Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Africa meridionale > Swaziland

Swaziland

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Swaziland
Un ippopotamo nel Mlilwane Wildlife Sanctuary
Localizzazione
Swaziland - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Swaziland - Stemma
Swaziland - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Swaziland, ufficialmente eSwatini, è un piccolo stato dell'Africa meridionale che confina ad est col Mozambico e altrove col Sudafrica.

Da sapere[modifica]

Lo Swaziland, ufficialmente il regno di eSwatini, significa "Terra degli Swazi", dal nome della principale etnia del paese, gli swazi. Ha una delle ultime monarchie assolute nel mondo e una delle più antiche in Africa. È uno dei Paesi più piccoli del continente e gode di un'ottima reputazione di cordialità nell'Africa meridionale. Contiene anche diversi parchi per safari e riserve di dimensioni contenute, sponsorizzati dal governo e sono popolari destinazioni turistiche.

Lo Swaziland prende il nome da Mswati II, che divenne re nel 1839. La stirpe reale può essere fatta risalire al clan dei Dlamini. L'attuale re è Mswati III, figlio di Sobuza II che aveva circa settanta mogli. Regola insieme a Indlovukazi, la Regina Madre. Il simbolo principale dello Swaziland non è quello che l'Occidente normalmente assocerebbe alla nazione (i.e. bandiere o monumenti) ma il re stesso. La relazione tra re e popolo viene dimostrata attraverso l'incwala, una cerimonia che dura diverse settimane e si concentra sul dominio tradizionale, l'unità dello Stato, il primato dell'agricoltura, la sacralità della terra, la fertilità e la potenza. Il rapporto di Mswati con la sua gente è stato reso ancora più unico attraverso l'introduzione di decreti di castità per i minori di 18 anni per combattere l'ascesa dell'AIDS. Tuttavia, Mswati III infranse la regola quando sposò una ragazza di 17 anni, la sua tredicesima moglie, nel 2005. Mswati III è stato ulteriormente criticato per aver tentato di acquistare un aereo privato durante un periodo di siccità persistente e carestia. Il dissenso divenne così rumoroso che ai media fu vietato fare commenti sprezzanti sulla monarchia e sull'aereo in particolare. Nel terzo anno di siccità, ulteriori piani per costruire palazzi di lusso per le sue mogli, mentre il suo popolo moriva di fame, hanno portato a critiche di massa. Nel 2005, Mswati III firmò la prima costituzione del Paese sebbene, in effetti, nulla è cambiato: i partiti di opposizione rimangono vietati e il Re rimane monarca assoluto.

Le principali esportazioni dello Swaziland sono lo zucchero, coltivato su piantagioni in tutto lo Swaziland, concentrati di bevande analcoliche, cotone, mais, tabacco, riso e pasta di legno. La domanda di amianto, un tempo un'importante esportazione, è diminuita notevolmente a causa degli estremi rischi per la salute ad essa associati. La terra è malamente sfruttata e sovraccarica. Questo aspetto è particolarmente problematico in quanto lo Swaziland soffre di siccità persistenti. La disoccupazione si aggira intorno al 25%. Questa cifra è dovuta all'incapacità di lavorare a causa dell'AIDS.

Rispetto ad altri Paesi della regione, lo Swaziland è noto per la sua civiltà e tranquillità, nonostante i problemi di povertà e di una dilagante diffusione dell'AIDS (a novembre 2008 i positivi all'HIV erano circa il 30%; senza considerare quelli non testati). L'epidemia di AIDS ha rotto la tradizionale unità familiare estesa, lasciando molti bambini orfani e in lotta per la sopravvivenza.

Cenni geografici[modifica]

Il territorio dello Swaziland ha una forma quasi circolare e si distende su un altopiano. Tale territorio è suddivisibile in tre aree geografiche ben distinte, chiamate localmente Veld (in afrikaans "campi"):

  • Alto Veld — Zona montuosa occidentale con vette che salgono fino a 1.860 m (Monte Emlemle). Esso è attraversato da profonde valli ricoperte da foreste. In quest'area si trovano le capitali (Mbabane e Lobamba) e la valle di Ezulwini.
  • Medio Veld — Area collinare centrale (700 m circa) con praterie ubertose. Manzini ne è il centro più importante;
  • Basso Veld — Zona piana orientale costituita da savane e piantagioni che, presso il confine col Mozambico, si eleva in dolci colline.

I fiumi dello Swaziland provengono tutti dal Transvaal e attraversano il paese da ovest verso est per gettarsi poi nell'Oceano Indiano. I fiumi principali sono il Komati, lo Mbuluzi (Umbuluzi), lo Nggwavuma (Ingwavama) e lo Mkondo-Usutu.

Quando andare[modifica]

Per scegliere quando visitare il Paese è opportuno tenere presente che il clima è temperato caldo, con un'umidità e una piovosità che diminuiscono radicalmente spostandosi dall'alto al basso Veld. Le temperature si mantengono piuttosto stabili senza raggiungere usualmente valori estremi. Durante la stagione calda, la temperatura media è di 23 °C (febbraio) mentre durante i mesi più freddi, può scendere sino a 12 °C (luglio).

In generale, la pioggia cade principalmente durante i mesi estivi, spesso sotto forma di temporali. L'inverno è la stagione secca. Le piogge annuali sono più alte sull'Highveld ad ovest. Verso est, nel Lowveld, le precipitazioni sono inferiori. Le variazioni di temperatura sono anche correlate all'altitudine delle diverse regioni. La temperatura di Highveld è temperata e, raramente, molto calda, mentre il Lowveld può registrare temperature di circa 40 gradi in estate.

Cenni storici[modifica]

Artefatti che indicano attività umana risalenti all'età della pietra risalenti a 200.000 anni fa sono stati rinvenuti nel Regno dello Swaziland. I dipinti preistorici di arte rupestre risalgono a circa il 25.000 a.C. I primi abitanti della zona erano cacciatori-raccoglitori di Khoisan. Le prime popolazioni furono boscimani e ottentotti. Furono in gran parte sostituiti dalle tribù Bantu durante le migrazioni che provenivano dalle regioni dei Grandi Laghi dell'Africa orientale. Nel XVII secolo i bantu cacciarono i boscimani dando origine agli odierni swazi.

L'autonomia della nazione dello Swaziland fu dettata dal dominio britannico dell'Africa australe nel XIX e XX secolo. Nel 1881, a seguito di scontri con gli zulu, il governo britannico firmò una convenzione per riconoscere l'indipendenza dello Swazi. All'inizio della guerra anglo-boera, la Gran Bretagna mise lo Swaziland sotto la sua diretta giurisdizione come protettorato. La Costituzione per l'indipendenza dello Swaziland fu promulgata dalla Gran Bretagna nel novembre del 1963 in termini di costituzione di un Consiglio legislativo e di un Consiglio esecutivo. Il primo Consiglio legislativo dello Swaziland fu costituito il 9 settembre 1964. Le modifiche alla costituzione originale proposte dal Consiglio legislativo furono accettate dalla Gran Bretagna e fu redatta una nuova Costituzione che prevedeva una Camera dell'Assemblea e il Senato. Le elezioni previste da questa Costituzione si sono svolte nel 1967. Dal 1973, Lo Swaziland ha assistito a una tranquilla battaglia tra attivisti pro-multipartitici e monarchia. Ha ottenuto l'indipendenza dal Regno Unito il 6 settembre 1968.

Il 19 aprile 2018, in occasione del cinquantesimo compleanno del re dello Swaziland e del cinquantesimo anno di indipendenza del Paese, è stato deciso di rinominare ufficialmente il Paese col suo nome originario (pre-colonialismo): eSwatini, o più propriamente Regno di eSwatini.

Lingue parlate[modifica]

L'inglese è de-facto la lingua ufficiale del business. È consigliabile che i viaggiatori imparino un po' della lingua locale, SiSwati (noto anche come Swazi) che, nelle zone rurali, è parlato quasi esclusivamente.

Oltre alle lingue ufficiali è usato comunemente anche l'afrikaans.

Cultura e tradizioni[modifica]

Danza tradizionale

La popolazione è divisa approssimativamente tra Nguni, Sotho e Tsonga, mentre il restante 3% è costituito da gente bianca.

Gli Swazi costruiscono le loro capanne a seconda che discendano da Nguni o Sotho: le capanne Nguni hanno forma di alveare; Le capanne Sotho hanno infissi e porte complete. Lo spazio abitativo è diviso approssimativamente in tre parti: alloggi di villeggiatura, alloggi per animali e la "grande" capanna, riservati agli spiriti degli antenati patrilineari. La moglie di ogni capo ha la sua capanna. La terra è di proprietà dei capi locali o della Corona; molta terra è stata riacquistata per la nazione e gli spazi non reclamati sono utilizzati per il pascolo e la raccolta di legna da ardere. C'è un sistema di classi in crescita dovuto all'espansione delle classi medie. Il grado sociale può essere determinato attraverso la relazione dell'individuo con il capo del loro clan o con la famiglia reale. Nelle aree urbane, la fluidità e la padronanza dell'inglese è il principale indicatore sociale.

Ci sono festival e cerimonie durante tutto l'anno, il più notevole è il compleanno del Re il 19 aprile, che viene celebrato con un giorno di riposo nazionale e feste locali, e la Reed (Umhlanga) Dance, una cerimonia di tre giorni che si svolge intorno ad agosto quando migliaia di vergini si riuniscono da tutto lo Swaziland. Al re è permesso di scegliere una nuova sposa tra loro.

Letture suggerite[modifica]

  • C.Maroleng, The King's Constitution, in African Security Review, 2003.


Territori e mete turistiche[modifica]

Lo Swaziland è diviso in 4 distretti amministrativi: Hhohho (nord-ovest), Lubombo (est), Manzini (centro-ovest) e Shiselweni (sud).

Mappa divisa per regioni
      Swaziland — Data la sua piccola estensione, l'intero paese può essere considerato come un'unica inscindibile regione.

Centri urbani[modifica]

  • Mbabane — La capitale amministrativa del paese.
  • Lobamba — Capitale reale e legislativa.
  • Manzini — Grande centro affari.
  • Nhlangano — Capoluogo della regione dello Shiselweni e quarta città del paese.
  • Piggs Peak — È la terza città del paese situata nello Swaziland settentrionale.
  • Siteki — Città nella parte orientale dello Swaziland.
Centro di Nhlangano

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

I cittadini stranieri dei seguenti Paesi non hanno bisogno di un visto per un soggiorno di 30 giorni o meno: Andorra, Antigua e Barbuda, Argentina, Australia, Austria, Bahamas, Barbados, Belgio, Bosnia ed Erzegovina, Botswana, Brasile, Canada, Cile, Cipro, Corea del Sud, Croazia, Danimarca, Estonia, Figi, Finlandia, Francia, Gambia, Germania, Ghana, Giamaica, Grecia, Grenada, Guyana, Irlanda, Isole Salomone, Islanda, Israele, Italia, Giappone, Kenya, Lesotho, Lettonia, Lituania, Lussemburgo, Madagascar, Malawi, Malesia, Malta, Mauritius, Mozambico, Namibia, Nauru, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Papua Nuova Guinea, Polonia, Portogallo, Principato di Monaco, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Samoa, San Marino, Serbia, Seychelles, Sierra Leone, Singapore, Slovenia, Spagna, Stati Uniti d'America, Sud Africa, Svezia, Svizzera, Taiwan, Tanzania, Timor Est, Tonga, Trinidad e Tobago, Turchia, Tuvalu, Ucraina, Uganda, Ungheria, Uruguay, Zambia e Zimbabwe.

Chi invece ha bisogno di un visto per entrare nello Swaziland, può presentarne richiesta presso un'ambasciata britannica, un'alta commissione o un consolato nel proprio Paese di residenza qualora non vi fossero rappresentanze diplomatiche dello Swaziland. Ad esempio, le seguenti ambasciate britanniche accettano le domande di visto dello Swaziland (elenco non è esaustivo): British Embassy Amman, British Embassy Belgrade, British Embassy Budapest, British Embassy Cairo, British Embassy Guatemala City, British Embassy Helsinki, British Consulate General Jeddah, British Embassy Prague, British Embassy Pristina, British Embassy Rabat, British Embassy Riga, British Embassy Riyadh, British Embassy Rome, British Embassy Sofia, British Embassy Tallinn, British Embassy Vienna, British Embassy Warsaw e British Embassy Zagreb. Le rappresentanze diplomatiche britanniche richiedono 50 sterline per l'elaborazione di una richiesta di visto dello Swaziland e un supplemento di 70 sterline se le autorità dello Swaziland richiedono che la domanda di visto sia loro indirizzata. Le autorità dello Swaziland possono anche decidere di addebitare un costo aggiuntivo per una corrispondenza diretta all'interessato.

In aereo[modifica]

Il terminal dell'aeroporto di Matsapha

L'unico aeroporto internazionale attualmente attivo è quello di Matsapha che sta a circa 1 km a nord di Manzini. La compagnia Airlink Swaziland offre collegamenti con Johannesburg

L'unico aeroporto internazionale dello Swaziland è l'aeroporto internazionale King Mswati III o di Sikhuphe (IATA: SHO). Ha sostituito l'aeroporto di Matsapha (IATA: MTS), che si trovava a circa 1 km a nord di Manzini, a pochi chilometri a ovest dell'autostrada che collega Manzini a Mbabane. Airlink Swaziland offre voli da Johannesburg (Sudafrica).

C'è anche una piccola stazione di noleggio auto presso l'aeroporto e un chiosco di snack. È stato installato un hotspot che consente a passeggeri dotati di dispositivi con connessioni Wi-Fi di accedere gratuitamente a Internet da qualsiasi punto dell'edificio.

In auto[modifica]

A seconda della stagione, i valichi di frontiera dal Sudafrica allo Swaziland possono essere affollati. Il posto di confine di Ngwenya/Oshoek (sulla N17/MR3 da Ermelo a Mbabane) tende ad essere pieno di gente durante i lunghi fine settimana e le vacanze, poiché è il posto di frontiera più popolare. Altri posti di frontiera, come quello vicino ad Amsterdam (Nerston) e Jeppes Reef, sono una buona alternativa e facilmente raggiungibili con normali 2x4.

La frontiera di Mahamba vicino a Piet Retief è utile quando si proviene da sud (Durban) o nord-ovest (Johannesburg). Le operazioni sono piuttosto veloci. C'è un pedaggio stradale a 50 Rand.

Al termine dello Swaziland potrebbero esserci lunghi controlli dell'auto e/o del bagaglio al posto di frontiera sudafricano.

Provenendo dal Sudafrica, controllare il Dipartimento degli affari interni per il passaggio delle frontiere per verificare gli orari di apertura.

In autobus[modifica]

La maggior parte dei servizi di autobus di trasporto pubblico arriva a Mbabane o Manzini. Linee di autobus più piccole o minibus forniscono generalmente servizio a Johannesburg, Durban o Cape Town in Sudafrica e Maputo in Mozambico.

Gli autobus più grandi di solito viaggiano all'interno del Paese e alcuni si fermano ai valichi di frontiera, dove i passeggeri devono cambiare mezzo per proseguire, a meno che non venga effettuata una specifica prenotazione di gruppo per noleggiare un grosso autobus dedicato.

Per il trasporto su strada programmato c'è il SiyeSwatini TransMagnific, con sede nello Swaziland, che effettua il trasporto da e per lo Swaziland ogni giorno. Le destinazioni includono l'aeroporto di Johannesburg. I mini bus TransMagnifici sono personalizzati per maggiore comfort e sicurezza, a differenza del trasporto pubblico. La dimensione del minibus è una funzione del numero di prenotazioni per quel viaggio, quindi l'autobus potrebbe rivelarsi dolorosamente scomodo. Richiedono che le prenotazioni e i pagamenti vengano effettuati almeno un giorno prima del viaggio, in modo che il pasto possa essere ordinato e la selezione per il film possa essere determinata per il viaggio di circa 5 ore. I pasti, tuttavia, sono distribuiti arbitrariamente tra i passeggeri - alcuni prendono un pacchetto, altri no. Se il conducente coinvolge un altro veicolo in un incidente sull'autostrada, il ritardo derivante sarà minimo di quattro ore.

Il South African Baz Bus, una linea indipendente indirizzata ai backpacker, era solita fare fermate regolari via Sudafrica verso vari ostelli e hotel nello Swaziland. Sembra che da luglio 2016, lo Swaziland non venga più servito.

Quando si viaggia tra Sudafrica e Swaziland, TransMagnific è generalmente l'opzione più sicura. Tutti i minibus in Sudafrica che vanno direttamente alle stazioni degli autobus di Johannesburg, possono essere pericolosi.

Come spostarsi[modifica]

Campagna swazilanda

In auto[modifica]

Spostarsi dopo il tramonto può essere molto difficile. L'unica opzione è in taxi. Se si è in giro per Mbabane o Manzini, tenere sempre a portata di mano i numeri di telefono di un paio di tassisti. I tassisti possono applicare tariffe goinfiate.

In autobus[modifica]

La maggior parte degli spostamenti interni avvengono in auto o minibus (chiamati kombis). Ci sono anche minivan come i jitney, matatu e dolmus, che vengono stipati di persone per massimizzare i guadagni e sono gestiti da due persone: un autista e un assistente che procaccia clienti e riscuote i soldi.

Prepararsi a sedili affollati, radio ad alto volume e a volte guida spericolata. I furgoni Sprinter più grandi sono una scelta più sicura e veloce se disponibile.

I minibus possono di solito essere trovati lungo le strade principali. Le città più grandi di solito servono come hub o connessione per minibus. I principali hub includono Manzini, Mbabane, Piggs Peak, Nhlangano, Siteki e Big Bend. Trovare il bus giusto può essere complicato, quindi chiedere discretamente ai locali se non si riesce a capirlo. I kombi hanno tipicamente destinazioni scritte sui paraurti anteriori. In una stazione degli autobus (o in una fermata), i giovani urlano le destinazioni e sono d'aiuto nel guidarvi verso il kombi corretto, tuttavia, ricontrollate sempre con i passeggeri. È consigliabile tenere d'occhio le proprie cose, in quanto tali luoghi, come tutti i terminal degli autobus di tutto il mondo, hanno tassi di criminalità sproporzionatamente più alti. Stare alla larga da questi autobus di notte.

Cosa vedere[modifica]

I parchi e le riserve nazionali sono i luoghi più importanti dello Swaziland e la cultura e le usanze tradizionali sono ancora vive, proprio come nella maggior parte dell'Africa. Nei villaggi è piuttosto frequente imbattersi in danze popolari con abiti tradizionali che a differenza di altri Paesi sono ancora genuine seguendo vere e proprie coreografie e non banali improvvisazioni turistiche.

Cosa fare[modifica]

Le attività guidate e autonome nei parchi sono sicuramente da non perdere. Ad esempio il Parco nazionale reale di Hlane è l'unico parco del Paese che ha una zona adibita alla riserva dei leoni ed è visitabile esclusivamente con guida. Si possono fare dei walking safari guidati e a seconda dei parchi delle visite a cavallo o in bicicletta (guidati e non). Viste le contenute dimensioni dei parchi nazionali, gli avvistamenti sono frequenti e spesso ravvicinati.

Valuta e acquisti[modifica]

La valuta nazionale è il Lilangeni (SZL), contraddistinta dal simbolo "L" per uno, o "E" per più di uno visto che al plurale si declina in "Emalangeni"). È legato al rand sudafricano alla pari, come lo sono il dollaro della Namibia e il loto del Lesotho.

I negozi nello Swaziland di solito accettano e forniscono indistintamente resti in entrambe le valute in caso di banconote, ma non di monete. Tuttavia, questo non accade in Sudafrica, quindi chi ha intenzione di visitare anche il Sudafrica, è preferibile che cambi gil emalangeni in rand presso le banche di Mbabane o Manzini: dove va ricordato che è richiesto un documento. È impossibile scambiare i propri emalangeni all'aeroporto di Johannesburg o nel Regno Unito. Tutti i venditori Swazi prenderanno rand, ma nessun negoziante sudafricano accetterà gli emalangeni.

Gli operatori di kombi in Swaziland non accettano monete di Rand.

Emporio

Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

Acquisti[modifica]

Ci sono piccoli negozi dove è possibile acquistare di tutto, dai cibi Swazi alle sculture in legno Swazi e alle borse fatte a mano.

A tavola[modifica]

Preparazione del pap

Molti cibi occidentali sono disponibili nei negozi di alimentari dello Swaziland, ma i cibi tradizionali sono ancora comuni, così come i cibi moderni e convenienti basati su ingredienti tradizionali.

I piatti a base di mais sono popolari, e mealie (mais) o pap (simile al porridge) è un alimento di base. Fagioli, arachidi, zucca, avocado e latte acido sono anche ingredienti comuni. Le carni locali essiccate e cotte, come le antilopi (spesso chiamate "carne selvatica" dai locali), sono ampiamente disponibili nei ristoranti turistici.

"Pollo alla polvere" è un pasto locale a buon mercato con barbecue; praticamente pollo grigliato all'aperto servito con insalata e mealie. È popolare sia tra i locali che assolutamente delizioso. Ovviamente, prendi le dovute precauzioni perché è un cibo di strada.

Pane, frutta e verdura dolce sono spesso disponibili dai commercianti lungo la strada. Se hai voglia di pasta, olio d'oliva importato, cioccolato Nestlé, Herbal Essences e Carlsberg, bisogna recarsi ad Hub, a Manzini: un enorme Spar con tutto il necessario (a un prezzo adeguatamente gonfiato). Ci sono diverse caffetterie e ristoranti nei dintorni di Hub, inoltre: bisogna sapere che i gabinetti si trovano separatamente, nel fondo scala, e sono a pagamento. I vivaci mercati e i negozi locali di Manzini producono ogni tipo di cibo interessante, insieme all'onnipresente KFC.

Bevande[modifica]

La birra locale più nota è la Sibebe (4,8%) distribuita dalla SAB Miller.

La marula (prodotta dai frutti dell'omonimo albero) viene prodotta localmente durante la stagione di maturazione della marula, ossia tra dicembre e marzo. Potrebbe essere difficile da trovare; chiedere ai locali in quanto è tipicamente fatta in casa.

C'è una vivace vita notturna nello Swaziland che spazia da danze tradizionali a bar e nightclub. Se alloggi a Ezulwini, ci sono quattro bar nell'hotel Royal Swazi. Se ti trovi nella zona di Malkerns, la House on Fire è estremamente popolare: arte locale, DJ locali e nazionali, un ambiente all'aperto e spettacoli dal vivo.

Infrastrutture turistiche[modifica]

Lo Swaziland è un Paese piccolo ed è facile arrivare ovunque nel territorio in meno di un giorno.

Chi sta attento ai centesimi, vada al Veki's Guesthouse a Mbabane, che costa circa 120 emalangeni a notte per una cuccetta. Per chi accetta di spendere qualcosa in più può prenotare una camera al Mountain Inn che offre alloggi eccezionali, strutture e opportunità di svago.

Gli hotel più ricercati dello Swaziland tendono ad essere situati nella valle di Ezulwini tra le due città principali, Mbabane e Manzini (non dimenticare di prendere bellissimi oggetti artigianali locali dalle bancarelle lungo la strada). Con quattro bar, un ristorante, un casinò, campo da golf, piscina, tennis e 411 camere e suite, il Royal Sun Swazi incarna il lusso. Le Royal Villas, che si trovano anche a Ezulwini, distribuiscono 56 camere in 14 ville e sono estremamente lussuose, offrendo cibo eccellente, atmosfera e strutture per il tempo libero. L'Ezulwini sun offre servizi eccellenti, anche a prezzi medi. Un'opzione economica è il Sundowners Backpackers, camere private da circa 200 emalangeni, dormitori da 120 e campeggio da 70 a notte.

Verso il confine con il Mozambico, si trovano comodi country club ben arredati a Manananga, Mhlume e Simunye.

Eventi e feste[modifica]

Festività nazionali[modifica]

Principessa Sikhanyiso Dlamini al reed dance festival del 2006
Data Festività Note
1 gennaio Capodanno Festività internazionale. È celebrato per due giorni.
marzo/aprile Venerdì santo, Pasqua, lunedì dell'angelo Festività cristiana
19 aprile Festa del re Memoriale del compleanno del re Mswati III (1968)
25 aprile Festa della bandiera Memoriale dell'adozione dell'attuale bandiera che rimpiazzò quella britannica (1967)
1 maggio Festa dei lavoratori Festività internazionale
maggio/giugno Ascensione Festività cristiana
22 luglio Festa del re padre Memoriale del compleanno del re Sobhuza II (1899)
agosto/settembre Festa della danza delle canne (Umhlanga o Reed dance) Festività in cui decine di migliaia di giovani donne in età da matrimonio, sfilano in abiti tradizionali (che le lasciano quasi nude) di fronte al re, cercando di attirare la sua attenzione. In queste occasioni il sovrano sceglie di norma almeno una moglie da aggiungere al suo harem (nel paese è infatti ammessa e talora favorita la poligamia). È celebrata per circa una settimana.
6 settembre Festa dell'indipendenza (Somhlolo) Indipendenza dal Regno Unito (1968)
dicembre Festa dei primi frutti (Incwala) Festività in cui i bemanti ("uomini istruiti") portano piante, acqua di fiume e spuma alla reggia. Il re accoglie questi uomini, danza innanzi a loro e, se lo ritiene opportuno, mangia una zucca, segno che indica l'inizio del raccolto. È celebrata per circa una settimana.
25 dicembre Natale Festività cristiana che segna la nascita di Cristo
26 dicembre Santo Stefano Festività cristiana



Una descrizione più approfondita della festa della danza delle canne (reed dance festival) si può trovare a questo link, mentre per la festa dei primi frutti si può leggere quest'altro link (entrambi in lingua inglese)

Sicurezza[modifica]

La polizia opera in modo efficiente e sono ben disposti ad aiutare i turisti. Lo Swaziland ha un tasso di criminalità molto più basso rispetto ad altri Paesi della regione. Tuttavia, è sempre buona norma il restare in luoghi non isolati dove ci sono altre persone.

Gli ippopotami si trovano (raramente) nei fiumi del Paese e sono uno degli animali più pericolosi che si possa incontrare. Contrariamente a ciò che si possa pensare sono animali abbastanza veloci, oltre ad essere estremamente forti, dotati di mascelle grandi e potenti. Spesso rimangono sommersi in acque poco profonde durante il giorno, ma escono di notte per pascolare. Possono essere imprevedibili, territoriali e molto protettivi nei confronti dei loro piccoli. Mai stare tra un ippopotamo e l'acqua.

I coccodrilli sono il pericolo più comune quando si nuota nei fiumi.

Lo Swaziland ha anche uno dei più alti numeri di persone colpite da un fulmine pro capite in tutto il mondo ed è comune conoscere direttamente (o per sentire dire) qualcuno che è stato colpito da un fulmine.

Fai attenzione quando attraversi uno dei cancelli di confine dello Swaziland. È vietato portare carne in determinate aree e i soldati hanno il diritto di perquisire sia la persona che il proprio veicolo. È estremamente sconsigliabile addentrarsi nella "No-Man's Land", una striscia di 5 km di territorio tra il Mozambico e lo Swaziland; diversi locali sono stati uccisi da soldati che sorvegliavano i confini dei rispettivi territori.

Mentre la violenza fisica non è prevalente (tranne nei fine settimana in cui molti possono assumere copiose quantità di brandy o di marula), girovagare da sola dopo il tramonto non è consigliabile, in particolare fuori da Mbabane e Manzini dove c'è poca o nessuna illuminazione stradale. Nascondere i proprio soldi e, se si lavora o viaggi in aree rurali povere, non mangiare cibi costosi davanti alla gente del posto, in particolare i bambini, in special modo quelli orfani a causa dell'AIDS e alimentati grazie del programma scolastico Sebenta, che non sono avvezzi agli oggetti di lusso.

Le strade al di fuori delle città sono per lo più sporche. Le strade nelle città sono fortemente rovinate. Mentre le autostrade principali dello Swazi sono generalmente in buono stato di manutenzione, una quattro ruote motrici è essenziale per vedere gran parte degli interni, a meno che non si voglia rischiare di impantanarsi a miglia di distanza da qualsiasi luogo, con un segnale telefonico irregolare poiché i ripetitori sono pochi e distanti tra loro. Altri conducenti, in particolare quelli dei mezzi pesanti, spesso superano senza preavviso e senza controllare le auto che sopraggiungono in senso opposto. I "minibus locali" (kombis), che funzionano come taxi, guidano a rotta di collo con un numero di passeggeri superiore alla quantità consentita.

Situazione sanitaria[modifica]

Le strutture sanitarie sono di buon livello e rispettano gli standard occidentali. È molto semplice reperire vaccini e farmaci. Oltre all'AIDS non ci sono altre malattie endemiche.

Lo Swaziland ha il più alto tasso di prevalenza di HIV/AIDS nel mondo; quasi 1 su 3 adulti sono infetti. Non avere mai rapporti sessuali non protetti. Se vi capita di trovare una storia d'amore nello Swaziland, insistete su un test dell'HIV prima di andare oltre.

Ci sono rischi per la bilharzia se a contato con bacini idrici infetti, oltre a rischi stagionali per la malaria nelle zone nord-orientali dello Swaziland vicino al Mozambico. Assicurarsi di utilizzare zanzariere e repellente, se necessario.

Rispettare le usanze[modifica]

Gli swazis sono molto fedeli al re e alla famiglia reale; sii intelligente riguardo a ciò che viene detto apertamente.

Lo Swaziland è anche prevalentemente cristiano e la modestia nel vestire è incoraggiata.

Gli swazis aderiscono fortemente alle loro tradizioni storiche, che sono ampiamente praticate oggi. Molti di coloro che soffrono di una malattia consulteranno un sangoma per determinarne la causa e un inyanga per prescrivere un trattamento. È l'apice della mancanza di rispetto essere denigratori nei confronti di questi individui o riferirsi a loro come stregoni.

Nel 2001, in parte con motivazioni legate alla lotta all'AIDS, è stata introdotta una legge che impone la castità femminile fino al compimento del ventiquattresimo anno di età.

Come restare in contatto[modifica]

Telefonia[modifica]

La copertura del cellulare è simile al Sudafrica, anche se nella maggior parte delle riserve naturali esiste una copertura (seppur debole). C'è solo un operatore wireless nello Swaziland, vale a dire MTN-Swazi. Le carte SIM del Sud Africa non funzionano qui, a meno che non sia MTN e il roaming sia stato abilitato. È facile acquistare un pacchetto iniziale con una sim card MTN-Swazi praticamente in ogni distributore di benzina o drogheria. Non è necessario il certificato di residenza o documento di identità per ottenere un pacchetto.

Sebbene sia presente una copertura, il servizio telefonico in sé non funziona con molte chiamate che non si connettono (o si collegano al numero di telefono sbagliato), gli SMS che non arrivano e le chiamate internazionali sono più costose di quelle in Sudafrica.

Le carte SIM Starter Pack scadono entro 30 giorni se non vengono utilizzate e non possono essere utilizzate in Sudafrica.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.