Vai al contenuto

Scarica il file GPX di questo articolo
Da Wikivoyage.
Tematiche turistiche > Truffe comuni

Truffe comuni

Indice

Ci sono truffe comuni che si verificano in molti luoghi di cui il viaggiatore dovrebbe essere a conoscenza. Queste hanno lo scopo di ottenere i vostri soldi con falsi pretesti. Si dividono in tre categorie: sovraccarico dei prezzi, essere costretti a pagare per un servizio non richiesto e indesiderato, e furto.

Una truffa non è necessariamente un crimine e la polizia potrebbe non avere la volontà o la capacità giuridica per aiutare le vittime. Nel peggiore dei casi la legge locale potrebbe essere applicata o avere interpretazioni tali da farla rientrare in una categoria morale non così diversa da alcune delle truffe elencate.

La prevenzione si basa sulla conoscenza: raccogliere informazioni sulla vostra destinazione permetterà di comprendere in anticipo le truffe presenti nell'area e vi farà conoscere quali sono i prezzi usuali per i servizi e gli acquisti locali, e quali sono le cose davvero genuine e autentiche, così sarete meno dipendenti dagli approcci delle persone quando sarete vulnerabili.

Allo stesso tempo, se siete vittime di una truffa, non siate troppo duri con voi stessi: avevate a che fare con persone che conoscevano il luogo molto meglio di voi e che volevano ingannarvi. In alcuni casi, avevate a che fare con criminali incalliti. Se pensate che ciò che vi è successo sia illegale e la polizia sia degna di fiducia, denunciatelo; altrimenti, tenetelo da conto semplicemente come esperienza. Se desiderate presentare una richiesta di risarcimento per furto in base a una polizza assicurativa, in genere dovrete presentare una denuncia alla polizia entro 24 ore e conservare una copia per la compagnia di assicurazioni. Avrete bisogno della denuncia alla polizia anche per sostituire alcuni documenti di identità rubati, come i passaporti.

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha una pagina di avvertimento delle truffe praticate ai danni dei viaggiatori.

Evitare le truffe[modifica]

«Se mi inganni una volta, vergognati. Se mi inganni due volte, mi devo vergognare.»

(Proverbio inglese)

Diversi comportamenti di buon senso possono aiutarvi a mantenervi fuori dai guai senza dover conoscere esattamente quali truffe vengono praticate:

Prepararsi[modifica]

  • Se avete compagni di viaggio, tenetevi informati a vicenda sui programmi per la giornata
  • Non portate con voi somme inutili di denaro o oggetti costosi (ad es. Borse Louis Vuitton, iPhone, ecc.)
  • Nelle aree ad alto rischio, non attirate l'attenzione sul fatto che non siete del posto. Viaggiate leggeri, evitate le telecamere appese al collo, vestitevi come fanno i locali. Evitate i tipici accessori "turistici", come mappe o zaini. Non sorprendetevi se un veicolo con targhe provenienti da un luogo lontano, o con loghi prominenti di società di autonoleggio, siano oggetto di scasso o furto, poiché i criminali si rendono conto che venite da lontano e difficilmente farete un lungo viaggio per tornare a testimoniare contro di loro, o addirittura esiste una barriera linguistica.
  • Non fate stampare il vostro nome all'esterno delle borse, poiché nel caso in cui qualcuno si avvicini potrebbe usare il vostro nome fingendo di conoscervi (usate un'etichetta opaca per il bagaglio se proprio dovete)
  • L'alcol e le droghe influenzano il giudizio e dovrebbero essere assunte solo tra persone di cui vi fidate.
  • Conoscere la destinazione, le caratteristiche generali e le fasce di prezzo è utile per evitare molte truffe. Quando si arriva in una nuova città, è utile avere un piano su dove andare ed essere consapevoli che aeroporti, stazioni ferroviarie e simili sono spesso luoghi in cui bagarini e truffatori aspettano i nuovi arrivati a cui offrire il loro "aiuto".
  • Pianificate dove volete andare e cosa volete fare e poi attenetevi a quel piano; è un buon modo per evitare di essere derubati
  • Conoscere la lingua, anche solo le basi, vi farà sembrare meno "stranieri" e sarà utile per ottenere l'aiuto della gente del posto quando siete vittima di qualche illecito

Segnali di pericolo[modifica]

  • Ogni Paese ha diverse aree ad alta criminalità. In generale, le aree a basso reddito, le zone turistiche, le stazioni ferroviarie e altri trasporti pubblici e i quartieri della vita notturna presentano un rischio di criminalità più elevato rispetto ad altre aree. Mentre gli aeroporti stessi sono spesso abbastanza sicuri, la comunità nei dintorni può essere pericolosa; è anche probabile che l'aeroporto sia lontano dal centro della città. Molte destinazioni hanno una serie di motel su quella che era la strada principale per la città; poiché queste strade sono state poi sostituite dalle autostrade, gli alloggi di un tempo (o anche l'area locale) possono andare in declino o diventare ad alta densità criminale. Poiché ogni comunità è diversa, controlla la sezione "sicurezza" negli articoli delle città di Wikivoyage prima di decidere dove alloggiare.
  • Ricordate che proposte molto convenienti e/o vincite incredibili sono improbabili come sembrano al primo momento e potrebbero far parte di una truffa.
  • Diffidate di qualsiasi estraneo che sembri spingervi a ricevere un'attenzione speciale, soprattutto se sta cercando di persuadervi a lasciare i vostri amici o ad accompagnarlo in un'area sconosciuta.
  • Evitate chiunque mendica, soprattutto se usa i bambini per mendicare per loro conto (una truffa comune). In Cina, se vedete un bambino che chiede l'elemosina, pubblicate una sua foto online, poiché questi bambini sono spesso vittime di rapimenti e pubblicare un'immagine online può rendere più facile localizzarli.
  • Evitate qualsiasi situazione in cui vi troviate presso ​​un gruppo di estranei che si conoscono, poiché fornisce loro un grande potere su voi.
  • Evitate di inviare denaro tramite Western Union o servizi simili a persone o aziende che non conoscete.
  • Diffidate degli estranei dall'aspetto attraente che cercano di aumentare il desiderio sessuale, comprese le prostitute, i bagarini e il personale di accoglienza.

Reazioni[modifica]

  • Discutete e concordate sempre un prezzo prima di accettare prodotti, servizi o alloggi e cercate di avere sempre una prova del pagamento.
  • Non siete tenuti ad essere gentili o amichevoli con chi rifiuta di lasciarvi in pace quando lo richiedete.
  • Né siete tenuti a rispondere a domande da estranei. Questi potrebbero essere soltanto gente del posto amichevole, ma anche essere dei truffatori alla ricerca di informazioni utili.
  • Continuare a camminare e allontanarvi quando viene offerto un "affare incredibile" potrebbe sembrare scortese ma è davvero una regola d'oro.

Persone del posto "servizievoli"[modifica]

Queste truffe si basano sull'idea di offrirvi aiuto o consigli che in realtà sono ingannevoli, confidando che farete affidamento sulla "conoscenza locale" del truffatore. Di solito danno consigli che vi portano a pagare per qualcosa che altrimenti non fareste o di andare da qualche parte che non avevate previsto. Alcune persone offrono un buon affare con intenzioni del tutto fraudolente, come convincervi ad acquistare gemme false, ma in molti casi semplicemente si fanno pagare per qualcosa che non paghereste se conosceste meglio la zona.

Una delle più grandi trappole di questo tipo di truffe è il desiderio di essere gentili con le persone che sono gentili e amichevoli con voi; e i truffatori lo sanno. Anche senza diventare una persona scortese, dovreste accettare offerte di aiuto non richieste con educata cautela e, quando siete ragionevolmente certi che si tratta di una truffa, non c'è bisogno di essere educati nella difesa: sentitevi liberi di allontanarvi o di parlare con fermezza alla persona. Chiedere aiuto potrebbe essere necessario, ma spesso attirerà solo più attenzioni indesiderate. Fingendo che non esistano, il che implica non stabilire più un contatto visivo, camminare velocemente, non dire "ciao" o "no", spesso li umilierà o li stancherà. Non rispondete se vi danno del razzista per attirare l'attenzione.

Un'altra trappola sono le offerte "troppo belle per essere vere": quasi certamente non sono vere.

Raccomandazioni sugli alloggi[modifica]

Avvertimento! Le camere costano di più se ti accompagna un bagarino.

Il vostro autista o la guida vi dirà che il posto in cui state andando è chiuso, non va bene o è troppo costoso e che conosce un posto migliore. Anche se ciò potrebbe essere vero, è probabile che il posto "migliore" gli dia una commissione sulla tariffa stessa della camera.

Si consiglia di insistere per raggiungere la destinazione pianificata. In alcuni casi l'autista non vi condurrà al vostro hotel anche se insistete. Imparate il nome corretto affinché non cadiate in errore.

Per evitare di essere tenuti in ostaggio da un taxi mercenario, tenete i bagagli sul sedile posteriore in modo da poter minacciare in modo credibile di uscire e non pagare. Di solito si tirano indietro quando iniziate ad aprire la portiera e, in caso contrario, cercate un altro taxi.

La cosa migliore che possiate fare è evitare di usare i taxi. Prima di arrivare in una nuova località, prenotate in anticipo l'alloggio, scoprite dove si trova sulla mappa e verificate se ci sono mezzi di trasporto alternativi come gli autobus locali. Se avete bisogno di prenotare un alloggio dopo l'arrivo, prenotate da una fonte attendibile come un'agenzia di viaggi locale o un ufficio del turismo.

Attrazioni chiuse[modifica]

Potreste arrivare in una delle principali destinazioni turistiche e voler andare in un luogo molto famoso. Una volta arrivati nei pressi dell'ingresso chi vi ci ha portato spiega che c'è una rivolta / una chiusura / una visita ufficiale e per questo il posto è chiuso. La persona del posto si offrirà quindi di portarvi in un'attrazione meno conosciuta ma infinitamente più bella (con cui a volte, i tassisti sono in combutta). Generalmente la destinazione originale è invece aperta al pubblico: è sufficiente rifiutare e andare a dare un'occhiata di persona. Anche nelle rarissime occasioni in cui stiano dicendo la verità, non necessariamente questo vi sarà di aiuto, quindi sarebbe meglio seguire il proprio piano di riserva. Allontanatevi in modo che smettano di seguirvi.

L'opposto potrebbe accadere quando si arriva in auto, soprattutto in luoghi come Rio de Janeiro, dove i truffatori potrebbero chiedere un compenso per "tenere al sicuro la vostra auto" (una truffa diffusa in Brasile). Anche se a volte le attrazioni turistiche sono di fatto chiuse o in fase di manutenzione, i truffatori dichiareranno che sono aperte e chiederanno un piccolo supplemento in anticipo. I tassisti a volte percorrono anche un lungo percorso verso un luogo e "dimenticano" di menzionare che esso è chiuso, quindi suggeriscono un'attrazione alternativa lontana dal luogo originale.

Scuole d'arte[modifica]

Potrebbe capitare di incontrare per strada persone che dicono di essere studenti d'arte. Questi parlano bene l'inglese e vi invitano a visitare la loro scuola. Quindi cercheranno di farvi acquistare una delle loro opere a un prezzo eccessivo. Gli "studenti" sono solitamente giovani donne attraenti che vengono impiegate dalla galleria per attirare i clienti e per farvi sentire obbligati ad acquistare le "loro" opere e per incoraggiarvi a ripagarli della loro cordialità. Questa truffa è praticata in Cina, in particolare a Pechino e a Xi'an.

Un aiuto insistente[modifica]

A volte persone del luogo cercheranno semplicemente di costringervi a darvi una mano con un distributore automatico di biglietti, una mappa della metropolitana o le indicazioni stradali. Potrebbero essere eccessivamente disponibili, ma potrebbero anche cercare di chiedere una piccola mancia per il loro aiuto. In generale, diffidate di chiunque inizi a fare qualcosa senza chiedervi se ne avete bisogno. Se avete ricevuto l'aiuto e poi vi viene richiesta una moneta, probabilmente gliela concederete facilmente. Tuttavia, questo tipo di situazione può anche rendervi vulnerabili a furti, quindi siate educati ma risoluti, e poi semplicemente fermi, dicendo alla persona che dovrebbe lasciarvi in pace.

Uno del posto che si offra ansiosamente di "aiutarvi" a scattare una foto potrebbe non essere disposto a restituire la macchina fotografica, o potrebbe chiedere soldi per la sua restituzione o per la foto stessa; allo stesso modo, chiunque sia troppo desideroso di "aiutarvi" con i bagagli potrebbe avere intenzione di rubare i vostri oggetti di valore.

Attraversamento della frontiera[modifica]

Valico di frontiera di Poipet

Poipet (al confine tra Thailandia e Cambogia) è un classico esempio di truffa del valico di frontiera. Le persone "disponibili" vi faranno pagare per aver svolto un servizio inutile (come la compilazione del modulo di domanda); queste persone "amichevoli" vi addebiteranno il doppio della normale tariffa per ottenere un visto (cosa che potete fare da soli), i truffatori vi diranno che dovete cambiare i soldi ai loro orribili tassi di cambio (vi diranno anche che non ci sono distributori di banconote da nessuna parte), e gli autisti di tuk-tuk vi addebiteranno una cifra assurda per appena 100 metri.

La prevenzione è semplice: informatevi sul valico di frontiera prima di attraversarlo, conoscete le formalità in anticipo e non credete o pagate nessuno che non sia in uniforme. Anche in questo caso, provate a chiedere a un'altra persona in uniforme per vedere se dice la stessa cosa.

Di solito gli articoli di Wikivoyage sul Paese hanno una descrizione delle procedure comuni a tutti i (principali) valichi di frontiera. Nel caso di Paesi di grandi dimensioni, cercate anche gli articoli per regione e città.

Regali da mendicanti o altri estranei[modifica]

Se desiderate acquistare dei braccialetti o altri ninnoli, alla fine è spesso più economico acquistarlo da un venditore che accettarlo come "regalo"

Un mendicante vi ferma per strada e vi fa un "regalo", spesso vi lega un "portafortuna" al polso. In alternativa, "trovano" qualcosa come un anello per strada e ve lo danno. Dopo alcuni momenti di chiacchiere, iniziano a chiedere soldi e vi seguono fino a quando non glieli date.

Evitare questa truffa è abbastanza facile: ricordate cosa vi diceva vostra madre quando eravate all'asilo, di non accettare regali da estranei. Questa truffa è particolarmente comune in Egitto e nel Regno Unito. In una variante osservata occasionalmente in città canadesi, americane e giapponesi particolarmente grandi, i mendicanti si vestono da falsi monaci per sollecitare queste "donazioni".

Un'altra variante consiste in una persona che si avvicina fingendo di conoscervi (di essere un amico, un parente, qualcuno che non vedevate da tempo) e magari vi dice un nome comune di cui la maggior parte delle persone conosce qualcuno che si chiama così. Voi magari non vi ricordate, ma per non sembrare scortesi potreste accettare di salutarlo o parlargli, e subito dopo vi offre in regalo qualcosa di prezioso (un gioiello, un orologio ecc.). Se voi accettate pensando che tanto non vi costa nulla e anche se non vi ricordate di quella persona comunque un oggetto regalato e magari di valore non si rifiuta mai, siete caduti nella trappola. Il presunto conoscente vi saluterà amichevolmente e si allontanerà, ma poco dopo vi si avvicinerà un estraneo (che in realtà è complice del primo) e dirà che è stato derubato dell'oggetto che avete accettato in regalo, che vi ha visto da lontano mentre lo stavate prendendo, e non solo ne pretenderà la restituzione ma vi chiederà una consistente somma di denaro per non denunciarvi alla polizia o altri tipi di minacce molto convincenti. Oppure può fingersi un poliziotto in borghese o della sicurezza (magari si presenterà anche in divisa) chiedendovi la restituzione e una "sanzione" per non arrestarvi o denunciarvi. Voi per non avere guai probabilmente gli restituirete il "regalo" e gli darete i soldi richiesti. Anche in questo caso vale la stessa regola: niente confidenze ad estranei o gente che non riconoscete con certezza, e soprattutto non accettate mai regali da loro, allontanatevi rapidamente e ignorateli.

Un'altra truffa simile coinvolge persone eccessivamente invadenti che fingono di raccogliere denaro per beneficenza. Questo è particolarmente comune nei Paesi sviluppati. Di solito una donna anziana si avvicina, vi lega un fiorellino alla camicia e si aspetta che le "doniate" soldi. Non dicono mai la cifra specifica, spesso dicono "per i bambini". Indagare sui dettagli della loro azione "caritatevole" può convincerli a desistere. In genere, se non hanno badge con il nome e anche il nome di un ente di beneficenza, probabilmente non è un vero e proprio ente.

Prima di entrare in una situazione in cui potreste essere infastiditi, stabilite delle regole su come e quando spendere i soldi, rispettate le regole e fatelo sapere alle altre persone.

Truffa delle scarpe sporche[modifica]

Un sedicente pulitore di scarpe dice che le vostre scarpe sono sporche e hanno bisogno di essere pulite. Quando date un'occhiata, ci sono davvero feci o qualsiasi altro tipo di sporco sulla scarpa (solitamente). Questi si offre di pulirle a un prezzo molto alto. Ciò che molto probabilmente non avete notato è che pochi metri prima un suo complice vi ha macchiato le scarpe.

Questa truffa può anche essere combinata al borseggio o al furto con destrezza, come è stato osservato al Cairo e Delhi. Una variante a Buenos Aires prevede che qualcuno getti senape o qualche altra pasta sul cappotto e poi l'aiutante o una terza persona complice vi borseggi o vi rubi la borsa.

Truffa da parte delle autorità[modifica]

Falsi poliziotti[modifica]

Un vero poliziotto rumeno

Venite fermati da un veicolo che sembra essere un'auto della polizia, spesso senza contrassegni. Il presunto agente dice che vi sta per dare una grossa multa con decurtazione dei punti patente, ma anche che potete evitarlo pagando una tariffa molto più piccola, in anticipo e in contanti. Una variante di ciò comporta che un agente (falso) si avvicini, sostenendo che è stato commesso un reato minore e complicato e che la sanzione è la confisca del veicolo ecc., ma che può essere evitato con il pagamento immediato della multa. Questa non è la procedura ufficiale usata dalle forze dell'ordine quasi ovunque (ma la polizia corrotta può farlo comunque). Nei Paesi senza alti livelli di corruzione, gli ufficiali di polizia legittimi si preoccupano che la legge sia rispettata, non dei soldi che riceveranno. La polizia emetterà verbale autentico che deve essere pagato per posta o bonifico bancario (o di persona al dipartimento), oppure un avvertimento in cui non è necessario pagare alcuna somma di denaro, oppure vi lascerà andare senza pagare.

In un'altra variante, uno sconosciuto in un aeroporto chiede a un ignaro passante di tenergli d'occhio la sua borsa o borsetta. Lo sconosciuto se ne va, tornando con un agente di polizia (o qualcuno che si spaccia per tale) che afferma che la borsa contiene droga o oggetti di contrabbando e chiede una tangente per eludere il procedimento penale.

Ci sono molte varianti che coinvolgono estranei che suggeriscono attività illegali o agenti di polizia che si presentano chiedendo tangenti o "multe", chiedendo di vedere il passaporto o perquisirvi (e rubare il portafoglio o parte del suo contenuto). Vedi sotto la sezione Maradona.

È abbastanza facile impersonare un agente di polizia. I veicoli della polizia sono in genere modelli venduti anche ai civili e molti di questi modelli non sono stati riverniciati da molti anni, quindi quelli più vecchi possono essere acquistati a buon mercato. Le luci rotanti come quelle che si trovano sui cruscotti dei veicoli della polizia senza contrassegni possono essere acquistate facilmente nei negozi di elettronica o di hobby e le uniformi e i distintivi della polizia possono essere acquistati nei negozi di uniformi. Anche se un vero ufficiale conosce la differenza, un civile ingenuo (per non parlare di un visitatore straniero) no.

In Serbia, almeno, ciò è effettivamente possibile e in alcuni casi legale pagare il 50% sul posto in contanti a un agente di polizia stradale o pagare il 100% in un secondo momento in banca o in un ufficio postale. D'altra parte, nei Paesi in cui la corruzione della polizia è un problema serio, un vero agente di polizia che vi ferma potrebbe tentare di estorcere una tangente: se ritenete che sia così, dovrete usare il vostro metro di giudizio e conoscenza del Paese per decidere cosa fare.

Pedaggi[modifica]

I pedaggi legittimi utilizzano le strutture esistenti. Ma in alcune zone rurali, primitivi caselli improvvisati sono installati su strade poco trafficate e frequentate da turisti, e si richiede denaro in cambio del passaggio. Dall'aspetto potrebbe essere un "pedaggio" o un biglietto d'ingresso ad un parco. In molti casi avete poche opzioni, oltre a pagare e brontolare, la semplice minaccia di denunciare la situazione alle autorità potrebbe fare miracoli solo in alcuni casi.

Maradona[modifica]

Maradona è una truffa molto comune in Romania, soprattutto nella capitale Bucarest. Qualcuno si avvicinerà e tenterà di coinvolgervi in una conversazione (in inglese), di solito su qualcosa di vagamente illecito. Pochi secondi dopo, due uomini appariranno in borghese ed esibiranno distintivi della polizia dall'aspetto legittimo. Accuseranno voi e la vostra "nuova conoscenza" di attività illegali (di solito "scambio di valuta") e chiederanno di vedere il vostro portafoglio e/o passaporto.

Non assecondate queste richieste! Tenete i vostri documenti e oggetti personali in tasca e fuori dalla loro vista. Allontanatevi, o gridate, o dite loro apertamente che non credete che siano della polizia o suggerite di andare a piedi nella hall di un hotel vicino (o stazione di polizia) perché non vi sentite a vostro agio a tirare fuori il portafoglio o i documenti in strada. Questi truffatori prosperano perché la polizia non riesce a far rispettare le leggi contro la criminalità non violenta e alcuni stranieri vengono facilmente ingannati. Non vi attaccheranno fisicamente: il trattamento dei delinquenti violenti è severo (questi uomini sono professionisti e non sarebbero mai abbastanza sciocchi da rischiare un'aggressione fisica). Non minacciateli e non tentate di affrontarli.

Esiste una variante più violenta, osservata a Cartagena (Colombia) , dove vi viene offerta della droga da acquistare. Se lo fate, i falsi agenti di polizia emergono immediatamente e vi chiederanno di pagare un'enorme multa. Vi porteranno allo sportello ATM più vicino e vi faranno prelevare più denaro possibile, e potrebbero persino rapirvi.

Un "ufficiale" che chiede una mancia[modifica]

Un funzionario o qualcuno con un'uniforme del servizio di assistenza in una stazione di transito come un aeroporto o una stazione ferroviaria, dopo avervi assistito vi chiederà dei soldi come mancia. Se tirate fuori meno di ciò che vogliono, useranno un modo eccessivamente amichevole ma insistente per richiedere una quantità maggiore, generalmente in banconote. In alcuni Paesi dare denaro a un funzionario può essere interpretato erroneamente come una tangente e può portarvi a gravi conseguenze. È meglio limitare il più possibile la conversazione e, quando viene chiesto denaro, fingere ignoranza o mancanza di denaro. Ciò è avvenuto in Malesia e Cina.

Persone del posto bisognose[modifica]

Sono stato appena derubato[modifica]

Questa truffa viene messa in atto da persone che si avvicinano e chiedono se sapete dove si trova la stazione di polizia. Sembreranno spaventati e vi informeranno che sono stati appena derubati dei soldi di cui avevano bisogno per tornare a casa, e molto probabilmente si trovano in ​​una città o addirittura in un Paese diverso. Si commuoveranno e diranno che la polizia forse non sarà di grande aiuto e si rivolgeranno a voi per chiedervi aiuto. Anche se si aspettano solo che consegniate una piccola somma, il loro scopo è truffare più persone possibile. Questa truffa prende anche la forma di rifugiati in fuga da un Paese dilaniato dalla guerra, un padre che ha bisogno di andare in ospedale per vedere il suo bambino malato e molte altre varianti.

Chiedere medicine per familiari malati[modifica]

Questa truffa è praticata in alcune parti dell'Africa, dove è risaputo che i turisti viaggiano con i propri medicinali come la penicillina o farmaci antimalarici. I mendicanti si avvicineranno per strada, raccontando una triste storia sulla loro piccola figlia o figlio che sta morendo di malaria o qualche altra malattia. E vi chiederanno se possono avere le vostre medicine per salvarli. La storia commovente rende difficile rifiutare la richiesta e potrebbero accusarvi di tutto, dal razzismo al lasciare volontariamente morire un bambino innocente. Non appena riceveranno i farmaci scapperanno, presumibilmente per salvare la loro figlia ma in realtà correranno alla farmacia locale per rivenderli. Farmaci costosi come il Malarone possono costare fino a 10 dollari statunitensi per compressa.

Questa truffa pone molto stress emotivo sulle vittime, ma ricordate che se un bambino fosse davvero malato, è altamente improbabile che il padre corra per le strade chiedendo medicine ai turisti. Il bambino sarebbe stato portato all'ospedale locale e, se davvero ci fosse una scarsità di farmaci, probabilmente verreste avvicinati in modo completamente diverso. Inoltre, ricordate che rinunciare a farmaci con obbligo di prescrizione difficili da sostituire potrebbe mettervi a rischio se doveste contrarre una malattia. La prevenzione è non essere troppo di buon cuore, ignorare semplicemente la persona e andarsene.

Sovrapprezzi[modifica]

Queste truffe si basano sulla vostra ignoranza in merito alla zona che visitate e farvi pagare ben oltre il prezzo di mercato per ottenere beni o servizi. Alcune saranno attuate tramite una persona del posto che vi fa da guida, ma altri si limiteranno semplicemente a chiedervi un prezzo elevato. In alcuni Paesi questo è istituzionalizzato: gli stranieri devono pagare di più anche per luoghi autentici.

La possibilità di avere un'idea generale delle fasce di prezzo degli alloggi e simili è il modo migliore per evitare di essere truffati. In alcuni posti, si presume che contratterete prezzi eccessivi, in altri dovrete semplicemente andarvene o pagare per le merci, anche se dovreste comunque contestare l'importo nel caso di un servizio se è chiaramente troppo caro.

Reclami per auto a noleggio[modifica]

Meccanico che ripara la portiera di una macchina

Quando si noleggia un'auto o un altro veicolo, è necessario verificare la presenza di danni precedenti, inclusi i graffi; l'agente di noleggio potrebbe essere contrariato dal fatto che vi prendiate del tempo per controllare. Se il veicolo ha già molti graffi o ammaccature, è impossibile scoprirli tutti.

Quando restituite il veicolo, può succedere che l'agenzia vi accusi di aver causato danni al veicolo, ritenendovi responsabile. Probabilmente l’agenzia vi ha contestato dei danni in una parte del veicolo difficilmente notabili, e che probabilmente c'erano già prima, ma non lo avevano detto. In questo modo possono essere addebitate centinaia, persino migliaia di dollari sulla carta di credito. Probabilmente l'hanno addebitato a più clienti, anche se il denaro è necessario solo per una riparazione e l'importo addebitato supera di gran lunga il costo effettivo. Molto probabilmente non lo ripareranno mai e venderanno o permuteranno il veicolo una volta terminato il periodo di efficienza.

Questo tipo di tattica è comune a tutti i marchi nel settore del noleggio di veicoli, con esempi di operatori locali di Europcar UK, Budget Canada e Hertz Australia che sono stati perseguiti per condotta irragionevole e false dichiarazioni attribuendo in modo fraudolento danni ai clienti o gonfiando i costi di riparazione.

Le varianti includono l'addebito ai clienti delle riparazioni che non sono mai state effettuate o l'addebito di riparazioni a prezzi gonfiati. In alcuni casi, l'officina e l'agente dell'auto a noleggio risultano convenientemente entrambi controllati dalla stessa persona o azienda, contestandovi somme come 1000 dollari per una sostituzione del parabrezza che non verrà mai eseguita.

Potete difendervi scattando molte foto ravvicinate del veicolo (dentro e fuori) quando le notate. Se vi trovate in ​​disaccordo sui danni quando restituite il veicolo, le prove fotografiche potrebbero indurre l’agenzia a fare marcia indietro ed è essenziale se dovete inoltrare il reclamo all'ufficio aziendale.

Truffe nel pagamento[modifica]

Se effettuate un pagamento errato e quindi richiedete la restituzione, l'annullamento o uno storno, questo potrebbe essere rifiutato chiedendo di pagare l'importo esatto. Se non siete molto attenti, potrebbero "dimenticare" di restituire il pagamento iniziale. Può sembrare strano non accorgersene, ma in un ambiente in rapido movimento e confuso, accade più facilmente di quanto pensiate, soprattutto se siete stanchi o disattenti. Incidenti come questo accadono anche in strutture dall'aspetto decente, come centri commerciali e negozi aeroportuali. Un segno rivelatore di guai imminenti è che il cassiere perderà improvvisamente la capacità di parlare o capire una sola parola. Se avete ancora tutti i vostri soldi in mano, la cosa migliore da fare è andarvene.

In un'altra variante, un venditore insisterà sul fatto che non ha resto per l'articolo che avete acquistato e che dovreste accettare merce (spesso di bassa qualità) al posto del cambio. Se chiedete di "annullare" la vendita e riavere i soldi, il venditore potrebbe diventare piuttosto invadente nell'insistere che prendiate la merce o cercare di farvi sentire in colpa perché ha bisogno dei soldi per la sua famiglia o perché gli affari non stanno andando bene. Se pagate con banconote di grosso taglio, è meglio chiedere se il venditore ha il resto prima di consegnare i soldi.

Un'altra variazione riguarda i chioschi dei biglietti nei siti turistici. I venditori di biglietti prenderanno i soldi, impiegheranno molto tempo a timbrare i biglietti e a parlare con i colleghi, a prendere il documento di identità come sicurezza per le audioguide, ecc., e semplicemente "dimenticheranno" di dare il ​​resto. Potrebbero darvi alcune brevi informazioni, sorridere e dire "okay!" per distrarvi. Una volta che andate via non avrete alcuna possibilità di avere il resto, quindi assicuratevi di chiederlo e non lasciatevi distrarre dalle loro "informazioni utili".

Molto più comune è quando a seguito di un acquisto in contanti non viene dato il resto esatto ma una cifra minore. Alcuni venditori lo faranno per sbadataggine, ma altri per ottenere un piccolo vantaggio da ogni cliente specie se c’è molta confusione e si ha fretta di concludere il pagamento. Si aggiunga poi il fatto che spesso non si conosce la moneta locale e un conteggio rapido spesso trae in inganno. Il suggerimento è di prestare attenzione e di prendersi in tempo necessario per controllare il resto.

Il collezionista di monete[modifica]

Mentre aspettate in un luogo pubblico come un ristorante o una fermata dell'autobus, una persona del posto amichevole e con buona parlantina si avvicina avviando una conversazione. Dopo un po' di chiacchiere, dice di essere un collezionista di monete e chiede se desiderate vedere la sua collezione. L'individuo estrae di tasca una piccola collezione di monete e spiega con finto interesse il Paese di origine di ciascuna di esse. Nella conversazione farà domande sul tipo di denaro che usate mostrando un apparente desiderio di saperne di più. Il risultato è che il turista inconsapevole mostrerà gli spiccioli che ha con sé da casa e, se sufficientemente ingannato dalla conversazione, li offrirà alla persona locale per la sua raccolta. Dopo la conversazione, il collezionista andrà via avendo guadagnato degli spiccioli in moneta forte.

Commissioni commerciali[modifica]

Di solito è meglio fare la spesa senza alcun aiuto.

In tutto il mondo, ma soprattutto in Asia, ci sono negozi che danno al vostro autista o guida turistica una commissione per portare da loro i turisti; alcuni tour sprecano più tempo in questi negozi che in luoghi di interesse. Spesso questi negozi vendono prodotti di bassa qualità a prezzi esorbitanti; possono affermare di vendere prodotti artigianali fatti a mano e di essere esenti dal lavoro minorile, ma tali affermazioni sono spesso false. Si consiglia vivamente di evitare di acquistare qualsiasi cosa, soprattutto se qualcuno vi ha indirizzato al negozio.

In alternativa, decidete cosa volete e poi tornatevene senza guida e contrattate uno sconto. A Gerusalemme la differenza dovrebbe essere almeno il 35%, più o meno l'importo che riceve la guida. In alcuni negozi cinesi che sono trappole per turisti, i sovraprezzi sono almeno del 60%; gli articoli sono contrassegnati con "prezzi fissi" ma gli impiegati possono concedere fino al 20% di sconto e la guida avere il 50% del prezzo di vendita, quindi il prezzo "reale" è il 40% di quello segnato. Questi luoghi tuttavia hanno spesso bagni puliti in stile occidentale, che altrimenti potrebbero essere difficili da trovare.

Vedete l'articolo Shopping per alcune alternative spesso migliori rispetto a questi negozi.

Valuta diversa da quella ordinaria[modifica]

Se volete acquistare souvenir o altri oggetti da persone che vendono per strada, controllate il resto che vi viene dato dopo l’acquisto prima di metterlo nel portafoglio: potrebbe essere in una valuta diversa ma di aspetto simile. Ad esempio, in Cina , un venditore ambulante potrebbe consegnarvi una banconota da 50 rubli invece di 50 ¥; la prima vale un decimo rispetto alla seconda. In alcune aree, potreste ricevere banconote false. Fate anche attenzione affinché le banconote che ricevete non vengano strappate o danneggiate poiché potrebbero non essere accettate altrove. È anche possibile che il venditore vi rubi le fatture nel processo di "scambio" di denaro.

Spesso la moneta cattiva scaccia quella buona. Molte valute obsolete che hanno un nome simile alla valuta moderna sembrano ufficiali ma sono prive di valore; i governi alimentano l'inflazione stampando troppa moneta, quindi creano una "nuova" valuta che si limita a tagliare alcuni zeri finali dalle denominazioni della "vecchia" valuta senza valore. I governi hanno anche "demonetizzato" note specifiche, rendendole deliberatamente non più valide. Ci sono anche alcuni Paesi (come Cuba) che hanno ufficialmente (o avevano) due valute: il peso cubano convertibile (CUC) che è più prezioso del normale peso cubano (CUP), favorendo le truffe contro gli sfortunati turisti.

Tasso di cambio "migliore"[modifica]

Per approfondire, vedi: Strumenti di pagamento.

La gente del posto può offrire un tasso di cambio valuta migliore rispetto alle banche ufficiali o ai negozi di cambio valuta autorizzati. È meglio evitare queste offerte poiché potreste non sapere se state ricevendo banconote contraffatte o valute obsolete che il governo ha gradualmente eliminato e non hanno più alcun valore.

Prezzo calcolato[modifica]

Gli articoli in metalli preziosi come i braccialetti d'oro sono venduti come "dollari al grammo" in alcuni Paesi. Confrontando il prezzo tra i negozi e quindi con il prezzo attuale dell'oro, la pratica appare aperta e trasparente, tanto che potete fare affidamento sul venditore per il calcolo. Ma dopo, vi renderete conto che il prezzo addebitato è molto più alto del prezzo calcolato.

Cambio equo[modifica]

Un venditore può affermare di essere disposto ad accettare la valuta del vostro Paese per un acquisto (e la maggior parte dei luoghi di viaggio posti su un confine internazionale lo fa) ma il suo tasso di cambio è almeno il 10% peggiore di qualsiasi banca locale o di un ufficio di cambio dedicato. Ad esempio, quando c'è scritto "qui si accettano dollari americani" presso un commerciante il cambio è a 1,10 $ (quando la valuta locale viene scambiata al di sotto degli ottanta centesimi sul mercato libero) pertanto non è un affare. Anche le aziende che incassano assegni sono famigerate per i tassi deliberatamente sfavorevoli sul cambio di valuta.

Una trappola a questo riguardo è il cambio di valuta dinamico: il venditore, su una transazione pagata con carta, si offre di eseguire la conversione per voi e fatturare la vostra carta nella valuta del vostro Paese. Nella maggior parte dei casi, è meglio dire di "no" e rifiutare di completare la transazione se il venditore insiste, poiché il tasso di cambio offerto dal commerciante è quasi invariabilmente peggiore di quello che viene offerto per impostazione predefinita dalla banca emittente della carta o dall'istituto di credito. Questa è una truffa comune in Europa. Il terminale della carta può essere consegnato con la scelta della valuta locale o in euro. Pagate sempre nella valuta locale poiché la società della vostra carta di credito fornirà invariabilmente il tasso di cambio migliore. Se il venditore ha già selezionato euro, annullate la transazione (tasto rosso) e chiedete di inserirla di nuovo nella valuta locale.

Questa truffa è spesso perpetrata anche da venditori online. Ad esempio, se acquistate online e pagate con PayPal in un Paese che non utilizza l'euro o il dollaro USA, dovrete disattivare manualmente la conversione di valuta su ogni transazione, perché ottenete sempre un tasso peggiore di quanto vi addebiterà la vostra banca. Per alcune coppie di valute la commissione di PayPal può arrivare fino al 10%, mentre la commissione bancaria corrispondente quando il conto del cliente viene addebitato in una valuta diversa, sarebbe solo intorno al 2-4%.

Gemme e altre truffe di rivendita[modifica]

Venite condotti in una gioielleria e vi viene offerta l'opportunità irripetibile di acquistare pietre preziose o gioielli a prezzi scontati speciali. Un altro cliente del negozio, ben vestito e forse del vostro stesso Paese, racconta di come ha realizzato profitti incredibili l'anno prima rivendendo le gemme, e che ora è tornato per acquistarne altre esortandovi farlo anche voi dato che la vendita finisce oggi. In questo caso vi verrà chiesto di pagare in contanti.

Ovviamente, una volta tornati a casa e provato a rivendere i gioielli, risultano essere di bassa qualità e di valere solo una frazione di quello che avete pagato. Questa truffa è particolarmente diffusa a Bangkok, ma le variazioni sul tema con altri prodotti che presumibilmente possono essere rivenduti per grandi profitti sono comuni anche altrove. Un'altra variante prevede che voi esportiate le gemme per una presunta "commissione", in cambio il truffatore si prende una fotocopia della carta d'identità e/o delle carte di credito, che possono ovviamente essere utilizzate per ottenere profitto con transazioni tramite il furto di identità.

Articoli contraffatti[modifica]

Orologi da polso Rolex falsi

Sfortunatamente per il viaggiatore, la contraffazione non si limita alla produzione di orologi "Rolex" o imitazioni di beni di lusso a prezzi eccessivi, da CD e DVD a orologi, abbigliamento, borse e cosmetici. In alcune regioni, i medicinali soggetti a prescrizione di marca tendono a essere copiati da produttori concorrenti. Le imitazioni variano da generici legittimamente utili a copie scadenti con quantità sbagliata di un principio attivo; molti sono diluiti e alcuni non funzionano affatto. Farmaci scaduti, che possono essere inaffidabili, si ritrovano in luoghi fuori mano. Le stime dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) indicano che un milione di morti sono legate a medicine fasulle, con compresse anti-malaria false in Africa di particolare preoccupazione.

Le leggi sull'importazione proibisce di portare più di un articolo contraffatto nel Paese e si richiede che gli articoli siano dichiarati. Ciò è particolarmente importante quando si torna dall'Asia, dove proviene la maggior parte delle merci contraffatte. Si presume che se ne acquistate più di una, è per rivendita illegale. Un Rolex contraffatto per il proprio possesso è legale, ma due Rolex falsi sono illegali e soggetti a multe di migliaia di dollari.

La valuta contraffatta è anche un problema in alcune regioni. La Corea del Nord è accusata dalla CIA di stampare valuta statunitense molto convincente (ma fasulla), nota come "supernote", per l'esportazione all'interno della regione.

Aste d'arte su navi da crociera[modifica]

I passeggeri delle crociere sono attirati alle aste di dipinti da collezione presumibilmente di qualità per investimento, che in realtà sono copie stampate a getto d'inchiostro industriale, e nel frattempo vi viene offerto champagne gratuito come fosse acqua. Le aste possono o meno essere condotte da banditori autorizzati e potrebbero non aderire alle pratiche d'asta standard. Poiché le vendite avvengono in mare, è difficile per gli acquirenti fare delle ricerche su Internet prima di prendere una decisione. Gli acquirenti possono avere poche possibilità di ricorso se le opere sono false. Inoltre, nelle aste tradizionali l'offerente acquista il pezzo reale in mostra, mentre le aste delle navi da crociera vendono l'arte, ma l'offerente vincitore riceve effettivamente un pezzo diverso (presumibilmente di valore equivalente) che viene spedito dal magazzino della società d'aste. Molti acquirenti d'arte alle aste di navi da crociera hanno successivamente scoperto che i loro capolavori a bordo valevano solo una frazione del prezzo di acquisto e non avranno mai una stima di valore. Uno dei principali attori nell'asta delle navi da crociera è Gallerie di Park West .

Le aste d'arte sulle navi da crociera non sono classificate come investimento. Per evitare di essere truffati, leggete attentamente tutti i termini e le condizioni prima di firmare qualsiasi cosa.

Antiquariato non esportabile[modifica]

Acquistare oggetti d'antiquariato costosi ovunque è rischioso. Anche gli esperti a volte possono essere ingannati dai falsi e un acquirente ingenuo corre il grande rischio di pagare prezzi eccessivi quasi ovunque. Un'ulteriore complicazione si presenta nei molti Paesi che, abbastanza comprensibilmente, hanno varie restrizioni all'esportazione di reliquie della loro cultura. L'Egitto e l'India, ad esempio, hanno regole severe sull'esportazione di antichità e la Cina richiede una licenza per oggetti d'antiquariato. In Perù è vietato esportare reliquie e per acquistare una reliquia è necessaria una licenza del Ministero della Cultura, quindi controllate sempre presso l'ufficio di informazioni turistiche.

Controllate le leggi di qualsiasi Paese visitate prima di acquistare oggetti d'antiquariato. Altrimenti, potreste subire la confisca della merce acquistata alla frontiera e anche una multa salata. In alcuni Paesi, i rivenditori autorizzati possono fornire documenti che consentono l'esportazione di alcuni articoli, ma a volte vengono forniti documenti fasulli. Cercate di trattare con qualcuno rispettabile e rintracciabile.

In alcuni Paesi, l'intera faccenda diventa una truffa. Invece di preservare gli oggetti "patrimonio" confiscati, la polizia di frontiera corrotta potrebbe rivenderli ai negozi per turisti in modo che i negozi li vendano a un altro ignaro viaggiatore.

Il vostro Paese potrebbe anche applicare restrizioni all'importazione per articoli come pelli di animali (per un lungo elenco di specie, alcune delle quali non sono effettivamente in pericolo) o qualsiasi cosa contenente avorio. Informatevi prima di andare.

Codice del sacchetto di plastica[modifica]

In alcuni Paesi in cui la contrattazione è comune, le persone nei mercati possono avere un accordo in cui inseriranno gli acquisti in sacchetti di colori diversi per segnalare quanto un cliente ha pagato, consentendo ad altri rivenditori di regolare il prezzo di conseguenza. Ad esempio, in un determinato mercato, una borsa bianca può indicare che un cliente ha pagato il prezzo normale, mentre una borsa blu può indicare che ha pagato un importo più alto: i venditori chiederanno un prezzo più alto se vedono qualcuno che trasporta molte borse blu. Mercati diversi hanno codici colore diversi e alcuni possono avere diverse fasi di sovrapprezzo.

Per evitare ciò, provate a capire quanto sono i prezzi abituali delle cose prima di effettuare l'acquisto e contrattate il prezzo in modo aggressivo se fanno pagare troppo, e mettete gli acquisti in uno zaino o in una borsa della spesa resistente piuttosto che utilizzare i sacchetti di plastica forniti.

Compagnie aeree "low cost"[modifica]

Mentre le compagnie aeree low cost sono legittime e spesso veramente più economiche, alcune delle loro pratiche commerciali (di solito totalmente legali) sono simili alle truffe. Una cosa così comune che non dovrebbe sorprendervi è la quotazione dei prezzi "da" una certa somma di denaro. Sicuramente il biglietto da Londra a Milano "da" 19 € suona allettante, ma quei prezzi di solito si riferiscono a un piccolo contingente di biglietti che dovete essere abbastanza fortunati da vedere, figuriamoci da ottenere. Inoltre, i prezzi sono quasi sempre indicati per le tariffe di sola andata (mentre le compagnie aeree tradizionali spesso citano i prezzi dei biglietti di andata e ritorno) e non includono una varietà di tariffe e tasse. Se volete davvero viaggiare in un giorno della settimana dove c'è poco traffico e avete pochi o nessun bagaglio e siete disposti a portarlo a mano, potreste benissimo ottenere le favolose tariffe basse, ma state molto attenti.

Alcune compagnie aeree low cost sono famose per le tariffe esorbitanti, come 50 € per la stampa di una carta d'imbarco o 100 dollari statunitensi per mezzo chilo di bagaglio in eccesso. Un altro trucco comune è che le compagnie aeree "low cost" si servono di "aeroporti" secondari o terziari (spesso ex basi aeree militari riconvertite) che - soprattutto in Europa - non sono ben collegate a nessun tipo di trasporto pubblico e più o meno sono in mezzo al nulla; inoltre hanno nomi ingannevoli come "Barcellona - Gerona", "Düsseldorf - Weeze", "Monaco - Memmingen" , o "Francoforte - Hahn", anche se quelle città sono a cento o più chilometri dal "loro" aeroporto low cost. Negli Stati Uniti le compagnie aeree low cost spesso volano verso aeroporti più vicini alla città da cui prendono il nome, ma potrebbero essere applicati anche assurdi supplementi. Detto questo, le compagnie aeree "normali" hanno ora copiato molte delle pratiche commerciali delle compagnie aeree low cost, specialmente sulle rotte a breve distanza e specialmente negli Stati Uniti.

In breve: leggete attentamente le scritte in piccolo, non ordinate nessun "servizio extra" di cui non avrete bisogno (un'assicurazione di 10 € per un volo da 20 € è un furto e la prenotazione di un certo posto per 15 € in un volo di 50 minuti probabilmente non vale la pena) ed evitate tutte le trappole in cui la compagnia aerea prova a farvi cadere, per non farvi addebitare importi assurdi per aver pagato con la carta di debito sbagliata o perché seduti nel posto sbagliato o semplicemente perché non siete riusciti a stampare una carta d'imbarco nel formato giusto.

Coercizione[modifica]

Queste truffe si basano sulla possibilità di intrappolarvi in una brutta situazione e costringervi a pagare del denaro per uscirne. È meglio prevenirle evitando la situazione; una volta che ci siete dentro, potreste non avere altra scelta che pagare tutto il necessario per uscirne in sicurezza. Molte di queste truffe rasentano il crimine.

Tour gratuiti[modifica]

Vi viene offerto il "tour gratuito" di un negozio o di una fabbrica fuori città. Poi il vostro autista potrebbe chiedervi di acquistare qualcosa in cambio del passaggio. La migliore prevenzione è evitare. Non accettate alcun tipo di passaggio o offerta di tour senza avere un'idea di base di dove state andando e di come sarete in grado di tornare indietro se il vostro autista vi abbandonasse. Naturalmente, se siete forti e assertivi sin dall'inizio nel trattare con personaggi sospetti, potete limitare le possibilità di essere coinvolti in questo tipo di problema. Tuttavia, tenete sempre presente che il truffatore potrebbe portare un coltello o essere pronto ad aggredirvi se vi opponete.

Passaporto come garanzia per debiti o affitti[modifica]

Per approfondire, vedi: Furto.

Se noleggiate attrezzatura come una moto acquatica o una motocicletta vi viene chiesto di fornire il passaporto come garanzia di sicurezza. Dopo aver restituito i beni noleggiati, il proprietario afferma che li avete danneggiati e chiederà prezzi esagerati per risarcirli o affermerà di aver "smarrito" il passaporto (in seguito la polizia o l'ufficio oggetti smarriti vorranno una sostanziosa "donazione" per la restituzione). Se non pagate, minacceranno di tenersi il passaporto. Questa truffa viene utilizzata in quasi tutte le località turistiche della Thailandia ed è molto efficace.

Non consegnate mai il passaporto come titolo o garanzia in nessuna circostanza. Pagate in contanti (e chiedete una ricevuta) o consegnate qualcosa di relativamente inutile, come la tessera della biblioteca. Potete anche provare ad andare altrove (spesso la minaccia sarà sufficiente).

Notate che la maggior parte dei passaporti include una formulazione come questa (citazione diretta): " Questo passaporto è di proprietà del governo del Canada... Se il passaporto viene consegnato a qualsiasi persona o agenzia al di fuori del governo canadese (ad esempio per ottenere un visto) e non viene restituito prontamente, riferire i fatti a [un'ambasciata o un consolato]." Almeno in linea di principio, nessuno - tranne un governo straniero, un agente di viaggio o un datore di lavoro che ha bisogno di un visto, o qualcuno come un hotel o una compagnia aerea che desidera un breve check-in - può portare via un passaporto e chiunque lo faccia viola il diritto internazionale. Il vostro governo può fare pressioni sul governo ospitante per risolvere il problema, e quel governo in teoria non ha altra scelta che adeguarsi. Certo, in realtà è molto più complesso: il governo del vostro Paese potrebbe non essere d'aiuto, il governo ospitante potrebbe ignorarli, i poliziotti locali potrebbero ignorare una richiesta della capitale o potrebbero non avere un modo efficace per fare pressione su chi ha trattenuto il passaporto.

Venditori ambulanti troppo cari[modifica]

Decidete per capriccio di acquistare un pezzo di una di quelle torte ricoperte di noci e frutta che si vedono abbastanza spesso nelle città cinesi piene di turisti. Chiedete il prezzo e il venditore vi dice che dipende da quanta ne volete, e gli indicate la quantità. Immediatamente, egli affetta la torta, la pesa e vi chiede un prezzo estremamente alto, e aggiunge che visto che ha già affettato la torta, dovete comprarla.

La cosa migliore da fare in questo caso è probabilmente rinunciare all'acquisto e andarvene. Se vi danno fastidio, minacciate di chiamare la polizia. Come la truffa della scuola d'arte, questo stratagemma usa il senso di colpa per indurvi a pagare.

Richiesta di denaro da parte di soggetti fotografici[modifica]

Per approfondire, vedi: Fotografia di viaggio e Video di viaggio.

Una persona del posto vestita con un costume colorato si offre di posare per una foto con un viaggiatore chiedendogli insistentemente "Vuoi scattare una foto?". Il visitatore accetta e scatta la foto. La persona del posto inizia quindi a chiedere denaro in modo aggressivo. Il viaggiatore si oppone, e solo per evitare sceneggiate nel migliore dei casi o di subire aggressione fisica nel peggiore, gli dà del denaro.

La truffa si basa sul fatto che né il prezzo né l'intenzione di richiedere denaro vengono rivelati in anticipo. Il pagamento viene richiesto solo dopo che il visitatore ha scattato la foto ed è ormai "troppo tardi".

Gli operatori non sono venditori ambulanti autorizzati (eludono i regolamenti interpretando erroneamente la loro tariffa come una "mancia", diventando scortesi, aggressivi o violenti quando la vittima si rifiuta di pagare). Sebbene possano apparire come qualsiasi cosa, dai falsi personaggi di Sesame Street (che in genere chiedono 2-5 $) a donne poco vestite che indossano poco altro che un perizoma e hanno il corpo dipinto (che prendono 10-20 $), non sono autorizzati a chiedere denaro. Poiché le sollecitazioni si verificano più spesso in aree ad alto traffico e turistiche come New York, i cui visitatori sono già soggetti a mendicanti aggressivi e varie truffe, la loro condotta si riflette negativamente sulla città.

Mentre la migliore risposta a "Vuoi fare una foto?" in alcuni luoghi è semplicemente andarsene, i genitori che viaggiano con i bambini potrebbero trovare molto imbarazzante spiegare ai più piccoli perché il Cookie Monster è stato arrestato a Times Square per aver spinto a terra un bambino di due anni (sua madre si è rifiutata di pagare per una foto) o perché gli agenti hanno portato un Elfo emotivamente disturbato fuori dallo zoo di Central Park urlando oscenità (magari è stato espulso per aver chiesto l'elemosina ai visitatori dello zoo).

Giochi d'azzardo truccati[modifica]

Gioco di conchiglie a Berlino

Questa possibilità si presenta in molte forme, dai giocatori che mescolano le tre carte per le strade delle città europee alle bische nelle stradine secondarie del sud-est asiatico. Nella maggior parte dei casi, il truffato è uno solo. Il truffatore avvia una conversazione e poi afferma di avere una famiglia nel Paese di origine del truffato. Dopo un po' di conversazione "amichevole", il bersaglio viene quindi invitato a una partita a carte o a qualche altro tipo di gioco d'azzardo: solo per "divertimento" ovviamente.

Il truffato è portato da qualche parte lontano dalla zona turistica. Dopo aver fatto alcuni giochi di "pratica", iniziano a giocare davvero. Ovviamente il gioco è totalmente truccato. Dopo aver perso, il truffato troverà il suo "amico" non più così amichevole, e quindi verrà richiesta un'enorme quantità di denaro (spesso migliaia di dollari). Per saldare i debiti potrebbe essere usata anche violenza. In alcune giurisdizioni il gioco d'azzardo di qualsiasi tipo è illegale.

I turisti non sono affatto gli unici obiettivi. Ad esempio, i truffatori professionisti cino-canadesi coinvolgono regolarmente un gran numero di studenti cinesi stranieri in giochi di mah jong truccati. Non scommettete soldi con estranei o al di fuori dei locali di gioco autorizzati e con una buona reputazione.

Contanti sul marciapiede[modifica]

Mentre vi trovate sul marciapiede a studiare la vostra mappa o guida, un passante indicherà un rotolo di banconote, portafogli o gioielli d'oro per terra nelle vicinanze e chiederà se è vostro. Lo raccolgono e si offrono di dividere ciò che è stato trovato con voi. Se siete d'accordo, presto appariranno un paio di persone che chiederanno indietro i loro soldi, molto più di quanto voi abbiate "trovato" in origine, ovviamente. Questa truffa è più comune in Russia e Ucraina, ma è utilizzata anche in Francia.

Parrucchiere gratuito[modifica]

Più comunemente nei Paesi asiatici, un parrucchiere di bell'aspetto sta fuori dal salone e distribuisce buoni per uno shampoo "gratuito" per lavare i capelli e un massaggio alla testa "gratuito". Anche se rifiutate, continueranno a essere insistenti. Non appena riescono a farvi sedere su una poltrona da salone e iniziano a bagnarvi i capelli, vi spiegheranno quanto sono danneggiati i capelli e quali prodotti specifici li aiuteranno. I prezzi sono fissati in modo assurdo e spesso da 2 a 3 volte più costosi rispetto agli Stati Uniti per un trattamento simile. Sarà molto più difficile rifiutare dopo che hanno avviato una conversazione amichevole e aver fatto dei complimenti. Il modo migliore per evitarlo è semplicemente dire loro che vi siete appena tagliati i capelli e che non siete interessati.

Furto[modifica]

Per approfondire, vedi: Borseggiatori e Furto.

Alcune truffe possono essere considerate un vero e proprio furto:

  • Il furto per distrazione, nelle sue varie forme, di solito coinvolge un qualcuno che distrae la vittima mentre un complice ruba oggetti di valore.
  • I furti di carte di pagamento includono varie modalità per rubare i numeri di carte di credito o copiare i PIN e le strisce magnetiche delle carte bancomat. In alcuni casi la carta stessa viene rubata, in altri le informazioni della carta vengono rubate e utilizzate per effettuare transazioni fraudolente.
  • I borseggiatori rubano oggetti (di solito portafogli, passaporti o altri oggetti di valore) dai vestiti e dalle borse delle persone mentre camminano in un luogo pubblico.

Alcune truffe sono congegnate in modo da permettere a qualcuno di prendere i vostri soldi con la forza.

Gente del posto amichevole che vuole uscire per un drink[modifica]

Mentre camminate per la strada potreste essere avvicinati da gente del posto amichevole che vuole uscire per una birra o un drink. Poi vi dicono che la bevanda costa molto di più di quanto non sia in realtà. O peggio, aspettano solo che vi ubriachiate (o drogano in qualche modo la vostra bevanda) e vi sottraggono i soldi.

Guasto ad un'autovettura[modifica]

Delle persone si avvicineranno per strada e diranno che la loro auto ha appena finito il carburante o è in panne ed è a pochi isolati di distanza. Di solito chiedono prima i soldi per il carburante. Se non gli credete o cercate di andarvene, potrebbero chiedervi di andare con loro verso la loro automobile per appurare che stanno dicendo la verità. Possono offrirvi una sorta di garanzia come i loro gioielli ed essere ben vestiti e apparentemente plausibili.

Non date soldi alle persone in questi e in altri scenari simili. Non seguiteli fino a dove sostengono che si trovi la loro auto. Se sospettate che siano davvero nei guai, potete denunciare la loro situazione alla polizia.

Rissa in strada[modifica]

State camminando per strada da soli e all'improvviso vedete un gruppo di persone che ne aggredisce una sola (a volte un anziano o una donna). Quando tentate di difendere la persona aggredita, uno degli altri vi scatterà delle foto e poi vi ricatterà dicendo di andare alla polizia. Allora vi rendete conto che la persona aggredita, gli aggressori e il fotografo sono dello stesso gruppo di truffatori complici fra di loro. Vi ricatteranno chiedendovi grandi somme di denaro, perché se vanno alla polizia, molto probabilmente dovrete lasciare il Paese (ad esempio in Cina).

Evitate questa truffa seguendo il buon senso: non è mai saggio farsi coinvolgere in aggressioni. Se assistete a una rissa, la soluzione migliore è allontanarvi o avvisare la polizia se è il caso. Non lasciatevi MAI coinvolgere. Percuotere una persona del posto in molti Paesi può comportare l'espulsione immediata.

Truffe con carte di credito[modifica]

Il numero della carta di credito, il PIN della carta di debito o anche la carta stessa sono un ovvio bersaglio di furti e frodi. Alcune di queste truffe sono furti di distrazione (una persona vi distrae mentre l'altra ruba la carta), alcuni sostituiscono il lettore di carte di un commerciante con una versione manomessa o falsa, altri aggiungono hardware extra ai distributori ATM per memorizzare il contenuto della banda magnetica dalle carte di pagamento.

In una variante (che appare occasionalmente come una truffa dei taxi ) un venditore richiede il pagamento con carta di debito e presenta un lettore dove inserire un PIN. Il venditore quindi restituisce una carta che assomiglia a quella fornita originariamente dal viaggiatore, ma è una carta fasulla. Il truffatore ora ha la vostra carta, la tastiera è stata truccata per rubare il PIN e i ladri vanno in giro da un distributore di banconote all'altro, svuotandovi il conto. Un'altra variante è che il ristoratore si allontana con la vostra carta di credito, per copiare di nascosto il numero della carta o per prelevare un anticipo in contanti a vostro danno.

Biglietti contraffatti e merce rubata[modifica]

Ci sono più varianti; qualcuno online offre il "50% di sconto" su biglietti per andare verso una certa meta, ma sono biglietti acquistati con una carta di credito rubata che viene rapidamente segnalata dalla compagnia aerea e invalidando l'acquisto; qualcuno offre su un sito biglietti difficili da trovare per un concerto di una rock star, ma questi sono delle stampe fasulle e molti fan scontenti si ritrovano fuori dallo stadio con i loro "biglietti" altrettanto inutili; qualcuno vende uno smartphone rubato su Kijiji che un operatore di telefonia mobile inserisce presto in una lista nera nazionale, in modo che il suo numero di serie elettronico (IMEI) non possa essere associato ad alcuna scheda SIM di qualunque operatore telefonico. Se l'articolo è stato acquistato da un sito web e consegnato in un luogo pubblico, il venditore non si trova più. Un'altra variante è un biglietto valido di cui l'emittente ufficiale non consente all'acquirente originale di trasferirlo ad un altro (come un pass valido per più giorni di Disneyland con pochi giorni rimasti). Gli oggetti non devono essere necessariamente rubati; non è insolito per un operatore di telefonia mobile inserire un IMEI in una lista nera nel tentativo di fare pressione per recuperare quanto dovuto da un abbonato insolvente, nei confronti del successivo proprietario del telefono vittima della truffa.

Truffe sugli eventi[modifica]

I truffatori non riposano durante le vacanze. A volte un organizzatore di eventi annuncia un grande Halloween o un Capodanno, con costosi biglietti d'ingresso venduti in anticipo. Gli acquirenti di questi biglietti scoprono solo dopo che l'evento non esiste, non è come pubblicizzato o che i biglietti sono contraffatti; a quel punto, poiché il venditore operava solo per una stagione di breve durata, non si fa trovare da nessuna parte. Un'altra variante è un venditore per corrispondenza che vende merce stagionale (come i costumi di Halloween) che non arrivano in tempo o sono di due taglie più piccoli, provate a restituirli ma il commerciante ha già chiuso per fine stagione.

Non c'è nulla che leghi intrinsecamente queste truffe a un periodo specifico dell'anno; le varie festività forniscono solo convenienti opportunità di marketing.

Prostitute[modifica]

Insegne al neon nel quartiere a luci rosse di Bangkok

Le prostitute sono un aspetto comune in molte città e potreste essere interessati a trascorrere alcune ore con loro. Molte sono oneste e si impegnano a svolgere il proprio lavoro in modo sicuro e consensuale per tutte le parti coinvolte. Tuttavia, in alcuni casi, coloro che lavorano in questo settore possono compiere o essere complici di una varietà di crimini:

  • rapinare con un'arma
  • avere un complice che ruba i vostri vestiti
  • rubare la chiave della camera d'albergo, che viene consegnata a ladri
  • far pagare servizi che non vengono mai forniti
  • truffe con pagamento anticipato, in cui l'esecutore (o un delinquente) richiede il denaro in anticipo, per poi svanire con i soldi della vittima senza concedere alcuna prestazione
  • un falso "membro della famiglia oltraggiato" (o un poliziotto) che appare e pretende un riscatto; in alternativa, l'arrivo di questa persona è pianificato con precisione in modo che avvenga immediatamente dopo che la prostituta ha riscosso il pagamento e prima che abbia eseguito la prestazione
  • telecamere nascoste con eventuale successivo ricatto

In alcuni casi, le prostitute possono essere state costrette da trafficanti di esseri umani o dalla criminalità organizzata, o avere problemi con l'abuso di sostanze che le rendono vulnerabili allo sfruttamento.

In quasi tutti i casi, si presume che le vittime non chiamino la polizia; i clienti si vergognano, hanno paura d'essere denunciati a un coniuge che stanno tradendo, oppure sono timorosi di ritorsioni violente da parte di coloro che organizzano le truffe o per paura di persecuzioni giudiziarie proprio come avviene in certi Stati.

Anche se non permettete a nessuno di portarvi in qualche posto, le "prostitute" (che approcciano i clienti per strada, piuttosto che online o tramite un servizio) possono rappresentare dei rischi. Alcune di esse possono essere tentate di rubare denaro o altri oggetti di valore a un cliente. In alcuni Paesi, come la Cina o 48 Stati degli Stati Uniti, la prostituzione è illegale e il personale dell'hotel potrebbe far venire la polizia non molto tempo dopo il check-in.

Nei Paesi in cui la prostituzione non è completamente legalizzata (e anche in alcuni casi in cui lo è), strutture ricettive possono avere legami con altre forme di attività criminale, in particolare vari tipi di gang, spacciatori di droga e riciclaggio di denaro. Alcune di esse si fanno pagare cifre esorbitanti poiché affermano di vendere "massaggi", "compagnia" o qualsiasi cosa tranne l'effettiva prostituzione "a servizio completo": queste persone prenderanno i soldi della vittima, quindi affermeranno che il pagamento era "solo per il massaggio" chiedendo altri soldi. Dopo che ha pagato, il truffato può essere cacciato dal locale senza tante cerimonie e senza che gli venga fornito alcun servizio effettivo.

Truffe dei taxi[modifica]

Per approfondire, vedi: Taxi.

Aeroporti, stazioni e altri luoghi in cui le persone arrivano in una nuova città sono i preferiti da tutti coloro che offrono i servizi (spesso troppo cari). Ciò include i tassisti e le persone che fingono di essere tassisti, e se avete a che fare con una persona disonesta, la cosa meno brutta che potrebbe accadere è che sarete portati a destinazione ma a un prezzo elevato. Perciò; se avete bisogno di viaggiare in taxi meglio rivolgersi a quelli ufficiali.

Percorsi lunghi in taxi[modifica]

Dato che non conoscete la zona, i tassisti possono approfittarne seguendo un lungo percorso fino al vostro hotel e facendovi pagare una tariffa più alta in base al tassametro. La migliore prevenzione è informarsi: è difficile conoscere una nuova città abbastanza bene da sapere quale sia il percorso migliore per la destinazione quando si arriva per la prima volta. Chiedete sempre al vostro hotel approssimativamente quale dovrebbe essere la tariffa del taxi quando prenotate, oppure organizzate un passaggio con loro se offrono il servizio. Spesso potete negoziare un prezzo fisso con un taxi prima di entrare e chiedere quale sarà la gamma di tariffe per arrivare all'hotel. Tassisti onesti si trovano per strada ogni giorno e possono preventivarvi un prezzo molto preciso prima di farvi salire a bordo.

In diversi Paesi una valida alternativa è l'utilizzo di servizi online come Uber dove le tariffe sono basse ed esenti da frodi. Nelle ex repubbliche sovietiche e in Russia dove è in uso Yandex taxi questo metodo è molto efficiente ed esente da truffe, però è necessario avere una connessione a internet locale. Inoltre si evita di pagare in contanti.

Taxi che non usano il tassametro[modifica]

Auto della polizia e taxi allo stesso tempo

Nelle città in cui i taxi hanno i tassametri, i conducenti spesso tentano di partire con i turisti senza accenderlo. Quando arrivate, proveranno ad addebitare tariffe da quelle più costose (2 o 3 volte la tariffa normale) fino a tariffe di centinaia di dollari USA, a seconda di quanto avidi siano. Se vi trovate in ​​una zona nota per questa truffa e sapete dove state andando e volete che usino il tassametro (invece di contrattare una tariffa fissa), chiedete loro di accendere il tassametro appena prima di entrare. Se dicono che è rotto o altre scuse, allontanatevi e provate un altro taxi. Spesso cedono alla richiesta: una tariffa con tassametro è sempre meglio di nessuna tariffa.

Tuttavia, un viaggiatore ambizioso può effettivamente sfruttare questa truffa a proprio favore, poiché in alcuni Paesi in cui sono richiesti i contatori (in Cina) il passeggero non può essere costretto a pagare per una corsa in taxi "informale" (cioè senza tassametro). Un turista è quindi libero di allontanarsi dopo la corsa senza pagare nulla: una volta sceso dal suo veicolo, l'autista non avrà alcuna prova di transazione da mostrare alla polizia. Questa tattica, tuttavia, non è consigliata per i deboli di cuore, ma può farvi risparmiare denaro come ultima risorsa.

Utilizzo del tassametro in modo fraudolento[modifica]

Una truffa correlata è l'utilizzo di una tariffa sbagliata: impostata per la tarda notte e quindi più costosa rispetto al giorno. Avrete bisogno di informazioni specifiche sulla tariffa per evitare che ciò accada. Un tipico scenario di fregatura coinvolge un tassametro noto come "turbina". Premendo il pulsante appositamente installato (di solito a sinistra del volante, o accanto al pedale della frizione) il conducente avvia la "turbina" e inganna il contatore per farlo avanzare molto più velocemente rispetto alla velocità normale. L'aumento della velocità di addebito è evidente, quindi i conducenti disonesti parlano e mostrano il Paesaggio ai clienti, per distrarli dal controllare il tassametro. Il modo migliore per impedire al conducente di avviare la turbina è tenere sempre d'occhio il contatore.

In caso di sospetta frode, chiedete al tassista di lasciarvi alla hall del vostro (o qualsiasi altro) hotel. La sicurezza nella maggior parte degli hotel può intervenire se viene addebitato un sovrapprezzo.

Bagagli tenuti in ostaggio[modifica]

Tenete d'occhio il bagaglio mentre viene caricato! Entrate in auto solo dopo che i bagagli siano stati caricati e scendete prima che siano fuori dal bagagliaio. Se mettete i bagagli nel bagagliaio, potrebbero rifiutarvi di restituirli a meno che non paghiate un prezzo molto più alto della tariffa effettiva. Ricordatevi di annotare sempre il numero del taxi o dell'autista in caso di problemi e, se possibile, tenete sempre i bagagli a portata di mano. Spesso, anche solo annotare il numero del taxi li farà desistere, ma fate attenzione che non siano armati o che non stiano cercando di derubarvi con altri mezzi oltre alla semplice guida.

Taxi "a persona"[modifica]

I conducenti di taxi, tuk-tuk o auto-risciò concorderanno un prezzo. Quando arrivate a destinazione, potrebbero dirvi o che il veicolo è un veicolo condiviso e vi diranno che il prezzo indicato è per persona. La cosa peggiore è che una tariffa per persona (o una tariffa forfettaria più una tariffa per persona) è standard in alcune città e Paesi, quindi è importante ricercare la destinazione in anticipo e assicurarsi con l'autista cosa comprende il prezzo prima di partire. Se vi accorgete che l'autista sta cercando di truffarvi, potete quasi sempre dare loro la tariffa concordata e andarvene. Assicuratevi solo di avere il cambio corretto prima di partire, poiché in molti posti è noto che i conducenti escogitano qualsiasi scusa per farvi pagare un extra anche accettando una moneta diversa con un cambio falsato.

Truffe che riguardano cibo e bevande[modifica]

Dal barista che addebita il prezzo intero per le bevande annacquate ai ristoratori che si concedono generose mance utilizzando le carte di pagamento del loro commensale, ci sono vari metodi in cui i viaggiatori sono sovraccaricati per il servizio di cibo e bevande.

Doppio menu[modifica]

Un bar o un ristorante offre un menu a prezzi ragionevoli e lo porta via con il vostro ordine. Successivamente presentano un conto con prezzi molto più alti. Se discutete, vi mostrano un menu con quei prezzi più alti. Questa truffa è conosciuta in Romania e nei bar in Cina, tra gli altri luoghi. Il modo migliore per evitarlo è stare fuori da squallidi bar per turisti. Un'altra opzione è scattare una foto del menu con la fotocamera del telefono. Se il ristoratore vi fa storie, potete sempre dire loro che volete inviarlo agli amici perché altrimenti non crederebbero a dei prezzi così bassi. Potete quindi procedere a scattare una foto del cibo per il vostro blog di buongustai (che potrebbe tornare utile se gli articoli sul conto non corrispondono agli articoli che avete ordinato o serviti).

Potreste anche provare a trattenere il menu o pagare quando le bevande o il cibo vengono servite, preferibilmente con la possibilità di sostituirle. Fate attenzione quando chiedete un menu in inglese, poiché i prezzi del menu sono a volte più alti del menu nella lingua madre, anche se a causa della difficoltà di leggere un menu in lingua straniera e la probabilità che il prezzo sia ancora piuttosto basso, i non lettori di mandarino potrebbero volerlo considerare come una tassa di traduzione. C’è da dire che se non vi fidate, e chiedete un menù in lingua locale potete sempre tradurre il menù qualora abbiate con voi una connessione Internet attiva: utilizzando infatti l’app Google translator, potrete visualizzare la traduzione inquadrando il menù con la fotocamera del cellulare.

Un'altra variante è che il locale che elenca un prezzo assurdamente gonfiato, afferma di offrire uno "sconto per i locali". In alcuni luoghi in cui esiste una valuta parallela comune (di solito dollari USA o euro) e potrebbe esserci un menu con prezzi quotati sia in valuta locale che in valuta parallela. I prezzi nella valuta locale possono essere notevolmente inferiori, soprattutto in caso di inflazione elevata, quindi informatevi sul tasso di cambio aggiornato. Una regola generale è: a meno che l'inflazione non sia dilagante, farete meglio a pagare prezzi più bassi e utilizzare denaro locale. In alcuni rari casi la valuta "forte" può darvi cose che il denaro locale non può comprare, ma in alcuni di quei Paesi usare denaro straniero o scambiare al tasso del mercato nero può essere illegale.

Una variante di questa truffa è ordinare "fuori menu", dove il vostro cameriere offrirà una pietanza "speciale" che non è mostrata nel menu. Il pasto non sarà molto speciale ma avrà un prezzo notevolmente superiore a qualsiasi altra cosa sul menu. Inoltre, bagarini e imbonitori potrebbero pubblicizzare offerte a basso prezzo - o uno sconto allettante annunciato in modo evidente dalla pubblicità fuori dal ristorante, ma poi il conto viene calcolato con prezzi normali. Se un'offerta sembra sospettosamente economica, leggete le scritte in piccolo e ancora una volta: se sembra troppo bello per essere vero, probabilmente non lo è. In ogni caso il consiglio è di evitare di ordinare qualcosa che non sia segnalato e prezzato nel menu.

Pane e coperto[modifica]

Tavolo in un ristorante in Italia

Un ristorante indica un prezzo sul menu, ma quando arriva il conto c'è un costo aggiuntivo di coperto non divulgato. I ristoranti in Italia, dove le spese di coperto sono comuni, li chiamano "pane e coperto", un supplemento per il pane ("pane") e il servizio ("coperto" o "servizio"). Le spese di coperto sono normali in alcuni Paesi, ma dovrebbero essere comunicate in anticipo. Altrimenti, sono generalmente illegali (e alcuni ristoratori cercheranno di sfuggire a questo passato considerando un "servizio non incluso" di una riga in un lungo menu); inoltre non fate mai male a controllare se il ristorante vi sta dando una ricevuta adeguata per questi soldi extra (e, presumibilmente, pagando le tasse su di esso). Spesso, un ristorante tenterà di versare costi aggiuntivi sul conto per i visitatori, ma non per la gente del posto.

Spese per servizi non elencati[modifica]

Un uomo (o una donna attraente) che parlano velocemente in piedi fuori da uno strip club vi offrirà l'ingresso gratuito, bevande gratuite e/o lap dance per farvi entrare nel club. Parlano spesso un inglese molto fluente, sono in grado di essere molto convincenti. Certo, si attengono alla parola data con i drink e i balli gratuiti, ma quello che non vi diranno (e quello che non saprete fino a quando non proverete ad andarvene) è che c'è una "quota di iscrizione" o "quota di uscita" di almeno 100 €. Ci sarà anche la sicurezza che aspetta alla porta chi non paga.

Una variante di questa truffa è praticata a Bangkok, dove bagarini con menu particolari offrono spettacoli di sesso e birra a buon mercato. La birra può davvero essere economica, ma aggiungeranno un forte supplemento per lo spettacolo. Allo stesso modo in Brasile, aspettatevi di pagare un extra se si suona musica dal vivo. Nessuno vi avviserà di ciò perché lì è considerato normale. Chiedete quanto costa prima di sedervi.

Costi inattesi[modifica]

Spesso è una cattiva idea ascoltare da dei perfetti sconosciuti, la proposta di andare a bere qualcosa

Siete avvicinati da un signore o una donna attraente e ben vestita, che suggerisce di andare a bere qualcosa in un locale notturno. Quando arrivate, il locale è quasi deserto, ma non appena vi sedete alcune ragazze poco vestite si siedono accanto e ordinano qualche bottiglia di champagne. Il vostro "amico" scompare, il conto arriva a centinaia o addirittura migliaia di dollari, e i buttafuori bloccano la porta e mostrano i muscoli finché non pagate. Una variante è la truffa "B-girl" o barista, in cui la criminalità organizzata recluta donne attraenti per entrare in bar legittimi, cercare uomini ricchi che mostrano scarpe e orologi costosi e attirarli in "club after-hour" senza licenza (o non altrimenti aperti al pubblico) e che addebitano migliaia di dollari alle carte di pagamento delle vittime spesso ubriache.

Questa truffa è particolarmente comune nelle città più grandi d'Europa, tra cui Londra , Istanbul e Budapest. In Florida è ancora più rischiosa a causa di una legge di quello Stato che ordina alla polizia di costringere arbitrariamente le vittime a pagare tutte le spese contestate e quindi tentare di recuperare il denaro avviando una controversia con le società emittenti delle carte di credito: una battaglia in salita. La miglior difesa è non finire in questa situazione: evitate di andare nei bar con persone che avete appena incontrato, scegliete il bar per conto vostro, o almeno tiratevi indietro immediatamente se vogliono andare in un locale che non è pieno di gente del posto. A Istanbul questa truffa è comune anche nei luoghi pieni di gente del posto, dove truffano i turisti, ma non la gente del posto, poiché è difficile e dispendioso riuscire a convincere la polizia a fare qualsiasi cosa. È meglio pagare con carta di credito, quindi tenetene una pronta in modo che se doveste finire n questa situazione, potete pagare con carta di credito per uscire e poi bloccare la carta e contestare immediatamente il conto. Mentre è improbabile che la polizia in alcune giurisdizioni sia di grande aiuto, la presentazione di una denuncia potrebbe rendere più facile l'annullamento delle accuse.

Una varietà di questa truffa sono le cerimonie del tè estorsive a Pechino e in altre città della Cina. Sarete avvicinati da donne che parlano molto bene l'inglese, trascorrono 30 minuti in conversazione con voi e vi invitano a prendere un tè con loro. La casa del tè in cui vi portano sarà vuota e vi ritroverete nella situazione di dover pagare un'enorme quantità di denaro per qualche tazza di tè. È incredibilmente facile cadere in queste trappole, poiché i truffatori sono spesso disposti a dedicare molto tempo a "chiacchierare" prima di suggerire di andare a prendere il tè. Il modo migliore per evitarlo sarebbe quello, in primo luogo, di non impegnarsi in una conversazione. Se non ci riuscite, rifiutate di andare con loro a prendere il tè, o se vi ritrovate a essere stati ingannati fino al punto di andare alla casa da tè con loro, insistete per andarvene il prima possibile (ad esempio, fingete di ricevere una telefonata urgente da un vostro amico).

Pietanze "erroneamente" caricate sul conto[modifica]

Specie quando i gruppi sono grandi e quindi si fa più confusione nel ricordare quali pietanze siano state ordinate, non è raro che vengano inseriti dei piatti o delle bevande in più. Per evitare ciò è sempre utile verificare sul conto finale la stretta corrispondenza tra ciò che si è ordinato e ciò che vi è scritto.

Truffe sugli alloggi[modifica]

Alcuni hotel potrebbero non essere scrupolosi. Sebbene gli stabilimenti indipendenti possano rappresentare un rischio più elevato (non esiste un indirizzo a cui presentare reclamo), ci sono casi di franchising di proprietà individuale di grandi aziende impegnate in pratiche senza scrupoli. Più raramente, la catena stessa è problematica o chiude un occhio su discutibili accuse nascoste; in un incidente del 2014, la Commissione Federale per le Comunicazioni degli Stati Uniti ha inflitto a Marriott International una multa di 600.000 dollari USA per inceppamento intenzionale e illegale delle reti Wi-Fi di proprietà del cliente in uno dei suoi centri congressi.

La maggior parte degli hotel è onesta e non incontrerete questi problemi. Questi sono la minoranza, ma il cliente dovrebbe essere vigile e dovrebbe essere consapevole di quali cercare.

Non è raro che un ospite effettui il check-in in un hotel quando è stanco dopo molte ore di viaggio, o effettui il check-out quando ha fretta di prendere un aereo o raggiungere un'altra destinazione. In questi momenti, è improbabile che un cliente discuta e quindi è più probabile che sia suggestionabile o che ceda. È inoltre improbabile che gli ospiti nel mezzo di un soggiorno discutano di essere stati imbrogliati per paura di ritorsioni da parte della direzione.

Truffe con pagamento anticipato[modifica]

Prenotate una camera in anticipo, con l'opzione che pagherete all'arrivo. Subito dopo arriva una richiesta - presumibilmente dall'hotel - che chiede di pagare in anticipo, solitamente tramite bonifico bancario. Pagate, poi vi presentate per scoprire che l'hotel nega di aver richiesto il bonifico e chiede di essere nuovamente pagato, per intero. Una forma meno estrema è che anche quando prenotate l'hotel in anticipo, l'hotel potrebbe tentare di addebitare più notti di quanto originariamente concordato. Possono anche insistere per il pagamento in contanti.

È probabile che l'hotel o l'intermediario abbia violato i dati riservati, sia a causa di una sicurezza insufficiente o di un lavoratore disonesto, dando a un truffatore l'opportunità di ingannare i viaggiatori con finti pagamenti anticipati, prendere i soldi e far perdere le proprie tracce. Il truffatore, ufficialmente, non rappresenta l'hotel e l'hotel nega disinvoltamente che sia stata una loro negligenza (o di un loro dipendente); più a lungo negano, minori sono le possibilità che vengano citati in giudizio. Non solo perdete i soldi, ma alcuni truffatori probabilmente hanno il vostro indirizzo e le informazioni del vostro Paese di origine (forse anche la carta di pagamento utilizzata per effettuare la prenotazione iniziale) e possono derubarvi sapendo che siete all'estero e non potete fare nulla per prelievi indebiti dalle vostre carte di pagamento fino al ritorno nel vostro Paese.

In un'altra variante, vedete un grazioso cottage in affitto in una pubblicità online, pagate per prenotarlo in anticipo e poi vi presentate - con i bagagli in mano - per scoprire che ci sono già altri nella vostra struttura affittata. Poiché il truffatore che inserisce gli annunci non ha alcun legame con la proprietà, è possibile che non li rintracciate più. Truffatori un po' più audaci mettono in affitto cottage inesistenti, spesso vicino a strade così piccole da non apparire su Google Street View. Una volta sul posto, scoprirete che c'è solo la natura selvaggia dove dovrebbe esserci il cottage, e la foto del cottage è stata presa da qualche altra parte.

Tasse assurde[modifica]

Le "tasse di soggiorno" sono comuni in città come Las Vegas

È normale ricevere i servizi già in camera alla tariffa indicata, indipendentemente dal fatto che vengano utilizzati o meno. Ma alcune strutture sono note per addebitare ai clienti dei costi aggiuntivi per l'uso di determinati servizi, come un frigorifero, un forno a microonde, una macchina per il caffè, un ferro da stiro o una cassaforte nascosta. Spesso l'accesso al WiFi è pubblicizzato sul sito web, ma la sua tariffa elevata non viene menzionata. Alcune volte verrà addebitata la cospicua tariffa se il servizio è stato utilizzato; altre anche se non è stato utilizzato. In ogni caso, questo è un modo per fregare il cliente. Costi di questo tipo dovrebbero essere chiaramente menzionati prima che la prenotazione venga effettuata; sfortunatamente, i gruppi che rappresentano gli albergatori hanno esercitato pressioni aggressive sui governi per evitare un giro di vite sulle cosiddette "tasse di soggiorno".

Gli albergatori sono famigerati per riempire le fatture con "spese accessorie", costi nascosti per qualsiasi cosa, dalle telefonate a prezzi gonfiati, alle tariffe elevate per il parcheggio, alla programmazione televisiva pay-per-view troppo cara a bicchieri di acqua in bottiglia a pochi dollari ciascuna. Non è raro che un hotel addebiti tariffe elevate per chiamare numeri verdi o bloccare servizi che consentono di raggiungere un operatore nel vostro Paese; alcuni addirittura reindirizzano il numero a un fornitore concorrente che chiede immediatamente un numero di carta di credito. Alcuni luoghi potrebbero bloccare illegalmente le connessioni dati dei telefoni cellulari per costringervi a utilizzare i loro servizi a prezzi eccessivi.

I servizi ordinati da fornitori esterni tramite la reception dell'hotel, come il noleggio auto, possono provenire da fornitori meno affidabili che fanno pagare un prezzo eccessivo al cliente.

Richieste di risarcimento danni[modifica]

Al momento del check-in, viene richiesto di fornire una carta di credito e di firmare un contratto in cui potete essere ritenuti responsabili per eventuali danni. Non trovate nulla di strano in ciò. Sembra una procedura di routine ovunque. Ma molto tempo dopo il check-out, scoprite che sulla vostra carta è stato addebitato un pagamento dall'hotel. Contattate la società emittente della vostra carta di credito per contestare, ma l'hotel risponderà inviando alla società una foto del presunto danno e una presunta fattura di un appaltatore per ripararlo. Queste finte prove possono essere facilmente prodotte con le stampanti odierne, ma la società della carta di credito lo accetta come prova valida e dà ragione all'hotel. Sarete costretti a pagare le contestazioni, più eventuali interessi maturati durante il periodo della controversia.

Un'altra variante è quando l'albergatore accusa i viaggiatori di aver rubato asciugamani o altri piccoli oggetti; invece di contestarlo al cliente quand'era presente, l'addebito viene semplicemente aggiunto silenziosamente al conto della carta di credito. Quando il viaggiatore lo contesta, l'hotel si ritira... solo per riprovare la stessa truffa contro gli ospiti che verranno dopo.

Appropriazione e vendita dei vostri beni[modifica]

Ritornate al motel per l'ultima notte del vostro soggiorno, solo per scoprire che la chiave non funziona più. Andate in reception e venite informati che avete pagato per una notte in meno. Vi viene anche detto che la direzione ha ripulito la stanza e smaltito le vostre cose che avete lasciato. La direzione, in realtà, ha conservato i vostri beni e ha intenzione di vendere quelli che sono di valore, il tutto mentre siete arrabbiati e impotenti.

Sgombero anticipato[modifica]

Avete pagato per un lungo soggiorno in un hotel, ma prima di aver usufruito di molte di quelle notti, la direzione vi informa che siete stati sfrattati per qualche reato minore che non sapevate esistesse, che non vi aspettavate fosse fatto rispettare o che non costituiva un problema. Ma la direzione è irremovibile e insiste sul fatto che dovete andarvene. La direzione si rifiuta di rimborsare il resto del soggiorno. È il loro trucco per ottenere denaro senza prestare servizi. Forse potreste contattare le forze dell'ordine in merito al rifiuto del rimborso, ma non possono aiutarvi. Un rimedio può essere quello di pagare una notte alla volta, a meno che non sappiate di soggiornare in un hotel con una buona reputazione o se avete prenotato il soggiorno come parte di un contratto stipulato con un'agenzia affidabile.

Sito di prenotazione falso[modifica]

I siti di prenotazione online sono diventati un metodo comune per prenotare gli hotel. I siti comunemente noti includono hotels.com, Expedia e Booking.com.

Ma altri siti meno conosciuti pubblicizzeranno gli stessi hotel e, dopo aver effettuato la prenotazione, vi daranno tutto ciò che sembra normale, incluso un numero di conferma, e prenderanno i soldi. Ma all'arrivo, la struttura vi dirà che non hanno una prenotazione fatta a nome vostro e che non hanno rapporti d'affari con una società del genere. La vostra prenotazione non sarà accettata e i vostri soldi sono andati perduti.

Per evitare ciò, prenotate solo attraverso i siti di rinomate società di prenotazione o, meglio ancora, contattate direttamente la struttura prima di prenotare qualsiasi cosa. Digitate l'indirizzo web della società di prenotazione direttamente nella barra degli indirizzi del browser invece di seguire un collegamento da un altro sito, dove il collegamento potrebbe indirizzare a un sito web dannoso.

I segnali d'allarme comuni sono che non avete mai sentito parlare della compagnia prima e che i prezzi sono più bassi rispetto a società di prenotazione affidabili per la stessa proprietà e che sono troppo belli per essere veri. Tuttavia, anche le principali società di prenotazione (che appaiono in primo piano nei risultati di ricerca su Internet) possono abusare della loro posizione in modi subdoli ma dannosi. Tripadvisor rimuove regolarmente le informazioni di contatto diretto di una struttura dalle recensioni inviate dagli utenti; alcuni locandieri riferiscono che Expedia mostra una descrizione della loro proprietà, ma non riporta alcuna camera o è incapace di determinare se sono disponibili camere quando queste sono effettivamente libere. I siti di prenotazione, in qualità di intermediari, fanno esca e allontanano il viaggiatore dal contattare direttamente la struttura o addirittura spostano l'utente in un altro hotel disposto a pagare loro una commissione.

Un'altra variante è l'intermediario nascosto, con cui credevate di aver contattato l'hotel ma in realtà avete parlato con un rivenditore che si prende una commissione. Ad esempio, + 1-800-HOLIDAY (465-4329) è una delle principali catene alberghiere; + 1-800-H0LIDAY (405-4329) non è la catena alberghiera ma un rivenditore non affiliato. Le prenotazioni create sono reali, sia nell'hotel originale che in un concorrente diretto, ma trattare con un intermediario invece di qualcuno che fa pubblicità per affari con mezzi legittimi e convenzionali potrebbe non ottenere la migliore tariffa disponibile in quanto è un intermediario in più da pagare.

L'intermediario che va in bancarotta dopo aver accettato il pagamento, ma prima di aver versato i soldi all'albergatore, può creare un grosso problema per il viaggiatore. Uno di questi incidenti è avvenuto nel 2009, in Canada, lasciando i viaggiatori negli hotel messicani fisicamente tenuti in ostaggio dalla sicurezza privata fino a quando non hanno pagato di nuovo le stanze per migliaia di dollari.

Reti per soggiorni in casa[modifica]

Molte persone trovano lo scambio di ospitalità una forma pratica di alloggio, ad esempio in una destinazione balneare

Internet ha alimentato una crescita massiccia nello scambio di ospitalità e negli affitti per le vacanze consentendo ai proprietari di casa di inserire stanze o interi appartamenti in affitto con relativa facilità. Questi possono fornire un eccellente risparmio di denaro se usati con cautela e onestà, ma ci sono rischi e insidie ​​sia per il viaggiatore che per il proprietario della casa.

I principali siti fanno un tentativo simbolico di frenare gli abusi consentendo agli utenti di valutare i loro ospitante (o i loro ospiti) e gestendo i pagamenti attraverso il sito web della piattaforma. Queste precauzioni possono essere aggirate utilizzando varie modalità.

I truffatori spesso rubano le informazioni di accesso e quindi il profilo di un utente legittimo e lo modificano dandogli l'aspetto di un utente affermato con feedback positivo. Quindi elencano una casa in affitto, rispondendo alle richieste degli interessati indirizzandoli lontano dal sito originale su un sito falso (quindi le loro e-mail in risposta alla vostra richiesta su airbnb.com la inviano a airbnb.some-bogus-domain.com, che sembra ufficiale ma contiene garanzie fasulle secondo cui qualsiasi bonifico bancario inviato è "sicuro e protetto al 100%"). E se effettuate un pagamento al di fuori del sistema previsto dal vero sito home stay? Niente è protetto, il truffatore ha i vostri soldi e sparisce. L'intera transazione può avvenire con l'identità rubata e la carta di pagamento associata.

In alternativa, i truffatori rubano le credenziali del vostro sito web per il soggiorno in casa o le informazioni della carta di pagamento, prenotano una casa vacanza, aspettano che il proprietario sia assente e svuotano l'appartamento di tutto ciò che contiene caricandolo su un camion e poi spariscono. Oppure distruggono il posto, lasciando che siano gli altri a pagare i danni. Oppure tentano di gestire un'attività commerciale che preveda una sistemazione a breve termine, come la droga o la prostituzione. Oppure affermano di essere i proprietari dei locali e li danno in affitto riscuotendo le prime mensilità come caparra da potenziali inquilini a lungo termine per un appartamento che non è loro. Il denominatore comune? Quando la polizia viene a cercare i truffatori, viene indirizzata direttamente a casa vostra perché questi stanno usando la vostra identità.

Tutte queste truffe, dalla frode con pagamento anticipato al furto di identità al furto da parte di proprietari in alloggi temporanei, non sono una novità. Internet ha reso tutto molto più semplice.

Tariffe più alte scritte a caratteri piccoli[modifica]

Una struttura ricettiva pubblicizzerà una tariffa bassa spacciandola per ordinaria, ma la maggior parte delle volte non è così. Può, ad esempio, essere una tariffa senior disponibile solo per le persone che hanno più di una certa età, o può essere riservata agli ospiti abituali o ad altri che appartengono a un gruppo d'élite definito dalla struttura. Le parole "per persona, doppia occupazione" inserite in caratteri piccoli indicano che il prezzo effettivo di una camera è il doppio di quello che appare nella copia pubblicitaria in caratteri grandi. Il costo reale che sei tenuto a pagare si trova solo in caratteri piccoli dopo aver esaminato a fondo il contratto.

Un'altra variante è che una struttura aggiunga un extra subdolo al conto senza il vostro consenso. I ristoranti sono famigerati per fare questo a grandi gruppi ma, a meno che non abbiate effettivamente accettato in anticipo la tariffa, l'etica è discutibile. Inoltre, la legislazione fiscale considera qualsiasi "mancia obbligatoria" come una parte del prezzo di base, il che implica che un albergatore o un ristoratore dovrebbe pagare le imposte sul reddito e sulle vendite su quel prezzo.

Aumento di costo forzato[modifica]

Un hotel o un motel inonda la città con cartelloni pubblicitari che pubblicizzano "stanze da 40 $ " o una tariffa artificialmente bassa per quel mercato. Il motel ha una (o pochissime) camere a quel prezzo, oppure è disponibile solo il mercoledì sera in pieno inverno. Una volta che il posto vacante è stato riempito, tutto il resto è più costoso, proprio come un volo low cost, ma pochissimi hanno effettivamente ottenuto quella tariffa.

Una variante consiste nel prenotare un hotel al prezzo basso che trovate online o in una guida turistica, ma al vostro arrivo vi viene detto che la camera non è disponibile e dovete pagare di più per una camera più costosa se desiderate rimanere. Vi rimane la scelta di pagare per quella camera più costosa, oppure di trovare un altro posto dove stare, il che potrebbe essere difficile se vi trovate in ​​un luogo sconosciuto.

Un'esca più sottile è affermare che la stanza che il viaggiatore ha richiesto non è ancora pulita o pronta, quindi viene offerto di trasferirsi a una camera diversa a un prezzo molto più alto. Un viaggiatore che rifiuta la spesa extra, soprattutto se è arrivato in anticipo, viene lasciato ad aspettare per ore la camera desiderata.

Bagagli o documenti tenuti in ostaggio[modifica]

Un viaggiatore nota che la valuta, le fedi nuziali o altri oggetti di valore mancano dalla cassaforte nella camera e si lamenta con la direzione, anche con un reclamo formale o una denuncia di furto. Gli addetti conducono una "indagine" in cui perquisiscono gli effetti personali della vittima (gli oggetti mancanti, prevedibilmente, non si trovano lì) e poi gli dicono di lasciare tutto nella stanza, passaporto compreso. Il cliente viene spostato in un'altra parte della struttura, quindi accusato di aver inventato la denuncia di furto e gli viene detto che potrebbe tornare nella stanza per ritirare i propri effetti personali solo se la denuncia viene ritirata.

Rifiuto del rimborso[modifica]

Effettuate il check-in in un hotel di bassa qualità, arrivati nella stanza vi rendete conto delle pessime condizioni in cui si trova e ne siete insoddisfatti, come lo sarebbe chiunque. Ritornate nella hall chiedendo il rimborso. Ma la direzione vi rifiuta il rimborso e vi dà la possibilità di rimanere lì o di andarvene e perdere i soldi.

Questa è considerata una prassi standard, piuttosto che una truffa, in un certo numero di Paesi, in particolare per quanto riguarda gli ospiti senza prenotazione. Dovreste sempre chiedere di vedere la stanza prima di decidere se soggiornare o meno in un hotel. Molti motel scadenti pubblicano annunci o hanno siti web invitanti che mostrano una versione obsoleta o molto selettiva della struttura. È anche più probabile che otteniate una camera migliore se controllate prima.

Gestione della reputazione[modifica]

Le recensioni non sono sempre affidabili

Le recensioni online sono preziose per il viaggiatore; un hotel che ha avuto molti ospiti insoddisfatti sarà inondato da recensioni negative molto prima che la gente del posto (che non soggiorna in hotel) si accorga che il cambio di proprietà abbia permesso che un hotel un tempo rispettabile si deteriorasse. Sfortunatamente, come ogni potente strumento, il sito web di recensioni è soggetto a manipolazioni e abusi.

Ad esempio, un hotel diminuisce il suo standard di pulizia; un viaggiatore adirato pubblica la pungente recensione "Sono stato in questo albergo una volta, e mi sono sentito male. Mai più!" e segnala prontamente il proprietario al dipartimento sanitario locale. Il proprietario, vedendo che le recensioni negative danneggiano i suoi affari, va sul sito di recensioni e dà all'hotel una brillante recensione a cinque stelle, lascia le recensioni sprezzanti e recluta amici o familiari per fare lo stesso - o paga qualcuno per pubblicare recensioni false. Se il sito accetta annunci a pagamento dagli hotel, l'albergatore si offre di acquistare un annuncio se la recensione negativa scompare o minaccia di annullare la pubblicità esistente se i reclami rimangono online.

Come caso opposto, un cattivo cliente potrebbe (e occasionalmente lo fa) abusare di un sistema altrimenti buono per danneggiare un albergatore irreprensibile. Il cliente fa il check-in, invita venti amici ubriachi per una festa nella camera d'albergo; gli ospiti vicini si lamentano con il proprietario, che espelle i festaioli ubriachi o chiede a un agente di polizia di intervenire. Il giorno successivo, il proprietario trova una recensione on-line tremendamente negativa a causa degli ubriachi. Certamente non è una recensione veritiera, ma a chi dovrebbe credere il prossimo cliente che legge questo miscuglio di recensioni?

Si stima che l'1-16% delle recensioni siano false; le autorità di regolamentazione nazionali hanno fatto solo limitati interventi contro le recensioni pagate. Gli strumenti automatizzati che rimuovono le recensioni da siti come Yelp spesso rimuovono i commenti validi. I siti di classificazione sono, nella migliore delle ipotesi, in conflitto di interessi; ed è difficile mettere in guardia i viaggiatori mentre si fa affidamento sulla pubblicità o sulla vendita di viaggi come modello di business. Nel 2017, il Milwaukee Journal-Sentinel ha pubblicato un'incredibile articolo sulle aggressioni sessuali scomparse da TripAdvisor già nel 2010; la Federal Trade Commission degli Stati Uniti ha espresso indignazione, ma alla fine le principali piattaforme rispondono solo ai loro proprietari.

Arrivi anticipati o senza prenotazione[modifica]

Se arrivate molto presto la mattina, ad esempio alle 2 del mattino in hotel e l'orario del check-in è mezzogiorno, dovete fare qualcos'altro fino a mezzogiorno, altrimenti l'hotel vi affitterà una stanza molto costosa per quella notte. Se arrivate alle 2 del mattino dovete prenotare la camera dalla sera prima, in questo modo non possono provare a farvi pagare un sovrapprezzo per quell'arrivo così anticipato.

Un ospite senza prenotazione è anche soggetto a pagare un prezzo gonfiato, supponendo che fino il 15% possa andare a commissioni di agenti di viaggio o intermediari. Affermano quindi di offrire uno sconto del 10% per le prenotazioni online, per i membri di associazioni automobilistiche, per i pensionati, per i clienti aziendali o per un lungo elenco di gruppi, in modo che il prezzo al dettaglio suggerito dal produttore sia pagato solo da pochi sfortunati. Se avete con voi un dispositivo internet mobile, controllate se il prezzo che vi viene offerto alla reception sia effettivamente quello sul sito web: potreste restare sorpresi.

In alcune giurisdizioni, un regolamento obbliga l'albergatore a pubblicare un insieme standard di tariffe ufficiali nella camera, nella guida di viaggio provinciale/statale o in qualche luogo molto frequentato dal pubblico, ed è (con rare eccezioni) legalmente vietato addebitare più di questo prezzo pubblicizzato, anche se si possono praticare degli sconti.

Acqua non potabile[modifica]

Molti hotel in Paesi stranieri spesso visitati da occidentali lasciano cartelli nelle stanze che affermano che l'acqua non è potabile e che l'acqua potabile deve essere acquistata dalla reception o dal minibar, spesso a prezzi altissimi. In molti di questi Paesi, l'acqua è perfettamente sicura per il consumo da parte degli ospiti e l'hotel non ve lo farà sapere solo per vendervi acqua in bottiglia. In alcuni casi, vi daranno le bottiglie d'acqua, sottintendendo che sono gratuite, ma poi le aggiungeranno come addebito nascosto in seguito. Per sicurezza, acquistate acqua in bottiglia nei supermercati. Per sapere se l'acqua del rubinetto è sicura da bere fate una ricerca indipendente e non fate affidamento sull'albergo per queste informazioni. Informazioni generali sull'acqua in diversi Paesi sono fornite nella sezione bevande dei singoli articoli del Paese o della regione.

Truffe di lavoro e di beneficenza[modifica]

Lavorare all'estero, intraprendere viaggi di volontariato o magari insegnare l'inglese in qualche terra lontana può essere un modo gratificante per sperimentare un'altra cultura. Ma fate attenzione, poiché il campo è disseminato di alcune truffe vere e proprie, condizioni di sfruttamento diffuse e numerose insidie. Ci sono poche risorse disponibili per i viaggiatori che subiscono danni mentre lavorano all'estero.

Alcune offerte sono semplicemente truffe con pagamento anticipato o esistono solo per raccogliere i vostri dati per il furto di identità. Il presunto datore di lavoro cercherà di avere migliaia di dollari in anticipo per visti, trasporti, avvocati, formazione, uniformi, beni commerciali per la rivendita o qualsiasi altro articolo prima che voi possiate iniziare a lavorare... ma, una volta arrivati, il lavoro promesso non è come pubblicizzato (o non esiste affatto) e i vostri soldi sono spariti. Una variante è il "money mule" che è pagare di tasca propria per le spese dopo che il datore di lavoro ha pagato con denaro rubato, con proventi di reato, assegni falsi o vaglia postali.

Alcune offerte sono semplicemente false; il nome sembra ufficiale ma si scopre che sta impersonando un'altra azienda, gli indirizzi sono e-mail a qualche servizio gratuito o posta ordinaria a quella che risulta essere una casella di posta o un'agenzia commerciale di ricezione della posta. Chiunque può creare un sito web convincente per un'azienda inesistente.

Per evitare queste truffe, fate le vostre ricerche prima di accettare un lavoro, investite denaro ed evitate di condividere informazioni sensibili. Chiedete di parlare con i dipendenti e cercate l'azienda online: se non riuscite a trovare fonti di terze parti che indichino che è rispettabile, state alla larga. È meglio trovare annunci di lavoro da una fonte che controlli le aziende.

Oltre alle truffe vere e proprie, alcuni datori di lavoro abusano del sistema dei visti o del diritto del lavoro per imporre ai viaggiatori condizioni che i lavoratori locali non tollererebbero mai. Possono usufruire di visti di lavoro legati a un datore di lavoro, dimenticare di menzionare che il costo dell'alloggio o altre spese a destinazione sono esorbitanti, promettere un salario orario ragionevole ma non darvi abbastanza ore di lavoro per pagare le spese, tenere in ostaggio il passaporto o altri documenti o chiede di lavorare illegalmente con il visto sbagliato. Lunghe ore, salari bassi, alloggio troppo caro e scadente, condizioni di lavoro non sicure, forse anche molestie fisiche o sessuali possono continuare impunemente poiché il lavoratore che si lamenta viene semplicemente espulso una volta che il datore di lavoro revoca il visto. Nel peggiore dei casi, avete a che fare con tratta di esseri umani in cui alla vittima viene offerto un lavoro in un ristorante o in un hotel all'estero, solo per scoprire che la posizione pubblicizzata non esiste, i reclutatori fanno parte di una banda della criminalità organizzata e il potenziale lavoratore straniero è costretto alla prostituzione o ad altre forme di schiavitù.

Un elenco completo delle insidie ​​va oltre lo scopo di questo articolo; cercate una consulenza specializzata prima di considerare un viaggio all'estero per lavoro o volontariato.

Truffe sugli incontri (dating)[modifica]

Questa sezione utilizza "lui" per la vittima e "lei" per il truffatore poiché è molto probabile che queste truffe siano messe in atto contro uomini stranieri che cercano donne in Paesi a basso reddito, ma le truffe sono possibili per qualsiasi combinazione di sessi e in qualsiasi luogo. Alcune truffe sugli appuntamenti sono una copertura per la prostituzione o anche per il traffico di esseri umani; oltre ai rischi di perdita finanziaria, qualsiasi straniero che venga coinvolto in questi casi può incorrere in gravi sanzioni legali.

Una regola di base, valida contro la maggior parte delle truffe, è che se sembra troppo bella per essere vera, probabilmente non è reale.

Un esempio è la ragazza giovane e calda che sembra notevolmente interessata a un uomo molto più anziano. Questo potrebbe essere vero poiché alcune ragazze preferiscono gli uomini più anziani per vari motivi; in particolare, specialmente nei Paesi a basso reddito, le donne oneste possono desiderare un marito ricco o un paparino e possono pensare che un ragazzo più anziano sia una prospettiva migliore. D'altra parte, è una caratteristica comune per alcune delle truffe menzionate di seguito che, se è molto giovane, può anche ricattare con facilità.

Online[modifica]

Esempio di passaporto utilizzato da truffatori. Se il vostro amore online vi presenta questo tipo di documenti falsificati, dovreste ovviamente allarmarvi

È abbastanza comune per i viaggiatori utilizzare siti di incontri su internet per conoscere gente del posto di qualsiasi genere, età e tipo a cui sono interessati. Queta ricerca può essere molto gratificante; la maggior parte delle persone su questi siti sono autentiche e alcune sono davvero molto gentili. Tuttavia, ci sono anche dei truffatori di vario genere.

La regola di base è non fidatevi di ciò che vedete online; in realtà non lo saprete fino a quando non incontrate la persona. La foto potrebbe mostrare una ragazza straordinariamente sexy e la conversazione online potrebbe indicare che è decisamente interessante e piuttosto interessata. Tuttavia né la foto né la conversazione sono necessariamente autentiche; per quanto ne sapete "lei" sta usando la foto di qualcun altro e il vostro interlocutore non è la bella che vedete, ma un truffatore professionista che è impegnato ad avvicinarvi assieme ad una dozzina di altri soggetti di qualsiasi età e sesso.

Tra le truffe che questo può comportare ci sono:

  • A lei piacerebbe conoscervi ma è di un'altra città, in genere non ha soldi a sufficienza e chiede se è possibile inviarle il soldi per comprare il biglietto. Ovviamente non avete alcuna garanzia che non intascherà semplicemente i soldi.
  • Racconta una storia triste e complessa: ha perso il lavoro e non può pagare l'affitto, la nonna è malata o altre storie, per cui chiede un aiuto economico.

La regola fondamentale è non inviare denaro a qualcuno che non conoscete.

Un'altra regola è non rivelare troppo. Supponete di dare a una ragazza il vostro contatto della chat video online. Quindi suggerisce un gioco sexy sulla webcam. Dopo che ha registrato un video in cui siete completamente nudi e/o che vi masturbate; minaccia di inviarlo a tutti i vostri amici di Facebook a meno che non paghiate una somma sostanziosa. Questa truffa è spesso segnalata da uomini occidentali che utilizzano siti di incontri del sud-est asiatico.

In alcuni casi la conoscenza online è una scusa per attrarre il malcapitato in una città o un luogo dove poi verranno derubati o ricattati dalla criminalità locale.

Di persona[modifica]

State in guardia se improvvisamente venite avvicinati da estranei in cerca di una relazione.

In alcune truffe, la persona esiste ed è effettivamente disposta a incontrarsi e in alcuni casi a venire a letto, ma il suo interesse è guidato solo dal denaro. Potrebbe anche trattarsi di donne già sposate con un altro.

Una variante è che la persona voglia un appuntamento, nel suo Paese, ma avrà bisogno di un traduttore da pagare, un taxi e autista (da pagare), cene molto costose in ristoranti, gioielli costosi, elettronica o bigiotteria (da regalarle) e la lista potrebbe continuare. Le truffatrici inducono a spendere presso attività con cui si sono messe d’accordo e magari gli stessi regali vengono restituiti al negozio non appena ve ne siete andati. Poi arriva il prossimo straniero e il ciclo ricomincia.

Una ragazza può anche dire qualcosa come "La mia amica non ha mai avuto un ragazzo straniero ed è curiosa. Ti piacerebbe fare sesso anche con lei?" Questa è una proposta quasi irresistibile per alcuni uomini, ma potrebbe essere una possibilità di ricatto se qualcuno vi fotografa, o la ragazza vi tolga i vestiti e vi tenga occupati mentre l'altra controlla le tasche.

Anche un semplice appuntamento a cena può andare male; un uomo single invita una partner a cena, procede a ordinare le pietanze più costose, quindi afferma di aver bisogno di fare una telefonata o di recuperare qualcosa dal suo veicolo. Non torna più, lasciando l’altra persona pagare il conto.

Un'altra variante è quando un uomo del posto cerca di sedurre una ricca viaggiatrice predandone la vulnerabilità emotiva o romantica. Ciò avviene principalmente nella regione dei Caraibi, ma il fenomeno è comune anche altrove. Una donna in sovrappeso od over-40 è spesso vista come un bersaglio facile. Invece di chiedere apertamente del denaro per il sesso, il truffatore crea una pseudo-relazione che può proseguire anche quando l'ospite torna a casa. Chiedono trasferimenti di denaro inventando storie o cercano un visto di matrimonio; una volta che hanno ottenuto quello che vogliono, spariscono.

Poiché questi soggetti perpetrano ripetutamente la stessa truffa su più visitatori stranieri e possono avere anche altri amanti, i rischi per la salute sessuale sono alti.

Truffe sulla connessione[modifica]

Per approfondire, vedi: Comunicazioni e Accesso a internet.

Molte truffe sono possibili contro i computer portatili dei viaggiatori o contro i telefoni cellulari, in particolare gli smartphone. La minaccia più semplice è che gli aggressori possano rubare l'accesso alla banca o ai dati della carta e svuotare il conto.

Esistono altre minacce: gli aggressori possono acquisire le informazioni di contatto e possibilmente le password da utilizzare nelle truffe relative al furto di identità, i dati della carta di credito possono consentire loro di addebitare ingenti fatture, i dati aziendali possono essere rubati, alcuni tipi di informazioni personali possono essere utilizzate per ricatto e alcuni governi potrebbero usarlo per la sorveglianza.

Prima di partire, aggiornate il sistema operativo, le applicazioni e l'antivirus per bloccare il maggior numero di minacce possibile. Ciò non fornisce una protezione completa, ma bloccherà molti degli attacchi più comuni. Considerate anche la possibilità di pulire a fondo i device, eliminando i dati non essenziali o riservati.

Per i viaggi ad alto rischio, prendete in considerazione l'idea di procurarvi un portatile e/o un telefono da usare solo per i viaggi e senza preziose informazioni personali.

Wi-Fi[modifica]

A volte è forse meglio che non ci sia il Wi-Fi disponibile.

A parte la sorveglianza del governo e le pagine bloccate (tra cui, spesso, Wikipedia, ma solo raramente Wikivoyage), le principali minacce contro le connessioni WiFi sono:

  • Protezione Wi-Fi obsoleta. Lo standard di sicurezza Wi-Fi originale WEP è insicuro e facilmente violabile e non dovrebbe mai essere considerato attendibile; il successivo WPA fermerà la maggior parte degli aggressori dilettanti ma viene facilmente infranto dagli esperti. WPA-2 utilizza una crittografia migliore ma è violabile; degli studi accademici hanno dimostrato l'esistenza di vulnerabilità in alcune implementazioni, ma il protocollo è adeguato a meno che non siate preoccupati da attacchi temibili come il governo cinese o la NSA satunitense. Uno standard più sicuro, WPA-3, è stato pubblicato a metà del 2018 ma non è ancora disponibile sulla maggior parte dei dispositivi e dei punti di accesso.
  • Attacchi dal punto di accesso Wi-Fi. Se la rete è compromessa, la crittografia della connessione wireless è del tutto inefficace in quanto un utente malintenzionato può leggere tutto dopo che è stata decrittata. Alcune connessioni Wi-Fi gratuite negli aeroporti, nelle reception degli hotel e nelle caffetterie potrebbero essere monitorate. Le reti aziendali sono problematiche poiché già molte grandi aziende hanno adeguato la loro rete interna (intranet) per spiare i propri dipendenti.
  • Interferenza esterna con le reti di proprietà del cliente . Gli smartphone possono supportare il "tethering" di un dispositivo Wi-Fi alla connessione internet mobile del telefono. Questo Wi-Fi deve essere protetto come qualsiasi altro, affinché qualcuno non intercetti i dati in transito o rubi la connessione per uso personale, e alcuni albergatori utilizzano un'interferenza deliberata con il Wi-Fi mobile come mezzo per costringere i frequentatori a utilizzare i servizi dell'hotel.
  • Apertura del server o condivisioni di rete. Un laptop configurato per l'uso sulla propria rete domestica o di una piccola azienda attendibile potrebbe avere dischi rigidi o altre risorse condivise con altri utenti della stessa rete locale. Se vi connettete a una rete pubblica, cablata o wireless, spegnete questi servizi o il vostro PC e il suo contenuto potrebbe essere visibile all'intero bar o hotel.
  • Reti Wi-Fi false. Alcuni hacker creano la propria rete fasulla negli hotel e negli aeroporti per rubare informazioni; questa tattica è stata utilizzata anche dagli estremisti per creare falsi hotspot Wi-Fi al di fuori delle cliniche mediche per trasmettere propaganda anti-aborto. I truffatori spesso chiamano le loro reti Wi-Fi in modo simile a quella autentica; verificare con il proprietario del locale per confermare quale rete Wi-Fi sia legittima.

Qualsiasi attacco può anche funzionare contro le connessioni cablate. Se vi collegate alla rete di un hotel, chiunque controlli quella rete può monitorarvi. In alcuni hotspot, tutto ciò che viene inviato non crittografato da un utente può essere visibile ad altri computer sulla stessa rete locale (esiste una modalità promiscua nella rete che è rischiosa).

Se il malintenzionato si trova nel canale di comunicazione tra voi e il server che state tentando di raggiungere, potrebbe essere in grado di manipolare le connessioni Web non crittografate (http:) per censurare o modificare contenuti, inserire pubblicità indesiderata o sostituire applicazioni scaricabili legittime con malware, spyware o ransomware.

La contromisura consiste nell'utilizzare il traffico crittografato e identificare l'altro punto con certificati crittografici. Questo è ciò che viene fatto con VPN, https: e ssh. I programmi non possono forzare una connessione quando qualcuno vi sta indirizzando da qualche altra parte, ma possono avvisarvi quando non riescono a stabilire una connessione sicura. Se ricevete tali avvisi, presumete che qualcuno stia manipolando la connessione e non fidatevi o utilizzate alternative non protette (come http semplice). Assicuratevi inoltre di parlare non solo con un host certificato, ma con l'host giusto.

Computer ad uso pubblico[modifica]

Anche se vi fidate del proprietario del computer, un ospite malintenzionato potrebbe connettere un keylogger quando nessuno sta guardando.

Fondamentalmente non esiste alcuna difesa contro un utente malintenzionato che controlla il computer su cui state lavorando o quello a cui vi connettete. Se utilizzate un PC in un internet café, quel PC o la rete possono monitorarvi. È noto che gli operatori senza scrupoli di internet café rubano le credenziali quando i clienti effettuano operazioni bancarie o acquisti con carta di credito dai loro PC. I key logger o altri malware sul computer locale possono rubare le credenziali e le truffe di "phishing" possono tentare di indurvi a connettervi a siti fasulli che sono quasi identici a quelli veri.

Come con qualsiasi altro computer aperto in un luogo pubblico, chiunque si avvicini può vedere tutto ciò che leggete o digita.

C'è anche il rischio di lasciare informazioni sensibili nella cronologia del browser, file temporanei o qualsiasi cosa rimasta sui dischi rigidi. Molti computer delle biblioteche pubbliche sono appositamente configurati con un software che elimina tutto e riavvia l'intera macchina alla fine di ogni sessione, ma l'installazione non modificata "di serie" della maggior parte dei sistemi operativi desktop non include questa protezione. Se l'ultimo utente ha scaricato malware, voi lo ricevete.

Le stesse considerazioni si applicano ai dispositivi a noleggio o ai dispositivi di seconda mano su cui è stato dimenticato qualcosa da un precedente proprietario.

Proteggere la connessione con https: non funziona affatto se l'attacco proviene dal computer.

HTTP protetto[modifica]

Utilizzando connessioni crittografate (https: invece di http: per il web) verranno bloccati la maggior parte degli attacchi. I browser più comuni mostrano l'icona di un lucchetto verde per indicare che la connessione https: è in uso; alcuni mostrano "non sicuro" se manca. Il protocollo originale che ha introdotto la funzionalità era SSL; le versioni più recenti utilizzano TLS. Lo standard attuale, a partire dalla metà del 2016, è TLS 1.2; le versioni precedenti di SSL o TLS dovrebbero essere disabilitate nel browser per proteggersi dagli attacchi.

Qualsiasi sito bancario o di e-commerce legittimo e sicuro utilizzerà TLS per informazioni sensibili, così come quasi tutti i siti Web in cui è necessario effettuare il login per accedere alle informazioni personali. I provider di posta elettronica Web normalmente utilizzano questa crittografia per l'intera sessione, in modo che tutto ciò che passa tra il browser e il server sia crittografato; questo blocca qualsiasi spionaggio tra i due, come un punto di accesso WiFi manipolato o il Grande Firewall cinese.

Dovreste scappare rapidamente da qualsiasi sito che non implementa queste precauzioni di base.

EFF (un gruppo elettronico per i diritti civili) offre HTTPS Everywhere, un'estensione per i browser Chrome, Opera o Firefox che fa avere HTTP sicuro prima su ogni sito. Probabilmente, tutti dovrebbero installarlo e gli utenti con browser che non lo supportano dovrebbero installare un altro browser.

Anche con https: ci sono vulnerabilità.

  • Il protocollo si basa sui certificati X.509 per identificare il server; un tipico browser si fida di oltre un centinaio di autorità di certificazione o CA, alcune delle quali venderanno felicemente i certificati a chiunque disponga di contanti mentre altre sono controllate da governi inaffidabili. I certificati fasulli possono essere utilizzati per aggirare la sicurezza; questo è stato fatto da alcuni governi durante i problemi della Primavera Araba ed è abitualmente utilizzato dalle aziende per monitorare i dipendenti.
  • Il protocollo verifica solo l'integrità della connessione; non verifica l'integrità del fornitore, del computer locale o di qualsiasi altra cosa. È banale registrare un nome da un sito noto (quindi "wíkipedia.org" invece di "wikipedia.org") con un certificato per quel nome. Ottenere una connessione https: sicura a "rolex-watches.com" non fa nulla per verificare l'affidabilità di Rolex come fornitore né l'accuratezza dei loro orologi.

Reti private virtuali[modifica]

Una soluzione semplice per utilizzare siti non crittografati o scarsamente crittografati è una rete privata virtuale (VPN). Tutti i dati vengono inviati tramite un "tunnel" sicuro direttamente al provider VPN; all'arrivo presso i loro server, viene inoltrato al resto d'internet. Ciò protegge dagli attacchi Man In The Middle (MITM), in cui un utente malintenzionato potrebbe "afferrare" pacchetti di dati non crittografati.

Le VPN possono offrire una certa difesa se state utilizzando il vostro computer e il vostro provider VPN è affidabile; può anche mascherare la posizione geografica. La VPN è altamente raccomandata per l'uso in luoghi pubblici come aeroporti, hotel e biblioteche; è indispensabile per il viaggiatore d'affari che accede alla rete della compagnia domestica mentre è in viaggio.

Purtroppo, l'accesso VPN potrebbe non essere sempre possibile; firewall e filtri possono essere impostati per bloccare il traffico destinato a server VPN noti (le informazioni di origine e destinazione devono rimanere non crittografate per scopi di routing) e al fine di evitare che il traffico li aggiri alcuni hotspot Wi-Fi pubblici bloccano tutto tranne una semplice connessione al server web. Alcuni regimi oppressivi (come la Cina comunista) stanno tentando di tenere le VPN fuori dalle mani degli utenti di internet per frenare la libertà di parola.

Cellulari[modifica]

Tutto quanto è stato detto sopra sulle connessioni Wi-Fi si applica anche ai telefoni che le utilizzano. Ma ci sono anche attacchi specifici ai telefoni, discussi di seguito.

  • I telefoni cellulari sono intrinsecamente utilizzabili come dispositivi di localizzazione. Alcuni hanno il GPS che fornisce un posizionamento preciso, ma anche senza di esso è possibile calcolare una posizione approssimativa dei dati in base a quali antenne ripetitori dei segnali per i cellulari (dette anche celle) il dispositivo è collegato. Sia i governi che le aziende come Apple sono stati accusati di aver abusato di tali dati.
  • Le false stazioni base mobili per l'intercettazione delle telefonate, spesso note come "Stingrays" (dal marchio di un comune produttore), sono ampiamente utilizzate dalle forze di polizia americane e probabilmente da altre. In un Paese come la Cina, potrebbero non essere necessarie poiché il governo può semplicemente accedere ai ripetitori cellulari delle compagnie telefoniche genuine a proprio piacimento.
  • Nella maggior parte dei casi, la crittografia del telefono non può essere considerata attendibile se è necessaria una vera privacy. Alcuni dei metodi di crittografia utilizzati (specialmente negli standard più vecchi come il GSM originale) sono deliberatamente deboli e la crittografia generalmente non è end-to-end (cioè da un punto terminale all'altro); solo una parte della connessione, come il tratto dal ricevitore al ripetitore cellulare, è crittografata.
  • L'uso della messaggistica di testo SMS mobile come meccanismo di recupero per le password perse non è sicuro. Sulla maggior parte dei servizi online, è possibile fare click su "Ho perso la password" per riottenere l'accesso a un account; le modalità vanno dal porre una serie di domande ovvie come il nome da nubile della madre (che molti rendono pubblico sui social media), all'inviare un'e-mail con un link "reimposta password" (così un truffatore che entra nella vostra webmail può usarlo per guadagnare accesso a tutto il resto), allo spedire un messaggio SMS automatico con un codice numerico casuale. Se qualcuno vi ruba il telefono, anche se è bloccato, può estrarre la SIM e posizionarla in un qualsiasi ricevitore sbloccato per ottenere il controllo del vostro numero di cellulare; in alternativa, fingeranno di essere voi presso il vostro operatore di telefonia mobile per un tempo sufficientemente lungo da consentire ai dipendenti di spostare il vostro numero su un altro telefono. Per rendere più difficile queste operazioni, impostate sempre un PIN sulla vostra SIM in modo che sia richiesto ogni volta che vi collegate alla rete telefonica da un dispositivo appena avviato. Molte SIM non hanno alcun PIN preimpostato perciò bisogna impostarlo dalla configurazione del vostro telefono. Questo può farvi guadagnare il tempo sufficiente per bloccare la SIM (e anche l'IMEI del vostro dispositivo rubato) usando un altro telefono con cui chiamerete il vostro operatore (tenetevi annotati in un posto sicuro i numeri di emergenza che potete chiamare anche dall'estero del vostro operatore per questi scopi, oltre ai dati significativi come il numero della SIM - non solo quello telefonico, ma il codice stampigliato sulla SIM che la identifica in modo univoco, che in genere è molto lungo, quello che dovete in genere comunicare con la portabilità quando cambiate operatore telefonico mantenendo lo stesso numero telefonico - l'IMEI del dispositivo e dati dell'account), ed eventualmente anche il vostro account di accesso per l'utilizzo di eventuali strumenti di pagamento associati o che riportino dati riservati.
  • Filtro USB
    Un attacco più primitivo utilizza un punto di ricarica USB; se il telefono è impostato per esporre la sua memoria tramite USB, poiché molti telefoni hanno un comodo metodo di trasferimento a un computer, il dispositivo di ricarica può leggere tutte le informazioni memorizzate e scrivere in maniera fraudolenta sul dispositivo, eliminando informazioni, aggiungendo contatti e immagini incriminanti o anche installando spyware. Online sono in vendita "filtri USB" che sono piccoli adattatori che trasferiscono solo energia elettrica e non anche dati tramite USB. Un'altra opzione è quella di portare o acquistare un semplice caricabatterie da utilizzare con l'alimentazione locale invece di collegarlo a computer sconosciuti o per ricaricare i dispositivi.

Il sistema di segnalazione 7 (SS7), il protocollo alla base della rete, ha noti punti deboli; un ficcanaso con accesso ad altre parti della rete telefonica può certamente intercettarvi. Edward Snowden ha rivelato l'ampia sorveglianza degli Stati Uniti che è incredibile, ma governi più autoritari fanno certamente di peggio. Ci sono aziende come Silent Circle che offrono telefoni sicuri e affidabili utilizzando una crittografia end-to-end forte, ma ovviamente questi hanno un prezzo elevato.

Comunicazioni vocali[modifica]

Per approfondire, vedi: telefonia.

Se utilizzate il telefono fisso nella camera d'albergo, è probabile che l'hotel disponga di un elenco di tutte le chiamate che effettuate, in entrata o in uscita. La connessione è vulnerabile agli attacchi o alle intercettazioni telefoniche come qualsiasi altra comunicazione non crittografata.

Tuttavia, il rischio maggiore è che verrete semplicemente esposti a prezzi alti. Lo stesso problema esiste con i telefoni cellulari e le tariffe di roaming gonfiate. Anche i telefoni a pagamento fuori marca (COCOT, telefoni a gettoni di proprietà del cliente) possono essere problematici, a seconda del provider. Alcuni offrono un risparmio sui costi legittimo e prezioso rispetto ai rivali, ma altri potrebbero farvi pagare un prezzo eccessivo per le chiamate pagate con carta.

Se si utilizzano carte prepagate o "carte telefoniche" di società telefoniche, c'è il rischio che chiunque possa ottenere il numero della carta e possa effettuare le proprie chiamate. Mentre alcune di queste carte offrono un buon rapporto qualità-prezzo, molte comportano costi assurdamente alti o commissioni nascoste, quindi controllate le scritte in piccolo prima di acquistare.

Vedi anche[modifica]


TematicaUsabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma la maggior parte delle sezioni ha contenuti. Nel complesso ha almeno una buona panoramica dell'argomento.