Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Sicilia > Sicilia nordorientale > Messina

Messina

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Messina
Falce del porto di Messina, San Raineri
Bandiera
Messina - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Italia
Messina
Messina
Sito del turismo
Sito istituzionale

Messina è una città della Sicilia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

È situata nell'angolo nord est della Sicilia, sulla sponda occidentale dello Stretto di Messina.

A circa 90 km da Catania e 220 km da Palermo, stretta tra le coste ionica e tirrenica ed i monti Peloritani, si affaccia con il suo grande porto naturale (militare e commerciale), chiuso dalla penisoletta a forma di falce di San Raineri, di fronte a Villa San Giovanni e poco più a Nord rispetto a Reggio Calabria; Capo Peloro, nella zona nord della città, è invece dirimpettaio a Scilla.

Dal livello del mare è possibile salire sino a 1130 metri s.l.m., tramite i colli che sovrastano la città, al monte Dinnammare (dal latino "bimaris", due mari), che permette di vedere i due mari della città, Ionio (sullo Stretto di Messina) e Tirreno, la città sottostante, la Calabria dal suo punto più meridionale sino alla provincia di Vibo Valentia, l'Etna, le isole Eolie e la costa tirrenica con Capo Milazzo, Capo Tindari e Capo Calavà di Gioiosa Marea.

Cenni storici[modifica]

Fu originariamente fondata da coloni Calcidesi nel 757 a.C. con il nome di Zancle ; assunse il nome di Messana probabilmente quando Anassilao di Reggio, intorno al 486 a.C., la conquista e la ripopola. I Romani la conquistarono nel 264 a.C. e dopo la caduta dell'Impero romano d'Occidente fu, prima, in possesso dei Bizantini e, quindi, degli Arabi. Nel 1060 venne conquistata dai Normanni.

Sotto i dominî svevo-angioino-aragonese, Messina raggiunse grande prosperità, divenendo capitale del Regno di Sicilia assieme a Palermo ed uno tra i primissimi centri commerciali e tra le più grandi, fiorenti ed importanti città del mar Mediterraneo. Fu, per lunghi secoli, la città siciliana più ricca, seconda nel Mezzogiorno d'Italia solo a Napoli. Entrò a far parte del Regno d'Italia dopo la spedizione dei Mille garibaldina del 1860.

Nel 1908 subì le distruzioni del noto terremoto (che ha colpito anche Reggio Calabria), che ha provocato 80.000 vittime su 140.000 abitanti dell'epoca, e dei bombardamenti della seconda guerra mondiale.

Come orientarsi[modifica]


Quartieri[modifica]

Mappa quartieri.jpg

Messina è suddivisa in 6 circoscrizioni:

  • Normanno (I), comprendente i quartieri Giampilieri Marina, Giampilieri Superiore, Molino, Altolia, Briga Marina, Briga Superiore, Pezzolo, Ponte Schiavo, Santa Margherita Marina, Santo Stefano di Briga, Santa Margherita, Santo Stefano Medio, Galati Marina, Galati Superiore, Galati Inferiore, Mili San Marco, Mili Marina, Mili San Pietro, Tipoldo, Larderìa e Tremestieri;
  • Calispera (II), comprendente i quartieri Pistunina, Zafferìa, Santa Lucia sopra Contesse, Villaggio CEP, Villaggio UNRRA, Contesse, Minissale, San Filippo Inferiore e S. Filippo Superiore;
  • Tre Santi (III), comprendente i quartieri Rione Taormina, Gazzi, Mangialupi, Rione Aldisio, Rione Ferrovieri, Cannamele, Cumìa Superiore, Cumìa Inferiore, Valle degli Angeli, Santo, Bordonaro, Calorendi, Rione Santo Bordonaro, Palmara, Carrubbara, Monte Santo, Camaro Inferiore, Camaro, Bisconte e Cataratti;
  • Dina e Clarenza (IV), comprendente i quartieri Gonzaga, Montepiselli, Gravitelli, Torre Vittoria, San Raineri e Galletta;
  • Antonello da Messina (V), comprendente i quartieri Villaggio Svizzero, Giostra, Basile, Ritiro, Scala Ritiro, San Licandro, Regina Elena, San Michele, SS. Annunziata e Paradiso;
  • Peloro (VI), comprendente i quartieri Contemplazione, Pace, S. Agata, Ganzirri, Torre Faro, Capo Peloro, Mortelle, Timpazzi, Casa Bianca, Sperone, Faro Superiore, Curcuraci, Massa San Giovanni, Massa Santa Lucia, Massa San Nicola, Massa San Giorgio, Acqualadrone, Spartà, Castanea delle Furie, Salice, San Saba, Rodia, Ortoliuzzo e Gesso.

La maggior parte delle attrazioni di interesse turistico sono comprese nelle circoscrizioni III e IV.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini sono quello dello Stretto, situato a Reggio Calabria, e quello di Catania.

In auto[modifica]

Messina è collegata a Catania e Palermo tramite due autostrade distinte, mentre non è attualmente collegata con la Calabria.

In nave[modifica]

Messina è raggiungibile via nave da Villa San Giovanni, con le compagnie Caronte & Tourist (Rada S. Francesco), Trenitalia (solo automezzi) e Bluferries (imbarchi delle Ferrovie, raggiungibili tramite il sottopassaggio della stazione ferroviaria), e da Reggio Calabria; per i mezzi motorizzati è necessario imbarcarsi seguendo le apposite strade, a seconda che ci si voglia imbarcare con Caronte & Tourist o Trenitalia.

In treno[modifica]

Messina è collegata via treno dal trasporto regionale di Trenitalia con le città di Catania, Siracusa e Palermo, mentre i collegamenti ferroviari con la Calabria sono garantiti da sempre più rare navi traghetto apposite.

In autobus[modifica]

È possibile raggiungere Messina dalle principali città siciliane con autobus interurbani regionali; alcune compagnie sono Azienda Siciliana Trasporti (AST), Interbus, SAIS e Giuntabus.

Coiro Viaggi collega la città con le principali città italiane e svizzere, ma vi sono anche altre compagnie che collegano Messina alle principali città italiane.

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

L'Azienda Trasporti Messinese (ATM) collega le varie zone della città tramite autobus urbani ed una linea di tram.

In taxi[modifica]

  • Radio Taxi Jolli, +39 090 6505. Cooperativa che permette la prenotazione telefonica di un taxi dalle 4:00 all'1:00, sia urbani che extraurbani.


Cosa vedere[modifica]


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]

Si consiglia di mantenere i soliti comportamenti di prudenza suggeriti, come non lasciare i propri bagagli incustoditi o esibire a lungo denaro contante in mano.

  • 1 Guardia Di Finanza , Caserma Stefano Cotugno, Via Tommaso Cannizzaro, +39 090 710540.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

Presenti numerosi uffici postali situati in varie zone della città.

Telefonia[modifica]

Ottima la copertura telefonica nel centro città, sia 2G che 3G che 4G; presente un negozio monomarca Fastweb a pochi passi da Piazza Cairoli ed un monomarca Wind.

Internet[modifica]

Presenti connessioni da rete fissa e mobile, usabile anche la rete WOW-FI per i clienti Fastweb, sia di rete fissa che mobile.

Nei dintorni[modifica]

Le città turistiche più vicine sono Milazzo e Capo d'Orlando sulla Sicilia tirrenica, Taormina e Giardini Naxos su quella ionica e Reggio Calabria al di là dello Stretto; tramite Villa San Giovanni è possibile raggiungere Scilla e Tropea.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).