Scarica il file GPX di questo articolo
Africa > Africa centrale > Repubblica Centrafricana

Repubblica Centrafricana

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Repubblica Centrafricana
La capitale Bangui
Localizzazione
Repubblica Centrafricana - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Repubblica Centrafricana - Stemma
Repubblica Centrafricana - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web
Avviso di viaggio! ATTENZIONE: La Repubblica Centrafricana attraversa una delle crisi piu’ gravi a livello internazionale. La situazione di sicurezza nel Paese, inclusa la capitale Bangui, è estremamente deteriorata. Si continuano a registrare, soprattutto fuori Bangui, scontri interreligiosi e tra milizie di opposte fazioni musulmane e cristiane. Aggressioni, atti di vandalismo e di banditismo sono all’ordine del giorno in tutto il Paese, inclusa Bangui. Si sconsigliano pertanto viaggi, a qualunque titolo, verso la Repubblica Centroafricana. A maggior ragione a causa della situazione di instabilità e di insicurezza, il Paese e’ esposto al rischio di infiltrazioni da parte di elementi e non è pertanto immune da fenomeni di matrice terroristica. (Agosto 2014)

Repubblica Centrafricana è uno stato dell'Africa centrale che confina a nord con il Ciad, a est con il Sudan e il Sudan del Sud, a sud con la Repubblica Democratica del Congo e la Repubblica del Congo e a ovest con il Camerun. È uno stato senza sbocco al mare.

Da sapere[modifica]

Donne Fula a Paoua

Il Centrafrica è uno dei paesi più ricchi del mondo quanto alla diversità biologica. Ha una grande varietà di biotopi: dalla savana arbustiva del nordest alla foresta pluviale primaria del sud-sudovest. Di conseguenza molte sono le specie vegetali ed animali che ospita.

In passato fu una colonia francese con il nome di Ubangi Shari; assunse il nome attuale all'atto dell'indipendenza, nel 1960.

La Repubblica Centrafricana è uno dei paesi più poveri della Terra.

Cenni geografici[modifica]

Il territorio della Repubblica Centrafricana è costituito da un altopiano sul quale si innalzano isolati gruppi montuosi a nord-est e a nord-ovest. L'altopiano separa il bacino idrografico del Lago Ciad, a nord, da quello del fiume Congo, a sud.

I corsi d'acqua sono numerosi e nei periodi delle piogge aumentano la loro portata fino a causare inondazioni.

La piovosità aumenta da nord a sud, determinando il passaggio dalla savana alla foresta pluviale.

Cenni storici[modifica]

La regione occupata dalla Repubblica Centrafricana è stata abitata fin da tempi antichissimi: vari ritrovamenti testimoniano l'esistenza di antiche civiltà anteriori alla nascita dell'Impero Egizio.

I primi europei ad arrivare nel territorio nel 1885 furono i francesi e belgi e nel 1910 divenne uno dei quattro territori della Federazione dell'Africa Equatoriale Francese. Il 1º dicembre del 1958 l'Assemblea centrafricana dichiarò la nascita della Repubblica Centrafricana all'interno della Comunità francese, mentre il 13 agosto 1960 arrivò infine la completa indipendenza dalla Francia.

Lingue parlate[modifica]

Il francese è conosciuto da tutta la popolazione, successivamente è parlata la lingua sango conosciuta dal 20% della popolazione di cui solo il 10% sono parlanti nativi che era usato già nei tempi antichi nelle trattative commerciali tra le diverse tribù.


Territori e mete turistiche[modifica]

La Repubblica Centroafricana è divisa in 16 prefetture (di cui due economiche) e le prefetture sono divise in 71 sub-prefetture.

Mappa divisa per regioni
      Repubblica Centrafricana del sudovest — Il centro abitato del paese che include anche la capitale Bangui e il Parco nazionale Dzanga-Sangha, uno dei parchi nazionali del paese che continuano ad attrarre turisti avventurosi.
      Repubblica Centrafricana del nordovest — Comprende un importante parco nazionale: il Bamingui-Bangoran.
      Repubblica Centrafricana del nordest — Il cuore del movimento ribelli, questa è la più pericolosa regione del paese, un deserto Sahel simile al vicino Darfur e offre il considerevole Parco nazionale Manovo-Gounda St. Floris.

Centri urbani[modifica]

Fiume Ubangi nei pressi di Bangui
  • Bangui — La capitale e la più grande città della Repubblica Centrafricana.
  • Bambari — Capoluogo della prefettura di Ouaka.
  • Bangassou — Capoluogo della prefettura di Mbomou.
  • Birao — Capoluogo della prefettura di Vakaga, la più settentrionale tra le 14 prefetture delle Repubblica Centrafricana.
  • Bossangoa — Capoluogo della prefettura di Ouham.
  • Bouar — Capoluogo della prefettura di Nana-Mambéré situata ad oltre 1000 m di altitudine.
  • Bria — Capoluogo della prefettura di Haute-Kotto.
  • Mbaïki (o Mbaki o M'Baiki) — Capoluogo della prefettura di Lobaye situata a circa 100 km da Bangui.
  • Nola — Capoluogo della prefettura di Sangha-Mbaéré.
  • Paoua — A seguito degli attacchi del 2006/2007 è diventata, insieme ai suoi dintorni, una città fantasma.
  • Sibut — Capoluogo della prefettura di Kémo.

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Passaporto, visto e vaccinazione contro la febbre gialla. Il visto va richiesto al consolato di Milano, portate anche 2 fototessere, il biglietto A/R e una prenotazione alberghiera.

In aereo[modifica]

L'unico aeroporto internazionale del paese è il Bangui M'Poko (IATA: BGF). Il paese non ha una compagnia area di bandiera, e le compagnie che effettuano voli sono le seguenti:

In autobus[modifica]

Sono in servizio autobus dal Camerun e dal Ciad anche se la lunga durata e la poca sicurezza del viaggio rendono queste tratte poco frequentate. È preferibile spostarsi con un mezzo 4x4.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


Valuta e acquisti[modifica]

CEMAC - Mappa paesi aderenti
Franco CFA - Mappa paesi aderenti
La valuta nazionale è il Franco CFA (XAF). Questa stessa moneta è usata da tutti gli stati appartenenti all'Comunità Economica e Monetaria dell'Africa Centrale (Communauté Économique et Monétaire de l'Afrique Centrale - CEMAC).
Alla Comunità Economica e Monetaria dell'Africa Centrale appartengono i seguenti stati: Camerun, Repubblica Centrafricana, Repubblica del Congo, Guinea Equatoriale, Gabon e Ciad.
Sebbene il Franco CFA centrafricano (XAF) e il Franco CFA Africa occidentale (XOF) hanno sempre avuto lo stesso valore monetario rispetto alle altre valute, sono in linea di principio due valute separate perché in qualunque momento le autorità monetarie competenti potrebbero variarne il tasso di cambio. Pertanto queste valute sono "teoricamente" accettate solo nelle nazioni in cui circolano ufficialmente.
All'Unione Economica e Monetaria Ovest-Africana (Union économique et monétaire ouest-africaine - UEMOA), appartengono i seguenti stati: Benin, Burkina Faso, Costa d'Avorio, Guinea-Bissau, Mali, Niger, Senegal e Togo
UEMOA - Mappa paesi aderenti
Moneta da 1 Franco CFA

Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD


A tavola[modifica]


Infrastrutture turistiche[modifica]


Eventi e feste[modifica]

Festività nazionali[modifica]

Data Festività Note
1 gennaio Capodanno Festività internazionale
29 marzo Festa di Boganda Memoriale della morte del primo presidente della repubblica Barthélemy Boganda (1959)
marzo/aprile Pasqua, Lunedì dell'Angelo Festività cristiana
1 maggio Festa dei lavoratori Festività internazionale
maggio/giugno Ascensione, lunedì di pentecoste Festività cristiana
30 giugno Festa della preghiera
13 agosto Festa dell'indipendenza Indipendenza dalla Francia (1960)
15 agosto Assunzione Festività cristiana
1 novembre Ognissanti Festività cristiana
1 dicembre Festa della repubblica Memoriale della nascita della Repubblica Centrafricana (1958)
25 dicembre Natale Festività cristiana che segna la nascita di Cristo



Le festività musulmane sono celebrate solo dai fedeli dell'islam a livello locale e non sono considerate feste nazionali.

Sicurezza[modifica]

Il paese è in piena guerra civile ed ogni zona è considerata pericolosa, pertanto sconsigliato qualsisi viaggio nel paese.

Situazione sanitaria[modifica]

Nel 2011 il 4,6% della popolazione era affetto da HIV e le più importanti malattie presenti nel paese sono: epatite A, febbre tifoidea, malaria, meningite meningococca.

Rispettare le usanze[modifica]

I locali spesso mangiano con le mani, quindi se vi unite a loro mangiando con le mani, accertatevi di farlo con la mano destra, perché la sinistra è solitamente adibita a servizi igienici.

Come restare in contatto[modifica]


Altri progetti