Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Lombardia > Prealpi e grandi laghi lombardi > Lago Maggiore

Lago Maggiore

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Lago Maggiore
Lago Maggiore.jpg
Localizzazione
Lago Maggiore - Localizzazione
Tipo area
Stato
Regione
Provincia
Superficie
Sito del turismo

Il Lago Maggiore (dal latino Lacus Maximus), o Lago Verbano (nome composto dai due vocaboli celtico lepontici Ver "grande" e Benn "contenitore" e poi latinizzato dai Romani in Lacus Verbanus); è un lago alpino dell'Italia nordoccidentale situato ai confini fra l'Italia e la Svizzera.

Da sapere[modifica]

Incantevole territorio incastonato fra i monti stupisce con giardini popolati anche di piante esotiche di specie rare che qui riescono a vivere grazie al clima mite in estate e in inverno.

Cenni geografici[modifica]

Il lago si estende su una lunghezza di 66 km, 35,64 mn, dal territorio italiano a quello svizzero. La sua sponda occidentale appartiene al Piemonte (Verbano-Cusio-Ossola e Novara), quella orientale alla Lombardia (Varese) mentre la parte più settentrionale del lago appartiene alla Svizzera (Canton Ticino). Il 80,1% della superficie del lago è su territorio italiano e il restante 19,9% è su territorio svizzero. Di origine glaciale, il bacino lasciato libero dal ritrarsi dei ghiacciai è stato riempito dalle acque del Ticino, che ne è immissario ed emissario. Questo grande affluente del Po costituì in passato una importante via d'acqua per i commerci, poiché si venne a creare un asse navigabile che dalla zona nord del lago, svizzera, metteva in comunicazione il mondo germanico attraverso Ticino e Po con il mare Adriatico.

Flora e fauna[modifica]

Le montagne che quasi lo abbracciano gli porgono riparo contro le fredde correnti settentrionali; il clima pertanto risulta piacevolmente mite in inverno come pure in estate, condizione questa che ha consentito lo sviluppo di una flora di tipo mediterraneo e la creazione di stupendi giardini e parchi. Originaria della Cina la palma mulino a vento (Trachycarpus fortunei) cresce facilmente siccome i suoi semi vengono dispersi dagli uccelli.

Quando andare[modifica]

Naturalmente in estate, dalle festività di Pasqua fino a fine settembre le imbarcazioni private navigano e ormeggiano su tutto il lago, rendendolo ancora più incantevole, ma anche l'inverno, grazie al clima mite, consente soggiorni climatici miti.

Cenni storici[modifica]

La civiltà di Golasecca ha lasciato importanti e numerosi reperti del periodo preistorico, permettendoci così di conoscere in parte quelle antiche popolazioni che vissero sulle sponde del Verbano durante l'Età del Ferro. In seguito i Romani vi crearono la XI Regione augustea. Nel periodo medievale il territorio del lago vide nascere lungo le sue sponde numerose Pievi. Si contesero queste terre i Torriani ed i Visconti. Infine spuntò la stella dei Borromeo che divennero la casata più importante della zona, mentre a nord la fecero da padroni gli svizzeri.

I Savoia controllano la sponda occidentale dal Settecento, quando quella orientale entra nei domini austriaci. Con l'Unità il lago vive nell'Ottocento una nuova dimensione con lo sviluppo del turismo d'élite e un conseguente grande incremento nel numero delle ville, dei parchi e degli alberghi. Il secolo successivo apre anche al turismo di massa, quando il lago si avvantaggia della facilità di comunicazione in seguito alla costruzione dell'autostrada dei Laghi che consente a Milano e alla sua immensa conurbazione di considerare il Verbano una classica meta delle gite fuori porta durante il week end.

Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

Delle località rivierasche, la città di Verbania è la più grande, seguita da Locarno.

Italia - Piemonte

  • Arona (NO) (Arùna in piemontese e in lombardo) — Ha un ordinato centro storico, bei panorami, una antica vocazione di centro di commerci fra la il Piemonte e il Cantone Ticino.
  • Baveno (VB) ("Bavèn"in piemontese e in lombardo) — Dal suo lungolago si gode di una spaziosa e stupefacente vista fino a Laveno. Le sue ville signorili ospitarono grandi personaggi della nobiltà europea, fra tutti la regina Vittoria.
  • Belgirate (VB) (Belgirà in piemontese e in lombardo) — Ha belle architetture nella parte alta del paese, con case dai caratteristici portici e logge. Vi soggiornarono Rosmini, Benedetto e Giovanni Cairoli, Guido Gozzano, Alessandro Manzoni.
  • Cannero Riviera (VB) (Càner nel locale dialetto lombardo occidentale) — Immerso in una rigogliosa vegetazione, vede al suo orizzonte, sulla sponda opposta, Luino.
  • Cannobio (VB) (Canöbi nel locale dialetto lombardo occidentale) — Nel suo patrimonio architettonico conserva anche elementi medievali. La valle Cannobina alle sue spalle lo mette in comunicazione con le alte montagne dell'Ossola.
  • Lesa (NO) — Il suo nucleo antico è arrampicato sulla collina; la parte sulla sponda del lago è l'espansione dovuta al turismo; fra i suoi frequentatori anche il Manzoni.
  • Stresa (VB) — sulla sponda del Lago Maggiore, con il suo elegante lungolago ricco di ville e alberghi testimonia la sua antica vocazione turistica che affonda le sue radici nel lontano Settecento. È sicuramente la località più raffinata e più conosciuta del Lago Maggiore.
  • Verbania (VB) — sulla sponda del Lago Maggiore è il capoluogo della provincia. Assieme agli altri Intra e Pallanza sono i due nuclei storici che sono stati uniti, a formare la città di Verbania. Rimangono tuttavia due parti con diversa natura: più suggestiva, con atmosfere medievali, Pallanza; più moderna, con un passato industriale, importante scalo del lago, Intra.

Italia - Lombardia

  • Angera (VA) — Antico porto romano, fu in seguito roccaforte per il controllo del Verbano; ce lo ricorda la Rocca che si staglia sopra il paese, su una rupe da cui si domina lo specchio d'acqua del lago.
  • Ispra (VA) — Dagli anni 60 ospita il Centro Comune di Ricerca della Commissione Europea. Si scende al suo lungolago tramite un a scenografica scalinata che inizia nei pressi della chiesa parrocchiale, oppure attraverso il parco pubblico.
  • Laveno-Mombello (VA) (Lavén Mumbèl in dialetto varesotto) — Il suo lungolago fu attrezzato nell'Ottocento. La tradizione fa discendere il suo nome dal famoso Labieno, luogotenente di Giulio Cesare che gli aveva affidato il governo della Gallia Cisalpina. Da visitare poggio Sant'Elsa raggiungibile con la Funivia del "Sasso del ferro", monte antistante al Lago Maggiore, con vista panoramica del lago.
  • Luino (VA) (Lüin in dialetto varesotto) — Ha un centro storico tipicamente lombardo; è centro di soggiorni climatici e di vivace commercio alimentato dalla vicinanza con la Svizzera, dalla quale si registra un nutrito afflusso di compratori al suo mercato settimanale del mercoledì che è stato istituito con un editto speciale da Carlo V d'Asburgo nel 1541 e che è considerato il mercato più antico d'Europa. Luino è poi letterariamente noto per essere teatro delle narrazioni letterarie dello scrittore Piero Chiara.
  • Maccagno (VA) (Maccàgn in dialetto varesotto) — Da qui si scorge quasi tutto il Verbano. Ha origini molto antiche ed è urbanisticamente formato da un borgo inferiore con case raggruppate intorno a stretti vicoli e da una espansione più moderna nel borgo superiore.
  • Ranco (VA) (Rànsh in dialetto varesotto) — Fece parte del feudo di Angera, poi passò ai Borromeo. Il suo Museo dei trasporti, allestito in parte all'aperto, raccoglie locomotive ed altri mezzi di trasporto d'epoca e richiama un notevole afflusso di turista.
  • Sesto Calende (VA) (Sèst in dialetto varesotto) — È ubicato sul Ticino nel punto in cui cessa di essere lago e ritorna fiume; anche gli ultimi rilievi del lago qui si smorzano e diventano pianura.

Svizzera - Ticino

  • Ascona (TI) (Scona in lingua lombarda) — Il clima mite e il lungolago popolato di caffè all'aperto vivacizzano questa città svizzera che oltre alle bellezze naturali offre un centro storico pregevole.
  • Brissago (TI) (Brissagh in lingua lombarda) — I giardini con limoni, aranci e cedri, le belle ville che sfortunatamente van sempre piu sparendo ove vi costruiscono case moderne a blocco di cemento armato, gli stretti vicoli del vecchio paese che scendono dai rilievi fino al lungolago regalano belle atmosfere in questo piccolo paese, con un famoso Parco botanico sulla piu grande delle due omonime isole.
  • Locarno (TI) (Locarn in lingua lombarda, variante ticinese, Luggarus in tedesco desueto) — Terza città del Cantone Ticino per numero di abitanti, che aumentano di più del doppio in estate, va famosa per la piazza Grande, la città vecchia, i resti del castello visconteo, il santuario della Madonna del Sasso.
  • Magadino (TI) (Magadìn o Magadign in lingua lombarda, variante ticinese) — L'area golenale delle Bolle di Magadino è d’importanza scientifica internazionale per l'ornitologia. Offre anche punti panoramici di particolare bellezza sul golfo di Locarno. È sede del Festival internazionale di musica organistica.
  • Tenero (TI) — Situato dove il Lago Maggiore prende forma, Tenero è la località con il maggior numero di impianti per il campeggio di tutta la Svizzera, che durante la stagione estiva portano il numero dei suoi abitanti da circa tremila a oltre tredicimila.

Altre destinazioni[modifica]

Laghi adiacenti[modifica]

Le Isole[modifica]

Sul Lago Maggiore vi sono un totale di 11 isole; otto isole in Piemonte, due in Ticino, e una in Lombardia.

Italia - Lombardia[modifica]
  • 6 Isolino Partegora. Situato al centro della piccola baia di Angera, è l'unico isolotto del lago che fa parte del territorio lombardo. Nel 1776 Alessandro Volta, durante un suo soggiorno sull'isolotto, raccolse vapori che furono poi classificati come metano e ne scoprì con i suoi esperimenti la natura infiammabile.
Italia - Piemonte[modifica]
Posizione nel Golfo delle Isole Borromee
  • Isole Borromee. È un arcipelago di isole nel golfo Borromeo di fronte a Stresa, gioielli d'arte e di natura, raggiungibili con i collegamenti della navigazione lacuale.[1].
    • 7 Isola Bella. È una delle mete turistiche più famose dell'Italia settentrionale. Il monumentale palazzo Borromeo, iniziato nel 1670, costituisce una imponente scenografia con i suoi Giardini barocchi all'italiana. Il palazzo conserva opere d'arte di inestimabile valore; i giardini contano infinite varietà di piante e fiori rari, distribuiti a terrazze sul declivio verso la riva. L'isola ha un singolare profilo di battello, del quale il palazzo pare la cabina di guida.
    • 8 Isola Madre. Pavoni bianchi, pappagalli e fagiani d'ogni varietà vivono liberi nei giardini di quest'isola, la più grande delle borromee. Il Palazzo che vi sorge risale al XVI secolo ed è circondato da giardini che offrono una straordinaria fiorituta di azalee, rododendri e camelie. Mostra collezioni di livree, bambole, porcellane e una esposizione di teatrini delle marionette del Sette-Ottocento.
    • 9 Isola dei Pescatori (Isola superiore). Il fascino dell'isola sta nelle case di antica semplicità del tipico villaggio di pescatori con le viuzze che si affacciano sul lago e la chiesa di S. Vittore. L’Isola dei Pescatori deve il suo nome alla peculiare attività dei suoi abitanti. Da questo piccolo centro abitato la piccola isola 300 metri per 100) trae il nome. Vi si trovano ristoranti dove naturalmente la fa da padrone il pesce del lago.
    • 10 Isolino di San Giovanni. È nota per avere ospitato a lungo nel suo Palazzo Borromeo il celebre direttore d'orchestra Arturo Toscanini.
    • 11 Isolotto della Malghera (Scoglio della Malghera). Fra l'isola Bella e l'isola Superiore o dei Pescatori, è disabitata e ricoperta per metà di vegetazione. Ha una piccola spiaggia ed è il regno dei gabbiani.
  • 12 Castelli di Cannero. Malgrado il nome, i tre isolotti rocciosi nella sponda dell'Alto Verbano si trovano nel comune di Cannobio e non in quello di Cannero Riviera. I due più grandi conservano i resti di fortificazione e un rudere del castello che li rendono scorci pittoreschi del lago e particolarmente suggestivi. Gli isolotti sono di odierna proprietà della famiglia Borromeo.
Svizzera - Ticino[modifica]
  • 13 Isole di Brissago. Al largo di Porto Ronco, una è nota per il suo Parco botanico, l'altra per la sua natura incontaminata. Solo l'Isola di San Pancrazio è raggiungibile con il servizio pubblico di navigazione del Lago.
    • 14 Isola di San Pancrazio (Isola grande). Il suo Parco botanico di due ettari e mezzo raccoglie circa 1.700 specie di piante, favorite dal clima mite che costituisce un unicum per la Svizzera.
    • 15 Isola di Sant’Apollinare (Isolino - Isola dei Conigli). È lasciata allo stato naturale ed è ricoperta di vegetazione spontanea.

I Monti[modifica]

  • 16 Cimetta (da Cardada con la seggiovia.). Antistante vi è il Monte di Cardada. Montagne di casa di Brione, Locarno, Minusio, Muralto e Orselina.
  • 17 Mottarone (montagna dei due laghi) (raggiungibile con la funivia da Stresa Lido). Dalla funivia si a una vista panoramica sul Golfo e Isole Borromee Dalla cima si a una vista di grande parte del lago e sulle Alpi Lepontine.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti più vicini sono:

  • 18 Aeroporto di Milano-Malpensa (MXP), Ferno. L'aeroporto è dotato di due terminal (T1 e T2), il secondo è adibito ai voli low cost. Il servizio di autobus Autostradale collega l'aeroporto con Milano stazione centrale in 50 minuti circa, mentre il Malpensa Express collega in 40 minuti il Terminal 1 con la stazione Cadorna (metropolitana linea rossa e verde). Gli autobus della Sadem e Autostradale raggiungono la città di Torino (2 ore), mentre la compagnia Volpi effettua alcune corse per Genova (3 ore).

In auto[modifica]

Provenendo da Milano il Lago Maggiore è raggiungibile percorrendo l'autostrada A8 (Autostrada dei Laghi). A Gallarate si può scegliere la diramazione A8/A26 (Diramazione Gallarate-Gattico), oppure proseguire sulla A8 fino ad arrivare a Varese.

1) Se si sceglie la diramazione A8/A26 Gallarate-Gattico, è possibile utilizzare una tra le due seguenti uscite:

  • L'uscita Sesto Calende - Vergiate è da preferire per le mete sulla costa orientale del lago.
  • L'uscita Castelletto Ticino è da preferire per le mete nella parte meridionale della sponda occidentale lago, da questa uscita si può imboccare infatti la strada statale 33 del Sempione che costeggia la sponda occidentale.

Proseguendo sulla diramazione A8/A26 si imbocca la A26 (Genova - Gravellona Toce) le cui diverse uscite permettono di raggiungere velocemente le località sulla costa occidentale.

Dall'uscita di Verbania è raggiungibile la SS34 (del Lago Maggiore) che segue la parte settentrionale della sponda piemontese del lago fino al confine con la Svizzera (Valico di Piaggio Valmara), la strada costiera prosegue poi in territorio svizzero.

2) Se si prosegue sulla A8, subito prima di arrivare a Varese si seguono le indicazioni stradali per Laveno/Luino, arrivando così direttamente sulla costa nord-orientale del Lago Maggiore.

In treno[modifica]

Alcune località sulla sponda occidentale si trovano sulla linea ferroviaria Milano-Domodossola, in particolare le stazioni di: Arona, Meina, Lesa, Belgirate, Stresa, Baveno, Verbania-Pallanza.

Sulla sponda lombarda sono raggiungibili via treno le località di Besozzo e Laveno (linea Gallarate-Laveno), da Laveno corse automobilistiche permettono di raggiungere Porto Valtravaglia e Luino.

Come spostarsi[modifica]

Il modo più pratico e più suggestivo per visitare i centri costieri e vivere il lago dal di dentro è spostarsi usando i numerosi battelli e traghetti che fanno servizio tra le sue sponde.


Cosa vedere[modifica]

Santa Caterina del Sasso
  • Colosso di San Carlo Borromeo (a Arona). Eretta nel 1697, è una colossale statua in rame alta venti metri di San Carlo Borromeo. Sul piazzale in cui è collocata si trova anche la Chiesa di San Carlo con la camera natale del Santo (1614).
  • Rocca Borromeo (a Angera). Fu eretta nel secolo XI dagli arcivescovi di Milano; passò ai Visconti nel Trecento, infine ai Borromeo nel Quattrocento, che ne detengono ancora la proprietà. Ricca di affreschi di maestri di scuola lombarda trecentesca, è notevole la vasta Sala della Giustizia.
  • Eremo di Santa Caterina del Sasso (a Santa Caterina). In posizione incredibile, su una roccia a strapiombo sul lago, l'eremo si può raggiungere da un piazzale sovrastante, dotato di ampi parcheggi: da qui una scalinata panoramica porta al complesso monastico dopo 268 scalini. In alternativa vi si può accedere dal lago con solo circa ottanta scalini. Per chi ha difficoltà, nei pressi del parcheggio è possibile usufruire di un comodo ascensore.
  • Parco botanico di villa Pallavicino (a Stresa). Ecb copyright.svg Adulti euro 9.50; ragazzi 7.50 - Trenino 2.50 solo andata; 4.00 andata e ritorno.. Non è solo flora, ma accoglie anche specie animali quali lama, canguri, zebre, fenicotteri ospitati in ampi spazi naturali in un'area di circa 20 ettari tra viali fioriti e alberi secolari. Di grande bellezza il giardino botanico. Attrezzato con aree per picnic.
  • Giardino botanico Alpinia e vetta Mottarone (a Carciano). Situato a 800 m di altitudine, in una zona panoramica con un ampio belvedere sul Lago, sulle Isole Borromee, le Api Lepontine, le Grigne, si può raggiungere con la funivia Stresa-Alpino-Mottarone. Si estende su una superficie di 40.000 metri quadrati e ospita 1.000 specie botaniche autoctone della zona alpina e praelpina, oltre ad esemplari della flora caucasica, cinese e giapponese.
  • Palazzo e giardino Borromeo (sull'Isola Bella).
  • Borgo tipico di pescatori (sull'Isola Superiore o Isola dei Pescatori).
  • Palazzo e giardino Borromeo (sull'Isola Madre).
  • Castelli di Cannero e rovine di rocche medievali (a Cannero Riviera).
  • Borgo antico (a Luino).
  • Santuario della Pietà (a Cannobio).
  • Parco botanico del Canton Ticino (Isole di Brissago).
  • Riserva naturale delle Bolle di Magadino (a Magadino).
  • Santuario della Madonna del Sasso (a Locarno), @ info@madonnadelsasso.org.
Itinerari


Cosa fare[modifica]

Numerose sono le spiagge balneabili, fra di esse spiccano quelle di Cannobio e Cannero Riviera che anche per il 2012 detengono il titolo ambientale di "Bandiera Blu".

Prenotare un fantastico tour in elicottero è un'idea fantastica e originale ci si può affidare a Volitalia Jets & Helicopters.

Acquisti[modifica]

Mercati[modifica]

Città Giorno Orari Note
Arona Martedi 07:30-13:00
Arona Domenica, ultima del mese 10:00-18:00 brocante, hobby
Ascona Martedi 10:00-18:00 solo nei mesi IV a X
Baveno Lunedi 08:00-13:00
Cannero Riviera Venerdi 08:00-12:00
Cannobio Giovedi 06:30-13:00 alimentari
Cannobio Domenica 08:30-13:00
Intra Sabato 08:30-17:00
Laveno Mombello Martedi 09:00-12:00
Locarno Giovedi 09:00-17:00 solo nei mesi II a XII
Luino Mercoledi 09:00-16:30
Sesto Calende Mercoledi 08:00-13:00
Sesto Calende Sabato, terzo del mese 08.00-17:00 brocante
Stresa Venerdi 08:00-13:00


Dove mangiare[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

I luoghi in prossimità del Lago maggiore dove è possibile alloggiare sono ad esempio Stresa, Verbania e Varano Borghi.

Sicurezza[modifica]


Come restare in contatto[modifica]


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene informazioni su come arrivare e sulle principali attrazioni o attività da svolgere.