Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Europa centrale > Svizzera > Basso bernese > Berna

Berna

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Berna
Veduta aerea del centro di Berna
Stemma
Berna - Stemma
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Posizione
Mappa della Svizzera
Berna
Berna
Sito istituzionale

Berna è la capitale della Svizzera.

Da sapere[modifica]

Sebbene sia la sede della maggior parte delle istituzioni della Confederazione svizzera, Berna non è che una città di modeste dimensioni: conta circa 130.000 abitanti nel perimetro urbano, 350.000 nella sua area metropolitana.

Il centro di Berna figura nella lista UNESCO dei patrimoni mondiali dell'umanità.

Cenni geografici[modifica]

Panorama di Berna con le Alpi sullo sfondo

Berna è situata sull'altopiano svizzero ad un'altitudine media di 540 m. s.l.m. Il terreno sul quale sorge è alquanto accidentato, con parecchi dislivelli tra un quartiere e l'altro anche in centro. A sud il paesaggio cittadino è dominato dalle Alpi Bernesi che si ergono maestose ad una distanza di appena 20 km.

La città è bagnata dal fiume Aar dal corso estremamente sinuoso. Il centro città è ricompreso in una lunga e stretta penisola formata dai meandri del fiume.

Quando andare[modifica]

Berna è una meta visitabile tutto l'anno. Da tener presente che le piogge, distribuite equamente su tutto l'arco dell'anno, perdono in durata ma guadagnano in intensità nei mesi estivi assumendo la forma di temporali.

D'inverno il termometro è attestato di 2/3 °C sotto lo 0 ma può scendere ulteriormente fino a toccare temperature estreme in concomitanza di condizioni climatiche sfavorevoli. La primavera e in particolare il periodo della fioritura è ottimo per una visita.

Gli alberghi, notoriamente cari come del resto in tutta la Svizzera, praticano tariffe di bassa stagione dal 1° novembre al 31 marzo, ma nell'intervallo rappresentato dalle festività natalizie i prezzi sono quelli di alta stagione.

Cenni storici[modifica]

Diversamente da molte città svizzere, Berna ha una storia recente; fu fondata nel 1191 dal duca Berthold V von Zähringen e fece parte del Sacro Romano Impero. Il nome deriverebbe da Bär (orso), il primo animale che il duca uccise durante una battuta di caccia nei boschi che ricoprivano il luogo dove poco più tardi sorse la città. Questa leggenda non documentata sembrerebbe comunque suffragata dallo stemma cittadino che raffigura per l'appunto un orso rampante.

Nel 1218 il duca morì senza lasciare eredi e nello stesso anno Federico II concesse a Berna lo statuto di libero comune. Dopo aver sventato tentativi di diversi nobili locali di infeudatarla, Berna si affermò come il più grande comune libero d'oltralpe. Nel 1353 si unì alla Confederazione svizzera e si espanse territorialmente fino a raggiungere il lago Lemano a sud sottraendo i possedimenti dei duchi di Savoia nell'odierno cantone di Vaud.

Berna fu occupata nel 1798 dalle truppe francesi che la privarono di buona parte del suo territorio. Nel 1848 fu scelta come sede dell'Assemblea federale (Bundesversammlung) divenendo de facto la capitale della Svizzera.

Berna è stata una delle otto città ospitanti le finali del Campionato europeo di calcio 2008.

Come orientarsi[modifica]

Quartiere di Altenberg

Quartieri[modifica]

Berna è divisa in 6 distretti, ciascuno con amministrazione indipendente e contrassegnati da cifre romane:

  • I Innere Stadt (Citta interna) — Il centro storico, interamente racchiuso nell'ansa del fiume Aar, è quello dove ogni turista progetta di scegliersi l'alloggio, nonostante i prezzi puttosto alti. I suoi quartieri portano tutti nomi di colori: Quartiere nero (Schwarzes Quartier o anche Matte Quartier), Quartiere Bianco (Weisses Quartier), Quartiere Verde (Grünes Quartier), Quartiere Giallo (Gelbes Quartier) e Quartiere Rosso (Rotes Quartier). Il quartiere nero è l'area situata in basso rispetto alla città vecchia. Era un quartiere di bordelli camuffati da stabilimenti balneari e frequentati da Giacomo Casanova intorno al 1760. Proprio per via di questa sua licenziosità gli venne attribuito più tardi il nome di quartiere nero. Nel 1897 fu dotato di un ascensore che lo collegava con la sovrastante piazza del duomo. A partire dalla seconda metà del XX secolo si trasformò da quartiere della classe operaia in quartiere bohémien, preferito da artisti e studenti. Oggi è un quartiere supercaro, pieno di uffici.
  • II Länggasse-Felsenau — Il distretto a nord-ovest del centro e separato da questo dalla stazione centrale. Länggasse in senso proprio è il quartiere universitario di Berna. Agli inizi del XIX vi sorsero vaste tenute di campagna ma a metà secolo vi si installarono parecchie fabbriche, assumendo in parte connotati di quartiere proletario. Si è però rivalutato di parecchio a partire dal 1980. Lungo il suo asse principale, Länggassstrasse, stanno molti ristoranti e locali frequentati da studenti. Tuttavia i suoi locali più famosi, come il Kulturzentrum Reitschule, sono spostati più a est, in corrispondenza dei binari e dei cavalcavia ferroviari. Neufeld è l'estesa periferia nord di Berna che accoglie l'omonimo stadio del calcio.
  • III Mattenhof-Weissenbühl — La zona a sud del centro storico. Il quartiere di Sandrain è principalmente conosciuto per i due centri giovanili di Dampfzentrale e Gaskessel, per la sua funicolare (Marzilibahn) e per il suo bel lungofiume. I suoi principali assi stradali sono la Marzilistrasse e la Sandrainstrasse.
  • IV Kirchenfeld-Schosshalde — Il 4° distretto circonda il centro storico a sud e a est. Kirchenfeld è il quartiere a est di Sandrain e a questo collegato da due ponti sul fiume Aar, il Dalmazibrücke e 1 Schönausteg, piccolo ponte pedonale (55 m). Kirchenfeld ospita molte ambasciate, ville, musei importanti (Museo storico, Museo di storia naturale, Museo alpino, Kunsthalle, ecc.) e il giardino zoologico di Dählhölzli.
  • V Breitenrain-Lorraine — Il distretto a nord del centro. Altenberg è il suo quartiere più pittoresco, abbarbicato sul fianco di un monte che scende ripidamente sulla riva destra del fiume Aar, proprio dirimpetto al centro storico.
Condomini nel quartiere di Bethlehem, VI distretto
  • VI Bümpliz-Oberbottigen — La periferia occidentale di Berna. Bümpliz è un municipio caratterizzato da alti condomini a schiera, costruiti a partire dal 1945. Il piano urbanistico, piuttosto ambizioso e ispirato ai principi di Le Corbusier, mirava alla realizzazione di una città satellite di 150.000 abitanti ma fu interrotto una prima volta nel 1973 a causa del brusco rialzo dei prezzi del greggio e una seconda volta nel 1990 per una bolla speculativa che colpì il mercato immobiliare svizzero. Bümpliz è oggi abitato in prevalenza da immigrati la maggior parte dei quali proviene dai Balcani meridionali. È comunque ben collegato al centro da una varietà di mezzi, anche da treni suburbani che percorrono la ferrovia per Neuchâtel. I prezzi dei non molti alberghi di Bümpliz sono inferiori di un buon 30% alla media. Oberbottigen è invece un'area ancora rurale con un certo numero di tenute e manieri di campagna del XVIII secolo ma l'attrazione principale del VI distretto è il "Westside Shopping and Leisure Centre", riportato più avanti, nella sezione acquisti.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • 2 Aeroporto di Berna (BRN). Berna ha il suo aeroporto internazionale, situato a sud del centro nella zona di Belpmoos (10 km). Al 2018 l'unica compagnia che vi operava era Helvetic Airways con voli stagionali per località di villeggiatura del Mediterraneo. La Sky Work Airlines che operava voli regolari per varie destinazioni europee, ha dichiarato bancarotta il 29 agosto 2018.
I collegamenti dall'aeroporto sono assicurati da autobus navetta che fanno capolinea alla stazione ferroviaria. Aeroporto di Berna su Wikipedia Aeroporto di Berna (Q619845) su Wikidata

In auto[modifica]

Interno della stazione

Berna dista 355 km da Milano passando per Lugano e Lucerna. Più lungo di una trentina di chilometri l'itinerario che passa per Ivrea, la Val d'Aosta, Montreux e Friburgo

In treno[modifica]

Facciata della stazione

In autobus[modifica]

  • 4 Car-Terminal Neufeld, Studerstrasse. Il capolinea degli autobus extraurbani è un posto piuttosto fuori mano e sprovvisto di servizi essenziali.


Come spostarsi[modifica]

Fermata dei tram a Spitalgasse

Con mezzi pubblici[modifica]

I mezzi pubblici sono costituiti da autobus, filobus e 5 linee di tram.

  • Bernmobil, +41 31 321 88 88. Operatore locale dei servizi di tram e autobus. Il sito ufficiale fornisce orari e altre informazioni. Generalmente un biglietto per una corsa (Einzelbillett) costa 4,00 CHF; un pass giornaliero (Tageskarte) 12 CHF (2008). Bernmobil su Wikipedia Bernmobil (Q681700) su Wikidata

Dal giugno 2014, le strutture alberghiere di Berna rilasciano ai loro clienti il "Bern-Ticket", che consente l'uso gratuito dei trasporti pubblici all'interno della città (zone 100 e 101) per tutta la durata del loro soggiorno, compresa la funicolare Gurten e il trasferimento da e per l'aeroporto.

In taxi[modifica]

Diverse compagnie di taxi operano in città, tra cui Nova Taxi (+41 31 331 33 13), Bären Taxi (+41 31 371 11 11) e Taxi Bern (+41 31 312 12 12). I taxi possono essere prenotati telefonicamente, tramite WhatsApp o nelle aree di sosta loro dedicati.

I taxi sono notoriamente cari. Al 2018 il servizio Uber, presente in quattro città della Svizzera (Basilea, Ginevra, Losanna, Zurigo), risultava assente a Berna.

In bici[modifica]

Area Publibike alla stazione centrale

La maggior parte delle vie di transito è dotata di piste ciclabili dedicate, ma le bici non sono ammesse nelle isole pedonali della città vecchia. In più punti i ciclisti devono confrontarsi con il traffico veicolare ma gli automobilisti sono abituati a condividere la strada con i ciclisti e normalmente prestano attenzione. A causa dei forti dislivelli altimetrici tra un quartiere e l'altro, potrebbe essere necessario il noleggio di una mountain bike o di una bici elettrica.

A Berna è presente Publibike, con più di 100 punti per il ritiro e la consegna di bici. Il bike share locale "Bern Rollt" è stato chiuso definitivamente.

Cosa vedere[modifica]

Nella città vecchia[modifica]

Museo di Belle Artin
  • 1 Kunstmuseum (Museo di Belle Arti), Hodlerstrasse 12, +41 31 328 09 44. Simple icon time.svg Mar-Dom 10:00–17:00. Il Museo di Belle Arti di Berna è noto per la sua collezione di opere di pittori come Pablo Picasso, Ferdinand Hodler e Meret Oppenheim. È il museo d'arte più antico della Svizzera, con una collezione permanente di opere che coprono otto secoli di storia. Kunstmuseum Bern su Wikipedia Kunstmuseum Bern (Q194622) su Wikidata


Panoramica sul palazzo
Palazzo federale
  • 2 Palazzo federale (Bundeshaus), Bundesplatz 3. Simple icon time.svg Visite guidate gratuite in italiano della durata di un'ora alle 13:30 di ogni sabato. Palazzo inaugurato nel 1902 per accogliere le sedute dell'Assemblea federale e del Consiglio federale. Il salone d'ingresso, detto Sala della cupola, ha un'altezza di 33 m.
Le prenotazioni alle visite guidate si effettuano on line almeno tre giorni prima. Palazzo federale su Wikipedia Palazzo federale (Q30911) su Wikidata


Torre dell'Orologio
Casa di Einstein
  • 3 Zytglogge. Torre del XIII secolo con due grandi orologi astronomici rifatti nel 1770. Torre Zytglogge su Wikipedia Torre Zytglogge (Q246105) su Wikidata
  • 4 Einsteinhaus, Kramgasse 49, +41 31 312 00 91. Simple icon time.svg Lun-Dom 10:00–17:00. Einstein prese in affitto questo appartamento nel 1903 e vi visse due anni con la prima moglie Mileva. A quel tempo lavorava come funzionario presso l'ufficio brevetti svizzero. Nel 1904 nacque nell'appartamento il figlio della coppia, Hans Albert. Durante il suo tempo libero Einstein elaborò alcune delle sue teorie della fisica moderna, destinate a rivoluzionare le conoscenze scientifiche del tempo come quella della relatività ristretta o relatività speciale.
Nel 1977, la "Albert-Einstein Society" affittò l'appartamento e lo trasformò in museo ricreandone l'atmosfera originale con mobili, oggetti, documenti, scritti, ritratti e fotografie del celebre scienziato. Einsteinhaus (Q390003) su Wikidata


Interno della cattedrale
Berner Münster
  • 5 Cattedrale (Berner Münster). Cattedrale gotica della prima metà del XV secolo cotruita su una precedente cappella romanica. Il campanile, lasciato incompiuto e completato solo nel 1893 in stile neogotico, raggiunge la ragguardevole altezza di 100 m.
Il portale d'ingresso reca nel timpano bassorilievi raffiguranti il giudizio universale, A destra stanno le figure ignude dei dannati e a sinistra quelle vestite dei giusti. In secondo piano sta il gruppo delle vergini stolte e sagge, al centro la Giustizia e in alto San Michele Arcangelo con la spada sguainata. Cattedrale di Berna su Wikipedia Münster di Berna (Q688315) su Wikidata


Altri Quartieri[modifica]

Galleria d'arte
  • 6 Galleria d'Arte di Berna (Kunsthalle Bern), Helvetiaplatz 1, +41 31 350 00 40. Simple icon time.svg Mar-Ven 11:00–18:00, Sab-Dom 10:00–18:00. Centro d'arte moderna e contemporanea inaugurato il 5 ottobre 1918. Con il passare degli anni la galleria si è affermata come un importante centro espositivo. Ha organizzato mostre e retrospettive di famosi artisti del Novecento quali Paul Klee, Christo, Alberto Giacometti, Julio Gonzalez, Henry Moore, Jasper Johns, Sol LeWitt, Bruce Nauman e Daniel Buren. Kunsthalle Bern (Q612774) su Wikidata
Museo storico
  • 7 Museo storico di Berna (Historisches Museum Bern), Helvetiaplatz 5, +41 31 350 77 11, fax: +41 31 350 77 99. Simple icon time.svg Mar-Dom 10:00–17:00. Il museo illustra la storia di Berna e del suo territorio dalla preistoria fino ai nostri giorni. Uno dei pezzi più ammirati è un gruppo di sei figurine in bronzo di epoca imperiale romana rinvenuto nel 1832 nel vicino comune di Muri bei Bern. Altre collezioni comprendono reperti archeologici provenienti dall'Egitto e da vari paesi dell'Asia, dell'Oceania e delle Americhe.
Il palazzo che accoglie il museo fu realizzato nel 1894 su progetto dall'architetto di Neuchâtel André Lambert che si ispirò a castelli svizzeri costruiti tra il XV e il XVI secolo. L'edificio fu inizialmente concepito per accogliere il museo nazionale svizzero ma in seguito le autorità amministrative cambiarono idea e scelsero Zurigo come sede del museo nazionale. Nel 2009 il museo storico di Berna si è arricchito di una nuova ala. Historisches Museum di Berna su Wikipedia Historisches Museum di Berna (Q670058) su Wikidata
Museo Alpino Svizzero
  • 8 Museo Alpino Svizzero (Schweizerisches Alpines Museum), Helvetiaplatz 4, +41 31 350 04 40. Simple icon time.svg Mar-Dom 10:00–17:00. Museo dedicato alla natura delle Alpi svizzere e alla cultura e folclore dei suoi popoli. Fu fondato nel 1905 a spese del Club Alpino Svizzero. Nel 1933 le collezioni furono trasferite dall'antico palazzo comunale di vicolo dell'armeria (Zeughausgasse) nell'attuale sede di piazza Helvetia. Il palazzo fu progettato dagli architetti Klauser e Streit in stile Neues Bauen (nuova oggettività).
Gli oggetti esposti recano spiegazioni in varie lingue tra cui l'italiano, illustrano la geologia delle Alpi, la flora e la fauna e prendono in considerazione anche altri aspetti come il turismo alpino e gli sport invernali. Swiss Alpine Museum (Q452375) su Wikidata
Centro Paul Klee
  • 9 Centro Paul Klee (Zentrum Paul Klee), Monument im Fruchtland 3, +41 31 359 01 01. Simple icon time.svg Mar-Dom 10:00–17:00. Il centro espone più di 4.000 opere dell'artista Paul Klee tra dipinti, acquarelli, disegni e altri oggetti come le marionette che l'artista creò per il proprio figlio Felix e composizioni creative a base di conchiglie e piante secche.
Vi sono esposte anche opere di Vasily Kandinsky, Franz Marc e Alexej von Jawlensky regalate dagli stessi a Paul Klee.
L'intera collezione fu donata nel 1997 alla città di Berna da Livia Klee-Meyer, la nuora di Paul Klee. L'anno seguente le autorità comunali incaricarono l'architetto Renzo Piano di progettare l'edificio destinato ad accogliere le collezioni. Il museo fu inaugurato nel 2005. Zentrum Paul Klee su Wikipedia Zentrum Paul Klee (Q191189) su Wikidata


La fossa degli orsi
Orso che fa capolino
  • 10 Fossa degli orsi (Bärengraben), Grosser Muristalden 6, +41 31 357 15 25. Tra i luoghi più visitati di Berna, la fossa degli orsi è un recinto sull'argine del fiume Aare che ospita una famiglia di orsi bruni. L'orso è il simbolo di Berna e rientra nella leggenda della fondazione della città. La visita dura circa un'ora e va prenotata sul sito ufficiale. Da tener presente che gli orsi cadono in letargo d'inverno.
Il recinto, inaugurato nel 1857, fu completamente ristrutturato nel 2009. Fossa degli orsi su Wikipedia Fossa degli orsi (Q666040) su Wikidata


Foche allo zoo
Zoo di Berna


Eventi e feste[modifica]

Buskers Bern
Sfilata di carnevale per le strade di Berna nel 2010
  • Carnevale (Berner Fasnacht). Simple icon time.svg Febbraio. Carnival in Bern (Q686087) su Wikidata
  • International Jazzfestival Bern. Simple icon time.svg Marzo. Festival jazz rinomato a livello internazionale. La sua prima edizione risale al 1976. (Q31839493) su Wikidata
  • Gurtenfestival. Simple icon time.svg metà luglio. Festival musicale sulla collina di Gurten con partecipazione di artisti nazionali e internazionali. Dura quattro giorni ininterrotti. Gurtenfestival su Wikipedia Gurtenfestival (Q677489) su Wikidata
  • Buskers Bern. Simple icon time.svg Agosto. Il festival annuale dei musicisti di strada si svolge in pittoresche vie della città vecchia da alcuni anni a questa parte. Non è necessario acquistare un biglietto, ma si consiglia di elargire una - anche piccola - offerta per i musicisti che provengono da tutto il mondo. (Q1017636) su Wikidata
  • 5 Zibelemärit (Fiera della cipolla). Simple icon time.svg Festa che ricorre ogni anno, il 4° lunedì del mese di novembre. La fiera si svolge sulla Waisenhausplatz, nella città vecchia. Vi si vendono specialità locali a base di cipolla preparate da campagnoli che giungono in città ancor prima dell'alba. Il mercato si conclude alle 4 del pomeriggio con un tradizionale lancio di coriandoli. La serata è animata da gruppi folcloristici in maschera. Zibelemärit (Q198336) su Wikidata


Cosa fare[modifica]

Gurtenbahn
  • 1 Gurten (Tramvia N° 9 o treni suburbani delle linee S3 e S31 dalla stazione centrale). Un monte di 800 m circa, allestito a parco e raggiungibile con treno a cremagliera (Gurtenbahn). Presenta un parco giochi per bambini, un trenino in mniatura, diversi ristoranti e aree attrezzate per il picnic. Naturalmente offre splendide viste sulla città. Nel teatro a cielo aperto si svolge il festival Gurten. Gurten (Q360492) su Wikidata
Marzilibad
  • 2 Marzilibad, Marzilistrasse 29. Ecb copyright.svg Ingresso gratuito. Simple icon time.svg Aprile-Settembre. Piscine per adulti e bambini sul lungofiume tra alberi ad alto fusto e con belle viste sul centro.
  • 3 Parco acquatico Bernaqua, Riedbachstrasse 98 (Raggiungibile in un 1/4 d'ora circa dalla stazione centrale con i tram della linea 8 o con i treni suburbani delle linee S5, S51, S52), +41 31 556 95 95. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:00–22:00. Grande, moderno centro che comprende una serie di piscine attrezzate con scivoli e a diversa temperatura, saune e bagni termali. Il centro fitness annovera diverse palestre mentre il centro wellness organizza diversi corsi a frequenza giornaliera. I prezzi per beneficiare dei vari servizi sono elevati.


Acquisti[modifica]

Ingresso ai grandi magazzini Loeb

In centro le principali vie dello shopping sono Spitalgasse, Kramgasse, Postgasse, Marktgasse e Gerechtigkeitsgasse.

Negozi[modifica]

Grandi magazzini[modifica]

  • 3 Loeb Warenhaus (Grandi magazzini Loeb), Spitalgasse 47-51, +41 31 320 71 11. Simple icon time.svg Lun-Ven 09:00–19:00, Sab 08:00–17:00. Grandi magazzini che espongono un po' di tutto, rinomati per la buona qualità dei loro articoli.
  • 4 GLOBUS Warenhaus (Grandi magazzini Globus), Spitalgasse 17-21, +41 58 578 40 40. Simple icon time.svg Lun-Ven 09:00–19:00, Sab 08:00–17:00. A pochi passi da Loeb Warenhaus e con la stessa filosofia, i grandi magazzini Globus presentano diversi compartimenti, da articoli di abbigliamento a prodotti ortofrutticoli freschi importati dall'Italia. Vanno bene anche per uno spuntino a prezzi modici, essendo dotati di un apposito spazio ristorazione. Molta gente di campagna scende a Berna con il solo proposito di fare acquisti al Globus.

Centri commerciali[modifica]

Westside
  • 5 Westside, Riedbachstrasse 100 (10 minuti dalla stazione centrale con i treni suburbani delle linee S5, S51, S52. Scendere alla stazione Bern Brünnen Westside), +41 31 556 91 11. Simple icon time.svg Lun-Gio 09:00–20:00, Ven 09:00–22:00, Sab 08:00–17:00. Westside è un centro commerciale e ricreativo con negozi, ristoranti, piscine, spazi per conferenze, appartamenti privati, un albergo, un cinema e un centro fitness. L'intera struttura è stata progettata dall'architetto di fama internazionale Daniel Libeskind e completata nell'ottobre 2008. Il centro poggia su una piattaforma in vetro e acciaio che cavalca l'autostrada A1. L'opera ha avuto una vasta risonanza sui Media internazionali e ha trovato i suoi fautori e i suoi denigratori ma senza dubbio è di grande effetto. Westside shopping and leisure complex (Q582798) su Wikidata
  • 6 Welle7, Schanzenstrasse 5, +41 58 567 77 77. Simple icon time.svg Lun-Sab 06:00–22:30. Situato sul piazzale della stazione, il centro commerciale va bene per una sosta tra un treno e l'altro visto che dispone di un deposito bagagli gratuito. Oltre a fare acquisti, si può anche pensare di fare uno spuntino in uno dei punti ristoro all'interno.
  • 7 Wankdorf Shopping Mall, Papiermühlestrasse 85 (Autobus 40 o tram linea 9 dalla stazione in meno di 15 minuti), +41 31 335 89 10. Simple icon time.svg Lun-Ven 08:00–21:00, Sab 08:00–17:00.


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

Kursaal Bern.


Locali[modifica]

Molti bernesi vi diranno che la vita notturna a Berna non è esattamente quello che si potrebbe chiamare spettacolare, ma probabilmente parlano così avendo in mente grandi esempi come Zurigo o Parigi.

A Berna ci sono, al contrario, un bel po' di ottimi locali, possibili mete di uscite serali. Per un drink o due, c'è una vasta scelta di bar in tutta la città. L'unico lato negativo è che la città non presenta quasi nulla di eccezionale o originale e quasi tutti i locali rispecchiano il modello standard della regione, con qualche opportuna eccezione.

Nell'antico quartiere di Matte troverete locali notturni per quasi tutti i gusti.

Kulturzentrum Reitschule
  • 3 Kulturzentrum Reitschule, Neubrückstrasse 8 (Accanto alla stazione ferroviaria centrale), +41 31 306 69 69. Reitschule è il più importante centro di Berna per la cultura alternativa. L'enorme edificio in mattoni è visibile da lontano, facile da riconoscere per la sua ricca arte dei graffiti sulla facciata e per il tetto. La Reitschule ha lo status di centro culturale autonomo, il che significa che si tratta di una zona libera dai controlli di polizia. Questo, naturalmente, dà un po' di tocco anarchico, un tocco di "tutto va bene". E in effetti, tutto va alla grande: Reitschule dispone di un teatro, un cinema, una sala per le donne e di due sale da concerto/ballo, tutto dedicato interamente alla cultura alternativa. Kulturzentrum Reithalle (Q693020) su Wikidata
    • Dachstock, Neubrückstrasse 8, +41 31 306 69 61. Dachstock è un grande locale al piano superiore della Reitschule. Ospita una grande varietà di party e spettacoli musicali, inclusi hip-hop, rock, electro, experimental, gypsy, drum'n'bass e jazz. Ha un'acustica perfetta e un'atmosfera informale: è probabilmente il miglior locale di Berna.
    • Rössli, Neubrückstrasse 8. Il bar della Reitschule.
    • Cafete, Neubrückstrasse 8. Il locale dietro il Dachstock con musica per lo più DJ e avvolto da nubi di fumo.
  • 4 ISC Club, Neubrückstrasse 10, +41 31 302 52 36. Nascosto in un angolo dietro la Reitschule, ISC Club è il posto adatto per ascoltare bande svizzere e internazionali di musica rock e metal suonata a livelli assordanti.
  • 5 Dead End, Neubrückstrasse 19. Locale alternativo di musica rock e punk all'interno di una casa decrepita. È un club privato aperto ai soli soci ma talvolta i portieri chiudono un occhio.
  • 6 PROGR center for cultural production, Speichergasse 4, +41 31 318 82 70. Vicino alla Reithalle ma più spostato verso il centro, si trova il PROGR. Più di 100 artisti, danzatori, attori e musicisti hanno i loro studi nella Turnhalle. Il cortile con la caffetteria è una vera oasi. Da settembre a giugno, offrono un programma culturale con mostre d'arte sperimentale e contemporanea, teatro, performance art, conferenze e concerti quasi ogni domenica sera.
  • 7 Bierhübeli, Neubrückstrasse 43, +41 31 305 31 50. Bierhübeli è un grande locale che può ospitare fino a 800 persone. Il programma include un buon mix di serate dj e party spesso presenziati da bande internazionali in grado di richiamare folle di giovani. Bierhübeli (Q857864) su Wikidata
Dampfzentrale
  • 8 Dampfzentrale, Marzilistrasse 47, +41 31 312 33 00. In questa ex centrale elettrica troverete un ottimo ristorante e bar, insieme con un sacco di perle culturali. Il locale si è specializzato in spettacoli di musica e danza jazz, elettronica e urban. Sicuramente un gioiello!
Gaskessel
  • 9 Gaskessel, Sandrainstrasse 25, + 41 31 372 49 00. Un centro culturale inaugurato nel 1971 e da allora non ha cambiato cliché. È rivolto eclusivamente a giovani di sinistra politicamente e culturalmente impegnati. Gaskessel Bern (Q1495166) su Wikidata
  • 10 Mahogany Hall, Klösterlistutz 18, +41 31 331 60 00. Organizza eventi musicali in tutta Berna. La sede vicino alla fossa degli orsi ospita di frequente serate di musica dance, salsa e swing. Il programma include anche concerti di pianoforte, rock alternativo, rumba, musica caraibica e blues.
  • 11 Du Nord, Lorrainestrasse 2, +41 31 332 23 38.
  • 12 Café Kairo, Dammweg 43, +41 31 330 26 25. Simple icon time.svg Lun-Sab 09:30–00:30. Sul suo palco si alternano per lo più bande svizzere di indie-rock e blues.
  • 13 Kornhausbar, Kornhausplatz 18, +41 31 327 72 72. Situato al piano interrato, al di sotto della sala ristorante, Kornhausbar serve i migliori drink di Berna ma è sempre affollatissimo.
  • 14 Cuba Bar, Kornhausplatz 14, +41 31 311 64 86. Locale dall'atmosfera latino-americana.
  • 15 MARTA Bar, Kramgasse 8, +41 31 331 14 14. Piccolo locale seminterrato del centro storico dal'atmosfera underground. Ospita regolarmente cantautori folk e pop.
  • 16 Heitere Fahne, Dorfstrasse 22/24. Simple icon time.svg Mer 17:00–22:00, Ven 17:00–00:00, Dom 10:30–16:00.
  • 17 ONO Das Kulturlokal, +41 31 312 73 10. Simple icon time.svg Lun-Dom 17:00–00:30.
  • 18 Silo Lounge, Mühlenplatz 11, +41 31 311 54 12. Nel quartiere Matte, questo locale è un popolare luogo di ritrovo per studenti con annessa discoteca. L'ingresso è gratuito e il posto diventa davvero affollato durante il weekend. Un bel posto, se non dà fastidio la musica a tutto volume.


Dove mangiare[modifica]

Kornhaus

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Migros Supermarkt, Marktgasse 46. Simple icon time.svg Lun-Ven 08:00–19:00, Sab 07:30–17:00. A portata di tutte le tasche, le tavole calde dei supermercati Migros, rinomate in tutta la Svizzera, sono presenti a Berna in diversi punti del centro e della periferia. Offrono anche l'opportunità del take away di cibi caldi e vari pasti pronti dal dolce al salato. Il supermercato di Marktgasse 46, essendo il più centrale, tende sempre a essere molto affollato, soprattutto di sabato.
  • 2 Sous le Pont, Neubrueckstrasse 8 (Reitschule), +41 31 306 69 55. Simple icon time.svg Mar-Gio 11:30–00:00, Ven 11:30–02:00, Sab 18:00–02:00.
  • 3 Pittaria, Falkenplatz 1, +41 31 301 65 55. Simple icon time.svg Lun-Sab 09:00–23:30. Ristorante libanese.

Prezzi medi[modifica]

Altes Tramdepot

Prezzi elevati[modifica]

  • 10 Kornhauskeller, Kornhausplatz 18, +41 31 327 72 72. Simple icon time.svg Lun-Dom 11:45–14:30 e 18:00–00:30. Rinomato per i magnifici ambienti.


Dove alloggiare[modifica]

Hotel Bellevue Palace

Prezzi modici[modifica]

  • 1 Landhaus, Altenbergstrasse 4, +41 31 331 41 66, fax: +41 31 332 69 04, @ . Check-out: Reception aperta fino alle 22:00. Un alberghetto grazioso e ben tenuto al piano di sopra di un ristorante abbastanza rinomato. I gestori sono cordiali e non hanno problema ad arrangiarvi un letto nella sala tv nel caso fosse tutto esaurito.
  • 2 Berne backpackers - Hotel Glocke, Rathausgasse 75 (10-15 minuti a piedi dalla stazione ferroviaria centrale), +41 31 311 37 71, fax: +41 31 311 10 08, @ . Membro della associazione "Swiss Backpackers", l'ostello offre sistemazioni in camerate con non più di sei posti letto ciascuna. Dispone di sala giochi con tavoli da biliardo, servizio lavanderia, spazio cucina in comune, una grande sala TV e negozio di souvenir. La connessione alla rete avviene tramite wi fi ed è gratuita.
  • 3 Ostello della gioventù, Weihergasse 4, +41 31 311 63 16. Ha una capacità di 187 posti letto distribuiti in camerate di diversa tipologia. Doccia e WC in comune sono situati su ogni piano. All'ostello sono stati registrati frequenti furti di oggetti.

Prezzi medi[modifica]

  • 4 Hotel ibis Styles Bern City, Zieglerstrasse 66 (uscita autostradale "Berna Forsthaus"). Albergo a 3 stelle, rinnovato con gusto e con un'atmosfera cordiale e informale. In passato ha ottenuto riconoscimenti e premi da parte dell'ente del turismo svizzero. Dispone di 62 camere spaziose e confortevoli, di un bar/ristorante, sale conferenze e parcheggio per auto e pullman.
  • 5 Best Western Hotelbern, Zeughausgasse 9, +41 31 329 22 22.
  • 6 Kreuz Bern, Zeughausgasse 41 (A 500 m. dalla stazione centrale), fax: +41 31 329 95 96, @ .
  • 7 Metropole, Zeughausgasse 26, +41 31 329 94 94, fax: +41 31 329 94 95, @ .
  • 8 Marthahaus, Wyttenbachstrasse 22A (A 1 km dal centro), +41 31 332 41 35. Ecb copyright.svg Prezzi a partire da 100 € per la doppia senza bagno (anno 2009).

Prezzi elevati[modifica]

  • 9 Hotel Schweizerhof & The Spa, Bahnhofplatz 11, +41 31 326 80 80, @ . Albergo a cinque stelle premiato nel 2016 come il miglior albergo di lusso dell'anno dal "Luxury Travel Guide Awards".
  • 10 Bellevue Palace, Kochergasse 3-5, +41 31 320 45 45. Questo hotel a cinque stelle offre un servizio esclusivo e camere dagli arredi raffinati. I bagni da soli giustificano il prezzo. Il bar al piano terra, aperto anche ai non clienti, ha un fascino old style e richiede un code dressing appropriato (niente blue jeans o scarpe da ginnastica). Hotel Bellevue Palace (Q1395561) su Wikidata


Sicurezza[modifica]

Comando della polizia cantonale a piazza Waisenhaus
Distintivo della polizia municipale di Berna

Berna offre le migliori garanzie riguardo alla propria sicurezza personale. Aggressioni e crimini violenti sono registrati molto raramente. Essendo la capitale della Svizzera, Berna vede spesso manifestazioni di protesta a sfondo politico che richiedono l'intervento della forze dell'ordine. Per evitare di essere portati in guardina assieme ai manifestanti, è meglio girare al largo se si vedono cortei di protesta appena un po' indisciplinati.

Intorno alla stazione centrale gironzolano anche di notte ubriachi e vagabondi ma non sono pericolosi.

È stato segnalato un leggero aumento della violenza in ambienti giovanili. Cercate di evitare gruppi di adolescenti ubriachi che escono dai locali notturni durante il fine settimana.

Le forze dell'ordine sono estremamente efficienti e di grande aiuto nei confronti di vittime di furti e aggressioni. I controlli sono frequenti ed è facile incappare in agenti in borghese che chiedono di verificare i documenti. Questa procedura è minuziosa e fastidiosa ma perfettamente legale. Ci si può premunire da fastidi ulteriori (stato di fermo) portando con sé almeno una fotocopia del proprio passaporto o della carta d'identità.

Un altro distaccamento della polizia cantonale è presente al n° civico 10 del piazzale della stazione centrale (tel: +41 31 634 7511).

Come restare in contatto[modifica]

Nei dintorni[modifica]

La gola di Taubenloch nel massiccio del Giura vicino a Bienne
La nave a vapore "Bluemlisalp" in crociera sul lago di Thun
Nord
  • 8 Bienne (43 km/35 minuti in autobus) — Città di 140.000 abitanti, Bienne è situata sul lago omonimo e, oltre a presentare un interessante centro storico, offre possibilità di magnifiche escursioni ai boschi e alle gole del vicino massiccio del Giura.
Ovest
  • 9 Murten (43 km/40 minuti in autobus) — Antico borgo in incantevole posizione sul lago omonimo che segna il confine tra le zone germanofone e francofone della Svizzera.
Sud
  • 10 Thun (28 km/20 minuti in treno) — Situata sulla sponda settentrionale del lago omonimo, la cittadina di Thun è conosciuta come la "La Riviera" dell'Oberland bernese in ragione del suo clima relativamente mite.
  • 11 Interlaken (56 km/un'ora circa in treno) — Dopo Thun il treno prosegue per Interlaken, cittadina altamente turistica posta fra il Lago di Thun e quello di Brienz. Interlaken è nota per le sue terme (Kursaal) ma soprattutto perché vi ha inizio la ferrovia dell'Oberland bernese, la più alta d'Europa che si snoda con un percorso a forma di Y rovesciata nel massiccio di Jungfrau con uno dei suoi due capolinea dislocato nell'esclusiva località turistica di Grindelwald.
  • 12 Friburgo (33km/20 minuti in treno) — A metà strada tra Berna e Losanna, Friburgo val bene una sosta, anche di poche ore, per ammirare i suoi monumenti medievali.


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).