Scarica il file GPX di questo articolo

Medioevo e Rinascimento in Italia

Da Wikivoyage.

L'Italia è stata unificata come stato-nazione nel XIX secolo. Dalla caduta dell'Impero Romano, la nazione era in gran parte divisa tra città e regni regionali. Ancora, dal XIV al XVI secolo, l'Italia ha registrato un' Età dell'oro, nota come Rinascimento, con gesta mirabili nell'arte e nelle scienze, così come intrighi e conflitti.

Capire[modifica]

Il Rinascimento italiano è quella civiltà culturale ed artistica, che ebbe come uno dei centri principali Firenze dove ebbe origine il primo umanesimo fiorentino, che affermò il primato della vita attiva su quella contemplativa. Da Firenze il nuovo movimento culturale arriverà alla corte napoletana aragonese di Alfonso I, a quella papale di Pio II, il papa umanista, e di Leone X, e a quella milanese di Ludovico il Moro. Il Rinascimento, come naturale punto di sbocco dell'Umanesimo, nei suoi aspetti specifici si diffuse poi in tutta Europa dalla metà del XIV secolo a tutto il XVI secolo ed ebbe come obiettivo primario il recupero e la rivalutazione della classicità antica come modello della naturalità dell'uomo e dei suoi valori terreni, mettendo in discussione la visione religiosa che aveva influenzato la cultura di tutto il periodo medioevale. Secondo gli umanisti del periodo, le opere classiche durante il Medioevo avevano subito forti alterazioni interpretative, dalle quali dovevano essere liberate. L'intellettuale del rinascimento non si limitò, come nel precedente umanesimo, a uno studio teorico dell'opera classica, ma volle invece trarne esempio per volgerlo alla sperimentazione pratica. Il Rinascimento è anche un momento di particolare fioritura delle arti e delle lettere, caratterizzate le prime dallo sviluppo di alcune forme e tecniche come la prospettiva e la pittura a olio, e le seconde dalla filologia e dal culto per le humanae litterae (la letteratura classica ispirata dal concetto della humanitas da dove nasce il termine umanesimo) liberate dalle incrostazioni delle divinae litterae medioevali dove prevalevano interessi religiosi.

Gli studiosi hanno ampiamente dibattuto il tema del rapporto tra il Rinascimento e il Medioevo. Alcuni sostengono la tesi della discontinuità rispetto al Medioevo, sottolineando come l'uomo medievale non abbia secondo lui alcun valore se non come membro di una collettività o di un ordine, mentre solo nel Rinascimento avrebbe preso avvio in Italia un atteggiamento, segnato dalla nascita delle signorie e dei principati, più libero e individualistico da parte dell'uomo nei confronti della politica e della vita in generale. Al contrario altri ritengono che non vi sia nessuna rottura fra i due periodi, i quali costituiscono dunque un'unica grande epoca.

La Creazione di Adamo, una scena della Cappella Sistina di Michelangelo, una delle opere più rappresentative del Rinascimento Italiano.

Destinazioni[modifica]

Venezia, Chiesa di San Michele in Isola

Italia nordorientale[modifica]

  • Bologna — Sede probabilmente della più antica università del mondo, l'Università di Bologna.
  • Forlì — Reduce da una vivace scena artistica nel Trecento, Forlì fu subito all'avanguardia nel campo del nuovo stile con Ansuino da Forlì, che lavorò a fianco di Mantegna nella Cappella Ovetari di Padova.
  • Mantova — La città dei Gonzaga, Patrimonio mondiale dell'UNESCO.
  • Ravenna — Questa antica città romana è famosa per le sue chiese del VI secolo e per i mosaici bizantini.
  • Venezia — Capitale della Repubblica di Venezia, è piena di splendidi edifici gotici e rinascimentali. Mentre La Serenissima perse il suo status di repubblica indipendente nel 1797, i tempi d'oro (e la maggior parte della sua architettura) risalgono al Rinascimento.
  • Verona — Famosa per la location di Shakespeare Romeo e Giulietta , la storia di vita reale della città è anche emozionante.

Italia nordoccidentale[modifica]

  • 1 Genova — Controllava la metà occidentale del Mediterraneo ed è la città natale di Cristoforo Colombo.
  • 2 Milano — Il Duomo è l'edificio più famoso di Milano, in stile gotico che fu iniziato nel 1386 e venne completato in quasi 600 anni.
  • 3 Torino — Lo stile rinascimentale si affermò nel Duomo, dedicato a San Giovanni, costruzione dovuta al toscano Meo del Caprina tra il 1491 ed il 1498. Oltre al Duomo, del periodo rinascimentale possono essere considerate parti della Cittadella e di Palazzo Scaglia di Verrua.

Italia centrale[modifica]

Duomo di Firenze di notte
Urbino, Palazzo Ducale
La Pietà di Michelangelo nella Basilica di San Pietro
  • Arezzo — La centrale Piazza Grande di Arezzo è medievale, e questa antica città presenta la gotica Basilica di San Domenico, che ha un Crocifisso dipinto dal maestro tardo romanico, Cimabue; la chiesa medievale di San Francesco, che contiene gli affreschi della Leggenda della Vera Croce da parte del maestro del Rinascimento, Piero della Francesca; e il Duomo, dove Guido d'Arezzo ha inventato il sistema musicale di solfeggio nei primi anni dell'XI secolo.
  • Assisi — Assisi è la città medievale di San Francesco, da cui l'attuale papa ha preso il suo nome; la Basilica di San Francesco, che contiene opere di Cimabue, Giotto, Simone Martini e Pietro Lorenzetti, anche se danneggiata dal terremoto del 1997 ed accuratamente restaurata, è il fiore all'occhiello tra un bel paio di altri edifici medievali.
  • Chiusure — La piccola città di Chiusure conserva l'Abbazia di Monte Oliveto Maggiore, un monastero benedettino del XI secolo che è ancora attiva oggi; contiene affreschi del maestro del Rinascimento, Luca Signorelli su un lato del chiostro e un coro ligneo intarsiato del XV secolo.
  • Firenze — Fu la città dei Medici, mercanti, di Dante, Giotto, Donatello, Ghiberti, Della Robbia, Botticelli e Michelangelo e di molti altri brillanti artisti in diversi campi (letteratura, musica, pittura, scultura). Ancora oggi, la forma standard della lingua italiana si basa sul dialetto toscano parlato a Firenze. Chiunque interessato al Medioevo e al Rinascimento in Italia dovrebbe fare in modo di visitare Firenze.
  • Gubbio — Questa piccola città umbra, come la più grande città toscana di Siena, è una città murata medievale situata in collina, e nonostante non abbia singoli edifici così spettacolari come il Palazzo Pubblico di Siena o Duomo, la sua collezione di edifici e ubicazione fisica sono molto belli.
  • Orvieto — Orvieto è una città murata medievale collinare con uno splendido Duomo in stile gotico, a strisce bianche e nere come il Duomo do Siena, con gli affreschi di Luca Signorelli all'interno.
  • Perugia — Perugia è una città murata, che rende una sua visita gratificante per gli appassionati del gotico e primo Rinascimento in Italia. La centralissima Piazza IV Novembre è abbellita con la Fontana Maggiore, scolpita dal grande scultore del primo gotico, Giovanni Pisano e delimitata dal Duomo gotico (San Lorenzo) e dal Palazzo dei Priori. Questi sono solo i punti salienti più importanti.
  • Pienza — Ridisegnata secondo un piano centrale in stile gotico in onore di Papa Pio II, che regnò dal 1458 fino alla sua morte nel 1464; il suo centro storico rimane uno spazio gotico vivente ed è un patrimonio mondiale dell'UNESCO sito.
  • Pisa — Una rivale medievale di Firenze, venne sconfitta prima di Siena, ma edificò il famoso Campo dei Miracoli, con la Torre Pendente, il Duomo, il Battistero e il Camposanto Monumentale, e anche la chiesa di Santa Maria della Spina in prossimità dell'Arno.
  • Priverno — Famosa soprattutto per l'Abbazia di Fossanova, un edificio storicamente importante del primo stile gotico italiano, sede oggi di un monastero cistercense.
  • Roma — Capitale dello Stato Pontificio, dove regnava il Papa con suprema autorità sia religiosa che politica. Roma ha molti edifici famosi dal Rinascimento, tra cui il Campidoglio e i suoi palazzi, che sono stati progettati da Michelangelo. Ma probabilmente la più famosa opera del Rinascimento a Roma sono affreschi della Cappella Sistina, in particolare gli affreschi del soffitto di Michelangelo, e quelle di Raffaello e Fra Beato Angelico negli appartamenti vaticani. La Basilica di San Pietro stessa è stato concepita come un edificio rinascimentale da Michelangelo, ma la sua navata è stata allungata da Carlo Maderno nei primi anni del XVII secolo, quindi il risultato è ben distinto rispetto ad un'estetica rinascimentale.
  • San Gimignano — San Gimignano è una piccola città murata medievale molto ben conservata, con grande arte conservata nel suo museo municipale, le chiese e le torri imponenti che hanno diverse centinaia di anni.
  • Siena — Una volta ferocemente guerriera, Siena fu rivale di Firenze in epoca gotica, che si riflette nella sua architettura. Banca Monte dei Paschi di Siena (fondata nel 1472 con sede nel gotico Palazzo Salimbeni) è la più antica banca continuamente operativa in tutto il mondo. Un altro aspetto medievale di Siena è il Palio, che si corre due volte l'anno, una corsa di cavalli preceduta da sfarzo e sfilate eseguite quasi ogni anno dal XII secolo e dal 1590 stata limitata alla Piazza del Campo, la piazza medievale più famosa della città.
  • Spoleto — Questa antica città romana dispone anche di un bellissimo Duomo romanico, tra gli altri edifici medievali.
  • Urbino — Il Palazzo Ducale, un edificio rinascimentale, oggi sede della Galleria Nazionale delle Marche, con una importante collezione rinascimentale.

Italia meridionale[modifica]

Napoli, Maschio Angioino
  • 4 Napoli — Napoli è famosa per essere una città antica ellenistica e romana e per le sue istituzioni del XVIII e XIX secolo, come il Teatro di San Carlo. Tuttavia, ha anche un certo numero di edifici medievali, tra cui Castel Nuovo (Maschio Angioino) del XIII secolo, e il Museo Nazionale di Capodimonte, un grande museo d'arte la cui collezione comprende un paio di bei dipinti del Rinascimento.

Voci correlate[modifica]


1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.