale.
Cascate di Jägala
Maniero di Palmse
Est
  • 8 Jägala (31 km) — Località famosa per le cascate omonime.
  • 9 Palmse (80 km) — Località con un maniero del XVII secolo e con un albergo all'ingresso del parco nazionale Lahemaa che si estende per km sulla costa del golfo di Finlandia.
  • 10 Rakvere (98 km) — Cittadina di 17.000 abitanti circa con i ruderi di un castello del XIV secolo ove d'estate hanno luogo spettacoli in costume a sfondo storico di un certo interesse data la professionalità degli attori della compagnia teatrale di Rakvere, riconosciuta a livello internazionale.
  • 11 Narva (213 km) — Terza città dell'Estonia per popolazione, Narva è bagnata dal fiume omonimo che segna il confine con la Russia.

Informazioni utili[modifica]

Informazioni turistiche[modifica]

  • 12 Ufficio del turismo, Niguliste 2 / Kullassepa 4, +372 645 7777, @ . Mappe gratuite della città, prenotare una guida, chiedere consigli, utilizzate il wifi gratuito o chiedete un computer. Aperto tutti i giorni.

Farmacie[modifica]

  • 13 Südameapteek, Tõnismägi 5, +372 644 2282. Simple icon time.svg Lun-Dom 00:00-24:00. La farmacia più vicina al centro tra quelle aperte 24h.


Altri progetti

3-4 star.svg Guida: l'articolo rispetta le caratteristiche di un articolo usabile ma in più contiene molte informazioni e consente senza problemi una visita alla città. L'articolo contiene un adeguato numero di immagini, un discreto numero di listing. Non sono presenti errori di stile.