Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Penisola iberica > Portogallo > Portogallo centromeridionale > Estremadura (Portogallo) > Regione di Lisbona > Lisbona

Lisbona

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Lisbona
Lisboa
Il ponte Vasco da Gama emerge dalla nebbia
Stemma e Bandiera
Lisbona - Stemma
Lisbona - Bandiera
Stato
Regione
Abitanti
CAP
Posizione
Mappa del Portogallo
Lisbona
Lisbona
Sito del turismo
Sito istituzionale

Lisbona è la capitale del Portogallo.

Da sapere[modifica]

Cenni storici[modifica]

Il marchese di Pombal mostra la Nuova Lisbona risorta dal terremoto del 1755. Opera del pittore Louis Michel Van Loo ed esposta al Museo de la Cidade

Secondo la leggenda Lisbona fu fondata da Ulisse, durante il suo viaggio di ritorno ad Itaca. Più verosimilmente la città fu uno scalo fenicio come avrebbero dimostrato scavi nei sotterranei della Sé, la cattedrale di Lisbona. Al termine delle guerre puniche i Romani presero possesso di tutta la penisola iberica. Olisippo era il nome con cui era nota la città al mondo greco-romano. Essa fu ribattezzata Felicitas Julia e al tempo di Cesare fu elevata al rango di municipio. Del periodo romano rimangono scarse tracce nella Baixa. Le terme romane erano in corrispondenza dell'odierna Rua da Prata.

I Mori si impadronirono della città nel 714 d.C. e vi restarono fino al 1147, anno in cui furono scacciati da Alfonso Henriques dopo un lungo assedio della rocca di San George ove si erano asserragliati.

Passò un secolo e più prima che Lisbona divenisse capitale del regno di Portogallo. Fu il sovrano Alfonso III a trasferirsi da Coimbra con la corte. Era l'anno 1255. Con le Grandi scoperte iniziate sotto l'egida di Enrico il navigatore, Lisbona prosperò grazie al commercio delle spezie. Il secolo successivo segnò la sua epoca d'oro. Al tempo di re Manuele I risale la costruzione della Torre di Belém e del vicino monastero di Jerónimos.

Il giorno di Ognissanti del 1755 è una data funesta nella storia di Lisbona. La città fu rasa al suolo da un terribile terremoto. La ricostruzione fu affidata al marchese di Pombal (1699–1782), uomo forte del momento il cui slogan fu "Seppellire i morti e sfamare i vivi". Egli ricreò la Baixa dandole l'odierna struttura.

Al tempo delle guerre napoleoniche la regina Maria I con la famiglia fuggi in Brasile e vi rimase anche dopo la sconfitta di Napoleone nel 1815. Il re Giovanni VI fece ritorno a Lisbona solo nel 1821 in seguito alla rivoluzione pacifica dell'anno precedente che mirava a dare al Portogallo un governo costituzionale. Nel 1908 Lisbona fu teatro del regicidio del re Carlo I. Due anni dopo una rivoluzione pose fine al sistema monarchico.

Sotto la lunga dittatura di Salazar fu inaugurato il ponte sul Tago noto oggi come Ponte 25 de Abril, fu ricostruito il Castello di San Giorgio e fu eretto il monumento delle scoperte (Monumento aos Descobrimentos). Nel 1988 un furioso incendio distrusse il quartiere storico del Chiado. Nel 1998 Lisbona ospitò una fiera mondiale con tema gli Oceani. La fiera attrasse 11 milioni di visitatori. Per l'occasione fu realizzato il nuovissimo quartiere del Parque das Nações e fu inaugurato un secondo ponte sul Tago dedicato a Vasco da Gama.

Come orientarsi[modifica]

      Centro storico di Lisbona — Comprende i quartieri distesi lungo la riva destra del Tago. La Baixa, ricostruita dopo il terremoto del 1755, è situata in un tratto pianeggiante, stretta tra le colline di Alfama ad est e quella ad ovest occupata dal Barrio Alto e dal Chiado, due quartieri tra i più turistici di Lisbona.
      Avenidas Novas — La zona dei grandi viali corrispondenti al centro moderno di Lisbona. L'avenida da Liberdade fu aperta tra il 1879 e 1886 a somiglianza dei grandi boulevard di Parigi.
      Ajuda, Alcantara e Belém — Alcântara è il quartiere al di sotto del ponte "25 de Abril" famoso per alcuni locali notturni dislocati intorno i moli ("as docas") del porto. Belém, o più propriamente "Santa Maria de Belém", si estende oltre Alcântara sulle rive del Tago e ospita monumenti del tempo di re Manuel tra i quali la torre omonima e il celebre monastero dos Jerónimos. L'adiacente quartiere di Ajuda, esteso fino al Parque Florestal de Monsanto, accoglie il palazzo presidenziale e l'interessante museo delle carrozze.
      Benfica e Campolide — Il polmone verde della capitale portoghese. Gran parte del suo territorio è infatti occupato dal Parque Florestal de Monsanto sulla serra omonima. Qui si trova il campeggio di Lisbona e lo Estádio da Luz, il principale stadio del calcio di Lisbona che ospita le partite del Benfica, la squadra portoghese più famosa a livello internazionale.
      Periferia orientale — Lungo le rive del Tago in corrispondenza del ponte Vasco da Gama si estende il Parque das Nações, considerato la "vetrina" di Lisbona. Il quartiere fu creato in occasione dell'Expo '98 e vanta uno dei più grandi acquari del mondo, l'"Oceanario".
      Periferia nord — Una zona residenziale e poco turistica per quanto vi stiano sorgendo nuovi quartieri modello che prevedono anche complessi alberghieri.

Sobborghi[modifica]

  • Almada e Barreiro — Due quartieri situati sulla riva meridionale del Tago. Ad Almada si trova la statua del Cristo Re posta su un basamento alto 75 m.
  • Amadora — Un sobborgo del nord-ovest, densamente popolato e servito dalla Linha Azul (linea blu) della metro. Vanta il centro commerciale più grande di Lisbona.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

  • 1 Aeroporto di Lisbona. Portela è il nome dell'aeroporto internazionale di Lisbona. Si trova a soli 7 km dal centro ed è raggiunto dalla metropolitana. Il collegamento da/per il centro sono assicurati anche dall'"Aero-bus" e dallo "AeroShuttle". Il loro biglietto costa un po' di più rispetto agli autobus pubblici ma dà diritto ad usare l'intera rete dei trasporti su gomma fino alla mezzanotte, ragion per cui va conservato. L'aero-bus è in servizio dalle 7:00 alle 23:00 e la sua frequenza è di 20 minuti circa.
Di seguito è riportato l'elenco di compagnie che nel 2008 operavano voli di linea dall'Italia:

In treno[modifica]

Gare do Oriente
Stazione di Santa Apolónia
  • 2 Gare do Oriente. Situata nel Parque das Nações, la Gare do Oriente disegnata dall'architetto spagnolo Santiago Calatrava è il capolinea dei treni internazionali e di quelli provenienti dal nord del paese. Stazione di Lisbona Oriente su Wikipedia "Stazione di Lisbona Oriente" su Wikidata
  • 3 Stazione di Santa Apolónia (Estação de Santa Apolónia). Poco più a sud e quindi più vicina al centro, vi si fermano molti treni provenienti dalla Gare do Oriente. Stazione di Lisbona Santa Apolónia su Wikipedia "Stazione di Lisbona Santa Apolónia" su Wikidata
  • 4 Stazione di Cais do Sodré (Estação Ferroviária do Cais do Sodré). Vi fanno capolinea i treni provenienti da Cascais ed Estoril. Si trova sulla piazza Duque da Terceira, sulle rive del Tago ed è servita dall'omonima stazione metro, capolinea della Linea verde. Nelle vicinanze si trova l'embarcadero donde partono i traghetti della compagnia Transtejo [1] per Cacilhas, Seixal e Montijo. Stazione di Lisbona Cais do Sodré su Wikipedia "Cais do Sodré" su Wikidata
  • 5 Stazione di Rossio (Estação de Caminhos de Ferro do Rossio). Situata nelle vicinanze dell'omonima piazza, vi fanno capolinea i treni provenienti da Queluz e Sintra Stazione di Lisbona Rossio su Wikipedia "Stazione di Lisbona Rossio" su Wikidata
  • 6 Stazione di Barreiro (Estação Ferroviária do Barreiro). La stazione di Barreiro si trova sulla sponda meridionale del Tago ed è raggiungibile con traghetti che partono dall'imbarcadero "Terreiro do Paço" sulla Praça do Comércio. Costituisce il capolinea delle linee regionali per l'Alentejo. "Barreiro railway station" su Wikidata


In autobus[modifica]

  • 7 Estação rodoviária de Sete-Rios (Terminal Rodoviário de Sete Rios), Rua Prof. Lima Basto 133 (Stazione metro "Jardim Zoológico" sulla "linha Azul" o blu oppure stazione Sete Rios dei treni suburbani), +351 707 223 344. La principale stazione di autobus extraurbani di Lisbona.
  • Estação rodoviária do Oriente - A fianco dell'omonima stazione ferroviaria.

Tra le compagnie di autolinee che operano su Lisbona ricordiamo:

  • 8 Terminal rodoviário de Campo Grande (In corrispondenza dell'omonima stazione metro sulla linha amarela e la linha verde). Vi fanno capolinea autobus provenienti da vari centri della regione di Lisbona. Tra questi gli autobus da Mafra.


Come spostarsi[modifica]

Lisbona: Linee metro
linee dei treni suburbani

Con mezzi pubblici[modifica]

Autobus, tram e "Elevadores" sono gestiti dalla compagnia pubblica Carris

Metro e treni suburbani[modifica]

La metropolitana di Lisbona conta al momento 4 linee, ognuna caratterizzata da un diverso colore:

  • Linha Azul (linea blu) MetroLisboa-linha-azul.png — Va dal sobborgo nord-orientale di Amadora alla stazione di Santa Apollonia. Il suo simbolo è un gabbiano.
  • Linha Amarela (linea gialla) MetroLisboa-linha-amarela.png — Va dal sobborgo settentrionale di Odivelas al capolinea di largo do Rato. Il suo simbolo è un girasole.
  • Linha Verde MetroLisboa-linha-verde.svg — Va dal capolinea di Telheira nel centro moderno alla stazione e molo di Cais do Sodré. Il suo simbolo è una caravella.
  • Linha Vermelha (linea rossa) MetroLisboa-linha-vermelha.png — Va dall'aeroporto fino al capolinea della stazione di São Sebastião dove incrocia la Linha Azul. Passa per la stazione Oriente e il centro moderno. Il suo simbolo è una bussola.

Oltre alla metro potrete avvalervi di diverse linee di treni suburbani il cui schema è riportato a fianco. La loro frequenza è però rada: ogni 20 minuti nelle ore di punta, ogni 1/2 ora fino a ogni ora nelle restanti ore e nei giorni festivi.

Funicolari[modifica]

Elevador de Santa Justa
Elevador da Gloria
Elevador do Lavra

Molto usati dai turisti sono gli elevadores che permettono di superare in pochi minuti i notevoli dislivelli del centro:

  • Elevador da Bica — Collega la 9 Rua de São Paulo con la sovrastante 10 Rua do Loreto
  • Elevador da Glória — Collega 11 Praça dos Restauradores con il 12 Bairro Alto. Trasporta il maggior numero di passeggeri (circa 3.000.000 l'anno). Si tratta per lo più di nottambuli che ritornano a casa dopo aver trascorso la notte in uno dei tanti locali del Bairro Alto.
  • Elevador do Lavra — Collega il 13 largo da Anunciada con la sovrastante 14 rua Câmara Pestana superando un dislivello del 23%. È la funicolare più antica di Lisbona, essendo stata inaugurata il 19 aprile 1884.
  • Elevador de Santa Justa (Elevador do Carmo) — Collega la sottostante 15 rua de Santa Justa nella Baixa con il sovrastante largo do Carmo. Si tratta di una struttura in ferro di stile neogotico realizzata nel 1901 dall'ingegnere Raul Mesnier e l'architetto francese Louis Reynaud che applicarono tecniche sperimentate in Francia da Gustave Eiffel. La struttura ospita al suo interno due cabine in legno ed ottone. L'elevador de Santa Justa costituisce oggi una delle attrazioni più visitate di Lisbona.


Trasporti fluviali[modifica]

Esiste anche un servizio di traghetti e battelli sul Tago sempre gestito dalla Carris. I punti principali di imbarco sono il molo di Cais do Sodré e quello di Belem.

Tariffe[modifica]

Per quanto riguarda le tariffe, la Carris ha introdotto una carta magnetica detta "7 Colinas" in sostituzione dei vecchi biglietti. La tessera è ricaricabile.

Ai visitatori stranieri viene proposta la la Lisboa card, acquisibile all'aeroporto o presso gli Uffici del Turismo. Essa è valida su tutti i mezzi pubblici, metropolitana compresa e da diritto all'ingresso gratuito o ridotto in molti musei cittadini. Esiste in tagli di 48 ore e 72 ore. Il consiglio, come sempre, è quello di usarla non subito ma allo scadere della mezzanotte del giorno in cui si è messo piede a Lisbona. Del resto se si prende l'aerobus dall'aeroporto per raggiungere il centro, il biglietto risulta valido per tutta la rete di trasporti (eccetto forse la metro), fino, appunto, alla mezzanotte.

Con tour guidati[modifica]

La Carris mette a disposizione dei visitatori autobus di colore giallo che in genere partono dal capolinea di Praça da Figueira e operano su diversi circuiti turistici. Maggiori informazioni sul sito www.yellowbustours.com

Cosa vedere[modifica]


Eventi e feste[modifica]

Festas em honra de Santo António - Le celebrazioni in onore del santo nativo di Lisbona, ricorrono ogni anno la notte del 12 giugno e prevedono processioni che partono dalla Avenida da Liberdade accompagnate da fuochi d'artificio. Danze si svolgono alle prime luci dell'alba (madrugada) nel barrio di Alfama. La tradizione vuole che si consumino sardine alle brace e la zuppa "caldo verde" accompagnata da vino rosso (vinho tinto).

Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

  • 1 Feira da Ladra, Campo de Santa Clara. Simple icon time.svg Mar 09:00-18:00 Sab 09:00-18:00. Grande mercato bisettimanale delle pulci con articoli di seconda mano, oggetti d'antiquariato e collezionismo.


Come divertirsi[modifica]

Teatro Nacional de Dona Maria II

Il sito Agenda cultural (solo in portoghese) presenta una lista di spettacoli culturali e di eventi correnti.

Spettacoli[modifica]

Locali notturni[modifica]

La vita notturna di Lisbona è incentrata nel quartiere di Encarnação nel Barrio Alto e in quello di Alcantara sotto le arcate del ponte "25 de Abril".

Casas de Fado[modifica]

Giovani "fadistas" al convento los Jeronimos di Lisbona

I locali dove si suona musica fado sono ristoranti tipici che servono pietanze regionali portoghesi. Sono piuttosto cari. Aprono tra le 9 e le 10 di sera per rimanere aperti fino a tarda notte e in qualche caso fino alle prime luci dell'alba. Di seguito sono riportate alcune delle più famose Casas de Fado:

  • 4 Parreirinha da Alfama, Beco do Espírito Santo 1 (Quartiere di Alfama), +351 21 886 8209. Simple icon time.svg Mar-Dom 20:00-01:00. Il più autentico.
  • 5 Adega Machado, Rua do Norte 91 (Barrio Alto), +351 21 342 2282, +351 21 346 00 95. Simple icon time.svg Lun-Dom 19:30-02:00.
  • 6 A Severa, Rua das Gaveas 51 - 61 (Barrio Alto), +351 21 342 8314, +351 21 346 1204. Simple icon time.svg Lun-Dom 20:00-02:00. Esibizioni di noti cantanti di fado alternate a danze folcloristiche. Il locale è dedicato a Maria Severa, leggendaria fadista del XIX secolo.
  • 7 Café Luso, Travessa da Queimada 10, +351 21 342 2281. Simple icon time.svg Lun-Dom 19:30-02:00. Altro famoso locale di fado.
  • 8 O Faia, Rua da Barroca 54-56, +351 21 342 6742. Simple icon time.svg Lun-Sab 20:00-02:00. Rinomato per l'ambientazione elegante, l'ottimo servizio, la bontà delle pietanze e il talento degli artisti ma il locale è piuttosto caro.


Dove mangiare[modifica]

  • 1 Fábrica dos pastéis de Belém, Rua de Belém 84, 1300 Lisboa, Portogallo, +351 213 637 423. Simple icon time.svg Orario: Aperta ogni giorno dalle 08:00 alle 23:00 (Nel mese di agosto dalle 08:00 alle 13:00). La più famosa pasticceria di Lisbona ove si può fare colazione scegliendo fra vari menù (consigliata la prenotazione)

Prezzi modici[modifica]

  • 2 Casa da India, Rua do Loreto 49 (bairro Alto), +351 213 423 661. Simple icon time.svg Lun-Sab 12:00-01:00. Il locale non serve pietanze indiane come potrebbe far supporre il nome ma portoghesi. La sua specialità è il pollo allo spiedo (frango assado)
  • 3 Restaurante Tasca da Sé, Rua Augusto Rosa 62 (Alfama), +351 218 875 551. Simple icon time.svg Lun-Dom 09:00-00:00. Ristorante a conduzione familiare consigliato da tutte le guide. Bacalhau è la specialità della casa.
  • 4 Restaurante Picanha, Rua das Janelas Verdes 96 (Fermata autobus Rua Das Janelas Verdes), +351 213 975 401. Simple icon time.svg Mar-Sab 12:00 15:30, 19:30-23:00. Ristorante brasiliano adatto a carnivori. Molto frequentato da famiglie che si siedono al tavolo per gustare il piatto unico "picanha" per l'appunto, fatto di carne di manzo con riso, patate arrosto, fagioli e insalata.

Prezzi medi[modifica]

  • Restaurante D´Avis (Cucina regionale portoghese dell'Alentejo), Rua do Grilo 98, 1900 Lisboa, Portogallo (Barrio Graca), +351 218 681 354. Segnalato dalle migliori guide

Prezzi elevati[modifica]

  • Restaurante Tavares, Rua da Misericórdia 35, 1200-270 Lisboa, Portogallo, +351 213 421 112. Il miglior ristorante di Lisbona secondo gli apprezzamenti della guida Michelin 2012. Una stella allo chef Aimé Barroyer in servizio dal 2011
  • Restaurante Feitoria & Wine Bar (cucina creativa), Doca do Bom Sucesso, 1400-038 Lisboa, Portogallo. All'interno dell'albergo Altis Belem
  • Restaurante Solar Dos Nunes (Cucina tradizionale portoghese A=). Segnalato dalla guida Michelin 2012 (nessuna stella)


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Nel Barrio Alto

Prezzi medi[modifica]

  • 1 Lisbon Oaasis, Beco da Bicha 9 (Proprio davanti Rua da Regueira 40, vicino al 'Largo de chafariz de dentro), +351 96 530 2727, @ booking@lisbonoasis.com. Ecb copyright.svg 39-79 Euro. Check-in: 14.00, check-out: 11.00. Lisbon Oasis ha nove appartamenti, tutti nel centro storico di Lisbona. Hanno tutti la connessione wifi, località centrale, e sono tutti in palazzi antichi ma ristrutturati. Molti appartamenti hanno pure l'aria condizionata, vista, etc. Il proprietario parla italiano.

Prezzi elevati[modifica]

  • Four Season Hotel Ritz, +351 21 381 1400, fax: +351 21 381 1785. Ecb copyright.svg Prezzi a partire da 285 €. Un albergo di lusso in funzione dal 1950 e frequentato soprattutto da diplomatici e personalità di alto rango. Molte delle sue stanze si affacciano sul parco Edoardo VII. I bagni sono rivestiti in marmo.
  • Lapa Palace, Rua do Pau de Bandeira, 4, +351 21 394 94 94, fax: +351 21 395 0665, @ reservations@lapa-palace.com. Appartiene alla compagnia "Property of Orient-Express Hotels, Trains & Cruises". Secondo alcuni il ristorante dell'albergo è fra i migliori di Lisbona.


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Sintra - Palácio Nacional da Pena
Palazzo Nazionale di Mafra
  • 16 Cascais ed Estoril — Due lussuosi centri balneari separati da un basso promontorio.
  • 17 Costa de Caparica — Un tratto di costa sull'Atlantico nella penisola di Setubal. Le sue spiagge attrezzate, molto frequentate d'estate, permettono la pratica di diversi sport tra cui il surf.
  • 18 Palmela — Cittadina di 20.000 abitanti dominata da un imponente castello e famosa per una festa del vino (Festa da Vindima), che si svolge ogni anno durante la prima settimana di settembre.
  • 19 Mafra — Famosa per un imponente palazzo barocco costruito sull'esempio dell'Escurial di Madrid.
  • 20 Queluz — Famosa per la sua reggia del XVIII secolo, il Palácio Nacional de Queluz, definito la "Versailles del Portogallo".
  • 21 Sintra — Situata su verdi colline della Serra omonima, Sintra presenta numerose attrazioni di primo piano come la vecchia reggia e lo stravagante Palácio Nacional da Pena dove visse Ferdinando II di Sassonia-Coburgo-Gotha, vedovo della regina Maria II di Braganza (1819 –1853).



Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).