Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Africa meridionale > Zambia

Zambia

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Zambia
Cascate Vittoria
Localizzazione
Zambia - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Zambia - Stemma
Zambia - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Zambia è uno stato dell'Africa meridionale senza sbocchi sul mare che confina a nord con la Repubblica Democratica del Congo, a nordest con la Tanzania, a est con il Malawi, a sud con Mozambico, Zimbabwe, Botswana e Namibia, e ad ovest con l'Angola.

Da sapere[modifica]

Lo Zambia offre ai viaggiatori alcune delle migliori opportunità di safari al mondo, uno sguardo sulla "vera Africa" e le Cascate Vittoria, una delle sette meraviglie naturali del mondo e patrimonio mondiale dell'UNESCO.

In passato lo Zambia era noto col nome di Rhodesia Settentrionale (da Cecil Rhodes). Il nome attuale si riferisce invece al fiume Zambesi.

Gran parte dello Zambia rimane disperatamente povero, con un PIL pro capite dell'ordine di 600 dollari all'anno, e la maggior parte della popolazione dello Zambia vive di agricoltura di sussistenza. L'economia continua a ruotare attorno al rame, ma dopo decenni di cattiva gestione l'industria ora sta migliorando grazie ai maggiori prezzi delle materie prime e agli investimenti fatti dopo la privatizzazione. Un'altra recente storia di successo è stata il turismo, con le disgrazie del suo vicino Zimbabwe che hanno indirizzato i turisti verso il lato settentrionale delle Cascate Vittoria e verso i safari in Zambia, ma la crescita, per quanto rapida, iniziava da un bassissimo punto di partenza.

Cenni geografici[modifica]

La regione dello Zambia ha caratteristiche morfologiche piuttosto uniformi. Il territorio è costituito principalmente da altopiani, di altezza variabile fra i 1.000 m (centro-sud) e i 1.300 m (a nord) che digradano verso sud-ovest nel bacino dello Zambesi. La parte occidentale del paese è caratterizzata da vaste pianure alluvionali, inondate nella stagione delle piogge (da ottobre ad aprile). Ad ovest invece la regione è arida e caratterizzata dalla presenza di una savana ricca di arbusti. La foresta equatoriale è presente al nord, nelle zone più piovose e lungo il corso dello Zambesi. I numerosi parchi nazionali, tra cui il Kabue proteggono il ricco patrimonio faunistico. I rilievi (colline e montagne) sono rari e di altezze modeste. A nord-ovest s'innalzano i monti Muchinga, che superano i 1.800 m e sono lo spartiacque naturale tra i bacini dello Zambesi e del fiume Congo. Le cime più elevate si trovano sui monti Nyika al confine con il Malawi, che raggiungono i 2.164 m.

Lo Zambia include due grandi bacini fluviali: quello dello Zambesi (a sud) e quello del fiume Congo. (a nord).

Nel bacino dello Zambesi, oltre allo Zambesi, i fiumi principali sono il Kafue, il Luangwa e il Kwando. Il Kwando forma il confine sudorientale con l'Angola, per poi dirigersi a est lungo il confine settentrionale della Striscia di Caprivi. Lo Zambesi confluisce con il Kwando per poi scorrere verso est, formando il confine fra Zambia e Zimbabwe. Kafue e Luangwa sono i due principali tributari dello Zambesi. Prima di convergere nello Zambesi, il Luangwa forma parte del confine col Mozambico. Le Cascate Vittoria, formate dallo Zambesi, sono fra le più imponenti del mondo, con una larghezza di 1,6 km e un'altezza di 100 m. A valle delle cascate, lo Zambesi forma il lago Kariba. Successivamente, il fiume attraversa il Mozambico e sfocia del Canale di Mozambico (Oceano Indiano).

Il bacino del Congo in Zambia comprende i due grandi fiumi dello Chambeshi e dello Luapula. Il primo costituisce il confine fra Zambia e Repubblica Democratica del Congo, e scarica nelle wetland del Lago Bangweulu, da cui si forma il Luapula. Il Luapula scorre verso ovest e poi verso nord, formando, insieme al fiume Kalungwishi, il lago Mwero.

Sempre nel bacino del Congo si trova il lago Tanganica; uno dei suoi maggiori immissari è il Kalambo, che si sviluppa sul confine fra Zambia e Tanzania e forma le Cascate del Kalambo, le seconde cascate ininterrotte più alte dell'Africa dopo quelle di Tugela (Sudafrica).

Quando andare[modifica]

Elefanti che attraversano il fiume Luangwa, Parco nazionale di South Luangwa

Per scegliere quando visitare il paese è opportuno tenere presente che il clima dello Zambia è tropicale. La maggior parte del territorio beneficia di una relativa omogeneità climatica, grazie agli estesi altopiani che ne caratterizzano l'orografia. Infatti tra i 900 ed i 1.200 m durante la stagione secca, da maggio a novembre, il clima è mite. L'escursione termica giorno/notte varia discretamente solo in presenza di piogge notturne, tra dicembre e maggio. Ma solamente tra giugno ed agosto la temperatura può passare dai 5 gradi notturni ai 30 del giorno. Sempre sugli altopiani l'umidità relativa è molto contenuta, anche durante la stagione delle piogge. Bastano infatti due ore di sole per riassorbirla. Le piogge si concentrano durante l'estate e aumentano da sud verso nord. le temperature medie (18 °C in luglio e 24 °C in gennaio) vengono mitigate dall'altitudine anche se la forte continentalità provoca notevoli escursioni termiche giornaliere.

Cenni storici[modifica]

Fino a circa 2000 anni fa, la regione dello Zambia fu abitata esclusivamente dal popolo di cacciatori-raccoglitori Khoisan ma a partire dal XII secolo la popolazione predominante fu quella bantu, che impose le proprie tradizioni e la propria lingua.

I primi europei a mettere piede nello Zambia furono i portoghesi ma la colonizzazione del territorio fu avviata nel XIX secolo ad opera dei Britannici. Nel 1855, il missionario ed esploratore David Livingstone giunse per primo a vedere le imponenti cascate dello Zambesi, che lui stesso battezzò Victoria Falls (Cascate Vittoria). In suo onore la città di Maramba ha una doppia denominazione: Livingstone-Maramba. Nel 1924, la Rhodesia settentrionale divenne un protettorato inglese per poi ottenerne l'indipendenza il 24 ottobre 1964.

Lingue parlate[modifica]

Grazie al suo precedente status coloniale, l'inglese è la lingua ufficiale dello Zambia e la lingua più spesso parlata nelle scuole, alla radio, negli uffici governativi, ecc. Tuttavia, ci sono oltre 70 diverse lingue bantu parlate in tutto il Paese, la più importante delle quali sono il Bemba, parlato a Lusaka (in parte), nel Copperbelt e nel nord; il Chewa (noto anche come Nyanja o chicheŵa nella trascrizione standard del Malawi), parlato sia a est che a Lusaka, dove è la lingua principale; il Tonga, parlato nel sud e Livingstone; il Lozi, che predomina nella provincia occidentale; il Lunda e il Kikaonde dei Kaonde (popolazione originaria dell'attuale Repubblica Democratica del Congo) che sono parlate nella Provincia del nord-ovest. Oltre alle precedenti è riconosciuta anche il Luvale come lingua minoritaria.

Molti Zambiani urbani parleranno un inglese almeno passabile. Mentre trasferendosi nelle aree rurali, la comunicazione diventerà più difficile. Tuttavia, non ci si deve sorprendere di trovare persone nello Zambia rurale che parlano inglese in modo impeccabile.

La cosa più importante da ricordare quando si parla agli Zambiani è di salutarli. Quando ci si avvicina per la prima volta a un cittadino dello Zambia, bisogna sempre chiedere: "Come va?" anche se non realmente interessati, perché è considerato un atteggiamento molto rispettoso.

Lo sport, in particolare il calcio è un argomento di conversazione molto diffuso tra gli uomini, mentre la chiesa è un buon argomento da usare con entrambi i sessi.

Ovunque ci si trovi in campagna, è una buona idea imparare il modo locale di scambiare i saluti, chiedere qualcosa di gentile e ringraziare qualcuno. Queste semplici frasi aiuteranno a semplificare la vita.

L'uso dell'Afrikaans è in lento ma costante aumento, principalmente a causa dell'immigrazione dal Sudafrica e della facilità di apprendimento della lingua.

Cultura e tradizioni[modifica]

Come si può vedere anche dalla bizzarra conformazione del confine nazionale, lo Zambia è una sorta di eredità del colonialismo, che agglomerano un gran numero di diversi gruppi etnici (73, secondo il conteggio ufficiale) e lingue (20, più i dialetti). Fortunatamente, con una lunga storia di convivenza, una migrazione significativa intorno al Paese e lingue similari al bantu, tutti sembrano andare molto d'accordo e lo Zambia è stato risparmiato dai violenti conflitti interetnici che hanno decimato Paesi come il Ruanda.

I Bemba sono il gruppo etnico più grande dello Zambia, ma costituiscono ancora solo il 20% circa della popolazione. I Bemba provenivano dal Congo nel XVI secolo, e mentre le loro terre si trovano nel nord e nel centro del Paese, molti sono emigrati a Lusaka e nel Copperbelt.

Le tribù Chewa, Ngoni e Nsenga, tutte ubicate nell'est del Paese, condividono la lingua Nyanja e formano il secondo gruppo più grande dello Zambia, rappresentando circa il 15%.

Tonga, Ila e Lenje, conosciute insieme come il Bantu Botatwe (Tre Popoli), sono vicine al 15% della popolazione, concentrate nell'ovest del Paese nella valle dello Zambesi e negli altopiani a nord.

I Lozi (6%), stanno nell'estremo ovest e sono noti per il loro artigianato, in particolare per il vimini, ma anche per un movimento secessionista di basso profilo (non violento) che richiede un Barotseland indipendente.

Altre tribù nel patchwork dello Zambia includono Lala e Bisa (5%), Kaonde (3%), Mambwe e Lungu (3%), Lunda (3%), Lamba (2,5%) e Luvale (2% ) e altre 57. Niente panico: le differenze non sono cruciali per i viaggiatori, e la gente del posto sarà felice di spiegare le loro tradizioni quando necessario, in particolare durante i festival.

Sono inoltre visibili bianchi africani di discendenza inglese o afrikaner (1,2%), in particolare nelle aree più esclusive delle principali città.

Letture suggerite[modifica]

  • Mark Burke, "Glimmers of Hope : A Memoir of Zambia", lulu.com, 2009
  • Bizeck Jube Phiri, "A Political History of Zambia: From the Colonial Period to the 3rd Republic", Africa Research & Pubblications, 2005
  • Autori Vari, "One Zambia, Many Histories: Towards a History of Post-colonial Zambia", Brill, 2008


Territori e mete turistiche[modifica]

Lo Zambia è amministrativamente suddiviso in 9 province, a loro volta suddivise in distretti.

Mappa divisa per regioni
      Zambia centrale
      Copperbelt
      Zambia orientale

Centri urbani[modifica]

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Mappa dei requisiti di visto per lo Zambia. I Paesi in verde sono esenti da visto, mentre quelli in arancione possono ottenerlo all'arrivo

La politica dei visti dello Zambia la si può sintetizzare al meglio come confusa: c'è un insieme di regole sconcertanti su chi ha bisogno di visti, se i visti possono essere ottenuti all'arrivo e quanto costano. I posti di frontiera locali applicano anche le proprie interpretazioni. A causa delle recenti turbolenze politiche nello Zimbabwe, lo Zambia ha incassato un inaspettato boom nel settore del turismo, con l'aumento delle tasse sui visti e il precedente programma di esenzione dall'obbligo di visto annullato. Ad oggi è previsto che si paghi in contanti all'arrivo ai chioschi dell'immigrazione.

Una volta che alla dogana hanno capito a quale categoria si appartiene, ottenere il visto è raramente un problema e una regola empirica è che la maggior parte dei visitatori occidentali può ottenere un visto all'arrivo. L'ingresso senza visto è possibile per alcune nazionalità, tra cui Irlanda, Malesia, Singapore, Zimbabwe e Sudafrica. Nel sito del dipartimento immigrazione si trova l'elenco completo delle nazionalità esenti da visto. Gli attuali prezzi dei visti sono 50 USD per un ingresso singolo e 80 USD per un visto per ingressi multipli per tutte le nazionalità con validità 3 mesi (giugno 2019). I titolari di passaporto statunitense possono richiedere un visto per ingressi multipli, con validità 3 anni.

  • Un visto di ingresso giornaliero è disponibile per tutte le nazionalità a 20 USD, valido 24 ore
  • I visti di transito hanno lo stesso costo di un visto di ingresso unico, valido 7 giorni

Si può anche ottenere al costo di 50 USD il KAZA UNIVISA valido 30 giorni sia per lo Zambia che per lo Zimbabwe (giugno 2019). Il KAZA (Kavango Zambezi Transfrontier Conservation Area) UNIVISA può essere ottenuto solo presso l'aeroporto di Livingstone, l'aeroporto di Lusaka, alle frontiere delle Cascate Vittoria e Kazungula entrambe nel lato dello Zambia.

Sia il visto per lo Zambia che il KAZA UNIVISA, possono essere ottenuti all'arrivo, presso le sedi fisiche istituzionali ma anche online.

Controllate con la più vicina ambasciata dello Zambia per le ultime informazioni. Chi ha bisogno di un visto per entrare nello Zambia, potrebbe essere in grado di ottenerne uno presso l'ambasciata o il consolato del Paese di residenza. Le sedi diplomatiche britanniche al costo di 50 sterline possono elaborare le domande di visto e un supplemento di altre 70 sterline va riconosciuto se le autorità dello Zambia richiedono che la domanda sia loro indirizzata. Le autorità dello Zambia possono anche decidere di addebitare un costo aggiuntivo quando la corrispondenza è diretta al richiedente.

Il dipartimento di immigrazione all'aeroporto di Lusaka è impreparato a trattare con i turisti. Ci sono le seguenti quattro corsie: titolari di passaporto zambiano, residenti, turisti e diplomatici. Anche se ci sono molti ufficiali dell'immigrazione presenti, nella corsia turistica spesso non hanno personale, quindi si dovrà attendere che le altre corsie vengano svuotate.

Coloro che preferirebbero lasciare la seccatura a terzi, tengano presente che le società specializzate in safari possono occuparsi in prima persona dell'immigrazione.

Ogni paese ha le sue stranezze doganali, e una di quelle dello Zamibia è che non si può possedere nemmeno piccole quantità di un farmaco molto comune (e molto sicuro) per il trattamento degli attacchi di allergia come la difenidramina. Questo è l'ingrediente attivo nelle pillole antistaminiche del marchio Benadryl, ma è anche aggiunto ad altri farmaci da banco. La commissione antidroga dello Zambia ha arrestato incauti turisti che non avevano idea che questo farmaco quotidiano fosse qui proibito.

L'ambasciata italiana si trova a Lusaka.

In aereo[modifica]

Lusaka International Airport

Il principale punto di ingresso internazionale dello Zambia è l'aeroporto di Lusaka (IATA: LUN), che ha voli per:

Per i voli domestici, la ProFlight airlines va a Livingstone, vicino Victoria Falls e Mfuwe, vicino Parco nazionale di South Luangwa, Kasama, Ndola, Kitwe, Solwezi e Lufupa in Parco nazionale del Kafue.

L'aeroporto internazionale di Livingstone ha voli diretti per:

L'aeroporto internazionale di Ndola ha voli diretti per:

In auto[modifica]

I veicoli guidano sul lato sinistro della strada in Zambia.

Ci sono molti modi per entrare in Zambia in auto, ma i più popolari includono:

Attraversando i confini internazionali in auto si incorre in una tassa, a seconda delle dimensioni del veicolo. Il processo può anche richiedere un po' di tempo, in quanto si dovrà pagare in cabine o uffici diversi, spesso non in posizione comoda. Per una berlina standard, puoi aspettarti di pagare quanto segue:

  • Imposta sul carbonio al 50 ZMW (pagabile solo in kwachas)
  • Assicurazione contro terzi a circa 46 USD (pagabili in rand, USD o kwachas)
  • Pedaggio di 10 USD, pagabile in dollari poiché non ci sono caselli autostradali sulla strada in Zambia. Si può ottenere un pass per 5 USD recandosi in determinate località nel paese, ad esempio Kazungula o Livingstone
  • Le tariffe del traghetto di Kazungula si basano su dimensioni veicolari di circa 10 USD, pagabili in Kwacha. Ci sono commercianti del mercato nero sui traghetti ma i loro prezzi non sono buoni.

I valichi di frontiera non sono privi di corruzione e si è particolarmente vulnerabili quando si viaggia in auto. Evitare di arrivare presto nella giornata per evitare di dover scegliere tra pagare una tangente o passare la notte in macchina al posto di confine.

In nave[modifica]

Lo Zambia è senza sbocco sul mare ma confina con il Lago Tanganica della Tanzania, e ci sono regolari servizi di traghetti internazionali attraverso il lago poche volte a settimana. La nave, M/S Liemba fu costruita in Germania nel 1914, fatta a pezzi, spedita in Tanzania, trasportata in treno a Kigoma (Tanzania) e riassemblata in loco. È una nave dell'era del Titanic, affondata due volte, affascinante nave con servizi ragionevoli. Questo viaggio dovrebbe essere intrapreso da chi non è stretto con i tempi. Inoltre, se si entra nello Zambia attraverso la Dito di Caprivi della Namibia, si dovrà attraversare il fiume Zambesi. In questo secondo caso ci sono due opzioni:

  1. Salire su un traghetto (per un dollaro)
  2. Noleggiare un ragazzo del posto dotato di canoa (per 50 centesimi)

In autobus[modifica]

Esistono delle tratte internazionali provenienti dal Malawi, Zimbabwe, Tanzania e Namibia. Le attività di immigrazione possono richiedere molto tempo a causa del largo numero di persone che utilizzato tale tratta e le non proprio rapide procedure di controllo.

Come spostarsi[modifica]

Lo Zambia è grande e le distanze sono lunghe, quindi bisogna preventivare tanto tempo per gli spostamenti.

I trasporti avvengono solo tramite aeroporti locali con piccole rotte o tramite delle jeep che attraversano l'intero paese.

In aereo[modifica]

I voli nazionali tra le maggiori città e centri turistici sono gestiti dalla Proflight. Sebbene sia il modo più veloce per spostarsi, il rapporto prezzo/durata-qualità non è tra i migliori. Ad esempio, Lusaka-Mfuwe costa in genere circa 150 USD sola andata. Se non si è soli, potrebbe essere vantaggioso il noleggio di un aereo privato con pilota.

In auto[modifica]

I veicoli guidano sul lato sinistro della strada in Zambia; almeno la maggior parte del tempo!

Esistono agenzie di autonoleggio in Zambia, ma i costi sono potenzialmente alti. Non solo i canoni di locazione sono alti (100 USD/giorno), ma alcune delle strade principali dello Zambia sono in condizioni molto precarie. Spesso le buche occupano l'intera strada e durante la stagione delle piogge, ampie parti delle strade vengono spazzate via. Quando ci si allontana dai centri urbani (a volte anche solo di un chilometro) si incontrano strade sterrate. Sebbene possano sembrare solide, il terreno è spesso sconnesso e le probabilità di un incidente sono enormi se non si mantiene una velocità ragionevole. Anche se è improbabile perdersi in Zambia (ci sono poche strade), è probabile sottovalutare il potere distruttivo delle stesse, danneggiando così il veicolo o, peggio, se stessi! I veicoli 4x4 sono sempre raccomandati e necessari su strade sterrate nella stagione delle piogge, anche se alcune strade diventeranno completamente impraticabili.

Nota: non ci sono pacchetti di assistenza stradale e pochissime ambulanze, carrelli elevatori o veicoli di emergenza di qualsiasi tipo in Zambia. Date le circostanze, i meccanici della boscaglia possono fare un ottimo lavoro di rattoppatura del proprio mezzo, ma rattoppare le persone non è altrettanto facile!

In treno[modifica]

È possibile prendere i treni TAZARA tra Kapiri Mposhi e Nakonde al confine con la Tanzania. Il treno Zambezi di classe alta, operato dalla Zambia Railways, collega Livingstone e Kitwe attraverso la capitale Lusaka e Kapiri Mposhi ogni mercoledì. Tutti i treni sono relativamente affidabili e sicuri, ma lenti. Si possono comunque considerare per i panorami e il senso di avventura che offrono.

In autobus[modifica]

Un minibus pronto a "lottare nel traffico"

I minibus, ovvero i furgoni dotati di sedili, sono popolari, ma sono spesso irregolari, pericolosi e scomodi. Per massimizzare i profitti, un "conduttore" compatterà quanti più clienti paganti e il loro bagaglio (o katundu); se i clienti sono a loro agio o meno è irrilevante. In termini di incontro con la gente del posto, tuttavia, questo metodo è tra i migliori, e può fornire a un viaggiatore un'esperienza veramente "autentica". Il pagamento viene effettuato durante il viaggio - le banconote vengono passate dall'autobus al conduttore nella parte anteriore, e il cambio ritorna attraverso lo stesso percorso.

Esistono anche "pullman di lusso" più grandi e sofisticati. Questi tendono ad essere più affidabili e più sicuri; partono in orario; hanno uno spazio dedicato per gli ospiti e il bagaglio; e i biglietti possono essere acquistati in anticipo. Questi mezzi sono molto più confortevoli e è praticamente garantito che arrivino, ma potrebbero sembrare "generici" per un viaggiatore esperto.

In taxi[modifica]

Nel sud l'uso di taxi o taxi privati è abbastanza diffuso. I taxi sono di un blu chiaro distintivo, anche se non tutti hanno in cima l'insegna taxi. La maggior parte dei conducenti negozieranno una tariffa e sono abbastanza felici di guidare tra le città e spesso attraversano lo Zimbabwe da Livingstone.

In autostop[modifica]

L'autostop in Zambia è molto popolare, anche se può essere estremamente pericoloso quando la densità del traffico è bassa. Si noti inoltre che, se prelevati da un locale, è previsto il pagamento della corsa. Tuttavia, l'autostop non porta con sé lo stesso stigma in Zambia come negli Stati Uniti d'America; è improbabile che si possa subire danni, e allo stesso tempo si potrebbe fare conoscenze eccezionale.

In Zambia, i viaggiatori non alzano il pollice per un passaggio. Il metodo corretto per chiederlo è:

  1. Accumulare i bagagli vicino alla strada
  2. Sedersi all'ombra
  3. Alzarsi in piedi quando si vede/sente un veicolo
  4. Correre verso il proprio bagaglio
  5. Oscillare su e giù l'intero braccio steso con il palmo aperto e rivolto verso il terreno, come se si stesse sventolando qualcuno dinnanzi
  6. Sperare che il veicolo si fermi


Cosa vedere[modifica]

La varietà di fauna selvatica dello Zambia è uno dei suoi più grandi tesori

Con i parchi nazionali diffusi in tutto il Paese, non è assolutamente difficile trovare in Zambia un pezzo di Africa da cartolina. Il Paese offre eccellenti opportunità di safari, e i parchi spaziano dalle destinazioni turistiche più popolari a zone selvagge apparentemente inesplorate. C'è una straordinaria varietà di animali selvatici da avvistare, come elefanti, giraffe, enormi mandrie di erbivori, leoni e centinaia di tipi di uccelli sono solo la punta dell'iceberg quando si parla della fauna dello Zambia. Il Parco nazionale di South Luangwa è sicuramente il più famoso e il preferito dai viaggiatori per la sua popolazione densa e molto varia di animali selvatici. Parco nazionale di North Luangwa è molto meno affollato e conosciuto principalmente per le massicce mandrie di bufali e grandi branchi di leoni che vagano in quell'area. Ancora più fuori dai sentieri battuti, per il fatto che anche le strade sterrate sono molto limitate, è il Parco nazionale del basso Zambesi. L'essere stato il terreno di caccia privato per il presidente ha assicurato che lo sviluppo umano sia rimasto limitato, preservando l'incontaminata natura africana. Ad ottobre è imperdibile il Parco nazionale Kasanka per assistere all'enorme migrazione dei pipistrelli, con circa 8 milioni di piccole creature che volano in aria da una parte all'altra. Chi è abbastanza in forma, vai in canoa lungo il fiume Zambesi fino alla splendida gola di Mpata (o Mupata). Oltre alla grande fauna selvatica e ai paesaggi africani, le Cascate Vittoria, che segnano il confine con lo Zimbabwe, sono una delle principali attrattive dello Zambia. Nessuna visita al Paese è completa senza una sosta in quella che è una delle cascate più belle del mondo. Un'esperienza più affascinante è un tuffo di novembre nella piscina del diavolo, un bacino formato naturalmente, che consente alcune settimane di nuotate abbastanza sicure proprio sul bordo da cui tracima l'acqua prima dello scenico salto.

Per un'esperienza più culturale, assicurasi di prendere parte ad una delle tante feste colorate del Paese e assistere a cerimonie tradizionali come il Ku'omboka del popolo Lozi. Visitare la tenuta di Shiwa Ng'andu vicino a Mpika per una visione straordinaria del passato coloniale dello Zambia. Oppure, per un'atmosfera più urbana dell'Africa moderna, trascorrere una giornata passeggiando nei colorati mercati all'aperto della vivace Lusaka.

Itinerari[modifica]

Un bel percorso 4x4 in Zambia[modifica]

Per i campeggiatori avventurosi, il tour South Luangwa prevede: Lusaka-Petauke-Malama-Mfuwe-Nsefu-Chipata-Lilongwe o Mpika. Percorsi e campeggi panoramici e avventurosi. Raccomandabile e sicuramente indimenticabile.

Lo Zambia è un grande Paese (grande come la Francia) e le strade pubbliche sono adeguate per un'auto normale. A volte ci sono buche profonde (buchi nella strada), ma sono evitabili se non guidi troppo velocemente. La maggior parte degli Zambiani guida in modo controllato, a volte un po 'troppo veloce. Siate particolarmente consapevoli per autobus e camion. Sono ampi e molto lunghi e guidano troppo velocemente. Se vedi un camion o un autobus che si avvicina, quindi guida più lentamente e tieni la sinistra il più a sinistra possibile. Tendono ad usare la metà della strada, spingendoti fuori strada. Se vuoi vedere altro sullo Zambia, avrai bisogno di una buona macchina 4x4 a quattro ruote motrici. Soprattutto da dicembre fino all'inizio di aprile, a volte la pioggia cade e le strade sono bagnate e fangose.

Lo Zambia è un Paese meraviglioso, gente adorabile, piena di natura e fauna selvaggia. I parchi più famosi dello Zambia sono il Kafue (a ovest di Lusaka) e il South Luangwa (a est di Lusaka). Il South Luangwa è noto e conosciuto come uno dei parchi naturali più belli di tutta l'Africa. La maggior parte dei parchi nazionali in Zambia, come South Luangwa, possono essere visitati con la propria auto privata. Tuttavia, per godere al massimo, si avrà bisogno di un fuoristrada 4x4.

Il South Luangwa è circondato dalle cosiddette GMA (Game Management Area). Vi si trovano poche abitazioni e un'abbondanza di animali selvatici, come leoni, leopardi, elefanti, giraffe, ecc. Un tour consigliato è da Petauke a Malama, a Mfuwe e al settore Nsefu (o in altro modo). Questo percorso può essere fatto solo con un'auto 4x4 ben equipaggiata dove si vedrà e godrà pienamente, la vera Africa rurale, la gente del posto, i loro villaggi e la loro natura selvaggia. Da Lusaka prendere la strada per Chipata (Great Eastern Road) e da quella strada (molto prima di Chipata) prendere lo svincolo per Petauke. Passata Petauke, si uscirà dalla strada asfaltata su una strada sterrata molto bella. Fatti 60 km, si gira a sinistra, proseguendo su una strada rurale locale di 120 km in discrete condizioni fino a Malama e Mfuwe. Lungo la strada si dovrà superare alcune ripide colline. Quando si passa sotto i cavi della rete elettrica ZESCO, si entra nel territorio di Malama e dopo altri 15 km si arriverà all'intersezione che può condurre, passando dal Palazzo del Capo Malama, al gate Lusangazi del Parco nazionale di South Luangwa (a sinistra) o in direzione di Mfuwe (a destra). Lo svincolo si trova in un piccolo villaggio. Per chi è in grado e intenzionato a farlo, è bene che sappia che le persone nei villaggi intorno al Palazzo del capo, sono molto amichevoli e disponibili, quindi si può lasciar loro qualcosa. Il gesto sarà molto apprezzato perché la popolazione locale è povera.

Polverosa strada di campagna

Dopo 9 km lungo il fiume Luangwa in direzione Mfuwe, si troverà il Malama Umoyo Camp, a 1,5 km dopo il centro di addestramento scout. Questo campeggio si trova in una splendida posizione con vista sul fiume Luangwa (come molti altri) e una laguna asciutta, la maggior parte delle volte piena di fauna selvatica.

Mfuwe, un villaggio locale ma più grande della media, dista 42 km (2,5 ore di auto) dal Malama Umoyo Camp. Nella zona di Mfuwe si trovano molti lodge, ma anche un raccomandabile, buon campeggio, il Croc Valley Camp. Arrivando da Malama sulla strada asfaltata, si gira a sinistra dopo 3 km e dopo poche centinaia di metri su una strada sterrata. Il Croc Valley Camp è a solo a 5 minuti di macchina dal gate principale del SLNP aperto in orario 6:00-18:00. L'ingresso al parco costa 25 USD/pax per 24 ore e 35 USD/auto.

Da Mfuwe o dal Croc Valley Camp è possibile proseguire per il settore di Nsefu, ma non prima di aver fatto il pieno a Mfuwe. Seguire la strada asfaltata fino a Chipata e all'aeroporto locale e dopo circa 12 km da Mfuwe girare a sinistra all'altezza di un cartello e due palme. Dopo altri circa 12 km si arriverà al gate del SLNP. Gli interessati al camping possono recarsi allo Zikomo Camp che è a sinistra subito dopo il gate seguendo la strada per circa 4/5 km. Il settore Nsefu è parte del SNLP e considerato da molti come la parte più bella del parco.

Dopo aver visitato Mfuwe, si può tornare a Chipata in circa 2 ore d'auto. Chipata è il capoluogo della provincia orientale e un buon posto per comprare provviste e fare rifornimento nei due supermercati e nei molti negozi. Chipata è a 20 minuti di auto dal confine del Malawi.

Attraversare il confine richiederà circa mezz'ora. Quando si entra in Malawi, è necessario compilare un modulo TIP per la propria auto e pagare 5.000 kwacha del Malawi per un soggiorno la cui durata non può superare i 30 giorni. L'assicurazione del mezzo è obbligatoria e viene controllata frequentemente. Subito dopo il confine c'è una compagnia di assicurazioni. Bisogna cercare di ottenere kwacha del Malawi prima di varcare la frontiera perché accettano solo la valuta nazionale e non dollari USA o altre valute. Al confine ci sono molti cambiavalute. Per evitare raggiri è preferibile cambiare un'unica banconota da 100 USD in kwacha al fine di avere un importo facile da calcolare anche a mente. In genere si ottiene un tasso del 15% migliore rispetto al tasso ufficiale della banca.

Superato il confine ci saranno altri 125 km su strada asfaltata fino a Lilongwe. Attenzione al rispetto dei limiti di velocità, specialmente dove dice che si deve guidare non oltre 50 km/h.


Percorso alternativo:

Da Mfuwe c'è la possibilità di attraversare il parco a nord. Questa è una strada davvero avventurosa è da evitare quando è bagnata o piove! Superato il gate settentrionale, si raggiungerà la scarpata e si dovrà percorrere una strada molto ripida. Può essere affrontata da buoni autisti 4x4, ma con cautela. Una volta fuori dalla valle Luangwa, si godrà di vista mozzafiato sulla valle. Da qui è possibile procedere verso Mpika, dove ci si potrà accampare e fare rifornimento di provviste e carburante. Da Mpika si può visitare il Parco nazionale Kasanka, dove a novembre si verificano migrazioni quotidiane di milioni di pipistrelli! È consigliabile la visita di Shiwa Ngandu, una bella villa costruita da un eccentrico gentiluomo inglese (Stewart Gore Brown) 100 anni fa nel bel mezzo del nulla. Nei pressi delle sorgenti di acqua calda, dove ci si può rilassare almeno una mezz'oretta, è consentito il campeggio.

Quando si visita Mfuwe, se si preferisce un lodge per un buon sonno, cena e doccia calda: Thornicroft Lodge e Croc Valley sono entrambe strutture raccomandabili con un buon rapporto qualità-prezzo.

Cosa fare[modifica]


Valuta e acquisti[modifica]

Banconota da cinque kwacha

La valuta nazionale è il Kwacha zambiano (ZMK) ed è divisa in 100 ngwee. La parola kwacha significa "alba", così chiamata per celebrare l'indipendenza dello Zambia. Il nome della frazione (ngwee) in Nyanja significa "chiaro".

Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

La valuta è stata rivalutata con rapporto 1 a 1.000 (1000 kwacha vecchi valgono 1 kwacha nuovo) tra gennaio 2013 e giugno 2013. Può capitare di ricevere come resto sia la valuta vecchia che quella nuova. Gli sportelli bancomat e le banche rilasciano solo la nuova valuta (ci sono poster ovunque con le banconote vecchie e nuove).

Moneta da 5 kwacha
Moneta da 10 ngwee

I dollari USA sono ancora comunemente usati per acquisti più onerosi (anche se è illegale) e saranno accettati da chiunque lavora con i turisti. Non è raro vedere tutti i prezzi stampati in un ristorante dell'hotel nella valuta locale e ricevere una fattura in dollari USA. I dollari americani emessi dopo il 2009 sono accettati nelle banche e negli uffici di cambio, quelli più vecchi se si è fortunati li si potrà cambiare a Livingstone. Le banconote da 50 e 100 USD sono le migliori da portare, perché i tagli più piccoli possono subire una penalizzazione nel tasso di cambio del 5/10%.

Cambiare gli euro è difficile, soprattutto per i Paesi in via di sviluppo: gli uffici offrono un tasso molto basso (fino al 25% in meno del tasso di mercato!) Le banche internazionali li accetteranno, ma con una commissione. La Finance Bank, nel centro commerciale Arcades a Lusaka, è nota per accettare euro ad un buon prezzo e senza spese di commissione. Bureau e banche cambieranno fino un massimo di 1.000 USD (o equivalente) a persona al giorno. Attenzione alle tariffe che possono cambiare durante la notte, e oscillazioni del 3/5% al giorno sono piuttosto comuni.

I rand sudafricani vengono scambiati in modo relativamente facile nei maggiori centri. Non vale la pena cerca di cambiare altre valute di secondo livello come il dollaro australiano. Con buona probabilità si rischia di ricevere sguardi vuoti dalla gente del posto, e una risata beffarda da parte di chi è nel settore del turismo.

La gente del posto si usa il termine "pin" per riferirsi a 1.000 kwacha, quindi ad esempio 10.000 kwacha è "dieci pin". Il termine deriva dal fatto che negli anni '90, il kwacha si svalutò così rapidamente che il governo non ebbe il tempo di produrre banconote nuove e di taglio più grande. Quindi gli Zambiani per pagare le cose spesso dovevano raggruppare o effettivamente "appuntare" insieme, un gran numero di piccole banconote.

Bancomat[modifica]

I bancomat possono essere trovati in tutte le principali città e paesi. La maggior parte degli sportelli bancomat (tra cui: Stanbic Bank, Eco Bank, Standard Chartered Bank) accetta carte Visa e MasterCard. Anche altre carte di credito internazionali (e.g. American Express) possono essere utilizzate su alcuni sportelli. Maestro è sicuramente una fonte di problemi in Zambia perché pochissimi bancomat accettano le carte di questo circuito. Molti negozi e ristoranti accettano carte di debito o credito, così come praticamente tutti gli hotel di fascia alta e i lodge per i safari, ma sovrapprezzi dell'ordine del 5/10% sono comuni. I bancomat erogano solo valuta locale. I traveler's cheque sono praticamente impossibili da escutere in Zambia.

Shopping[modifica]

La maggior parte dei negozianti pubblicizza prezzi fissi e non è disposta a negoziare, ma questo non è un dato di fatto. D'altra parte, la maggior parte dei venditori "freelance" (tipo quelli che vendono curiosità, o tassisti, ecc.), che non pubblicano i propri prezzi sono solitamente disposti a negoziare. Come regola molto generale, è lecito supporre che il primo prezzo menzionato sia almeno il doppio dell'importo che accetteranno. Non bisogna aver paura di contrattare, dopotutto, gli Zambiani stessi negoziano tra di loro, ma è bene evitare di non lasciarsi trasportare dal risparmio di pochi centesimi.

La mancia non è necessaria, anzi, è stata in un certo periodo anche illegale, ma spesso prevista. I portatori si aspettano 0,5 USD circa a borsa, e i ristoranti migliori in genere aggiungono un costo di servizio del 10% o si aspettano una mancia equivalente.

Infine, tieni presente l'usanza dello Zambia di mbasela (pronunciato "embusela"), dare un omaggio quando viene acquistato più di un oggetto. Se si acquista qualche piccolo oggetto, non si deve essere timido nel chiedere la propria mbasela.

Costi[modifica]

Lo Zambia ha gli stessi costi rispetto ai suoi vicini. Un viaggiatore con budget ridotto dovrà mettere in conto un minimo di 20 USD/gg solo per un dormitorio in un ostello, tre pasti e i trasporti. All'estremo opposto, i lodge per safari all-inclusive o gli hotel a cinque stelle di Lusaka/Livingstone si prenderanno cura di tutte le proprie esigenze, addebitando 200 USD/gg per godere di questi privilegi. Trovare una via di mezzo tra questi due estremi può essere difficile, ma ci sono operatori di safari che offrono campeggi "fai da te" da 5 a 95 USD e oltre; vale la pena guardarsi intorno.

I safari dello Zambia sono tra i migliori disponibili in Africa; offrono esperienze di avvistamenti di alta qualità con le migliori guide del continente. I parchi nazionali dello Zambia non sono "commercializzati" come in altri Paesi (ad es. Kenya e Sudafrica) e non si vedranno i ridicoli pullman zebrati per safari, Land Cruiser, ecc.

A tavola[modifica]

Bevande[modifica]

L'acqua di rubinetto generalmente non è potabile a meno che non venga bollita prima. È suggerito l'uso di acqua in bottiglia venduta pressoché ovunque.

Birra[modifica]

La più nota dello Zambia è la chiara Mosi (4%). Sono diffuse anche la più saporita Eagle (5,5%) e la Zambezi Lager. Sono disponibili anche birre di importazione dai vicini paesi africani come la: Castle del Sudafrica, Carlsberg del Malawi, Simba della Repubblica Democratica del Congo, Kilimanjaro della Tanzania, e Tusker del Kenya.

Infrastrutture turistiche[modifica]


Eventi e feste[modifica]

Da non mancare è lo spettacolo dei numerosi festival tradizionali che si svolgono nel Paese. Le date sono purtroppo variabili e non tutti i festival ricorrono annualmente. Non tutto è rose e fiori. Se programmate di parteciparvi dovrete prepararvi ad affrontare folle di ubriachi, caldo insopportabile, nugoli di polvere e discorsi interminabili tenuti da funzionari statali all'apertura del festival. Di positivo c'è che i turisti possono sedere nei palchi riservati ai VIP. Se avete con voi una macchina fotografica dovrete richiedere il permesso di usarla. Di seguito un elenco dei festival più importanti:

Danza tribale dello Zambia durante un evento a Lusaka
  • Kazanga, Kaoma (Giugno - Agosto) - Kazanga è il festival di più antica data, celebrato dalla tribù Nkoya da ben 500 anni.
  • Kuomboka, Lealui/Limulunga (Marzo-aprile)- Il più famoso dei festival del paese. Celebra il passaggio dalla stagione asciutta a quella delle piogge. I costumi sono molto elaborati.
  • Ncwala, vicino Chipata, il 24 febbraio. Festival della tribù Ngoni che celebra l'apparire dei primi frutti della stagione con il capo tribù che assaggia il primo frutto della madre terra.
  • Kulamba, vicino Chipata in agosto. Famoso per i suoi danzatori appartenenti alla setta secreta dei Nyau .
  • Likumbi Lya Mize (agosto) - Festa della tribù Luvale che si raduna nel palazzo del capo tribù di Mize. Oltre a danze e musica, vi si svolge un mercato con esposizione di oggetti artigianali. I danzatori Makishi mettono in scena episodi tratti dalla mitologia dei Luvale.
  • Festival artistico-culturale "Livingstone" - Inaugurato nel 1994, il festival "Livingstone" vede la partecipazione di molte tribù dello Zambia tutte accompagnate dal loro capo.
  • Shimunenga è una cerimonia in memoria degli antenati. Ricorre nel giorno di luna piena tra i mesi di settembre e ottobre e ha luogo a Malla.
  • Umutomboko è il festival della tribù Lunda che si svolge a Mwansabombwe nel mese di lugliio. Commemora lo spostamento della tribù dalle loro sedi originarie in Congo.

Festività nazionali[modifica]

Data Festività Note
1 gennaio Capodanno Festività internazionale.
8 marzo Festa della donna Festività internazionale.
12 marzo Festa della gioventù Festività nazionale
marzo/aprile Venerdì santo, Pasqua, lunedì dell'angelo Festività cristiana.
1 maggio Festa dei lavoratori Festività internazionale
25 maggio Festa dell'Africa Memoriale della fondazione dell'Organizzazione per l'Unità Africana (1963)
luglio Festa degli eroi Memoriale dei caduti per la conquista dell'indipendenza. Celebrata il primo lunedì di luglio.
luglio Festa dell'unità Celebrazione delle diversità culturali presenti nel paese e della loro integrazione. Celebrata il primo martedì di luglio.
agosto Festa dei contadini Celebrazione del settore agricolo che sfama l'intero paese. Celebrata il primo lunedì di agosto.
24 ottobre Festa dell'indipendenza Indipendenza dal Regno Unito (1964)
25 dicembre Natale Festività cristiana che segna la nascita di Cristo.


Sicurezza[modifica]

Lo stato non presenta pericoli, l'unico avvertimento è di non addentrarsi nella periferia di Lusaka in orario serale.

Situazione sanitaria[modifica]

Il virus dell'HIV è molto diffuso, il 12,5% della popolazione ne è affetto.

Il paese è un territorio malarico, quindi è necessario prendere tutte le precauzioni del caso.

Rispettare le usanze[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti