Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Alcamo
Vista panoramica della città di Alcamo dal Monte Bonifato
Stemma e Bandiera
Alcamo - Stemma
Alcamo - Bandiera
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Reddot.svg
Alcamo
Sito istituzionale

Alcamo è una città della Sicilia principalmente conosciuta per il suo vino D.O.C., che viene prodotto nei vigneti del territorio circostante, per il caratteristico melone "purceddu" e per le spiagge di Alcamo Marina, frequentatissime durante la stagione estiva.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

La città di Alcamo, collocata in posizione centrale rispetto al Golfo di Castellammare, regala dei panorami caratterizzati da magnifici orizzonti, che dal monte Bonifato è ancora più facile scorgere.

Le campagne circostanti regalano uno splendido paesaggio di ondulanti colline piene di vigneti e ad Alcamo Marina è possibile ammirare le dune di sabbia. La compresenza di città, montagna, campagna, spiaggia e mare rende il territorio alcamese pieno di alternative naturalistiche.

Il clima è temperato, piovoso d'inverno e caldo d'estate. Le nevicate sono parecchio rare e possono avvenire in genere una volta ogni 5-10 anni.

Quando andare[modifica]

Porta Palermo

La città di Alcamo è praticamente piena di opportunità durante tutto l'anno: il migliore periodo per visitarla, sia dal punto di vista culturale che della tradizione, è senz'altro il mese di giugno, per potere partecipare ai festeggiamenti in onore della Madonna dei Miracoli (patrona della città), dal 18 al 21 del mese.

Durante la stagione estiva è possibile pure soggiornare nella vicina stazione balneare di Alcamo Marina, con la sua bellissima spiaggia libera e la sua sabbia dorata. Da qui potete facilmente raggiungere delle rinomate mete turistiche come Scopello e la Riserva naturale orientata dello Zingaro, San Vito Lo Capo, Segesta, Erice, Mozia o Selinunte.

Nel periodo primaverile si può approfittare del clima mite per visitare la Riserva naturale orientata Bosco di Alcamo e le antiche rovine esistenti sul Monte Bonifato, il Geosito Travertino della Cava Cappuccini e le Fornaci romane di Alcamo in contrada Magazzinazzi di Alcamo Marina. Durante i mesi invernali, invece, si può prendere parte alle manifestazioni natalizie (o del carnevale alcamese), visitare i monumenti e le bellissime chiese del centro storico, oppure i luoghi della movida alcamese (in particolare pub, bar e pizzerie).

Cenni storici[modifica]

Sebbene si ipotizzi che la città di Alcamo fosse stata fondata dagli Arabi durante il Medioevo, gli scavi nel territorio circostante evidenziano che già nella preistoria esistevano degli insediamenti nelle vicinanze dell'odierno centro abitato.

Prima dell'arrivo degli Arabi, esistevano due villaggi: il primo villaggio, chiamato "Longuro" era posizionato sul Monte Bonifato, dove si trovano ancora oggi alcune antiche abitazioni, mentre il secondo villaggio, chiamato "Longarico" era posizionato in prossimità dell'attuale centro abitato.

Quando gli Arabi arrivarono nel villaggio, lo trovarono semideserto e fondarono così la città di Alcamo, arricchendola di moschee e altre architetture. La città passò successivamente sotto il dominio dei Normanni e degli Svevi, e con il passare del tempo le antiche moschee vennero sostituite dalle chiese cattoliche, e del vecchio passato arabo rimasero l'antichissima Fontana araba, ancora oggi funzionante, e il nome della città, il cui significato è incerto. Il centro abitato divenne un feudo ben fortificato, grazie alla costruzione del Castello dei Conti di Modica ed alla cinta muraria che circondava l'attuale centro storico.

Nel 1500, per un periodo la città si trovò sotto la giurisdizione del capitano di giustizia Ferdinando Vega, che combatté le incursioni dei pirati turchi. Il centro abitato viene cinto da mura difensive merlate che comunicavano con l'esterno attraverso quattro porte e la città fu divisa in quattro quartieri (attraverso l'incrocio delle due arterie principali della città che erano l'attuale corso VI Aprile e via Rossotti assieme alla sua continuazione via Barone di San Giuseppe), che erano associati alle principali chiese della zona:

  • San Giacomo de Spada;
  • San Calogero;
  • San Francesco d'Assisi (o "Terra nuova");
  • Maggiore Chiesa.

Nei secoli successivi Alcamo si sviluppò progressivamente dal punto di vista culturale, sia per quanto riguarda la letteratura (il cui più importante esponente è il poeta Cielo d'Alcamo) sia per quanto riguarda la produzione artistica. Notevoli sono infatti le sculture e le pitture che si conservano all'interno degli edifici religiosi della città, in particolare nella Basilica di Maria Santissima Assunta (Chiesa Madre), dove è stato allestito appositamente un Museo d'Arte Sacra al fine di accogliere parecchi capolavori.

Come orientarsi[modifica]

Monumento ai caduti
Santuario della Madonna dei Miracoli
Piazza Ciullo
Piazza Bagolino, il Belvedere

A causa della particolare collocazione geografica della città di Alcamo (con il monte Bonifato a sud e il golfo di Castellammare a nord), molte strade presentano una pendenza che va dal monte (a sud) verso il mare (a nord). Il monte Bonifato e il litorale marittimo fungono inoltre da ottimi punti di riferimento in quanto visibili da molti luoghi della città.

Particolarmente importante è il corso VI Aprile, conosciuto dagli alcamesi come il "Corso" per eccellenza (o un dialetto lu "Cassaru"). Il corso va dalla Chiesa della Madonna delle Grazie (detta in dialetto "Munna 'Razia"), a Porta Trapani, fino a piazza Bagolino (Porta Palermo), passando dalla Chiesa dei Santi Paolo e Bartolomeo (della quale sono da visitare gli interni sfarzosi in stile barocco) e da piazza Ciullo (che è frequentatissima dai giovani nelle ore notturne).

In piazza Ciullo (detta semplicemente "la Piazza" o in dialetto "la Chiazza") si trovano il Palazzo Comunale, la Chiesa del Collegio (al centro della Piazza, identificata dal grosso orologio circolare), la Chiesa di Sant'Oliva e molti locali di ristorazione. Salendo la piazza verso la Chiesa del Collegio e girando una delle strade sulla sinistra si raggiunge piazza della Repubblica, dove si può ammirare il Castello dei Conti di Modica. Nelle vicinanze del castello è presente inoltre un ampio parcheggio.

In prossimità di piazza Ciullo, il corso presenta un improvviso restringimento: da questo punto in poi viene detto "Corso stretto" (o in dialetto "Cassaru Strittu"). Qui si trova la Chiesa Madre e proseguendo si raggiunge la Chiesa di San Francesco d'Assisi e infine la fine del corso che coincide con Porta Palermo, che si apre sulla piazza Bagolino, detta Bastione (o in dialetto "Bastiuni") per via delle alte mura di difesa che circondano la piazza, costeggiate da un largo marciapiede dal quale si può ammirare un paesaggio molto suggestivo, soprattutto al tramonto. Si può scorgere da qui il litorale di Alcamo Marina. Sotto il Belvedere si può ammirare l'interessante Parco Suburbano di San Francesco, con la sua caratteristica flora mediterranea. Scendendo da piazza Bagolino, sulla sinistra e passati un paio di tornanti, si arriva ad uno spiazzale dove si può ammirare l'antichissima Fontana araba, e sulla destra un sentiero selciato che porta al Santuario della Madonna dei Miracoli, raggiungibile a piedi attraverso tale percorso od attraverso una stradina lì vicino, in auto. Partendo dalla piazza Pittore Renda, tenendosi il Corso alle spalle, si può girare intorno ad una rotonda (al centro della quale è posizionata la chiesetta della Madonna delle Grazie) per arrivare nel viale Italia, che termina con un'altra rotonda (conosciuta dagli alcamesi come "La Rotonda" per eccellenza) dalla quale proseguendo a sinistra si arriva al viale Europa, dove sono presenti alcuni bar in cui assaggiare alcune ricette tipiche del luogo. Girando in una delle traverse sul lato destro del viale Europa (in particolare via Monte Bonifato) si arriva alla Riserva naturale del Monte Bonifato, mentre continuando diritto si arriva ad un bivio dove girando verso sinistra si arriva alla Chiesa di Santa Maria del Gesù prima e successivamente ad una piccola rotonda con una statua di San Francesco al centro. Tale rotonda conduce in piazza Bagolino (svoltando a destra, passando per via Florio) ed in piazza della Repubblica (svoltando a sinistra).

Quartieri[modifica]

Oggi la città si suddivide in sei zone principali (Centro storico, Santa Lucia, Santu Patri-San Leonardo, Balatelle, Madonna delle Grazie e Sant'Anna Tre Santi), ma la maggior parte delle chiese e degli edifici storici sono all'interno del Centro Storico.

Frazioni[modifica]

  • Alcamo Marina — località di villeggiatura affollata durante il periodo estivo grazie allo splendido litorale sabbioso. La spiaggia è da visitare preferibilmente durante la mattina e il pomeriggio. In serata è invece possibile cenare nelle apprezzatissime pizzerie del luogo.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - icona aeroporto.svg

  • 38.18194413.0994441 Aeroporto di Palermo-Punta Raisi (Aeroporto Falcone e Borsellino, IATA: PMO) (42 km da Alcamo si raggiunge con l'Autostrada A29 direzione Palermo), +39 0917020273. L'aeroporto è collegato ad Alcamo tramite il treno o bus navetta.È possibile sfruttare il treno che va da Punta Raisi alla stazione ferroviaria di Castellammare del Golfo o di Alcamo-Diramazione e da lì prendere un taxi per arrivare ad Alcamo. Se si raggiunge l'aerostazione in auto il parcheggio è a pagamento. L'aeroporto di Punta Raisi opera voli nazionali ed internazionali, e diversi collegamenti low cost. Numerosi in estate i voli turistici periodici e charter. Aeroporto di Palermo-Punta Raisi quì su Wikivoyage Aeroporto di Palermo-Punta Raisi su Wikipedia Aeroporto di Palermo-Punta Raisi (Q630645) su Wikidata

All'aeroporto Falcone e Borsellino operano diverse compagnie con numerosi voli low cost provenienti da molte mete europee e non solo. Qui di seguito sono elencati i principali.

  • 37.91194412.4933332 Aeroporto di Trapani-Birgi (Aeroporto Vincenzo Florio, IATA: TPS), contrada Birgi, Trapani (54 km da Alcamo, utilizzando l'autostrada A29 direzione Trapani), +39 0923 610111, . Servizio di bus navetta operati da Terravision e Salemi per Trapani e Palermo. Da e per Trapani Birgi operano voli nazionali ed europei, sia di linea che low cost. Voli stagionali turistici in estate. Aeroporto di Trapani-Birgi quì su Wikivoyage Aeroporto di Trapani-Birgi su Wikipedia Aeroporto di Trapani-Birgi (Q658537) su Wikidata

Qui di seguito sono elencati i principali voli da questo scalo.

Sono presenti inoltre servizi di taxi e bus navetta dagli aeroporti di Palermo e Trapani fino alla città di Alcamo.

In auto[modifica]

Da Palermo si può arrivare ad Alcamo percorrendo l'Autostrada A29 Palermo-Mazara del Vallo fino all'uscita Alcamo Est (circa 64 km). Da Trapani, si percorre l'Autostrada A-29 direzione Palermo fino all'uscita Alcamo Ovest (circa 52 km).

Tra Alcamo Est e Alcamo Ovest è presente uno svincolo autostradale per la vicina Castellammare del Golfo.

Queste autostrade sono a due corsie più una corsia di emergenza e non prevedono pagamento di pedaggio. Sono sprovviste di stazioni di servizio, ma il rifornimento di carburante si può fare nei comuni vicini all’autostrada.

In autobus[modifica]

Le fermate sono in Piazza della Repubblica (Autostazione), Viale Europa, Viale Italia e Corso Generale Medici.

In nave[modifica]

I porti più vicini ad Alcamo sono quelli di Palermo e Trapani.

In treno[modifica]

Le stazioni ferroviarie più vicine ad Alcamo sono Alcamo Diramazione (a circa 7 km dal centro, vicino allo svincolo autostradale Alcamo ovest) e quella di Castellammare del Golfo (ubicata ad Alcamo Marina, a circa 6 km dal centro). Entrambe le stazioni fanno parte della linea ferroviaria Palermo-Trapani.

Come spostarsi[modifica]

Palazzo Pastore nel Corso 6 Aprile
Casa di Cielo d'Alcamo

Nel centro storico è possibile spostarsi agevolmente a piedi, lasciando il proprio mezzo negli ampi parcheggi in Piazza Bagolino e Piazza della Repubblica.

Per chi vuole visitare la frazione vicina di Alcamo Marina o la riserva naturale sul Monte Bonifato è possibile approfittare dei servizi di taxi e autonoleggio. Una volta arrivati dentro la riserva naturale si può visitare la Funtanazza (accanto all'area attrezzata) , le rovine del Castello Ventimiglia, il Santuario della Madonna dell'Alto e le rovine dell'antico insediamento.

In taxi[modifica]

Servizi taxi:

In auto[modifica]

Car-sharing

Servizi di autonoleggio:

In autobus[modifica]

La città di Alcamo è servita dal servizio autobus:


Cosa vedere[modifica]

Edifici arabi[modifica]

Fontana araba
  • 37.98323312.963811 Fontana araba, Via Discesa Santuario. Si tratta di un'antichissima struttura tuttora funzionante, costruita durante il periodo in cui la città fu dominata dagli arabi. Fontana araba di Alcamo su Wikipedia Fontana araba (Q51861454) su Wikidata
  • 37.95894212.9594942 La Funtanazza. Ecb copyright.svg ingresso libero. Antica opera architettonica situata sul Monte Bonifato che si pensa abbia avuto la funzione di serbatoio idrico; secondo altri, si tratterebbe invece di un impianto termale. Presenta una pianta rettangolare con pilastri che sorreggono una volta a botte, simile alle fontane moresche delle coste settentrionali dell'Africa.
  • 37.98088912.9662223 Torre araba (Torre Calandrino), Corso 6 Aprile (Accanto Chiesa del Soccorso, di fronte la Madrice). Antica torre di avvistamento realizzata dai Saraceni attorno al 980 d.C., presenta all’interno una caratteristica scala a chiocciola in pietra composta da 85 scalini (di cui 50 a chiocciola e massicci) e una grande cisterna piovana. Torre Calandrino su Wikipedia Torre Calandrino (Q24688078) su Wikidata
  • 38.01759512.9801264 Cuba delle Rose (a 300 metri dal Castello di Calatubo). Antica cisterna costruita dagli arabi circa 1.000 anni fa che servìva gli abitanti di Calatubo. Restaurata qualche anno fa. Cuba delle Rose su Wikipedia Cuba delle Rose (Q50377121) su Wikidata

Castelli[modifica]

  • 37.979412.96695 Castello dei Conti di Modica (Castello di Alcamo), Piazza della Repubblica, 12, +39 0924 22915. Ecb copyright.svg Ingresso libero. Simple icon time.svg Mer-Dom 9:00-13:00 e 15:30-19:30. Edificato nel XIV-XV secolo dalla famiglia Peralta e successivamente completato dai feudatari Enrico e Federico Chiaramonte. Nel 1535 vi soggiornò l'Imperatore Carlo V. Fu in possesso dei Cabrera Conti di Modica fino al 1812. In seguito, durante il regno d'Italia e fino agli anni sessanta, fu adibito a carcere. La struttura è a forma romboidale con 4 torri delle quali 2 quadrate presenti agli angoli e 2 circolari unite da cortine. Nelle varie torri era presente una stanza di tortura per i prigionieri, locali per le sentinelle ed alloggi per i sovrani di passaggio. Una delle caratteristiche peculiari del castello è data dalle spesse mura che lo delimitano, le quali un tempo difendevano egregiamente l'edificio dagli attacchi nemici. Castello dei conti di Modica (Alcamo) su Wikipedia castello dei conti di Modica (Q17624076) su Wikidata
  • 37.95444412.9641676 Castello dei Ventimiglia (Torre Saracena) (Sulla cima del Monte Bonifato). Costruito in epoca medievale, all'interno dell'odierna Riserva naturale orientata Bosco di Alcamo. Della struttura originaria restano la torre maestra, alcuni confini delle mura e le prigioni sotterranee. Prende il nome da Enrico Ventimiglia, che dichiarò di averlo fatto costruire con funzioni di difesa, sebbene secondo altre interpretazioni risalirebbe ad un'epoca anteriore. Castello dei Ventimiglia (Alcamo) su Wikipedia Castello dei Ventimiglia (Q20008481) su Wikidata
  • 38.01491312.9858837 Castello di Calatubo, Contrada Calatubo (Da Contrada Sasi di Alcamo SP per Balestrate). Fortezza edificata in epoca altomedievale sulla cima di una rocca dalle pareti ripide, presso la quale sorgeva anticamente l'omonimo villaggio di Calatubo, che fondava il proprio commercio sull'esportazione di cereali e di pietra da mulino. Nello stesso sito è presente un'antica necropoli del VII secolo a.C. Castello di Calatubo su Wikipedia Castello di Calatubo (Q3662520) su Wikidata

Costruzioni civili[modifica]

L'imponente torre merlata del palazzo De Ballis
Palazzo Fraccia, balcone

Tra le edifici civili di interesse storico, si annoverano:

  • 37.981612.9678 Casa De Ballis, Via Mariano De Ballis (di fronte l'Ufficio Postale nel Corso 6 Aprile). Palazzo con torre quadrata merlata di origine cinquecentesca, adornata con un arco a tutto sesto che contiene al suo interno due finestre, una bifora e una trifora; fu probabilmente progettato nel 1490 dai fratelli Tommaso e Pietro Oddo. Palazzo De Ballis su Wikipedia Palazzo De Ballis (Q28670783) su Wikidata
  • 37.98070312.9683379 Casa di Ciullo d'Alcamo, Piazzetta Leopardi,3 (a 100 metri dalla Chiesa di San Francesco di Assisi). Presunta casa del poeta Cielo d?Alcamo, la facciata presenta il portale d'ingresso e la finestra ad arco circolare, in calcarenite travertinoide. Sopra Il portale c'è una decorazione ad altorilievo, con al centro uno scudo con compasso e una squadra, in mezzo a due draghi cavalcati da due angioletti con in mano un tridente. Casa di Ciullo d'Alcamo su Wikipedia Casa di Ciullo d'Alcamo (Q28670859) su Wikidata
  • 37.980212.955610 Pia Opera Pastore, Via Pia Opera Pastore (Accanto Porta Trapani). Eretta dall'architetto Giovan Battista Palazzotto nel 1872, la struttura è in stile neoclassico, con finestre di forma triangolare. Sul portone principale del palazzo c'è lo stemma della famiglia Pastore rappresentato con un bastone da pastore, tre stelle e una torre. Pia Opera Pastore su Wikipedia Pia Opera Pastore (Q27588657) su Wikidata
  • 37.98057412.96563111 Palazzo Fraccia, via XI Febbraio (Di fronte Basilica Maria Assunta). Palazzo in stile barocco, costruito nel 1700 circa. Sopra il balcone lo stemma: un cuore trafitto sormontato da una corona. Palazzo Fraccia su Wikipedia Palazzo Fraccia (Q28670871) su Wikidata
  • 37.98058612.96180112 Palazzo Rocca, Corso VI Aprile (accanto Chiesa SS. Paolo e Bartolomeo). Costruito intorno al 1629, i portali e le mensole sono fatti con pietre intagliate. Palazzo Rocca (Alcamo) su Wikipedia Palazzo Rocca (Q28671625) su Wikidata
  • 37.98165612.96661313 Palazzo Rossotti-Chiarelli, via Rossotti,30 (a 300 metri dalla Piazza Ciullo). Costruito nel XVIII secolo, presenta portale, ringhiere e cornici dei balconi in stile barocco. Palazzo Rossotti-Chiarelli su Wikipedia Palazzo Rossotti-Chiarelli (Q28670790) su Wikidata
  • 37.9806312.9637814 Palazzo Peria, Corso VI Aprile (a 200 metri da Piazza Ciullo, di fronte il Centro Congressi Marconi). Costruito intorno al 1700.L'edificio ha due piani e restaurato di recente con il sistema Livigni. Palazzo Peria su Wikipedia Palazzo Peria (Q28670901) su Wikidata
  • 37.981212.963215 Palazzo Di Gregorio, via Dante Alighieri (a 300 metri dalla Piazza Ciullo). costruito intorno al XVII secolo e in stile neoclassico. Palazzo Di Gregorio su Wikipedia Palazzo Di Gregorio (Q28670990) su Wikidata
  • 37.980212.964916 Palazzo Patti, Piazza Ciullo. Costruito intorno al XVIII secolo, il palazzo è stato totalmente ristrutturato all'interno. A piano terra ci sono tre ingressi, che oggi immettono in tre negozi, ed un arco all'inizio di via Pipitone Cangialosi.Il portale presenta due lesene decorate. Le aperture dei balconi sono dominate da un frontone in pietra. Palazzo Patti su Wikipedia Palazzo Patti (Q28671016) su Wikidata
  • 37.980512.964617 Palazzo Comunale, Piazza Ciullo. Costruito nel 1843, il prospetto è di stile neoclassico: a piano terra si aprono due finestre con archi e il portone principale. Al primo e secondo piano si affacciano tre balconi che hanno delle mensole e ballatoi in pietra. Accanto al balcone centrale del secondo piano si trovano due tondi: in quello a destra c'è un'aquila, che rappresenta la città di Alcamo col suo stemma. Palazzo Comunale (Alcamo) su Wikipedia Palazzo comunale (Q28671633) su Wikidata
  • 37.982312.961118 Palazzo Ferrara, Via Francesco Crispi (di fronte l'Ospedale Civico). In stile classicheggiante, fu costruito nel 1909 dai fratelli Benedetto e Graziano Ferrara. Il prospetto principale è bugnato con tre aperture ad arco a tutto sesto.Il balcone principale poggia su delle mensole lavorate e realizzate in pietra travertinoide, e ha una ringhiera in ferro battuto. Palazzo Ferrara su Wikipedia Palazzo Ferrara (Q28671049) su Wikidata
  • 37.9807312.9641519 Palazzo Pastore, Corso VI Aprile (a 100 metri dalla Piazza Ciullo). In stile neoclassico, fu costruito alla fine del XVIII secolo: alcuni elementi della facciata sono simili a quelli della Basilica e del Palazzo Di Gregorio in via Dante. Palazzo Pastore (Alcamo) su Wikipedia Palazzo Pastore (Q28671615) su Wikidata
  • 37.982712.966720 Villa Luisa, via Rossotti (a 100 metri dal Commissariato di polizia). Questa villa, elegante e in stile Liberty, ha preso il nome della moglie del proprietario, Stefano Chiarelli Peria e fu costruita probabilmente nel 1903. Non si sa il nome dell’architetto che l’ha progettata, ma somiglia molto alla Villa Paino di Palermo, di proprietà pure della famiglia Chiarelli Rossotti, e il cui progetto è attribuito all’ingegnere Francesco Naselli della scuola di Ernesto Basile.Utilizzata come sala da ballo e per ricevimenti nuziali negli anni settanta, poi come scuola materna negli anni ottanta, dopo la ristrutturazione fatta nel 1980, è diventata una raffinata abitazione civile. Villa Luisa (Alcamo) su Wikipedia Villa Luisa (Q28671617) su Wikidata

Musei[modifica]

  • 37.9732412.9596721 Monumento a Cielo d'Alcamo (Villa Cassarà), Via Monte Bonifato,141 (traversa Viale Europa, altezza dosso), +39 328 615 2700. Simple icon time.svg Visite per gruppi dietro appuntamento. Nel giardino dello scultore Mariano Cassarà, oggi proprietà dei figli, si trova il monumento (completo di fontana) realizzato nel 1990 per conto del Comune di Alcamo e che, dopo diverse vicissitudini, rinvii e mancati pagamenti da parte delle varie amministrazioni succedutesi, è rimasto di proprietà dell'artista.
    L'opera rappresenta fedelmente la scena del famoso Contrasto amoroso "Rosa Fresca Aulentissima" scritto nel 1240 da Cielo d'Alcamo, considerato il primo poeta italiano ad utilizzare la lingua volgare. Il corpo centrale comprende le due statue in bronzo che rappresentano i due protagonisti, il poeta e la donna amata; fa da cornice l'artistica fontana realizzata in travertino di Alcamo, completata dallo stemma della Città di Alcamo nella parte posteriore del monumento.
    All'interno del giardino si possono ammirare altre opere del Cassarà che rappresentano diverse tematiche.
    Cielo d'Alcamo su Wikipedia Cielo d'Alcamo (Q2245720) su Wikidata
  • 37.98132512.96538222 Museo d'arte sacra, presso Chiesa Madre (Basilica Maria SS.Assunta), +39 0924 21578. Ecb copyright.svg 3€, ridotto 2€. Simple icon time.svg Lun-Sab 10:00-12:30, Mar e Gio 16:30-19:30. Il museo contiene moltissime opere pittoriche, scultoree e d'oreficeria provenienti dalle chiese di Alcamo, risalenti al periodo che va dal XIII al XX secolo, per un totale di 150 opere disposte in uno spazio di 400 metri quadrati. Tali opere erano state raccolte e messe al riparo dopo il terremoto del Belice del 1968 da monsignore Vincenzo Regina, arciprete di Alcamo dal 1944 al 1991. Museo d'arte sacra di Alcamo su Wikipedia museo d'arte sacra di Alcamo (Q20009253) su Wikidata
  • 37.9796112.964723 Museo d'Arte Contemporanea, Piazza Ciullo (presso l'ex Collegio dei Gesuiti), +39 0924 24592. Simple icon time.svg Lun-Dom 9:30-12:30 e 16:30-19:30. Il Museo d'arte contemporanea di Alcamo (MACA) è un museo civico e si trova vicino alla monumentale Chiesa del Collegio dei Gesuiti. La sede espositiva, ampia quasi mille metri quadrati, è al primo piano; oltre ai reperti archeologici scoperti sul Monte Bonifato e nel Castello di Calatubo, conserva le tele di Turi Simeti, Gisella Giovenco e Sergio Zavattieri, oltre ai gessi di Nicola Rubino. Museo d'arte contemporanea di Alcamo su Wikipedia Museo d'arte contemporanea di Alcamo (Q27978522) su Wikidata
Alcuni pezzi esposti al "Museo Strumenti musicali multietnici"
  • 37.97991812.96631724 Museo degli strumenti musicali multietnici "Fausto Cannone", Via Commendatore Navarra, 75 (Ex Chiesa di san Giacomo de Espada, vicino al Castello dei Conti di Modica.). Ecb copyright.svg ingresso libero. Simple icon time.svg Lun-Ven 16:30-19:30. Ben 202 strumenti: rebab, sarinda, gansira, swarpeti, bansuri, takita, marambao, vojnica, iakir e tanti altri, raccolti in tutte le parti del mondo dall'insegnante di musica alcamese Fausto Cannone; strumenti e i suoni di popoli che vanno dalla Thailandia al Tibet, dalla Nuova Guinea al Sud America, dalla Polinesia alla Cina, dall'Australia all'Argentina, dal Sudafrica a diversi Stati europei. Museo etnografico degli strumenti musicali Gaspare Cannone su Wikipedia museo etnografico degli strumenti musicali Gaspare Cannone (Q27998636) su Wikidata

Aree naturali[modifica]

Interno della Funtanazza, sul Monte Bonifato
Scavi archeologici sul Monte Bonifato
Fornaci romane
  • 37.95912.958525 Riserva naturale orientata "Bosco di Alcamo", Via per Monte Bonifato (In cima al monte), +39 0924 202626, . Simple icon time.svg 9:00-13:00 15:00-18:00. Area protetta su Monte Bonifato di notevole interesse naturalistico, storico archeologico e geologico. All'interno ci sono le rovine di un antico villaggio (tra cui la cosiddetta "Funtanazza" e "Porta Regina"), i resti del Castello dei Ventimiglia, i resti dell'antica cinta muraria e il Santuario della Madonna dell'Alto. Dotato di area attrezzata per picnic. All'interno della riserva vengono svolte molteplici attività, tra cui: percorsi in altezza, nordic walking, mountain bike, trekking, birdwatching, laboratori creativi e didattici. Riserva naturale orientata Bosco di Alcamo su Wikipedia Riserva naturale Bosco di Alcamo (Q3936531) su Wikidata
  • 37.981112.969726 Parco suburbano San Francesco, Piazza Bagolino (sotto il belvedere), +39 320 8598098, . Ecb copyright.svg ingresso libero. Simple icon time.svg 9:30-13:00, 15:30-18:30. Il parco è gestito dall'Associazione "Laurus" di Alcamo. Grazie all'opera dei suoi volontari, questo polmone verde con centinaia di piante della flora mediterranea, dà la possibiltà ai piccoli ed agli adulti di rilassarsi in mezzo al verde. Ci sono all'interno anche un parco giochi e un piccolo zoo fattoria. parco suburbano San Francesco (Q28670655) su Wikidata
  • 37.98555612.96138927 Geosito Travertino della Cava Cappuccini, Piazza Padre Pio (accanto Chiesa di S.Anna Cappuccini). Il Geosito, risalente al Pleistocene, ha portato al ritrovamento della corazza fossilizzata di una tartaruga, Geochelone sp, lo scheletro di un elefante nano, risalente a 260.000 anni fa, e degli esemplari di ghiro gigante, cervo nobile e cinghiale, conservati al Museo Civico Torre di Ligny di Trapani Geosito Travertino della Cava Cappuccini su Wikipedia Geosito Travertino della Cava Cappuccini (Q28671634) su Wikidata
  • 38.02075312.90634728 Fornaci romane di Alcamo, Contrada Foggia-Magazzinazzi di Alcamo Marina (SP 47, 300 metri prima del passaggio a livello). Questo complesso archeologico ha un'estensione di 2.500 metri quadrati; nel 2000 vi sono state scoperte tre fornaci (datate fra il I secolo d.C. e la metà del V secolo d.C.). Hanno forma circolare, con un diametro di circa 3 metri e presentano un insolito stato di conservazione. Fornaci romane di Alcamo su Wikipedia Fornaci romane di Alcamo (Q24451389) su Wikidata
  • 37.95488812.96497429 Sito Archeologico del Monte Bonifato (o di Longuro), Monte Bonifato (sul viottolo che sale al Santuario, in cima al monte). Fondato da una colonia di greci che erano fuggiti da Troia e probabilmente abitato dal VII secolo a.C. al XII secolo d.C., è stato scoperto fin dalla seconda metà del XVI secolo. Sono stati scoperti lucerne e bolli di laterizi di età romana, delle tombe a grotticella, diversi cocci in ceramica e bronzo.


Chiese[modifica]

  • Attrazione principale37.98097112.96552630 Basilica di Santa Maria Assunta (Chiesa Madre), Piazza IV Novembre, 2, +39 0924 21578, . Ecb copyright.svg Ingresso libero. Simple icon time.svg 08:30-12:30 e 16:00-19:00. Realizzazione del XIV secolo intitolata all'Assunta; fu ricostruita nel 1669, mentre la facciata è del 1786; sul posto esisteva un luogo di culto del XIV secolo del quale sono visibili il portale e l'elegante campanile. Sorge nel pieno centro cittadino a due passi da piazza Ciullo. L'interno, tripartito, è affrescato da Guglielmo Borremans. Nella porzione absidale e nelle cappelle laterali sono presenti opere di Antonello Gagini, intitolate "Madonna coi Santissimi Filippo e Giacomo", "Crocifisso" e "Transito della Vergine". Altre opere presenti all'interno sono di suoi allievi. All'interno della chiesa è inoltre conservata la "sacra spina", che si dice appartenesse alla corona di spine di Gesù. Dal 2010 è stato allestito il "Museo d'arte sacra Basilica Santa Maria Assunta" contenente moltissime opere provenienti dalle chiese alcamesi (aperto dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 12.30 e i giorni di martedì e giovedì dalle 16.30 alle 19.30). All'interno della chiesa vi è inoltre un'opera di architettura moderna dedicata a Don Rizzo (fondatore dell'omonima banca), opera dell'architetto Paolo Portoghesi. Basilica di Santa Maria Assunta (Alcamo) su Wikipedia basilica di Santa Maria Assunta (Q19767675) su Wikidata
  • 37.98102512.96834831 Chiesa di San Francesco d'Assisi, Corso VI Aprile, 2, +39 0924 22397. Ecb copyright.svg ingresso libero. Costruita intorno al 1224-1226, demolita e ricostruita nel 1608-1648. All'interno sono conservate un'ancona in marmo, ritenuta probabile opera di Domenico Gagini, e due sculture riproducenti la Maddalena e San Marco, attribuite ad Antonello Gagini. Chiesa di San Francesco d'Assisi (Alcamo) su Wikipedia chiesa di San Francesco d'Assisi (Q19060580) su Wikidata
  • 37.979812.965332 Chiesa del Collegio dei Gesuiti, Piazza Ciullo. Ecb copyright.svg ingresso libero. Edificata tra il 1684 e il 1767.Situata nel centro di Piazza Ciullo, dove domina la visuale grazie all'imponenza della sua facciata, che porta in cima un grande orologio di forma circolare, illuminato durante la sera. All'interno ci sono delle tele degli allievi del Novelli e nell'abside un grande dipinto di Giuseppe Renda raffigurante la Circoncisione. Chiesa del Gesù (Alcamo) su Wikipedia chiesa del Gesù (Q23022222) su Wikidata
  • 37.98057912.96446433 Chiesa di Sant'Oliva, Piazza Ciullo. Ecb copyright.svg ingresso libero. Costruita nel 1533, riedificata nel 1724. Custodisce una pittura del Novelli ("Sacrificio della Messa" del 1639, nell'altare maggiore) e lavori dei Gagini. Chiesa di Sant'Oliva (Alcamo) su Wikipedia chiesa di Sant'Oliva (Q21777826) su Wikidata
  • 37.980512.961634 Chiesa dei Santi Paolo e Bartolomeo, Corso VI Aprile, 183. Ecb copyright.svg ingresso libero. Costruita tra il 1615 e il 1689. In stile barocco. Stupendi gli stucchi che decorano le pareti e il soffitto. Accoglie una pregevole Madonna del Miele, di antichissima fattura (1300 circa). Chiesa dei Santi Paolo e Bartolomeo su Wikipedia chiesa dei Santi Paolo e Bartolomeo (Q19803199) su Wikidata
  • 37.97724912.96919335 Chiesa di Santa Maria di Gesù, Piano Santa Maria, 28. Ecb copyright.svg ingresso libero. Edificata nel XV secolo, allargata nel 1762. Ospita le spoglie del beato Arcangelo Placenza da Calatafimi. Chiesa di Santa Maria di Gesù (Alcamo) su Wikipedia chiesa di Santa Maria di Gesù (Q21809572) su Wikidata
  • 37.984812.966736 Santuario di Maria Santissima dei Miracoli, Via Massimiliano Kolbe (vicino a Piazza Bagolino). Ecb copyright.svg ingresso libero. Il santuario, dedicato alla patrona di Alcamo, venne edificato nel 1547 su progetto di Girolamo Vicchiuzzo e per ordine del governatore di Alcamo e capitano di giustizia Don Fernando Vega, in seguito al ritrovamento di un'icona della Madonna dei Miracoli in una cappelletta abbandonata. Successivamente il santuario subì diverse modifiche, tra cui una ristrutturazione all'inizio del XVIII secolo. Santuario della Madonna dei Miracoli (Alcamo) su Wikipedia santuario della Madonna dei Miracoli (Q19858487) su Wikidata
  • 37.98112212.96781537 Chiesa di San Tommaso Apostolo, Corso VI Aprile, 31. Costruita probabilmente nella prima metà del XV secolo. Principalmente nota per il grande portale con decorazioni geometriche, detto "Portale di San Tommaso". Chiesa di San Tommaso Apostolo (Alcamo) su Wikipedia chiesa di San Tommaso Apostolo (Q21328943) su Wikidata
  • 37.980112.968538 Monastero di San Francesco di Paola (Badia Nuova), Via Commendatore Navarra,13, +39 0924 21635. Ecb copyright.svg ingresso libero. Costruito nel 1531, demolito nel 1699 e ricostruito nel 1724. Custodisce una pittura di Pietro Novelli raffigurante San Benedetto e la sua regola e delle figurazioni allegoriche di Giacomo Serpotta. Badia Nuova su Wikipedia monastero di San Francesco di Paola (Q25411091) su Wikidata
  • 37.98097112.96552639 Chiesa dei Santi Cosma e Damiano (Monastero S. Chiara), Corso 6 Aprile, 24, +39 0924 21792, . Ecb copyright.svg ingresso libero. Edificata nel 1500, ricostruita nel 1721-1725. In stile barocco. Contiene al suo interno due pregevoli sculture del Serpotta, un crocifisso on legno del Seicento, di pinti di Andrea Carrera (sec.XVII) e due tele del Borremans (l'Immacolata e La Madonna con Bambino e Santa Chiara). Chiesa dei Santi Cosma e Damiano (Alcamo) su Wikipedia chiesa dei Santi Cosma e Damiano (Q25411075) su Wikidata
  • 37.982712.96640 Ex Chiesa dell'Annunziata (Chiesa del Carmine), Piazza Libertà, accanto Questura (a 200 metri dalla Basilica). Costruita nel secolo XIV, riedificata nel XVI e XVII secolo; crollata nel 1866; è in stile gotico-catalano. Della struttura originaria sono andate distrutte le coperture, mentre rimangono alcune cappelle e un ordine di colonne. Chiesa dell'Annunziata (Alcamo) su Wikipedia chiesa dell'Annunziata (Q21187632) su Wikidata
  • 37.9827112.9609941 Chiesa di San Francesco di Paola (Chiesa del Santissimo Crocifisso), Via Francesco Crispi (accanto all'Ospedale Civico). Eretta nel 1550, la facciata datata nel 1695, ha una forma convessa, caratteristica dello stile Rococò. La chiesa ha una sola navata e cinque altari; nel 1750 è stata abbellita con stucchi di Nicolò Curti. Sull'altare maggiore è collocato il Crocifisso, scultura in legno del XIX secolo realizzata da Francesco Marino di Trapani. Chiesa del Santissimo Crocifisso (Alcamo) su Wikipedia chiesa del santissimo Crocifisso (Q26260884) su Wikidata
  • 37.9842712.9618242 Chiesa di Sant'Anna, Piazza San Pio. L'edificazione della chiesa avvenne tra il 1630 e il 1634, mentre l'ex convento dei padri cappuccini (che era ad essa annesso) fu edificato tra il 1633 e il 1636. Nel 1866 il Convento venne soppresso.La chiesa è a navata unica ed è provvista di un battistero e 7 cappelle, abbellite da affreschi dipinti da Leonardo Mirabile e Giovanni Dato, mentre gli affreschi presenti nella navata e nella volta sono stati eseguiti dai palermitani Eugenio Ligotti e Salvatore Gagliano.Sono presenti diverse tele realizzate da Fra' Felice da Sambuca. Chiesa di Sant'Anna (Alcamo) su Wikipedia chiesa di Sant'Anna (Q23908763) su Wikidata
  • 37.98112.966843 Chiesa del santo Angelo Custode (Chiesa delle Riparate), Corso 6 Aprile (vicino all'Ufficio Postale Centro). A navata unica ed in stile barocco, la chiesa fu edificata nel 1659 (con l'annesso "Conservatorio delle Reparate" del 1684), ingrandita e abbellita nel ‘700 dall'architetto Giovan Biagio Amico e poi restaurata di nuovo nell'800. Negli ultimi anni è stata migliorata la struttura dell'edificio, rendendolo più idoneo alle esigenze moderne. Chiesa del santo Angelo Custode su Wikipedia chiesa del santo Angelo Custode (Q26214403) su Wikidata
  • 37.97890912.96607344 Chiesa della Santissima Trinità, Piazza Trinità (accanto Piazza della Repubblica). L'odierna chiesa fu edificata tra il 1746 e il 1757, in sostituzione di un'altra precedente.La nuova chiesa della Trinità fu consacrata nel 1757 e nel 1771 fu adornata con stucchi; è a navata unica, con 3 altari e una cappelletta. Chiesa della Santissima Trinità (Alcamo) su Wikipedia chiesa della Santissima Trinità (Q27056838) su Wikidata
  • 37.9802112.9548345 Chiesa Anime Sante del Purgatorio, Via Anime Sante (Vicino Porta Trapani). Costruita nel 1813, demolita e ricostruita nel 1958. A navata unica, al suo interno di trovava un dipinto del 1854, in seguito andato perduto, del palermitano Raffaele Genovese che raffigurava le Anime del Purgatorio, la Madonna dei Miracoli e i santi Rocco e Sebastiano. Chiesa delle Anime Sante (Alcamo) su Wikipedia chiesa delle Anime Sante (Q27077564) su Wikidata
  • 37.973812.962846 Chiesa del Sacro Cuore, Viale Europa (di fronte al Bis Bar). La costruzione della chiesa iniziò nel 1982, fu completata nel 1991 e consacrata nel 1993. È a navata unica terminante in un'abside semicircolare; il tetto ha la forma di una nave rovesciata. Presenta alcuni mosaici e vetrate variopinte. chiesa del Sacro Cuore (Q27094205) su Wikidata
  • 37.970212.9523947 Chiesa Gesù Cristo Redentore, Via Kennedy,128, +39 0924 514842, +39 0924 082438. La chiesa più recente di Alcamo, edificata solo nel 2006, all'interno tre originali opere dello scultore Massimiliano Apicella: il Cristo Redentore e l'altare in marmo bianco di Carrara e l'ambone in marmo rosso. chiesa Gesù Cristo Redentore (Q26258015) su Wikidata
  • 37.97986912.96513248 Ex Collegio dei Gesuiti, Piazza Ciullo. Costruito nel 1650 circa, nel '700 è stato aggiunto il loggiato. L'entrata si trova nella piazza Ciullo, in prossimità dell'omonima chiesa. Al suo interno si trovano il Museo d'arte contemporanea di Alcamo (MACA) e la Biblioteca Civica "Sebastiano Bagolino". Nell'oratorio si trovano alcuni affreschi del XVIII secolo dipinti da Domenico La Bruna. Ex collegio dei Gesuiti su Wikipedia ex collegio dei Gesuiti (Q19631744) su Wikidata
  • 37.9812.96549 Chiesa della Sacra Famiglia, Piazza Ciullo (accanto l'ex Collegio dei Gesuiti). La chiesa si presenta a navata unica con tre altari: l'altare maggiore (in marmo bianco adornato da colonne di stucco rosso, 1860 circa) e due altari laterali (in marmo policromo, realizzati ed inaugurati nel 1937). Fino al 1952 sull'altare maggiore si trovava la tela di Giuseppe Renda, oggi in sagrestia, sostituita da una statua lignea della Sacra Famiglia, opera della ditta Luigi Santifaller. Chiesa della Sacra Famiglia (Alcamo) su Wikipedia chiesa della Sacra Famiglia (Q22681079) su Wikidata
  • 37.977812.9650 Chiesa di San Giuseppe Lavoratore, Via Monte Bonifato (da piazza Pittore Renda per via P.M.Rocca). Costruita nel 1947, l'interno ha una sola navata coperta da una volta a botte ribassata; la facciata ha un elegante prospetto, in stile neoromanico a capanna, con al centro un rosone e un portale. chiesa di San Giuseppe Lavoratore (Q27104264) su Wikidata

Eventi e feste[modifica]

Simulacro della Madonna durante la processione solenne per i festeggiamenti in onore di Maria Santissima dei Miracoli
Gruppo della Sacra Famiglia, nella chiesetta omonima in Piazza Ciullo
Processione di Maria SS. Assunta, spiaggia di Alcamo Marina
  • 37.98060712.96482511 San Giuseppe. Simple icon time.svg 19 marzo. Novena e processione del santo.
  • 37.97930312.96694112 Passione di Cristo (Via Crucis), Piazza della Repubblica (accanto al Castello dei Conti di Modica). Simple icon time.svg Domenica dele Palme (5 aprile 2020). Il corteo della Via Crucis, formato da 143 personaggi in costume storico, parte alle 16.00 dalla Chiesa di Sant'Anna Cappuccini: in Piazza della Repubblica c'è poi la rappresentazione dell'Ultima Cena, il processo, la flagellazione ecc. Il corteo si muove, in seguito, lungo il Corso VI Aprile e Viale Italia, per arrivare alle 21.00 circa a Piazza Caduti di Nassiriya; qui ci sono la Crocifissione e la Resurrezione. L'evento è organizzato dalla Pro Loco Città di Alcamo in collaborazione con l’assessorato alla cultura del Comune.
  • 37.98060712.96482513 Venerdì Santo. Processione del Gesù morto e dell'Addolorata.
  • 37.970212.9523914 Gesù Cristo Redentore. Simple icon time.svg Prima domenica dopo Pasqua. In onore della Divina Misericordia vengono organizzate manifestazioni culturali e religiose. Novena e processione.
  • 37.9827112.9609915 San Francesco di Paola. Simple icon time.svg Seconda domenica dopo Pasqua. Evento culturale e religioso.
  • 37.97988412.96527616 Festa del Patrocinio (Festa patronale), Piazza Ciullo. Simple icon time.svg Terza domenica dopo Pasqua. Festa del Patrocinio in onore di San Giuseppe con sfilata e pranzo della Sacra Famiglia Festa del Patrocinio di Alcamo su Wikipedia Festa del Patrocinio di Alcamo (Q55831811) su Wikidata
  • 37.977912.9617 San Giuseppe Lavoratore. Simple icon time.svg 1 maggio. Novena e processione .In occasione della festa, viene in genere allestito un palco con spettacoli musicali dal vivo.
  • 37.97735412.96905618 Sant'Antonio da Padova. Simple icon time.svg 13 giugno. Novena e processione
  • 37.981212.965619 Maria Santissima dei Miracoli. Simple icon time.svg 19-21 giugno. Durante i festeggiamenti alla patrona si tengono molti spettacoli ed eventi culturali soprattutto in prossimità del Corso VI Aprile e della Piazza Ciullo, oltre alla tradizionale processione solenne, alla quale partecipano migliaia di fedeli e ai giochi pirotecnici visibili da Piazza Bagolino. Madonna dei Miracoli su Wikipedia Madonna dei Miracoli (Q19863175) su Wikidata
  • 37.9842412.9618620 Sant'Anna, Piazza Padre Pio (sotto l'Ospedale Civico). Simple icon time.svg 26 luglio. Novena, processione ed attività culturali-ricreative.
  • 37.948712.960521 Madonna dell'Alto. Simple icon time.svg 8 settembre. Recite poesie dialettali e processione del simulacro della Madonna Santuario di Maria Santissima dell'Alto su Wikipedia santuario di Maria Santissima dell'Alto (Q27274832) su Wikidata
  • 37.98105612.96851222 Immacolata Concezione (Chiesa San Francesco di Assisi). Simple icon time.svg 7 e 8 dicembre. Novena, canti pastorali e processione.
  • Natale alcamese. Simple icon time.svg 25 dicembre. Concerti, spettacoli all'aperto, allestimento presepi tradizionali e passaggio dei zampognari
  • Trofeo Costa Gaia. Simple icon time.svg 2-6 gennaio. Trofeo internazionale di calcio giovanile.
  • 37.97861712.96765723 Carnevale Alcamese, Piazza della Repubblica (vicino il Castello dei Conti di Modica). Simple icon time.svg Sab, Dom e Mar di carnevale. Dal 2020 (sesta edizione) i carri sfilano in questa piazza: musica, ballerini in maschera, colori e street food.
  • Alcamo Estate. Simple icon time.svg luglio-agosto. Sagre, "Calici di Stelle", "Blues Festival", "Festival di Nuove Impressioni".
  • 37.98164512.96954524 Alcart (Alcart, legalità e cultura), Parco Suburbano San Francesco (Piazza Bagolino). Simple icon time.svg seconda metà di agosto. Concerti musicali, presentazione libri e mostre fotografiche.
  • 37.9806812.96203725 Cortiamo, Chiesa dei Santi Paolo e Bartolomeo (Corso 6 Aprile). Simple icon time.svg II o III week-end di dicembre. Concorso internazionale di cortometraggi.

Per un elenco (non esaustivo) di altri eventi in programmazione nella città di Alcamo, vedi la pagina del sito del Comune Notizie: Turismo.


Cosa fare[modifica]

  • 37.981412.9671 Associazione Culturale Musikè, Via Mariano De Ballis, 25 (Di fronte la Posta Centrale), +39 3328 285 0926, . Mostre, concerti, corsi di musica e di canto; vengono organizzate pure delle cene e visite guidate al Palazzo de Ballis.
  • Associazione Laurus cultura ambiente, Via per Monte Bonifato,102 - Alcamo, +39 320 8598098, . Percorsi guidati in bici, a piedi, trekking, tour per il Castello di Calatubo, Monte Bonifato e centro storico.
  • 37.979612.96472 Biblioteca comunale "Sebastiano Bagolino", Piazza Ciullo (presso l'Ex Collegio dei Gesuiti), +39 0924 590287, fax: +39 0924 590288, . Simple icon time.svg Lun-Sab 8:30-13:30,Lun-mer-ven 15:30-20:00. All'interno di questa biblioteca sono presenti migliaia di testi sull'arte, le tradizioni, l'artigianato e la religiosità del popolo di Alcamo. Fra i suoi circa 81.000 volumi alcuni provengono da ex monasteri e conventi e della sezione di Storia del territorio alcamese.
  • 37.9807112.963793 Centro congressi Marconi, Corso 6 Aprile (200 metri da Piazza Ciullo), +39 0924 21920. Posizionato in corrispondenza del centro del Corso VI Aprile, ben visibile grazie alla sua maestosa facciata. Ospita spesso al suo interno numerosi eventi culturali e accademici, tra cui: convegni, mostre e concerti di musica classica.
Mostra al Centro Congressi Marconi
Opera dei Pupi, Castello dei Conti di Modica
  • 37.994312.97494 Centro ippico "Lo Sperone", Contrada Sasi, +39 0924 26638, +39 334 8982818 (mobile), . Ristorante, maneggio. Organizza inoltre escursioni a cavallo ad Alcamo Marina, passando per il Castello di Calatubo, il Bosco di Balestrate e la spiaggia di Alcamo Marina.
  • 37.9840912.961315 Cittadella dei Giovani e Anfiteatro Orto di Ballo, Via Ugo Foscolo (a 100 metri dalla Chiesa di S.Anna Cappuccini). Simple icon time.svg Lun-Ven 16:00-20:00, Sab 9:00-13:00 e 16:00-21:00. Gli orari di fruizione comprendono l’utilizzo della sala registrazione. A disposizione dei giovani sono messi spazi e attrezzature rivolti ai loro interessi, assecondando le naturali inclinazioni artistiche e musicali. Nell'anfiteatro, ubicato all'interno dell'ex cava,si realizzano manifestazioni e spettacoli all'aperto, attività scientifiche, didattiche e museali legate al valore del geosito.
  • 37.97952612.9663376 Compagnia Piccolo Teatro, Via Tenente F.P. Lucchese,13 (di fronte al Castello), +39 0924 27299, . Manifestazioni teatrali, concerti. Compagnia Piccolo Teatro (Q48806076) su Wikidata
  • 37.97112.95627 Hathor Oriental Dance and Music studio, Via Salvatore Di Gaetano 12 (zona Via Kennedy, sopra la chiesa), +39 329 046 6390. Scuola professionale di danza del ventre, indiana e di musica africana: corsi sia per adulti che bambini, workshop e seminari sulle tecniche di concentrazione e respirazione.
  • 37.98601612.9595268 La Fenice S.r.l., Via San Leonardo, 13, +39 0924 505911, +39 0924 504147, fax: +39 0924 504147, . piscina, piccolo parco acquatico, palestra con sala attrezzi, parco giochi per bambini.
  • 37.97959812.9671349 Opera dei Pupi (Gaspare Canino), Castello dei Conti di Modica (vicino Piazza della Repubblica), +39 349 106 2418. Possibilità di visitare il teatrino ed alcuni pupi, strumenti di lavoro e locandine. Gli spettacoli si svolgono in alcuni periodi dell'anno e vengono pubblicizzati.
  • 37.99451512.94247610 Stadio comunale Lelio Catella, Via Gammara SP 47 Km.1,5. Calcio, tennis, pista di atletica.
  • 37.983212.914611 Terme Gorga, Stazione FS Alcamo Diramazione - uscita Alcamo Ovest, +39 0924 23842, . Queste acque termali sulfuree sono utilizzate per il trattamento di malattie respiratorie, reumatiche e della pelle. Terme Segestane su Wikipedia Terme Segestane (Q27062151) su Wikidata
  • 37.98049412.96821612 Uni Tre - Università delle 3 Età, Via Girolamo Caruso, 18 (a 100 metri dalla Piazza Bagolino), +39 0924 514668, fax: +39 0924 514668, . L'Associazione ha come fine la formazione culturale e sociale dei propri soci attraverso incontri, corsi e laboratori su argomenti specifici. Inoltre, vengono promosse attività ricreative ed assistenziali.
  • 37.974812.961613 Whisky a Gogò, Via Pietro Galati, 41/A (a 100 metri dal Viale Europa), +39 0924 1861542, +39 342 6130928, . Danza classica, hip pop, break dance, caraibica.


Acquisti[modifica]

Esposizione di souvenir in un negozio ad Alcamo


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

  • 37.98107412.9683941 Cinema Esperia, Corso VI Aprile, 19 (a 100 metri da Piazza Bagolino), +39 0924 21766, . Nei pressi dell'antica chiesa di San Francesco. L'interno è provvisto di una sala con comodi posti a sedere disposti su due livelli (platea al piano terra e galleria al primo piano).
Teatro "Cielo d'Alcamo"
Multisala Starplace
  • 38.00149812.9555882 Starplace Multisala, Via S. Gaetano, 22 (SP55 Alcamo-Alcamo Marina). Simple icon time.svg 18:30, 20:30, 22:30. Cinema, centro convegni e centro culturale.
  • 37.979812.96653 Teatro comunale "Cielo d'Alcamo", Piazza Castello (di fronte al Castello), +39 0924 500139. Teatro intitolato al celebre poeta alcamese "Cielo 'Alcamo". Ospita al suo interno spettacoli teatrali e musicali. Dotato di una sala con comode poltrone su due livelli (la platea al piano terra e la galleria al primo piano). Teatro Comunale "Cielo d'Alcamo" su Wikipedia Teatro Comunale "Cielo d'Alcamo" (Q48807536) su Wikidata

Locali notturni[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

La pizza di solito viene servita solo di sera e viene venduta a spicchi. Si può consumare sul posto o da portare via ed è un sistema buono ed economico per cenare.

Bar '900
  • 37.9807412.964441 Bar '900, Corso VI Aprile, 105 (a 100 metri dalla Piazza Ciullo), +39 0924 21505, . Simple icon time.svg Mer-Lun. Bar rinomato per l'elevata qualità dei dolci, della tavola calda e dei gelati (tra cui spiccano i bocconcini alla ricotta, le iris fritte e il gelato alla nocciola). Il locale è dotato di tavoli al primo piano, dove è inoltre presente una terrazza con tavoli e ampi ombrelloni dalla quale è possibile apprezzare una magnifica vista del Corso VI Aprile.
  • 37.98112.964622 L'Arcova, Piazza Mercato, 8 (sotto Piazza Ciullo), +39 0924 22670. Pizza al taglio: frequentatissima soprattutto durante la notte, quando Piazza Mercato si riempie di giovani e giovanissimi, attirati dall'odore della pizza appena sfornata che arriva fino alla vicina Piazza Ciullo. Dotata di tavoli all'aperto.
  • 37.98004312.9565343 Bar Grazia, Corso VI Aprile, 330 (a 50 metri dalla Piazza Pittore Renda), +39 0924 21232. Famosa tra gli alcamesi per la tavola calda, in particolare le arancine (ripiene con tritato di carne o prosciutto). Si producono inoltre ottimi dolci, tra cui le sfince di San Giuseppe.
  • 37.971412.95324 Bar La Preferita, Via John Kennedy, 71, +39 0924 502774. Servizio catering e pasticceria: ottime le cassatelle con ricotta!
Le vetrate del "Bis Bar", ad angolo tra Viale Europa e Via Vittorio Veneto
  • 37.974212.96335 Bis Bar, Viale Europa, 167, +39 0924 24525. Apprezzatissimo per la produzione di dolci, tavola calda e gelati. L'interno, molto accogliente, è dotato di comodi posti a sedere con TV e ampie vetrate verso l'esterno. Ottimo per trascorrere una serata rilassante con gli amici.
  • 37.977212.95636 Cafè Termine, Viale Italia,48, +39 0924 22900, . Bar, pasticceria, gelateria, tavola calda.
  • 37.98106212.9691217 Caffè Nannini, Piazza Bagolino, 30, +39 0924 040689. Simple icon time.svg Chiuso domenica. Bar-pizzeria-panineria. All'interno di una suggestiva villetta, è spesso sede di spettacoli all'aperto (tra cui karaoke e altre rappresentazioni musicali). Per chi ama le serate all'aperto in compagnia di parenti o amici.
  • 37.9774212.952538 Dolce e Gustoso, Via Salvo D'Acquisto, 24 (zona mercatino), +39 0924 1915420, +39 347 2620197, . Ecb copyright.svg 13€. Self service-pizzeria-bar-gelateria-tavola calda. Banchetti per ogni occasione.
  • 37.97812.96799 Locanda dei Matti, Piazza della Repubblica 66, +39 333 233 2122, +39 391 419 6273. Ecb copyright.svg 25€. Simple icon time.svg 19:00-24:00. Aperitivi-Ristorante-Braceria- Aperto anche d'estate.
  • 37.98042412.96929810 Mondo Pizza, Via Florio, 19, +39 0924 509111. Si possono gustare qui pizze al taglio, calzoni, panini e tavola calda. Si può acquistare qui la "pizza al metro", venduta in appositi cartoni rettangolari per chi non si accontenta di pochi centimetri di pizza.
  • 37.974612.959811 Pizza.Com, Viale Europa, 261, +39 0924 27807, +39 334 830 2059. Diversissimi tipi di pizza al taglio con lievito madre
  • 37.974312.958612 Pollo taxi, Viale Europa, 234, +39 0924 501566. Rosticceria e friggitoria, polli allo spiedo.
  • 37.978712.95113 Salato Polli, Via Sant'Ippolito, 1 e Piazza della Repubblica, 80, +39 0924 21706, +39 0924 21871, +39 334 6014887. Produzione di polli alla brace e gastronomia. Da provare il pollo cotto alla brace con salmoriglio (una speciale salsa a base di olio di oliva, aglio, origano e succo di limone), con contorno di patatine fritte o al forno. Semplice e gustoso!

Prezzi medi[modifica]

Pesce fresco pronto per essere cucinato durante un buffet all'aperto al Ristorante Maneggio "Lo Sperone"


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • 38.023912.98621 Agriturismo Fattoria Manostalla (Villa Chiarelli), Contrada Manostalla, Balestrate, +30 091 8787033, . La fattoria è un antico baglio dei primi dell'ottocento, allora proprietà dei Gesuiti e usata come luogo di preghiera. Si trova in uno dei più caratteristici paesaggi della Sicilia contadina e poco distante dal castello di Calatubo. Il servizio di ristorante propone i propri prodotti tipici come: olio, latte, formaggi, ricotta, ortaggi e le carni ovine e bovine di propria produzione, con le quali vengono preparate antiche ricette di vecchia tradizione.
  • 37.93913.0382 Agriturismo Tarantola, Contrada Tarantola (Strada provinciale Alcamo-Camporeale), +39 329 2713073, +39 347 3396 481, . Ecb copyright.svg 40€.
  • 37.962812.94323 Bed & Breakfast Costapicca, Contrada Costa, 37 (Strada Statale 119 per Gibellina), +39 333 8474 825, +39 339 2699 039, fax: +39 0924506241, . Ecb copyright.svg 34€. In questo B & B c'è il giardino e la coonessione Wifi gratuita. Nelle stanze c'è l'aria condizionata ed il riscaldamento, la Tv ed il bagno. Ogni giorno la colazione continentale può essere con cappuccino o caffè caldi, dolci o di altro genere.
  • 37.982212.96154 Bed & Breakfast Rahal, Via Marco Polo, 15 (a 100 metri dall'Ospedale Civico), +39 333 1813 479, +39 334 3008 334, . Ecb copyright.svg 59€. Ubicato a 7 km dalla spiaggia s di Castellammare del Golfo, a 40 km circa dall'Aeroporto di Palermo e 50 km da quello di Trapani, questo B&B offre appartamentini completi di cucina e servizi. Al mattino è possibile gustare una tipica colazione italiana.
  • 37.982112.96525 Casaulente, Via Discesa Santuario, 44 (200 metri sotto piazza Ciullo), +39 338 6067 197, . Ecb copyright.svg 35€-49€. Gli appartamenti sono con aria condizionata e hanno cucina autonoma ed area-soggiorno con divano e TV. Il bagno privato è dotato di asciugacapelli. Il parcheggio è libero; la struttura si trova a 500 metri dal Castello dei Conti di Modica e 50 km circa dall'aeroporto di Palermo e di Trapani.
  • 37.982212.91556 Terme Gorga Hotel, C.da Gorga Calatafimi Segesta (Uscita A29 Alcamo Est), +39 0924 23842, . Ecb copyright.svg 44€.
  • 37.984312.9527 Villa Vaiasuso, Via Gammara. Ecb copyright.svg 80€ (per 5 persone). Check-in: 8:00-20:00, check-out: 10:00-12:00. Le stanze si trovano in una casa, all'interno di un giardino, a circa 7 km dalla spiaggia e 3 km da Alcamo. Ci sono il terrazzo, cucina e bagni in comune, un barbecue, un forno a legna, parcheggio a disposizione. Nel prezzo è inclusa la colazione. Non sono ammessi animali.
  • 38.017712.92368 Casale del Golfo, Contrada Mulinello (a 2 km dallo svincolo dell'autostrada A29 Palermo-Mazara del vallo), +39 327 7979 410, fax: +39 091 868 65 02. Ecb copyright.svg 59€. Check-in: 14:00-24:00, check-out: 12:00. Il Casale del Golfo è un agriturismo situato in un casale del 1800, restaurato e dotato di tutti i comfort: bagno indipendente con doccia, phon (a richiesta), kit di cortesia e teli bagno. scrittoio, armadio, TV digitale terrestre, aria condizionata. culla (a richiesta), accesso gratuito alla piscina e al solarium attrezzato, al parco giochi per bambini Sono ammessi gli animali domestici. Colazione compresa, Wi-Fi nella hall gratis e parcheggio gratis. Possibiltà di fare equitazione e gite a cavallo.

Prezzi medi[modifica]

  • 37.962712.88879 Angimbè Relais Hotel, Uscita Alcamo Ovest S.S. 113 km 338.4, +39 0924 38156, +39 328 7043347, fax: +39 0924 530 112, . Ecb copyright.svg 60€-75€. A metà strada fra Alcamo e Segesta, è un antico baglio restaurato di recente. Il locale si trova in una posizione ideale se volete visitare la Sicilia occidentale: Scopello,Castellammare del Golfo ed Alcamo Marina sono a pochi chilometri. Le camere sono dotate di aria condizionata, Wifi, Tv, canali Sky e bagno privato. La colazione è abbondante e la sera potete gustare i piatti tipici siciliani al ristorante. Piscina all'aperto utilizzabile in estate e parcheggio libero.
  • 37.948312.943610 Baglio Fastuchera, Contrada Fastuchera (SS 119 trav. al Km 5), +39 338 8316 832, +39 334 3356 060, . Ecb copyright.svg 70€. Il Baglio Fastuchera è situato in una vecchia fattoria sulla strada statale 119 Alcamo- Gibellina. Le stanze sono arredate in modo semplice e dotate di aria condizionata, TV e bagno privato con asciugacapelli. Al ristorante si servono specialità siciliane e una buona colazione.
  • 37.996313.026811 Baglio della Luna, Strada Statale 113 km.318,200 (fra Alcamo e Partinico, C.da Bosco Falconeria), +39 091 8789106, +39 345 0736557, +39 320 66 54 196, +39 329 22 49 129, . Ecb copyright.svg 79€. Antico baglio con camere arredate in modo elegante, una diversamente dalle altre, si trova vicino al Borgo degli Angeli un antico villaggio di campagna.
  • 38.00098612.95596312 Enny Camere, Contrada San Gaetano, 16 (di fronte all'uscita A29 Alcamo Est), +39 0924 501983, +39 0924 21942, . Ecb copyright.svg 59€.
L'ingresso dell'Hotel Centrale
  • 37.98147212.96427913 Hotel Centrale, Via Giovanni Amendola, 24 (a 100 metri dalla Piazza Ciullo), +39 0924 507845, fax: +39 0924 507768, . Ecb copyright.svg Camera: 59/89€; pasto: 25/30€. Situato vicino al centro e ai locali della vita notturna, questo hotel è dotato di camere spaziose con aria condizionata, Tv e Wifi gratuito. La colazione è a buffet, dolce o salato. Nel ristorante si possono gustare i piatti tipici siciliani. Menu fisso o del giorno a base di carne o pesce. Piatti tipici o particolari preparati in alcune giornate.
  • 37.9809312.9607114 Residence Ideal, via Ludovico Ariosto, 20 - Alcamo (a 200 metri dalla Chiesa di San Paolo e Bartolomeo), +39 0924 24429, +39 329 1335 676, +39 328 8782 832, . Ecb copyright.svg 40€. Il Residence Ideal si trova nel centro storico di Alcamo e offre stanze complete di tutti i principali servizi che si aspetta da un buon hotel. Alcuni includono una terrazza con mobili da esterno.
  • 38.002413.025915 Villa 2 Pini, SS 113 Km 319, 700 (tra Alcamo e Partinico). Ecb copyright.svg 240€ (4 camere per 8 persone). La Villa 2 Pini ha una piscina scoperta e Vi offre la possibilità di cucinare in modo autonomo. C'è la connessione Wifi gratuita ed un'area soggiorno. In cucina ci trovano la lavastoviglie ed il forno a micro-onde ed i bagni sono completi di vasca o doccia. All'esterno esiste un barbecue e c'è la possibilità di parcheggiare la Vostra automobile.
  • 37.963312.975816 Villa Maruggi, Via per Camporeale, 140 (Ai piedi del Monte Bonifato), +39 339 8829 254. Ecb copyright.svg 350€ a settimana (per 7 persone). La villa Maruggi è circondata da un giardino con vecchi alberi. Dalla grande terrazza si vede il golfo di Castellammare A piano terra ci sono: soggiorno, cucina, bagno e veranda e a piano primo 3 camere da letto matrimoniali, 1 con letto singolo ed il bagno. La casa è arredata, dotata di aria condizionata, lavatrice, cucina, stoviglie, forno, frigo, tv, ferro e asse da stiro, tavoli e sedie per esterno, barbecue. La casa è in una zona tranquilla e si trova a circa mt. 700 dal Viale Europa e a mt. 500 da negozi, bar e farmacia

Prezzi elevati[modifica]

  • 37.98555512.97402717 Grand Hotel La Batia, Via Porta Palermo, 106, +39 0924 514160. Ecb copyright.svg 500€. La Batia è nella periferia di Alcamo in un ex monastero restaurato anni fa: le camere (abbastanza caratteristiche) dispongono di Wifi gratuita, Tv ed aria condizionata. La colazione è di tipo continentale, mentre ai pasti si possono gustare le specialità caratteristiche del luogo. All'esterno due piscine ed il parcheggio libero.


Sicurezza[modifica]

Soccorso Stradale:


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 37.980912.967234 Poste Italiane, Piazza Giovanni XXIII, 1 (tra Piazza Ciullo e Piazza Bagolino), +39 0924 503578. Simple icon time.svg Lun-Ven 08:20-19:10, Sab 08:20-12:35.
  • 37.972912.954735 Poste Italiane, Via John Kennedy, 6 (a 200 metri dalla Rotonda del Viale Italia), +39 0924 24575. Simple icon time.svg Lun-Ven 08:20-13:35, Sab 08:20-12:35.
  • 37.980812.954936 Poste Italiane, Corso Generale Medici, 1 (dopo Porta Trapani), +39 0924 23203. Simple icon time.svg Lun-Ven 08:00-13:30, Sab 08:30-13:00.

Internet[modifica]

  • 37.981912.968537 Breaking Bet, Piazza Bagolino, 18. Ecb copyright.svg 0,50€/h. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:00-21:00. All'interno ci sono i distributori automatici di bibite e bevande calde.
  • 37.982712.95938 Internet Point Lupin, Corso San Francesco di Paola, 48 (a 200 metri dalla all'Ospedale Civico), +39 0924 21383.

La connessione Wi-Fi gratuita è disponibile in Piazza Ciullo, Piazza Mercato e Piazza della Repubblica.

Nei dintorni[modifica]

Tramonto sulla spiaggia di Alcamo Marina
Gigli marini, Alcamo Marina
Tempio di Segesta
Un tratto della riserva dello Zingaro
  • Castellammare del Golfo — da visitare la spiaggia (dove sono presenti molti lidi, aperti anche in serata), il porto, dominato dall'imponente "Castello a mare" e le sue vicinanze, dove si trovano tantissime pizzerie, ristoranti e pub.
  • Scopello: Particolarmente suggestivo il baglio di Scopello e la vicina tonnara.
  • Balestrate — la piazza ospita spesso rappresentazioni culturali e musicali. Imperdibile una passeggiata nella vicina Via Madonna del Ponte, dove sono spesso presenti "bancarelle". Nella stessa strada si trovano ottimi bar, gelaterie, pizzerie e ristoranti, molti di essi con tavoli all'aperto.
  • Calatafimi Segesta — da visitare l'antichissimo tempio greco e il teatro di Segesta (dove si tengono ancora oggi manifestazioni teatrali).
  • Riserva naturale orientata dello Zingaro — per chi ama il trekking, la natura e le spiagge incontaminate. La riserva ospita specie vegetali e animali tipiche della macchia mediterranea (tra cui la palma nana). Al suo interno è presente inoltre una suggestiva grotta dove nidificano centinaia di pipistrelli.
  • San Vito Lo Capo — meta amatissima dai turisti per le sue spiagge immense e il mare dall'acqua cristallina; tantissimi ristoranti e alberghi sorgono nelle vicinanze della spiaggia ed è possibile affittare dei veicoli a pedali per spostarsi comodamente lungo il litorale.
  • Terrasini — da visitare Piazza Duomo, frequentatissima dai turisti, e la spiaggia, circondata da uno scenario altamente suggestivo. Nelle strade attorno a questi luoghi, affollate fino alle prime ore della notte, sono presenti molti locali dove gustare le specialità del luogo, in particolare pizzerie, ristoranti, bar e gelaterie.

Informazioni utili[modifica]


Altri progetti

CittàGuida: l'articolo rispetta le caratteristiche di un articolo usabile ma in più contiene molte informazioni e consente senza problemi una visita alla città. L'articolo contiene un adeguato numero di immagini, un discreto numero di listing. Non sono presenti errori di stile.