Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Africa centrale

Africa centrale

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Africa centrale
Silverback gorilla maschio
Superficie
Abitanti

Africa centrale rappresenta il cuore dell'Africa.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Essa comprende le regioni dell'Africa che presentano paesaggi dalle savane, presenti negli stati adiacenti a quelli con clima desertico, alle foreste equatoriali sul corso del Niger e sul bacino del Congo.

Il monte Camerun (4070 m) situato sul Golfo di Guinea, il Monte Ruwenzori (5119 mt), il monte Elgon (4321 m), il Monte Kenya (5200 m) ed il monte Kilimangiaro (che con i suoi 5895 metri d'altezza è la vetta più alta d'Africa) sono gli unici veri monti dell'Africa centrale, e sono situati intorno al Lago Vittoria, su un altopiano che si estende a ovest e a sud, rispetto alla depressione del bacino del Congo, il quale ospita, come più a nord, dall'altra parte della depressione, un paesaggio tropicale: la savana, intermezzo tra i deserti e la foresta tropicale, che si estende su tutti i bacini del Congo e del Niger, e su tutto il Golfo di Guinea.

Cultura e tradizioni[modifica]

Ramadan
Il Ramadan è il nono e più sacro mese del calendario islamico e dura 29-30 giorni. I musulmani digiunano ogni giorno lungo la sua durata e la maggior parte dei ristoranti resterà chiusa fino al crepuscolo. Niente (compresa l'acqua e sigarette) dovrebbe passare attraverso le labbra dall'alba al tramonto. Gli stranieri, i viaggiatori, ed altri sono esenti da questo, ma dovrebbero comunque astenersi dal mangiare o bere in pubblico in quanto questo è considerato molto maleducato. Le ore di lavoro diminuiscono anche nel mondo aziendale. Le date esatte del Ramadan dipendono da osservazioni astronomiche locali e possono variare da Paese a Paese. Il Ramadan si conclude con la festa di Eid al-Fitr, che può durare diversi giorni, di solito tre nella maggior parte dei Paesi.
  • 6 maggio – 3 giugno 2019 (1440 AH)
  • 24 aprile – 23 maggio 2020 (1441 AH)
  • 13 aprile – 12 maggio 2021 (1442 AH)
  • 2 aprile – 1 maggio 2022 (1443 AH)
  • 23 marzo – 20 aprile 2023 (1444 AH)

Se avete in programma di viaggiare in Africa centrale durante il Ramadan, prendere in considerazione la lettura dell'articolo Viaggiare durante il Ramadan.


Nazioni[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Angola — Ex colonia portoghese che subì una brutale guerra civile. Oggigiorno ampiamente sicura, ma stenta ad entrare nei circuiti turistici nonostante le sue bellezze naturali.
      Camerun — A volte detta l'Africa in miniatura, infatti il suo territorio include foreste pluviali, pianure desertiche, montagne e altopiani. La parte del sud è prevalentemente ricoperta da una vegetazione tropicale, mentre al nord inizia la fascia del Sahel, che termina sulle sponde del lago Ciad. È un paese piuttosto tranquillo dove poter viaggiare e la sua gente, soprattutto al nord, è famosa per la sua ospitalità. Le due più grandi città del paese, Douala capitale economica e Yaoundé la capitale politica non offrono molto al turismo, tuttavia rimangono scali irrinunciabili per entrare in Camerun. Per gli amanti del trekking, il Mt.Camerun, che supera i 4000 metri sul livello del mare, può rappresentare un'ottima opportunità per ascendere la cima più alta di tutta l'Africa Occidentale.
      Repubblica Centrafricana — Folte giungle nel sud e zone semi aride nel nord sahariano, a causa della sua alta instabilità è tagliata fuori dai circuiti turistici.
      Repubblica Democratica del Congo — Enorme, benedetta da un incredibile bellezza naturale, mix di culture, ma estremamente instabile e pericolosa.
      Guinea Equatoriale — Forse uno dei paesi più corrotti del continente, dove l'imponente ricchezza petrolifera è stata confiscata dal governo, ha grandi spiagge. Lo spagnolo è diffuso, poiché è la lingua locale.
      Gabon — È sfuggito al conflitto che ha colpito gli altri stati dell'Africa centrale, ricca di petrolio e di riserve di minerali e una elevata biodiversità.
      Repubblica del Congo — Enormi tratti di foresta abitati da una piccola popolazione rappresentano un grande potenziale per l'eco-turismo.
      São Tomé e Príncipe — Piccole isole nel golfo di Guinea, molto affascinanti con bellissime spiagge, non ancora abituate al turismo.
      Sudan del Sud — Il più nuovo stato del mondo, scissa per guerra dal Sudan nel luglio 2011. Uno stato molto selvaggio e tribale dove la maggioranza della popolazione vive nei villaggi praticando la pastorizia.


Isole del Golfo di Guinea[modifica]


Centri urbani[modifica]

  • Bangui — Capitale della Repubblica Centrafricana, attualmente pericolosissima a causa della guerra civile in corso che sta plasmando la città in modo notevole.
  • Bata — Città nella parte continentale della Guinea Equatoriale, molto ospitale, in stile occidentale, possiede una torre nel centro.
  • Brazzaville — Capitale della Repubblica del Congo,costruita da architetti italiani, contigua con la vicina ma molto più grande Kinshasa divise dal fiume Congo.
  • Cabinda — Exclave dell'Angola a nord del paese con grandi giacimenti di petrolio e un attivo movimento indipendentista.
  • Douala — Città più grande del Camerun, possiede il più alto tasso di umidità al mondo, 100%.
  • Giuba — Capitale del Sudan del Sud, molto costosa, poco interessante e pericolosa a causa della guerra civile.
  • Goma — Punto di partenza per meravigliosi trekking sulle pendici del vulcano e nel parco dei gorilla all'interno della regione Kivu appartenente alla Repubblica Democratica del Congo, purtroppo negli ultimi anni ha assistito ha un degrado altissimo della sicurezza.
  • Kinshasa — Capitale della Repubblica Democratica del Congo è una città affascinante, affollata, con tantissima vegetazione, ma possiede un alto tasso di microcriminalità.
  • Libreville — Chiamata anche "Miami d'Africa" è la capitale del Gabon.
  • Limbe — Città camerunese a circa 80 km da Douala, Limbe è una città balenare e turistica, frequentata nei fine settimana dai cittadini benestanti di Douala. La città è anglofona.
  • Luanda — La capitale dell'Angola che ha vissuto una rinascita enorme negli ultimi dieci anni, oggi è una città molto moderna, costosa, con una famosa vita notturna, l'unico problema è la microcriminalità.
  • Malabo — Capitale della Guinea Equatoriale situata al largo dell'isola di Bioko possiede molti giorni di pioggia e ci sono solo 3 mesi di sole per poter ammirare le sue spiagge.
  • Yaoundé — Capitale del Camerun, una città senza nulla in particolare, non possiede quasi nulla di turistico.

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti