Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia nordorientale > Friuli-Venezia Giulia > Friuli > Udine

Udine

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Udine
Udine - Piazza della Libertà
Bandiera
Udine - Bandiera
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Udine
Udine
Sito del turismo
Sito istituzionale

Udine (in friulano Udin) è il capoluogo dell'omonima provincia nella regione Friuli-Venezia Giulia.

Da sapere[modifica]

È considerata la capitale della regione storico-geografica del Friuli, assieme ad Aquileia e Cividale del Friuli, l'antica Forum Iulii.

Cenni geografici[modifica]

Udine è situata al centro della pianura friulana, equidistante dal mare e dalla montagna, che distano in linea d'aria una quarantina di chilometri, mentre il confine con la Slovenia dista circa 20 chilometri. Sorge attorno ad un colle, che la leggenda narra essere stato usato da Attila per vedere l'incendio delle rovine di Aquileia, città da lui distrutta. A est e ad ovest di Udine scorrono rispettivamente il Torrente Torre ed il Torrente Cormor, sui quali sono stati istituiti i due parchi omonimi.

Cenni storici[modifica]

I primi documenti che ne attestano l'esistenza risalgono al 983, anno in cui Udine viene nominata in un editto dell'Imperatore Ottone I. Essendo situata al centro della pianura friulana, accresce presto la sua importanza e diviene il centro principale della regione, a discapito di Cividale del Friuli (Forum Iulii) e di Aquileia, che precedentemente erano le città più importanti del Friuli. Con l'istituzione della Patria del Friuli, stato facente parte del Sacro Romano Impero, Udine diviene la capitale del nuovo Stato nonché sede del Patriarca di Aquileia. Nel Castello di Udine ebbe sede il Parlamento della Patria del Friuli, uno dei primi esempi di assemblea parlamentare in Europa. Nel 1420 Venezia conquista militarmente Udine dopo un lungo assedio, mettendo fine ai quattro secoli di vita della Patria del Friuli. Dopo la Restaurazione in seguito alle guerre napoleoniche, viene assegnata all'Impero Austro-Ungarico, ed entra a far parte sello Stato italiano a partire dalla Terza Guerra di Indipendenza, nel 1866, assieme alla parte occidentale e centrale del Friuli.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

All'Aeroporto Friuli Venezia Giulia - Ronchi dei Legionari (TRS), a 40 km dalla città, atterrano voli diretti da Milano, Roma, Napoli, Genova, Torino, Parigi-Beauvais, Londra, Monaco di Baviera e Belgrado, oltre ai voli stagionali da/per destinazioni turistiche.

In treno[modifica]

È attivo un collegamento Frecciargento con Roma ed un collegamento Frecciabianca con Milano, mentre da Venezia e da Trieste partono ogni ora treni regionali diretti a Udine.

In auto[modifica]

Autostrada A23, uscite Udine Sud e Udine Nord.


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

  • Castello. costruito all'inizio del XV secolo nella sua veste definitiva, già sede del Parlamento della Patria del Friuli.
  • Porta Aquileia.
  • Via Mercatovecchio.
  • Palazzo Arcivescovile. con le opere del Tiepolo.

Chiese[modifica]

  • Chiesa di Santa Maria probabilmente del IV secolo
  • Il Duomo di Udine, con gli affreschi del Tiepolo
  • Chiesa di San Francesco, sconsacrata, risalente al 1200.
  • Chiesa di Santa Maria di Castello Si tratta della più antica chiesa di Udine, risalente al XII secolo e posta sul colle del castello.

Piazze[modifica]

  • Piazza Libertà, con il Porticato di San Giovanni sui cui sorge la Torre dell'Orologio con in cima i due Uomini delle Ore del 1527
  • Loggia del Lionello in stile gotico veneziano del 1448, in Piazza Libertà
  • Piazza San Giacomo

Musei[modifica]

  • Civici musei e gallerie di storia e arte : dal 1906 hanno sede presso il Castello e si compongono di Museo Archeologico, Galleria d'Arte Antica, Galleria dei Disegni e delle Stampa, Museo Friulano della Fotografia, Fototeca e Collezioni Risorgimentali
  • Casa Cavazzini, che prevede una parte permanente di opere (opere di Dino Basaldella, Afro Basaldella e Mirko Basaldella, Collezione Astaldi e Collezione FRIAM) e una sezione a rotazione, con iniziative tematiche, delle altre opere del patrimonio museale, composto di circa 4.000 opere tra dipinti, sculture, disegni di architettura e grafica.
  • Palazzo Giacomelli Museo etnografico del Friuli: allestito nel restaurato Palazzo Giacomelli in borgo Grazzano, ospita dal 2010 oggetti e manufatti della vita tradizionale friulana e del sacro, oggetti della vita quotidiana, dell'abbigliamento, delle maschere, del gioco, della musica e dello spettacolo.
  • Museo Diocesano e Gallerie del Tiepolo


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Internet[modifica]

Il Comune ha aderito alla rete nazionale FreeItaliaWifi.


Nei dintorni[modifica]

  • Carnia: Tolmezzo, Forni di Sopra-località sciistica, Sauris-località sciistica (lago artificiale), Ravascletto-Zoncolan-località sciistica, Forni Avoltri-localita sciistica, Verzegnis-Sella Chianzutan-località sciistica (lago artificiale), Arta Terme, Zuglio, Alpi Carniche
  • Laghi di Fusine, Cave del Predil (lago), Malborghetto-Valbruna-località sciistica, Pontebba-Passo di Pramollo-località sciistica e Tarvisio-località sciistica, Alpi Giulie
  • Villa Manin [1] a Codroipo — noto centro d'arte contemporanea a 20 km da Udine
  • Cividale del Friuli —UNESCO Città romana, l'antica Forum Iulii, a 20 minuti da Udine
  • Gemona del Friuli, Bordano e lago di Cavazzo o dei tre comuni
  • Lignano Sabbiadoro — Centro balneare e termale ricco di divertimenti, e Marano Lagunare
  • Aquileia e Palmanova UNESCO
  • Pordenone, Sacile, Maniago, cittadina nota per le coltellerie, e Prealpi Carniche con Clauzetto (Grotte di Pradis) ed Aviano-Piancavallo-località sciistica
  • San Daniele del Friuli — noto per il prosciutto crudo, a 25 minuti da Udine, Fagagna e i Colli Occidentali del Friuli
  • Spilimbergo — cittadina nota per la scuola di mosaici
  • Sequals — paese natale di Primo Carnera, campione mondiale dei pesi massimi di pugilato, di Gian Vincenzo Mora, astronomo di chiara fama e di Gian Domenico Facchina, mosaicista e innovatore delle moderne tecniche di posa in opera delle tessere.
  • San Vito al Tagliamento
  • Tarcento e i Colli Orientali del Friuli
  • Valvasone — Fa parte dei Borghi più belli d'Italia
  • Sesto al Reghena — Fa parte dei Borghi più belli d'Italia
  • Val Resia, Venzone e parco naturale regionale delle Prealpi Giulie
  • Villanova di Lusevera-grotte
  • Chiusaforte-Sella Nevea-Canin — località sciistica
  • Parco naturale regionale delle Dolomiti Friulane: laghi artificiali del Vajont, di Barcis e dei Tramonti, Frisanco, Claut e Cimolais



Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).