Scarica il file GPX di questo articolo

Lago di Como

Da Wikivoyage.
Lago di Como
Lago di Como
Localizzazione
Lago di Como - Localizzazione
Tipo area
Stato
Regione
Provincia
Superficie
Sito del turismo

Lago di Como è in Lombardia.

Da sapere[modifica]

Situato tutto in territorio, il Lago di Como è chiamato anche Lario ed è una delle mete turistiche più frequentate del nord Italia per le sue bellezze paesaggistiche e per il suo ambiente naturale.

Cenni geografici[modifica]

Fra le Prealpi lombarde e la pianura, si spinge fino al confine della Valchiavenna e della Valtellina a settentrione; giunge alla Brianza nella pianura a meridione. A occidente e a oriente è sovrastato rispettivamente dai monti del territorio di Como, che dà il nome al lago in generale e più restrittittivamente al ramo sud ovest, e da quelli del territorio di Lecco, che identifica con il proprio nome il solo ramo sud orientale; la porzione di lago che costituisce il ramo nord è localmente chiamata anche lago di Colico.

Il suo bacino occupa la valle scavata dal ghiacciaio dell'Adda durante le glaciazioni; gli fanno corona i gruppi montani ben conosciuti quali le Grigne, il Resegone, il Legnone.

A poca distanza da Milano e dalla sua conurbazione, costituisce per il capoluogo lombardo (al pari del Lago Maggiore) una meta privilegiata per le gite fuori porta, agevolate dalle autostrade A8 e A9 dette appunto dei Laghi.

Quando andare[modifica]

I centri costieri hanno una frequentazione intensa nel periodo estivo; il fascino del lago tuttavia attira visitatori anche nelle altre stagioni, sia pure in numero assai minore.

Cenni storici[modifica]

Creato dal ghiacciaio dell'Adda in era glaciale, il lago godette dopo la sua formazione conseguente al ritiro dei ghiacci di un clima mite che favorì gli insediamenti umani fin dalla preistoria; la ricchezza di acqua, l'abbondanza del pescato e della vegetazione ne fece un luogo particolarmente favorevole. Apprezzato in epoca romana come luogo di soggiorno di riposo e di svago, fu celebrato da numerosi scrittori e poeti di latini: Cassiodoro, Strabone, ed i locali Plinio il Vecchio e Plinio il Giovane, nativi di Como, la principale città romana della zona; altri estimatori illustri furono Paolo Diacono, Leonardo, fino ad Alessandro Manzoni che lo rese letterariamente immortale ambientandovi i Promessi Sposi nel ramo che volge a mezzogiorno, quello di Lecco.

Importante anche come via d'acqua per i commerci e per i contatti con le popolazioni del nord, fu sempre legato al dominio di Milano, ma periodicamente conteso da Svizzeri e Veneziani. La sua fama sempre crescente ne fece una tappa obbligata del Grand Tour che portava in Italia scrittori e viaggiatori d'Europa; ne scrissero fra gli altri Stendhal, Flaubert, Longfellow.

La storia recente vede episodi cruciali nel periodo della fine della seconda guerra mondiale, che hanno inserito Dongo nelle pagine della storia nazionale. È cronaca recente l'interesse che il lago ha suscitato nei mass media in seguito all'acquisto di prestigiose ville ed al soggiorno sulle sue sponde di famosi personaggi dello spettacolo noti a livello mondiale.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

I paesi del Lago di Como

Sulla sponda occidentale e sul ramo di Como:

  • Cernobbio — È al centro di quel tratto di sponda occidentale che annovera in gran numero ville di pregio con grandi parchi che l'hanno reso meta di turismo internazionale d'élite.
  • Como — Città principale del Lario, al quale ha sostituito il nome con il proprio, Como fu città celtica, poi romana, poi importante Comune. Ha un centro storico di pregio, che ne fa una città d'arte meritevole di una visita non distratta.
  • Tremezzo — Le Grigne rocciose e la penisola di Bellagio fanno da cornice a questo tratto di lago centrale dove sorge il paese, affacciato sulla sponda con case porticate e con gradinate che si arrampicano verso le alture alle spalle.

Sulla sponda orientale e sul ramo di Lecco

  • Abbadia Lariana — Ricorda nel nome l'esistenza di una abbazia benedettina fondata nel IX secolo della quale oggi non rimangono tracce significative. Nel suo territorio è la Cascata Cenghen (o Cascata di Val Monastero).
  • Lecco — Città di industrie metallurgiche si affaccia sul lago là dove il suo ramo di Lecco ritorna fiume e riprende il nome Adda. Il lago, il fiume e il Resegone gli fanno da cornice.
  • Mandello del Lario — È uno dei maggiori centri della sponda orientale. Affianca turismo e industria meccanica e delle moto - nel 1921 si insediò qui la Moto Guzzi -. Conserva caratteristiche abitazioni con portici di stile medioevale.

Sulle sponde del ramo settentrionale di Colico

  • Bellano — Ha sviluppato attività manifatturiere, oltre ad essere luogo di turismo climatico. È famoso l'orrido che il torrente Pioverna forma nei suoi pressi.
  • Colico — Quasi al limite estremo del lago a nord, alla confluenza della arterie stradali che provengono dalla Valtellina e dal Chiavennasco, vive già una dimensione montana; è centro di commerci e di villeggiatura.
  • Gravedona — Difese con fierezza la propria libertà all'epoca dei Comuni e seppe mantenere nel tempo una certa autonomia. Centro di soggiorno climatico ha sviluppato anche attività industriali.
  • Menaggio — Centro di belle atmosfere, insediato su un piccolo promontorio, con ripide vie, gradinate, antiche case, improvvisi scorci di grande suggestione.
  • Varenna — Il paese offre testimonianze della Belle Époque.

In posizione unica di eccezionale bellezza, su un promontorio nel punto centrale in cui il lago si divide nei tre rami:

  • Bellagio — Il vecchio borgo con le sue affascinanti strette vie si protende sul lago, quasi baricentro dei bracci in cui si articola. Tutt'attorno ville prestigiose e grandi parchi di alberghi indicano la fortuna turistica di questo incantevole centro lacuale.

Altre destinazioni[modifica]

Dai centri costieri del ramo orientale del lago si accede ad una serie di valli ed escursioni montane.

Partendo da alcuni paesi costieri è possibile utilizzare impianti di risalita e raggiungere delle località che godono di una eccellente posizione panoramica:


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

La costa orientale del Lago di Como è raggiungibile dagli aeroporti di

  • Aeroporto di Milano Malpensa
  • Aeroporto di Milano Linate
  • Aeroporto di Bergamo Orio al Serio

La costa occidentale del Lago di Como è raggiungibile dagli aeroporti di

  • Aeroporto di Milano Malpensa
  • Aeroporto di Lugano Agno

In treno[modifica]

La città di Lecco e i paesi della costa orientale del Lago di Como sono raggiungibili in treno attraverso la

  • Linea Milano-Lecco-Colico-Morbegno-Sondrio-Tirano. I treni veloci effettuano alcune fermate lungo la costa del lago; mente i treni accelerati fermano in tutte le stazioni.

La costa occidentale del Lago di Como è raggiungibile in treno fino alla città di Como. Per poi proseguire con i mezzi di trasporto pubblici lungo la costa occidentale del lago è necessario utilizzare l'autobus. La città di Como è raggiungibile in treno attraverso due linee ferroviarie

  • Linea Milano-Como-Chiasso, che prosegue in Svizzera verso Lugano e Zurigo. La linea ferma a Como alla stazione Como San Giovanni e non costeggia la costa occidentale del Lago di Como.
  • Linea Milano-Saronno-Como. La linea è gestita dalle Ferrovie Nord, ferma a Como alla stazione di Como Lago e non costeggia la costa occidentale del Lago di Como.


Come spostarsi[modifica]

Il modo più pratico e più suggestivo per visitare i centri costieri e vivere il lago dal di dentro è spostarsi usando i numerosi battelli e traghetti che fanno servizio tra le sue sponde.

  • Navigazione Lago di Como [2] per consultare linee, orari delle corse e prezzo dei biglietti.


Cosa vedere[modifica]

Duomo di Como
Villa Melzi - Bellagio
Santa Maria del Tiglio - Gravedona
Orrido di Pioverna
Broletto - Como
Villa Monastero Varenna
  • Duomo di Como (a Como). Fu costruito a partire dal 1396 e costituisce uno dei monumenti più pregevoli dell'Italia settentrionale. La facciata fu realizzata tra il 1447 e il 1489. Infine la cupola di Filippo Juvara venne realizzata nel 1770. Dedicata a Santa Maria Assunta, la Cattedrale occupa il sito dell'antica Santa Maria Maggiore. Numerosi arazzi e dipinti realizzati da protagonisti del Rinascimento Lombardo, tra cui Gaudenzio Ferrari e Bernardino Luini, decorano l'interno della Cattedrale. Duomo di Como su Wikipedia
  • Broletto (a Como). Realizzato in stile gotico romanico nel 1215, vi si leggono inserti rinascimentali quattrocenteschi nella facciata. In marmo lombardo bianco, grigio e rosso, con torre civica a bugnato, era addossato all'antica cattedrale di Santa maria maggiore. L'edificazione del nuovo tempio comportò l'abbattimento di due archi dell'edificio per far posto alla maggiore ampiezza del nuovo Duomo. Broletto di Como su Wikipedia
  • Cascata Cenghen (Cascata di Val Monastero) (a Abbadia Lariana). Si trova ad un'altitudine di circa 600 metri. E' formata dal torrente Zerbo le cui acque compiono un salto di circa 50 metri. Facilmente raggiungibile con una breve passeggiata lungo la Val Monastero, è l'unica cascata di un certo rilievo in tutto il gruppo delle Grigne.
  • Villa Melzi (a Bellagio). Di forme neoclassiche la villa, sobriamente elegante, fu costruita fra il 1808 ed il 1810 da Giacomo Albertelli per il committente conte Francesco Melzi, vicepresidente della Repubblica Cisalpina e cancelliere del regno d'Italia, entrambi stati di napoleonica memoria. È affacciata sul lago, ed ha ospitato fra le tante personalità gli imperatori d'Austria Francesco I, Ferdinando, Liszt. Fu descritta da Stendhal nei suoi resoconti del Grand Tour in Italia. Il parco "I Giardini di Villa Melzi" è tra le mete preferite dai turisti, ed ha vinto il premio "Parco più bello d'Italia" nel 2016. Villa Melzi d'Eril su Wikipedia
  • Villa Serbelloni (a Bellagio). La tradizione dice che la villa fu costruita nel luogo dove sorgeva la villa di Plinio il Giovane. Nata come residenza nobile di campagna, nel Quattrocento vide la trasformazione in Villa. Dopo un ampliamento settecentesco divenne albergo nella seconda metà dell'Ottocento. Ai nostri giorni è sede della Rockfeller Foundation di New York. E' circondata da un vasto parco che occupa tutta la sommità del promontorio di Bellagio su cui è stata edificata, ed offre bei panorami sull'uno e sull'altro ramo meridionale. Si può effettuare la visita guidata del solo parco. Villa Serbelloni su Wikipedia
  • Orrido di Pioverna (a Bellano). È formato dal torrente Pioverna che vi precipita da alte pareti.
  • 1 Villa d'Este (a Cernobbio). Progettata da Pellegrino Tibaldi nel XVI secolo per il Cardinale Tolomeo Gallio, è diventato uno dei più rinomati hotel di lusso del Lago di Como. È spesso sede di congressi di alto livello, come il Forum Ambrosetti, ed è la sede del Concorso d'Eleganza Villa d'Este di auto d'epoca. L'ampio ed elegante giardino, modificato più volte nel corso dei secoli rispetto la versione cinquecentesca, è visitabile su prenotazione. Villa d'Este (Cernobbio) su Wikipedia Q1570585 su Wikidata
  • Abbazia di Piona (poco a sud di Colico). In stile romanico di ispirazione comacina fu fondato dai monaci cluniacensi nel XII secolo sulla sommità della penisola da cui si gode di un bellissimo panorama. È stata restaurata nei primi anni del Novecento dopo un lungo periodo di abbandono e di degrado e dal 1927 è proprietà dell'Abbazia di Casamari, notevole complesso monastico dei Cistercensi che si trova nel Lazio nel territorio di Frosinone. Priorato di Piona su Wikipedia
  • Santa Maria del Tiglio (a Gravedona). costruita in marmo bianco e pietra nera risale al XII secolo e con la vicina parrocchia di San Vincenzo, che mostra una cripta romanica di valore, forma una pregevole area monumentale. Santa Maria conserva tracce dei ricchi affreschi che un tempo decoravano completamente la sua unica navata. Chiesa di Santa Maria del Tiglio su Wikipedia
  • Basilica romanica S. Eufemia (sull'Isola Comacina). Importante edificio religioso situato sull'Isola Comacina, unica isola del Lago. Rimangono le rovine del suo impianto a tre navate triabsidato. I suoi ruderi, fra i quali si insinua la vegetazione, costituiscono un ambiente di rara suggestione.
Altare del Santuario di Ossuccio
  • Villa Monastero (a Varenna), +39 0341 295450, +39 0341 295598, fax: +39 0341 295441, @ villa.monastero@provincia.lecco.it. La villa è una casa museo con bellissimi giardini. Gli edifici sono utilizzati per ospitare convegni, conferenze e concerti. Villa Monastero su Wikipedia
  • Sacro Monte di Ossuccio. fa parte dei Sacri Monti Prealpini inseriti come Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO. Il Santuario è stato edificato nel XVI secolo ed è raggiungibile percorrendo una caratteristica via crucis, composta da quattordici cappelle con statue a grandezza naturale, che parte dalla strada che costeggia il lago. Sacro Monte di Ossuccio su Wikipedia
Villa Balbianello
  • Villa Carlotta. La più famosa e visitata villa-museo del Lago di Como. Si trova a Tremezzo (comune Tremezzina), ogni anno ospita migliaia di visitatori italiani e stranieri attirati dal vasto giardino botanico , che conta 150 varietà di azalee, e dalla collezione d'arte visitabile all'interno della villa, che vanta capolavori di Hayez e sculture della scuola di Canova. Villa Carlotta su Wikipedia
Curiosità...
In località Fiumelatte, frazione del territorio di Varenna, si trova l'omonimo torrente Fiumelatte (così chiamato perché le sue acque spumeggianti assumono il biancore del latte); nasce ogni anno nel periodo primaverile da una grotta a monte, e dopo un percorso di soli 250 metri si getta nel lago; ciò lo rende il corso d'acqua più breve d'Italia, citato per questo motivo anche da Leonardo da Vinci nel Codice Atlantico.
  • 2 Villa Balbianello, Via comoedia, 5 - Tremezzina, +39 0344 56110. Simple icon time.svg Gio-Lun 10:00-18:00. Si trova a Lenno (località del comune Tremezzina), è una elegante villa del XVIII secolo che nei secoli scorsi ha ospitato molti intellettuali italiani tra i quali Giovanni Berchet, Giuseppe Giusti e Alessandro Manzoni. E' possibile visitare le collezioni d'arte e di cimeli delle esplorazioni di Guido Monzino (ultimo proprietario della villa) all'interno della villa, e l'ampio giardino con loggia panoramica, in passato location di scene di numerosi film internazionali, tra cui un episodio della saga Star Wars e 007 Casinò Royale. Villa del Balbianello su Wikipedia


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Dove alloggiare[modifica]

Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]

  • Escursioni nelle numerose valli montane che circondano il lago
  • Escursioni ai laghi minori del comasco e del lecchese
  • Escursione all'ecofrazione di Baggero, prima ecofrazione d'Italia


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene informazioni su come arrivare e sulle principali attrazioni o attività da svolgere.