Da Wikivoyage.

Palau (stato)
Il famoso Lago delle meduse di Palau
Localizzazione
Palau (stato) - Localizzazione
Bandiera
Palau (stato) - Bandiera
Palau (stato) - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Palau è uno Stato insulare della Micronesia formato da 7 isole principali e 20 isole minori.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Le acque territoriali di Palau confinano con quelle degli Stati Federati di Micronesia ad est, a nord-ovest con quelle delle Filippine ed a sud-ovest con quelle dell'Indonesia.

Le isole settentrionali, di origine vulcanica, sono fertili e coperte da una fitta foresta. Le isole più grandi sono di origine vulcanica e sono caratterizzate da una giungla interna e da grandi terrazze erbose, mentre le altre sono di origine calcarea ed hanno una vegetazione meno lussureggiante.

Le isole meridionali sono formate dalla barriera corallina emersa. L'arcipelago è caratterizzato da una ricca biodiversità, soprattutto per quanto riguarda l'ambiente marino.

Le numerose isole rocciose, a ovest delle Flating Garden Island costituiscono un'area protetta.

Quando andare[modifica]

Il clima è tropicale, con piogge abbondanti. Le variazioni stagionali delle precipitazioni e della temperatura sono poco rilevanti. La temperatura media è di 27 °C mentre il tasso dell'umidità è dell'80%. I cicloni tropicali portano piogge abbondanti e provocano gravi danni, soprattutto nel periodo giugno-novembre.

Cenni storici[modifica]

I primi abitanti di Palau, probabilmente giunti dall'Indonesia, si stabilirono sulle isole intorno al 1000 a.C. Nel 1543 l'esploratore spagnolo Ruy López de Villalobos fu il primo europeo a visitare Palau, ma i primi tentativi europei di stanziamento e commercio con i locali si ebbero solo nel XVIII secolo per opera dei britannici. La Spagna colonizzò le isole nel XVIII secolo ma poi le vendette alla Germania nel 1899. Il Giappone occupò Palau allo scoppio della prima guerra mondiale e ottenne un mandato di controllo fino alla fine della seconda guerra mondiale, quando le isole furono cedute agli Stati Uniti quale parte del Territorio fiduciario delle Isole del Pacifico (Trust Territory of the Pacific Islands). Nel 1979 i paluani votarono contro l'unione con gli Stati Federati di Micronesia, optando per l'indipendenza. Dopo un lungo periodo di transizione, durante il quale si ebbero le morti violente di ben due presidenti (Haruo Remeliik assassinato nel 1985, e Lazarus Salii suicidatosi nel 1988), l'indipendenza arrivò nel 1994; i rapporti con gli Stati Uniti sono comunque rimasti molto forti.

Lingue parlate[modifica]

Lingua ufficiali sono il palauano e l'inglese, ad eccezione di tre "stati" (Sonsorol, Hatohobei e Anguar) dove gli idiomi locali si sostituiscono al palauano quali lingue ufficiali. Su Angaur anche il giapponese è riconosciuto come lingua ufficiale. Il tedesco si era localmente diffuso quando Palau faceva parte dell'impero coloniale tedesco.


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
Mappa divisa per regioni
Mappa divisa per regioni
Mappa divisa per regioni
      Babeldaob — È l'isola più estesa di Palau.
      Koror — È l'atollo che ospita l'omonima città, centro commerciale e insediamento più popoloso della nazione. È la zona più turistica.
      Rock Islands — Meraviglioso arcipelago di 300 isole patrimonio UNESCO che rappresenta forse il simbolo del paese.
      Peleliu — È una piccola isola costituita da 4 villaggi.
      Angaur — Isola poco abitata in cui la lingua ufficiale rimane il giapponese essendo stata rivendicata dai giapponesi durante la seconda guerra mondiale.
      Isole Sonsorol — Arcipelago isolato dal resto della nazione in cui vivono solo poche centinaia di persone.

Centri urbani[modifica]

  • 7.500556134.6241671 Ngerulmud Ngerulmud su Wikipedia — La capitale.
  • 7.34333134.480422 Koror Koror (città) su Wikipedia — La città più grande delle isole Palau e la sua ex capitale.


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

      Palau
      Visa free
      Visa all'arrivo nella nazione
      Visto necessario

Per entrare a Palau è necessario essere muniti di passaporto con validità residua di almeno sei mesi certificando allo stesso tempo di essere muniti di biglietto di ritorno.

  • Cittadini statunitensi, micronesiani e marshallesi hanno diritto di rimanere sul suolo nazionale fino ad un massimo di 12 mesi;
  • Cittadini dell'Area Schengen, israeliani e taiwanesi possono permanere a Palau fino ad un massimo di 90 giorni senza necessitare di alcun visto;
  • Cittadini russi possono restare nel territorio fino ad un massimo di 30 giorni senza necessitare di alcun visto.

Chiunque possieda nazionalità diverse da quelle elencate, eccezion fatta per i cittadini di Bangladesh e Birmania che devono procurarsi il visto di ingresso prima dell'arrivo del paese, può ottenere il visto di ingresso pagando circa 200 USD per ogni settimana di permanenza, tenendo conto che il visto può durare al massimo 30 giorni. Per ulteriori informazioni ci si può rifare al Consolato di Palau di Amsterdam, il quale è competente per l'Italia.

In aereo[modifica]

Boeing 757 sulla pista di atterraggio dell'aeroporto di Palau
  • 7.3672134.54421 Aeroporto Internazionale Roman Tmetuchl (IATA:ROR) (10 km da Koror). Offre voli di linea diretti con giornalieri Guam per conto di United Airlines, Taipei per conto di China Airlines e Manila.
    Asiana Airlines opera attualmente voli di linea regolari dall'aeroporto di Incheon di Seoul.
    L'aeroporto è piccolo e dispone di poche strutture, e può capitare che all'arrivo non siano disponibili taxi. L'opzione migliore è quella di prenotare in anticipo il trasporto locale presso il proprio hotel, altrimenti si dovrà chiamare un taxi dal centro per farsi venire a prendere. Ci sono alcuni chioschi di noleggio auto, ma potrebbero essere chiusi durante il fine settimana. Anche in questo caso, chi ha bisogno di noleggiare un'auto, è meglio che la prenoti in anticipo.
    A dicembre 2016, le strutture aeroportuali erano deplorevoli, non era possibile acquistare nemmeno una bottiglia d'acqua. I taxi erano estremamente costosi, dai 20 ai 30 dollari per una distanza di circa 6 km fino a Koror. L'aeroporto non disponeva di alcuna connessione a Internet, né a pagamento né gratuita; non c'era aria condizionata nella hall principale.
    Aeroporto Internazionale di Palau su Wikipedia Aeroporto Internazionale di Palau (Q1147092) su Wikidata


Come spostarsi[modifica]

In aereo[modifica]

  • 6.906389134.1452 Pista di atterraggio di Angaur (Angaur). Inizialmente costruita come aeroporto durante la seconda guerra mondiale, è stata oggi riconvertita per offrire voli domestici da/per Koror e Peleliu per conto di Belau Air. Angaur Airstrip (Q749142) su Wikidata
  • 6.998333134.2327783 Pista di atterraggio di Peleliu (Peleliu). Dismessa a partire dalla seconda guerra mondiale, è stata abbandonata per molto tempo, fino agli anni recenti in cui la parte ancora utilizzabile della pista di atterraggio è stata riconvertita per offrire voli passeggeri verso Koror e Angaur. Peleliu Airfield (Q1187638) su Wikidata

In auto[modifica]

Sono disponibili taxi e auto a noleggio. A Koror si possono trovare molti taxi locali ma non hanno il tassametro e le tariffe sono negoziabili.

Chi noleggia un'auto, si prepari a guidare lentamente su alcune strade dissestate. La strada verso nord è stata asfaltata ed è molto bella... una volta superato l'aeroporto.

Il traffico si muove a destra, ma molte auto hanno la guida a destra e questo può creare un po' di confusione. Il limite di velocità nazionale è di 40 km/h. Chi guida verso sud, fino all'Ice Box Park, noterà che la struttura dietro di esso è un impianto di trattamento delle acque reflue.

In nave[modifica]

Per spostarsi tra le isole, si può ricorrere a imbarcazioni private o alle "barche gestite dal governo" come alternativa più economica.


Cosa vedere[modifica]

Rock Islands
Per approfondire, vedi: Patrimoni mondiali dell'umanità a Palau.
  • 7.17134.31 Rock Islands. Questo gruppo di piccole isole dalla caratteristica forma "a fungo", dal 2012 unico patrimonio UNESCO palauano, è riconosciuto nel mondo per le sue spiagge bianche e le acque cristalline. Le isole sono circondate da barriere coralline e ospitano una grandissima biodiversità, qui infatti si trova anche il Parco acquatico di Palau. Sono molto rinomati anche i laghi marini, circa 70, tra cui il più conosciuto è il Lago delle meduse. Rock Islands su Wikipedia Rock Islands (Q1068224) su Wikidata
Lago delle meduse
  • 7.161111134.3761112 Lago delle meduse. Qui si ritrovano un grandissimo numero di meduse, molte delle quali endemiche, differenziatesi dalle loro progenitrici attraverso il corso degli anni vista la relativa chiusura del lago rispetto all'oceano. Il luogo è visitabile solo con guide del posto. Lago delle meduse su Wikipedia Lago delle meduse (Q263422) su Wikidata
  • 7.3364134.47613 Belau National Museum (Museo Nazionale di Palau) (Koror), . gratis sotto i 6 anni, 5.00 USD bambini e studenti, 10.00 USD adulti. Lun-Ven e dom 9:00-17:00, Sab 10:00-17:00. Si tratta del museo più antico di tutta la Micronesia. L'esposizione tratta principalmente della storia naturale e politica della nazione, ovvero le relazioni internazionali e secolari con Spagna, Giappone, Stati Uniti d'America, Cina e Taiwan, quest'ultima legata da un fattore linguistico. Inoltre, si possono trovare esposizioni sui tradizionali sistemi di pesca palauani insieme alle loro tipiche canoe. Il museo è dotato di un bar e di un negozio di souvenir. Belau National Museum (Q4881995) su Wikidata
  • Etpison Museum, Main Road (Koror, sul lato destro della strada venendo dall'aeroporto), +680 488-6730. 10$ (turisti). Lun-Sab 9:00-17:00. Il museo è dedicato al defunto Presidente di Palau Ngiratkel Etpison (1989-1993). L'edificio a tre piani ospita due piani di manufatti palauensi e micronesiani, esposizioni, fotografie e informazioni. All'ultimo piano si trovano i servizi igienici, altre esposizioni e un grande negozio di articoli da regalo che vende arte, gioielli, libri e souvenir.È anche l'ufficio del Consolato francese a Palau.
Cascate di Ngerdmau
  • 7.591177134.5934184 Cascate di Ngardmau (Koror). Sono le cascate più alte della Micronesia.
Campidoglio di Palau
  • 7.500619134.6243015 Campidoglio di Palau (Ngerulmud). È sede del governo dello stato e copre quasi tutta l'area della capitale.
  • 7.016667134.256 Relitti navali della seconda guerra mondiale (Peleliu). Sull'isola di Peleliu venne combattuta una sanguinosa battaglia tra le forze armate statunitensi e giapponesi e a poca distanza dalla costa si possono ancora osservare i relitti semi-affondati delle navi utilizzate in guerra. In particolare, l'isola è stata ribattezzata dagli americani Bloody Beach (spiaggia di sangue).
  • La barriera corallina (Raggiungibile in barca). Si raccomanda di andare solo con persone che conoscono i luoghi in quanto ci sono zone frequentate da squali.
  • Palau International Coral Reef Center, +680 488 6950, . Acquario molto educativo con un buon negozio di souvenir. L'enfasi delle esposizioni è sull'educazione. Tra questi, una mappa topografica di Palau, una riproduzione di una palude di mangrovie, un acquario di fanerogame, un acquario della barriera corallina interna, una mostra di coralli e un'altra delle famose meduse del paese, acquari di acque profonde e una coppia di coccodrilli d'acqua salata per concludere la visita. Facile passeggiata dal centro di Koror in direzione di Malakal.


Cosa fare[modifica]

Palau è famosa soprattutto per le immersioni subacquee. Uno dei siti di immersione più famosi - il Blue Corner, con squali costanti e una forte corrente - si trova a meno di un'ora di barca dalla maggior parte dei resort. A Palau si organizzano anche visite ai campi di battaglia della Seconda Guerra Mondiale.

Blue Corner, German Channel, Ulong Channel and Blue Holes sono tutti siti di immersione straordinari. È possibile immergersi più volte nello stesso sito e vivere ogni volta esperienze completamente diverse.

Palau è anche famosa per il suo lago delle meduse. Questo lago contiene meduse che hanno eliminato il loro pungiglione in assenza di predatori. Prima del 2017 c'erano molti tour che portavano i visitatori al lago delle meduse per fare snorkeling (non sono permesse immersioni con lo SCUBA). Il Palau Jellyfish Lake è stato inserito nella categoria dei fenomeni naturali e dei misteri scientifici. Oltre al costo del tour (circa 100 dollari), c'era un permesso di 100 dollari per il lago delle meduse, valido per dieci giorni. All'inizio del 2018, il lago delle meduse è stato chiuso ai visitatori per oltre un anno. Le meduse sono quasi tutte morte a causa di turisti irresponsabili che indossano creme solari in acqua, danneggiando il fragile e unico ecosistema di questo incredibile lago. Le poche meduse rimaste sono state protette, con la speranza che la loro popolazione si riprenda. Il lago è stato riaperto ai visitatori alla fine del 2018. Per accedere al lago è necessario salire e scendere una serie di scale piuttosto ripide e scivolose. Assicurarsi di avere delle buone scarpe per camminare e per l'acqua (scarpette da acqua o sandali sportivi). Per proteggere le meduse, in acqua NON si deve indossare la crema solare, quindi è meglio indossare protezioni e pantaloni da bagno. Ci sono molti turisti che si comportano in modo irresponsabile: raccolgono e gettano le meduse, le colpiscono intenzionalmente con le pinne. Un tale comportamento andrà segnalato alla propria guida.

Il Long Island Park offre un'area di snorkeling leggermente interessante. Si trova a sud dei due ponti che collegano Koror e Malakal. Da Koror, attraversare il primo ponte e poi girare a sinistra.

Icebox Park, sulla punta meridionale di Malakal, offre una bella vista. Tuttavia, è sconsigliato fare il bagno perché è immediatamente adiacente a uno scarico di acque reflue (ben visibile con la bassa marea).

La Baia di Nikko è un luogo ideale per il kayak e lo snorkeling. Un buon posto per lanciare il kayak è il Ngermid Boat Pier. Dirigetevi a poche centinaia di metri a sud del molo e vedrete un pontile di legno galleggiante, sotto il quale vive un enorme pesce Napoleone. Lo snorkeling intorno agli isolotti a ovest del molo è molto suggestivo.

L'IMPAC, acronimo di Imperial Palau Corporation, offre tour giornalieri alle Rock Islands, tra cui tour delle meduse e tour in kayak.

Valuta e acquisti[modifica]

La valuta nazionale è il Dollaro statunitense (USD). Vengono accettate carte di credito Visa e Mastercard. Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY


A tavola[modifica]

A Palau vivono numerose comunità provenienti da Taiwan, Filippine, Corea, Giappone e Stati Uniti e i negozi locali si sono evoluti per soddisfare le loro esigenze. Per questo Koror offre un'incredibile gamma di prodotti alimentari nei suoi negozi, ovviamente a un prezzo conveniente. Le scatole per il pranzo Bento di ispirazione giapponese sono molto popolari.

  • Rock Island Cafe (ovest della Court House sull'isola di Koror). Un ottimo posto per un pasto veloce in stile americano.
  • Kramer's (Sul molo di Malakal). Un po' difficile da trovare per la prima volta, ma il cibo è buono e la vita notturna sempre interessante.
  • Bem Ermii (In una piccola roulotte vicino al tribunale nel centro di Koror). Prepara ottimi hamburger e frullati.
  • Carp (Accanto all'hotel Palau Royal, vicino al molo che porta al resort Carp Island). Una buona opzione di fascia media con porzioni generose e piatti ben preparati di sapore giapponese e locale, tra cui il granchio al cocco.
  • Keanos (Ex Little Italy), Main Street (Difronte all'hote Palasia di Koror), +680 488-6637. Antipasto e bevanda 25 USD. Keanos ha un menu ampio e gustoso, principalmente di cucina italiana, che serve colazione, pranzo e cena. L'atmosfera è luminosa.
  • Anathias Cafe, Main Street (Difronte alla Palau High School), +680 488-6491. Lun-Sab 7:00-23:00. Un invitante bar/ristorante, che suona jazz americano sia nella sezione chiusa al piano inferiore che in quella all'aperto al piano superiore. Ampio menu con una discreta selezione da bar, birre locali alla spina da 5 dollari servite in bicchieri ghiacciati. I prezzi sono tipici di Palau. L'unico inconveniente è il rumore del traffico quando ci si trova sul ponte al piano superiore.
  • Drop Off Bar and Grill, 129 Malakal Road (Accanto al Cove Resort e al Palau Royal Resort), +680 488-7505. Un ristorante all'aperto frequentato da turisti e locali, quindi un popolare punto di ritrovo. Ideale per un pomeriggio di relax a bordo piscina o per una serata di conversazione e drink. Il bar è specializzato in pesce fresco pescato localmente, servito in diverse varietà gustose. Da non perdere il famoso Poke o le Poke Bowl piccanti. La birra locale di Palau è disponibile alla spina. Il menu offre anche grandi hamburger, panini, bistecche, pizza e fish and chips. Sono disponibili anche opzioni vegetariane

Bevande[modifica]

L'età legale per il consumo e l'acquisto di bevande alcoliche è di 21 anni.

A Palau ci sono molti locali con licenza, dai piccoli bar tranquilli ai karaoke in stile "giapponese" con tanto di bar girl. Per un drink decente a prezzi accessibili, provate il Sam's Dive Shop o High Tide. L'alcol è facilmente reperibile nella maggior parte dei negozi. Non è consentito bere in pubblico e la polizia locale è più che felice di disturbarvi se venite beccati.

Il piccolo Red Rooster Beer dispone di un altrettanto piccolo birrificio, che si trova accanto all'hotel West Plaza by the Sea. Offre birra ambrata, stout e altri tipi di birre.

Infrastrutture turistiche[modifica]

Palau offre una serie di alloggi boutique in stile guest house. Alcune si trovano vicino o all'interno di Koror, altre no. Sono disponibili per prenotazioni internazionali tramite negozi di immersioni che offrono pacchetti vacanza (come Sam's Tours). I prezzi vanno da 50 dollari a notte in su.

Prezzi modici[modifica]

  • Guest Lodge Motel (A pochi passi dal centro), +680 488-6320, +680 488-6321, +680 488-6322, fax: +680 488-5616, . Trasferimento gratuito dall'aeroporto. Il Guest Lodge Motel offre un posto carino e pulito dove soggiornare se avete bisogno di un posto per dormire e rilassarvi tra una giornata e l'altra di attività all'aperto. Da notare che l'edificio sembra un po' malandato dall'esterno, perché l'ultimo piano non è finito. Le camere dispongono di aria condizionata, frigorifero, TV via cavo, prese di corrente a 130 V e 230 V, doccia/bagno, asciugamani ecc.
  • Ms. Pinetrees Hostel / Bed and Breakfast (Trasferimento dall'aeroporto a pagamento. Rapida passeggiata dal ""centro), +680 488-2441, +680 775-3570, . Si tratta di una bella villa in stile ostello con servizi moderni e due tipi di camere: dormitorio o private. Aria condizionata e wifi disponibili; le aree comuni fanno sentire gli ospiti come a casa propria: due salotti, ampia terrazza esterna, sala da pranzo e cucina completamente attrezzata, collezione di film, ecc. Gli ospiti possono prenotare un letto, una camera o l'intera villa (fino a 16 posti letto). Non si trova sull'acqua, ma in una strada tranquilla e a due minuti a piedi dalla via principale con negozi e ristoranti.

Prezzi medi[modifica]

  • Sea Passion Hotel, +680 488 0066. L'hotel dispone di molte tipologie di camere tra cui scegliere, tra cui camere vista mare e vista montagna che possono ospitare da 1 a 4 persone in una camera. Le strutture in loco includono un negozio di immersioni (Palau Dive Adventures) e un centro di sport acquatici specializzato in escursioni giornaliere di snorkeling e kayak.
  • Airai Water Paradise Hotel & Spa, +680 587 3530. L'hotel dispone di tre delle cose più grandi di Palau: il più grande storyboard pieno di storia di Palau, il più grande parco acquatico con due scivoli e la più grande piscina olimpionica. Sono disponibili camere standard, suite per la luna di miele e suite con vista sull'oceano recentemente rinnovate.
  • The Penthouse Hotel, +680 488 1941. L'hotel si trova nel centro di Koror, proprio di fronte al WCTC. È uno dei preferiti dai locali per riunioni e funzioni. Dispone di camere con due letti matrimoniali o un letto singolo queen size. Ogni camera è dotata di frigorifero, TV, vasca da bagno e ferro da stiro, ideale per uomini d'affari e studenti in visita. La colazione non è inclusa nella tariffa, ma il ristorante interno serve piatti americani, palauensi e filippini, oltre a prodotti da forno e torte.
  • West Plaza by the Sea, +680 488 2133. Dotato di 36 camere con vista sulla laguna oceanica e sulle isole vicine. Le camere vanno da quelle di categoria standard a quelle deluxe con angolo cottura, fino a una suite attico sul tetto con un'ampia veranda privata, vasca idromassaggio, angolo cottura e un'ampia zona giorno. Il West Plaza By the Sea ospita anche il Red Rooster Cafe. Il caffè offre un'ampia selezione di cucina giapponese, aperta a colazione, pranzo e cena. L'happy hour serale propone l'unica birra alla spina prodotta localmente a Palau, la Red Rooster Draft.
  • West Plaza Desekel, +680 488 2133. Posizione strategica vicino a musei, ristoranti e banche. Il West Plaza Desekel offre 30 camere che vanno dalle sistemazioni deluxe a quelle standard. Al piano terra dell'hotel si trova il Deskel Market, un negozio di alimentari completo di bevande ghiacciate, prodotti freschi locali e d'importazione e un vasto assortimento di cibi occidentali e asiatici.
  • The Caroline's Resort, +680 488 3754. A pochi minuti dal centro di Koror, questa incantevole struttura offre sistemazioni in diversi bungalow immersi nelle colline tra la giungla. I bungalow sono ben attrezzati con aria condizionata, TV satellitare, bagni annessi e frigoriferi da bar. Ognuno ha anche un patio esterno con vista sull'oceano. Gli ospiti hanno accesso ai servizi del Palau Pacific Resort e possono usufruire della spiaggia e della piscina durante il giorno.
  • Rose Garden Hotel, Meyuns (Koror), +680 488 7672. Costruito sul fianco di una collina, il Rose Garden, in stile rustico, presenta molti gradini, difficili da superare per gli ospiti anziani o disabili. Il ristorante in loco serve ampie porzioni di piatti locali, giapponesi, coreani e americani di buona qualità. È disponibile una navetta dell'hotel per il trasporto in città al costo di 6 dollari.

Prezzi elevati[modifica]

A Palau ci sono molti resort di fascia ragionevolmente alta, la maggior parte dei quali si rivolge ai subacquei.

  • Palau Pacific Resort. Un resort di livello mondiale alla periferia di Koror. Conosciuto localmente come PPR, è molto bello (bella spiaggia, ottimo ristorante, soffitti a volta) ma è anche piuttosto lontano da Koror (10-15 minuti di auto). La sera c'è una navetta che porta a Koror ogni ora, oppure un taxi che costa circa 7 dollari a tratta.
  • Palau Royal Resort. Uno degli hotel più recenti di Palau, che si rivolge soprattutto ai giapponesi. Situato in posizione strategica a Malakal, a un paio di minuti a piedi dal Sam's Dive Shop o dal Neco Marine.
  • COVE Resort Palau. Un rifugio sull'acqua progettato per l'avventura e il relax, che offre 71 camere e tre suite con materassi Sealy Deluxe e servizi aggiornati come TV a schermo piatto da 48 pollici, minibar rifornito e servizio in camera. Le caratteristiche del resort includono la colazione internazionale a buffet gratuita ogni giorno, la più grande piscina lagunare di Palau, con cocktail bar sull'isola, il ristorante e bar The Hungry Marlin e l'assistenza del concierge che offre immersioni su misura, tour dell'isola e incontri con i delfini.


Eventi e feste[modifica]


Sicurezza[modifica]

I coccodrilli d'acqua salata (Crocodylus porosus) esistono ancora nelle mangrovie di Palau e nelle bellissime Rock Islands e possono essere trovati ovunque sull'isola. Nonostante la loro temibile e, in alcune zone, giustificatissima reputazione, qui raramente raggiungono le dimensioni immense che hanno in Australia e Nuova Guinea. Nella storia di Palau è stato registrato un solo attacco mortale da parte di un coccodrillo, avvenuto nel 1965. La rarità degli attacchi deriva probabilmente dal fatto che attualmente sull'isola non ci sono più di 450 esemplari adulti. Lo snorkeling e le immersioni subacquee sono molto popolari a Palau e nella storia recente non è mai stato segnalato un attacco a un turista. A giudicare da un recente sondaggio, sembra che i coccodrilli siano ingiustamente odiati dalla popolazione locale, in netto contrasto con la venerazione di cui godono presso le popolazioni indigene dell'Australia, della Nuova Guinea e delle Isole Salomone. Il motivo è che i coccodrilli sono una prelibatezza per alcuni isolani nativi.

Gli squali toro sono comuni nelle acque costiere e negli estuari, quindi occorre sempre prestare attenzione durante le immersioni o lo snorkeling.

Rispettare le usanze[modifica]

I Palauani sono noti nella storia per la loro ospitalità. Molti palauani sono molto comprensivi, si rendono conto delle differenze culturali e rispettano facilmente i visitatori stranieri. Assicuratevi però di rispettare sempre la cultura locale. Come per qualsiasi altro gruppo etnico, i commenti scortesi o qualsiasi forma di pregiudizio nei confronti della cultura locale non sono accettati di buon grado. I Palauani possono essere tanto arrabbiati e maleducati quanto gentili. Finché non mancherete di rispetto alla cultura, non violerete aree storiche, non inquinerete e non danneggerete in alcun modo l'oceano, troverete l'atmosfera locale molto rilassata e tranquilla. Si noti che Palau è una società matrilineare con ruoli molto rigidi per uomini e donne. Le idee occidentali come il femminismo non sono standard per la popolazione di Palau e un tentativo troppo zelante di inculcare tali idee viene preso come fastidioso, ignorante e odioso. La maggior parte dei Palauani, tuttavia, partecipa volentieri a questi dibattiti e trova interessanti le conversazioni intellettuali. Tenete presente che gli abitanti del luogo non si aspettano che gli stranieri comprendano l'identità nazionale e la cultura locale, per cui una rapida richiesta di scuse per eventuali torti subiti è più che sufficiente a soddisfare un po' di attrito.

Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti


Stati dell'Oceania
StatoBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.