Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Etichetta bagaglio
Molti aeroporti sono conosciuti dalla sigla

IATA[modifica]

L'International Air Transport Association (IATA) definisce un codice di tre lettere per gli aeroporti e un codice di due lettere per le singole principali compagnie aeree. Questi codici, che sono destinati a essere univoci a livello globale, vengono utilizzati per l'emissione di biglietti, per la prenotazione di voli e su etichette per bagagli.

I codici non sono univoci: infatti, 323 dei 17.576 codici possibili sono usati da più di un aeroporto. I caratteri in evidenza sulle etichette che vengono poste sui bagagli al check-in in aeroporto sono un esempio di come questi codici vengono utilizzati; indicano, infatti, qual è l'aeroporto di destinazione del bagaglio.

Ricerca codici[modifica]

ICAO[modifica]

I codici ICAO sono assegnati dall'Organizzazione internazionale dell'aviazione civile, un'agenzia specializzata delle Nazioni Unite. Questi codici di quattro lettere sono utilizzati dagli aviatori per i piani di volo e la navigazione; sono separati e diversi dai codici IATA, generalmente utilizzati dalle compagnie di viaggio per gli orari delle compagnie aeree, le prenotazioni e le etichette dei bagagli. Ad esempio, il codice IATA per l'aeroporto di Heathrow di Londra è LHR e il suo codice ICAO è EGLL. I codici ICAO sono comunemente visti dai passeggeri e dal pubblico in generale sui servizi di localizzazione dei voli, anche se i passeggeri vedranno più spesso i codici IATA, sui loro biglietti e sulle loro etichette dei bagagli.

Poiché la IATA viene utilizzata dalle compagnie di viaggio per l'emissione di biglietti e la gestione dei bagagli, un aeroporto senza voli di linea può avere un codice ICAO ma nessun codice IATA.

Voci correlate[modifica]

Altri progetti[modifica]