Scarica il file GPX di questo articolo

Pisa

Da Wikivoyage.
Pisa
Pisa - Piazza dei Miracoli
Stemma e Bandiera
Pisa - Stemma
Pisa - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Pisa
Pisa
Sito del turismo
Sito istituzionale

Pisa è il capoluogo dell'omonima provincia in Toscana.

Da sapere[modifica]

Torre pendente

Oltre che per la Piazza dei Miracoli e le altre attrazioni turistiche relative ad arte e architettura, Pisa è anche molto conosciuta per due fattori:

  • l'Università statale, considerata una delle migliori in Italia e rinomata anche a livello internazionale, a cui sono correlate anche la Scuola Normale Superiore e la Scuola Superiore di Studi Universitari e Perfezionamento S.Anna;
  • l'aeroporto militare e civile di S.Giusto, di rilevanza nazionale (sia per la parte militare, essendo l'unica Brigata Aerea da trasporto a medio e lungo raggio delle Forze Armate italiane, che per la parte civile, essendo Pisa l'unico aeroporto della Toscana in grado di ricevere vettori aerei civili di qualsiasi grandezza).

Pisa nell'antichità (all'incirca dall'anno 1000 all'anno 1300) è stata Repubblica Marinara, ed ha governato per oltre due secoli sul Tirreno prima di venire assoggettata da Genova. Allo stato attuale Pisa si presenta come una città di grandezza medio/piccola (sotto i novantamila abitanti) e dunque "a misura d'uomo". La consistente popolazione studentesca, formata in maggioranza da non residenti che si trasferiscono a Pisa per gli studi universitari, ne fa' una città in cui la fascia di popolazione "under-30" è decisamente superiore alla media delle altre città italiane. Queste particolarità rendono Pisa relativamente facile da visitare anche a piedi e adatta a un turismo giovanile.


Come orientarsi[modifica]

La maggior parte dei monumenti sorge sulla parte destra (o settentrionale) del fiume Arno (chiamata dai residenti "Tramontana"), compresa la celeberrima Piazza dei Miracoli.

Nella parte meridionale ("Mezzogiorno") si trovano invece la stazione ferroviaria di Pisa Centrale e, più a sud, l'aeroporto.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto Galileo Galilei è circa 3 km a sud del centro. È dotato di stazione ferroviaria (Pisa Aeroporto) comoda per chi provenisse da altre parti d'Italia. Oltre che in treno si può raggiungere il centro con l' autobus LAM Rossa della Compagnia Pisana Trasporti.


All'aeroporto Galileo Galilei opera Ryanair con numerosi voli low cost provenienti da molte mete europee e non solo. Qui di seguito sono elencati i principali:

Nota: Ryanair cambia spesso le proprie tratte e alcune sono solo stagionali, per tanto è opportuno verificare direttamente sul sito della compagnia.

In auto[modifica]

  • Da Firenze: Strada a Grande Comunicazione Firenze-Pisa-Livorno (SGC FI-PI-LI, superstrada senza pedaggio) seguendo le indicazioni per Pisa, oppure Autostrada A11 Firenze-Mare, uscita Pisa Nord, proseguire per 6 km sulla SS Aurelia in direzione sud.
  • Da Genova: Autostrada A12 Genova-Rosignano, uscita Pisa Nord o Pisa Centro.
  • Da Bologna-Roma: Autostrada A1 fino a Firenze, proseguire sull'Autostrada A11 e uscire a Pisa Nord.
  • Da Roma (percorso alternativo): Autostrada A12 fino a Civitavecchia, poi proseguire sull'Aurelia Nuova (SS1) (superstrada senza pedaggio) verso nord fino a Pisa.

In treno[modifica]

La stazione centrale dei treni si trova nel centro della città. Da qui è possibile raggiungere, anche a piedi, un grande numero di alberghi.


Come spostarsi[modifica]

Pisa è una città di limitata estensione territoriale. È possibile spostarsi in quasi tutte le sue parti a piedi.

Molto usate sono le biciclette, specialmente dagli studenti.

Con mezzi pubblici[modifica]

Il trasporto pubblico urbano si basa su mezzi di superficie su gomma ed è sufficientemente bene organizzato. È possibile consultare il sito della Compagnia Pisana Trasporti (CPT) o utilizzare Google Maps per avere indicazioni sugli autobus pubblici da usare per spostarsi all'interno della città.

In auto[modifica]

Decisamente sconsigliabile usare la macchina per andare in centro a causa dell'esiguo numero di parcheggi (quasi tutti a pagamento), delle molte zone a traffico limitato e dell'inflessibilità della Polizia Municipale.

Cosa vedere[modifica]

Santo Stefano dei Cavalieri
Duomo di Santa Maria Assunta
Battistero

Riva settentrionale[modifica]

Piazza del Duomo conosciuta come Piazza dei Miracoli - è sicuramente una delle piazze più famose d'Italia e del mondo. Infatti qui si trovano la Torre Pendente, la Cattedrale, il Battistero e il Camposanto. Dal 1987 fa parte del Patrimonio dell'Umanità.

  • Duomo.
  • 1 Torre pendente (Torre di Pisa), Piazza Arcivescovado 1, +39 050 835011, +39 050 835012, @ info@opapisa.it. Ecb copyright.svg 18€. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:00-20:00. Ingresso vietato, per motivi di sicurezza, ai minori di anni 8 e ai minori di 18 anni se non accompagnati da un adulto
  • Battistero.
  • Camposanto.
  • Palazzo Vescovile.
  • Palazzo dei Cavalieri.
  • Santa Caterina.
  • Santo Stefano dei Cavalieri.
  • San Francesco.
  • San Michele in Borgo.
  • Museo Nazionale.
  • Orto Botanico. risalente al 1544
  • Torre di Santa Maria.

Riva sud[modifica]

  • Santa Maria della Spina.
  • S. Paolo a Ripa d'Arno.
  • San Martino.


Eventi e feste[modifica]

  • Luminara di San Ranieri. Simple icon time.svg 17 giugno. A Pisa si festeggia il santo patrono, San Ranieri. La sera della vigilia, quindi la sera a cavallo fra il 16 giugno ed il 17, ha luogo la Luminara: la città, con i suoi lungofiume, viene illuminata da migliaia di candele esposte sui ponti, sulle spallette del fiume e sulle finestre dei palazzi del Lungarno e delle vie principali. Nelle piazze principali vengono allestiti palchi e vi si può ascoltare musica fino a tarda notte. Alle 23 circa vengono sparati i fuochi d'artificio dalla Torre della Cittadella e da battelli sul fiume. Nelle strade della città si riversano migliaia di persone che giungono dalla provincia ma anche da tante città Toscane e non.
  • Gioco del Ponte. Simple icon time.svg Ultimo sabato di giugno. Il gioco del Ponte è una splendida manifestazione storica che unisce, oltre a una superba sfilata in costumi d'epoca medievale (Corteo Storico), una gara di forza e resistenza fisica a cui partecipano 12 squadre rappresentanti i quartieri della città, che si sfidano in sei gare consecutive in un clima di fervente rivalità sul Ponte di Mezzo.
Lo scontro consiste nello spingere un carrello posto su rotaie nella parte avversaria fino a fargli toccare la bandierina di fine corsa.

L'evento si svolge ogni anno, tra il tifo senza riserve della popolazione assiepata sulle due sponde del fiume Arno.

Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Oltre a negozi storici soprattutto localizzati nelle vie del centro (C.so Italia, Borgo Stretto, Via S.Maria, etc.), Pisa dispone di diversi centri commerciali di discreta estensione e in grado di offrire una vasta scelta di generi, come ad esempio il centro commerciale Pisanova (Via di Cisanello [1]), aperto tutti i giorni incluse le domeniche.

Un quadro completo di ipermercati e supermercati della città può essere trovato sul sito di TuttoCittà ([2]).

Spesso è possibile trovare interessanti opportunità di acquisto anche presso le Logge di Banchi, un grande porticato coperto in prossimità del Palazzo Comunale (Corso Italia / Piazza XX Settembre) dove vengono venduti oggetti di vario genere da venditori ambulanti (anche antiquariato). Sotto queste logge il secondo fine settimana di ogni mese ha luogo "Pisa a braccia aperte", cioè il mercato dell’antiquariato e del modernariato, bancarelle sulle quali si può trovare di tutto, dai libri d’epoca ai fumetti, dalle cartoline ai francobolli.

Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • Pizzeria Il Montino, Via del Monte 1 (vicolo di Borgo Stretto). Locale storico e caratteristico della città.

Prezzi medi[modifica]

  • Pasticceria "Salza, Borgo Stretto 46. La migliore e più rinomata pasticceria di Pisa, che offre anche piatti salati e dispone anche di una sala da tè. Prezzi superiori alla media.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Relais I Miracoli, Via Santa Maria 187 56100 – Pisa (Bed & breakfast situato in Piazza dei Miracoli davanti alla Torre Pendente), +39 050 560572, fax: +39 050 8310034, @ info@relaisimiracoli.it. L'unico bed & breakfast a Pisa in Piazza dei Miracoli proprio di fronte alla famosa Torre Pendente. Il bed & breakfast è qualificato come Residenza d'Epoca e conserva ancora gli affreschi originali nelle raffinate camere. La colazione, servita nell'antico chiostro, propone le specialtà fresche del "Cafè Pasticceria I Miracoli". Servizi: Wi-Fi gratuito, TV LCD 27’’ sat con canali internazionali, Minibar Free, Condizionatore autonomo.
  • 1 Grand Hotel Continental, Via Belvedere, 26 (Tirrenia), +39 050 37031, @ info@grandhotelcontinental.it. Hotel 4 stelle con piscine e ristoranti. La struttura dispone inoltre anche di spiaggia privata, parcheggio e di attrezzate sale meeting per lo svolgimento di convegni e congressi.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • La Certosa di Calci — A 10 km. dal centro di Pisa, situata in una verde zona pianeggiante della Valle Graziosa ai piedi dei monti pisani, la Certosa è un importante complesso monumentale del XIV secolo. Ex monastero certosino, ospita oggi il Museo di Storia Naturale e del territorio dell'Università di Pisa con collezioni paleontologiche, mineralogiche e zoologiche, tra cui una galleria di cetacei e nuove sale dedicate ai dinosauri. Molto adatta alle famiglie con bambini, il Museo di Storia Naturale ha sale con animali impagliati (retaggio delle collezioni storiche dell'Universita' di Pisa), scheletri di balene e interessanti sale sui dinosauri.
  • Monte Pisano — La visita alla Certosa può essere accoppiata a passeggiate sulle colline che circondano la valle di Calci, ci sono molti sentieri gradevoli che permettono sia di passeggiare a mezza costa tra gli olivi e di conoscere uno splendido territorio ancora molto ben conservato che, con un po' più di sforzo, di arrivare in cima alle varie alture godendo di uno splendido panorama che spazia da Pisa a Livorno ed al mare.
  • La provincia — La provincia di Pisa regala scorci e paesaggi incantevoli che si prestano a visite sia culturali ma anche e soprattutto enogastronomiche. Tra i borghi più rinomati per le i prodotti locali San Miniato per il tartufo, Terricciola per i vini, Santa Maria a Monte per la patata "Tosca" e molti altri luoghi di pregio tutti da scoprire.
Come arrivare
  • In autobus: 30 minuti di tratta con mezzi di linea reperibili al CPT di Pisa in Piazza S.Antonio. Gli orari sono soggetti a cambiamenti stagionali.
  • In auto: 15 minuti dall'uscita Pisa Centro dell'autostrada A12 Genova-Livorno. Per chi proviene dalla FI-PI-LI è consigliata l'uscita Navacchio.
Orari
  • Ottobre-Febbraio: dal lunedì al venerdì 9:00-15:45; sabato, domenica e festivi 10:00-18:45
  • Marzo-Maggio e mese di settembre: dal lunedì al venerdì 9:00-16:45; sabato, domenica e festivi 10:00-18:45
  • Giugno-Agosto: dal lunedì alla domenica e festivi 10:00-19:45
  • Chiusura: il 25 dicembre e il 1° gennaio.



Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).