Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Africa meridionale > Malawi

Malawi

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Malawi
Usanza della tribù Yao
Localizzazione
Malawi - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Malawi - Stemma
Malawi - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Malawi è uno Stato dell'Africa sud-orientale che non ha sbocchi sul mare e confina a sud e ad est con il Mozambico, a nord con la Tanzania e ad ovest con lo Zambia.

Da sapere[modifica]

Sponda del lago

L'origine del nome "Malawi" (che è il nome attribuito originariamente al lago, in lingua bantu) non è certa. Si suppone che derivi dal nome di una tribù del sud del paese o che si riferisca allo scintillio del sole che sorge sul lago (rappresentato sulla bandiera nazionale). Il vecchio nome, sempre legato alla toponomastica del lago, è Niassaland.

Cenni geografici[modifica]

La Grande Rift Valley attraversa il paese da nord a sud. In questa depressione si trova il lago Malawi, il terzo lago più grande dell'Africa, che copre circa il 20% del territorio del paese. Dall'estremità meridionale del lago nasce il fiume Shire, che confluisce nello Zambesi 400 chilometri più a sud, nel Mozambico. A est e a ovest della Rift Valley il territorio è caratterizzato da vasti altopiani, a un'altezza compresa fra 900 e 1200 metri sul livello del mare. A nord le Nyika Uplands raggiungono la quota di 2600 metri; a sud del lago le Shire Highlands partono da 600 fino a 1600 metri e si congiungono ai monti Zomba e Mulanje, rispettivamente di 2130 e 3048 metri d'altezza. All'estremo sud la pianura è ad appena 60-90 metri sul livello del mare.


Cenni storici[modifica]

Le zone circostanti il lago furono abitate fin dalla preistoria (oltre 50.000 anni fa). Intorno al 1480 si formò nell'area del basso lago e del fiume Shire la confederazione dei Maravi (dal cui nome si ritiene provenga quello dell'attuale stato).

Sebbene i portoghesi siano certamente giunti in questa zona già nel XVI secolo, la scoperta europea del lago Malawi e delle zone circostanti è attribuita ufficialmente a David Livingstone, che risalì il fiume Shire fino al lago nel 1859.

Nel 1891 gli inglesi fondarono il protettorato dell'Africa Centrale Britannica e nel 1907 il protettorato di Nyasaland (Nyasa è la parola Yao per "lago", e uno dei nomi con cui venne battezzato il lago Malawi, che ancora oggi viene chiamato anche Nyasa o Niassa).

Nel 1958 il dottor Hastings Kamuzu Banda tornò nel Malawi e divenne leader del Malawi Congress Party e poi nel 1963 primo ministro. La completa indipendenza dal Regno Unito arrivò in data 6 luglio 1964. Nel 1966 Banda diventò il primo presidente del paese.

Lingue parlate[modifica]

L'inglese è la lingua ufficiale, usata soprattutto nei centri urbani e dalla classe superiore ben istruita, ma sconosciuta nelle zone rurali ad una distanza di circa 20 km dalla capitale o dalle altre città. La lingua dei Chewa, il chicheŵa o (chewa), è la lingua nazionale, parlata in tutto il Paese e la prima lingua della maggior parte della popolazione; conoscere un po' di Chichewa consentirà di interagire nella maggior parte del Malawi comprese alcune aree molto remote, e l'apprendimento della lingua locale potrebbe essere essenziale. Gli abitanti del posto apprezzano sempre ogni tentativo degli stranieri di parlare Chichewa e imparare almeno alcuni saluti di base sarebbe bene per ingraziarsi la gente del posto. Tumbuka è la prima lingua per molte persone nel nord del Paese. Il Chiyao è parlato dal popolo Yao che vive principalmente nel distretto meridionale del paese. Paese multi-culturale, il Malawi ha oltre una dozzina di gruppi etnici indigeni, ciascuno con la propria lingua distinta. Tuttavia anche in quelle aree molti giovani saranno bilingui potendo parlare la lingua locale e il Chichewa.

Cultura e tradizioni[modifica]

Gli abitanti del Malawi hanno i loro grandi pregi: sono comunicativi, molto ben disposti nei confronti dei visitatori stranieri e parecchio vivaci. È impossibile non lasciarsi coinvolgere dalla loro cordialità: quanti lo desiderano potranno soggiornare in uno dei tanti villaggi rurali messi a disposizione dall'Organizzazione Turistica del Malawi. Avranno così l'opportunità di venire a diretto contatto con i costumi e il folclore locale nonché di sperimentare la vita quotidiana delle genti malawi.

C'è anche molto da vedere in Malawi, a cominciare dai reperti preistorici nella regione di Karonga e dalle incisioni rupestri vicino a Dedza: il museo e centro culturale di Karonga merita senz'altro una visita. Altrove rimangono le testimonianze del periodo coloniale come gli edifici risalenti al tempo dell'esploratore David Livingstone (1813 – 1873). Molto interessanti anche i musei di Blantyre che permettono di documentarsi sulla storia della tratta degli schiavi praticata dai commercianti arabi. Tra gli altri musei citiamo quelli di Mangochi che documentano l'attività dei missionari nel paese.


Territori e mete turistiche[modifica]

Il Malawi è diviso in 3 regioni e 27 distretti a loro volta divisi in 137 Autorità tradizionali e 68 sottodivisioni.

Mappa divisa per regioni
      Malawi centrale
      Malawi meridionale
Piantagione di Tè
Lago Malawi

Centri urbani[modifica]

  • Lilongwe — La capitale politica del paese e sede del governo.
  • Blantyre — La capitale economica e la più grande città del paese. Ha un centro città interessante e una discreta vita notturna, vi sono alberghi di tutte le fasce.
  • Karonga — Nell'estremo nord del Malawi in prossimità della Tanzania sviluppatasi intorno alle miniere d'uranio. È comunque una piacevole città non lontana dalle colline Misuku e dal lago Malawi.
  • Limbe — Grande città commerciale vicina a Blantyre, con alcuni dei migliori ristoranti indiani del Malawi.
  • Mangochi — In passato nota come Fort Johnston, si trova nella parte meridionale del lago Malawi, a 3 ore e mezza d'auto da Blanytre dove si riversa nel fiume Shire. Medio-piccola città perfetta per viaggiatori con budget limitato. Mangochi è anche il punto di partenza per raggiungere resort sulle rive del lago Malawi, in direzione della peninsulare Cape Maclear.
  • Monkey Bay — Un villaggio popolare che si trova nella strada che collega Mangochi a Cape Maclear.
  • Mzuzu — La più grande città della regione settentrionale, e punto di sosta nel tragitto verso la Tanzania.
  • Nkhotakota — Sulle rive del lago Malawi nella regione centrale, è dove l'esploratore David Livingston sedette con i mercanti di schiavi per negoziare il termine della tratta degli schiavi. Nkhotakota fu un importante punto d'imbarco per gli schiavi che una volta attraversato il lago Malawi avrebbero ricominciato il loro viaggio forzato dalle rive della Tanzania. Nkhotakota è una piccola ma affascinante città con una ricca diversità etnica.
  • Zomba — È la vecchia capitale coloniale del Malawi nota per la sua architettura britannica, l'università del Malawi, e il considerevole altopiano Zomba che si erge a ovest in prossimità della città.

Altre destinazioni[modifica]

Lago Malawi
  • Altopiano Zomba
  • Cape Maclear — Villaggio di pescatori nella penisola lacustre a sud del lago Malawi. Ha eccellenti spiagge e acque cristalline apprezzate dai turisti. I visitatori però è bene che sappiano che quest'area ha un alto livello di schistosomiasi.
  • Isola Likoma e Isola Chisumulu — Vicine alla costa del Mozambico, raggiungibili con barche private o con traghetti pubblici attivi 1/2 volte la settimana.
  • Monte Mulanje — È la più alta vetta a sud del Kilimangiaro e la favorita dagli arrampicatori che cercano di raggiungere la vetta Sapitwa, la più alta tra le vette del Mulanje.
  • Nkhata Bay — Una baia rocciosa nel nord del lago offre alloggi in cui è possibile soggiornare.
  • Parco nazionale Liwonde — 550 km² di foresta vergine lungo le rive del fiume Shire. È facilmente raggiungibile da Liwonde. Una gita in barca sul fiume Shire consentirà di avvistare tutta l'incredibile fauna della regione, specialmente ippopotami, elefanti e aquile pescatrici.
  • Parco nazionale Nyika — Il più grande parco nazionale del Malawi situato a 1800m nell'altopiano Nyika.
  • Riserva forestale di Ntchisi — Impressionante foresta pluviale in un'immacolata area rurale.


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

I cittadini dei seguenti paesi non hanno bisogno di un visto per entrare in Malawi fino a 90 giorni: Antigua e Barbuda, Bahamas, Barbados, Belize, Botswana, Dominica, Swaziland, Fiji, Gambia, Grenada, Irlanda, Israele, Giamaica, Kenya, Kiribati, Lesotho, Malesia, Mauritius, Mozambico, Namibia, Nauru, Saint Kitts e Nevis, Saint Lucia, Saint Vincent e Grenadine, Samoa, Seychelles, Sudafrica, Tanzania, Trinidad e Tobago, Tuvalu, Uganda, Zambia e Zimbabwe. I cittadini di Hong Kong non necessitano di un visto per visite fino a 30 giorni.

I cittadini della maggior parte degli altri paesi possono ottenere un visto a 75 USD per 30 giorni all'arrivo, ma questo non è applicabile ai cittadini di Afghanistan, Bangladesh, Burkina Faso, Burundi, Camerun, Repubblica Centrafricana, Ciad, Egitto, Etiopia, Iran, Iraq, Kazakhstan, Libano, Libia, Mali, Nigeria, Pakistan, Palestina, Russia, Ruanda, Somalia, Sudan del Sud, Sudan, Siria, Tunisia, Turchia, Ucraina, Uzbekistan e Yemen che sono tenuti ad ottenere un visto in anticipo, che può essere richiesto all'ambasciata del Malawi del proprio Paese. All'arrivo può anche essere ottenuto un visto di ingresso multiplo di sei mesi, che costa 150 USD, e una versione di dodici mesi dello stesso visto che costa 250 USD.

A discrezione delle autorità può essere controllato il certificato di vaccinazione per la febbre gialla.

In aereo[modifica]

La maggior parte dei viaggiatori che atterra a Lilongwe o Blantyre arriva da Johannesburg (volando South African Airways), Nairobi (volando Kenya Airways) o Addis Abeba.

In auto[modifica]

La strada principale (M1) corre dal confine settentrionale (Kaporo) attraverso Karonga, Mzuzu, Lilongwe e infine a Mchinji ed è in ottimo stato. C'è una strada eccellente da Lilongwe a Mchinji al confine con lo Zambia (120 km).

In nave[modifica]

Un traghetto corre due volte a settimana dall'isola Likoma a Cobuè e Metangula in Mozambico.

In treno[modifica]

Timbro d'ingresso del Malawi

Non ci sono treni internazionali per il Malawi, anche se il CEAR gestisce un treno settimanale dalla città di confine di Nayuchi, vicino al Mozambico settentrionale.

In autobus[modifica]

Per entrare in Malawi dal Mozambico, nel sud, si può prendere l'autobus da Tete (nord-ovest del Mozambico) a Zobwe. Dopo aver attraversato, prendere un altro autobus dal confine a Blantyre. Questa traversata è piuttosto frenetica, ed è chiusa di notte, quindi bisogna organizzarsi per arrivare presto e cercare di mantenere la calma con tutti i "falchi" che si appostano alle frontiere. Gli autobus diretti vanno da Lusaka in Zambia a Lilongwe, ma è meglio evitarli (o presi a tratte) se non si riesce a vivere positivamente 18/20 ore su uno stesso autobus. C'è anche un minibus da Mbeya in Tanzania fino al confine. Dal confine in Malawi prendere un taxi per Karonga. Il costo è di circa 400/500 MWK, dipende dalla negoziazione. Dalla stazione degli autobus di Karonga prendere un autobus o un minibus per altre destinazioni in Malawi. L'autobus è più economico del minibus. Il modo più semplice è prendere autobus un diretto da Dar es Salaam in Tanzania a Mzuzu o Lilongwe.

Non ci sono autobus diretti da Mbeya al Malawi, anche se i truffatori nella stazione degli autobus di Mbeya lo diranno e venderanno i biglietti. Bisogna prendere un autobus fino al confine per poi attraversarlo a piedi.

Intercape ha la più grande rete di collegamenti interurbani in Africa meridionale: ha autobus da Mzuzu , Mangochi, Blantyre, Lilongwe via Tete e Harare a Johannesburg. Un biglietto di sola andata da Mzuzu a Johannesburg costava 960 Rand.

Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

Autostrada M1

Rispetto ai suoi vicini, le strade principali del Malawi sono sorprendentemente in buone condizioni e i tempi di percorrenza tra le principali destinazioni dovrebbero essere ragionevoli. Il volume del traffico è basso e la maggior parte delle persone guida abbastanza lentamente. Viaggiare su strada dopo il tramonto non è consigliabile in quanto i segnali stradali sono da carenti a inesistenti e non tutte le auto hanno i fari. Mentre ci sono pochi veicoli che viaggiano di notte, un numero molto significativo dei loro conducenti sarà decisamente poco lucido, in particolare fuori da Lilongwe e Blantyre.

Le forze di polizia del Malawi hanno posti di blocco e controlli di velocità lungo molte delle principali strade e negli aeroporti. In generale cercano di individuare attività illegali e tangenti. Aspettatevi di essere fermati, in particolare se non si è chiaramente locali, e di sentirvi chiedere dove stiate andando. Le multe per infrazioni stradali vanno da 2.000 MWK per pneumatici scadenti o illuminazione difettosa, a 8.000 MWK per eccesso di velocità, fino al sequestro del veicolo per licenza, registrazione o assicurazione non a norma. Il pagamento è previsto presso un tesoriere lungo strada e deve essere fornita una ricevuta numerata. La polizia può interrogare il conducente o altri passeggeri. Non si dovrebbero avere problemi se si è educati e si possiede la documentazione corretta (passaporto, patente di guida, permesso di usare il veicolo, ecc.). Prima di utilizzare qualsiasi veicolo, accertarsi che tutti gli pneumatici siano in buone condizioni, che le luci funzionino (comprese le luci dei freni) e che si disponga di un triangolo e di un estintore. Non lasciare quantità di cibo o bevande, giocattoli, ecc. visibili nel veicolo. Partire in largo anticipo per dirigersi verso l'aeroporto poiché la polizia è consapevole che le persone che hanno fretta pagheranno più facilmente. I controlli della velocità vengono spesso effettuati sulle strade lontano dalle grandi città (cioè nei punti in cui il limite di velocità è destinato ad aumentare), e i limiti di velocità urbana possono estendersi anche nelle zone rurali, spesso per 10/12 km al di fuori delle grandi città.

L'uso delle cinture di sicurezza è obbligatorio. Le leggi locali impongono che i passeggeri non possano avere un arto che penzola da un veicolo. Nonostante molti pick-up locali abbiano passeggeri in eccesso nel cassone, i visitatori non dovrebbero farlo a meno che il veicolo non disponga della documentazione governativa aggiuntiva appropriata che lo consente.

Il Malawi sta vivendo molte carenze di carburante, quindi rifornitevi nei paesi limitrofi, a meno che non vogliate fare la coda per lungo tempo (senza effettivamente ottenere nulla) o utilizzare il mercato nero, con i prezzi del carburante quasi doppi, anche tripli. Se si soggiorna in una stessa area per un po' di tempo, tentare di costruire una buona relazione con il personale in uno stabilimento, acquistando occasionalmente piccole quantità di altri beni in altri punti vendita. Spesso il personale darà un trattamento preferenziale ai clienti abituali in tempi di carenza.

Nelle aree rurali sii vigile nei confronti dei bambini che giocano e degli animali, in particolare dei polli sulla strada. Sebbene i piccoli animali non possano danneggiare il veicolo, la loro morte potrebbe comportare la perdita di una fonte di reddito o di nutrizione a una famiglia e creare una situazione molto ostile quando viene presentata una richiesta di pagamento.


Come la maggior parte delle altre ex colonie britanniche, i mezzi guidano a sinistra nel Malawi con la maggior parte delle auto che hanno il volante a destra.

Le compagnie di autonoleggio locali:

Sfortunatamente molti noleggi di automobili nell'Africa meridionale non permettono di entrare in Malawi con le proprie auto. Si possono avere maggiori possibilità noleggiando un'auto in Zambia.

Gli autonoleggi che permettono di entrare in Malawi sono:

In nave[modifica]

Viaggiare in barca è sicuramente la modalità più divertente per spostarsi in Malawi. Il traghetto Ilala salpa verso nord da Monkey Bay a Chilumba il venerdì alle 10:00, arrivando di domenica alle 18:30 e ritorna in direzione sud sulla stessa rotta, con partenza da Chilumba il lunedì alle 02:00, con arrivo a Monkey Bay il mercoledì alle 14:00. I prezzi aumentano di anno in anno, ma anche l'affidabilità del traghetto; alcuni anni fa e prima della sua privatizzazione, era inaffidabile.

L'Isola Likoma e l'Isola Chisumulu sono raggiungibili con barche private o con traghetti pubblici attivi 1/2 volte la settimana.

In treno[modifica]

Il Malawi ha un servizio passeggeri molto limitato, con partenze circa 1/2 volte a settimana tra Blantyre e le città più piccole nel Malawi meridionale. Si noti che nessun treno passeggeri serve la capitale Lilongwe. Tutti i treni sono gestiti da CEAR.


Cosa vedere[modifica]

Canoe sul lago Malawi
Altopiano di Zomba
Uffici del Museo a Blantyre

Nonostante sia un Paese di dimensioni non grandissime (all'incirca quanto la Grecia), il Malawi è rinomato per la bellezza e la diversità dei suoi paesaggi. Non mancano catene montuose con ripide scarpate e vette oltre i 3.000 metri, altopiani incisi da gole profonde scavate da fiumi e idilliache pianure. Il tutto è ricoperto da lussureggiante vegetazione.

La caratteristica principale dei paesaggi è la valle del Rift, occupata in gran parte dalle acque del lago Malawi. La parte meridionale della valle è percorsa dal fiume Shire, emissario del lago che forma le paludi dell'Elefante (Elephant Marsh).

Ad ovest del lago Malawi sta l'altipiano centrale africano che degrada in direzione della valle del fiume Shire con drammatiche scarpate. In questa area selvaggia e ancora vergine ricoperta di foreste inframezzate da piccoli laghi come quello di Chilwa, si trova la riserva faunistica Nkhotakota dove accorrono i turisti per osservare da vicino i numerosi branchi di elefanti e anche con la segreta speranza di avere incontri ravvicinati con uno dei rari esemplari di leopardo che si dice siano presenti nella riserva.

Le terre degli altipiani del Malawi sono quelle più interessanti dal punto di vista paesaggistico: molto estese, sono coperte da un fitto manto forestale. Le temperature sono molto più miti che non nelle pianure. Qui si trovano le sorgenti di parecchi fiumi che nel loro alto corso si snodano tra paesaggi caratterizzati da colline rotondeggianti.

Il massiccio Mulanje si incontra nella parte meridionale del Paese come quello di Zomba. Il primo è costituito da vette granitiche tra cui il picco Sapitwa che con i suoi 3.000 m. è il più alto non solo del Malawi ma di tutta l'Africa centrale. Sul suo versante occidentale allignano estese piantagioni di tè fino al villaggio di Thyolo (7.000 abitanti), all'estremità meridionale del Paese. Il massiccio di Zomba è meno elevato (2.087 m.) ma non per questo meno interessante. L'accesso alla zona è facile grazie a una strada carrozzabile.

Le terre degli altipiani di Dedza-Kirk si estendono a sud ovest del lago Malawi. Dai centri di Blantyre e Lilongwe è possibile accedere alle riserve forestali di Dedza-Salima, Thuma e Dzalanyama. Quest'ultima è prossima ai confini con il Mozambico. Poco più a nord di Lilongwe sta un'altra riserva forestale, quella di Ntchisi

I monti Viphya e l'omonimo altipiano sono ricoperti da fitte foreste estese per 560 km² e accessibili da Mzuzu, una città universitaria di circa 120.000 abitanti nel centro nord del Paese. La foresta di Viphya offre riparo a innumerevoli specie ornitologiche quali the Scaly Francolin, (Francolinus squamatus), Olive Woodpecker (Dendropicos griseocephalus), and the Red-faced Crimson-wing (Cryptospiza reichenovii). Non è una foresta naturale: gli alberi furono piantati dall'uomo nel 1964 con il proposito di fornire la materia prima richiesta da cartiere estere alimentando così un lucroso commercio. La fabbrica però non fu mai realizzata a causa della recessione economica del Paese. Gli alberi furono decimati da numerosi incendi scoppiati nei decenni successivi.

Infine più a nord di Mzuzu sta l'altipiano di Nyika istituito a parco nazionale ed esteso anche alla confinante Zambia. Il parco è costituito da estese praterie con una grande concentrazione di esemplari di leopardo, la più alta di tutta l'Africa centrale. Il parco è rinomato anche per la fioritura di orchidee (più di 200 specie) Purtroppo la fioritura avviene durante la stagione piovosa, un periodo non favorevole per una visita nel Malawi.


Cosa fare[modifica]

Per un piccolo Paese, il Malawi ha una serie notevole di attività da offrire ai suoi visitatori. Il magnifico lago Malawi è un paradiso per le attività in barca e gli sport acquatici, oltre ad avere alcuni dei migliori siti di immersione d'acqua dolce del mondo, proprio a Nkhata Bay. Otto parchi nazionali e riserve naturali a terra offrono tutti i tipi di safari in una grande varietà di ambienti naturali. Il Parco nazionale Liwonde, lungo il fiume Shire, ha ippopotami (tra cui uno albino!), coccodrilli, leoni, elefanti e a quanto pare perfino leopardi. Il terreno misto e vari paesaggi offrono anche eccellenti attività all'aperto, tra cui trekking e mountain bike, in particolare nelle zone dell'altopiano. Anche coloro che cercano esperienze culturali saranno soddisfatti da siti di interesse storico e semplici visite ai villaggi per incontrare i sempreverdi malawiani nella loro vita quotidiana. È possibile visitare la fabbrica Carlsberg a Blantyre, salire sul Monte Mulanje (una serie di alte colline, montagne per fare un buon trekking), salire sull'altopiano Zomba, andare a cavallo a Kande o Nyika, o semplicemente rilassarsi sulle spiagge di Cape Maclear.

Le visite e attività specialistiche includono vacanze yoga, visite alla fabbrica del tè e safari artistici. Le lezioni di ceramica sono disponibili in due centri a Dedza e Nkhotakota. Nei mesi estivi del Malawi (settembre/ottobre) c'è il festival internazionale di musica Lake of Stars sulle spiagge del Sunbird Nkopola Lodge a Mangochi. Questo è un buon festival, dove ci si può rilassare al sole sulla spiaggia bevendo un drink e ascoltando della buona musica. Il campeggio è la forma di alloggio di spicco, tuttavia molte persone scelgono di soggiornare nelle stesse stanze Sunbird Nkopola o in camere o cottage di alberghi vicini.

Opportunità di studio[modifica]

La più grande struttura di istruzione terziaria del Paese al momento è l'Università del Malawi, che è costituita dal Chancellor College, situato nel cuore di Zomba, il Blantyre Polytechnic a Chichiri e il College of Medicine. Bunda College of Agriculture e Kamuzu College of Nursing si trovano a Lilongwe. C'è anche l'università Mzuzu nella parte settentrionale del Malawi.

Valuta e acquisti[modifica]

Banconota da cinquanta kwacha

La valuta nazionale è il Kwacha malawiano (MWK), a volte abbreviato "MK". La valuta è liberamente convertibile (ma è impossibile sbarazzarsene al di fuori del Paese).

Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

Le valute "forti" (Forex) saranno accettate quasi da tutti, a maggior ragione per gli acquisti più ingenti. Al fine di ridurre il costo della vita, gli espatriati che risiedono in Malawi potrebbero prendere in considerazione il trasferimento di valuta specializzata da parte di società che si concentrano sulla portata globale come quelle che si trovano su MTC.com. Importare valuta estera nel Paese scambiandola al mercato nero equivale a infrangere la legge; a Lilongwe ci sono persone che stanno fuori dalla Metro (di fronte a Spar/Shoprite) che possono dare un extra di 40/50 kwacha rispetto al cambio ufficiale di dollari, sterline o euro. Prendere un taxi per fermarsi qui lungo il percorso dall'aeroporto!

Si può scambiare il kwacha del Malawi con il kwacha dello Zambia al confine, sia in banca che sul mercato nero.

Le banconote estere più grandi sono favorite e possono ottenere tassi di cambio molto più alti. A volte può essere più facile non andare nemmeno al mercato nero e semplicemente fare acquisti con la valuta straniera.

L'accettazione delle carte di credito è discutibile ma in miglioramento. Visa e MasterCard sono accettate dagli hotel più grandi. Gli sportelli automatici stanno diventando molto più comuni e possono essere utilizzati in molte banche nelle principali città. I migliori sportelli bancomat da utilizzare presso la Standard Bank, Eco Bank e National Bank of Malawi che accettano sia Mastercard che Visa.

I traveler's cheque possono essere cambiati nelle banche, negli uffici forex e in alcuni hotel di lusso. Il numero di hotel che accettano il pagamento tramite assegni turistici sembra essere in diminuzione. Non fare affidamento su di loro previo accordo con l'hotel. Inoltre le banche spesso vogliono vedere i documenti originali della propria banca quando si sono acquistati gli assegni del viaggiatore. Senza di essi si potrebbe non essere in grado di scambiarli. Il denaro in dollari USA è la soluzione che offre un tasso di cambio migliore.

A tavola[modifica]

Nsima con tre piatti: colza e arachide (in alto a sinistra), cavolo (in basso a sinistra) e kapenta (in basso a destra)

Il cibo tradizionale dello Zambia ruota attorno a un alimento base, il mais, servito in un'unica forma, nsima (pronunciato "nshima"). Nsima è ricavato da farina di mais bollita in acqua fino a ricavarne una polenta molto densa. In Malawi la preparazione del nsima è considerata una forma d'arte in quanto particolare cura deve essere rivolta alla consistenza che influenza il sapore. Il piatto è alla base della dieta del Malawi come da noi il pane. Il Nsima viene servito a tavola in forma appallottolata per poter essere più facilmente intinto in salse e condimenti vari a base di pesciolini essiccati (usipa), carne stufata o vegetali vari come le foglie di zucca (chibwabwa). A colazione, nsima può essere servito innaffiato in una zuppa, magari con un po 'di zucchero. I ristoranti locali serviranno nsima da assaporare per meno di 500 kwacha.

Naturalmente i servizi di ristoro delle grandi città come Lilongwe e Blantyre presentano menù molto più vari. I fast food (e.g. patatine, hamburger e persino pizza ma il piatto più popolare è il pollo fritto) sono molto diffusi in Malawi. I ristoranti sono dei più vari e servono piatti di cucina internazionale, grazie anche all'alto numero di emigrati che una volta ritornati in Malawi hanno aperto un locale di ristoro dove servono i piatti tipici del paese dove hanno lavorato. È raro che in lista compaiano pietanze a base di carne di maiale per non offendere la clientela di credo musulmano-sunnita.

Al di fuori delle città più grandi, tuttavia, si potrebbero avere maggiori difficoltà nel trovare alternative su dove/cosa mangiare. Lungo le strade principali troverete "negozi di tuck" con biscotti confezionati o piatti da asporto (e.g. pasticci di carne o involtini di salsiccia) che possono piacere o meno.

Infine in termini di igiene, al di fuori delle grandi città, è improbabile trovare un bagno adeguato con acqua corrente. Probabilmente verrà data una ciotola d'acqua, un pezzo di sapone e un asciugamano (umido). Pertanto alcuni viaggiatori portano con sé piccole bottiglie di sapone antibatterico.

Bevande[modifica]

Un cartone di maheu

Analcoliche[modifica]

Una tipica bevanda locale che vale la pena assaggiare è il maheu, ricavata dalla farina di mais e vagamente somigliante a uno yogurt. Molto rinfrescante, il Maheu prodotto in fabbrica e fornito in bottiglie di plastica ha un sapore dolce e dai gusti più vari, dalla banana all'arancio e anche al cioccolato, mentre quello fatto in casa è insipido e più amaro.

Le varietà di bevande analcoliche del Malawi molto popolari sono: Coca-Cola, Sprite, Tonic, Ginger Ale, Soda Water, Cherry Plum, Cocopina e i deliziosi e zuccherosi Fanta's (con aromi di Orange, Grape, Exotic, Passion e Pineapple). Questi sono prodotti da SOBO, le bottiglie di vetro sono gestite con un sistema di deposito. Aspettatevi di pagare MK50 extra per bottiglia a meno che non si restituiscano i corrispettivi "vuoti".

Alcoliche[modifica]

Le uniche birre che si trovano generalmente vengono prodotte a Blantyre dalla Carlsberg, e i suoi prodotti sono disponibili in ristoranti e negozi di tutto il Paese. La classica Carlsberg è conosciuta come green (i.e. verde), ma l'azienda produce anche Special Brew, Stout, Classic, Elephant, Light e Kuche Kuche. È inoltre possibile acquistare bevande importate come Heineken, Kronenbourg, Smirnoff Ice, Bacardi Breezer e alcuni sidri in certi bar. Il Malawi produce anche i suoi distillati come Vodka del Malawi, Gin del Malawi, Rum del Malawi, Brandy Gold Label e Powers. Il Malawi Gin & Tonic è un delizioso drink expat molto popolare nel Paese.

Infrastrutture turistiche[modifica]

Hotel con standard occidentali possono essere trovati a Blantyre, Lilongwe, Zomba, Mzuzu e lungo le rive del lago Malawi. I resort sul lago si rivolgono principalmente ai turisti internazionali.


Ci sono ostelli Backpacker in molti posti in Malawi con letti in dormitorio da $ 10 a persona, mentre ci sono alberghi a cinque stelle in alcune aree rurali che offrono sistemazioni a prezzi occidentali.

Eventi e feste[modifica]

Festività nazionali[modifica]

Data Festività Note
1 gennaio Capodanno Festività internazionale. È celebrato per due giorni.
15 gennaio Festa di John Chilembwe Memoriale del pastore protestante che lottò contro il colonialismo nel Nyasaland diventando uno degli eroi dell'indipendenza
3 marzo Giornata dei martiri Memoriale dei caduti che lottarono contro il colonialismo britannico e dell'arresto dei massimi esponenti nazionalisti e dei dissidenti (1959). Quando cade nel fine settimana viene celebrata il lunedì successivo.
marzo/aprile Venerdì santo, Pasqua, lunedì dell'angelo Festività cristiana
1 maggio Festa dei lavoratori Festività internazionale
14 maggio Festa di Kamuzu Memoriale della nascita di Hastings Kamuzu Banda, il primo presidente (1906)
14 giugno Festa della libertà Memoriale del referendum che trasformò lo stato in una democrazia multipartitica (1993)
6 luglio Festa dell'indipendenza Indipendenza dal Regno Unito (1964). Quando cade nel fine settimana viene celebrata il lunedì successivo.
15 ottobre Festa delle mamme (e delle donne) Festività internazionale ideata dall'americana Anna Jarvis nel 1907
25 dicembre Natale Festività cristiana che segna la nascita di Cristo
26 dicembre Santo Stefano Festività cristiana
1 shawwal Id al-fitr Festività musulmana che segna la fine del Ramadan. È celebrato per due giorni.


Sicurezza[modifica]

Il Malawi è noto da anni come "Il cuore caldo dell'Africa", e il suo popolo è noto per la sua cordialità e ospitalità. Il Malawi non è conosciuto come destinazione di viaggio particolarmente pericolosa per i turisti occidentali e gli espatriati. Rapimenti e furti si sono verificati nelle grandi città, soprattutto Lilongwe, così come in alcuni luoghi famosi lungo le principali rotte turistiche. Si consiglia di evitare di camminare da soli di notte nelle zone isolate. Se si esce la sera, è bene assicurasi di sapere come tornare verso la propria dimora. Le auto vengono occasionalmente bloccate in strada quindi assicurarsi di tenere i finestrini chiusi e le porte serrate durante i viaggi serali e notturni (anche se la guida notturna non è consigliata: la maggior parte delle automobili ha i fari rotti e la gente del posto di notte tende a camminare in mezzo alla strada) ed applicare la ragionevole attenzione che si userebbe ovunque. Le strade sono meno sicure perché molti conducenti sono privi di patente e inesperti, inoltre molti veicoli non sono revisionati; senza contare la guida in stato di ebbrezza, soprattutto la sera, quindi bisogna essere oltremodo cauti. Anche la metà dei conducenti di taxi che si potranno prendere di notte sarà ubriaca.

Ci sono un sacco di borseggiatori che operano nei locali notturni e nei bar. Basta fare attenzione, non portare troppi soldi e macchine fotografiche, ecc. 10 birre vengono circa 6.000 MWK, quindi evitare di portare con sé grosse eccedenza di denaro.

L'omosessualità è ufficialmente bandita dalla legge e le coppie LGBT devono atteggiarsi con discrezione quando viaggiano in Malawi. Ci è voluta una grazia presidenziale per rilasciare una coppia gay recentemente arrestata per omosessualità e condannata a 14 anni di lavori forzati.

Situazione sanitaria[modifica]

Le strutture sanitarie, anche nelle maggiori città, sono inadeguate e al di sotto del livello occidentale. Le malattie alle quali bisogna stare attenti sono AIDS e malaria.

La prevalenza dell'HIV adulto nel Paese è del 14% ossia circa 1 adulto su 7. Quindi non bisogna avere rapporti sessuali non protetti e tanto meno usare droghe iniettabili.

Come con i paesi vicini, la malaria può essere un problema. Il lago è d'acqua dolce ed è incline alla schistosomiasi (o bilharzia), soprattutto nella zona di Cape Maclear. I sintomi della schistosomiasi possono richiedere mesi prima di manifestarsi. Chi pensa di esserne stato esposto, può ottenere una pillola molto economica dai farmacisti locali che la uccideranno prima ancora che i batteri mostrino il loro volto. È buona idea prendersene cura prima di lasciare il Malawi, poiché sarà molto più costoso una volta tornati a casa.

L'acqua di rubinetto nelle tre grandi città di Lilongwe, Blantyre, Zomba e Mzuzu è in genere considerata potabile ma naturalmente è preferibile comprare acqua imbottigliata, reperibile in grande quantità in tutti i principali negozi. I viaggiatori con lo stomaco più debole dovrebbero completamente evitare l'acqua del rubinetto.

I servizi igienici sono carenti al di fuori dei grandi centri urbani. Raramente troverete toilette come si deve e con acqua corrente. Tutt'al più vi sarà dato un catino di plastica con un pezzo di sapone e un asciugamano. Parecchi turisti viaggiano portandosi appresso sapone antibatterico.

Rispettare le usanze[modifica]

Memoriale di guerra a Blantyre

Il Malawi ha etnie e culture sia patriarcali che matriarcali. Nelle città gli uomini tendono ad essere più rispettati delle donne, ma il contrario potrebbe essere vero nei villaggi rurali a seconda dell'etnia. I bianchi tendono ad essere ben rispettati, un residuo dei tempi coloniali, ma questo è in gran parte il modo in cui il Malawi è cortese. La loro ospitalità andrebbe accettata. Sono persone straordinariamente amichevoli.

I malawiani, specialmente quelli provenienti da zone molto rurali dove non vedono molti bianchi, possono essere piuttosto curiosi quando si imbattono in un viaggiatore bianco. Per una mentalità occidentale questo potrebbe essere interpretato come un inutile essere fissati o essere l'oggetto della discussione in propria presenza. Prepararsi ad essere accolto dai bambini che urlano mzungu, mzungu! e a rispondere a molte domande personali. Anche oggetti relativamente banali come matite meccaniche possono attirare una folla di spettatori.

I malawiani sono in generale estremamente cortesi, e una parte di quella cortesia consiste nello stringere la mano, parlare sottovoce e riferirsi ai viaggiatori e agli altri con rispetto. Evitano ogni forma di maleducazione. È normale che gli uomini del Malawi si tengano per mano quando si riuniscono per chiacchierare, e non dovrebbe essere data un'interpretazione sessuale quando la si vede.

Culturalmente le donne non dovrebbero indossare pantaloncini o minigonne, specialmente quando viaggiano fuori dal lodge/campo. Una donna in pantaloncini o una gonna corta è considerata provocatoria, oltre che triviale. Molte donne indossano parei che sono disponibili nei negozi e nei mercati delle principali città. Questi sono generalmente realizzati con motivi luminosi e colorati e possono essere estremamente attraenti. Le scollature sulle donne, sebbene scoraggiate, non sono altrettanto provocatorie. Gli uomini nelle città tendono a indossare pantaloni e non pantaloncini, poiché i pantaloncini sono generalmente indossati solo dai bambini in età scolare, quindi quando un uomo indossa pantaloncini può essere considerato dai malawiani piuttosto sciocco.

Infine, quando si incontra qualcuno, anche per fare una semplice domanda, si dovrebbe sempre salutare e chiedere come sta. Salutare correttamente è molto importante. Sono a disagio con la nozione occidentale di "arrivare al punto" semplicemente. La cortesia è d'obbligo, in ogni momento, perché non essere cortesi significa mostrare mancanza di rispetto.

Come restare in contatto[modifica]

Telefonia[modifica]

I due principali provider di telefonia mobile del paese sono Airtel e TNM. Per il 3G TNM ha una copertura migliore con Airtel che copre solo le città più grandi. Le SIM sono disponibili a partire da 200 MWK.

Internet[modifica]

Skyband fornisce hotspot WiFi pubblici intorno ad aeroporti, ristoranti, hotel, aree per conferenze, bar, club sportivi, bar, pub e aree pubbliche in generale. Il credito viene acquistato con buoni in tagli da 25 MB, 50 MB, 100 MB, 200 MB e 500 MB nelle posizioni degli hotspot. Il prezzo è elevato se confrontato con un pacchetto di dati di un provider di telefonia mobile.


Altri progetti