Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Sicilia > Sicilia occidentale > Trapanese > Trapani

Trapani

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Trapani
Trapani, Sicily.jpg
Stato
Regione
Territorio
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Posizione
Mappa dell'Italia
Trapani
Trapani
Sito istituzionale

Trapani è una città della Sicilia nord-occidentale, capoluogo della omonima provincia.

Da sapere[modifica]

Conosciuta come Città del Sale e della Vela, ha sviluppato nel tempo una fiorente attività economica legata all'estrazione e al commercio del sale, giovandosi della sua posizione naturale, proiettata sul Mediterraneo, e del suo porto, antico sbocco commerciale per Eryx (l'odierna Erice), sita sul monte che sovrasta Trapani.

Cenni geografici[modifica]

È posizionata nella parte occidentale della Sicilia, nel promontorio dell'antica Drepanum, nome latino a sua volta derivato dal greco Drèpanon (falce), dovuto alla forma della penisola su cui sorge la città. Il suo territorio comunale è attraversato dal fiume Chinisia. Fanno inoltre parte del territorio di Trapani l'Isola della Colombaia, lo Scoglio Palumbo, l'Isola degli Asinelli e gli scogli Porcelli. Sul mare di fronte alla città, a meno di dieci chilometri, si trovano le Isole Egadi.

Quando andare[modifica]

Per il suo clima temperato è visitabile tutto l'anno. La temperatura media in inverno è 15,5 °C, in primavera 19,7, in estate 29,1 e in autunno 23,7.

Cenni storici[modifica]

La mitologia vuole che una falce caduta dalle mani di Cerere si mutò in una lingua di terra arcuata sulla quale sorse poi la città. Nell'Eneide, Virgilio racconta che il padre di Enea, Anchise morì a Drepanum e, dopo la fuga da Didone, l'eroe troiano vi ritornò per celebrarvi dei giochi, i ludi novendiali. Trapani divenne presto una città-emporio grazie alla sua felice posizione geografica. L'importante posizione strategica fu utilizzata durante la Prima guerra punica. Il porto di Trapani durante il Medioevo fu uno dei più importanti del Mediterraneo. Nel 1478, Ferdinando il Cattolico concesse alla città il titolo di Invittissima. Nel 1535 Carlo V, arrivò a Trapani dopo aver sconfitto la flotta turca. La città si era ormai talmente affermata nello scacchiere geopolitico dell'epoca da meritare dallo stesso Carlo V l'appellativo di "Chiave del Regno".

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aerostazione di Trapani Birgi

L'aeroporto di riferimento è quello di Trapani-Birgi che si trova a 13 chilometri a sud del centro urbano. Sta vivendo una fase di forte rilancio offrendo, tra gli altri, collegamenti per Pantelleria, Roma, Bergamo, Pisa, Treviso, Bari, Verona, Parma, Bologna, Torino, Dublino, Francoforte, Bruxelles, Düsseldorf, Girona, Stoccolma, Londra, Parigi, Oslo, Malta e Madrid. A seguito di nuove strategie di mercato di Ryanair, altre tredici rotte saranno operative da Trapani (34 in totale) per diverse destinazioni nazionali ed europee. I due nuovi Boeing 737-800 hanno consentito il lancio di nuove rotte per Ancona, Billund, Bratislava, Cagliari, Eindhoven, Genova, Göteborg, Perugia, Karlsruhe, Cracovia, Maastricht, Memmingen, Trieste, Valencia.

In auto[modifica]

È possibile raggiungere Trapani in auto da Palermo tramite l'Autostrada A29: sono circa 97 i chilometri che separano i due capoluoghi. L'autostrada, naturale prosecuzione della circonvallazione di Trapani, si diparte ad est permettendo di raggiungere le città dell'entroterra provinciale e anche l'aeroporto di Palermo-Punta Raisi, distante circa 80 km. La S.P. 21 collega il capoluogo all’aeroporto di Trapani-Birgi.

In nave[modifica]

Il porto di Trapani, che è turistico e commerciale, tramite Siremar e Ustica Lines è collegato con le Isole Egadi e Pantelleria e può essere raggiunto anche da Cagliari, Tunisi e Livorno.

In treno[modifica]

Per quanto concerne il trasporto ferroviario, Trapani è collegata a Palermo con treni che hanno una percorrenza media di due ore. La stazione ferroviaria si trova al centro della città consentendo di raggiungere con facilità il centro storico e il porto.

In autobus[modifica]

L'Azienda Siciliana Trasporti collega la città con l'aeroporto di Trapani Birgi, mentre la società Segesta srl effettua collegamenti tra il porto di Trapani, quasi ogni ora con Palermo (con arrivo alla stazione centrale), con un durata del tragitto di un ora e 45 minuti.

L'Azienda Trasporti e Mobilità (società municipalizzata) gestisce il servizio autobus all'interno del territorio comunale con 12 linee urbane e 3 extraurbane.

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Il centro storico, da via Garibaldi fino a Torre Ligny, è visitabile interamente a piedi. Per la mobilità all'interno del centro storico vengono anche utilizzati alcuni bus elettrici (pollicino) che possono transitare nelle Zone a Traffico Limitato. Per raggiungere il santuario della Madonna di Trapani e l'attiguo Museo Pepoli, si può prendere l'autobus dei servizi urbani municipali.

In taxi[modifica]

Un servizio taxi è disponibile davanti la stazione ferroviaria e quella marittima. Inoltre troverete i taxi fuori l'area arrivi presso l'Aeroporto Trapani Birgi.

In auto[modifica]

Per visitare la riserva delle saline e i suoi mulini a vento è preferibile utilizzare l'auto privata o un'auto a noleggio.


Cosa vedere[modifica]

Eventi e feste[modifica]

Uno dei 20 gruppi della Processione dei Misteri

Ogni 16 agosto, è la Festa della Madonna, ricorrenza della patrona principale della Diocesi di Trapani e co-patrona della Città di Trapani. Viene celebrata dal Vescovo una messa nella Basilica-Santuario e con un Pontificale nella Cattedrale di Trapani, cui segue una processione per le vie del centro storico, con una copia in legno della statua originale custodita nel santuario, e i tradizionali fuochi d'artificio al porto.

L'evento maggiore, che porta in città migliaia di visitatori, è la Processione dei misteri di Trapani, che si svolge il Venerdì Santo, da 400 anni. L'origine è spagnola. La processione, composta da 20 gruppi sacri, ha inizio alle 14 del venerdì santo, per concludersi ventiquattro ore dopo. La processione che parte dalla Chiesa delle Anime del Purgatorio, percorre le principali vie cittadine. I Misteri sono la rappresentazione artistica della morte e passione di Cristo. In totale sono 20 gruppi sacri, di cui due simulacri di Gesù morto e di Maria Addolorata. Le statue sono fissate ad una base lignea detta vara, con un procedimento particolare, al fine di consentire una certa oscillazione durante il trasporto, tale da esprimere una scenica rappresentatività al gruppo

A luglio vi sono le rappresentazioni del "Luglio musicale trapanese", stagione operistica all'aperto, nella suggestiva cornice della Villa Margherita. Manifestazione che ha oltre 100 anni di vita.

Cosa fare[modifica]

  • "Circumnavigare" a piedi le mura di Torre di Ligny in una mattina di mare mosso.
  • La sera la passeggiata sulle mura di tramontana, da piazza Mercato del pesce a Torre di Ligny.
  • Non si può perdere la granita di gelsi da Colicchia in via delle Arti.
  • E anche la particolare pizza trapanese da Calvino in via Nunzio Nasi, in piccole salette di una ex casa d'appuntamento di inizio Novecento, oggi ristrutturata.
  • Il cosiddetto "giro delle sette chiese" (Cattedrale, Gesuiti, Purgatorio, Itria, Badia nuova, Santa Rita, finendo al Santuario della Madonna).
  • Da visitare la cripta dell'antica statua della Madonna di Trapani, nell'omonimo santuario, che è possibile toccare in segno di devozione.
  • Chi ama la natura può fare una passeggiata alle saline, non resterà deluso, o anche "birdwatching" (rivolgersi al locale Wwf).
  • Un tuffo sul mare della spiaggia di San Giuliano.
  • In estate le rappresentazioni di musica operistica all'aperto, alla Villa Margherita.


Acquisti[modifica]

Da comprare la bottarga di tonno rosso e in generale tutti i prodotti di tonnara. E anche il particolare aglio rosso di Nubia, l'olio DOP Valli trapanesi, e i vini, compreso il Marsala. In qualche bottega artigianale si possono ancora trovare oggetti in corallo rosso.

Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Va assaggiato il couscous di pesce e la tradizionale pasta cull'agghìa, le busiate con il pesto alla trapanese.

Prezzi medi[modifica]

  • Trattoria: Al Solito Posto, Via Orlandini, 30A. Ottimo rapporto qualità prezzo. Molto frequentato a pranzo da una clientela d'affari e la sera dai trapanesi. Consigliata la prenotazione.
  • Cantina Siciliana, Via Giudecca, 36. è una cucina tipica locale.
  • Osteria La Bettolaccia, Via Enrico Fardella 25. Piccolo locale nel centro storico. Il menù varia ogni giorno a seconda del pescato. Clientela giovanile. Pochi tavoli, obbligatorio prenotare.
  • Trattoria Saline, Contrada Nubia (All'interno del Museo del sale, nella riserva delle saline). Molto caratteristico. Il pesce è fresco e particolarmente saporito, perché spigole e orate sono allevate direttamente nelle vasche delle saline

Prezzi elevati[modifica]

  • Taverna Paradiso, Lungomare Dante Alighieri, 22 - 24 (Di fronte all'antica piazza mercato del pesce). Piatti di qualità a base di pesce ma a prezzi elevati. Frequantato dall'alta borghesia della città.
  • Ai lumi, Corso Vittorio Emanuele 75 (Si trova nel corso principale del centro storico). È molto bello come ambiente e atmosfera. Particolarità è quella di acquistare e fumare sigari in una zona ad hoc. Annesso un B&B 4 stelle.


Dove alloggiare[modifica]

Negli ultimi anni sono sorti in città decine di B&B, molti a conduzione familiare, dai prezzi modici.

Prezzi modici[modifica]

  • Hotel Aosta, Via Duca D'Aosta, 53. È un 2 stelle pulito e confortevole. Si trova in periferia, quindi opportuna l'auto.
  • Gafada Casa Vacanze, Via Poeta Calvino 72 (Dietro la Posta Centrale), +39 3489277897, @ trapaniappartamenti@gmail.com. Ecb copyright.svg prezzi modici. Check-in: 14, 00, check-out: 10, 00. Gafada Casa Vacanza offre alloggi dotati di tutti i comfort a poche centinaia di metri di distanza dalla spiaggia,dai servizi, dai luoghi di maggiore interesse turistico della città.

Prezzi medi[modifica]

  • Ai Lumi, Corso Vittorio Emanuele 71. B&B 4 stelle in un palazzo d'epoca del centro storico, con atmosfera di primo novecento. Annesso il ristorante.
  • Casa Vacanze Fardella Centrale, via G.B. Fardella. , nella principale strada residenziale. E' un confortevole residence nella zona commerciale.

Prezzi elevati[modifica]

  • La Gancia, Piazza Mercato del Pesce. caratteristico hotel di charme sulle Mura di Tramontana, in pieno centro storico. Da non perdere le camere vista mare.
  • Crystal Hotel, Piazza Umberto I. un 4 stelle, si trova nella piazza della stazione ferroviaria, particolarmente frequentato da clientela d'affari.
  • Hotel Baia dei Mulini e I Mulini Resort, Lungomare Dante Aligheri. quattro stelle, si trovano direttamente sulla spiaggia di San Giuliano a circa tre chilometri dal centro storico. Ottima sistemazione d'estate. Silenzioso e confortevole il resort, con il caratteristico parco verde sul mare.


Sicurezza[modifica]

Città tranquilla e sicura per il turista, anche la notte. Praticamente inesistente la microcriminalità.

Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).