Scarica il file GPX di questo articolo

Kiribati

Da Wikivoyage.
Oceania > Micronesia > Kiribati
Kiribati
South Tarawa è una stretta striscia di terra tra la laguna e il mare
Localizzazione
Kiribati - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Kiribati - Stemma
Kiribati - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Le isole Kiribati sono uno stato della Micronesia che comprende le Isole Gilberti, l'Isola Ocean, le Isole della Fenice e le Sporadi Equatoriali.

Da sapere[modifica]

Kiribati è a cavallo della linea dell'equatore e fino al 1995 della linea internazionale del cambio di data. I 33 atolli di Kiribati sono sparsi su un'area di 3,5 milioni di km². Kiribati vide alcuni dei peggiori combattimenti del teatro del Pacifico durante la seconda guerra mondiale, inclusa l'infame battaglia di Tarawa nel novembre del 1943. Kiribati non è come Tahiti, le Hawaii e altri simili posti esotici dove rilassarsi e non avere preoccupazioni. Ha pochi visitatori che devono essere pronti a uno stile di vita più "rustico". Detto questo, non ci sono molti Paesi in cui gli abitanti sono più amichevoli.

Tarawa Sud è uno dei luoghi più densamente popolati e gravemente colpiti dalla povertà del mondo. Altre isole hanno molte meno persone, ma raggiungerle può essere difficile, e le condizioni sono ancora più primitive. La maggior parte dei turisti, specialmente dagli Stati Uniti, va a Isola Christmas (Isola di Natale o Kiritimati). L'Isola Christmas ha ricevuto una certa attenzione il 1° gennaio 2000 come primo luogo al mondo ad essere entrato nel nuovo millennio. Le condizioni sono alquanto migliori rispetto al resto di Kiribati.

Cenni geografici[modifica]

Nel mezzo del Pacifico, a cavallo dell'Equatore e della linea di cambiamento di data, le isole Kiribati comprendono 33 isole (tutte atolli, con la sola eccezione di Banaba), disperse su una zona marittima di circa 3 550 000 km² e spartite in tre arcipelaghi assai distanti tra loro (Isole Gilbert, Isole della Fenice, e Sporadi Equatoriali). Solo 21 di queste isole sono abitate in modo permanente.

Quando andare[modifica]

Le temperature sono alte ma tutto sommato piacevoli, il problema è l'elevata umidità che peggiora la sensazione della temperatura percepita. La stagione secca ha una durata in un certo senso variabile mentre quella delle piogge va da dicembre a marzo.

Cenni storici[modifica]

Abitate da più di duemila anni da un popolo micronesiano. Gli europei sono giunti in queste isole solo mille anni più tardi. Devono il proprio nome di isole Gilbert (in francese) all'ammiraglio Adam Johann von Krusenstern (un estone al servizio dello Zar) che le battezzò con il nome del capitano Thomas Gilbert. Nel 1892, il Regno Unito mise sotto il proprio protettorato le sedici isole Gilbert e le otto isole Ellice (ora la nazione polinesiana indipendente di Tuvalu) alle quale aggiunse a poco a poco Ocean, Tabuaeran (o Fanning) e Teraina (o Washington) (1901), Christmas (1919) e le isole della Fenice (1937). Diventarono una colonia britannica nel 1916, poi nel 1971 ottennero l'autonomia interna. L'indipendenza fu concessa alle Kiribati il 12 luglio 1979. Gli Stati Uniti cedettero tutte le rivendicazioni ai gruppi scarsamente abitati delle Isole della Fenice e della Linea in un trattato di amicizia del 1979.

Il nome "Kiribati" si pronuncia "Kiri-bass", e deriva dalla pronuncia gilbertese della parla inglese "Gilberts" (con riferimento appunto alle isole Gilbert). Il Gilbertese è la lingua nazionale e appartiene al gruppo delle lingue della Micronesia. Le isole della Fenice e della Linea erano generalmente situate sul lato est della linea internazionale del cambio di data e si trovavano in fusi diversi dal gruppo delle Isole Gilbert, ma il 1° gennaio 1995 Kiribati proclamava che tutto il suo territorio era nello stesso giorno del calendario (saltando così il 31 dicembre 1994 in quei gruppi di isole), ed estendendo in questo modo la linea della data più a est. Questo rende le isole della Linea il territorio più "avanti" del pianeta.

Nel 1995 Kiribati sospese i rapporti diplomatici con la Francia per protestare contro la decisione di quest'ultimo di riprendere i test nucleari sull'atollo di Mururoa. Nel 1999 il governo dichiarò che due atolli erano andati persi a causa dell'aumento del livello del mare e successivamente, nel 2002, si unì a Tuvalu e alle Maldive per intraprendere un'azione legale contro gli USA per essersi rifiutati di firmare il Protocollo di Kyoto. La presenza di postazioni di cannoni e relitti di navi delle battaglie della seconda guerra mondiale a Tarawa Sud rende le immersioni nei relitti un'attività turistica molto diffusa.

Lingue parlate[modifica]

La lingua inglese oltre ad essere ufficiale è anche ampiamente diffusa. La lingua madre della maggior parte dei locali (anch'essa ufficiale), è il gilbertese o l'I-Kiribati che rappresenta una valida alternativa nelle aree più remote. Mentre l'inglese è molto usato a sud di Tarawa, più lontano dalla capitale, più semplicemente sentirete parlare l'I-Kiribati. La maggior parte delle persone sull'isola Kiritimati parla inglese. In genere basta solo con l'inglese, ma molte persone possono essere timide quando parlano. Spesso utilizzano cenni della testa che vengono spesso scambiati per cenni di comprensione.


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Isole Gilbert — La catena di isole occidentali ospita la prevalenza della popolazione del Kiribati, includendo la capitale Tarawa Sud.
      Sporadi Equatoriali — Le più remote isole, con popolazioni su due delle tre isole settentrionali di Isola Christmas (Kiritimati), Tabuaeran (Fanning) e Teraina (Isola Washington).
      Isole della Fenice — Quasi completamente disabitate, ad eccezione di alcune famiglie a Canton.

Centri urbani[modifica]


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

I cittadini degli stati dell'Unione europea possono entrare senza visto per un periodo di 90 giorni all'interno di un periodo di 180 giorni.

In aereo[modifica]

Una delle vie più comode è quella di passare per le isole Figi e poi cercare dei voli per Kiribati.

Il collegamento da Tarawa Sud al resto del mondo è attualmente coperto da Air Marshall Islands, da Majuro, e da l'ex Air Nauru con voli non molto frequenti.

Solomons Air ha voli da Brisbane a Tarawa, e costano molto meno rispetto a un volo dalle Figi. Questo servizio è in collaborazione con Air Kiribati. Fiji Airways ha due voli diretti alla settimana (3 ore) da Nadi, Figi con collegamenti dall'Australia, Nuova Zelanda, Giappone, Canada e Stati Uniti inclusa Honolulu.

In nave[modifica]

Alcune navi da crociera provenienti dalla Norvegia fanno scalo a Tabuaeran nel loro tragitto verso le Hawaii.

Le navi fermano sull'isola tra il 10° e 11° giorno del loro viaggio per circa 8 ore.

Come spostarsi[modifica]

In aereo[modifica]

Air Kiribati ha due velivoli turboelica per i viaggi tra le isole. I voli viaggiano regolarmente verso tutte le isole esterne nel gruppo Gilbert. Recentemente è stata inoltre costituita una nuova compagnia aerea domestica, la Coral Sun Airways. Coral Sun offre un'alternativa di programmazione all'Air Kiribati e può anche essere noleggiata per uso privato. L'affidabilità dei voli interni a Kiribati sta migliorando continuamente e le tariffe sono relativamente economiche. È importante riconfermare il volo di ritorno all'arrivo a destinazione. Ogni compagnia aerea ha diverse condizioni di prenotazione e conferma, è necessario assicurarsi di avere familiarità con questi per avere un viaggio senza problemi.


Cosa vedere[modifica]

Tarawa Sud dall'alto
Coralli vicino l'Isola Enderbury e all'Area protetta delle Isole della Fenice

Kiribati ha bellissime spiagge, l'ideale per andare in barca e molti degli atolli sono belli da esplorare in bicicletta o a piedi. Le lagune sono meravigliose da guardare e le spiagge di sabbia bianca e le palme ondeggianti sono una tipico panorama esotico. Soprattutto sulle isole esterne troverete la cultura tradizionale ancora molto viva. Gli abitanti di Kiribati sono generalmente amichevoli e accoglienti verso i visitatori e vi includeranno nelle loro celebrazioni se vi capita di essere nei paraggi.

Le isole di Kiribati hanno visto alcuni dei più sanguinosi combattimenti della seconda guerra mondiale e i resti di quella guerra sono ancora visibili. Tarawa (e Betio in particolare), Butaritari, Abemama e Banaba ospitano le più importanti attrazioni della Seconda Guerra Mondiale, compresi i cannoni di difesa costiera e i bunker. Serbatoi, relitti di navi e relitti aerei sono ancora visibili sulle coste di Tarawa e Butaritari, specialmente durante la bassa marea. Se volete conoscere la storia completa di questi relitti cercate un tour con guida del luogo.

Per chiunque abbia un interesse per la vita di mare, la tranquilla Area protetta delle Isole della Fenice (Phoenix Island Protected Area: la più grande area marina protetta del mondo) è un tesoro che aspetta di essere scoperto. Vanta alcuni splendidi paesaggi che combinano spiagge sabbiose con isole coralline e lagune incredibilmente blu. Le isole sono un paradiso per gli amanti degli uccelli e la vita sottomarina dei coralli è praticamente incontaminata. Tuttavia, limitare i numeri dei visitatori è un obiettivo esplicito delle autorità. Ottenere l'accesso alle isole non è facile anche se ci sono voci di piani per aprire la regione un po' di più per scopi turistici.

Cosa fare[modifica]

  • Escursioni verso le isole esterne. I viaggi verso le isole esterne permettono di vedere un po' di più dello stile di vita di Kiribati, in un ambiente più sussistente e pulito. La maggior parte delle isole ha una sistemazione di consiglio, ma ci sono anche altre opzioni. A seconda dei voli di linea o delle barche, è possibile effettuare viaggi nel fine settimana. Volare (Air Kiribati) è in genere l'unico modo per raggiungere la maggior parte delle isole, altrimenti preparatevi a trascorrere 24 ore su una barca.


Valuta e acquisti[modifica]

La valuta nazionale è il Dollaro di Kiribati sebbene di fatto sia il Dollaro australiano (AUD) che ha un cambio 1 ad 1 con quello di Kiribati. Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD


A tavola[modifica]

La varietà di cibo su Kiribati è limitata, ma la varietà e la quantità aumentano e migliorano continuamente, così come il numero di imbarcazioni che arrivano.

Mentre i prodotti in stile occidentale saranno sempre leggermente limitati, scoprirete che le basi sono generalmente disponibili. La mancanza di frutta e verdura è la principale preoccupazione.

La dieta di base è il pesce e il riso e questo si riflette in molti dei punti di ristoro di Tarawa. Vale sempre la pena provare il sashimi locale, direttamente dall'oceano al piatto.

I pasti in stile occidentale si trovano più facilmente nei due hotel, Mary's e Otintaai.

Ci sono inoltre diversi ristoranti cinesi.

Bevande[modifica]

La bevanda locale è toddy fatto con la linfa di un albero di cocco. Questo toddy dolce può quindi essere fatto fermentare per un paio di giorni e diventare un toddy alcolico acido che è il preferito dalla gente del posto. Il toddy dolce originale può anche essere cotto in uno sciroppo chiamato Kamaimai. Il Kamaimai può quindi essere spruzzato su ciambelle dolci o gelati.

I due bar principali di Tarawa sono il Captains Bar a Betio e il Lagoon Club ad Ambo. Il venerdì sera all'Otintaai si balla la notte. La fornitura di vino e liquori è limitata, tuttavia c'è una buona scorta di birra. C'è una discoteca a Tarawa chiamata Midtown, aperta fino a tardi.

L'alcol non è venduto su un certo numero di isole esterne nel gruppo Gilbert.

Infrastrutture turistiche[modifica]

La gamma di alloggi a Kiribati varia a seconda della zona del paese.

Sud Tarawa[modifica]

I due alberghi principali sono Mary's Motel e l'hotel Otintaai, di proprietà del governo. Entrambi offrono sistemazioni in stile motel ognuna con un ristorante e aria condizionata. Si trovano alle diverse estremità di Tarawa Sud.

Ci sono anche una varietà di altre proprietà più piccole disseminate nel sud di Tarawa. Un elenco completo che include una mappa che mostra le posizioni può essere trovato sul sito web degli uffici del turismo nazionale di Kiribati.

Questi hotel possono essere molto affollati durante tutto l'anno, quindi è consigliabile prenotare con largo anticipo.

Nord Tarawa[modifica]

Una visita a Nord Tarawa è il modo più semplice e conveniente per vivere la vita del villaggio a Kiribati. Nord Tarawa offre diverse pensioni e sistemazioni in stile tradizionale.

Tabon te Keekee è l'opzione più vicina, offre una sistemazione in un ambiente familiare I-Kiribati. Situato ad Abatao, è a soli 10-15 minuti a nord dell'aeroporto.

Biketawa Islet, gestito dall'Hotel Otintaai, offre sistemazioni tradizionali a Kia Kia. Eseguire in modo simile a un rifugio, i pasti e le attrezzature per dormire possono essere organizzati insieme con i trasferimenti in barca.

Ad Abaokoro c'è una pensione.

Isole del gruppo Gilbert e pensioni consiliari[modifica]

Le isole esterne sono l'essenza di Kiribati e non tutti trovano il tempo e fanno lo sforzo per visitare queste isole remote. Ciascuna ha una propria cultura e una storia da raccontare.

Ognuna delle isole esterne del Gruppo Gilbert ha, per lo meno, una pensione del consiglio. Gli standard variano in tutto il gruppo, tuttavia sono solitamente un mix di case in stile locale conosciute come Kia Kia e camerate. Ogni pensione di solito ha una zona giorno in comune dove vengono serviti i pasti e il costo è di circa $ 30 a notte, compresi 3 pasti al giorno.

Le strutture disponibili variano da isola a isola, tuttavia si trovano in comunità isolate e le aspettative dovrebbero quindi essere modificate di conseguenza. L'elettricità è solitamente fornita la sera e per tutta la notte. Il cibo è principalmente basato sulla tariffa locale e si consiglia di prendere qualsiasi cosa aggiuntiva che potrebbe essere necessaria. Si raccomanda inoltre di bere acqua fresca.

La maggior parte delle pensioni si trova in una posizione perfetta sulla spiaggia o sulla strada rialzata e rappresentano un luogo ideale per andare a nuotare o esplorare le isole.

Queste pensioni sono gestite dai Consigli delle isole e sono uno dei pochissimi modi in cui il consiglio riesce a guadagnare del denaro. Ogni consiglio ha di solito un camion e un autista che potrete noleggiare per aiutarvi a scoprire l'isola. In alternativa, molti dei locali saranno lieti di noleggiare le moto e gli scooter per voi.

Per maggiori informazioni sulle isole esterne consultate il sito web dell'ufficio del turismo.

Kiritimati[modifica]

Questa destinazione di pesca famosa in tutto il mondo ha una varietà di casette, pensioni e motel tra cui scegliere. L'alloggio è di solito prenotato in pacchetti di 7 notti e ogni lodge include i servizi di una guida di pesca che vi aiuterà durante le vostre escursioni.

I lodge sono attrezzati per le esigenze dei pescatori e programmano i pasti e le attività durante la giornata di pesca. I pasti sono generalmente inclusi nel prezzo.

Il sito dell'ufficio del turismo ha comunque una lista completa di tutti gli alloggi disponibili.

Eventi e feste[modifica]


Sicurezza[modifica]

Kiribati è generalmente un luogo sicuro in cui viaggiare. Tuttavia, potrebbe essere rischioso essere fuori dopo il tramonto a Beito o lungo la spiaggia a Tarawa Sud, soprattutto per le donne da sole. Tuttavia, praticamente tutti i problemi sono causati da maschi ubriachi, non da veri e propri criminali.

Usate comunque il buon senso ovunque andate.

È necessario prestare attenzione alle strade in quanto il traffico può includere maiali, bambini, cani e autobus che lottano tutti per lo spazio stradale generando un po' di caos.

Situazione sanitaria[modifica]

Non bere l'acqua senza prima bollirla o filtrarla. Il trattamento chimico non è raccomandato in quanto non può impedire la giardiasi. La laguna (soprattutto intorno a Beito) è fortemente contaminata e può far sì che quell'intero segmento dell'isola a volte abbia un cattivo odore. Chiedete sempre prima di entrare in acqua in ogni località di Tarawa Sud, non importa quanto sia invitante l'acqua. Questa è una buona idea anche su altre isole. Vaccinatevi contro l'epatite A e siate aggiornati su tutte le vostre altre vaccinazioni, preferibilmente diverse settimane prima del viaggio. Le zanzare possono essere molto fastidiose, quindi usate un repellente. Assicuratevi di portare il repellente per insetti e la protezione solare, in quanto questi non sono disponibili localmente. Non aspettatevi inoltre che siano disponibili molti farmaci.

Non c'è malaria, ma a volte si verificano epidemie di febbre dengue (trasmesse dalle zanzare). Il pesce pescato localmente può provocare intossicazione alimentare (ciguatera), quindi fate attenzione. La Ciguatera "non" è evitabile cucinando o congelando il pesce. Trattare prontamente anche il più piccolo taglio, irritazione o morso di insetto, in quanto possono infettarsi molto facilmente.

L'assicurazione medica di viaggio è altamente consigliata per Kiribati. Molte isole esterne non hanno alcuna pista d'atterraggio, rendendo qualsiasi tipo di evacuazione lunga e difficile.

Rispettare le usanze[modifica]

Il katei o stile di vita tradizionale implica un forte senso di orgoglio personale, rispetto reciproco e un benvenuto costantemente aperto a "irua" o bwaroko che significa "stranieri". Questo comportamento è comunemente vissuto da stranieri che vengono chiamati nelle case e nei luoghi di ritrovo dei locali.

Non comune per la società occidentale, il popolo I-Kiribati nutre un grande rispetto nei confronti dei cittadini anziani e dei leader religiosi indipendentemente dalla loro denominazione (quasi tutti sono di origine cristiana). È comune osservare persone alterate che tornano a casa avvicinarsi ai missionari e scusarsi per essere ubriachi.

Molte singole comunità hanno leggi specifiche per il loro villaggio come deciso dagli anziani di quel villaggio. Il rispetto di queste leggi è fortemente mantenuto per mantenere l'ordine e l'armonia nelle comunità. In diverse isole settentrionali delle Gilbert, tra cui Marakei e Abaiang, chi viaggia su una strada principale dovrebbe scendere dalle biciclette o motociclette mentre passa davanti a una Mwaniebwa (grande casa delle riunioni) che ha un bootaki (riunione) in corso. Poiché queste case di riunione sono tipicamente costruite come un tetto a telaio sospeso ripido ma basso e senza pareti, dall'esterno si può vedere bene se si sta tenendo una riunione.

Come restare in contatto[modifica]

Tenersi informati[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.