Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Lombardia > Prealpi e grandi laghi lombardi > Lecchese > Barzio

Barzio

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Barzio
Barzio - La Grigna
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Italia
Barzio
Barzio
Sito istituzionale

Barzio è una città della Lombardia.

Da sapere[modifica]

La Perla della Valsassina è oggi il fulcro turistico estivo ed invernale della valle, ruolo che è iniziato nell'Ottocento e si è andato via via consolidando.

Cenni geografici[modifica]

In mirabile posizione nella Valsassina, con i Piani di Bobbio a nord e il gruppo delle Grigne a sud, dista 14 km da Lecco

Cenni storici[modifica]

Interessato da insediamenti celtici come tutta la Valsassina, Barzio ha avuto molti ritrovamenti archeologici riferentesi a quel popolo; un corredo funebre di un guerriero celtico è custodito nel Museo Archelogico di Lecco.

Fu sempre legato alla storia della Valle, nell'orbita milanese, ed ebbe fino ai primi del Novecento una economia essenzialmente agricola, caratterizzata dai pascoli e dalla produzione di formaggi come nelle convergenti Valtorta e Valtaleggio. Vi primeggiò la famiglia Manzoni (il cui più famoso discendente fu Alessandro Manzoni), qui trasferitasi dal Bergamasco sul finire del XVI secolo, i cui vari rami famigliari hanno lasciato in paese numerose case padronali di un certo interesse.

Sul finire dell'Ottocento e all'inizio del secolo successivo alcune famiglie aristocratiche presero a villeggiare in paese, dando inizio così al suo sviluppo quale centro turistico climatico estivo evolutosi in seguito anche in centro turistico di sport invernali soprattutto nella zona dei Piani di Bobbio.

Come orientarsi[modifica]

Quartieri[modifica]

Altro centro abitato del suo territorio è Concenedo.

Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg Sono aeroporti lombardi:

In treno[modifica]

In autobus[modifica]

Italian traffic sign - fermata autobus.svg Barzio è servito dalle seguenti linee di autobus:


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Barzio chiesa Sant Alessandro
  • 1 Chiesa di Sant'Alessandro. Nel centro storico, la chiesa ha rivelato le sue antiche origini durante una serie di scavi effettuati al suo interno che hanno mostrato tracce di un antico tempio risalente al periodo tardomedievale. La chiesa subì un incisivo rifacimento nel XV secolo, forse in concomitanza con l'erezione a chiesa parrocchiale nel 1490. Nella prima metà del Novecento un ulteriore intervento ha ribaltato l'asse della chiesa che fu ingrandita fino alle dimensioni attuali. :Il portale con formelle in bronzo è opera moderna di Pietro Maggioni; vi sono raffigurate vicende dei Promessi Sposi a rappresentare il tema della Provvidenza divina. L'interno conserva la tavola dei Misteri del Rosario dipinta nel 1634 da Luigi Reali; la Decollazione di San Giovanni Battista opera del Montalto nel 1656; la statua lignea della Madonna del Rosario del primo Settecento, che viene portata in processione la prima domenica di agosto; la pala dello Sposalizio della Vergine. L'organo dei fratelli Mascioni, inaugurato nel 1978, è opera di grande maestosità
  • 2 Palazzo Manzoni. Dal 1930 il palazzo è monumento nazionale. Ospita ora la sede municipale e la biblioteca. Di costruzione seicentesca, fu abitazione dei Manzoni dai quali discese il grande letterato Alessandro. L'ingresso principale spicca per il portale in pietra di fattura settecentesca da cui si accede al cortiletto che ha un porticato a crociera su pilastri ed un pozzo. :La Sala Civica, sulla sinistra entrando, ha una volta decorata tardo barocca e un grande camino marmoreo. La lapide con medaglione bronseo presente in facciata commemora Tranquillo Baruffaldi, nobile barziese e garibaldino della famiglia che nell'Ottocento divenne proprietaria del palazzo.
  • 3 Oratorio di San Giovanni Battista - Museo Medardo Rosso. Fu il principale luogo di culto del paese, sede della somministrazione dei Sacramenti prima dell'elevazione a parrocchia della chiesa di Sant'Alessandro. Documentata nel Duecento, sul finire del Cinquecento era in disuso. Restaurata all'inizio del secolo successivo fu sede della Confraternita del Santissimo Sacramento. Nei primi decenni del Novecento venne sconsacrata e acquistata dalla famiglia Rosso, che vi ha raccolto le opere dell'artista scultore Medardo Rosso, suo componente, facendone un museo.
La chiesa è stata accorciata dal lato della fronte; è stato reimpiegato nell'ingresso arretrato l'antico portale, sul quale si legge la data 1605, sicuramente l'anno del restauro seicentesco.
  • 4 Paese di Concenedo. Fu autonomo fino al 1928, quando venne inglobato nel territorio comunale di Barzio. È un piccolo e caratteristico paese di montagna che si può raggiungere a piedi con una breve passeggiata attraverso una mulattiera. Vi si ritrova intatto l'aspetto di borgo contadino con vecchie abitazioni e casolari raccolti attorno alla piccola chiesa di Santa Maria Assunta. Si tratta di un edificio realizzato nel Settecento con una semplice navata a botte, che tuttavia custodisce al suo interno un dipinto seicentesco raffigurante San Carlo in preghiera, oltre ad un grandioso Crocefisso ligneo del primo Quattrocento donato dalla Beata Guarisca Arrigoni all'ospizio del Cantello.
Il paese conta parecchi edifici religiosi, quali il 5 Monastero del Carmelo. , la Casa Paolo VI in località Cantello, la Via Lucis, una serie di piccole cappelle votive lungo la strada che dal capoluogo conduce alla frazione. Nel Quattrocento inoltre in località Cantello sorgeva un monastero che fungeva da ricovero per i pellegrini e da ospedale per i malati, fondato dalla Beata Guarisca Arrigoni che era originaria di Barzio.


Eventi e feste[modifica]

  • Nameless. Simple icon time.svg Inizi giugno. Festival musica discoteca


Cosa fare[modifica]

  • 1 Piani di Bobbio. Località sciistica che con Valtorta ed Artavaggio costituisce il comprensorio per sport invernali più vicino a Milano. Collegato con Barzio da una funivia a cabine multiple, la località costituisce d'estate meta di passeggiate ed escursioni. Esistono vie ferrate sul Gruppo dei Campelli. D'inverno il comprensorio sciistico offre piste di discesa di vari gradi di difficoltà, un tracciato per sci di fondo ed un centro attrezzato per sciatori. Numerosi sono pure i rifugi alpini in quota, oltre ad offerte di ristoro di bar e ristoranti.


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

Agriturismo[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • 6 Poste italiane, via Alessandro Manzoni 4, +39 0341 996313, fax: +39 0341 999922.


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).