Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Francia > Francia settentrionale > Normandia

Normandia

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Normandia
Abbazia di Mont Saint Michel
Localizzazione
Normandia - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Normandia - Stemma
Normandia - Bandiera
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Normandia (Normandie, Nouormandie in lingua normanna) è una regione della Francia che si affaccia sul canale della Manica.

Da sapere[modifica]

La Normandia è celebre per l'invasione del 6 giugno 1944 (D-Day) da parte degli alleati che segnò l'inizio della liberazione dell'Europa continentale dall'occupazione tedesca durante la seconda guerra mondiale.

Cenni geografici[modifica]

La Normandia è una creazione storica e non ha una vera unità geografica: si divide tra le due grandi regioni naturali del nord della Francia, costituite dal bacino parigino e dal massiccio armoricano La differenza paesistica è tuttavia poco accentuata, poiché entrambe le regioni godono dello stesso clima e praterie e campi coltivati si ritrovano identici in entrambe.

Le coste presentano aspetti molto diversi: alte scogliere nella regione di Caux (Costa d'Alabastro), vaste spiagge di sabbia fine nel Calvados (regione di Auge, Bessin, Costa fiorita) e grande varietà nella Manica, con promontori elevati nel nord della penisola del Cotentin e litorali bassi e sabbiosi nella zona di Saint-Vaast e del Mont Saint-Michel.

Fra le riserve naturali ci sono il Parco regionale delle paludi del Cotentin e del Bessin ed il Parco naturale regionale delle anse della Senna normanna.

Quando andare[modifica]

Il tempo tipico normanno è caratterizzato da pioggia seguita da sole seguita da più pioggia. Ecco un arcobaleno sopra il castello d'Acquigny.

Il clima in Normandia è molto simile a quello dell'Inghilterra meridionale, con inverni miti ed estati calde. Il tempo può essere imprevedibile ed è piovoso per gli standard francesi, ma spesso è anche molto bello. Molte persone lo visitano durante l'estate, da giugno, quando si svolgono le commemorazioni annuali del D-Day, fino alla fine di agosto. Mentre è perfettamente possibile sfuggire alla folla in gran parte della Normandia anche in alta stagione, le destinazioni più famose sono di solito affollate di turisti internazionali in estate, spesso accompagnate da gite di un giorno affrettate ed estenuanti da Parigi. Pertanto, il momento migliore per visitare le attrazioni più importanti è la tarda primavera e l'inizio dell'autunno, dove si spera di raggiungere il giusto equilibrio tra ragionevole tempo e folle gestibili.

Cenni storici[modifica]

La Normandia è la terra dei Normanni, dei nordici parzialmente acculturati dalla Francia e che arrivarono per la prima volta nell'820. Il Ducato di Normandia nacque da un trattato firmato nel 911 tra il leader vichingo Rollo e il re franco Carlo III. Rollo è ampiamente riconosciuto come il fondatore della civiltà normanna e i suoi discendenti divennero i Duchi di Normandia, uno dei quali - Guglielmo il Conquistatore (Guillaume le Conquérant) - invase l'Inghilterra nel 1066 e si incoronò re Guglielmo I. Quindi seguì un lungo periodo del dominio anglo-normanno su entrambi i lati del Canale e la Normandia fu per diversi secoli parte del Regno d'Inghilterra. Durante questo periodo furono costruiti molti castelli difensivi e chiese romaniche e gotiche e il famoso arazzo di Bayeux fu tessuto da mani ora sconosciute.

Questo stato di cose fu alterato solo dalla Guerra dei Cent'anni (1337 - 1453), poiché il Regno di Francia riprendeva sempre più il suo territorio. Durante questo periodo, l'eroina nazionale francese Giovanna d'Arco (Jeanne d'Arc) fu giustiziata dagli inglesi a Rouen. Nonostante questo colpo, i francesi vinsero la guerra e l'unica parte della Normandia rimasta sotto il controllo inglese - ora britannico - sono oggi sono le Isole del Canale. In effetti, il monarca britannico detiene ancora il titolo di duca di Normandia.

Soldati canadesi della 9th Canadian Infantry Brigade prendono terra a Juno Beach

Parte della Francia venne occupata dai tedeschi tra il 1940 e il 1944, la Normandia fu anche oggetto di un'invasione oltre il canale molto più recente, l'operazione Overlord condotta dalle forze alleate durante la seconda guerra mondiale. Dopo gli sbarchi sulla spiaggia del 6 giugno 1944, la battaglia di Normandia imperversò fino alla fine di agosto e provocò la distruzione di intere città come Caen e Le Havre. La Normandia divenne così la prima parte dell'Europa occidentale ad essere liberata dal fascismo e la stretta acquisita dagli alleati nel continente era essenziale per l'eventuale sconfitta della Germania nazista.

Oggi, la Normandia è una terra pacifica che è parte integrante della Francia. Il popolo normanno non ha dimenticato i sacrifici dei suoi liberatori e in tutta la regione vedrete i tricolori francesi, stelle e strisce americane, foglie di acero canadesi e bandiere dell'Unione britannica. Gli innumerevoli cimiteri e memoriali di guerra, sebbene posseduti dalla commissione per le tombe di guerra dei rispettivi paesi, sono amorevolmente curati principalmente dai locali e sono quindi mantenuti in condizioni perfette.

Lingue parlate[modifica]

Il francese è la lingua principale parlata in tutta la Normandia e i visitatori con una conoscenza del francese non dovrebbero avere problemi di comunicazione. La lingua locale parlata da alcuni è il normanno, che è strettamente legato al francese, sebbene non siano sempre reciprocamente comprensibili. Come le altre lingue regionali della Francia il normanno ha sofferto di persecuzioni e mancanza di sostegno da parte del governo centrale e si aggrappa principalmente in più zone rurali della regione, come la penisola del Cotentin e il Pays de Caux (a nord di Le Havre). Tuttavia, i viaggiatori che sperano di incontrare persone che parlano il normanni potrebbero visitare meglio le Isole del Canale, dove i dialetti normanni locali sono ufficialmente riconosciuti e promossi.

I visitatori che non conoscono il francese dovrebbero essere in grado di cavarsela nella maggior parte dei casi semplicemente usando l'inglese, soprattutto quando si tratta di professionisti del settore turistico. Tuttavia, è consuetudine imparare almeno alcune frasi di base e molti francesi fanno finta di non parlare bene l'inglese per evitare di parlarlo.

Territori e mete turistiche[modifica]

Il 1° gennaio 2016, le regioni amministrative dell'Alta Normandia e della Bassa Normandia sono state riunite nuovamente in un'unica entità. Questa è stata una mossa estremamente popolare tra i regionalisti locali. Tuttavia, ai fini del viaggio, Wikivoyage sostiene che le due regioni più piccole siano utili per comprendere la destinazione nel suo insieme.

Normandie wikivoyage carte.png
      Alta Normandia (Haute-Normandie) — Regione situata tra Parigi e la Manica, dove la Senna scorre incontrando il mare. L'Alta Normandia ospita le città di Rouen e Le Havre, paesaggi pittoreschi sulla costa d'alabastro e la casa del pittore impressionista Claude Monet.
      Bassa Normandia (Basse-Normandie) — L'ovest più rurale della Normandia si trova sopra e intorno alla penisola del Cotentin, che si insinua nel Canale della Manica. La Bassa Normandia fu il luogo degli sbarchi del D-Day e gran parte dei combattimenti successivi. Altri straordinari luogho includono le città di Bayeux e Honfleur.

Centri urbani[modifica]

  • Rouen — L'elegante capitale della Normandia ha un ricco patrimonio medievale, con numerosi importanti monumenti gotici e molte case a graticcio. Giovanna d'Arco incontrò il suo raccapricciante destino qui nel 1431, quando fu bruciata sul rogo come eretica.
  • Caen — Capoluogo della Bassa Normandia. In contrasto con gran parte del vecchio mondo della Normandia, Caen è una città moderna, a causa della sua quasi completa distruzione nel 1944, un tragico esito meticolosamente registrato dal Musée du Mémorial della città. Per fortuna ci sono ancora alcune reliquie sopravvissute dell'antica Caen, tra cui due abbazie e diverse chiese.
  • Cherbourg-Octeville — Comune situato nel dipartimento della Manica. Una città marittima e un porto di traghetti con due musei di importanza nazionale: il Musée de la Libération e la Cité de la Mer. Cherbourg funge anche da base per esplorare la più ampia penisola del Cotentin e le spiagge occidentali del D-Day.
  • Dieppe — Una vivace località balneare con la spiaggia più vicina a Parigi, popolare tra i fine settimana e gli escursionisti. Nel 1942, fu il luogo di un raid catastrofico da parte delle truppe canadesi e di altri alleati che portò alla vittoria nazista; nel 1944, i canadesi tornarono e liberarono la città. Da qui partono i traghetti per l'Inghilterra.
  • Honfleur — Porto del XVII secolo in cui si può trascorrere un paio di giorni o almeno per visitare l'impressionante chiesa Santa Caterina il cui soffitto-volta è costituito da un immenso drakkar rovesciato. Ancora un porto di pesca attivo, Honfleur è un luogo rinomato per i ristoranti di pesce.
  • Le Havreunesco Alla foce della Senna si trova uno dei principali porti marittimi d'Europa, noto per i suoi musei di arte e storia naturale. Il centro modernista di Le Havre è patrimonio mondiale dell'UNESCO

Altre destinazioni[modifica]

  • Giverny — La casa di campagna del pittore più noto del movimento impressionista, Claude Monet. Visitate i giardini che Monet considerava la sua opera migliore e godetevi i dintorni bucolici del villaggio nelle zone rurali della Normandia.
  • Mont Saint-Michelunesco Isolotto tidale situato presso la costa settentrionale della Francia e patrimonio dell'UNESCO. Famoso a livello mondiale sia per la sua bellezza intrinseca e sia per l'affascinante fenomeno delle maree che attira gente da ogni dove.
  • Spiagge del D-Day — Il 6 giugno 1944, centinaia di migliaia di truppe alleate sbarcarono sulla sabbia francese attraverso cinque spiagge nominate - Utah, Omaha, Gold, Juno e Sword - che si estendevano da Cherbourg a ovest a Ouistreham a est. La conseguente Battaglia di Normandia e la vittoria finale sul fronte occidentale sono commemorate in centinaia di cimiteri, monumenti, servizi ed eventi in tutta l'area.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

La Normandia non è eccessivamente benedetta da collegamenti aerei e ha solo due piccoli aeroporti internazionali:

Gli aeroporti internazionali vicino alla Normandia sono:

In auto[modifica]

Da Parigi, prendere l'Autoroute française 13.svg in direzione Rouen, con un viaggio di circa 2 ore. Caen è a circa 2 ore e 45 minuti dalla capitale, mentre Cherbourg è a circa 4 ore. La Autoroute française 28.svg collega il traffico da sud, ad esempio Le Mans e Tours, per la Autoroute française 10.svg da Bordeaux e infine dalla Spagna. Chi arriva da Rennes e dal resto della Bretagna dovrebbe trovare utile l'Autoroute française 84.svg. Se si guida da nord (Alta Francia e Benelux), la Autoroute française 28.svg si dirama dalla Autoroute française 16.svg ad Abbeville e si dirige in Alta Normandia.

I tempi di guida dal porto dei traghetti di Calais e dal terminal del tunnel sotto la Manica sono circa 2 ore per Rouen utilizzando le autostrade Autoroute française 16.svg e Autoroute française 28.svg.

In nave[modifica]

Si può effettuale anche un viaggio attraverso il Canale della Manica. Non è poi così lontano, solo 120 km al massimo tra il West Sussex e le spiagge del D-Day, e la Normandia dove ci sono molte attrattive e città portuali in cui attraccare.

Detto questo, la maggior parte dei visitatori che effettuano una traversata marittima lo farà a bordo di un traghetto e i cartelli informativi mostrano le varie rotte per la Normandia e i porti vicini dalle isole inglesi. La lunghezza di ogni rotta varia notevolmente, così come le strutture a bordo di ogni nave, che vanno da un'area salotto per i passeggeri con solo una macchina per bevande per rinfrescarsi, fino alla pensione completa "stile nave da crociera" con cabine, ristoranti e divertimenti tutti forniti. Se portate il vostro veicolo, ricordatevi di guidare a destra non appena sbarcate!

Tratte dei traghetti dalle Isole del Canale[modifica]

Condor Ferries da Jersey (Saint Helier) a:

Manche îles express da Alderney e Guernsey a:

Manche îles express da Jersey (Gorey) a:

Manche îles express da Jersey (Saint Helier) a:

  • Barneville-Carteret: 1 ora 5 min
  • Granville: 1 ora e 25 min

Tratte dei traghetti dall'Inghilterra[modifica]

Brittany Ferries da Portsmouth a:

  • Cherbourg: catamarano espresso di 3 ore, diverse partenze al giorno
  • Le Havre: "économie" durante la notte, 8 ore, senza cabine
  • Ouistreham, vicino a Caen: 6-7 ore di giorno o durante la notte, in stile nave da crociera con cabine, due partenze al giorno
  • Saint-Malo, vicino a Mont Saint-Michel: 12 ore durante la notte, in stile nave da crociera con cabine

Brittany Ferries da Poole per:

Condor Ferries da Poole per:

  • Saint-Malo in 8 ore, inclusa una fermata di 50 minuti a Jersey o Guernsey.

DFDS Seaways da Newhaven a:

  • Dieppe: 3 ore-3 ore 30 min, due partenze al giorno

I viaggiatori provenienti da Londra e dall'Inghilterra sud-orientale potrebbero trovare più veloce e flessibile utilizzare i servizi più brevi (1 ora e 30 minuti) e molto più frequenti tra Dover e Calais, con DFDS o P&O Ferries. Da Calais, seguire le indicazioni stradali in auto.

Tratte dei traghetti dall'Irlanda[modifica]

Tutti i servizi dall'Irlanda alla Francia sono disponibili durante la notte e forniscono cabine. Brittany Ferries da Cork per:

Irish Ferries da Dublino a:

  • Cherbourg: ore 20, partenza sabato pomeriggio, viaggio notturno e arrivo domenica mattina

da Rosslare a:

  • Cherbourg: 7 ore e 30 minuti, più volte a settimana
  • Roscoff: 17 ore e 30 minuti, solo in estate

In treno[modifica]

La Normandia non è collegata a nessuna linea ferroviaria ad alta velocità (TGV), quindi i servizi verso e intorno alla regione sono piuttosto lenti rispetto agli standard francesi.

Dall'interno della Francia[modifica]

I treni SNCF Intercités partono da Parigi Saint-Lazare per Rouen Rive Droite (1 ora e 30 minuti), Le Havre (2 ore), Caen (2 ore), Cherbourg (3 ore), verso altre località. Potete prendere treni da queste città verso altre destinazioni nella regione.

Per il sud della regione, i treni partono da Parigi da Gare Montparnasse verso città come Argentan e Granville. Per Mont Saint Michel, l'opzione migliore è prendere un treno ad alta velocità da Gare Montparnasse a Rennes, quindi un autobus.

I servizi ferroviari da altre parti della Francia non sono così grandi, ma ancora fattibili. Ad esempio, i servizi diretti da Tours a Caen impiegano circa 3 ore, mentre quelli che viaggiano da Nantes a Caen dovrebbero aspettarsi un viaggio di 4 ore, cambiando treno a Le Mans. Per chi proviene da Lille, che è un hub per i treni ad alta velocità dal Benelux e dalla Germania, è possibile un viaggio diretto di 2 ore e 45 minuti per Rouen è possibile.

Dal Regno Unito[modifica]

L'Eurostar collega Londra alla Gare du Nord di Parigi in 2 ore e 15 minuti. Dalla Gare du Nord, è solo una fermata per Haussmann Saint-Lazare sulla linea E della RER (metropolitana espressa), da dove è necessario seguire le istruzioni di sopra.

In alternativa, potreste voler prenderla lentamente, combinando il treno con una traversata in traghetto. Sul lato britannico, il porto di Portsmouth e il porto di Newhaven ricevono entrambi treni regolari da Londra e da molti altri luoghi. Tre porti per traghetto in Normandia (Cherbourg, Le Havre e Dieppe) hanno stazioni ferroviarie servite da treni regionali.

Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

Purtroppo il modo migliore e più veloce per spostarsi in Normandia, in particolare nelle zone rurali, è con l'auto privata. La rete stradale è ben sviluppata, sebbene la Normandia e la Francia nord-occidentale in generale tendano ad avere un minor numero di autostrade (autoroutes, con numeri di rotta con prefisso A) e più strade nazionali (routes nationales, con numeri di rotta con prefisso N). Questo ha il vantaggio di molte meno strade a pedaggio rispetto ad altre parti del paese. Le strade principali della regione sono:

In treno[modifica]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi: Viaggiare in treno in Francia.

La Normandia è priva di treni ad alta velocità e la sua rete ferroviaria, sebbene non male, è meglio descritta come irregolare. L'Alta Normandia, in particolare intorno a Rouen e la valle della Senna, fa parte della cintura dei pendolari di Parigi, quindi ha una copertura decente. La Bassa Normandia più rurale ha meno linee e meno treni li servono. Il viaggio in treno è comunque un modo economico per spostarsi. La maggior parte dei treni è fornita da TER Normandie, da cui è possibile acquistare i biglietti e visualizzare una mappa della rete della regione.

Cosa vedere[modifica]

Yacht ormeggiati a Honfleur

Castelli[modifica]

In Normandia sono presenti sia una varietà "fortezze in rovina" che il "castelli bizzarri". Un esempio notevole del primo è Château Gaillard di Riccardo Cuor di Leone a Les Andelys, una fortezza apparentemente inespugnabile che domina un punto di vista impressionante, ma che è durato solo pochi anni prima di essere catturato dagli spagnoli. Un esempio di castello che forniva comfort e difesa può essere visto nel Castello dei Duchi ad Alençon. Ci sono anche alcuni castelli nella regione senza scopo difensivo che sono stati costruiti esclusivamente per mostrare la ricchezza e il prestigio dei loro proprietari. Ne sono un esempio il castello rinascimentale di Gaillon, leggermente consumato, nell'omonima città, e il castello di Balleroy del XVII secolo vicino a Bayeux, ora di proprietà della famiglia Forbes, ossessionati dalla mongolfiera, e dagli affari americani nei media.

Costa[modifica]

La Normandia ha diverse coste, ognuna con un carattere diverso. Più a est si trova la famosa Costa d'Alabastro (Côte d'Albâtre), nota per le sue scogliere di gesso bianco, che rispecchiano formazioni simili sulla costa meridionale dell'Inghilterra. Étretat è la più famosa delle scogliere, mentre Dieppe è più una città di mare con una storia di guerra. Le belle località della Costa fiorita (Côte Fleurie), tra cui Deauville e Honfleur, sono piuttosto eleganti; questa zona è popolare tra i secondi proprietari di case di Parigi, con buone ragioni. Proseguendo verso ovest si trovano le spiagge della meno nota Costa della Madreperla (Côte de Nacre) intorno a Ouistreham, poi le famigerate spiagge dello sbarco del D-Day (plages du débarquement), che si estendono per molte miglia lungo la penisola del Cotentin. Nella parte superiore del Cotentin (vicino a Cherbourg) si trovano i vivaci porti di Barfleur e Saint-Vaast, insieme a paesaggi selvaggi e aspri intorno a L'Aia. La costa occidentale della penisola offre un lungo tratto di spiagge sabbiose che portano a sud oltre Granville fino a Mont Saint-Michel e al confine bretone.

Cristianità[modifica]

Ci sono letteralmente centinaia di chiese, abbazie e cattedrali medievali sparse per la Normandia, principalmente in stile gotico e romanico. L'architettura romanica, caratterizzata da archi arrotondati e molti pilastri, è spesso conosciuta dagli inglesi come "Normanno", poiché furono loro a introdurre lo stile in molte parti d'Europa. Esempi significativi di questo stile includono la chiesa di Saint-Étienne e le sue abbazie a Caen, l'abbazia benedettina di Fécamp e la cattedrale di Bayeux. L'architettura gotica si è sviluppata dal romanico nella vicina Piccardia, ma è più che rappresentata anche in Normandia. Le chiese gotiche tendono ad essere progettate in modo più elaborato di quelle romaniche, con archi a punta, contrafforti volanti, vetrate complesse e doccioni. Esempi importanti includono la Cattedrale di Notre Dame de l'Assomption e la chiesa di Saint-Ouen, entrambe a Rouen. L'abbazia di Mont Saint-Michel si distingue per il suo stile gotico, ma con diversi elementi più antichi che conservano il romanico.

Cosa fare[modifica]

Volo lungo la costa dell'alabastro

La pista ciclabile Avenue Verte collega Parigi a Londra. In Normandia, è possibile seguire il percorso dall'entroterra di Dieppe attraverso la campagna della Senna Marittima a Beauvais oltre il confine della Piccardia. Questa sezione è di 122 km in totale ed è completamente segnalata da cartelli verdi.

Le Grandes Randonnées (GRs) sono sentieri per lunghe distanze. Di solito sono ben tenuti e contrassegnati da bande orizzontali rosse e bianche, che sono dipinte su pali, alberi e alle basi dei piloni. Potete scegliere di andare fino in fondo se avete molto tempo a disposizione! Altrimenti, selezionate gite di un giorno o un itinerario per alcuni giorni camminando lungo le parti più interessanti. La Normandia ha due GR costiere degne di nota:

  • Il GR 21 segue a nord-est da Le Havre a Le Tréport al confine Normanno / Piccardo. Questo percorso di 186 km comprende l'intera costa dell'Alabastro e le sue gloriose scogliere di gesso e le accoglienti città portuali. Come altri percorsi a lunga distanza, il GR21 si presta a passeggiate molto più brevi, con i punti salienti intorno a Étretat e Dieppe particolarmente favoriti.
  • Il GR 223 (Sentier des Douaniers) va da Honfleur a est lungo la costa del Calvados, intorno a Cotentin al Mont Saint Michel, al confine bretone a ovest. L'intera passeggiata dura un mese, ma la maggior parte preferisce scegliere le sezioni in base al loro interesse. Gli appassionati di storia spesso scelgono le spiagge del D-Day, mentre gli amanti della natura spettacolare (scogliere e calette) preferiscono passeggiare per Cap de la Hague, a ovest di Cherbourg, e altri ancora scelgono di avvicinarsi a Mont Saint-Michel attorno alla sua omonima baia.


A tavola[modifica]

I normanni hanno sempre saputo apprezzare il buon cibo. Ecco Guglielmo il conquistatore che celebra la sua vittoria di Hastings su una festa con gli amici, come raffigurato sull'arazzo di Bayeux.
« 
O ! Cher poète, je te fais don
De ma recette : tripes à la mode
Pour cuire de bonne façon
Parfaitement selon le code »
(Strofa iniziale della ricetta di Jean Le Hir per la trippa di Caen)

La cucina normanna è abbastanza vicina alla cucina francese standard, sebbene si basi sui tre prodotti principali della regione: frutti di mare, mele e latticini. Le sue specialità regionali sono garantite per soddisfare i palati più esigenti.

Antipasti e merende[modifica]

La Mère Poulard, Mont Saint-Michel
  • Foie Gras - Anche se molto più associato al sud ovest della Francia, la produzione di questo paté di fegato d'oca/anatra è stato recentemente introdotto in Normandia. Gli uccelli sono alimentati forzatamente per renderli il più grassi possibile.
  • Frittate: assolutamente da provare al Mont Saint-Michel; le frittate locali sono cremose e leggere. Il ristorante di frittata più famoso è La Mère Poulard, ma lunghi tempi di attesa e prezzi elevati potrebbero portarvi altrove.
  • Salsicce: varietà locali popolari includono Andouille de Vire, un salume che viene spesso servito come aperitivo con un bicchiere di calvados e boudin de Mortagne, budino nero dell'estremo sud di Orne, a est di Alençon.

Trou normand[modifica]

Il trou normand (letteralmente: "Buco normanno") è un bicchiere di calvados (vedi sotto), spesso accompagnato da un sorbetto di mele, e servito tra una portata e l'altra durante un pasto lungo e pesante come detergente per il palato, un aiuto per la digestione e un fortificante, per assicurarsi che la tavola sia pronta per continuare a mangiare! Viene spesso servito tra il piatto di pesce e il piatto principale, o nei pasti meno elaborati come ponte tra il piatto principale e il dessert.

Pasti principali[modifica]

Tripes à la mode de Caen

La Normandia è rinomata per la sua varietà di carni:

  • Agneau de pré-salé - Agnello allevato nelle saline vicino a Mont Saint-Michel. La carne ha un sapore molto delicato e può essere preparata in molti modi classici per la macelleria e la gastronomia francese.
  • Canard au sang o canard à la Rouennaise - Anatra o anatroccolo servito con una salsa composta dallo stesso sangue di anatra e midollo osseo, estratto da una speciale pressa. Ogni parte dell'uccello viene utilizzata, quindi nel menu potreste incontrare magret (petto), foie (fegato), patte (gamba) o un po' di tutto. Il pensiero potrebbe farvi girare lo stomaco, ma se avete buone ragioni per fidarvi dello chef, provatelo. Questa specialità di Rouen è considerata una prelibatezza.
  • Poulet vallée d'Auge - Pollo della valle dell'Auge, nella zona intorno a Lisieux. L'uccello è scolpito in grossi pezzi e cotto in una salsa di calvados, funghi, burro e panna. Spesso servito con una miscela cremosa di patate, pancetta e sidro.
  • Tripes à la mode de Caen - Trippa di manzo, zoccoli e ossa, in umido in una bottiglia intera di sidro e bicchiere di calvados con carote, cipolle, porri, aglio, chiodi di garofano, pepe in grani e un bouquet garni. Il piatto autunnale di scelta per molti normanni. La sua ricetta ufficiale, codificata in poesia, è conservata da una corporazione di macellai di trippa a Caen. Mentre quasi sicuramente risalgono a non prima del XIV secolo, la leggenda locale afferma che questo era il pasto preferito di Guglielmo il Conquistatore.

Le specialità del mare includono:

  • Cozze (moules) - Ovviamente potete trovare gli onnipresenti moules marinières (cozze al vapore con vino bianco e scalogno) in quasi tutti i ristoranti di pesce, ma anche la versione locale, moules normandes, è deliziosa. Alla salsa marinière di base viene aggiunta una porzione di panna e, se siete davvero fortunati, i lardoni di pancetta. Entrambe le varietà sono generalmente servite con abbondanza di patatine fritte.
  • Ostriche (huîtres) - La Normandia produce circa il 25% delle ostriche coltivate in Francia, e i Normanni tendono a godersele di più a Natale. L'industria è concentrata sulla penisola del Cotentin, in due diverse scelte: Côte Ouest attorno a Deauville e Saint-Vaast-la-Hougue, a est di Cherbourg.
  • Sole à la dieppoise - Sogliola cotta al forno, imburrata con vino bianco e brodo di pesce, e servita con cozze, funghi e talvolta gamberi. Come suggerisce il nome, questa è una specialità di Dieppe.

Formaggi[modifica]

Camembert

La Normandia è la patria di diverse varietà famose in tutto il mondo, tutte morbide, tutte prodotte con latte di mucca e tutte intitolate alla loro città o villaggio di presunta origine:

  • Camembert - Un delizioso formaggio rotondo e cremoso. Alcuni lo preferiscono freddo, e quindi abbastanza solido, mentre altri preferiscono mangiare a temperatura ambiente, quando trasuda. La leggenda locale attribuisce la creazione del formaggio alla Rivoluzione francese, quando Marie Harel, moglie di un contadino residente nel villaggio di Camembert (dipartimento di Orne, 25 km a nord-est di Argentan), è stata informata da un sacerdote della ricetta per un buon brie, come ringraziamento per averlo protetto durante il Regno del Terrore, quando il clero era pesantemente perseguitato. Diede quindi al formaggio la sua forma e così nacque il camembert.
  • Livarot - Morbido e pungente, con una scorza color pesca. Viene anche chiamato "Colonnello", grazie alla sua confezione a strisce che ricorda un'uniforme da colonnello. Livarot è un villaggio a circa 20 km a sud-ovest di Lisieux.
  • Neufchâtel - Formaggio a pasta molle, leggermente friabile e stagionato con aroma e sapore di funghi. Di solito è modellato nella forma di un cuore. Viene prodotto nella zona intorno a Neufchâtel-en-Bray, a nord-est di Rouen.
  • Pont-L'Évêque - Pungente e cremoso dall'aspetto leggermente ingiallito, realizzato nell'omonima città nell'entroterra di Deauville fin dal XII secolo.

Dessert[modifica]

Mele della Normandia

I dessert locali includono:

  • Bourdelots - una pasta di mele e calvados, consumata calda, fredda con fiammata calvados.
  • Omelette vallée d'Auge - una frittata zuccherata ripiena di mela burrosa a dadini e crème fraîche, fiammata con calvados.
  • Pain perdu à la normande - dolce toast francese servito con marmellata di mele e pommeau, che è un liquore di mele.
  • Tarte aux pommes - disponibile in tutta la Francia, ma poiché la Normandia è la terra della mela, queste crostate non sono difficili da trovare.
  • Teurgoule - una gustosa variante locale di budino di riso, cucinata per molte ore in un forno a fuoco basso, è sorprendentemente leggera e rinfrescante. Non siete sorpresi perché è accompagnato da un composto di mele, mela caramellata o solo mele fresche...

Bevande[modifica]

Non ci sono vigneti commerciali in Normandia, e sebbene il vino di altre regioni e paesi sia prontamente disponibile in negozi e ristoranti, le bevande locali più popolari sono a base di mele.

  • Sidro - Come per la Bretagna, la Normandia è il paese del sidro. Tanto quanto il vino, il sidro è disponibile in diverse varietà che sono destinate a scopi diversi, quindi dovreste prestare attenzione alle seguenti parole sull'etichetta. Doux indica un sidro dolce, con un forte sapore di mela e una bassa percentuale di alcol (3% o inferiore), che si beve meglio con il dessert o da solo. Demi-sec/brut è più nitido e più fresco, con una gradazione alcolica compresa tra il tre e il cinque percento. Questo tipo di sidro è più comune come aperitivo o come accompagnamento alla cucina locale, in particolare ai frutti di mare. A differenza di alcuni altri paesi, in particolare gli Stati Uniti, il sidro in Normandia è sempre alcolico e sempre frizzante (pétillant).
  • Poiré - Simile al sidro, ma a base di pere. La produzione è considerevolmente limitata rispetto alla sua controparte a base di mela.
  • Calvados - Un brandy a base di sidro distillato o Poiré, soggetto a una denominazione d'origine controllata (AOC), che limita la produzione a un'area specifica con severi controlli di qualità. Il Calvados è notoriamente usato per la trou normand da bere tra i piatti di un lungo pasto.

Liquori[modifica]

Venditore di sidro al porto di Honfleur
  • Pommeau - Un aperitivo resistente al 16-18% ottenuto dalla miscelazione di calvados e mele non fermentate (o pere, nel caso del poirineau).
  • Bénédictine - Un liquore alle erbe con il suo mito della creazione (ovvero che i monaci benedettini medievali di Fécamp, e non l'imprenditore del XIX secolo Alexandre Le Grand, lo inventarono), ma senza un soffio di mela. Consumato come digestivo, con una gradazione del 40%.


Sicurezza[modifica]


Altri progetti