Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Stati baltici > Estonia > Estonia settentrionale > Tallinn

Tallinn

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Tallinn
Panorama di Tallinn
Stemma e Bandiera
Tallinn - Stemma
Tallinn - Bandiera
Stato
Regione
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Estonia
Tallinn
Tallinn
Sito del turismo
Sito istituzionale

Tallinn è la capitale dell'Estonia, nonché il suo porto principale ed uno dei maggiori scali cantieristici del mar Baltico. Il suo centro storico è stato dichiarato dall'UNESCO Patrimonio Mondiale dell'Umanità.

Da sapere[modifica]

Cattedrale Aleksander Nevski

Tallinn si trova sulla costa meridionale del Golfo di Finlandia, appena 70 km a sud di Helsinki. Nel cuore del centro storico, la parte medievale della città, si trova la collina di Toompea, ricca di strade acciottolate, edifici di epoca medievale e vicoli. La città bassa si estende ai piedi della collina, ancora protetta dai resti delle antiche mura attorno alle quali ci sono una serie di parchi pubblici molto ben curati e ideali per passare un po' di tempo in relax.

Il centro storico si è conservato in modo straordinario tanto che nel 1997 è diventato un bene protetto dall'UNESCO; oggi è più bello che mai con molte della strade più grandi trasformate in zone alla moda sul modello di Zurigo o Ginevra. In particolare, durante l'estate il centro storico è pieno di turisti molti dei quali provenienti in giornata da Helsinki oltre agli altri europei che approfittano dei voli low-cost.

Purtroppo la città nuova che si estende al di fuori è stata costruita nel tipico stile sovietico al quale si è aggiunta lo stile in vetro e acciaio del boom economico seguito alla caduta dell'Unione Sovietica. Il nuovo centro della città è Vabaduse väljak (Piazza della Libertà) ai margini della città vecchia e in parte c'è il gigantesco Hotel Viru, famoso ai tempi della Guerra Fredda (ogni stanza era controllata dal KGB).

Oggi, Tallinn è una città vivace e moderna di quasi mezzo milione di abitanti. Tuttavia, tra i moderni palazzi in vetro e le sedi delle grandi aziende Tallinn conserva un suo fascino difficilmente trovabile in altre città. A seconda di con chi parliate, gli Estoni si sentono parte dell'Europa settentrionale scandinava o dell'Europa orientale, con forti legami con la Finlandia (etnici, linguistici e culturali) e visitando Tallinn scoprirete tre stili architettonici ben distinti -- la vecchia Europa (le mura della città con edifici rustici, zone pubbliche e le belle case ben conservate e colorate della borghesia degli anni 20 del Novecento), lo stile sovietico (gli enormi condomini in cemento), e l'Europa moderna (incluso un McDonald's in parte alle mura medievali).

Cenni geografici[modifica]

All'interno dell'area cittadina si trovano diversi laghi. Il più importante è il Lago Ülemiste che si estende per 9,6 km² e da cui la città ricava gran parte delle sue forniture d'acqua. Il secondo lago per estensione (1,6 km²) è l'Harku. L'unico fiume importante è il Pirita scorre a nord, nel sobborgo di Pirita, e dal 1957 è zona protetta, stante il pregio naturalistico.

Toompea, una collina che si erge per 20-30 metri sul centro della città e che copre un'area di 400 per 250 metri, non è propriamente parte della vena, poiché leggermente separata, mentre il punto più alto di Tallinn (64 metri sul livello del mare), si trova nel distretto di Nõmme, nella zona sud occidentale della città. La costa della capitale estone è lunga 46 chilometri e comprende tre penisole importanti: Kopli, Paljassaare e Kakumäe. In linea d'aria il porto di Tallinn dista 80 km dalla capitale finlandese Helsinki.

Cenni storici[modifica]

Nel 2000 a.C. si formarono i primi insediamenti di tribù finniche sulla costa meridionale del golfo di Finlandia. Le prime testimonianze risalgono a una mappa del 1154, sebbene la prima fortezza venne costruita a Toompea nel 1050. Nel 1219 il re di Danimarca Valdemaro II, dopo aver occupato la città, costruì a una fortezza; iniziò così la dominazione danese che vide la città, allora chiamata Reval, e il suo porto divenne ben presto un importante nodo commerciale verso la Russia nel XIV secolo e proprio in quel tempo venne costruito gran parte del centro storico di Tallinn. La città venne ceduta alla Lega Anseatica nel 1285 e in questo periodo la popolazione locale si convertì al Cristianesimo. Tallinn in seguito divenne una pedina nel gioco geopolitico delle sue grandi vicine passando sotto il controllo della Svezia nel 1561 e poi alla Russia sotto Pietro i Grande nel 1710. Nel 1721, durante la Grande guerra del Nord, l'Impero russo occupò la città.

Nel febbraio 1918 venne proclamata la nuova Repubblica indipendente di Estonia e Tallinn, la cui popolazione di Tallinn aveva raggiunto le 150.000 persone, fu proclamata capitale del nuovo Stato.

L'Estonia venne poi occupata dall'Unione Sovietica nel 1940, per poi essere conquistata dalla Germania nazista nel 1941 e poi ripresa dai sovietici nel 1944. Durante la Seconda Guerra Mondiale la città venne pesantemente bombardata dai sovietici ma fortunatamente il centro storico non subì grossi danni. L'Unione Sovietica diede il via a un massiccio programma di migrazioni di genti slave occupando e inglobando di fatto il territorio, tanto che oggi circa il 36% degli abitanti di Tallinn sono di etnia russa (paragonato al 25% di media dell'intera nazione). Il 20 agosto 1991 l'Estonia ha proclamato la propria indipendenza e Tallinn è tornata ad essere la capitale.

Come orientarsi[modifica]

Il centro di Tallin si estende a sud del porto ed è limitato dalla stazione ferroviaria ad ovest. La parte più interessante del centro è la città vecchia divisa in una parte alta e una parte bassa.

  • Città bassa - Raggruppata intorno Raekoja platsla (piazza del municipio). Una delle sue strade più famose è Pikk contornata dalle sedi delle antiche gilde.
  • Città Vecchia (Toompea) — Il nome della parte alta del centro di Tallinn. Trattasi di una collina fortificata che era un tempo la residenza dei Cavalieri Estoni e dei vescovi cattolici cui si avvicendarono dopo il 1561, quelli luterani. Il suo nome significa "Collina del Duomo".

Altri quartieri[modifica]

I volti di Tallinn: il mare, i grattacieli, le industrie e la città medievale sullo sfondo
  • Kadriorg — A meno di un paio di km dal porto, Kadriorg è il quartiere dove è dislocato il palazzo dello zar Pietro il Grande che oggi ospita parte delle collezioni del Museo dell'Arte dell'Estonia. Il palazzo è considerato una delle maggiori attrattive cittadine.
  • Pirita — A nord di Kadriorg, Pirita è la zona che si distende sulla riva orientale della baia di Tallinn, in corrispondenza della foce del fiume omonimo. Vi si trova una Marina costruita in occasione dei Giochi Olimpici che si svolsero nel 1980. Si possono noleggiare barche per brevi escursioni lungo il fiume.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Lennart Meri (o "Ülemiste Airport") è il nome ufficiale dell'aeroporto internazionale di Tallinn a 5 km dal centro sulle sponde del lago Ülemiste. Reca il nome del presidente estone.

Al 2012 Ryanair vi operava un volo dallo scalo Orio al Serio di Bergamo mentre Estonian Air effettuava voli charter da Milano, Napoli-Capodichino e altri stagionali dal Marco Polo di Venezia.

Per andare dall'aeroporto al centro potete prendere un taxi oppure il bus numero 2.

Ci sono inoltre società private che organizzano transfer dall'aeroporto al centro, comode e veloci, se si è in gruppo si possono dividere le spese.

In nave[modifica]

La torre di Margherita la Grassa e la porta nord

In traghetto[modifica]

La rotta più comune è da Helsinki, Finlandia al porto di Tallinn, con circa 20 partenze al giorno. A seconda del traghetto il viaggio dura dai 90 minuti alle 3 ore e mezza Prezzi medi sui €16-30 per andata a seconda dell'operatore, della stagione (d'estate costa di più), giorno della settimana (venerdì e sabato costano di più) e orario del giorno (per Tallinn al mattino e ritorno alla sera costa di più). Le crociere giornaliere sono molto comuni e costano circa €19 andata e ritorno. Tutti i traghetti esclusi quelli di Linda Line trasportano anche auto, €25 andata.

Le seguenti compagnie operano tra Tallinn e Helsinki:

  • Eckerö Line. Solo una nave da 2000 passeggeri Finlandia (2 ore e mezza andata). Spesso la più economica.
  • Linda Line. Piccoli catamarani Merilin e Karolin. Più veloci (90 minuti) con partenze frequenti ma dipendono dalle condizioni meteo. Aprile-Novembre solo (o perlomeno finché il mare è libero dal ghiaccio).
  • Tallink Silja. Fino a 6 partenze giornaliere su grandi traghetti Star e Superstar (2 ore). Hanno anche la Baltic Princess (3 ore e mezzo), una nave di lusso da 2800 passeggeri con cabine per passare la notte a Tallinn. Sconti per possessori di biglietti Eurail.
  • Viking Line. Ha il traghetto Viking XPRS (2 ore e mezza), due viaggi al giorno.
  • Tallink. Offre anche un servizio per Stoccolma che impiega 16 ore.

Tutti i traghetti tranne Linda Line attraccano al porto Reisisadam a nord del centro. Tallink usa il Terminal D sul lato sud-est della baia ed Eckerö e Viking il Terminal A/B sul lato nord-ovest. Da lì il bus 2 viaggia sia verso il centro (A. Laikmaa stop), la stazione inter-city (Autobussijaam stop) e l'aeroporto (Lennujaam stop). In alternativsa potete fare una passeggiata di 15 minuti prima verso Mere e poi fino alla piazza Viru. Qui una mappa della linea 2.

Linda Line usa il terminal Linnahall molto vicino al Reisisadam, e alla fermata del bus #2.

Navi da crociera[modifica]

Il porto di Tallinn è uno dei più grandi e trafficati del Mar Baltico

Il porto di Tallinn è uno dei più grandi e importanti del Mar Baltico. Durante la stagione turistica più di 30 linee di crociera attraccano qui. Le navi da crociera in genere attraccano al porto della città vecchia che si trova a circa un chilometro dal centro storico. All'interno della zona del porto ci sono diversi terminal passeggeri con zone WiFi gratis nei terminal A e D.

Bus e tram sono in funzione dalle 6 alle 23. I biglietti si acquistano presso le edicole ai terminal o direttamente dagli autisti. Il bus 2 corre tra il porto (ferma ai terminal A e D) e l'aeroporto passando per il centro. Potete anche prendere il bus rosso hop-on/hop-off che ferma al porto ma costa di più. Il tram (linee 1 e 2) ferma vicino al porto.

Il modo migliore per raggiungere il centro storico è camminare, meno di un chilometro in direzione sud-ovest. [1]. Cercate la linea blu dipinta per terra e seguitela fino all'ingresso del porto, uscite, attraversate la strada e andate a sinistra. Al successivo incrocio con una strada grande, Sadama, girate a destra e arriverete a un incrocio un po' caotico con diverse corsie per il traffico. Andate verso la guglia della chiesa di St. Olav. Dovreste vedere la Torre di Margherita la Grassa (Paks Margareeta), l'entrata è lì in parte.


Come spostarsi[modifica]

Il centro storico si gira facilmente a piedi. Sono disponibili guide in forma di applicazioni per smartphone, ma ce ne sono anche di disponibili presso gli uffici turistici.

Se siete in un viaggio di un giorno a Tallinn per poche ore, allora potete camminare per Viru street (10-15 minuti a piedi dal terminal dei traghetti) o prendere un taxi per arrivare e poi vagare la città vecchia a piedi. Ci sono alcuni ottimi punti di "guardia", dove si possono ammirare spettacolari viste del resto della Città Vecchia.

Con mezzi pubblici[modifica]

Il trasporto pubblico è costituito da autobus, filobus e tram che coprono tutta la città. I biglietti sono reperibili nelle edicole e rivendite di giornali e devono essere convalidati una volta a bordo. Sono proposti in taglio da una o due ore e anche da 24 o 72 ore.

Gli abbonamenti possono essere mensili, trimestrali e validi per 10 giorni. A differenza dei biglietti non devono essere obliterati.

Bambini in età prescolare e anziani oltre i 65 anni hanno diritto a viaggiare gratis.

I visitatori stranieri possono acquistare la Tallinn Card che da diritto all'uso gratuito dei mezzi pubblici.

I viaggiatori "pizzicati" senza idoneo titolo di viaggio sono puniti con un'ammenda di circa 38 euro. Dall'anno 2013 Tallinn è la prima capitale nell'Unione europea ad avere i mezzi pubblici ad uso gratuito per tutti i suoi residenti. Questo nell'ambito di uno sviluppo europeo ecocompatibile.

tlt gestisce autobus, filobus e tram in orario 6:00-12:00. Online sono disponibili orari e mappe (scegliete Ühistransport). La Tallinn Card permette l'accesso illimitato alla rete di trasporto pubblico.

La rete del tram copre il centro della città. Ci sono 4 linee e tutte si incontrano a Viru Center, alla fermata Hobujaama. Circa 15 vagoni hanno una sezione intermedia abbassata che rende i tram accessibili ai disabili. I tempi di partenza di tali carrozze sono contrassegnati con uno sfondo giallo negli orari. Di solito questi veicoli servono le linee 1 e 4.

Le linee filobus vanno tutte a sud o ovest. Ce ne sono 7: la 1 le 3-7 e 9.

In taxi[modifica]

Tallinn ha molte compagnie taxi e taxi indipendenti. Non esiste un prezzo base o un prezzo standardizzato per chilometro. Alcuni taxi sono truffe per turisti e hanno prezzi davvero molto alti quindi prima di salire su uno assicuratevi che abbia esposto il prezzo sul finestrino.

Non prendete taxi al porto o in stazione del treno, evitate quelli che non riportano il nome di una compagnia o sembrano vecchi e sgangherati.

Alcune delle compagnie più affidabili sono:

  • Tallink. Gialli come quelli di Tallinn Taxi, è abbastanza cara.
  • Sõbra. Più economica ma in genere i taxi sono puliti e i conducenti affidabili.
  • Marabu.
  • Luxlimu.

Taxi App

Con tour guidati[modifica]

I tour bus turistici (cercate gli autobus di colore rosso) sono disponibili anche in fermate designate nella Città Vecchia.

Come in molte altre grandi capitali europee anche a Tallinn si trovano i City SightSeeing Bus. Il costo del biglietto è 20€.

In bicicletta[modifica]

Ci sono più di 180 km di piste ciclabili a Tallinn. Il percorso internazionale Eurovelo va da ovest ad est e permette di passare comodamente attraverso la città. Molte piste ciclabili sono situate in parti verdi della città e sono indicate più per svago, anche se adatte ugualmente agli spostamenti. Se decidete di utilizzare una bici per andare in giro potete girare su ogni strada, e anche se è consentito andare sui marciapiedi prestate attenzione ai pedoni.

Ricordate di non lasciare la bicicletta fuori incustodita durante la notte (o per molto tempo), è probabile che possa essere danneggiata/rubata, molti ostelli forniscono uno spazio sicuro dove lasciarla.


Cosa vedere[modifica]

Centro[modifica]

Il deposito del sale, oggi sede del museo dell'architettura estone
  • Attrazione principale Città medievale. Conservata in maniera eccellente, in realtà l'area risale a un periodo compreso tra il XV e il XVII secolo e si gira benissimo a piedi. Se riuscite a trovare una guida locale potrete scoprire molti aspetti interessanti.
  • 1 Museo dell'Architettura Estone (Eesti Arhitektuurimuuseum), Ahtri 2 (Zona del porto, quartiere centrale di Rotermann). Il museo ha sede in una costruzione in pietra che fungeva da deposito del sale. Le collezioni si propongono di illustrare lo sviluppo urbano della capitale estone anche con l'ausilio di modellini in scala. "Estonian Museum of Architecture" su Wikidata
  • 2 Linnahall, Mere pst. 20 (Nella zona del porto appena fuori le antiche mura Bus 3). Un centro ove talvolta hanno luogo concerti ed eventi sportivi. Fu progettato dagli architetti Raine Karp e Riina Altmäe per le gare di vela delle olimpiadi di Mosca del 1980. Esso era noto a quel tempo come "Palazzo Lenin della Cultura e dello Sport" ma oggi è in stato di semiabbandono. Linnahall su Wikipedia "Linnahall" su Wikidata
  • Viru (all'inizio di strada Viru). Questa zona è conosciuta come All-Linn (città bassa), dove vivevano i mercanti e gli artigiani della vecchia Tallinn. Oggi Viru è ancora la zona dello shopping e la stessa All-Linn è la zona più turistica e affollata di Tallinn.
  • Raekoja Plats (piazza del municipio). Il cuore della città vecchia, con bar e ristoranti. Tra novembre e dicembre c'è un bel mercato natalizio.
  • 3 Palazzo comunale (Tallinna raekoda). Risale al 1371, domina la piazza e ospita il museo della città. Municipio di Tallinn su Wikipedia "municipio di Tallinn" su Wikidata
  • Riigikogu. Il parlamento estone
  • Mura della città. All'angolo tra Suur-Kloostri e Väike-Kloostri, con accesso alle tre torri. Le viste dalla collina sono però migliori e le scale a chiocciola sono abbastanza strette.
  • Ex quartier generale del KGB, Pikk 61. Ora è il Ministero dell'Interno e generalmente non aperto al pubblico, è qui che il KGB deteneva e tortura sospetti dissidenti. Una battuta di epoca sovietica dice che questo è stato l'edificio più alto in Estonia: anche dal seminterrato si poteva vedere la Siberia. Gli interrogatori venivano effettivamente condotti nel seminterrato e si può vedere ancora oggi come le finestre erano state murate con calcestruzzo per insonorizzare.

Città vecchia (parte bassa)[modifica]

Palazzo comunale
Farmacia del municipio
  • 4 Palazzo comunale (Tallinna raekoda), Raekoja plats. Il palazzo comunale di Tallinn è una struttura gotica completata nel 1404. Oggi è usato per fini cerimoniali dall'amministrazione cittadina ma un'ala è adibita a museo e dunque visitabile. Municipio di Tallinn su Wikipedia "municipio di Tallinn" su Wikidata
  • 5 Farmacia del municipio (Raeapteek). Una delle più antiche farmacie del mondo in funzione, senza interruzioni, dal XV secolo. Dieci generazioni della famiglia ungherese dei Burchart si alternarono nella gestione della farmacia, per un periodo di tempo che va dal 1582 al 1911. Il primo a gestirla fu John Burchart Belavary de Skyava che mosse a Tallinn dalla sua città natale, Pressburg (odierna Bratislava) Egli l'ottenne in affitto dal consiglio comunale di Tallin. Un suo discendente, anch'egli di nome Johann, poté riscattarla per 600 talleri, divenendone proprietario nel 1688. Raeapteek su Wikipedia "Raeapteek" su Wikidata
Museo di storia estone
Chiesa di San Nicola
  • 6 Museo della storia estone (Eesti Ajaloomuuseum), Pikk 17, +372 6411630. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00–18:00. Le collezioni sono ospitate in un palazzo medievale che fu sede della grande gilda di Tallinn. "Estonian History Museum" su Wikidata
Esposizione dell'occupazione sovietica e nazista all'interno del museo
  • 7 Chiesa di San Nicola (Niguliste kirik) (Harjumägi, alle falde della collina di Toompea). Chiesa medievale del XIII secolo, dedicata a San Nicola, santo patrono di marinai e pescatori. Fu costruita da mercanti tedeschi della Westfalia. Nel 1405 assunse l'aspetto attuale. La torre campanaria, alta 105 m., fu rafforzata nel XVII. Fu semidistrutta nel corso della II guerra mondiale. I lavori di restauro iniziarono nel 1953 e si protrassero fino al 1984, anno in cui la chiesa fu aperta di nuovo ma non come luogo di culto bensì come Sala di concerti. La Torre campanaria era stata gravemente danneggiata da un incendio scoppiato 2 anni prima. All'interno è custodito un frammento del dipinto della "danza macabra", opera dell'artista di Lubecca, Bernt Notke. L'altare maggiore risale al 1480 ed è anch'esso opera di artisti della scuola di Lubecca ed è adornato con sculture lignee (più di trenta) Chiesa di San Nicola (Tallinn) su Wikipedia "chiesa di San Nicola" su Wikidata
  • 8 Museo estone della fotografia, Raekoja 4/6, +372 644 8767.
  • 9 Museo dell'occupazione dell'Estonia (Okupatsioonide muuseum), Toompea 8 (Angolo viale Kaarli). Questo museo di storia contemporanea ripercorre il periodo di occupazione straniera dal 1940 al 1991. È un percorso alla memoria del popolo estone per non dimenticare l'ingiusta oppressione subita in cinquant'anni di occupazioni militari straniere, con particolare riferimento al regime sovietico e nazista. Museo dell'occupazione dell'Estonia su Wikipedia "Museo dell'occupazione dell'Estonia" su Wikidata
Campanile della chiesa di S. Olaf da Troompea
Tratto delle antiche mura con il bastione "Fat Margaret"
  • 10 Chiesa di San Olaf (Oleviste kirik). Si suppone che la chiesa sia stata costruita nel XIII secolo e fungesse da luogo di culto per la comunità di commercianti scandinavi allora residenti a Tallinn. La chiesa fu dedicata a re Olaf II di Norvegia (995-1039) poi proclamato santo. La guglia del campanile era alta 159 m. Si crede che essa fosse così alta per servire da faro. La chiesa fu colpita da fulmini almeno 8 volte e per tre volte andò completamente distrutta. In epoca sovietica la guglia fungeva da trasmissioni radio. Oggi è consacrata al culto battista. Chiesa di Sant'Olav (Tallinn) su Wikipedia "chiesa di Sant'Olav (Tallinn)" su Wikidata
  • 11 Museo marittimo (Eesti Meremuuseum), Raekoja plats. "Estonian Maritime Museum" su Wikidata
  • 12 Chiostro del convento dei Domenicani, Müürivahe 33, +3725112536.
  • 13 Museo delle marionette, Lai 1, +372 667 9555.


Toompea[modifica]

Secondo la leggenda questa collina sorge sulla tomba del leggendario re estone Kalev, ma più storicamente accurato è semplicemente il luogo dove sorgeva il castello danese dal quale nacque la città nel 1219. Toompea era la casa della nobiltà danese e le relazioni tra i ricconi e la plebe erano spesso infiammato, che è il motivo per cui è circondato da mura spesse e c'è una torre d'ingresso (1380) che protegge l'ingresso. Scopri i punti di vista, alcuni dei quali offrono splendide viste sulla città. Ci sono anche negozi di ambra ( merevaik ) (nessuna origine estone, ma popolari tra i turisti delle crociere).

Cattedrale o Duomo che dà il nome alla collina di Toompea
Castello di Toompea
Cattedrale Alexander Nevsky
  • 14 Castello di Toompea (Toompea loss). Sorge sulla collina omonima sul sito di un precedente castello in legno del X-XI secolo. Nel 1219 la fortezza fu espugnata dal crociato danese Valdemar II. Oggi il castello, restaurato fin troppo bene, ospita il Parlamento estone. Castello di Toompea su Wikipedia "Castello di Toompea" su Wikidata
  • 15 Cattedrale di Santa Maria (Tallinna Toomkirik) (Sulla collina di Toompea). La più antica chiesa di Tallinn originariamente un edificio cattolico risalente al XIII secolo, detta anche Duomo, fondata dai Danesi probabilmente subito dopo la cattura della città (1219). La chiesa originaria in legno fu sostituita nel 1240 da un'altra in pietra che fu poi ampliata due secoli più tardi. Divenne chiesa luterana nel 1561. Fu restaurata nel 1686 in seguito a un incendio che ne aveva distrutto le decorazioni in legno. All'interno si ammirano numerose pietre tombali dal XIII al XVIII secolo. La linearità della costruzione e degli arredi sottolinea lo spirito di semplicità e il raccoglimento verso la religione luterana. Cattedrale di Toompea su Wikipedia "cattedrale di Toompea" su Wikidata
  • 16 Cattedrale di Alessandro Nevsky (Vicino il castello di Toompea). La cattedrale fu costruita tra il 1894 e il 1900 su disegno dell'architetto russo Mikhail Preobrazhensky. L'edificio non è particolarmente amato dagli estoni, in quanto contrasta con il loro animo di gente semplice e ricorda loro la lunga soggezione alla Russia zarista e l' occupazione sovietica. Classica cattedrale ottocentesca in stile russo, secondo molti un simbolo di oppressione ma è anche uno dei simboli della città stessa. Venne distrutta durante i moti rivoluzionari e ricostruita dai russi. Cattedrale di Aleksandr Nevskij (Tallinn) su Wikipedia "cattedrale di Aleksandr Nevskij" su Wikidata


Quartieri esterni[modifica]

Palazzo Kadriorg
  • 17 Palazzo Kadriorg, Weizenbergi 37. Residenza estiva imperiale russa costruita dall'architetto italiano Niccolò Michetti per lo zar Pietro il Grande nel 1718. Si trova all'interno di un magnifico parco di 90 ettari nella parte orientale della città. Lo stesso zar preferiva rimanere in una vicina casa modesta. Questo evento ha segnato l'inizio della fama di Tallinn come località estiva per i nobili e ricchi russi per la maggior parte dei secoli XVIII e XIX. Il pubblico può visitare solo l'ala del palazzo dove sono esposte alcune collezioni di dipinti e altre opere d'arte del museo estone dell'Arte. Una parte del complesso è occupata dall'Ufficio del Presidente e non è aperta al pubblico. Palazzo Kadriorg su Wikipedia "Palazzo Kadriorg" su Wikidata
  • 18 Museo Estone dell'Arte (Kumu kunstimuuseum), Weizenbergi 37/Valge 1 (Fermata Kumu). Da non perdere, solo l'edificio merita la visita, all'interno troverete una vasta collezione d'arte. Kumu su Wikipedia "Kumu" su Wikidata
Torre della televisione
  • 19 Torre della TV (Tallinna teletorn), Kloostrimetsa 58a (Nel distretto di Pirita, sei km a nord-est del centro). La torre ha un'altezza di 314 m. Fu creata in occasione dei giochi olimpici del 1980, per migliorare la ripresa televisiva delle regate estive che si svolsero a Tallinn. La terrazza panoramica si trova al 21° piano, ad un'altezza di 170 m. dal suolo, il più alto del nord Europa. Col cielo terso si riesce a vedere la Finlandia. Dal 2007 non è più accessibile al pubblico. Torre televisiva di Tallinn su Wikipedia "torre televisiva di Tallinn" su Wikidata
  • 20 Lennusadam, Vesilennuki 6, +372 620 0545. Simple icon time.svg Mar-Dom 10–18. Museo marittimo dove si può visitare il sottomarino Lembit. L'esposizione negli hangar ha diversi tipi di navi, vecchi cannoni, molti schermi multimediali e alcune attività per i bambini. Ha anche i resti del più antico relitto trovato nelle acque estoni (la nave fu costruita intorno al 1550). Le navi del museo si trovano al porto e includono la nave a vapore Suur Töll che è il più grande rompighiaccio del mondo. Di fronte agli hangar c'è una mostra di diversi tipi di veicoli militari di età diversa. Lennusadam su Wikipedia "Lennusadam" su Wikidata
  • 21 Tallinn Zoo, Paldiski mnt. 145 (Bus stop: Zoo, filobus 6 o 7). "zoo di Tallinn" su Wikidata
  • Rovine del convento di Santa Brigita.
  • Kalamaja (a nord ovest del centro storico). Il più vecchio sobborgo di Tallinn, risale al XIV secolo, probabilmente era abitato da pescatori (Kalamaja significa "casa del pesce") e operai. Gli odierni edifici in legno risalgono al XIX secolo.
  • Rottermann. Un distretto industriale tra la città e il porto di Tallinn. Gli edifici sono del XIX e XX secolo, con motivi di Art Nouveau. Sono stati costruiti nuovi ed eleganti palazzi con un centro commerciale che sono considerati capolavori architettonici.
  • 22 Biblioteca Nazionale (Eesti Rahvusraamatukogu), Tõnismägi 2, +372 630 7611. Ecb copyright.svg Free. Costruito nei primi anni ‘90 del Novecento. "National Library of Estonia" su Wikidata
  • Prigione di Patarei, Kalaranna 2, +372 5046536. Simple icon time.svg 12-18, da mercoledì a domenica solo da giugno a settembre. Originariamente voluta dallo zar Nicola I nel 1820 come fortezza per proteggere la città dagli attacchi di mare, è stata trasformata in un carcere del KGB nel 1920. La prigione ha cessato la propria attività solo nel 2004.
  • Cimitero Metsakalmistu, Pirita (stop: Metsakalmistu, Bus 34A o 38). Il cimitero più famoso di Tallinn, a parte le celebrità estoni che riposano qui è un luogo suggestivo e molto rilassante.
  • Distretto di Pirita. Si trovano parchi, l'orto botanico e il cimitero Metsakalmistu
  • Tallinn Botanical Gardens (Bus no: 34A o 38 stop: Kloostrimetsa). Ecb copyright.svg €5.
  • Culture Kilometre. Ecb copyright.svg Free. Un percorso di 2.2 km su una vecchia ferrovia. Si passa attraverso alcuni dei luoghi più famosi della città.
  • Pae Park (bus 68 verso Priisle, scendete alla fermata KUMU e poi camminate per circa 300m). Ecb copyright.svg Free. Una vecchia cava nel quartiere residenziale più grande di Tallinn, trasformata in un bel parco. Potete anche vedere un faro nel mezzo della città.


Eventi e feste[modifica]

  • Festa dell'indipendenza. Simple icon time.svg 24 febbraio.
  • Festa del ripristino dell' indipendenza. Simple icon time.svg 20 agosto.


Cosa fare[modifica]

Vita da spiaggia[modifica]

  • 1 Pirita Marina e spiaggia. Frequentatissima d'estate, è stata sede di alcune gare durante le Olimpiadi di Mosca del 1980. Pirita (distretto) su Wikipedia "Pirita" su Wikidata
  • 2 Kakumäe (Bus 21 da Balti jaam bus 21A da Väike-Õismäe. Stop Landi (21) o Sooranna tee (21A & 21B). Da Landi camminate 1km fino alla fermata di Sooranna tee poi seguite le indicazioni). Una delle migliori spiagge di Tallinn. "Kakumäe" su Wikidata


Acquisti[modifica]

Le zone di Viru e Rottermann sono le più indicate per fare shopping. Si trovano negozi di ogni genere, dai classici souvenir fino a prodotti di design e artigianato locale.

Come divertirsi[modifica]

La vita notturna è pazzesca in confronto alle dimensioni della città. Attenzione ai gruppi degli addii al celibato (soprattutto inglesi e tedeschi).

Locali notturni[modifica]

  • 1 Beer House, Dunkri 5, +372 644 2222.
  • 2 Drink Bar & Grill, Väike Karja 8, +372 6449433. Simple icon time.svg Lun-Dom 12:00–23:00. Pub inglese.
  • 3 Hell Hunt, Pikk 39, +372 681 8333. Simple icon time.svg Lun-Sab 12:00–02:00 Dom 12:00–00:00. Il ‘'lupo gentile in Estone. Bel pub nella città vecchia con alcune birre di produzione propria e buona cucina.
  • 4 Kuku klubi, Vabaduse väljak 8.
  • 5 Labor Baar, Suur-Karja 10, +372 5699 4160. Simple icon time.svg Lun-Sab 19:00–06:00 Dom 19:00–00:00. Sembra un laboratorio, shots serviti dentro le provette.
  • Lounge 24, Rävala Puiestee 3. All'ultimo piano del Radisson Blu Hotel.
  • 6 Nimeta Baar (il Bar senza nome), Suur-Karja 4, +372 5649 1491. Simple icon time.svg Lun-Mer 09:00–03:00 Gio-Sab 09:00–05:00 Dom 09:00–03:00. Turistico, anche troppo.
  • 7 Texas Honky Tonk & Cantina, Pikk 43, +372 631 1755. Simple icon time.svg Lun-Gio: 12:00–23:00 Ven-Sab: 12:00–00:00 Dom : 12:00–23:00. Bar in stile texano.
  • 8 Pudel, Telliskivi 60A, +372 5866 4496. Simple icon time.svg Lun-Mer 16:00–00:00 Gio-Sab 16:00–02:00 Dom 16:00–00:00. Il primo gourmet-bar dedicato alla birra. Gran selezione.
  • The Lost Continent, Narva mnt. 19. Pub australiano.
  • Von Krahli. Teatro/bar avant-garde.


Dove mangiare[modifica]

Ristoranti e bar in Raekoja plats

Il centro storico è pieno di posti dove mangiare, soprattutto attorno a Raekoja plats.

Le zone più in voga ultimamente sono Kalamaja e Kopli dove sono sorti tanti nuovi locali trendy. Nulla di turistico, ma posti molto accoglienti frequentati spesso da gente del luogo.

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Karja Kelder, 1 Väike-Karja., +372 644 1008. Ecb copyright.svg €4.50-8.00.
  • Porgu, Ruutuli 4. Gran selezione di birre, circa 80 da diversi paesi.
  • 2 Kohvik Narva, Narva mnt 10.
  • Kompressor, Rataskaevu 3 (Just few minutes walk from Raekoja plats.). Ecb copyright.svg Pancakes da €4. Ottimi e abbondanti pancake.
  • 3 Mauruse Pubi (Estonia pst 8) (vicino alla biblioteca). Pub locale, buon cibo e porzioni abbondanti.

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]

Come sempre valgono le normali regole di buonsenso. Evitate luoghi isolati e bui durante le ore notturne, non lasciate oggetti di valore in vista in macchina e fate sempre molta attenzione nelle aree più affollate per evitare eventuali borseggi. Tallinn è una città tutto sommato sicura ma questo non significa che non si possa incorrere in problemi.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Informazioni utili[modifica]

  • 1 Ufficio informazioni turistiche, Niguliste 2 / Kullassepa 4, +372 645 7777, @ visit@tallinn.ee. Mappe gratuite della città, prenotare una guida, chiedere consigli, utilizzate il wifi gratuito o chiedete un computer. Aperto tutti i giorni.
  • 2 Informazioni sul cicloturismo, Vene 33 (Ufficio di City Bike), +372 5111 819, @ mail@citybike.ee. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00-17:00, maggio-settembre 10:00-19:00. Aperto tutto l'anno e gestito da appassionati ciclisti che forniscono tutte le informazioni necessarie sul cicloturismo a Tallinn e in Estonia. Hanno più di 150 bici a noleggio.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).