Scarica il file GPX di questo articolo

Guyana francese

Da Wikivoyage.
America del Sud > Guiana > Guyana francese
Guyana francese
Spiaggia della Guyana francese vista da una collina
Localizzazione
Guyana francese - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Guyana francese - Stemma
Guyana francese - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Elettricità
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Guyana francese o Guiana francese (in francese Guyane) è un dipartimento d'oltremare dell'America del Sud confinante a sud e ad est col Brasile, ad ovest col Suriname e si affaccia a nord sull'Oceano Atlantico.

Da sapere[modifica]

La Guiana francese rappresenta il più grande dei dipartimenti francesi per estensione, nonché il meno densamente popolato e quello con maggiore copertura boschiva (più del 96%).

Il nome deriva dal termine arawak Wayana, dal significato di "terra ricca d'acqua".

Sebbene il nome ufficiale del dipartimento sia "Guyana", senza altre specifiche, l'uso dell'aggettivo "francese" spesso è reso necessario per evitare confusione con lo stato della Guyana, il Suriname (in passato conosciuto come Guyana olandese) o la regione storica della Guiana (Guiana in guascone ed occitano).


Cenni geografici[modifica]

Il territorio guianese può essere diviso in due zone topografiche distinte:

  • Una stretta fascia costiera settentrionale, denominata terres basses, che si estende nel nord del Paese per qualche decina di km verso l'interno. Essa rappresenta una piana alluvionale di circa 450000 ettari d'estensione, di altitudine media inferiore ai 30 metri e ricoperta perlopiù di savane e paludi;
  • Una parte interna detta terres hautes, costituente oltre il 95% della superficie totale, comprendente una parte del massiccio della Guiana e rappresentata da rocce di antichissima formazione, con presenza di colline e di modesti rilievi (altezza media 100–200 m) specialmente nel sud del Paese (monti Tumuk Humak);

La massima elevazione della Guiana francese è rappresentata dal Monte Bellevue de l'Inini (851 m), nel comune di Maripasoula: altri rilievi sono il Sommet Tabulaire (830 m), il Massiccio del Mitaraka (690 m) ed il Monte Saint-Marcel (635 m).

A poca distanza dalla costa sono presenti alcune piccole isole perlopiù disabitate, distinte nel gruppo delle Îles du Salut, nel gruppo delle Îles du Connétable, nel gruppo degli Îlets de Rémire ed in alcune altre isole minori.


La Guiana francese sia ricchissima di fiumi, corsi d'acqua ed aree paludose. I fiumi maggiori sono il Maroni (lungo 520 km, che delimita il confine occidentale col Suriname), l'Oyapock (che delimita il confine orientale col Brasile), l'Approuague ed il Mana, che per secoli hanno rappresentato le uniche vie di penetrazione verso l'interno del Paese.

Il lago di maggiori dimensioni è il bacino artificiale di Petit-Saut, con un'estensione di 350 km quadrati.

Quando andare[modifica]

La posizione praticamente a cavallo dell'Equatore e l'accesso al mare fanno sì che la Guiana francese presenti un clima di tipo equatoriale umido molto stabile. La temperatura media annuale è di circa 26 °C, con differenze fra le medie del mese più caldo e di quello più freddo inferiori ai 2 °C.

In Guiana francese possono essere distinte quattro stagioni:

  • una "grande" stagione delle piogge, che va dalla fine di aprile alla metà di agosto. Il picco delle piogge cade generalmente fra maggio e giugno;
  • una "grande" stagione secca, che va dalla metà di agosto a novembre;
  • una "piccola" stagione delle piogge, dalla fine di novembre a febbraio;
  • una "piccola" stagione secca (detta anche petit été de mars, "piccola estate di marzo"), durante il mese di marzo.

Cenni storici[modifica]

Il primo insediamento francese apparve nel 1604. La Guiana francese fu una famigerata colonia penale, comunemente nota fino al 1951 come "Isola del Diavolo".

È l'unico territorio dell'America del Sud ancora governato da una nazione estera.

Lingue parlate[modifica]

Trattandosi di un dipartimento francese, la Guiana adotta come unica lingua ufficiale il francese, che è la lingua predominante nella comunicazione, nei media ed è conosciuto dalla stragrande maggioranza della popolazione.

Oltre al francese, nel territorio viene parlata anche una lingua creola, il creolo della Guiana francese, piuttosto simile al creolo antillano ed utilizzato soprattutto dai creoli. Si contano inoltre sei lingue native americane, parlate dagli amerindi in base al proprio gruppo di appartenenza (arawak, palikur, caribe, wayana, wayampi e emerillon), oltre a quattro dialetti cimarroni (saramaccano, paramaccano, aluku, ndyuka). Le varie comunità d'immigrati tendono a parlare in ambiente familiare la propria lingua di appartenenza.

Cultura e tradizioni[modifica]

La Guyana francese rappresenta un mosaico culturale fra i coloni francesi, le comunità amerindie e di cimarroni ed il bagaglio di culture e tradizioni portate dalle numerose etnie giunte sul territorio.

In Guyana francese è molto popolare l'aléké, simile a salsa e merengue; l'aléké è di origine cimarrona, come anche altri generi minori (awasa, songhé). Altri generi locali sono il bigi pokoe, kasse-co, grajé, béliya, débot, kamougué, lérol: molto diffuse localmente sono la musica brasiliana ed il kaseko surinamense.


Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Costa della Guyana francese — Territorio che comprende il litorale del paese, quindi di entrambi gli arrondissement.
      Arrondissement di Caienna — Entroterra dell'omonimo arrondissement.
      Arrondissement di Saint-Laurent-du-Maroni — Entroterra dell'omonimo arrondissement.

Centri urbani[modifica]

  • Caienna (Cayenne) — Capoluogo amministrativo della Guiana francese.
  • Kourou — La città che ospita il centro spaziale e Arianespace.
  • Saint-Georges-de-l'Oyapock — Sul fiume Oyapock, che segna il confine naturale tra il Brasile e la Guyana francese.
  • Saint-Laurent-du-Maroni — Città situata sul fiume Maroni, che costituisce il confine naturale tra il Suriname e la Guyana francese.

Altre destinazioni[modifica]


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

Per quanto riguarda l'immigrazione, la Guiana francese ha leggi diverse. Innanzitutto la Guiana francese non fa parte dell'area Schengen e il passaporto o la carta d'identità viene verificata al momento dell'arrivo anche se arrivate dal continente o dalle Antille francesi. Il reparto è comunque disciplinato dalla direttiva per la libertà di movimento in modo che i cittadini della UE abbiano il diritto di rimanere a tempo indeterminato. Da alcuni paesi limitrofi (ad esempio Brasile, Suriname) è più facile andare a Parigi piuttosto che raggiungere Caienna.

Inoltre, il certificato di vaccinazione contro la febbre gialla è obbligatorio indipendentemente dalla cittadinanza o dove si è stati di recente. Il certificato va mostrato prima di imbarcarsi su un aereo per la Guiana francese o alla frontiera, se si arriva via terra.

In aereo[modifica]

Piattaforma d'imbarco all'aeroporto di Caienna

La Guyana francese è servita dall'Aeroporto di Caienna-Rochambeau (IATA: CAY), situato a Matoury.

Dall'aeroporto partono due voli giornalieri diretti a Parigi (Aeroporto di Parigi Orly, per una durata media dei voli di circa 8 ore dalla Guyana alla capitale e di 9 ore per il percorso inverso), offerti da Air France ed Air Caraïbes, oltre ad altri voli per Fort-de-France (Martinica), Pointe-à-Pitre (Guadalupa), Port-au-Prince (Haiti), Miami (USA) e Belém (Brasile): la compagnia regionale Air Guyane Express offre inoltre voli giornalieri per Maripasoula e Saül, oltre a voli più sporadici (legati essenzialmente alle consegne postali) per Saint-Georges-de-l'Oyapock e Camopi.

In auto[modifica]

Dal Brasile si può prendere una chiatta privata attraverso il fiume Oiapoque. Il suo proprietario può essere contattato in Saint-Georges-de-l'Oyapock o in Oiapoque. Dal Suriname, c'è un traghetto per attraversare il fiume Maroni.

In nave[modifica]

Per entrare in Guiana francese via terra da Brasile e Suriname, comporta una traversata in barca di 15 minuti attraverso il fiume Oyapoque (Brasile) o Le Maroni (Suriname). Non è molto costoso, a meno che non si voglia portare con sé una macchina, in questo caso bisogna contrattare.

Il porto principale della Guiana francese è il porto di Dégrad des Cannes, che si trova sulla foce del fiume Mahury, nel comune di Remire-Montjoly, un sobborgo sud-orientale di Caienna.

In treno[modifica]

Non è possibile raggiungere in treno la Guyana francese.

In autobus[modifica]

Da Macapá (Brasile) e Paramaribo (Suriname) si può arrivare al confine con dei minibus, ma in entrambi i casi è necessario attraversare il fiume in barca e prendere un altro bus una volta giunti nell'altra sponda.

Come spostarsi[modifica]

Il sistema dei trasporti guianese appare piuttosto arretrato e poco efficiente, concentrandosi nella zona costiera del territorio, mentre i comuni dell'entroterra appaiono mal collegati e sono spesso difficilmente raggiungibili. Uno dei pochi modi efficaci di spostarsi è il noleggio di autovetture all'aeroporto de La Caienna o presso le agenzie di Kourou e pochi altri centri.

In aereo[modifica]

Sono presenti inoltre numerose piste d'atterraggio nel dipartimento, situate a Camopi, Maripasoula, Ouanary, Saint-Georges-de-l'Oyapock, Saint-Laurent-du-Maroni e Saül, per un totale di 11 centri (4 asfaltati e 7 sterrati).

In auto[modifica]

In Guyana francese sono presenti oltre 2000 km di strade, che si suddividono in:

  • Strade nazionali (circa 450 km): contrassegnate dalla sigla RN. Le principali sono: RN1, RN2, RN3 ed RN4.
  • Strade dipartimentali (oltre 400 km): contrassegnate dalla sigla RD. Le principali sono: RD1, RD5, RD6, RD8, RD9 e RD22.
  • Strade comunali o piste forestali (oltre 1300 km): Nella maggior parte dei casi interdette alla circolazione comune e riservate al passaggio del personale autorizzato.

In nave[modifica]

Il trasporto su barca è piuttosto diffuso in Guyana francese: fra i porti più importanti si annoverano Dégrad des Cannes, situato alla foce del fiume Mahury sul comune di Rémire-Montjoly, attraverso il quale transita la maggior parte delle merci che vengono importate o esportate dal territorio e nel quale è ospitato il distaccamento locale della Marine nationale, ed il porto di Larivot, situato a Matoury, nel quale si concentra la flotta peschereccia guyanese.

I fiumi dell'interno vengono intensamente percorsi tramite piroghe ed altre piccole imbarcazioni, che collegano fra loro i villaggi sui fiumi Maroni, Oyapock ed Approuague, spesso non raggiungibili in altro modo; anche il lago creato dalla diga di Petit-Saut viene frequentemente attraversato, sebbene l'attraversamento del corpo d'acqua sia ufficialmente interdetto.

In treno[modifica]

Attualmente la Guyana francese è sprovvista di un sistema ferroviario.

In autobus[modifica]

Esiste un servizio di trasporto pubblico su autobus che al momento copre esclusivamente il comune della Caienna, è gestito dal RCT (Régie Communautaire des Transports) e consta di sette linee:

  • Linea 1: CHATENAY, HORTH, GRANT, COULEE D’OR, JARDIN DE ZEPHIR, BOURDA, COLIBRI, ZEPHIR;
  • Linea 2: RESIDENCE UNIVERSITAIRE, STANILAS, PASTEUR, RESIDENCE DE BADUEL;
  • Linea 3: MANGUIER, THEMIRE, MANGO, BONHOMME, NOVA PARC, VENDÔME, CHEMIN TARZAN, MONT-LUCAS;
  • Linea 4: RENOVATION URBAINE, EAU LISETTE, URANUS, ROSERAIE, MORTIN, ZENITH (sul comune di Matoury);
  • Linea 5: LES ALIZES, ANATOLE, BRUTUS, CESAIRE, EAU LISETTE, BONHOMME, CABASSOU;
  • Linea PC (petite ceinture)1: PETIT LUCAS, SAINT MARTIN, BOKRIS, MEDAN, COLLERY, GALMOT, MONTJOLY 2, C.C. KATOURY;
  • Linea PC (petite ceinture)2: serve le stesse zone della linea PC 1, ma in senso inverso;

Per i collegamenti fra le città del litorale (tranne Montsinéry-Tonnegrande), è piuttosto diffuso il metodo dei "taxi collettivi" (Taxis Co), minibus della capienza di una decina di persone che partono non appena raggiunto un certo numero di utenti a bordo. Nel 2010, il consiglio generale ha trovato un accordo con alcuni gestori di questo servizio per renderlo almeno parzialmente pubblico sotto il nome di TIG (Transport Interurbain de la Guyane), con orari di partenza fissi e fermate predefinite.

Sui fiumi maggiori (Maroni ed Oyapock) sono presenti dei servizi di trasporto su piroga (denominati pirogues taxi), diretti sia verso i centri dell'interno che oltre frontiera (come Albina in Suriname o Oiapoque in Brasile).

Cosa vedere[modifica]

Giardino botanico di Caienna
  • Guiana Space centre nei pressi di Kourou. È disponibile un tour gratuito due volte al giorno. Per pochi euro si può visitare un museo. Controllare le date in cui vengono lanciati dei missili per godere di un'esperienza speciale.
  • Musei e architetture coloniali della capitale.
  • Isole du Salut e Kourou utilizzati un tempo come colonia penale, colloquialmente nota come "Isola del Diavolo" (sebbene in realtà questo sia il nome di una sola delle isole). Da Kourou è possibile visitare le isole in barca, ma l'Isola del Diavolo non è aperta ai visitatori.


Cosa fare[modifica]

  • Tour guidato per l'entroterra della foresta pluviale.
  • Come in molti altri paesi cattolici, il carnevale si celebra nei primi mesi dell'anno. In Guyana francese, i festeggiamenti si svolgono tra la prima domenica di gennaio e il Mercoledì delle Ceneri. Durante il carnevale la gente indossa maschere e abiti tradizionali e balla lungo le strade ogni domenica a Caienna, Kourou e Saint-Laurent-du-Maroni. Anche i visitatori sono invitati a vestirsi e partecipare alle sfilate. Durante il carnevale i festeggiamenti proseguono per tutta la notte nei bar e discoteche.


Valuta e acquisti[modifica]

La valuta nazionale è il Euro (EUR). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF GBP HKD JPY USD

Per gli acquisti quotidiani, c'è un centro commerciale fuori Caienna simile agli ipermercati della Francia metropolitana. Piccoli negozi di alimentari e non sono disponibili in città, in cui è possibile acquistare cibo e altre piccole cose di cui si potrebbe aver bisogno come repellente per insetti, dentifricio e altri articoli per l'igiene.

Dispositivi elettronici e i loro accessori sono molto costosi. Tuttavia, il rum e oggetti intagliati in legno locale sono ottimi souvenir e relativamente abbordabili.

A tavola[modifica]

Fagioli rossi e riso

La cucina guyanese è influenzata da quelle amerindie, orientali, brasiliana e caraibiche: essa è caratterizzata dal largo utilizzo di manioca (sotto forma di couac o cassava), spezie (come il pepe di Cayenna), pesce e carne di pollo e maiale, spesso affumicati.

Il piatto creolo per eccellenza è il bouillon d'awara, uno stufato di carne, verdure e frutti di Astrocaryum vulgare cotto anche per 36 ore ed accompagnato generalmente con riso bianco: tradizionalmente servito durante la domenica di Pasqua, secondo la leggenda esso venne preparato per la prima volta da una principessa amerindia il cui amore per un giovane colono veniva osteggiato dai genitori, coi quali essa concordò che, qualora l'amato avesse gradito un piatto nel quale si fossero trovati tutti gli ingredienti tipici della sua terra, allora avrebbe potuto sposarlo. Un proverbio locale recita: si tu manges du Bouillon d'Awara, En Guyane tu reviendras ("se mangi il bouillon d'awara, tornerai in Guiana").

Durante il periodo del carnevale, invece, viene consumata la galette des rois.

Altri piatti tipici della cucina creola sono:

  • accras de morue (frittelle di merluzzo);
  • boudin créole (sanguinaccio);
  • colombo (ragù di carne, legumi e curry);
  • foufou (purea di taro);
  • giraumonade (purea di zucche della qualità "turbante turco");
  • kalawang (insalata di mango ancora verde);
  • pimentade (salsa di pomodoro, spezie e pesce);

Bevande[modifica]

Fra le bevande spicca il rhum, in particolare quello della marca locale Saint-Maurice, anche aromatizzato con vari tipi di frutta e spezie (in questo caso viene definito rum arrangé) o sotto forma di Ti'punch.

Il tafia è un forte liquore locale che è ampiamente consumato e usato anche a scopo medico. Si può bere con succo di lime o con sale e viene utilizzato in una bevanda chiamata Planter, eccellente.

Infrastrutture turistiche[modifica]

Un carbet

Gli hotel sono piuttosto costosi nella Guyana francese; in molti alberghi si dovrà spendere oltre 100 € a notte. Per chi fosse alla ricerca di alloggi più economici, ci si può rivolgere ai pochi ostelli che però sono sprovvisti di pagine web.

L'alloggio in assoluto più economico è senza dubbio anche il più avventuroso. Per pochi euro si può dormire su un'amaca in un tradizionale carbet, un rifugio senza pareti. Questo è l'unico tipo di alloggio disponibile nella foresta pluviale.

Eventi e feste[modifica]

Carnevale per le strade di Caienna
Danzatrice in costume a Kourou

Molto sentito in Guyana francese è il carnevale, che viene celebrato con eventi e sfilate in costume, similmente a quanto avviene in Brasile durante il carnevale di Rio de Janeiro.

Il carnevale guianese dura dall'Epifania al Mercoledì delle ceneri, vedendo però il suo culmine fra il venerdì ed il lunedì antecedenti a quest'ultimo, quando avvengono le premiazioni dei gruppi, delle orchestre, dei carri e dei costumi.


Sicurezza[modifica]

Nel 2013, è emerso da alcuni rapporti che il tasso di delinquenza comune (violenza, teppismo) in Guyana francese è il più alto dell'intera Francia, con un tasso di omicidi paragonabile a quello di altri paesi come Brasile e Guyana ed un numero di reati di tipo economico/finanziario secondo solo alla Corsica.

Si consiglia di prestare estrema attenzione a non perdere il passaporto: ci sono pochissimi consolati in Guiana francese, tali servizi sono forniti da consolati a Parigi, quindi si dovranno andare a Parigi nel caso in cui ad esempio è necessario ristampare il passaporto, se non si è cittadini dell'Unione europea.

Alcune parti del dipartimento sono pattugliate dalla Legione Straniera francese, tra cui il centro spaziale di Kourou e aree in cui si sono verificate illecite estrazioni d'oro.

Situazione sanitaria[modifica]

In virtù della posizione equatoriale della Guiana francese, nel dipartimento sono frequenti malattie tipiche di climi umidi e tropicali, come la malaria, la dengue, la febbre gialla (per la quale è necessario il vaccino da parte di aspiranti visitatori) e la tubercolosi.

Le difficoltà d'accesso a fonti d'acqua potabile trattata da parte di numerose comunità, con il conseguente rifornimento da acque fluviali, sono inoltre alla base di aumenti periodici dell'incidenza di malattie enteriche.

Gli indici di mortalità perinatale, materna ed infantile rimangono ancora molto alti, paragonabili a quelli osservabili in alcuni Paesi in via di sviluppo.

La Guiana francese vanta inoltre il triste primato di dipartimento con maggiore incidenza dell'AIDS, che qui è quasi decuplo rispetto alla media nazionale francese.

Rispettare le usanze[modifica]


Come restare in contatto[modifica]

Telefonia[modifica]

La rete telefonica è presente e ben diffusa anche a livello domestico nell'area litorale, mentre nelle zone interne ci si affida a cabine telefoniche (assenti a Montsinéry-Tonnegrande e Saül, oltre che nelle comunità amerindie e di cimarroni) e alla telefonia satellitare, la cui presenza è obbligatoria negli istituti scolastici.

Per le chiamate più economiche locali e le chiamate verso la Francia continentale è consigliabile acquistare una carta SIM prepagata locale. Le carte Alizé di France Telecom offrono 13 ore di comunicazione per 15€.

Ci sono tre operatori GSM: Arancio Caraïbe, Digicel e Solo.

Internet[modifica]

L'area litorale ha accesso a internet tramite linea ADSL: attualmente, è in progetto l'accesso a internet per tutti i comuni del dipartimento, grazie all'utilizzo di satelliti e di punti wi-fi.

Tenersi informati[modifica]

In ambito radio-televisivo, molto forte è la presenza di Guyane 1ère, branca locale di France Télévisions: sono inoltre presenti i canali televisivi tipici della Francia metropolitana (France 2, France 3 Toutes Régions, France 4, France 5, France 24, France Ô, arte), anche adattati al fuso orario locale (Canal+ Guyane), oltre ad altri canali indipendenti locali (KTV Guyane, CanalSat Caraïbes, fino al 2010 anche Antenne Créole Guyane) ed alcuni canali stranieri (come i programmi della rete brasiliana Globo).

Per quanto riguarda la radio, oltre alla già citata Guyane 1ère sono presenti anche NRJ Guyane e Trace.FM.

Per quanto riguarda la stampa, il principale quotidiano locale è France-Guyane, mentre molto venduto è anche La semaine guyanaise, settimanale che concede molto spazio anche alla programmazione TV e agli annunci. È presente anche un bimestrale d'informazione sulle istanze della comunità amerindia, denominato OKRA.MAG.

Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.