Scarica il file GPX di questo articolo
Oceania > Polinesia > Niue

Niue

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Niue
Spiaggia di Avatele; la più grande dell'isola.
Localizzazione
Niue - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Niue - Stemma
Niue - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Religione
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Niue è una nazione della Polinesia autogovernata e in libera associazione con la Nuova Zelanda.

Da sapere[modifica]

Niue è una delle isole coralline sollevate (makatea) più grandi del mondo conosciuta come "Roccia della Polinesia".

Cenni geografici[modifica]

Il suo territorio è costituito da ripide scogliere di calcare lungo la costa e da un altipiano centrale posto a 60 metri sul livello del mare con un picco di 68 m vicino al villaggio di Mutalau.

Una barriera corallina corre tutto attorno all'isola, con una sola interruzione di un certo rilievo al centro della costa ovest, nei pressi della capitale, Alofi. Una caratteristica dell'isola è data dal gran numero di cave di calcare poste in prossimità della costa. L'isola ha una forma grossolanamente ovale (un diametro di circa 18 km) con due larghe baie che solcano la costa ovest (la baia di Alofi nel centro, e la baia di Avatele nel sud). Tra queste c'è il promontorio di Halagigie Point. Una piccola penisola, Tepa Point (o Blowhole Point) è situato vicino all'insediamento di Avatele nel sud-ovest.

L’isola non presenta corsi d’acqua ma la morfologia accidentata, che crea numerose grotte, burroni e gole, permette la formazione di piccoli laghetti alluvionali in occasione di forti piogge, e la creazione di piccoli ruscelli che si riversano in mare dall’alto della scogliera.

Quando andare[modifica]

L’isola ha un clima tropicale. La stagione dei cicloni va da dicembre a marzo ed in questo periodo la temperatura media è di 27 °C. Durante il resto dell’anno la temperatura è più bassa, con una media di 24 °C, grazie anche agli alisei sud-orientali. Le precipitazioni, abbondanti con piogge concentrate soprattutto tra novembre ed aprile.

Cenni storici[modifica]

Le prime popolazioni a raggiungere Niue furono quelle delle isole Samoa, situate 560 chilometri a nordovest, circa nel 900 d.C. Successivamente l’isola subì le incursioni anche dei guerrieri tongani, nel XVI secolo.

Il primo contatto di Niue con un europeo risale al 1774, con il capitano James Cook, che, avvistando gli abitanti dell'isola senza attraccarvi, la chiamò "Isola selvaggia" (Savage Island), scambiando forse il colore rosso col quale erano dipinti gli indigeni per del sangue.

Nel 1846 arrivò la London Missionary Society, e fu anche per questo che nel 1887, il re Fata-a-iki scrisse la prima lettera alla regina Vittoria del Regno Unito chiedendo l’istituzione di un protettorato britannico. Protettorato che arrivò solo nel 1900, ma l'influenza britannica cessò l'anno seguente quando l'isola fu annessa dalla Nuova Zelanda.

L'indipendenza in forma di auto-governo fu garantita dal parlamento della Nuova Zelanda il 19 ottobre 1974, con la pubblicazione della Costituzione.

Nel gennaio del 2004, Niue fu colpita dal ciclone Heta, che uccise due persone e provocò estesi danni all'intera isola ed in particolar modo nella parte meridionale della capitale Alofi.

Lingue parlate[modifica]

Lingue ufficiali dell’isola sono l’inglese e il niueano. Il niueano, la lingua parlata dalla popolazione, è imparentato strettamente col tongano ma ha anche diverse affinità col samoano, con il quale mantiene un forte legame culturale. L’inglese è la seconda lingua ma è parlata dalla quasi totalità degli abitanti.

Cultura e tradizioni[modifica]

Come in tutti i popoli polinesiani la musica e la danza occupano una parte importante nella vita pubblica niueana. Una caratteristica delle canzoni tradizionali niueane e quella di non essere accompagnate da strumenti musicali, se non da un tipico tamburo, chiamato nafa. La danza è tradizionale per festeggiare una nascita o un evento particolare.

Letture suggerite[modifica]

Tra i romanzieri niueani più famosi ricordiamo John Pule, con le sue opere The Shark that Ate the Sun e Burn My Head in Heaven.

Territori e mete turistiche[modifica]

Mappa divisa per regioni
      Niue — Data la sua piccola estensione, può essere considerata come un'unica inscindibile regione.

Centri urbani[modifica]

  • Alofi — Il centro amministrativo e quindi probabilmente la più piccola capitale del mondo che conta poco più di 400 anime.
  • Avatele — Un tempo nota come Oneonepata, Matavaihala, ha una popolazione di 150 persone e vanta la più grande e migliore spiaggia sabbiosa di Niue.
  • Hakupu
  • Hikutavake
  • Lakepa
  • Liku
  • Makefu
  • Mutalau — Dove la cristianità iniziò a Niue.
  • Namukulu — Ha un piccolo motel.
  • Tamakautoga
  • Tuapa
  • Vaiea


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L’aeroporto internazionale di Alofi serve l’isola con collegamenti per la Nuova Zelanda (due volte la settimana) e per le isola Samoa (ogni lunedì).

In nave[modifica]

Niue non è servita da navi passeggeri.

Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

Niue ha più di 100 km di strade asfaltate, che corrono lungo la costa. La guida è a sinistra.

In treno[modifica]

Sull'isola non esiste il treno.

In autobus[modifica]

Analogamente al treno non esiste altro tipo di trasporto pubblico.

Cosa vedere[modifica]


Cosa fare[modifica]


Valuta e acquisti[modifica]

La valuta nazionale è il Dollaro neozelandese (NZD). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: AUD CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD


A tavola[modifica]


Infrastrutture turistiche[modifica]


Eventi e feste[modifica]


Sicurezza[modifica]


Situazione sanitaria[modifica]


Rispettare le usanze[modifica]


Come restare in contatto[modifica]



Altri progetti