Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia meridionale > Calabria > Caulonia

Caulonia

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Caulonia
Veduta di Caulonia
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Caulonia
Caulonia
Sito istituzionale

Caulonia è una città della Calabria.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Situato su un'altura di 300 metri, il territorio del comune parte dal mare, passando per zone collinari, fino a toccare i monti delle Serre; è il terzo comune per estensione più grande della Città metropolitana di Reggio Calabria dopo la stessa Reggio Calabria e San Luca. Sulle Serre raggiunge un'altezza massima di 1241 metri e qui troviamo una flora ricca di lecci, castagni, abeti e pini. Degradando verso la collina troviamo la tipica macchia mediterranea, mentre sulla costa il terreno argilloso si presenta da una parte e con agrumeti dall'altra. Il territorio è attraversato dalle fiumare Allaro, Amusa e Precariti. L'Allaro è situato sulla sinistra di Caulonia mentre l'Amusa sulla destra, mentre il Precariti fa da confine con il comune di Placanica e sulla costa con Stignano.

La frazione San Nicola, distante 5,39 km dal centro cittadino e confinanti con le frazioni di Pezzolo e Ficara, si trova sul versante destro della fiumara Allaro. All'altezza di San Nicola, nella fiumara è stata posta una briglia che comunemente viene chiamata "Cascate di San Nicola". Dagli anni 2000 in poi l'area è diventata una piccola meta turistica fluviale ed escursionistica.

Quando andare[modifica]

Il periodo ideale per visitare la città è in estate, specialmente agosto, a causa della maggiore presenza di eventi e della possibilità di praticare il turismo balneare.

Cenni storici[modifica]

Una trasposizione poetica della storia di Caulonia la si trova in Licofrone, il quale tramanda il nome di Caulone, figlio dell'amazzone Cleta; costei, secondo la profezia di Cassandra, sarebbe approdata in Italia al tempo della guerra di Troia per diventare regina della città da lei fondata, Cleto.

Castelvetere, nome dell'antica Caulonia, sembra sia o di origini bizantine o tardo-romane. Il documento più antico che fa menzione di Castelvetere è del 1087 ed è in una notizia riguardante Ariberto Asciutti e nel 1150 dove papa Eugenio III affermava che nella giurisdizione del Monastero di ss. Trinità e San Michele di Mileto facessero parte le tre chiese di Castelvetere: San Nicola, San Giovanni e Santa Maria.

A partire dalla fine del XV secolo la famiglia nobiliare dei Carafa ha in possesso il territorio di Caulonia.

Nel 1863 dopo due anni dalla nascita del regno d'Italia, il comune di Castelvetere cambia nome in Caulonia in onore dell'antica Kaulon poiché si valutò erroneamente che l'antica colonia achea sorgesse tra le fiumare Amusa e Allaro. Solo pochi decenni dopo l'archeologo Paolo Orsi trovò l'esatta ubicazione dell'antica Kaulon a Punta Stilo, nel comune di Monasterace smentendo di fatto la precedente localizzazione.

Tra il 1951 e il 1953 Caulonia come altri paesi della Calabria subì il fenomeno delle esondazioni dei corsi fluviali adiacenti ai paesi, nel suo caso dell'Allaro. Il disastro arrecato dall'alluvione diede vita a Caulonia marina, di fatto spostando parte della popolazione nel nuovo centro abitato.

Nel 1972 Caulonia subisce un'altra volta l'esondazione dell'Allaro.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto più vicino è quello di Lamezia Terme, mentre è più difficile da raggiungere quello di Reggio Calabria; una volta arrivati in aereo si dovrà proseguire con altri mezzi.

In treno[modifica]

  • Stazione RFI, Via Nazionale. Stazione servita da linee regionali di Trenitalia per Catanzaro Lido e Reggio Calabria, oltre ad un Intercity per Taranto, ad oggi limitato a Catanzaro Lido per lavori sulla parte settentrionale della linea jonica.

Chi usa linee a lunga percorrenza dovrà giungere a Reggio Calabria o Lamezia Terme (nel primo caso bisogna arrivare a Reggio di Calabria Centrale e proseguire con un regionale che porterà direttamente alla stazione di Caulonia, nel secondo da Lamezia Terme Centrale bisogna prendere un treno regionale per Catanzaro Lido e da lì cambiare prendendone un altro che fermi a Caulonia).

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Il centro è un borgo di collina, formato da un intreccio di numerose vicoli molto stretti e particolarmente acclivi chiamati vinedi. Si erge su un vero e proprio cucuzzolo collinare, che rende la città simile ad una roccaforte, e che la circonda di dirupi, dette timpi. Piazza Mese, piazza Seggio e piazza Baglio, erano in passato, rispettivamente il centro religioso, politico e commerciale del paese.

Tra le numerose chiese presenti sul territorio comunale si citano la chiesa dell'Immacolata Concezione, detta chiesa del Carmine e sede del monumento nazionale Cristo alla colonna ricavato da un unico pezzo di oleastro, la chiesa del Santissimo Rosario, una volta sede di un convento e successivamente di un carcere, e la chiesa matrice, posta sul punto più alto del borgo, nella piazza più importante, piazza Mese. Vi è anche la presenza di un affresco di epoca bizantina e di uno tra i serbatoi pensili più antichi d'Italia.

Eremo di Sant'Ilarione

Eremo di Sant'Ilarione (Frazione di San Nicola, nei pressi della fiumara Allaro).

Eventi e feste[modifica]

I festeggiamenti religiosi per la settimana santa di Pasqua (tra cui la processione del Sabato Santo, detta Caracolo) conservano l'eredità di una tradizione religiosa tipicamente meridionale, costellata da rituali di ostentata devozione, figlia di un tempo e di un mondo che si sono esauriti.

Altre manifestazioni: la manifestazione estiva sportiva della squadra campione d'Italia d'arti marziali e kickjitsu, l'Accademia Cavallo che è appunto di Caulonia. La cittadina ha infatti una tradizione nel settore specifico e ha partorito vari campioni.

  • Settimana Santa Cauloniese.
  • Kaulonia Tarantella Festival. Simple icon time.svg agosto. Festival musicale in gran parte incentrato sul folk calabrese, si compone di più serate durante le quali vi sono diverse esibizioni musicali.
  • Festa della Madonna di Crochi.
  • Festa di S. Ilarione abate.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

Città da tenere d'occhio nei dintorni sono Gerace, Siderno, Locri e Soverato.


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard contiene informazioni utili a un turista e dà un'informazione sommaria sulla meta turistica. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.