Scarica il file GPX di questo articolo

Africa > Nordafrica > Marocco > Alto Atlante > Marrakech

Marrakech

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Marrakech
مراكش
Minareti e cicogne a Marrakech
Bandiera
Marrakech - Bandiera
Stato
Regione
Altitudine
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Posizione
Mappa del Marocco
Marrakech
Marrakech
Sito istituzionale

Marrakech è una città dell'Alto Atlante marocchino.

Da sapere[modifica]

Città imperiale, al pari di Meknes, Fès e Rabat

Come orientarsi[modifica]

Medina — La medina di Marrakech è molto estesa. Copre infatti una superficie di 600 ha. Jamaâ El Fna è il nome della sua piazza centrale, vasta e famosa nel mondo per gli spettacoli offerti da saltimbanchi, incantatori di serpenti e ammaestratori di scimmie. La piazza si anima al calar del sole e ferve di attività fino alle prime luci dell'alba. L'originalità degli spettacoli è tale che nel 2001 l'UNESCO provvide ad inserire piazza Jamaâ El Fna nel novero dei Patrimoni orali dell'Umanità. La piazza fu la prima a fare ingresso nella lista UNESCO.

La medina di Marrakech iniziò a formarsi nell'XI secolo intorno a un accampamento militare, il "Qsar El Hajar".

Nel secolo successivo vi fu aggiunta una kasbah per difenderla dalle incursioni delle tribù berbere. La cinta muraria fu ampliata a più riprese e dotata di porte monumentali.

L'architettura particolare delle case tradizionali della medina, note come riads, suscitò dal 1970 in poi l'interesse di visitatori facoltosi tra i quali grandi nomi della "Haute Couture" del tempo e dallo stile di vita gay. Costoro non seppero resistere alla tentazione di acquistare una vecchia casa raccolta intorno a un cortile centrale. In seguito provvidero a restaurarle a puntino ricorrendo ai più noti architetti europei. La conseguenza è che oggi le case della medina hanno prezzi inaccessibili per i più.

Nonostante questo la medina non ha perso il carattere originario. Se i suoi abitanti sono andati a vivere in quartieri moderni, rimane un gran numero di botteghe artigianali che valgono ad imprimerle un carattere pittoresco e fungono da richiamo per un gran numero di visitatori, anche giovani squattrinati.

Tra i quartieri della medina va menzionato il "Mellah", termine arabo che corrisponde grosso modo alla parola italiana "ghetto" e a quella in castigliano di "Juderia". Vi vissero infatti gli Ebrei tra il XVI e il XIX secolo. I primi vi affluirono dalla città di Taroudant che vantava la più antica colonia di Giudei nel territorio dell'attuale Marocco. Agli inizi del XIX secolo il sultano Solimano forzò gli Ebrei a trasferirsi nei centri sulla costa, a Rabat, Salé, Mogador e Tetouan. Con la formazione del nuovo stato di Israele molti preferirono migrare e sono veramente pochi gli Ebrei rimasti nella medina di Marrakech. Il Mellah si estende intorno il palazzo reale nella zona sud della medina.

La Ville Nouvelle — Uscendo da piazza Jamaâ El Fna si passa sul fianco della moschea Koutoubia e del suo celebre minareto. Si imbocca quindi il viale Mohammed V e valicata la Bab Nkob si entra nella place de la Liberté, che segna l'inizio della città nuova realizzata nel periodo coloniale seguendo canoni urbanistici europei. Due sono i quartieri turistici della Ville Nouvelle: Gueliz e Hivernages. Il primo è un quartiere di banche ma anche di boutiques che fiancheggiano il viale Mohammed V. Il secondo vanta alberghi di categoria superiore ma a parte questo entrambi i quartieri risultano piuttosto banali lontani mille miglia dal fascino vitale della pur vicina medina.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Terminal 1
  • 1 Aeroporto di Menara. L'aeroporto di Menara è a 6 km dal centro. Se non si hanno molti bagagli al seguito si può prendere l'autobus della linea 19 che effettua fermate davanti i maggiori alberghi.
Le compagnie che al 2010 effettuavano voli diretti da scali italiani erano le seguenti:
Ryanair — Da Bergamo-Orio al Serio, Pisa-Galileo Galilei, Roma-Ciampino.
Atlas Blue — Da Bologna-Marconi e Milano-Malpensa.
Neos — Da Milano-Malpensa e Verona.
EasyJet — Da Milano-Malpensa. Aeroporto di Marrakech-Menara su Wikipedia "Aeroporto di Marrakech-Ménara" su Wikidata

In treno[modifica]

Ingresso della Nuova stazione ferroviaria
  • 2 Stazione ferroviaria (Gare de Marrakech). La stazione dei treni è situata all'incrocio dei viali Hassan II & Blvd Mohammed VI nel quartiere di Gueliz. Vi fanno capolinea i treni provenienti da Casablanca (3 h), Rabat (4 h.) Meknes (6 h e 1/2) e Fès (7 h).
Da Tangeri esiste un servizio quotidiano di treni notturni con cuccette. Stazione di Marrakech su Wikipedia "stazione di Marrakech" su Wikidata

In autobus[modifica]

  • Stazione degli autobus extraurbani. La stazione principale degli autobus extraurbani è situata appena fuori le mura, in prossimità della porta (Bab) Doukkala. L'edificio della stazione è provvisto di deposito bagagli. Vi fanno capolinea gli autobus delle autolinee CTM provenienti da Madrid e Parigi oltre che dalle principali città del Marocco.


Come spostarsi[modifica]

Molti alberghi, anche di categoria economica, offrono un servizio di noleggio biciclette.

Uno dei capolinea principali degli autobus urbani è in piazza Foucauld, nella città nuova ma a breve distanza dalla Djemaa el-Fna

Cosa vedere[modifica]

Medina[modifica]

Marrakech - Medresa Ali ben Youssef
Marrakech - Moschea Koutoubia
  • 1 Madresa Ali ben Youssef. Scuola coranica in stile arabo-andalusa intitolata all'emiro almoravide Ali ibn Yusuf (1106 al 1142). Madrasa di Ben Youssef su Wikipedia "Madrasa di Ben Youssef" su Wikidata
  • 2 Moschea Koutoubia, Place Abdel Moumen. Simple icon time.svg Ingresso vietato ai non musulmani. Eretta nel XII secolo, la moschea Koutoubia è famosa per il suo minareto che ricorda la Giralda di Siviglia e svetta dall'alto dei suoi 69 metri sulla medina indicando la strada da seguire a chi proviene da Gueliz. Moschea della Kutubiyya su Wikipedia "moschea della Kutubiyya" su Wikidata


Marrakech - Cortile interno del Palazzo Bahia
Marrakech - Tombe Sa‘didi
  • 3 Palazzo la Bahia. Realizzato nella II metà del XIX secolo, il palazzo fu commissionato dal grand vizir Ahmed ben Moussa ed è considerato un capolavoro dell'epoca. Vanta giardini, patio e ricche decorazioni interne. Le 150 stanze del palazzo ospitavano le 4 mogli del visir e le sue ben più numerose concubine. Lavori di restauro dovrebbero iniziare nel corso del 2011 Palazzo El Bahia su Wikipedia "Palazzo El Bahia" su Wikidata
  • 4 Tombe Sa‘didi. Le tombe costituiscono una delle maggiori attrazioni turistiche di Marrakesh, grazie alla bellezza delle loro decorazioni. Furono scoperte nel 1917, e in seguito restaurate dal Ministero delle Belle Arti marocchino. Risalgono al tempo del sultano Ahmad al-Mansur al-Dahabi (1578-1603). Tombe Sa'diane su Wikipedia "Tombe Sa'didi" su Wikidata


  • 5 Museo Dar Si Said. "Dar Si Said Museum" su Wikidata
  • 6 Musée de Marrakech. "Marrakech Museum" su Wikidata
  • 7 Palazzo El Badi. Palazzo El Badi su Wikipedia "Palazzo El Badi" su Wikidata

Città Nuova[modifica]

Marrakech - Giardini Majorelle
  • 8 Jardin Majorelle. Giardini Majorelle su Wikipedia "giardini Majorelle" su Wikidata
  • 9 Giardini della Menara (Vicino all`aeroporto). Circondano un lago artificiale nelle cui acque si riflette un padiglione tra alberi d'olivo. Giardini Menara su Wikipedia "giardini Menara" su Wikidata

Mellah[modifica]

  • 10 Sinagoga Salat Al Azama. "Slat Al Azama Synagogue" su Wikidata
  • Cimitero giudeo (miaâra).
  • Maison Tiskiwin.


Eventi e feste[modifica]


Cosa fare[modifica]

Bagni Turchi
  • Hammam Dar el-Bacha.
  • Hammam Bab Doukkala.
Trattamenti termali
  • La Maison Arabe.
  • Bains de Marrakech.


Acquisti[modifica]

Veduta di Jamaâ El Fna, la piazza più famosa di Marrakech

Gli amanti di spezie, del famigerato olio di argan, profumi, oli essenziali, cosmetici e medicina tradizionale ad un prezzo nettamente molto basso si rechino presso Herboristerie Silane (https://www.facebook.com/ErbeNaturaliEdOliEssenziali?ref=hl) che si trova dentro la Mellah (il quartiere ebraico) invece per lampadari e tappeti nella piazza dei Ferblantiers.

Come divertirsi[modifica]

Musici in piazza Jamaâ El Fna

I locali notturni di stile occidentale si concentrano nella zona di Guéliz e in particolare sul viale Mohammed V e sulla piazza Abdel Moumen ben Ali. Quasi tutti gli alberghi di categoria superiore dispongono di discoteche frequentate sia da turisti che da locali.

Nei locali al di fuori dei grandi alberghi, la clientela è quasi esclusivamente di sesso maschile, il che potrebbe risultare noioso se non addirittura deprimente.

Avenue è la discoteca dell'hotel Meridien, Cotton Club quella dell'hotel Tropicana. Rinomata anche Diamant Noir all'interno dell'hotel Le Marrakech.

Fuori dal centro è da segnalare New Feeling all'interno del Palmeraie Golf Palace,

Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

  • Hotel Atlas, 50 Derb Sidi Bouloukat, +212 524 391 05. Inaugurato nel 2002, l'hotel Atlas è un rinomato albergo di classe economica nelle vicinanze della famosa piazza di Djemaa El-Fna. Dispone di stanze singole, doppie, triple e quadruple. Solo alcune stanze sono dotate di aria condizionata per la quale, peraltro, si paga un prezzo a parte.
  • Hotel Central Palace, 59, Sidi Bouloukate (Nei paraggi di Djemaa El-Fna), +212 24 44 02 35. A pochi passi dal precedente e dunque ben collocato, il Central Palace dispone di stanze con bagno in comune. Se le stanze sono ineccepibili dal punto di vista della pulizia, altrettanto non si può dire dei bagni. Il personale è indifferente alle richieste dei clienti ma per il prezzo corrisposto non si può chiedere di più. Tra i pregi dell'albergo la terrazza che offre belle viste sulla medina.
  • Hotel Essaouira, 3 Derb Sidi Bouloukat, +212 524 443 805. Sulla stessa strada dei precedenti, l'hotel Essaouira dispone di stanze anche singole a prezzi contenuti. Il bagno è in comune e l'acqua calda fluisce per pochi minuti.
  • Hotel Ali, Rue Moulay Ismail.
  • Hotel el-Ward, 65 derb Sidi Bouloukat, +212 524 443 354, @ elward.hotel@caramail.com.
  • Hotel Smara, 77 sidi Bouloukat (Near Djemaa El-Fna), +212 524 445 568. Ecb copyright.svg DH 50 le singole, DH 80 le doppie..
  • Palm Plaza Hotel and Spa (Located in Agdal, a new residential district), +30 210 6449384.
  • Riad Lyla (In Laksour district, a 2 minuti da Djemaa El-Fna).
  • Riad Rahba.

Ostelli[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Prezzi elevati[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Cascate di Ouzoud
  • Azilal — Sui monti Atlante a circa 165 km da Marrakech, Azilah è facilmente raggiungibile con autobus di linea. Da qui si possono raggiungere in taxi le vicine cascate di Ouzoud. Volendo si può pernottare in uno degli alberghi vicino le cascate o anche campeggiare. Sempre da Azilal si può raggiungere "Imi'n'Ifri", altre cascate tra rocce fortemente erose e dalle forme fantasiose.



Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.