Scarica il file GPX di questo articolo

Esino Lario

Da Wikivoyage.


Esino Lario
La conca di Esino Lario circondata dalla Grigna. In basso il lago di Como.
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Esino Lario
Esino Lario
Sito del turismo
Sito istituzionale

Esino Lario è un comune della Lombardia, interamente immerso nel Parco della Grigna Settentrionale e posto a circa 900 metri sopra il Lago di Como.

Da sapere[modifica]

Log Wikimania Esino Lario landscape.jpg 12a Conferenza mondiale Wikimedia
Dal 21 al 28 giugno 2016 Esino Lario ha ospitato Wikimania 2016.

Esino Lario ha una tradizione turistica che risale al XIX secolo, quando comincia ad essere frequentato dai primi studiosi affascinati dal fenomeno geologico del carsismo della Grigna e dalla ricerca di fossili e delle quasi 500 grotte del Moncodeno. Con questo primo turismo vengono costruiti alberghi, ristoranti e una serie di eleganti ville; in particolare negli anni Sessanta e Settanta il paese diventa una nota meta di villeggiatura da Milano e dalla Brianza. Attualmente Esino Lario è un luogo di villeggiatura estiva e un rinomato punto di partenza per escursioni ed ascese alla Grigna e al Parco regionale della Grigna Settentrionale.

La peculiarità di Esino Lario è la sua posizione in una conca soleggiata a circa 910 metri di altezza, che dà al paese un piacevole microclima e "aria buona" – come i vecchi volantini turistici ripetevano, pubblicizzando la località per i soggiorni di famiglie con bambini. Il paesaggio é diversificato, con le case di sasso, le vecchie scalinate, strade dei nuclei abitativi di Esino Superiore e Esino Inferiore, i dolci boschi (con escursioni che partono da Ortanella), gli spettacolari panorami del Lago di Como dalla chiesa di San Pietro in Ortanella e dal Sasso di Narele, e la vista sulle impotenti cime della Grigna da Cainallo.

Per la varietà dei sui paesaggi, per la sua posizione nel mezzo delle Grigne e per la sua posizione soleggiata e piacevole, Esino Lario è "La perla delle Grigne".

Cenni geografici[modifica]

Comune montano, Esino Lario è collocato alla fine della Val d'Esino (che parte da Varenna), tra la Valsassina e il Lago di Como. Il suo nucleo abitativo è adagiato in una conca morenica e il suo territorio è alle pendici settentrionali della Grigna.

Quando andare[modifica]

Esino Lario è principalmente un luogo di villeggiatura estivo. Manifestazioni invernali e la piccola stazione sciistica animano le villeggiature invernali.

Cenni storici[modifica]

Situato nell'Italia settentrionale, Esino Lario è un paese montano di cui si hanno documenti che ne provano l'esistenza già nel V secolo a.C. Il suo territorio presenta visibili tracce dell'orogenesi alpina: fossili, quasi 500 grotte, doline e massi erratici. Il paese sorge lungo l'antico tracciato della strada del Viandante, che collegava i paesi della riva orientale del Lago di Como; prima del XVIII secolo, con la costruzione della strada che costeggia il lago e che consente di attraversare il territorio da sud a nord, fu realizzata la strada che da Lierna sale verso Ortanella e quindi raggiunge Esino Lario. Il paese fu anche collegato alla Valsassina, una larga valle caratterizzata dalla grande produzione di ferro.

Come orientarsi[modifica]

Esino Lario e il massiccio settentrionale della Grigna

Esino Lario è un comune montano di 18 km² percorso da strade (strada provinciale e strade comunali), mulattiere e sentieri; la toponomastica – i nomi usati per identificare luoghi e aree – è estremamente ricca e capillare, poiché risponde storicamente all'esigenza di identificare le proprietà e i confini, anche dei boschi. Oltre alla distanza lineare è fondamentale considerare per orientarsi nel comune il dislivello.

Il centro del paese è costituito dai due nuclei storici di Esino inferiore (in dialetto "Psciach") e Esino superiore (in dialetto "Crès"), collocati a circa 200 metri di dislivello; si tratta della principale area abitativa, intensamente costruita a partire dagli anni Sessanta per rispondere allo sviluppo dell'economia turistica. Il paese – così come viene chiamato il centro abitativo – è collocato in una conca aperta, che garantisce una buona esposizione al sole durante tutto l'anno e che allo stesso tempo lo isola; dal paese non si vedono altri comuni né si sentono le loro campane. La chiesa parrocchiale di San Vittore è posizionata tra Esino inferiore ed Esino superiore, su un piccolo promontorio chiamato "il Castello" che si raggiunge attraverso la via Crucis.

Frazioni di Esino Lario[modifica]

  • Cainallo
  • Ortanella
  • Bigallo


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini a Esino Lario sono gli aeroporti di Milano Malpensa, Bergamo Orio al Serio e Milano Linate. Da questi aeroporti è possibile raggiungere in autobus o treno Milano o Lecco, e da lì proseguire per Esino Lario via Varenna.

In auto[modifica]

  • Da Milano: 80 km. Prendere la SS 36 dello Spluga (superstrada) direzione Sondrio.
    • Passando da Varenna. Dopo Lecco, prendere l’uscita di Abbadia Lariana (Lago SP 72), proseguire passando Mandello, Olcio, Lierna e Fiumelatte. Arrivati a Varenna, entrare in paese e seguire le indicazioni per Esino Lario.
    • Uscita Bellano, passando da Parlasco (strada panoramica).
    • Uscita Valsassina, passando da Cortenova e Parlasco.
  • Da Lecco: 35 km. Prendere la SS 36 dello Spluga (superstrada) direzione Sondrio. La prima uscita, Abbadia Lariana (Lago – SP 72), proseguire passando Mandello, Olcio, Lierna e Fiumelatte. Arrivati a Varenna, Entrare in Paese e seguire le indicazioni per Esino Lario.
  • Da Colico sul Lago di Como: 35 km. Prendere la SP 72 che costeggia il lago direzione Lecco. Arrivati a Varenna, entrare in paese e seguire le indicazioni per Esino Lario.
  • Da Varenna sul Lago di Como (12 km – 20 minuti) seguire le indicazioni per Esino Lario.
  • Da Barzio in Valsassina (30 km – 40 minuti): Prendere la SP 62; a Cortenova svoltare sulla SP 65 verso Parlasco e seguire le indicazioni per Esino Lario.

In nave[modifica]

Attracco dei traghetti a Varenna
Traghetto per il trasporto di persone sul Lago di Como

Da Varenna è possibile navigare sul Lago di Como per raggiungere diverse destinazioni: Abbadia Lariana, Argegno, Bellagio, Bellano, Careno, Cernobbio, Colico, Como, Gravedona, Isola Comacina, Lecco, Mandello, Menaggio, Piona, Pognana, Torno e Tremezzo. I traghetti tra Varenna, Menaggio, Bellagio e Cadenabbia permettono il trasporto anche di automobili e autobus.

Orari e frequenza dei traghetti sul Lago di Como sul sito navigazionelaghi.it.

Partenza da Orari Prezzi
Menaggio 15 minuti (7 minuti per soli passeggeri - trasporto veloce, più costoso) 4,60 € a tratta; 15 € per giornata. Auto+conducente: 8,60 € - 14,40 €, dipende dalla dimensione dell'automobile.
Bellagio 15 minuti 4,60 € a tratta; 15 € per giornata. Auto+conducente: 8,60 € - 14,40 €, dipende dalla dimensione dell'automobile.

In treno[modifica]

Esino Lario non è collegata alla linea ferroviaria. La fermata del treno più vicina è la stazione di Varenna (stazione Varenna Esino) lungo la linea Milano Centrale - Tirano gestita da Trenord. Da Varenna con i mezzi pubblici si prosegue per Esino Lario in autobus (l'orario indica 40 minuti) gestito da Lecco Trasporti.

In autobus[modifica]

Esino Lario è collegata dall'autobus della linea Bellano-Varenna-Perledo-Esino Lario. Gli autobus sono gestiti dalla società Lecco Trasporti con gli orari delle corse pubblicati online. Bellano e Varenna sono raggiungibili in treno con la linea Milano-Lecco-Morbegno-Sondrio-Tirano. Durante la stagione estiva il Comune di Esino Lario ha potenziato nel 2012 e 2013 le corse degli autobus durante l'orario serale in modo da garantire il collegamento dei mezzi pubblici con Perledo e Varenna. Non vi sono invece collegamenti con mezzi pubblici verso la Valsassina.

In taxi[modifica]

Da Varenna a Esino Lario il costo del tragitto in taxi è circa 30 euro.

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

L'autobus che collega Esino Lario-Perledo-Varenna-Bellano, effettua alcune fermate all'interno del comune e collega il centro storico con le frazioni di Ortanella e Cainallo. I collegamenti in autobus per Ortanella e Cainallo si effettuano nei mesi estivi di luglio e agosto.

Sentieri[modifica]

  • 21, Cainallo, Natre, Boldasca, Costa da Bus, Alpe di Esino, Ortanella.
  • 21 A, Esino Lario, Rogo, Ristorante Santa Maria, Rifugio Cainallo.
  • 21 B, Esino Lario, Costa da Bus, Alpe di Esino, Alpe di Lierna, Bocchetta di Calivazzo.
  • 21 C, Esino Lario, Ortanella, Chiesetta di San Pietro. Sentiero del Viandante sull'antica via romana: Lierna, Brentalone, Ortanella, Vezio, Chiesetta di San Pietro, Alpe di Esino, Alpe di Lierna, Bocchetta di Calivazzo.
  • 21 D, Esino, San Grato, Busagna, Natre di sopra (Fontana della Zaina).
  • 22, Rifugio Cainallo, Pizzi di Parlasco, Agueglio, Portone, Bellano.
  • 22 A, Esino, Buss, Agueglio, San Defendente, Albiga. E sino ad Agueglio e poi F. Variante dopo Buss alla Cross da Mal per Narele E. —
  • 22 B, Agueglio, Parlasco.
  • 22 C, Esino, La Torre, Sciorcasella, Cavedo.
  • 23, Vo' di Moncodeno, Monte Pilastro.
  • 23 A, Variante dal Sorel al Baitello dell'Amicizia del Monte Croce.
  • 23 B, Monte Croce, Canova, Pra di Orscelera, Vo' di Moncodeno.
  • 23 C, Cosa da Bus, Cagnolo, Pass di strecc Sentiero del selvatico, Fontana di Rosee, Grassello, Monte Croce.
  • 23 D (Pass di Strecc, Canova Sentiero dei Portecch).
  • 24, Rifugio Cainallo, Rifugio Bietti.
  • 25, Rifugio Cainallo, Rifugio Bogani, Grignone.
  • 36, Bogani, Bregai, Zapel, Passo Stanga, Rifugio Riva.
  • 36 A, Zapel, Primaluna.
  • 37, Rifugio Bogani, Rifugio Brioschi, per il Nevaio.
  • 38, Rifugio Bogani, Palone, Vallori.

Altre informazioni sui sentieri sono presenti sul sito della proloco.

Cosa vedere[modifica]

La collezione di farfalle e una teca di animali del Museo delle Grigne allestiti a Villa Clotilde e immersi nell'opera sonora Animagus dell'artista Roberto Paci Dalò
  • 1 Villa Clotile, via Montefiori 19, +39 334 1581114. Ecb copyright.svg Gratuito con possibilità di fare una donazione a sostegno delle attività.. Simple icon time.svg Aperto il sabato e la domenica mattina e durante le vacanze. Per gli orari telefonare o consultare la pagina dell'ufficio turistico sul sito del comune.. Sede dell'ufficio turistico, dell'Ecomuseo delle Grigne (un'istituzione che ha come mandato la valorizzazione del rapporto tra l'uomo e la montagna attraverso il coinvolgimento di associazioni e della comunità del suo territorio), della biblioteca comunale (punto prestito del Sistema bibliotecario della Provincia di Lecco), della biblioteca specialistica di storia locale (aperta per la sola consultazione) e dell'Archivio Pietro Pensa (l'Archivio Pietro Pensa è aperto su appuntamento per i soli studiosi), sarà eccezionalmente aperto a tutti con visite guidate durante la settimana di Wikimania. Villa Clotilde ospita la collezione delle farfalle italiane, la collezione dei coleotteri della Grigna e una teca di animali del Museo delle Grigne, esposti al primo piano della villa all'interno della biblioteca specialistica e dell'opera d'arte contemporanea sonora Animagus di Roberto Paci Dalò.
  • 2 Museo delle Grigne, Sede storica Piazza Pietro Pensa (in fase di trasferimento); collezioni a Villa Clotilde e nuova sede nel giardino di Villa Clotilde via Montefiori 19. Ecb copyright.svg Gratuito con possibilità di fare una donazione a sostegno delle attività.. Simple icon time.svg Sede storica apertura su appuntamento; nuova sede apertura prevista estate 2014; Villa Clotilde aperta in coincidenza con gli orari dell'ufficio turistico. Il Museo delle Grigne conserva ed espone fossili, minerali, reperti archeologici e materiale etno-antropologico. La collezione di farfalle, la collezione di coleotteri e una teca di animali imbalsamati sono allestiti al primo piano di Villa Clotilde e sono inseriti nell'opera sonora Animagus dell'artista Roberto Paci Dalò. Il museo dal 2016 ha una nuova sede alle spalle di Villa Clotilde. Nel museo vi è una sezione dedicata alla cultura materiale con l'esposizione di oggetti legati alla vita contadina. A questa si aggiunge anche un focus sulla Scuola di Arazzeria di Esino (eccezionalmente arricchito del prestito di due arazzi in occasione di Wikimania).
  • Flora di Esino Lario. Tre la specie endemiche del territorio la Primula glaucescente (Primula glaucescens) e la Minuartia delle Grigne (Minuartia grignensis).
La via Crucis dello scultore Michele Vedani che conduce alla chiesa di San Vittore
  • 3 Chiesa sussidiaria di S. Antonio Abate in Esino Superiore.
  • 4 Chiesa sussidiaria di S. Giovanni Battista in Esino Inferiore.
  • 5 Oratorio di San Nicolao e Sacrario dei caduti.
  • 6 Via Crucis di Michele Vedani, via don Giovanni Battista Rocca. Come in molte zone collinari e montuose, anche Esino ha una sua "Via Crucis" (cioè un percorso di cappelle che raffigurano i momenti della passione di Cristo). La Via Crucis di Esino venne realizzata dallo scultore Vedani che tra queste montagne veniva in villeggiatura.
  • 7 Chiesa Parrocchiale di San Vittore Martire sul Castello, +39 0341 860 158. Si trova su uno sperone roccioso al termine della via parrocchiale don Giovanni Battista Rocca. L'esistenza della chiesa è attestata già al XIII secolo, quando era alle dipendenze della Pieve di Varenna. Chiesa di San Vittore (Esino Lario) su Wikipedia Q21043300 su Wikidata
  • 8 Villa Gilera, via alle Grigne 2.
  • 9 Villa Luzzani, via 25 aprile.
  • 10 Villaggio Riva.
  • 11 Villa delle Marcelline, via don Giovanni Battista Rocca.
  • Baita.
  • 12 Torre di Esino. La torre è proprietà privata, in uno stato di conservazione precaria e di difficile accesso.


Per visitare le principali ville di prestigio di Esino Lario è possibile seguire l'itinerario indicato nel relativo articolo.

Punti panoramici[modifica]

Vista dalla chiesa di San Pietro in Ortanella
  • 13 Chiesa di San Pietro in Ortanella, Località Ortanella, Prato di San Pietro. Chiesa di San Pietro (Ortanella) su Wikipedia Q21055961 su Wikidata
  • 14 Belvedere di Agueglio.
  • 15 Località Narele.

Da Cainallo - Geositi della Grigna[modifica]

Ingresso alla Ghiacciaia del Moncodeno
Fossili sui Pizzi di Parlasco

Il Moncodeno è il versante nord della Grigna settentrionale, collocato nel comune di Esino Lario e noto per presentare la massima espressione del carsismo della Grigna, con quasi 600 grotte e doline in un territorio di meno di 2 km². Il Parco regionale della Grigna Settentrionale organizza escursioni geologiche guidate.

  • 16 Ghiacciaia del Moncodeno, Nord-est dell'alpe di Moncodeno, a valle del Rifugio Bogani (Si raggiunge dal rifugio Cainallo e dal rifugio Bogani. È necessario accedere con guida e attrezzatura.). La ghiacciaia del Moncodeno è nota da secoli, documentata da Leonardo da Vinci, Nicola Stenone e dall'abate Antonio Stoppani. Si tratta di un ghiacciaio sotterraneo, una grotta che contiene grandi depositi di ghiaccio.
  • Grotta di Cainallo.
  • 17 Trovante della diga. Enormi massi delle rocce della Valtellina trasportati dal ghiacciaio durante le glaciazioni. presenti sul territorio, vincolati come bene protetto all’inizio del Novecento.
  • Grotta di Canova, Poco sotto il Monte Croce.
  • 18 Porta di Prada.


Eventi e feste[modifica]

  • I Re Magi di Esino. Simple icon time.svg gennaio. In prossimità dellEpifania un corteo scende dell'alto del paese accompagnando i Tre Re Magi a cavallo per le vie. Questi portano doni e regali a tutti i bambini, sostano un poco al Castello di Re Erode e giungono al Presepe Vivente, per adorare il Bambino Gesù. Tutta la popolazione prende parte alla preparazione della manifestazione, che assorbe gran parte del periodo natalizio per la sua realizzazione. Vengono aperte antiche corti e riproposti allestimenti insieme alla degustazione dei piatti del territorio. L'evento è seguito da numerosi visitatori.
Celebrazioni per la festa di Sant'Antonio Abate
  • Sant'Antonio abate. Simple icon time.svg 17 gennaio. In occasione di Sant'Antonio, santo protettore di Esino Superiore viene celebrata la mattina a S.Messa solenne nella chiesa a lui dedicata e viene fatta la benedizione di animali e autoveicoli. I festeggiamenti proseguono nel pomeriggio in piazza Diaz, con l’incanto dei canestri, composti di salumi, formaggi e animali. Il piatto della tradizione sono i Ravioli di Sant’Antonio di Esino cucinati in famiglia e nei ristoranti locali.
  • Bjibjerè. Simple icon time.svg Ultimo sabato di gennaio. Il termine dell’idioma locale è tradotto in Gibbiana e trova il suo perpetuarsi l’ultimo sabato di gennaio. L’antico rito del falò, di probabile origine celtica, un tempo era celebrato il giovedì, giorno in cui si credeva le streghe incontrassero il demonio. I giovani e gli uomini costruiscono un’altissima pira composta di rami,fascine, e vecchie cose di legno, sulla “Costa” che porta alla “Castello”. La sera, dopo la messa vigiliare, tutta la comunità, grandi e piccini, accorrono suonando campanacci e caratteristici corni pastorali, gridando a squarciagola davanti all’ardente falò sulla cui sommità trova la sua fine il “Gineer”. Gli esinesi, fin dalla notte dei tempi, scacciano in questo modo la miseria e l’inverno, in attesa della vicina primavera. La serata è allietata dalla degustazione di dolci casalinghi e caldo vino cotto.
  • Venerdì Santo. Simple icon time.svg La sera del venerdì della Settimana Santa. Una partecipata processione penitenziale, che parte dalla Chiesa Parrocchiale e percorrendo le vie dell’intero paese e dopo due soste nelle chiese sussidiarie a notte fonda vi fa ritorno. Preceduti dalla Croce, gli esinesi accompagnano il Signore Morto, portato a spalla dai giovani del paese, alla sola luce dei scilostri delle donne e di innumerevoli ceri accesi alle finestre delle case.
La chiesa di San Giovanni Battista
  • San Vittore Martire patrono di Esino. Simple icon time.svg 8 maggio. Santo di devozione ambrosiana la cui memoria cade il giorno 8 maggio. Il patrono San Vittore Martire, detto Mauritano, viene festeggiato solo religiosamente con una solenne funzione Eucaristica, nella quale al Gloria viene dato fuoco al Pallone dei martiri. Segue una curatissima processione che si snoda sul promontorio del “Castello”, in cui vengono portate le reliquie del santo e, a spalla, la sua statua lignea.
  • San Giovanni Battista. Simple icon time.svg Ultima domenica di giugno. La chiesa sussidiaria del Battista in Esino Inferiore viene ornata con paramenti sontuosi per l’esposizione delle reliquie di molti santi. Dopo la S.Messa celebrata sul sagrato prende inizio la solenne processione che accompagna il SS.Sacramento tra le vie dell’antico nucleo addobbate da decorazioni floreali, archi di maggiociondolo, candide e artistiche lenzuola, sotto le rosse zendaline e al riparo di un damascato baldacchino. Non possono mancare, nelle ore pomeridiane, i giochi e l’incanto dei canestri, che, con le note della banda cittadina, intrattengono abitanti e turisti, fino alla sera. È scontato ricordare che sulle tavole di tutte le famiglie vengono sevite ogni tipo di specialità e leccornie.
  • 1 Festa del Monte Croce e del Baitello dell'Amicizia - Festa degli Alpini. Simple icon time.svg luglio.
  • Festa del Rifugio di Casis. Simple icon time.svg luglio.
  • Ciclo di conferenze estive organizzate dall'Associazione Amici del Museo delle Grigne Onlus. Simple icon time.svg luglio-agosto. Una serie di conferenze vengono organizzate annualmente dall'Associazione Amici del Museo delle Grigne Onlus su temi culturali, storici e presentazioni di pubblicazioni. Le conferenze sono organizzate presso la sala della Scuola dell'Infanzia di Esino Lario e si svolgono nelle ultime due settimane di luglio e la prima settimana di agosto.
  • Tartifol Fest. Simple icon time.svg settembre.


Cosa fare[modifica]

Passeggiate[modifica]

Esino Lario è punto di partenza per escursioni nella Grigna Settentrionale

Escursioni[modifica]

Trekking[modifica]

Arrampicata[modifica]

Ciclismo[modifica]

Chiesa lungo la strada di Agueglio

Esino Lario è tappa di itinerari ciclistici dal Lago di Como e dalla Valsassina.

  • Varenna-Esino Lario. 10,3 km

Numerose strade forestali e sentieri sono percorribili in mountain bike.

Itinerari in mountain bike nel Parco Regionale della Grigna Settentrionale

Sci[modifica]

Esino Lario sotto la neve

Esino Lario ha una piccola stazione sciistica adatta ai principianti con un tappeto di risalita baby, spazi per giocare sulla neve e punto di partenza per passeggiate con le ciaspole e per un itinerario libero di sci nordico di oltre 2 km ad anello nel bosco. Da Cainallo partono inoltre diversi itinerari di sci d'alpinismo.

  • 4 Impianti sciistici di Cainallo, Località Cainallo, +39 0341 860 050, @ info@alpecainallo.it. Ecb copyright.svg Nel 2012-2013 giornaliero per adulti 17 euro; giornaliero per bambini 13 euro; pomeridiano dalle 13:00 a 12 euro; biglietto 5 giorni consecutivi 70 euro.. Simple icon time.svg L'apertura degli impianti dipende dalla presenza di neve. Gli impianti sono gestiti dall'associazione Onlus Esino 2000 che coinvolge volontari nell'apertura e manutenzione della località sciistica di Cainallo.


Attività con e per i bambini[modifica]

Logos Ecomuseo delle Grigne a misura di bambino 18.jpg

Esistono diverse escursioni adatte anche ai bambini. Sono presenti parchi giochi situati nel centro, a Ortanella e a Cainallo. Esino Lario nel 2010 ha ricevuto il premio LavoroFamiglia della Regione Lombardia e Università Cattolica per il suo territorio a misura di bambino. È possibile trovare un adesivo applicato sui negozi e ristoranti che sono attrezzati con servizi per i bambini (seggioloni, fasciatoi, scalda-biberon) e tutti i ristoranti dispongono di menù per bambini (specificamente ideati o semplicemente mezze porzioni o pizze a misura di bambino). Segue un elenco dei parchi giochi:

  • 5 Parco giochi Pensa, via Montefiori 19 (centro - zona alta). L'area non dispone di servizi igienici; Villa Clotilde, che si trova nello stesso parco, è dotato di toilette (accessibili durante gli orari di apertura).
  • 6 Parco giochi viale della Chiesa, viale della Chiesa (centro). Non sono presenti servizi igienici ma il bar ristorante Oasi e Montanina sono molto vicini.
  • 7 Parco giochi Cainallo, località Cainallo. Non sono presenti servizi igienici, ma il bar ristorante Rifugio Cainallo è vicino e c'è molto spazio verde nei dintorni.
  • 8 Parco giochi Ortanella, località Ortanella. Non sono disponibili servizi igienici, ma il bar ristorante Cacciatori è molto vicino e c'è molto spazio verde nelle immediate vicinanze.

Acquisti[modifica]

Alimentari[modifica]

  • 1 Alimentari Virginia, Via XXV Aprile 21, +39 0341 860 255.
  • 2 Mini Market Chicco & Nadia, Via Verdi, +39 338 1044517.
  • Panificio Pensa Pietro, Piazza Italia, +39 0341 860366.
  • 3 Frutta e verdura – Gelateria di Elisabetta Maglia, via Leonardo Da Vinci, +39 0341 860215. Una gelateria artigianale all'interno di un grazioso negozio di frutta e verdura. Vi si arriva attraversando le piccole vie di Esino superiore e ci si può fermare davanti a mangiare il gelato. Un posto perfetto con i bambini e la proprietaria è molto simpatica.

Edicola e varie[modifica]

  • 4 Edicola Paganin Rossella, Via Adamello, +39 0341 860092.
  • 5 Market Pina e Mohammed, Via San Michele, +39 0341 860010.

Tabacchi[modifica]

Il bar tabaccheria Lisa

Farmacia[modifica]

  • 8 Farmacia comunale, Piazza Pietro Pensa, +39 0341 860118. Simple icon time.svg Lunedì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 17:00 alle 18:30; martedì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 18:30; mercoledì chiuso; giovedì dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 17:00 alle 19:00; venerdì dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 18:30; domenica chiuso.


Come divertirsi[modifica]

Festa a Ortanella nel 2014

Grigliate, serate danzanti, animazione ed eventi per bambini, mercatini, proiezioni di fotografie e film sono programmati annualmente dalle associazioni e dal Comune di Esino Lario. Il programma è coordinato dal Comune di Esino Lario, promosso in collaborazione con l'Ecomuseo delle Grigne, distribuito presso l'ufficio turistico e scaricabile online.

  • Grigliate di agosto sui prati di Agueglio, Ortanella.
  • Feste dei battelli.
  • Fiaccolata sugli sci. Organizzata a Cainallo durante il periodo invernale.

Esino Lario ha alcuni bar che sono il punto di ritrovo. I pub, le discoteche, i cinema e i teatri più vicini sono sul Lago di Como.

Dove mangiare[modifica]

L'albergo ristorante Centrale
L'albergo ristorante Rosa delle Alpi, 3 stelle

Centro[modifica]

Verso Cainallo[modifica]

L'albergo ristorante La Lucciola
  • 8 Albergo Ristorante La Lucciola, Via al Castagneto 22, +39 0341 860200.
  • 9 Albergo Ristorante Santa Maria, Via Cainallo 20, +39 0341 860376. Simple icon time.svg Aperto in luglio e agosto. Si può pranzare all'interno e all'aperto. Il ristorante è immerso nel verde con un piccolo parco giochi con scivolo e altalene un campo da bocce dove i bambini e adulti possono scorrazzare con tanto spazio a disposizione. Il posto è molto adatto come tappa finale o intermedia di una passeggiata. Si può raggiungere a piedi e con passeggini da Esino attraverso una mulattiera e una strada; un ampio sentiero lo collega a Cainallo.

Cainallo[modifica]

Ortanella[modifica]

Rifugi[modifica]

Cainallo

Aree attrezzate per il picnic[modifica]

  • 16 Area pic-nic Cainallo, Località Cainallo.
  • Area pic-nic Ortanella, Località Ortanella.

Si ricorda che è proibito accendere fuochi al di fuori dalle aree pic-nic. È possibile richiedere eventuali autorizzazioni presso il comune.


Dove alloggiare[modifica]

Esino Lario offre diverse tipologie di alloggi. Vi sono alloggi affittati da privati, alberghi, un agriturismo e un bed&breakfast; vi è anche la possibilità di alloggiare in montagna all'interno di rifugi e baitelli e vi sono alcune aree dove il campeggio è libero (per campeggiare in spazi non preposti è necessario avere l'autorizzazione del Comune). La collocazione degli alloggi cambia notevolmente la tipologia del soggiorno. Gli alloggi collocati nel centro di Esino Lario permettono di accedere rapidamente a piedi a ristoranti, negozi e servizi. Gli alloggi fuori dal centro offrono un soggiorno più tranquillo o una vista panoramica sulla conca. Gli alloggi collocati a Ortanella e Cainallo sono immersi nella natura e sono un punto ideale per passeggiate nei boschi ed escursioni in montagna. Rifugi e baitelli sono raggiungibili a piedi e sono una tappa ideale per il trekking e ascese nella Grigna Settentrionale.

Affitti[modifica]

La Montanina

Il Comune di Esino Lario attraverso l'ufficio turistico facilita l'incontro tra domanda e offerta di alloggi privati.

Alberghi[modifica]

Centro[modifica]

Verso Cainallo[modifica]

  • 4 Albergo Ristorante La Lucciola, Via al Castagneto, +39 0341 860200. Un albergo collocato sopra il paese, con un'ampia vista sulla conca di Esino Lario.
  • 5 Albergo Ristorante Santa Maria, Via Cainallo 20, +39 0341 860376. Un albergo in mezzo ai prati e al bosco, collegato alla provinciale da una piccola strada percorribile in automobile, a piedi e con passeggino. Aperto in luglio e agosto.

Cainallo[modifica]

Ortanella[modifica]

Bed&Breakfast[modifica]

Centro[modifica]

  • 8 Rainbow House, Via Montefiori 7 (In centro al paese.), +39 0341 860054. Ecb copyright.svg 30 € - 40 € a persona, con sconti per coppie, famiglie e soggiorni prolungati. 2 appartamenti con 2 camere ciascuno, soggiorno, cucina e bagno. Un appartamento con 7 posti letto e l'altro appartamento con 5 posti letto.

Verso Cainallo[modifica]

  • 9 Il Castagneto, Via Castagneto 10 (Sulla strada verso Cainallo.), +39 0341 860402. Ecb copyright.svg 30 € - 35 € a persona, con sconti per soggiorni prolungati. B&B con accesso indipendente, al primo piano di un edificio a tre piani. 2 camere e bagno con doccia. A disposizione dell'ospite un soggiorno con Tv, balcone, giardino con arredo e barbecue; parcheggio pubblico a 50 m, carico/scarico bagagli nei pressi del B&B.

Agriturismo[modifica]

  • 10 Agriturismo Ortanella, Località Ortanella, +39 333 4689885.

Rifugi[modifica]

Baitelli[modifica]

  • Baitello dell'Alpe, Alpe di Esino Lario, +39 0341 860272. Un baitello costruito e gestito dal CAI Sezione Val d'Esino. 18 cuccette. Servizio autogestito.
  • 14 Baitello dell'Amicizia, Monte Croce. Un baitello costruito e gestito dall'ANA di Esino Lario.
  • 15 Baitello di Casis. Un baitello costruito e gestito dal CAI Sezione Val d'Esino.

Aree di campeggio autorizzato[modifica]

  • Area campeggio autorizzato, Località Ortanella, in direzione del Prato di San Pietro. L'area è segnalata con appositi cartelli.

Si ricorda che è proibito campeggiare al di fuori dalle aree preposte. È possibile richiedere eventuali autorizzazioni presso il comune.

Sicurezza[modifica]

Esino Lario è un comune tranquillo con un tasso di criminalità molto basso. Essendo però punto di partenza per passeggiate in montagna, trekking e alpinismo è bene conoscere le regole di sicurezza in montagna e i principi dell'educazione ambientale. In particolare è obbligatorio accendere fuochi esclusivamente nelle aree preposte e, quando si parte, spegnere con cura qualsiasi fuoco e ovviamente lasciare pulito. Le strade agro-silvo-pastorali possono essere percorse in automobile esclusivamente con l'apposita autorizzazione. Per visitare la Ghiacciaia del Moncodeno è necessaria una guida; la visita viene fatta con caschi, imbracatura e pila frontale.
Gli ospedali più vicini a Esino Lario sono l'ospedale di Lecco, l'ospedale di Gravedona e l'ospedale di Morbegno; a Esino è presente una pista di atterraggio per elicotteri che viene utilizzata dal pronto soccorso; le ambulanze più vicine partono da Bellano e il Soccorso Val d'Esino offre un servizio di assistenza e trasporto per visite mediche.

  • Ambulatorio medico per residenti, Piazza Pietro Pensa (del Municipio), +39 0341 860527.
  • Ambulatorio medico per villeggianti, Piazza Pietro Pensa (del Municipio), +39 334 1581545. Il servizio è attivo nei mesi di luglio e agosto.
  • Farmacia comunale, Piazza Pietro Pensa, +39 0341 860118. Simple icon time.svg Lunedì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 17:00 alle 18:30; martedì dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 18:30; mercoledì chiuso; giovedì dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 17:00 alle 19:00; venerdì dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 18:30; sabato dalle 8:30 alle 12:30 e dalle 16:30 alle 18:30; domenica chiuso.
  • Soccorso Val d'Esino, via Adamello 18, +39 0341 860 095. —
  • Volontari Protezione Civile di Esino Lario. —
  • Gruppo Antincendio di Esino Lario. —


Come restare in contatto[modifica]

L'ufficio postale di Esino Lario

Poste[modifica]

Esino Lario ha un ufficio postale e ovviamente è possibile utilizzare tutti i corrieri postali che già consegnano alle aziende locali.

  • 2 Ufficio postale di Esino Lario, Via Dante 1, +39 0341 860459.

Telefonia[modifica]

La posizione di Esino Lario crea alcuni limiti per l'accesso alle reti telefoniche. Tutti gli operatori di telefonia fissa sono ovviamente disponibili. Gli operatori mobili presenti sono Tim, Tre (roaming) e Vodafone. Il 3G funziona meglio con Tim.

Internet[modifica]

Internet è disponibile a Esino Lario attraverso la rete fissa (doppino telefonico 56Kb e ADSL Alice), UMTS (tim) e Wireless (Eolo). Villa Clotilde durante gli orari di apertura permette l'accesso a Internet (Eolo) e l'uso di alcuni netbook per connettersi. La banda larga raggiunge Esino (la centralina è collocata in via Montefiori) ed è distribuita con i cavi in rame telefonici; questo fa sì che la qualità della rete sia migliore per gli edifici a meno di 100 metri dalla centralina.

  • 3 Villa Clotile, via Montefiori 19, +39 334 1581114. Ecb copyright.svg gratuito. Simple icon time.svg Aperto il sabato e la domenica mattina e durante le vacanze. Per gli orari telefonare o consultare la pagina dell'ufficio turistico sul sito del comune.


Nei dintorni[modifica]

Partendo da Esino Lario è possibile realizzare escursioni sul Lago di Como, in Val d'Esino, Valsassina e Valtellina. Le ville del Lago di Como sono particolarmente note per gli splendidi giardini che possono essere visitati e che in primavera sono nel loro massimo splendore.

In automobile in meno di 30 minuti[modifica]

In automobile e traghetto in meno di 1 ora[modifica]

  • Bellagio - Anche raggiungibile in autobus fino a Varenna e traghetto.
  • Menaggio - Menaggio è anche raggiungibile in autobus fino a Varenna e traghetto.
  • Tremezzo Dove ha sede Villa Carlotta. Tremezzo è anche raggiungibile in autobus fino a Varenna e traghetto.

In automobile in meno di 1 ora[modifica]

Itinerari[modifica]

Informazioni utili[modifica]

Servizio bibliotecario[modifica]

La biblioteca civica di Esino Lario fa parte del sistema bibliotecario della Provincia di Lecco ed è quindi collegata settimanalmente (di mercoledì) al servizio di consegna di altre biblioteche. La richiesta di libri può essere fatta online o a Villa Clotilde, sede della biblioteca civica.

  • 6 Biblioteca civica di Esino Lario, c/o Villa Clotilde, via Montefiori 19, +39 334 1581114. Ecb copyright.svg gratuito. Simple icon time.svg Aperto il sabato e la domenica mattina e durante le vacanze. Per gli orari telefonare o consultare la pagina dell'ufficio turistico sul sito del comune. Il servizio di prestito interbibliotecario permette di avere accesso ai libri di tutto il sistema bibliotecario della Provincia di Lecco. Il servizio ha un collegamento settimanale il mercoledì.


Altri progetti

3-4 star.svg Guida: l'articolo rispetta le caratteristiche di un articolo usabile ma in più contiene molte informazioni e consente senza problemi una visita alla città. L'articolo contiene un adeguato numero di immagini, un discreto numero di listing. Non sono presenti errori di stile.