Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Lombardia > Bassa del Po di Lombardia > Oglio Po > Isola Dovarese

Isola Dovarese

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Isola Dovarese
Piazza Matteotti
Stato
Regione
Territorio
Altitudine
Abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Posizione
Mappa dell'Italia
Isola Dovarese
Isola Dovarese
Sito istituzionale

Isola Dovarese è una città della Lombardia.

Da sapere[modifica]

Cenni geografici[modifica]

Situata su un'ansa del fiume Oglio, nella pianura padana, è centro di impronta gonzaghesca sul confine fra il Mantovano, il Cremonese e l'Oglio Po casalasco viadanese. Attratto da tutti e tre questi territori, è stato legato ora all'uno, ora all'altro, alternando le proprie scelte di campo anche secondo il variare delle compagini amministrative locali. Dista 25 km. da Cremona, 26 da Casalmaggiore, 44 da Mantova.

Isola Dovarese è interessata al Parco dell'Oglio Sud (sede a Calvatone), area regionale protetta. Costituiscono il Parco Oglio Sud le aree fluviali dei territori di Acquanegra sul Chiese • Canneto sull'Oglio • Casalromano • Marcaria • Ostiano • Volongo sulla sponda sinistra; BozzoloCalvatoneCommessaggioDrizzonaGazzuolo • Isola Dovarese • Pessina Cremonese • Piadena • San Martino dall'ArgineViadana sulla sponda destra.


Cenni storici[modifica]

Il suo nome è legato alla sua posizione. Il paese infatti è in prossimità dell'Oglio che in passato, senza arginature, si allargava in un territorio nel quale affioravano tratti di terreno più elevato, le isole appunto; dovarese in quanto fu feudo della nobile famiglia Dovara a cui fu data nel 1190 dal Comune di Cremona a cui apparteneva. Dopo una successiva breve dominazione dei Cavalcabò Isola si sottomise ai Gonzaga nella speranza di porre fine alle continue guerre che la travagliavano contrapponevano i suoi potenti confinanti per il suo controllo.

Come orientarsi[modifica]

Il territorio di Isola è interessato al Parco dell'Oglio Sud (sede a Calvatone), area regionale protetta. Costituiscono il Parco Oglio Sud le aree fluviali dei territori di Acquanegra sul Chiese • Canneto sull'Oglio • Casalromano • Marcaria • OstianoVolongo sulla sponda sinistra; Bozzolo • CalvatoneCommessaggioDrizzonaGazzuolo • Isola Dovarese • Pessina CremonesePiadenaSan Martino dall'ArgineViadana sulla sponda destra.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Italian traffic signs - direzione bianco.svg

In auto[modifica]

Strada Statale 10 Italia È poco discosta dalla ex strada statale 10 Cremona - Mantova

I caselli autostradali più vicini sono quelli di:

In treno[modifica]

Italian traffic signs - icona stazione fs.svg


Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Oratorio di S. Giuseppe
  • Piazza Matteotti e i portici gonzagheschi. Il centro abitato è raccolto attorno alla splendida piazza gonzaghesca voluta da Giulio Cesare Gonzaga, progettata dall'architetto Brunelli e realizzata a forma di quadrilatero intorno al 1590. La creazione rinascimentale ad ampio portico rettilineo fu in seguito completata dal Palazzo Pretorio (attuale sede municipale) e dal Teatro eretto sempre dai Gonzaga come a Sabbioneta e a Bozzolo.

Nel lungo prospetto dei portici si inserisce a metà un arco gonzaghesco in mattoni, sormontato da un timpano, che immette in una via nella quale si trova la chiesa di San Nicola.

  • Chiesa parrocchiale di San Nicola. Il patrono è difensore dai pericoli delle acque.La chiesa sorge su un precedente tempio quattrocentesco. Edificata in forme neoclassiche presenta un interno a tre navate frutto di un rifacimento effettuato agi inizi dell'Ottocento. Conserva interessanti dipinti, fra cui l'Ecce Homo attribuibile a Bernardino Campi, l'Annunciazione, probabile opera di Giafrancesco Bembo, e un San Francesco del Lodi.
  • Oratorio di S. Giuseppe. Del 1668.


Eventi e feste[modifica]

  • Fiera di Santa Caterina. Simple icon time.svg A fine novembre.
  • Fiera di Primavera. Simple icon time.svg Ultima domenica di maggio.
  • Palio delle Contrade. Simple icon time.svg Seconda domenica di settembre.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]

  • Ristorante La Crepa, Piazza Matteotti, +39 0375 396161.
  • Ristorante Palazzo Quaranta, largo Vittoria 12 (anche Albergo), +39 0375 396162.


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

Italian traffic signs - icona farmacia.svg Farmacia


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

  • Poste italiane, Piazza Matteotti 1, +39 0375 396119, fax: +39 0375 946369.


Tenersi informati[modifica]

  • Oglio Po news. Quotidiano informatico dell'Oglio Po.
  • L'Inviato. Quotidiano on-line della provincia - Cronaca di Casalmaggiore.
  • La Provincia, Via Pozzi, 15, +39 0375 200493, fax: +39 0375 201466. Giornale quotidiano - Redazione di Casalmaggiore.


Nei dintorni[modifica]

  • Cremona — Ha un centro storico monumentale - Duomo, Battistero, Palazzo comunale - fra i più insigni della Lombardia. Fu città romana. Fu potente all'epoca dei Comuni e rivaleggiò con Milano, che infine la sottomise. I suoi violini (Stradivari e Amati), il suo Torrazzo e ancor più il suo torrone, sono noti ovunque.
  • Torre de' Picenardi — La villa Sommi Picenardi si è sviluppata da un preesistente nucleo castellano; a partire dal Cinquecento fu trasformata nei secoli successivi fino all'aspetto attuale. Un corpo della villa, di gusto neoclassico, prospetta sulla piazza del paese. Una seconda fabbrica si sviluppa all'interno e si raccorda all'antico corpo del primitivo castello. Un vasto giardino circonda il complesso della villa, attorniato da un ampio fossato con acqua.
  • San Lorenzo de' Picenardi — Il suo Castello , sorto nel Quattrocento fu ampliato nel tempo per approdare poi alla forma attuale, maestosa e decisamente castellana, nell’Ottocento, opera dell’architetto Luigi Voghera. La vasta costruzione, in perfette condizioni, mostra numerose torri merlate che le conferiscono il caratteristico aspetto medievale mitigato però dal carattere elegante di residenza nobiliare castellana. E circondato da un vasto parco.
  • Cicognolo — Cotto a vista e marmo rendono pregevole e vario l'aspetto dell’imponente castello Manfredi,, scenografico nel verde del prato che ne abbellisce il terreno davanti alla facciata principale, con retrostante giardino di gusto romantico e con fossato.
  • Bozzolo — Città gonzaghesca, fu capitale di un ducato di un ramo collaterale dei Gonzaga. Vespasiano vi operò urbanisticamente prima di metter mano al suo capolavoro: Sabbioneta; con Giulio Cesare e Scipione definisce il proprio elegante aspetto urbano che risponde agli ideali cinquecenteschi. Delle antiche mura rimane invece solamente un breve tratto gravemente danneggiato da crolli ed incuria.
  • Sabbioneta — Città di fondazione, Patrimonio Mondiale dell'Umanità UNESCO, mantiene la cerchia muraria entro la quale è rimasta intatta la magia dell'urbanistica ideale realizzata da Vespasiano Gonzaga; il Teatro all'Antica, il Palazzo Ducale, la Galleria, la chiesa dell'Incoronata sono alcuni dei suoi monumenti che spiccano in un contesto che si è mirabilmente conservato.

Itinerari[modifica]


Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).