Scarica il file GPX di questo articolo

São Tomé e Príncipe

Da Wikivoyage.
Africa > Africa centrale > São Tomé e Príncipe
Jump to navigation Jump to search
São Tomé e Príncipe
Cattedrale a São Tomé
Localizzazione
São Tomé e Príncipe - Localizzazione
Stemma e Bandiera
São Tomé e Príncipe - Stemma
São Tomé e Príncipe - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

São Tomé e Príncipe è uno stato composto da due isole del Golfo del Guinea nell'Africa centrale, di fronte alle coste del Gabon.

Da sapere[modifica]

Lo stato è formato da due isole:

L'isola di São Tomé prende il nome da San Tommaso, al quale era dedicato il giorno in cui venne scoperta dagli esploratori portoghesi. Il nome ufficiale della nazione è Repubblica Democratica di São Tomé e Príncipe.

Cenni geografici[modifica]

São Tomé e Príncipe sono poste a 140 km di distanza una dall'altra. Oltre alle due isole principali, lo stato di São Tomé e Príncipe è formato da altre 7 isole minori. Tutte queste isole fanno parte di una catena montuosa vulcanica estinta. La piccola Ilheu das Rolas, a soli 2 km a sud dell'isola di São Tomé, è collocata esattamente sull'Equatore. La cima più alta è il Pico de São Tomé di 2.024 m. Il 30% del territorio è area protetta con un parco nazionale e tre riserve.

Quando andare[modifica]

Per scegliere quando visitare il paese è opportuno tenere presente che a livello del mare, il clima è tropicale caldo umido con temperature media annue di circa 27 °C con una scarsa escursione termica giornaliera. All'interno, verso altitudini più elevate, la temperatura media annua è di 20 °C, e le notti sono generalmente fresche. La stagione delle piogge va da ottobre a maggio.

Cenni storici[modifica]

Prima dell'arrivo dei portoghesi, le isole di São Tomé e Príncipe erano disabitate. Le date presunte di scoperta delle isole sono il 21 dicembre 1471 (onomastico di San Tommaso) per São Tomé e il 17 gennaio 1472 (onomastico di Sant'Antonio) per Príncipe che al santo fu in principio dedicata. Cambiò il suo nome in isola del Principe nel 1502 in riferimento al principe del Portogallo. Queste isole vennero popolate dai portoghesi con schiavi africani ufficializzando il proprio diritto di proprietà sulle isole: nel 1522 per São Tomé e nel 1573 per Príncipe. A metà del XVI secolo la colonia figurava fra i primi esportatori di zucchero dell'Africa e nel XIX secolo vennero introdotte le coltivazioni di caffè e cacao, tanto che all'inizio del secolo successivo São Tomé era diventata il principale esportatore di cacao del mondo. Il 12 luglio 1975 ha ottenuto l'indipendenza dai coloni portoghesi.

Lingue parlate[modifica]

Oltre alla lingua ufficiale sono tre gli idiomi creoli derivati dal portoghese parlati nel paese: forro, angolar e principense. Il forro è parlato da circa l'85% degli abitanti. Il francese invece è la principale lingua straniera insegnata nelle scuole.

Letture suggerite[modifica]

  • Miguel Sousa Tavares, "Equatore", Cavallo di Ferro 2011.


Territori e mete turistiche[modifica]

São Tomé e Príncipe è divisa in 2 province (le due isole principali) e loro volta in 7 distretti.

Mappa divisa per regioni
      São Tomé — L'isola più grande (e i suoi isolotti).
      Príncipe — L'isola più piccola (e i suoi isolotti).
Palazzo presidenziale di São Tomé

Centri urbani[modifica]


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Passaporto e visto d'ingresso. La vaccinazione per la febbre gialla è obbligatoria per i tutti i viaggiatori, indipendentemente dalla provenienza. Il VISA si può ottenere presso l'ambasciata che ha sede a Roma, presentare anche 2 fototessere e il biglietto A/R.

In aereo[modifica]

Nell'anno 2009 operavano sullo scalo internazionale di São Tomé le linee aeree riportate di seguito:


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]

  • Rappresentazione teatrali — nell'isola di São Tomé vanno in scena dei bizzarri spettacolari teatrali che furono importati dai colonizzatori portoghesi e con i secoli hanno subito una lenta ma inesorabile rielaborazione. Viene messa in scena la tragedia del "Marchese di Mantova e dell'imperatore Carlo Magno" che nella lingua creola viene chiamata "Tchiloli"; questa vecchia storia dell'Europa medioevale non viene più rappresentata da nessun teatro al mondo, tranne qui, dove ci sono ben 10 compagnie teatrali che danno vita a spettacoli nei villaggi e nella capitale, dove il protagonista è il principe Carlo (Dom Carloto) figlio di Carlo Magno. Non perdetevi di assistere ad un tale spettacolo unico del suo genere.


Valuta e acquisti[modifica]

La valuta nazionale è la Dobra (STD). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD


A tavola[modifica]


Infrastrutture turistiche[modifica]


Eventi e feste[modifica]

Festività nazionali[modifica]

Data Festività Note
1 gennaio Capodanno Festività internazionale
3 febbraio Giornata dei martiri della liberazione Memoriale (1953)
marzo/aprile Venerdì santo, Pasqua Festività cristiana
1 maggio Festa dei lavoratori Festività internazionale
12 luglio Festa dell'indipendenza Indipendenza dal Portogallo (1975)
6 settembre Festa delle forze armate
30 settembre Festa della riforma agraria Memoriale della privatizzazione del settore agrario (1987)
1 novembre Ognissanti Festività cristiana
21 dicembre Festa di San Tommaso Memoriale della scoperta delle isole da parte dei portoghesi (1471)
25 dicembre Natale Festività cristiana che segna la nascita di Cristo


Sicurezza[modifica]


Situazione sanitaria[modifica]

Obbligatoria è la vaccinazione contro la febbre gialla.

Rispettare le usanze[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti