Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Africa occidentale > Guinea

Guinea

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Guinea
Villaggio vicino Siguiri
Localizzazione
Guinea - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Guinea - Stemma
Guinea - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Guinea, nota anche informalmente come Guinea Conakry per distinguerla dalla Guinea-Bissau, è una nazione dell'Africa occidentale che si affaccia ad est sull'Oceano Atlantico e confina con Guinea-Bissau e Senegal a nord, Mali a nord e nord-est, Costa d'Avorio a sud-est, Liberia a sud, e Sierra Leone ad ovest

Da sapere[modifica]

Il nome Guinea, deriva probabilmente dal termine Susu che indica "donna" ma potrebbe derivare anche dal berbero Akal n-Iguinawen, "terra dei neri". La forma italiana deriva dal portoghese Guiné, nome indigeno dell'Africa.

Lo stato possiede dei magnifici scenari collinari (detta la "Svizzera d'Africa"), importanti foreste pluviali e spiagge atlantiche, devastata da decenni di instabilità politica e di illegalità.

Cenni geografici[modifica]

Molti fiumi attraversano la Guinea. Alcuni di questi sono Konkourè, Moa, Saint Paul, Saint John, Sankarani, Koro, Corubal, Gambia. I due fiumi più importanti sono Bafing (secondo per lunghezza) e il Niger (il più lungo). Ha due affluenti: Bala e Milo; sfocia a delta nel golfo di Guinea.

In questo stato si trovano le sorgenti di tre importanti fiumi dell'Africa occidentale come: il fiume Niger, il fiume Senegal e il fiume Gambia.

Quando andare[modifica]

La stagione delle piogge dura da aprile a novembre, e presenta temperature abbastanza alte ed elevata umidità. Al contrario, da novembre a marzo si ha una stagione secca. Nonostante questo, piove in media 11 mesi su 12.

Cenni storici[modifica]

L'odierna Guinea prima di essere colonizzata fu parte di diversi imperi africani, il primo di questi fu l'Impero del Ghana, che conquistò questo territorio nel 900. Nel XVIII secolo si diffuse l'islam. Nel 1890 la Guinea divenne una colonia francese e proprio i francesi fondarono la capitale, Conakry, sull'isola Tombo. Il 28 settembre 1958, valle di un referendum, ottenne l'indipendenza.

Lingue parlate[modifica]

Oltre alla lingua ufficiale ogni gruppo etnico ha i propri dialetti. I più diffusi sono: fula, maninka, susu e wolof. L'arabo ha una modesta diffusione alimentata dalla forte presenza dell'islam.


Territori e mete turistiche[modifica]

La Guinea è amministrativamente organizzata in 7 regioni, che a loro volta si dividono in 32 prefetture. La capitale Conakry gode dello status di regione ed è una zona speciale, che ha una propria prefettura.

Mappa divisa per regioni
      Guinea marittima — La costa della Guinea, la terra del popolo Susu e include la capitale Conakry.
      Guinea Moyenne — Comprende Dalaba. Nota anche come Fouta Djallon, prevalentemente collinare e montana all'interno con un clima relativamente fresco. Terra del popolo Pular (Peuls).
      Guinea alta — Comprende Kankan e il Parco nazionale dell'alto Niger. La regione sub-sahariana al confine col Mali, tagliata in due dal fiume Niger e terra del popolo Malinke.
      Guinea boschiva — Comprende Beyla e la riserva naturale del monte Nimba. Regione a sudest al confine con la Liberia e la Costa d'Avorio, terra dei popoli Toma, Kissi e di altri gruppi etnici che hanno mantenuto antiche credenze e rituali.

Centri urbani[modifica]

Altre destinazioni[modifica]

  • Fouta Djalon — Scenografica regione di boschi e valli coltivate, ideale per escursioni a piedi attraverso i villaggi Fulani o in cerca di cascate.
  • Isole di Los — Una ex base di asservimento; queste isole boschive con spiagge di sabbia vicino a Conakry sono molto frequentate nel fine settimana.
  • Parco nazionale del Niokolo-Badiar (Parc National du Niokolo-Badiar) — Savana lungo il confine con il Senegal nell'habitat naturale di antilopi, scimmie, leoni e leopardi durante la stagione secca.
  • Parco nazionale dell'alto Niger (Parco nazionale Haut Niger) — Sorgenti del fiume Niger, habitat per ippopotami, elefanti, bufali, scimpanzé e antilopi d'acqua.
  • Riserva naturale del monte Nimba — È un patrimonio mondiale dell'UNESCO in parte in Guinea e in parte nella Costa d'Avorio.


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Passaporto e VISA. Il VISA è ottenibile presso l'ambasciata della Guinea a Roma, portare il passaporto valido almeno 6 mesi, 2 fototessere, la fotocopia del biglietto A/R, e il modulo compilato. Il costo è di 60 euro e i tempi di rilascio di 3/4 giorni.


In treno[modifica]

Sebbene i treni merci siano operativi tra i vecchi binari che collegano Conakry e Kankan, non esiste alcun treno passeggeri in Guinea. La vecchia stazione di Conakry può comunque meritare di essere visitata.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


Valuta e acquisti[modifica]

WAMZ - Mappa paesi aderenti
La valuta nazionale è il Franco della Guinea (GNF).
La Zona Monetaria dell'Africa Occidentale (West African Monetary Zone - WAMZ), alla quale appartengono i seguenti stati: Gambia, Ghana, Guinea, Liberia, Nigeria, Sierra Leone, aderisce alla Comunità economica degli Stati dell'Africa occidentale (Economic Community of West African States - ECOWAS / Communauté Économique des États de l'Afrique de l'Ouest - CEDEAO).

Il WAMZ ha intenzione di introdurre entro il primo gennaio del 2015 una moneta unica chiamata Eco.

ECOWAS - Mappa paesi aderenti

Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD


A tavola[modifica]


Infrastrutture turistiche[modifica]


Eventi e feste[modifica]

Festività nazionali[modifica]

Data Festività Note
1 gennaio Capodanno Festività internazionale
marzo/aprile Pasqua, Lunedi di Pasqua Festività cristiana
1 maggio Festa dei lavoratori Festività internazionale
maggio/giugno Ascensione Festività cristiana
15 agosto Assunzione Festività cristiana
2 ottobre Festa dell'indipendenza Indipendenza dalla Francia (1958)
1 novembre Ognissanti Festività cristiana
25 dicembre Natale Festività cristiana che segna la nascita di Cristo
1 muharram Ras as-Sana Festività musulmana che segna l'inizio del nuovo anno islamico
10 muharram Ashura Festività musulmana in memoria del martirio di Husayn
12 rabi' al-awwal Mawlid Festività musulmana che segna la nascita del profeta Maometto
1 shawwal Id al-fitr Festività musulmana che segna la fine del Ramadan
10 dhul-hijja Id Al Adha Festività musulmana del sacrificio o del montone detta anche Id El Kabir (grande festa)


Sicurezza[modifica]

La microcriminalità ha fatto registrare un aumento negli ultimi anni soprattutto nelle principali città, quindi portare con sé piccole somme di denaro.

Situazione sanitaria[modifica]

Le strutture sanitarie sono molto carenti, l'acqua corrente anche negli alberghi è inaffidabile. Consigliate la profilassi antimalarica e le vaccinazioni contro colera, tifo, meningite ed epatite A e B. Infine l'ebola nel paese continua a rivelarsi un grave problema soprattutto nella Guinea boschiva.

Rispettare le usanze[modifica]

Ramadan
Il Ramadan è il nono e più sacro mese del calendario islamico e dura 29-30 giorni. I musulmani digiunano ogni giorno lungo la sua durata e la maggior parte dei ristoranti resterà chiusa fino al crepuscolo. Niente (compresa l'acqua e sigarette) dovrebbe passare attraverso le labbra dall'alba al tramonto. Gli stranieri, i viaggiatori, ed altri sono esenti da questo, ma dovrebbero comunque astenersi dal mangiare o bere in pubblico in quanto questo è considerato molto maleducato. Le ore di lavoro diminuiscono anche nel mondo aziendale. Le date esatte del Ramadan dipendono da osservazioni astronomiche locali e possono variare da Paese a Paese. Il Ramadan si conclude con la festa di Eid al-Fitr, che può durare diversi giorni, di solito tre nella maggior parte dei Paesi.
  • 6 maggio – 3 giugno 2019 (1440 AH)
  • 24 aprile – 23 maggio 2020 (1441 AH)
  • 13 aprile – 12 maggio 2021 (1442 AH)
  • 2 aprile – 1 maggio 2022 (1443 AH)
  • 23 marzo – 20 aprile 2023 (1444 AH)

Se avete in programma di viaggiare in Guinea durante il Ramadan, prendere in considerazione la lettura dell'articolo Viaggiare durante il Ramadan.


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti