Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Europa centrale > Germania > Germania settentrionale > Brema

Brema

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Brema
Bremen
Collage delle attrazioni di Brema
Stemma e Bandiera
Brema - Stemma
Brema - Bandiera
Stato
Stato federato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa della Germania
Brema
Brema
Sito del turismo
Sito istituzionale

Brema, in tedesco Bremen, è la capitale dell'omonimo stato federato della Germania.

Da sapere[modifica]

Brema è un'antica e prospera città della Germania settentrionale dagli alti standard di vita e dal lieto vivere. Città dei "musicanti di Brema", Patrimonio mondiale dell'umanità e secondo porto tedesco sin dal medioevo, Brema è una di quelle città che vanno assolutamente visitate almeno una volta nella vita.

Cenni geografici[modifica]

Interamente circondata dallo stato federato della Bassa Sassonia, la bellissima Brema forma uno stato federato a se insieme con la piccola città di Bremerhaven (letteralmente "Porto di Brema") sita a circa 60 km di distanza e affacciata sul Mar del Nord.

Cenni storici[modifica]

(Antico basso-tedesco)

« vryheit do ik ju openbar
d' karl vnd mēnich vorst vorwar
desser stede ghegheuen hat
des danket god' is mī radt »

(IT)

« Vi comunico la libertà
che in verità Carlo e qualche principe
ha dato a questo luogo
di questo siate grati a Dio, è il mio consiglio »

(Iscrizione sullo scudo di Rolando di Brema)

Già il geografo alessandrino Tolomeo nel 150 d.C. parlava di una città chiamata "Fabiranum", identificabile con la moderna Brema. All'epoca Brema era patria della tribù germanica dei Cauci, alleati dei Romani da quando nel 12 d.C. erano stati sconfitti dalle truppe del generale romano Druso. Al tempo di Tolomeo comunque la città si presentava già come un insediamento stabile; difficile dire in quale periodo Brema fosse stata davvero fondata.

Certo è che durante il regno di Carlo Magno tutta questa regione subì una cristianizzazione forzata. In seguito a questo processo nel 787 Brema diventò un'importante centro religioso con una propria sede vescovile guidata da Willehad, primo vescovo di Brema. Dall'848 il vescovo di Brema-Amburgo ebbe l'incarico di responsabile per le missioni cattoliche dell'intera Germania settentrionale e Scandinavia.

Statua di Rolando

Intorno all'anno 1000 Brema fiorisce anche sotto l'aspetto commerciale; si aprono le rotte verso Paesi Bassi, Norvegia e Inghilterra e la città di dota della sua prima cinta muraria. L'importanza di Brema quale centro commerciale crebbe così rapidamente che già dal 1260 fu accettata a pieno diritto nella grande Lega Anseatica, una lega di città commerciali soprattutto ma non solo tedesche che godevano di particolari privilegi, uno statuto proprio e si aiutavano e proteggevano militarmente a vicenda.

L'importanza e indipendenza di Brema sono ben simboleggiate dalla statua di Rolando, che si erge maestosa nella piazza centrale. La statua raffigurante l'Orlando (Roland per i tedeschi) della famosa Chanson de Roland medievale fu installata nel 1404 ed è oltre che simbolo della città anche patrimonio dell'umanità protetto dall'UNESCO.

Un'altra triste prova dell'importanza di Brema tra le città tedesche è di origine più recente: quasi fosse un sequel del terribile bombardamento di Colonia, nell'agosto del 1942 gli inglesi gettarono su Brema 890.000 bombe che distrussero quasi l'85% della città e provocarono la morte di più di 3500 persone. I monumenti di Brema sono stati ricostruiti con tenacia e orgoglio dai suoi abitanti secondo il disegno originale e destano l'ammirazione dei visitatori.

Come orientarsi[modifica]

Ambientarsi a Brema non è per nulla difficile; come ogni città antica, l'urbanistica di Brema ruota intorno al centro storico con la sua famosissima 1 Marketplatz. Qui troverete già molto di quel che Brema offre ai turisti: il duomo, il municipio, la statua di Roland e la scultura dei musicanti. Supponendo che arriviate alla 2 stazione centrale di Brema vi basterà percorrere per 10 minuti la strada che attraversa l'antico fossato (Stadtgraben) (o prendere il tram 22) per trovarvi nel ben mezzo della piazza centrale. Appena svoltato l'angolo del duomo ha inizio Ostertorstrasse e insieme con lei il quartiere di Viertel. Superato l'immancabile McDonald la strada conduce a Piazza Goethe dove sta il teatro e il Museo di Belle Arti (Kunsthalle Bremen).



Quartieri[modifica]

La città-stato di Brema si compone di 22 quartieri ufficiali a cui si aggiungono la periferia e il porto, spesso calcolati come ventitreesima circoscrizione. I quartieri di Brema possono ben essere divisi in 5 zone (Città vecchia più quattro zone per i principali punti cardinali). Se si eccettua il centro che è un vero tesoro per il visitatore e concentra la stragrande maggioranza delle attrazioni per il visitatore, gli altri quartieri riflettono, simili tra loro, un'evoluzione piuttosto recente della città. Questo è vero per tutti tranne che per i quartieri a nord del centro storico. Questi infatti, a causa della loro posizione geografica proiettata verso il Mare del Nord mostrano un carattere proprio e inconfondibile.

Divisione amministrativa di Brema
      Centro — Il centro cittadino corrisponde all' Altstadt (centro storico); Situata sulla riva settentrionale del fiume Weser, la città vecchia fa perno sulla piazza del Mercato (Marketplatz) dominata dal palazzo del municipio dalla facciata riccamente decorata. Gran parte dell'Altstadt è stata trasformata in isola pedonale. La maggior parte delle attrazioni cittadine stanno negli immediati dintorni di Marketplatz. Böttcherstraße è una strada breve, appena 100 metri ma famosa per le sue case in mattoni del 1920 dall'architettura inusuale. Esse furono realizzate dall'artista Bernhard Hoetgerr (1874 – 1949) un esponente del movimento espressionista che fu messo al bando in epoca nazista perché rappresentante dell'arte degenerata. Gli furono commissionate da Ludwig Rutelius, un commerciante di caffè la cui casa oggi è stata trasformata in museo. Appena a Sud del centro storico, ma sempre in pieno centro città troviamo lo 3 Schnoor, la zona più pittoresca della città vecchia. In epoca medievale era un quartiere di marinai e mercanti le cui vecchie case a schiera son riuscite ad arrivare fino ai nostri giorni, nonostante le vicissitudini della seconda guerra mondiale. Spostandovi invece a Nord della città vecchia entrerete nel quartiere giovanile, pieno di pub e discoteche.
      Sud — A Sud del centro si trova il quartiere universitario e l'aeroporto internazionale di Brema. Questa circoscrizione si compone dei quartieri Bremen Neustadt, Obervieland, Huchting, Woltmershausen, Seehausen e Strom.
      Est — La zona Est è occupata dal Bürgerpark, dallo stadio e dall'"Oasi". Si compone dei quartieri Östliche Vorstadt, Schwachhausen, Vahr, Horn-Lehe, Borgfeld, Oberneuland, Osterholz, Hemelingen.
      Ovest — La zona Ovest è la zona più tranquilla della città, la zona "agricola" di Brema. Si compone dei quarteiri Blockland, Findorff, Walle e Gröpelingen
      Nord — La presenza di ampi parchi su un territorio collinare, le numerose aziende e la frenetica attività commerciale e industriale della zona deve ricordare ai tedeschi molto della Svizzera se è vero che questa zona è chiamata "Bremer Schweiz" (La svizzera bremense). Si compone dei quartieri Burglesum, Vegesack e Blumenthal.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Brema vista dal fiume Weser. Sullo sfondo i campanili gemelli del duomo
  • 4 Aeroporto internazionale di Brema (Bremer Flughafen). a sud della città, a una distanza di 3,5 km dal centro. Qui operano anche voli diretti Ryanair provenienti dall'Italia (Bergamo-Orio al Serio) oltre che dalle maggiori città europee. Il tram della linea 6 conduce in centro in meno di 15 minuti.


Come spostarsi[modifica]

Le zone centrali si prestano a essere visitate a piedi. Per spostamenti a più lungo raggio occorrerà servirsi di mezzi pubblici o anche di una bicicletta. Un punto di noleggio è presso la stazione centrale. Le strade non sono in salita e il loro fondo è liscio. Indicati per percorsi in bicicletta sono soprattutto gli argini del lungofiume.

Cosa vedere[modifica]

Quartiere di Schnoor
Bremer Schnoorviertel
Museo D'Oltremare
Palazzo municipale di Brema
  • 1 Museo D'Oltremare (Überseemuseum), 13, Bahnhofsplatz D (Adiacente alla stazione ferroviaria), +49 0421 160 38101. Mostre permanenti di indirizzo etnografico sulle culture extraeuropee
  • Palazzo del Municipio (Bremer Rathaus). Simple icon time.svg Orario visite. Giorni feriali dalle 10:00 alle 12:00. Ritenuto uno dei migliori esempi di architettura gotico-baltica, il palazzo municipale di Brema fu inscritto nella lista UNESCO dei Patrimoni Mondiali dell'Umanità nell'anno 2004. Fu realizzato tra il 1405 e il 1410. Nel 1608 furono aggiunti alla facciata elementi decorativi in stile rinascimentale per intervento di Lüder von Bentheim, un architetto locale. Le finestre sopra il porticato sono inframezzate da statue che rappresentano Carlo Magno e i principi elettori del Sacro Romano Impero.
  • Chiesa di Nostra Signora (Liebfrauenkirche) (A nord-ovest del palazzo comunale). Sorge sul sito di una chiesa più antica dedicata a San Vito di cui incorpora alcune parti. Fu infatti ampliata nel XII secolo e restaurata nel XIII secolo. Una delle due torri che la fiancheggia fu adibita ad archivio del consiglio comunale. Subì gravi danni durante la II guerra mondiale. I lavori di restauro furono eseguiti tra il 1958 e il 1965 sotto la direzione dell'architetto Dieter Oesterlen. Le vetrate delle finestre sono opera dell'artista francese Alfred Manessier
  • Duomo (Bremer Dom), Sandstraße 10-12 28195 Brema, Germania. Dedicato a San Pietro, il duomo di Brema fu eretto nel 1043 in pietra arenaria sul luogo di una preesistente chiesa in legno di cui nulla è rimasto. Nel corso dei secoli subì ripetuti interventi l'ultimo dei quali risale al 1950 . Durante i bombardamenti della II guerra mondiale le volte della chiesa andarono completamente distrutte. Il museo del duomo accoglie affreschi e tombe medievali.
  • Museo Paula Modersohn-Becker (Paula Modersohn-Becker Museum), Böttcherstraße. Museo dedicato alla pittrice Paula Modersohn-Becker nata a Dresda nel 1876. Chiuso per restauri (anno 2012)
  • Casa Museo di Roselius (Museum im Roselius-Haus), Böttcherstraße.
  • Chiesa di San Giovanni (St.-Johannis-Kirche) (Zona di Schnoor).
  • Convento Francescano (Zona di Schnoor).
  • Casa dei Marinai (Schifferhaus), Stavendamm 15, 28195 Bremen (Zona di Schnoor).
  • Museo di Arte Antica (Antikenmuseum), Zona di Schnoor.
  • Museo di Belle Arti (Kunsthalle Bremen), 207, Am Wall 28195 Bremen, +49 421 329 080.


Eventi e feste[modifica]

  • Jazzahead! (Nel Centro dei Congressi di Brema). Simple icon time.svg Ad aprile. L'evento è accompagnato da concerti tenuti dai più bei nomi della musica jazz ma anche da mostre e seminari.
  • Bremen Freimarkt. Festa popolare che ricorre il 16 ottobre e si protrae per una quindicina di giorni. L'evento è accompagnato da parate, danze per strade e comporta il consumo di fiumi di birre. È di gran lunga più antica dell'Oktoberfest di Monaco risalendo al 1035. La festa si svolge sul parco sul fiume e nel Bürgerweide nei pressi della stazione ferroviaria.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]

Per sapere cos'è trendy a Brema consulta il sito on line della rivista Prinz che però è solo in tedesco.

Spettacoli[modifica]

Concerti, spettacoli di danza, rappresentazioni teatrali e di opere liriche sono tenuti al Teatro di Piazza Goethe (Theater am Goetheplatz) sede del teatro di Brema.

Locali notturni[modifica]

La discoteca Stubu di Brema

Di seguito un elenco di dance clubs in voga nel 2008:

  • Aladin-Music-Hall, Hannoversche Straße 11 (A 6 km dal centro in direzione est.), +49 421 435 150.
  • Modernes, 28, Neustadtswall - 28199 Bremen (Quartiere di Steinwegtor, sulla riva sinistra del fiume), +49 421 505553. Serate a tema in questo locale ospitato in una vecchia sala cinematografica
  • StuBu Club, Rembertiring 1-25 - 28195 Brema (Nella zona della stazione all'incrocio con Hochstrasse). Si beve birra e si balla fino alle ore piccole sull'onda degli ultimi successi commerciali. StuBu è la più frequentata discoteca di Brema.
  • Sinatra's Dancing‎, Rembertiring 18 (Vicino al club Stubu). Locale frequentato da un pubblico non più giovane e nostalgico dei motivi del passato
  • Tower Musikclub, Herdentorsteinweg 7 - 28195 Bremen (Zona stazione ferroviaria), +49 421 323 334. Per gli amanti dell'heavy-metal

Tra i locali gay va segnalato il Rat & Tat Zentrum für Schwule und Lesben. È dislocato al nº 1 di Theodor-Körner-Straße (A sud-ovest di Goetheplatz).

Giochi d'azzardo[modifica]

Brema possiede un casinò dislocato al n° civico 3 della famosa Böttcherstraße. Per accedervi è necessario esibire un documento.

Dove mangiare[modifica]

Il tratto centrale di lungofiume noto come "Schlachte" è, per antonomasia, una zona di birrerie e ristoranti. Ne troverete dei più svariati anche italiani.

Böttcherstrasse è invece la strada dei ristoranti specializzati in pietanze a base di pesce.

Il quartiere di Viertel presenta numerosi ristoranti frequentati da studenti e dunque dai prezzi modici.

Prezzi modici[modifica]

  • Restaurant Luv - Café. Bar. Lounge, Schlachte 15 • 28195 Bremen, Germania. Tra i più economici e i più rinomati dei ristoranti allineati sul lungofiume. Vi potrete gustare "Wiener Schnitzel", fettine di vitello impanate fritte nel burro


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).