Scarica il file GPX di questo articolo

Giamaica

Da Wikivoyage.
Giamaica
Spiaggia Doctors Cave
Localizzazione
Giamaica - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Giamaica - Stemma
Giamaica - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Giamaica è un'isola dei Caraibi le cui coste sono circa equidistanti delle isole di Cuba a est e di Hispaniola (sulla quale si trovano Haiti e la Repubblica Dominicana) a nordest.

Da sapere[modifica]

Gli indigeni Taino di lingua arawak chiamarono l'isola Xaymaca, che vuol dire terra delle primavere o terra del legno e dell'acqua.

Cenni geografici[modifica]

L'isola possiede un rilievo montuoso e una intensa attività sismica. Nella parte orientale dell'isola si innalza il massiccio cristallino delle Blue Mountains (Montagne Azzurre), culminanti a 2 256 m nel Blue Mountain Peak; al centro e a ovest si estende un altopiano calcareo (460 m di altitudine media) in cui si sono sviluppate formazioni carsiche che creano paesaggi spettacolari (Cockpit Country a nord-ovest). Alla periferia di questi rilievi vi sono pianure alluvionali, estese soprattutto a sud e a ovest, mentre a nord e a est si riducono a un nastro sottile o scompaiono.

Quando andare[modifica]

Il clima è di tipo tropicale, con alte temperature che oscillano tra 23 °C e 31 °C e con un alto tasso di umidità (attorno al 75-80%) durante metà anno, da dicembre a maggio dove abbiamo una stagione più secca, mentre a novembre si concentrano una buona parte delle piogge. Le piogge più intense si hanno sulla costa settentrionale del Portland, dove si trova Port Antonio. Il mare ha una temperatura fra 24 e 30 °C. I mesi di settembre e ottobre sono a rischio uragani.

Cenni storici[modifica]

La Giamaica, già possedimento spagnolo noto con il nome di Santiago, è poi diventata possedimento dell'Impero britannico nelle Indie Occidentali di Giamaica.

Nel corso del Novecento si verificò una forte emigrazione di giamaicani (circa un milione di individui), diretti principalmente verso Stati Uniti d'America, Regno Unito e Canada. Tali movimenti migratori sembrano però aver subito una battuta d'arresto negli anni più recenti. Come risultato di tale processo, si sono create consistenti comunità di giamaicani all'estero, specie nelle città americane di New York, Buffalo, Miami, Atlanta e Orlando, nonché nella città canadese Toronto e nelle aree metropolitane britanniche (dove i giamaicani rappresentano la porzione più consistente della comunità caraibica).

Lingue parlate[modifica]

È il terzo paese anglofono più popoloso delle Americhe, dopo gli Stati Uniti d'America e il Canada. La maggioranza della popolazione usa però un dialetto creolo-inglese (patwah, termine derivato dal francese patois) che presenta influenze africane (akan e yoruba), spagnole, portoghesi, francesi, amerindie (arawak) e asiatiche. Il patwah presenta alcune spiccate caratteristiche fonetiche: ad esempio, perdita del suono h.

Cultura e tradizioni[modifica]

La popolazione del paese è composta principalmente da discendenti di ex schiavi africani.

Letture suggerite[modifica]


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Contea di Cornwall — La regione occidentale composta dalle parrocchie di Hanover, Saint Elizabeth, Saint James, Trelawny e Westmoreland.
      Contea di Middlesex — La regione centrale composta dalle parrocchie di Clarendon, Manchester, Saint Ann, Saint Catherine e Saint Mary.
      Contea di Surrey — La regione orientale composta dalle parrocchie di Kingston, Portland, Saint Andrew e Saint Thomas.

Centri urbani[modifica]

  • Kingston — Capitale della Giamaica, Kingston si distende sulla costa meridionale.
  • Mandeville — Unico centro dell'interno di una qualche rilevanza.
  • Montego Bay, Ocho Rios, Port Antonio — Tre centri balneari sulla costa settentrionale.
  • Negril — Famoso centro balneare, Negril è situato all'estrema punta occidentale della Giamaica.

Altre destinazioni[modifica]

  • Blue Mountains — Catena montuosa che occupa tutto il settore orientale dell'isola.


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Fatta eccezione per il Canada, ai cittadini dei Paesi del Commonwealth è richiesto un passaporto valido per almeno 6 mesi, un biglietto di ritorno e fondi sufficienti per l'intera permanenza. Ai cittadini canadesi è richiesto un passaporto o un certificato di nascita e carta d'identità.

Nessun visto è richiesto tranne per i cittadini di Sri Lanka, Nigeria, Pakistan, e Sierra Leone.

Ai cittadini degli Stati Uniti d'America, compresi quelli che vi giungono in nave da crociera, è richiesto il passaporto, ma non è necessario alcun visto per un soggiorno fino a sei mesi. Sono accettati anche i passaporti scaduti, purché scaduti da meno di un anno.

I cittadini italiani (e quelli degli altri paesi dell'area Schengen) possono entrare con il solo passaporto, soggiornando per un massimo di 90 giorni senza visto.

I cittadini giapponesi possono rimanere per 30 giorni senza visto.

Dal 2014, anche i cittadini cinesi possono rimanere per 30 giorni senza visto. Tuttavia, è solo a scopo turistico; viaggiare in Giamaica per qualsiasi altro motivo, richiede ancora un visto.

La maggior parte delle altre nazionalità ha bisogno di visti.

In aereo[modifica]

  • Aeroporto internazionale Norman Manley (IATA: KIN) a Kingston.
  • Aeroporto internazionale Donald Sangster (IATA: MBJ) a Montego Bay.

Entrambi gli aeroporti ricevono un gran numero di voli internazionali al giorno. Ci sono aeroporti più piccoli a Negril e Ocho Rios e un altro più piccolo a Kingston, a cui si può accedere con piccoli aerei privati.


Come spostarsi[modifica]

In aereo[modifica]

  • Jamaica Air Shuttle ha diversi voli giornalieri tra l'aeroporto di Kingston Tinson Pen (quello più vicino al centro rispetto all'aeroporto principale) e Montego Bay per circa 70$. Ci sono voli supplementari nel fine settimana.
  • Air Jamaica (rilevata dalla Caribbean Airlines nel 2011) ha un paio di voli giornalieri tra Montego Bay e Kingston per circa 75$ a tratta.

Se i soldi non sono un problema, si può volare tra gli aeroporti minori dell'isola su piccoli aerei charter. Ci sono un paio di aziende che forniscono questo servizio che va prenotato con almeno un giorno di anticipo. Un volo attraverso l'intera isola (e.g. da Negril a Port Antonio) costa circa 600$.

In auto[modifica]

Guidare da turista in Giamaica è un'avventura in sé e per sé.

Le strade giamaicane non sono rinomate per la loro manutenzione e i loro autisti non sono altrettanto rinomati per la loro prudenza. Le strade delle grandi città e dei paesi limitrofi sono generalmente congestionate, e le strade rurali tendono ad essere strette e un po' pericolose, soprattutto in caso di maltempo. Una guida vigile e tranquilla è consigliabile in ogni momento. Ci sono pochissime strade che vanno da nord a sud e chi volesse effettuare tale tragitto potrebbe trovarsi a percorrere strade di montagna. Questi viaggi possono indurre la nausea nei più deboli di stomaco, quindi è consigliabile a chi soffre di mal d'auto portare farmaci adeguati. Gli autisti giamaicani non rallentano mai in queste strette e tortuose strade montane, quindi fate attenzione.

La Giamaica, in quanto ex colonia britannica, adotta la guida a sinistra. Mai dimenticarlo quando si è alla guida, soprattutto quando si curva, si attraversa la strada e quando si deve dare la precedenza.

Ci sono relativamente pochi semafori al di fuori dei centri urbani; essi sono generalmente presenti nei principali centri della città, come Montego Bay, Falmouth, Kingston, Mandeville, Spanish Town e Ocho Rios. Per le città dove i semafori non sono installati vengono utilizzate le rotatorie.

Noleggiare un'auto è semplice e si consiglia di farlo attraverso le maggiori compagnie presenti sull'isola come Island Car Rental, Hertz o Avis. Fate tutte le verifiche e i confronti del caso prima di affittare un'auto e di mettervi alla guida.

Avis affitta navigatori satellitari a 12JMD al giorno, a fronte di un deposito di 200 JMD.

In nave[modifica]

Non si consiglia di viaggiare in barca a meno che il servizio non sia gestito da un albergo o da un'agenzia turistica. Non è un modo rapido per girare l'isola a meno che non vogliate visitare la costa. Molti pescatori possono offrire questo servizio ai turisti che lo richiedono ma spesso esigeranno molti soldi.

In treno[modifica]

La Giamaica è percorsa da circa 400 km di ferrovie, di cui 120 attualmente adibite al trasporto di bauxite (minerale di alluminio) con treni privati. Il servizio di trasporto pubblico cessò nel 1992, ma l'aumento della congestione stradale e delle scarse condizioni stradali hanno fatto si che il governo riprendesse in esame la riapertura dei servizi ferroviari.

Tra aprile 2011 e agosto 2012 sono state riaperte alcune tratte turistiche, tra cui Clarendon Express, che è una ferrovia turistica nella parrocchia di Clarendon.

In autobus[modifica]

Non abbiate paura di prendere un autobus locale giamaicano: sono a buon mercato e faranno risparmiare la fatica di negoziare con i taxi turistici. Siate pronti ad offrire una mancia ai facchini che caricano i bagagli nel bus. La corsa è molto diversa da quelle a cui si è abituati. Molte località offrono gite in autobus. Verificare con l'ufficio del resort che si occupa di pianificare escursioni giornaliere per ulteriori informazioni. Escursioni in bus da Ocho Rios a Kingston e Blue Mountains, può trasformarsi in un lungo viaggio in autobus senza molte fermate. Una visita a Kingston potrebbe consistere in una sosta in un centro commerciale per il pranzo, una visita a casa di Bob Marley e una fermata 2 minuti nella Beverly Hills della Giamaica. La visita guidata alla fabbrica di caffè nelle Blue Mountain può essere interessante e informativa.

In taxi[modifica]

I taxi locali (chiamati "route taxi") sono un modo interessante per andare in giro e di gran lunga più economici dei taxi turistici. Ad esempio, può costare 50 JMD (meno di un euro) per fare 30 km. Assomigliano alle normali auto locali, che è esattamente ciò che sono. Quelli autorizzati di solito hanno la scritta "taxi" stampata con vernice spray sui loro parafanghi anteriori, anche se sembra che ci siano pochi controlli sul rispetto delle licenze commerciali in Giamaica. Raramente se ne troverà uno con l'insegna sul tetto. Il colore della targa vi aiuterà a capire la tipologia del mezzo. Una targa rossa indica che l'auto è adibita al trasporto, una bianca contrassegna i veicoli privati, una gialla indica un veicolo governativo (e.g. polizia, ambulanze, ecc.) e diverse altre. Anche se i route taxi generalmente effettuano spostamenti da una città all'altra, è possibile trovare un taxi ovunque lungo l'autostrada. Se stando in piedi sul lato della strada alzate una mano, sarete sorpresi di quanto velocemente ne troverete uno.

I route taxi sono spesso pieni di gente, ma sono persone amichevoli e lieti di avervi con loro. I route taxi sono la principale modalità di trasporto per i giamaicani e hanno la stessa funzione di un bus nelle grandi città metropolitane. È così che la gente arriva al lavoro, i bambini a scuola, ecc.

I route taxi funzionano generalmente fra luoghi specifici, ma se siete in un'area di sosta centrale dei taxi, sarete in grado di trovare un taxi che parte per una qualunque direzione in cui dovete andare. Questi taxi non si allontanano molto dal loro punto di origine, quindi se avete bisogno di attraversare metà isola è necessario prendere più taxi. Mal che vada, basta continuare a ripetere la destinazione finale a tutte le persone che chiedono dove state andando e vi condurranno alla macchina che va nella direzione giusta. Potrebbe essere necessario attendere fino a quando il taxi non ha abbastanza passeggeri per partire, e molti route taxi viaggiano con molte più persone al loro interno rispetto a quante un occidentale avrebbe mai ipotizzato. Se avete bagagli con voi, potrebbe essere necessario pagare una tariffa extra in quanto si sta occupando spazio che altrimenti sarebbe stato venduto ad un altro passeggero.

Cosa vedere[modifica]

  • La visita al villaggio di Nine Mile, dove Bob Marley è nato e ora sepolto, è una delle escursioni più classiche.
  • Le escursioni in montagna consentono di vivere il cuore del Paese.
  • Trascorrere una giornata negli 11 km della spiaggia di Negril per poi terminarla al Rick's Cafe per godersi un tramonto spettacolare e talvolta gli ancor più fantastici tuffi dalle scogliere.
  • Una breve e curiosa visita alla Giddy house, una vecchia armeria inglese che a causa del fortissimo terremoto del 1907, ha inclinato l'intera struttura con un angolo del tutto innaturale.


Cosa fare[modifica]

Sono molte le cose da fare sull'isola, come ad esempio: escursioni, camping, snorkeling, discesa in teleferica, equitazione, gite con zaino in spalla, nuoto, sci d'acqua, relax, immersioni, kitesurf, bere e nuotare con i delfini.

Le Dunn River Falls, delle cascate alte 180 metri nei pressi di Ocho Rios, sono imperdibili. Ci si può arrampicare fino alla vetta delle cascate; è un'esperienza incredibile! Chi è in cerca di una sfida mozzafiato non può assolutamente perderselo.

Nella Mystic Mountain è possibile fare un giro sul bob con possibilità di combinarlo anche con zip-line (gioco della teleferica), scivolo d'acqua e un tram aereo. Il tram aereo è il metodo più tranquillo per conoscere la foresta pluviale.

Discendere con la zip-line nella giungla giamaicana è incredibilmente esilarante. La maggior parte delle compagnie itineranti e navi da crociera hanno accordi con aziende locali con cui lavorano regolarmente.

Matrimonio[modifica]

Nel corso degli ultimi decenni, con la rapida crescita del settore del turismo, gli "hotel di nozze" sono diventati un contributo significativo per il numero totale dei matrimoni che avvengono nell'isola. Questi matrimoni vengono celebrati da un ufficiale dell'isola deputato a svolgere e presenziare tali riti.

Quanto segue è ciò che è necessario conoscere o fornire per il vostro matrimonio in Giamaica:

  1. Prova di cittadinanza: copia autenticata del certificato di nascita, che include il nome del padre.
  2. Consenso dei genitori (scritto) se sotto i 18 anni di età.
  3. Prova di divorzio (se applicabile): certificato originale di divorzio.
  4. Copia autenticata del certificato di morte per la vedova o il vedovo.
  5. I franco-canadesi hanno bisogno di un atto notarile, copia tradotta in inglese di tutti i documenti e la fotocopia dei documenti francesi originali.
  6. I cittadini italiani che celebrano il loro matrimonio in Giamaica devono notificare la loro ambasciata per la legalizzazione e la traduzione.


Opportunità di lavoro[modifica]

La disoccupazione in Giamaica è alta. Il governo non investe nelle imprese per generare capitale, ma invece vende titoli di Stato alle banche e a istituti finanziari esteri con tassi di interesse molto alti. Per riequilibrare il bilancio [cosa che il Partito Nazionale del Popolo (PNP) ha cercato di fare per circa 16 anni] un membro di spicco del partito descrive questa attitudine come il più massiccio trasferimento di risorse dai poveri ai più ricchi che sia mai avvenuto in questo paese dall'abolizione della schiavitù. Un sacco di persone che dovrebbero essere in attività lucrative, non sono nella forza lavoro a causa delle politiche di governo. L'industria dell'abbigliamento per esempio ha registrato un forte calo nel corso degli anni a causa dell'aumento dei tassi di interesse. Così ora le banche fanno soldi, non prestando denaro ai potenziali investitori, ma con l'acquisto di titoli di Stato stabilizzando la disoccupazione nel Paese. Agricoltura, industria e vari altri settori sono in crisi forzando molti lavoratori a trovare soluzioni alternative.

Valuta e acquisti[modifica]

La valuta nazionale è il dollaro giamaicano (JMD) i cui simboli sono: $, J$, JA$. In circolazione ci sono banconote da 50, 100, 500, 1.000 e 5.000 JMD, e monete da 20, 10, e 5 JMD (con le monete più piccole praticamente inutili). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

L'economia della Giamaica non è stata ben gestita e il dollaro giamaicano subì un forte e costante deprezzamento sul dollaro americano da quando il suo valore si svincolò dalla sterlina nel 1968.

Il dollaro americano è ampiamente accettato nei maggiori luoghi turistici. In effetti, tutti gli alberghi, la maggior parte dei ristoranti e dei negozi, e quasi tutte le principali attrazioni in città accetteranno dollari statunitensi. Tuttavia, siate consapevoli del fatto che alcuni luoghi accettano dollari con un tasso sfavorevole. Sebbene sia possibile visitare solo luoghi turistici per stare alla larga dalla valuta giamaicana, sappiate che i dollari americani non saranno accettati in un sacco di negozi locali alla periferia delle città e nelle zone rurali.

È bene essere sempre aggiornati sul tasso di cambio e avere con sè una calcolatrice. Alcuni posti potrebbero tentare di farvi pagare molte volte di più se si paga in dollari americani. Il costo della vita in Giamaica è paragonabile a quello degli Stati Uniti d'America.

I dollari americani e canadesi, le sterline e gli euro, sono tutti facilmente convertibili in dollari giamaicani negli uffici di cambio e nelle banche commerciali presenti lungo tutta l'isola.

È consigliabile acquistare i prodotti realizzati sull'isola in quanto a buon mercato e perché così facendo si sostiene l'economia locale.

I prezzi sono generalmente più elevati nelle zone turistiche come Negril e Ocho Rios. I negozi "trappole per turisti" di solito hanno prezzi più elevati rispetto a quelli nativi, offrendo gli stessi articoli.

Le carte di credito come VISA, MasterCard e in misura minore American Express e Discover sono accettate in molti stabilimenti industriali, come ad esempio supermercati, farmacie e ristoranti a Kingston, Montego Bay, Portmore, Ocho Rios e Negril e la maggior parte delle altre città più importanti. Una curiosa eccezione sono le stazioni di servizio che prevalentemente accettano solo contanti. Ci sono un paio di stazioni di rifornimento nella "Kingston bene" che accetta carte di credito, a differenza delle altre.

Prelievi di contanti tramite la propria carta MasterCard, VISA, Discover e American Express saranno rapidamente disponibili presso le banche commerciali o cooperative di credito durante il normale orario di apertura. Per gli anticipi in contanti con carta di credito presso una banca non giamaicana vi chiederanno verosimilmente anche il vostro passaporto o la vostra licenza automobilistica.

Se ci si trova in una formula "tutto compreso" è preferibile avere con se dei traveler's cheque in dollari americani, perché le transazioni con carta sono spesso soggette a commissioni intorno al 4%. Hotel e resort hanno addirittura tassi di cambio più alti.

Gli ATM (o bancomat) sono chiamati ABM in Giamaica e sono ampiamente disponibili in ogni parrocchia e quasi tutti ABM in Giamaica sono legati ad almeno una rete estera, come Cirrus o Plus e talvolta entrambi. In effetti, il modo più sicuro per un visitatore per fare spese in Giamaica è di usare un ABM per ritirare il fabbisogno di cassa giornaliera direttamente dal proprio conto estero in valuta locale. Le carte di credito straniere o grandi quantità di denaro potrebbero attirare attenzioni indesiderate e sarà quasi certamente un punto debole quando ci si troverà a contrattare per il prezzo migliore.

Non allarmatevi se di fronte ad un bancomat trovate una guardia armata; questa è lì per proteggere gli avventori.

A tavola[modifica]

Ackee fresco aperto in tre spicchi
Ackee e baccalà, servito con insalata di cavolo

Il cibo giamaicano è un mix di piatti caraibici con piatti locali. Anche se il cibo giamaicano ha la reputazione di essere piccante, le ultime tendenze locali propendono per varietà di cibo più versatili. Alcuni dei piatti caraibici che vedrete in altri Paesi sono riso e piselli (cucinato con latte di cocco) e polpettine (chiamate empanadas nei paesi di lingua spagnola). Il piatto nazionale è Ackee e baccalà (Ackee and saltfish), e deve essere provato da chiunque frequenti l'isola. È realizzato con la frutta locale chiamata Ackee e si presenta come uova strapazzate, ma ha un gusto unico mescolato col merluzzo essiccato con cipolle e pomodori. Probabilmente non si ha la possibilità di provare questo cibo altrove, e se si vuole dire di aver provato qualcosa di unicamente giamaicano, allora questa è la vostra occasione. Le ackee appena raccolte e preparate sono 100 volte meglio delle ackee in scatola, ma devono essere raccolte solo quando i frutti sono maturi e i loro spicchi aperti naturalmente nel grande albero sempreverde su cui crescono. Ma attenzione! Gli ackee acerbi contengono una tossina potente (ipoglicina A) che provoca vomito e ipoglicemia. Tuttavia i locali sono esperti nel preparare gli ackee e loro li sapranno scegliere in modo sicuro, quindi l'avvertenza è per i turisti che hanno intenzione di coglierli autonomamente.

Chioschi di Jerk lungo l'autostrada A1 nella Giamaica centrale

Un altro alimento locale si chiama bammy, che in realtà è stato inventato dagli indiani Arawak (in particolare i Taino). Si tratta di frittelle di manioca farinosa normalmente consumate durante la colazione con un sapore simile al pane di mais. C'è anche il pane di pasta dura (chiamato localmente hard dough bread), che si presenta in entrambe le varietà a fette e intero. Da provare tostato, per un sapore migliore rispetto alla maggior parte del pane in circolazione. Chi è alla ricerca di piatti con più carne può provare gli alimenti aromatizzati al jerk. Il più popolare è il pollo al jerk (jerk chicken), anche se il maiale e i mitili al jerk sono altrettanto comuni. La jerk seasoning è una spezia che si mette sulla carne alla griglia come la salsa barbecue. Tenete a mente che la maggior parte dei giamaicani mangiare il cibo ben cotto, quindi aspettatevi che il cibo sia un po' più secco rispetto a quello a cui siete abituati. Ci sono anche pietanze al curry come pollo al curry e capra al curry che sono molto popolari in Giamaica. La migliore capra al curry è fatta con i caproni e se vedete un menù a base di pesce al curry, provatelo.

Si potrebbe anche voler assaggiare un pezzo di canna da zucchero; tagliatene via alcuni pezzi e succhiatelo.

Frutta e verdura in Giamaica sono abbondanti, in particolare tra aprile e settembre, quando la maggior parte è frutta locale di stagione. Le numerose varietà di mango sono imperdibili se si sta visitando l'isola durante i mesi estivi. Non c'è niente di meglio che assaggiare il frutto maturo cogliendolo direttamente dall'albero, che non ha niente a che vedere con quello raccolto ancora acerbo prima di essere esportato in altri Paesi. Prova a bere acqua di cocco direttamente dalla noce di cocco; da non confondere col latte di cocco. L'acqua di cocco è chiara e rinfrescante, per non parlare del fatto che ha numerosi benefici per la salute. Papaie, mele stella, guineps, ananas, jackfruit, arance, mandarini, frutta ugli, ortaniques sono solo alcune delle meravigliose varietà di frutta disponibili qui.

Frutta e verdura di produzione locale sono economiche. I visitatori possono anche scoprire che i prodotti importati come le mele, fragole, prugne, ecc. americane, tendono ad essere più costosi di quelli nel loro paese d'origine. L'esempio più eclatante è l'uva.

Si consiglia di assaggiare la frutta e la verdura locale. Se non ha familiarità con un particolare tipo di frutta si può chiedere ad un locale quali parti possono essere mangiati. Frutti locali e importati sono reperibili in qualsiasi negozio del bordo della strada. Se il frutto è da consumare immediatamente i venditori possono generalmente lavare la frutta per voi su richiesta.

Il cibo cinese è disponibile in molti take-away e ha un distintivo sapore giamaicano.

Infine, c'è la categoria degli alimenti "ital", che rientrano nelle severe linee guida dietetiche di chi pratica la fede rasta. Questo tipo di cibo viene preparato senza l'uso di carne, olio o sale, ma può ancora essere gustoso grazie all'uso creativo di altre spezie. Le pietanze ital non sono generalmente sui menu stampati nei ristoranti turistici esclusivi e possono essere trovate soltanto andando in ristoranti speciali. Potrebbe essere necessario chiedere in giro per trovare uno stabilimento che serve cibo ital in quanto non è molto comune.

Bevande[modifica]

Ci sono molte bevande in Giamaica. Alcune classiche come Pepsi e Coca-Cola, ma se si vuole bere la soda locale, si può provare Bigga Cola, Champagne cola o pompelmo soda chiamato "Ting" e anche la Ginger beer. Inoltre, provare qualsiasi soda da Desnoes & Geddes, tipicamente etichettato come "D&G". "Cola champagne" e "ananas", sono i sapori popolari che non troverete da nessun'altra parte. Da inizio secolo, la maggior parte delle bevande analcoliche sono imbottigliate in plastica e non in vetro. Potete provare la birra locale chiamata Red Stripe (che è esportata in molti paesi occidentali, probabilmente l'avrete già assaggiata) e Dragon Stout. La maggior parte delle birre si possono trovare nei pub e alberghi giamaicani. Una forte bevanda locale è il rum giamaicano, che è fatto dalla canna da zucchero. Normalmente tende ad essere overproof (i.e. una gradazione maggiore maggiore del normale) e bevuto con cola o succo di frutta; quindi berlo con cautela! Non è propriamente pensato per qualcuno che lo sta bevendo per la prima volta. Non è inaudito trovare un rum giamaicano a il 75% (o 150 proof). Dal momento che la Giamaica è stata colonizzata dalla Gran Bretagna, l'età legale per bere è dai 18 anni in sù, ma in genere non vengono effettuati degli stretti controlli come negli Stati Uniti d'America.

Infrastrutture turistiche[modifica]


Eventi e feste[modifica]


Sicurezza[modifica]

La Giamaica ha il quinto tasso di omicidi più alto del mondo. Come in qualsiasi altro Paese, all'insorgere di qualsiasi situazione di emergenza, si dovrebbe chiamare il 119 per la polizia o il 110 per i vigili del fuoco o ambulanza, poi si potrebbe considerare di contattare l'ambasciata o il consolato del proprio Paese. I governi di solito consigliano ai viaggiatori che soggiornano in Giamaica per un periodo prolungato di tempo di notificarlo alla propria ambasciata o consolato in modo da poter essere contattati in caso di emergenza.

Se si è avvicinati da un giamaicano che cerca di vendervi droghe o qualsiasi altra cosa che non siete interessati ad acquistare, è molto probabile che la conversazione vada così: "È la prima volta sull'isola?" Rispondete: "No, sono stato qui molte volte prima" (anche se non è vero, in quanto diminuirà la probabilità di essere presi per creduloni). Successivamente chiederanno: "Dove abiti?", a cui è opportuno rispondere con una risposta vaga: per esempio, se vi avvicinate a Seven Mile Beach, rispondere dicendo "In fondo alla strada". Se vi venisse chiesto "In quale resort?", fornite un'altra risposta vaga. Agendo così capiranno che non siete né stupidi né pronti per essere sfruttati. Per quanto sembrino essere impegnati in una conversazione amichevole, ai primi segni di ingenuità (e.g. "È la mia prima volta qui" o "Io sto al Negril Gardens"), vi si attaccheranno come una ventosa. Se si è ulteriormente spinti all'acquisto di droga o altro, declinare con calma rispondendo qualcosa di simile a: "Sono stato in questa isola molte volte prima d'ora. Non sprecate il vostro tempo cercando di vendermi qualcosa, non mi interessa." Essi dovrebbero lasciarvi in pace, e potrebbero anche rispondevi con un pacifico "Respect" e battere il pugno.

L'orrore culturale e giuridico contro gli omosessuali (battymen) in Giamaica è di vasta portata e non solo dal punto di vista legale, col quale il sesso anale può essere punito con un massimo di 10 anni. Tuttavia, il sesso anale eterosessuale sta guadagnando in popolarità, e sebbene tecnicamente illegale, non è mai stato perseguito dallo Stato. Si consiglia di evitare le manifestazioni di affetto tra persone dello stesso sesso in pubblico, in particolare tra due uomini - La Giamaica è una nazione famosa per la sua intolleranza persistente del comportamento omosessuale, i pestaggi gay non sono rari (in particolare nei locali con musica da discoteca e reggae) e le vittime vengono spesso accolte con indifferenza da parte delle autorità. L'omosessualità femminile è maggiormente accettata dai giamaicani più giovani, e non è raro vedere delle coppie di ragazze gay che si godono apertamente dalla prima fila le "attrazioni" di uno strip club di Kingston. In poche parole, la Giamaica non è una destinazione ideale per il turismo LGBT.

La marijuana, (conosciuta localmente come ganja), anche se economica, abbondante e forte, è illegale sull'isola. Gli stranieri possono essere arrestati e incarcerati per uso di droga. Le prigioni giamaicane sono molto essenziali e sono luoghi che si dovrebbero evitare a tutti i costi.

Quando si ha bisogno della polizia, comporre l'119, ma non aspettatevi che si presentino all'istante.

Droga e alcol sono diffusi. Gli uomini armati possono rappresentare una minaccia per le donne in alcune zone.Alcune città dell'entroterra come Spanish Town e alcuni quartieri di Kingston (e.g. Trench Town, ecc.) devono essere evitati anche durante il giorno. Tuttavia, coloro che sono interessati a visitare la Cultura Yard a Trench Town dovrebbero essere al sicuro se vanno durante le ore diurne e insieme ad una guida locale, la quale non dovrebbe essere terribilmente costosa. Assicuratevi di chiedere consiglio alla gente del posto prima di andare, ed evitate di andare lì intorno a un periodo di elezioni, quando la violenza divampa.

Settembre, ottobre e novembre hanno un minor numero di turisti essendo la stagione degli uragani. Di conseguenza, il personale della polizia è incoraggiato a prendere le proprie vacanze esattamente in questo periodo. Questa riduzione della forza di polizia può comportare, in zone come il viale principale di Montego Bay, ancor meno sicurezza del solito.

Situazione sanitaria[modifica]

Le strutture mediche sull'isola non sono sempre al pari degli standard europei o americani di assistenza sanitaria. Ammalarsi a volte può portare a maggiori spese mediche. Pertanto è buona norma acquistare per tempo un'assicurazione di viaggio, in modo da non doversi preoccupare ulteriormente in situazioni di emergenza.

L'acqua del rubinetto è generalmente buona e sicura da bere. Tutta l'acqua convogliata in Giamaica è trattata secondo gli standard internazionali, e sarà della stessa qualità che ci si potrebbe aspettare di trovare in Nord America o in Europa. La rete idrica nelle aree rurali a volte può rimanere fuori servizio per diverse ore consecutive. La gente nelle zone rurali ha i propri serbatoi di acqua, che catturano l'acqua quando piove, in modo da poter attingere dal serbatoio anzichè dalle condutture. L'acqua proveniente da queste fonti dovrebbe essere bollita prima di essere consumata. L'acqua in bottiglia come Wata (una marca locale), Aquafina e Deer Park sono ampiamente disponibili.

Siate prudenti riguardo alla qualità dell'acqua nelle spiagge balneari pubbliche, come ad esempio "Walter Fletcher Beach" a Montego Bay, che alcuni abitanti del luogo chiamano "spiaggia discarica", situato nei pressi del canalone nord. Grandi quantità di rifiuti solidi e umani arrivano giù dalla gola durante gli acquazzoni dei temporali. L'acqua che scorre dalle cascate del fiume Dunn, si dice anche che contenga elevate quantità di batteri coliformi, che indicano una contaminazione fecale.

La diffusione dell'HIV/AIDS tra gli adulti del Paese è intorno all'1,6%. Questo è circa 2,5 volte superiore a quella statunitense e 16 volte superiore a quella del Regno Unito. Così, mentre la Giamaica ha un tasso di infezione relativamente basso rispetto ad altri Paesi in via di sviluppo, sarebbe saggio astenersi dal praticare sesso o quanto meno di farlo in modo sicuro e soprattutto di evitare il rischioso uso di droghe per via endovenosa.

Nel 2006 un'epidemia di malaria è stata identificata e controllata a Kingston e la Giamaica è ora tornata al consueto stato di libera dalla malaria che aveva mantenuto per decenni prima di questo episodio localizzato e isolato.

Come in gran parte dei Caraibi, la febbre dengue è un rischio crescente. Essa di solito si manifesta come una malattia simile a quelle influenzali con forti dolori articolari e muscolari e vomito che può essere complicato da shock emorragico. È trasmessa dalle zanzare aedes (stessa specie delle oramai nostrane zanzare tigri), che mordono di giorno e amano aree densamente popolate come Kingston, sebbene pullulino anche in ambienti rurali. Non è disponibile alcun vaccino o profilassi, quindi si deve usare un repellente per insetti se proprio non si può stare coperti dalla testa ai piedi nel caldo umido tropicale.

Rispettare le usanze[modifica]

Molte persone giamaicane abbondano di generosità e calore. Restituirgli questo calore e cordialità è un ottimo modo per mostrare loro di apprezzare il loro Paese.

È probabile che sarete avvicinati prima o poi durante i vostri viaggi in Giamaica per soldi, ma non sentitevi sotto pressione nel darglieli. Un deciso "Sto bene" (I'm alright) mentre ci si allontana è di solito il miglior approccio per casi come questo. Ciò vale anche per i famigerati straw market, dei mercati di chincaglierie. Il metodo europeo di camminare semplicemente via non funziona bene. In genere c'è bisogno di impegnarsi con qualcuno per allontanarlo definitivamente.

Detto questo, se farete amicizia con una delle tante meravigliose persone del popolo giamaicano e si desidera fare un regalo amichevole, sappiate che questa è una cosa perfettamente accettabile e benvenuta. Basta esercitare il buon senso quando si tratta di soldi.

Il rispetto culturale è molto più importante. Siete ospiti sulla loro isola. Tenere a mente anche che quando si parla agli anziani si dovrebbe dire: "Sì, signora" (Yes, ma'am) oppure "Sì, signore" (Yes, sir).

Come restare in contatto[modifica]



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.