Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Francia > Francia occidentale > Paesi della Loira > Le Mans

Le Mans

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Le Mans
Cattedrale di San Giuliano
Stemma
Le Mans - Stemma
Stato
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Fuso orario
Posizione
Mappa della Francia
Le Mans
Le Mans
Sito del turismo
Sito istituzionale

Le Mans è una città della Francia.

Da sapere[modifica]

Le Mans si trova nel dipartimento della Sarthe, nel Pays de la Loire. È la terza città d'importanza nazionale dopo Nantes e Angers. È un luogo importante da visitare nella regione, strategico per la sua collocazione geografica. La città è il centro di un agglomerato e di una zona di occupazione che raggiunge i 310.000 abitanti (1999).

La città è conosciuta nel mondo per la gara di regolarità automobilistica, denominata 24 ore di Le Mans. Ma è anche una città con una ricca storia lunga 17 secoli, quando fu anche la capitale dell'antica provincia francese del Maine. Il suo centro storico, ribattezzato nel 2003 con l'appellativo di "Cité Plantagenêt", affascina tutt'oggi tanto che è stato utilizzato come sfondo per numerosi film.

Il circuito di Le Mans
La città vecchia

Cenni geografici[modifica]

Le Mans si trova al margine occidentale del bacino di Parigi al confine con il Massiccio armoricano. Il centro storico è situato su una collina ricoperta di sabbia e pietra arenaria. Queste strutture si trovano a ovest della città, nel quartiere di Saint-Pavin, e a sud nel quartiere di Pontlieue e tra il circuito Bugatti e la Tertre Rouge.

Giardini Pierre de Ronsard

Le Mans è attraversata da nord a sud dal Sarthe, un fiume lungo 314 km, un affluente della riva destra della Loira. Il Huisne, secondo affluente della Sarthe per la sua lunghezza (164 km), attraversa la città da est a ovest, prima di gettarsi nel Sarthe.

Nel 2003 è stata eletta come seconda città più verde di Francia dopo Nantes.

Quando andare[modifica]

Le Mans ha un clima oceanico. Come il resto della costa atlantica francese, in inverno ha abbondanti precipitazioni. I mesi più caldi sono quelli estivi (giugno, luglio, agosto) con temperature giornaliere che oscillano tra gli 11 e i 25 °C, mentre quelli invernali (dicembre, gennaio, febbraio) spaziano tra 1 e i 9 °C.

Cenni storici[modifica]

Menzionata per la prima volta da Claudio Tolomeo, la città romana di Vindinium era la capitale degli Aulerci, una sotto tribù degli Edui, popolazione gallica. Le Mans è conosciuta anche come Civitas Cenomanorum (Città dei Cenomani), o Cenomanus. La città romana apparteneva alla regione Gallia Lugdunensis. Del periodo di dominazione romana rimane un anfiteatro del III secolo d.C, mentre le terme furono distrutte per costruire le mura della città, tra le mura gallo-romane meglio conservate.

Come orientarsi[modifica]

Il centro moderno è situato attorno Place de la Republique (Piazza della Repubblica), mentre il centro storico attorno Place des Jacobins (Piazza dei Giacobini). Molti negozi (incluso il centro commerciale Centre Jacobins), bar e ristoranti si trovano tra le due piazze (a piedi circa 20 minuti).

Attorno al centro storico della città si trovano delle mura romane del III secolo d.C., costruzione romana meglio conservata del Basso impero romano in Francia. Il centro è anche chiamato La Città Plantageneta ed è il cuore della parte medievale di Le Mans. All'interno delle mura si trova il quartiere denominato Vieux Mans (o vieille ville du Mans), ove la maggior parte delle case risalgono al periodo rinascimentale. Si possono citare in particolare la casa di d'Adamo ed Eva, i palazzi di Clairaulnay e di Vaux. Qui vengono spesso girati film e telefilm a sfondo storico.

Quartieri[modifica]

Distretti storici[modifica]

  • Vecchia Mans (o Città Plantageneta) — È il cuore della città racchiuso da mura III° secolo d.C. Cattedrale di Saint-Julien si trova sul lato sud di questa zona. Museo della Regina Bérengère conserva la cultura del Maine. Tra i palazzi risalenti al XVII° e XVIII° secolo ce sono anche alcuni classificati come monumenti storici. Ci sono anche case a graticcio post-medievali, alcuni dei quali oggetto di recenti ricostruzioni.
  • Pontlieue — Ex comune ora quartiere meridionale della città. Il suo nome deriva dal fatto che il ponte che attraversa il Huisne era situato a un miglio dalla chiesa della cucitura (Église Notre-Dame de la Couture). Nel distretto ci sono ancora tracce della prima battaglia di Le Mans. Sotto l'attuale ponte di Pontlieue, si trovano i resti del ponte di Vandea. Quest'ultimo distrutto per impedire insorti di entrare nella città. La lune de Pontlieue è uno delle più grandi rotatoria stradali in città. Si tratta di una quattro corsie in cui confluiscono tre arterie del sud di Le Mans: la strada Allonnes, quella di Tours l 'Arnage.
  • Quartiere dei Giacobini (Quartier des jacobins) — con vista sul Duomo. A est era sotto il vecchio regime, al posto del Convento dei Giacobini che fu distrutto dopo la rivoluzione francese e che dà il nome al quartiere. A sud-est sono stati trovati i resti di arene risalenti al periodo gallo-romano. L'ex Teatro Comunale fu costruito lì nel 1842. Le feste della 24 Ore di Le Mans hanno reso la zona un passaggio obbligato, per la sfilata dei veicoli e dei conducenti.
  • Quartiere di Pré (Quartier du Pré) — È un antico borgo medievale occupato dal primo secolo d.C., è qui che è stata installata la prima chiesa della città per volere di San Bertrand. Situato sulla riva destra della Sarthe, il quartiere divenne il primo cimitero gallo-romano di Vindunum. Oggi c'è il porto di Le Mans o la scuola di teatro Quai de Scène. Più a est, troviamo il quartiere della Madeleine. A ovest, il Saint Georges e il parco Île aux Planches.

Quartiere universitario e dell'istruzione superiore[modifica]

  • Ribay — È uno dei più recenti. Ha colmato il divario tra la città e il campus universitario. È principalmente una zona residenziale. Le facoltà di lingua e letteratura, scienze umane, sport, scienza e diritto sono tutti in zona, come anche l'ENSIM (Ingegneria), l'ESGT (Geometria e topografia) o l'ISMANS (Meccanica). Comprende case degli studenti, ma anche abitazioni private.
  • Les Maillets — Distretto occidentale, all'incrocio con i quartieri dei Giacobini e Sainte-Croix. Ci sono il liceo Montesquieu, Sainte-Croix, Washington e Marguerite-Yourcenar.
  • Quartiere California — In quest'area che la sede di MMA.
  • Technopark (o technopole Sud) — In collaborazione con l'Università del Maine e del Liceo di Le Mans-Sud, vengono qua studiati i veicoli da competizione. In questo quartiere si trova anche la l'Auto Sport Academy, l'unica scuola di volo in Francia.

Quartieri del centro e dalla stazione ferroviaria[modifica]

  • Quartiere di Saint-Nicolas (o quartier Emeraude, o République) — Profondamente modificato a partire da metà degli anni '60 con lo scopo di collegare il quartiere dei Giacobini alla stazione ferroviaria. Sulla Place de la République, una grande piazza della città, passò la prima linea del tram. La Chiesa della Visitazione e la vecchia prigione si trovano lì. Molte vie sono esclusivamente commerciali, come la rue des minimes. Quest'ultima porta al palazzo della prefettura e alla Stazione Nord. Marchi internazionali come Lacoste, Galeries Lafayette e Eden Park hanno in questa zona i propri punti vendita.
  • Quartiere della Stazione Sud (o Quartiere Novaxis) — Quartiere creato tra il 1985 e il 1989 spinto dalla crescita urbana per l'arrivo del TGV nella capitale del Maine, permettendo alle aziende stabilitesi di raggiungere Parig in meno di un'ora. L'area è stata ristrutturata nel 2006 e l'edificio Novaxis VII è stato completato nel corso dell'ultimo trimestre del 2007. Nel 2007, con la nascita del programma "Novaxud", l'area si è espansa verso sud.
  • Quartiere della Stazione Nord — Si sviluppa principalmente intorno all'asse della avenue du Général Leclerc grazie al passaggio del tram. Molti i negozi che vi si trovano, così come uno dei più famosi hotel di Le Mans, la Concordia. Nell'estremità settentrionale del viale, si trovano la rue nationale e la rue des minimes, i due principali assi commerciali. Inoltre, entriamo in pieno centro col quartiere di Saint-Nicolas. La stazione zona nord offre anche l'accesso al centro congressi.

Aree commerciali[modifica]

  • Technoparc — A nord della città. Non è solo una zona commerciale (nel quartiere si trova il centro commerciale Family Village), ma è anche un innovativo quartiere d'affari grazie alla presenza di molte aziende meccaniche/sportive.
  • Océane — A sud della città tra la A28, la A11 e la A81 a nord e la tangenziale nord.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

La città ha una pista di atterraggio e non un vero e proprio aeroporto, quindi non è servita con voli regolari; è più utilizzata da piccoli aeromobili privati.

Gli aeroporti più vicini si trovano a Nantes e Parigi.

L'aeroporto Roissy-CDG, è collegato alla città con TGV diretti dal terminal 2 fino alla stazione di Le Mans (1h e 30 min) che partono più volte al giorno dalle 6:00 fino alle 21:00.

In auto[modifica]

Si può accedere da diverse strade: la A11 che collega le città di Parigi e Nantes, la A81 da Rennes, la A28 che conduce a Tours a sud, Abbeville a nord. L'ex strada nazionale 138 collega Rouen a Le Mans.

In treno[modifica]

TGV, Le Mans è a soli 54 minuti da Parigi-Montparnasse, con un treno ogni ora circa (ogni mezz'ora nelle ore di punta). La città è collegata senza cambi a Marsiglia in 4 h e 50 min e a Lille in 2 h e 40 min. Con un solo cambio si possono raggiungere Bruxelles (3h) e Londra (4h).

In autobus[modifica]

Parigi è raggiungibile anche in autobus con prezzi concorrenziali rispetto a quelli ferroviari.

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Autobus della SETRAM
La rete tranviaria di Le Mans
Il tram su avenue du Général Leclerc

L'azienda Setram offre un servizio di autobus abbastanza completo che collega i quartieri della città e 9 comuni limitrofi. Tutti i bus (circa 170) passano per il centro della città e sono operativi dalle 5:30 alle 01:00 del mattino.

La città ha due linee di tram, che collegano l'università (situata ad ovest) con la periferia orientale e lo stadio (situato a sud). È prevista una terza linea che taglia la città da nord a sud. Il tram ha tre terminali, University-Ribay, Antares e Espal.

In auto[modifica]

Le Mans è dotata di viali di circonvallazione ma l'accesso al centro è consentito solo ai residenti.

In bicicletta[modifica]

Molti percorsi ciclismo attraverso i principali viali e viali. In tutto, si tratta di 129 km riservati per le biciclette in area urbana.

Cosa vedere[modifica]

Le Mans - Cathedrale St Julien ext autumn.jpg
  • monumento storico francese 1 Cattedrale di San Giuliano. Simbolo della diocesi di Le Mans, è uno dei più grandi edifici dell'epoca dello stile gotico-romanico di Francia. È dedicata a san Giuliano, primo vescovo di Le Mans. Essa è spesso paragonata alla cattedrale di Reims od a quella di Chartres. Meno nota, quella di Le Mans ha subito numerose ricostruzioni dalla sua fondazione. Iniziata dal vescovo Vulgrin, nel 1060, fu completata, nella sua forma attuale, verso il 1430. In effetti, tuttavia, essa non fu mai completamente terminata: avrebbe dovuto essere ancora ampliata verso il 1500, ma la carenza di fondi fece sì che le autorità religiose dell'epoca vi rinunciassero.


  • monumento storico francese Abbazia di San Vincenzo. Alla fine del medioevo la città si dotò di numerose abbazie e conventi. Tra questi è tuttora visibile l'Abbazia di san Vincenzo, risalente al 572. Fino al 1789 ospitò un'importante biblioteca. Oggi, totalmente restaurata nel 1990, è integrata nel Liceo Bellevue di Le Mans.


Le Mans - Collegiale Saint-Pierre-la-Cour 06.jpg
  • monumento storico francese 2 La Collegiale Saint-Pierre-La-Cour. È una chiesa edificata intra muros nel X secolo, a seguito dell'invasione normanna del IX secolo. Fatta ricostruire da Enrico II Plantageneto nel 1175, fu ampliata nel 1267 da Carlo I d'Angiò. Confina con la parte orientale delle mura gallo-romane. La parte oggi visibile non è che quella inferiore di due chiese sovrapposte. Oggi rimangono due navate a sei campate coperte da volte a crociera di ogiva. Dal 1900 al 1939 il suo sottosuolo fu trasformato in museo archeologico. Abbandonata durante la seconda guerra mondiale, fu successivamente rimessa in ordine insieme all'Abbazia di l'Épau. Oggi ospita mostre estemporanee e rappresentazioni musicali.


Yvre - Abbaye Epau 09.jpg
  • monumento storico francese 3 Abbazia dell'Épau (Si trova a 4 km ad est di Le Mans, sulla riva sinistra del fiume Huisne, al confine con il territorio del comune di Yvré-l'Évêque). antica abbazia cistercense fondata dalla regina Berengaria di Navarra nel 1229. Fu incendiata più volte dopo il medioevo fino alla rivoluzione francese, quando finì con il divenire un granaio campestre. Essa fu abbandonata dai vari proprietari che si succedettero e che la utilizzarono per i più svariati scopi. Nel 1958 fu acquistata dal consiglio dipartimentale. Oggi è visitabile (Il mausoleo della regina Berengaria si trova ancor oggi nella sala capitolare) ma ospita soprattutto eventi culturali come il Festival nazionale di musica classica di l'Épau.


Palais du Grabatoire.jpg
  • monumento storico francese 4 Palazzo Grabatoire (Palais du Grabatoire). L'attuale residenza del vescovo episcopale di Le Mans costruita tra il 1538 e il 1542, ampliata e restaurata in più occasioni (l'ultima agli inizi del '900).


24 ore - 2013
Il circuito
  • 5 Circuit de la Sarthe (Circuito della 24 ore di Le Mans) (nella parte meridionale della città). Visitare l'autodromo quando non ci sono gare non è un'esperienza molto particolare, ma tutt'altra faccenda è quando si assiste a delle gare e in particolar modo alla 24 ore. Al termine della gara la prassi vuole, benché sia proibito, che parte del pubblico invada il circuito. Vicino alla pista c'è il museo automobilistico, aperto anche quando non ci sono gare.


Musei[modifica]

  • Museo di auto. Ha una ricca collezione di veicoli di ieri e di oggi.
  • 6 Museo di Belle Arti (Musée de Tessé), 2, avenue de Paderborn. Le "case dell'eternità" di Nefertari sono state ricostruite a dimensione reale nel seminterrato, che costituiscono la parte principale di una ricca collezione di archeologia egiziana.
  • 7 Museo Regina Bérengère (Musée de la Reine Bérangère), 7-13 rue de la Reine-Bérengère. Simple icon time.svg Aperto tutto l'anno. Dedicato alle specialità locali e opere artistiche della città.
  • 8 Museo di Archeologia e Storia del Maine (Musée d'archéologie et d'histoire du Maine), Avenue de Paderborn. Museo Archeologico aperto nel giugno del 2009, dedicato alla storia e l'archeologia della città di Le Mans.
  • Liuteria Heritage Centre (Centre du Patrimoine de Facture Instrumentale). È sia raccolta istituzione nazionale di strumenti musicali, e al tempo stesso museo ludico della musica classica e moderna, di tutti i paesi.


Eventi e feste[modifica]

Per l'elenco completo e aggiornato delle manifestazioni consultare il sito del turismo (in francese).

Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]

Ecco l'elenco dei principali centri commerciali che non tiene conto dei mini-mercati di quartiere, ma solo due grandi aree commerciali e grandi centri commerciali chiamati "orfani", come formare un gruppo, ma non una zona di attrazione:

  • Area Nord Commerciale: Porta dell'Oceano (Auchan, Comma, Conforama, Castorama, Mosca, Decathlon, Kiabi, Darty, Gosport, Norotau, Midas, ecc.)
  • Area Commerciale Sud: Family Village (Auchan "Alimentation", ElectroDépot, C&A, Kiabi, Esprit, ecc.)
  • Centre Commercial Les Jacobins (C&A, Fnac, Nature et découverte, ecc.)
  • Centro commerciale E. Leclerc Les Fontenelles
  • E. Leclerc Medici Centre Commercial (A Allonnes)
  • Intermarket Beauregard Centre Commercial
  • Centro Commerciale denominato "South Central" (Carrefour, H & M, ecc.)
  • Commercio del centro di Saint Nicolas, Rue des Minimes, National Street.


Come divertirsi[modifica]

Spettacoli[modifica]

Teatri[modifica]

Teatro Comunale
  • 1 Teatro Comunale di Le Mans (Théâtre Municipal du Mans). Creato nel 1842 da Felix Pierre Delarue, per sostituire il troppo piccolo Salle des Concerts, che risale al 1776. Nel 2009 è stato demolito per far posto ad un cinema multisala.
  • Teatro Espal (Théâtre de L'Espal), 60 Rue Esterel, +33 2 43 50 21 50, fax: +33 2 43 50 21 59, @ espal@espal.net. Aperto nel 1995 per creare uno spazio culturale nel quartiere Sablon. Può ospitare dalle 500 alle 600 persone.
  • Teatro Paul Scarron (Théâtre Paul Scarron), 8 Rue des Jacobins, +33 2 43 43 89 89. Inaugurato nel 1991 si trova di fronte al Teatro Comunale e può ospitare 150 persone. Prende il nome di un autore che conosceva bene la città.
  • Teatro Passeur (Théâtre du Passeur), 88 Rue de la Rivière (Vicino a Jardin des plantes nel quartiere Prémartine), +33 2 43 76 65 82. Piccolo teatro di quartiere che può ospitare circa 50 persone.
  • Teatro Radeau (Théâtre du Radeau), 2, rue de la Fonderie, +33 2 43 24 93 60, @ reservation@lafonderie.fr. Fondato nel 1985 in un ex area industriale. La compagnia lavora in collaborazione col Théâtre National de Bretagne.
  • Teatro l'Écluse (Théâtre de l'Écluse) (Nel quartiere Heuzé). Piccolo teatro di quartiere che può accogliere fino a 50 persone.

Locali notturni[modifica]

Bar per i giovani[modifica]

  • La Casa, 4 rue des Maillets.
  • Le Mulligan's, 44 rue du docteur Leroy. Pub irlandese che trasmette partite di football e rugby.
  • Le Passeport du cochon vert (PCV), 25 place d'Alger. Grande bar che propone spesso dei concerti.

Bar per cocktails[modifica]

  • Le Bakoua, 5 rue de la Vieille-Porte. Musica: ska, reggae, latino.
  • Larédo, 42 rue du Port. Cocktails spagnoli.


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Auberge des 7 plats. Il ristorante più popolare di Le Mans.
  • Le bistro d'à côté. Stesso proprietario di Les 7 plats.
  • Le bistrot sur a Place. Stesso proprietario di Les 7 plats.
  • Aux Cocottes Sarthoise.
  • La Chamade.
  • La Villa.
  • La Maison d'Elise.
  • Le Plongeoir.
  • La Taverne. Il ristorante più conosciuto di Le Mans.
  • Le Mans Légend'Café.
  • Le Roy d'Ys. La crêperie più popolare di Le Mans.
  • Les Pieds dans le Plat.
  • Le Bistrot.
  • Atrium. Il ristorante italiano più popolare di Le Mans.

Prezzi elevati[modifica]

  • Le Grenier à sel.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]

L'area attorno al circuito è piena di campeggi (la Houx e la Maison Blanche) che sono molto affollati durante le gare. Si tratta di campeggi molto vicini al circuito dove si percepisce ancora il rombo delle macchine e dei fans un po' "surriscaldati", quindi l'ultima cosa che si può fare è dormire. Ma se ci si trova a Le Mans per la 24 ore, sicuramente non si è lì per dormire.

  • Campeggio du vieux moulin (7 km a nord della città). Più tranquillo rispetto agli altri grazie alla sua posizione un po' più appartata.


Prezzi elevati[modifica]

Business hotel possono essere trovati all'uscita della stazione (uscita sud), o nella via dopo l'uscita nord. Hotel lussuosi nel centro della città sono l'Hotel Concorde, in Avenue du General Leclerc, non molto lontano dalla stazione, o l'hotel Mercure in Rue Chanzy. Se si visita la città nel periodo della gara è importante prenotare con largo anticipo, mentre se si visita la città in un altro periodo non dovrebbero esserci problemi a trovare un alloggio.

  • Hotel Arbor (posizionato direttamente sul circuito). Sfortunatamente è necessario prenotare con anni di anticipo.


Sicurezza[modifica]

Sanità[modifica]

Un ospedale e diverse cliniche si trovano in città. Anche Healthy Polo Sud è un'importante struttura sanitaria.

Come restare in contatto[modifica]

Tenersi informati[modifica]

Informazioni presso Office du Tourisme (Tourism center[1]), sito in Rue de l'Etoile. A 10 minuti a piedi dalla cattedrale.

Radio[modifica]

Frequenze delle principali radio francesi:

  • FRANCE CULTURE 89.0
  • SKYROCK 90.5
  • FRANCE INTER 92.6
  • CARTABLES FM 93.3 (locale)
  • RFM 94.3
  • SWEET FM 94.8 (locale)
  • RIRE ET CHANSONS 95.4
  • FRANCE BLEU 96.0 (locale)
  • FRANCE MUSIQUE 97.0
  • CHERIE FM 97.6
  • RADIO COURTOISIE 98.8 (locale)
  • FUN RADIO 100.3
  • NOSTALGIE 100.7
  • RCF 101.2
  • RADIO CLASSIQUE 101.6
  • VIBRATION 102.1 (locale)
  • BEUR FM 102.9
  • VIRGIN RADIO 103.5
  • RMC 103.9
  • RTL 104.3
  • EUROPE 1 104.7
  • FRANCE INFO 105.5
  • NRJ 105.9
  • RADIO ALPES MANCELLES 106.3 (locale)
  • MFM 106.9
  • RADIO ALPA 107.3 (locale)
  • AUTOROUTE FM 107.7
  • OUI FM 87.6


Nei dintorni[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).