Scarica il file GPX di questo articolo
Africa > Africa meridionale > Zambia

Zambia

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Zambia
Cascate Vittoria
Localizzazione
Zambia - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Zambia - Stemma
Zambia - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Zambia è uno stato dell'Africa meridionale senza sbocchi sul mare che confina a nord con la Repubblica Democratica del Congo, a nordest con la Tanzania, a est con il Malawi, a sud con Mozambico, Zimbabwe, Botswana e Namibia, e ad ovest con l'Angola.

Da sapere[modifica]

In passato lo Zambia era noto col nome di Rhodesia Settentrionale (da Cecil Rhodes). Il nome attuale si riferisce invece al fiume Zambesi.

Cenni geografici[modifica]

La regione dello Zambia ha caratteristiche morfologiche piuttosto uniformi. Il territorio è costituito principalmente da altopiani, di altezza variabile fra i 1000 m (centro-sud) e i 1300 m (a nord) che digradano verso sud-ovest nel bacino dello Zambesi. La parte occidentale del paese è caratterizzata da vaste pianure alluvionali, inondate nella stagione delle piogge (da ottobre ad aprile). Ad ovest invece la regione è arida e caratterizzata dalla presenza di una savana ricca di arbusti. La foresta equatoriale è presente al nord, nelle zone più piovose e lungo il corso dello Zambesi. I numerosi parchi nazionali, tra cui il Kabue proteggono il ricco patrimonio faunistico. I rilievi (colline e montagne) sono rari e di altezze modeste. A nord-ovest s'innalzano i monti Muchinga, che superano i 1800 m e sono lo spartiacque naturale tra i bacini dello Zambesi e del fiume Congo. Le cime più elevate si trovano sui monti Nyika al confine con il Malawi, che raggiungono i 2164 m.

Lo Zambia include due grandi bacini fluviali: quello dello Zambesi (a sud) e quello del fiume Congo. (a nord).

Nel bacino dello Zambesi, oltre allo Zambesi, i fiumi principali sono il Kafue, il Luangwa e il Kwando. Il Kwando forma il confine sudorientale con l'Angola, per poi dirigersi a est lungo il confine settentrionale della Striscia di Caprivi. Lo Zambesi confluisce con il Kwando per poi scorrere verso est, formando il confine fra Zambia e Zimbabwe. Kafue e Luangwa sono i due principali tributari dello Zambesi. Prima di convergere nello Zambesi, il Luangwa forma parte del confine col Mozambico. Le Cascate Vittoria, formate dallo Zambesi, sono fra le più imponenti del mondo, con una larghezza di 1,6 km e un'altezza di 100 m. A valle delle cascate, lo Zambesi forma il lago Kariba. Successivamente, il fiume attraversa il Mozambico e sfocia del Canale di Mozambico (Oceano Indiano).

Il bacino del Congo in Zambia comprende i due grandi fiumi dello Chambeshi e dello Luapula. Il primo costituisce il confine fra Zambia e Repubblica Democratica del Congo, e scarica nelle wetland del Lago Bangweulu, da cui si forma il Luapula. Il Luapula scorre verso ovest e poi verso nord, formando, insieme al fiume Kalungwishi, il lago Mwero.

Sempre nel bacino del Congo si trova il lago Tanganica; uno dei suoi maggiori immissari è il Kalambo, che si sviluppa sul confine fra Zambia e Tanzania e forma le Cascate del Kalambo, le seconde cascate ininterrotte più alte dell'Africa dopo quelle di Tugela (Sudafrica).

Quando andare[modifica]

Per scegliere quando visitare il paese è opportuno tenere presente che il clima dello Zambia è tropicale. La maggior parte del territorio beneficia di una relativa omogeneità climatica, grazie agli estesi altopiani che ne caratterizzano l'orografia. Infatti tra i 900 ed i 1200 m durante la stagione secca, da maggio a novembre, il clima è mite. L'escursione termica giorno/notte varia discretamente solo in presenza di piogge notturne, tra dicembre e maggio. Ma solamente tra giugno ed agosto la temperatura può passare dai 5 gradi notturni ai 30 del giorno. Sempre sugli altopiani l'umidità relativa è molto contenuta, anche durante la stagione delle piogge. Bastano infatti due ore di sole per riassorbirla. Le piogge si concentrano durante l'estate e aumentano da sud verso nord. le temperature medie (18 °C in luglio e 24 °C in gennaio) vengono mitigate dall'altitudine anche se la forte continentalità provoca notevoli escursioni termiche giornaliere.

Cenni storici[modifica]

Fino a circa 2000 anni fa, la regione dello Zambia fu abitata esclusivamente dal popolo di cacciatori-raccoglitori Khoisan ma a partire dal XII secolo la popolazione predominante fu quella bantu, che impose le proprie tradizioni e la propria lingua.

I primi europei a mettere piede nello Zambia furono i portoghesi ma la colonizzazione del territorio fu avviata nel XIX secolo ad opera dei Britannici. Nel 1855, il missionario ed esploratore David Livingstone giunse per primo a vedere le imponenti cascate dello Zambesi, che lui stesso battezzò Victoria Falls (Cascate Vittoria). In suo onore la città di Maramba ha una doppia denominazione: Livingstone-Maramba. Nel 1924, la Rhodesia settentrionale divenne un protettorato inglese per poi ottenerne l'indipendenza il 24 ottobre 1964.

Lingue parlate[modifica]

Oltre alla lingua ufficiale sono riconosciute anche lingue minoritarie come il Chichewa, il Bemba, il Lunda, il Tonga, il Lozi, il Luvale e il Kikaonde dei Kaonde.

Letture suggerite[modifica]

  • Mark Burke, "Glimmers of Hope : A Memoir of Zambia", lulu.com, 2009
  • Bizeck Jube Phiri, "A Political History of Zambia: From the Colonial Period to the 3rd Republic", Africa Research & Pubblications, 2005
  • Autori Vari, "One Zambia, Many Histories: Towards a History of Post-colonial Zambia", Brill, 2008


Territori e mete turistiche[modifica]

Lo Zambia è amministrativamente suddiviso in 9 province, a loro volta suddivise in distretti.

Mappa divisa per regioni
      Zambia centrale
      Copperbelt
      Zambia orientale

Centri urbani[modifica]

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Passaporto valido per almeno 6 mesi e vaccinazione contro la febbre gialla. Il VISA può essere preso anche in arrivo al costo di circa 50 euro (dati giugno 2013) oppure preventivamente presso l'ambasciata a Roma. L'ambasciata italiana si trova a Lusaka.


In autobus[modifica]

Esistono delle tratte internazionali provenienti dal Malawi, Zimbabwe e Tanzania. Le attività di immigrazione possono richiedere molto tempo a causa del largo numero di persone che utilizzato tale tratta e le non proprio rapide procedure di controllo.

Come spostarsi[modifica]

I trasporti avvengono solo tramite aeroporti locali con piccole rotte o tramite delle jeep che attraversano l'intero paese.

In aereo[modifica]

I voli nazionali tra le maggiori città e centri turistici sono gestiti dalla Proflight. Sebbene è il modo più veloce per spostarsi, il rapporto prezzo/durata-qualità non è tra i migliori. Se non si è soli, potrebbe essere vantaggioso il noleggio di un aereo privato con pilota.

Cosa vedere[modifica]

La principale attrattiva dello Zambia sono i suoi parchi nazionali.

Cosa fare[modifica]


Valuta e acquisti[modifica]

La valuta nazionale è il Kwacha zambiano (ZMK). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD


A tavola[modifica]

Bevande[modifica]

L'acqua di rubinetto generalmente non è potabile a meno che non venga bollita prima. È suggerito l'uso di acqua in bottiglia venduta pressoché ovunque.

Birra[modifica]

La più nota dello Zambia è la chiara Mosi (4%). Sono diffuse anche la più saporita Eagle (5,5%) e la Zambezi Lager. Sono disponibili anche birre di importazione dai vicini paesi africani come la: Castle del Sudafrica, Carlsberg del Malawi, Simba della Repubblica Democratica del Congo, Kilimanjaro della Tanzania, e Tusker del Kenya.

Infrastrutture turistiche[modifica]


Eventi e feste[modifica]

Da non mancare è lo spettacolo dei numerosi festival tradizionali che si svolgono nel paese. Le date sono purtroppo variabili e non tutti i festival ricorrono annualmente. Non tutto è rose e fiori. Se programmate di parteciparvi dovrete prepararvi ad affrontare folle di ubriachi, caldo insopportabile, nugoli di polvere e discorsi interminabili tenuti da funzionari statali all'apertura del festival. Di positivo c'è che i turisti possono sedere nei palchi riservati ai VIP. Se avete con voi una macchina fotografica dovrete richiedere il permesso di usarla. Di seguito un elenco dei festival più importanti:

  • Kazanga, Kaoma (Giugno - Agosto) - Kazanga è il festival di più antica data, celebrato dalla tribù Nkoya da ben 500 anni.
  • Kuomboka, Lealui/Limulunga (Marzo-aprile)- Il più famoso dei festival del paese. Celebra il passaggio dalla stagione asciutta a quella delle piogge. I costumi sono molto elaborati
  • Ncwala, vicino Chipata, il 24 febbraio. Festival della tribù Ngoni che celebra l'apparire dei primi frutti della stagione con il capo tribù che assaggia il primo frutto della madre terra.
  • Kulamba, vicino Chipata in agosto. Famoso per i suoi danzatori appartenenti alla setta secreta dei Nyau .
  • Likumbi Lya Mize (agosto) - Festa della tribù Luvale che si raduna nel palazzo del capo tribù di Mize. Oltre a danze e musica, vi si svolge un mercato con esposizione di oggetti artigianali. I danzatori Makishi mettono in scena episodi tratti dalla mitologia dei Luvale.
  • Festival artistico-culturale "Livingstone" - Inaugurato nel 1994, il festival "Livingstone" vede la partecipazione di molte tribù dello Zambia tutte accompagnate dal loro capo.
  • Shimunenga è una cerimonia in memoria degli antenati. Ricorre nel giorno di luna piena tra i mesi di settembre e ottobre e ha luogo a Malla
  • Umutomboko è il festival della tribù Lunda che si svolge a Mwansabombwe nel mese di lugliio. Commemora lo spostamento della tribù dalle loro sedi originarie in Congo.

Festività nazionali[modifica]

Data Festività Note
1 gennaio Capodanno Festività internazionale.
8 marzo Festa della donna Festività internazionale.
12 marzo Festa della gioventù Festività nazionale
marzo/aprile Venerdì santo, Pasqua, lunedì dell'angelo Festività cristiana.
1 maggio Festa dei lavoratori Festività internazionale
25 maggio Festa dell'Africa Memoriale della fondazione dell'Organizzazione per l'Unità Africana (1963)
luglio Festa degli eroi Memoriale dei caduti per la conquista dell'indipendenza. Celebrata il primo lunedì di luglio.
luglio Festa dell'unità Celebrazione delle diversità culturali presenti nel paese e della loro integrazione. Celebrata il primo martedì di luglio.
agosto Festa dei contadini Celebrazione del settore agricolo che sfama l'intero paese. Celebrata il primo lunedì di agosto.
24 ottobre Festa dell'indipendenza Indipendenza dal Regno Unito (1964)
25 dicembre Natale Festività cristiana che segna la nascita di Cristo.


Sicurezza[modifica]

Lo stato non presenta pericoli, l'unico avvertimento è di non addentrarsi nella periferia di Lusaka in orario serale.

Situazione sanitaria[modifica]

Il virus dell'HIV è molto diffuso, il 12,5% della popolazione ne è affetto.

Il paese è un territorio malarico, quindi è necessario prendere tutte le precauzioni del caso.

Rispettare le usanze[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti