Scarica il file GPX di questo articolo
Europa > Italia > Italia meridionale > Campania

Campania

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Campania
Campania
Localizzazione
Campania - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Campania - Stemma
Campania - Bandiera
Stato
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito istituzionale

Campania è una regione dell'Italia del sud.

Da sapere[modifica]

Quando andare[modifica]

La regione è da sempre meta di turismo balneare: grazie alla lunga costa e alle isole (Isola di Capri, Isola d'Ischia, Isola di Procida) attrae turisti principalmente nel periodo estivo.


Lingue parlate[modifica]

L'italiano e il napoletano sono le lingue parlate nella regione. Nel territorio sono tuttavia presenti varianti locali, appartenenti sempre al gruppo linguistico del napoletano.

Una particolarità è costituita dal comune di Greci, situato nella provincia di Avellino, che è l'unico paese campano in cui si parla l'antico albanese, detto arbëresh. Oltre alla lingua, a Greci si sono mantenute intatte nel tempo anche molte tradizioni.


Territori e mete turistiche[modifica]

Centri urbani[modifica]

  • Napoli — Capoluogo della regione, di indiscussa notorietà per la sua rilevanza culturale e storica, e il Vesuvio.
  • Avellino
  • Benevento
  • Caserta
  • Ercolano — Città famosa per i suoi scavi della città romana fondata, secondo una leggenda, da Ercole e distrutta insieme a Pompei dall'eruzione del Vesuvio del 79 d.C..
  • Paestum
  • Pompei
  • Pozzuoli — Città dal sicuro valore storico culturale con le sue testimonianze di epoca romana e seicentesca. Si trova in uno scenario paesaggistico unico tra mare, laghi vulcanici (per es. il lago d'Averno), foreste (vicino c'è la foresta di Cuma) e parchi (a poca distanza c'è la riserva naturale del parco degli Astroni). Terra di miti e leggende basti ricordare che qui presso il lago d'Averno gli antichi greci e romani ponevano uno degli accessi all'oltretomba. La natura vulcanica della zona ha reso possibile alcuni vini di eccellenza tra il quali la Falanghina dei Campi Flegrei (DOC). Pozzuoli è famoso per il suo mercato ittico e rinomati sono i ristoranti con prodotti tipici locali.
  • Salerno

Altre destinazioni[modifica]

Parchi regionali


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

Gli aeroporti che coprono la zona sono quelli di Napoli-Capodichino (NAP), situato nella provincia di Napoli, di Salerno-Pontecagnano "Costa d'Amalfi", situato tra i comuni di Bellizzi e Pontecagnano Faiano e in parte anche quello di Foggia (FOG), in Puglia.

In auto[modifica]

Rete autostradale campana
Numero Autostrada
Autostrada A1 Italia.svg Autostrada A1, Milano-Napoli
Autostrada A3 Italia.svg Autostrada A3, Salerno-Reggio Calabria
Autostrada A16 Italia.svg Autostrada A16, Napoli-Bari
Autostrada A30 Italia.svg Autostrada A30, Caserta-Salerno
Autostrada A56 Italia.svg Autostrada A56, Casoria-Pozzuoli
Italian traffic signs - raccordo autostradale 2.svg Raccordo autostradale 2, A3-Avellino
Italian traffic signs - raccordo autostradale 9.svg Raccordo autostradale 9, A16-Benevento

A Napoli parte l'autostrada del Sole (la A1) verso nord, la autostrada A3 verso sud e la autostrada A16 verso l'Adriatico (definita l'autostrada dei Due Mari). La tangenziale di Napoli, chiamata anche A56 Casoria-Pozzuoli, percorre lungo la parte esterna della città e collega tutti i quartieri di Napoli, con esclusione del centro storico. Tra le province di Napoli e Caserta, inoltre, è presente l'asse mediano e l'asse di supporto, che tagliano orizzontalmente l'interno collegando zone di più difficile accesso. Le città di Benevento e Avellino, invece, sono collegate all'autostrada dei Due Mari con due raccordi. Benevento, inoltre, è collegata all'A1 tramite la Telesina. Caserta e Salerno sono collegate tra loro tramite l'A30.

In nave[modifica]

Il porto di Napoli e il porto di Salerno sono tra i più attivi in Italia per movimento merci e passeggeri, nonché i luoghi da cui accedere alla regione in nave. Per la mole dello scalo passeggieri, il porto di Napoli detiene il primo posto nazionale e il secondo mondiale. Il porto di Salerno, invece, si sta specializzando solo ultimamente nel settore crocieristico.

Vi sono poi altri porti turistici in regione, come il Marina d'Arechi a Salerno, o i piccoli porti turistici di Sorrento, Amalfi, Positano e quelli delle isole del golfo.

In treno[modifica]

La stazione centrale di Napoli è la principale stazione campana per il trasporto su ferro, collegando il centro urbano con le altre importanti città d'Italia. Napoli, inoltre, fa parte della linea ad alta velocità che la collega con Salerno, Roma, Firenze, Bologna, Milano e Torino.

Come spostarsi[modifica]

In nave[modifica]

Per gli spostamenti interni alla regione, la nave è ottima per raggiungere le isole da Napoli e Sorrento.

In treno[modifica]

Le reti ferroviarie che collegano i comuni campani sono la Circumvesuviana, la Cumana e la Circumflegrea, nonché la Linea Napoli-Giugliano-Aversa, che collega Napoli con la provincia di Caserta. Il sistema metropolitano regionale, nato nel 2000, ha incrementato e rafforzato il servizio di trasporto integrato esteso all'intera regione, gestito dal Consorzio Unico Campania.

A Mercogliano, nella provincia di Avellino, è presente la Funicolare di Montevergine; una delle più ripide d'Europa.


Cosa vedere[modifica]

La Campania può vantare ben 6 Patrimoni dell'Umanità inseriti nella lista dell' UNESCO. Essi sono i seguenti:


Cosa fare[modifica]

  • Mulini in Festa (A Salerno). Simple icon time.svg Due giorni ad agosto. La manifestazione, rinnova infatti l’appuntamento con la due giorni di spettacolo nella splendida cornice del Parco dei Mulini
  • Palio dell'Anguria (Ad Altavilla Irpina). Simple icon time.svg 16-17-18 agosto. Rievocazione storica con spettacolare sfilata in costume di oltre 600 figuranti per lo scenografico corso di Altavilla addobbato per l'occasione.
  • Grande Tirata (A Mirabella Eclano). Simple icon time.svg Il terzo sabato di settembre. Per la madonna addolorata viene portato in trionfo un obelisco di paglia alto 25 metri trainato da buoi e amministrato nel suo cammino da esperti funaioli che ne evitano la rovinosa caduta.


A tavola[modifica]

La cucina campana è una delle più apprezzate al mondo, potendo esportare numerosi prodotti riconosciuti in ambito nazionale ed europeo.

Simbolo regionale (e nazionale) della cucina è senza dubbio la pizza napoletana, riconosciuta dall'Unione Europea con il marchio STG. Alcuni piatti tipici della cucina campana sono: il cardone (piatto tipico della provincia di Benevento), la pasta con fagioli tipico della provincia di Benevento, dell'alta provincia di Caserta e del napoletano, la parmigiana di melanzane (piatto campano), l'impepata di cozze (Napoli), sasicc' e friariell' (Napoli), la caprese (Napoli), la minestra maritata (Benevento), polpi 'alla luciana' (Napoli), spaghetti allo scoglio (Napoli), pasta e faglioli con le cozze (Napoli), i paccheri al ragù (Napoli), le melanzane al cioccolato (Salerno), gli spaghetti alle vongole (Napoli), la maccaronara (Castelvetere sul Calore - Avellino), i crusìcchi (Salerno), il mugnatiello (Benevento).

Per quanto riguarda i dolci, invece, i più famosi sono:

Bevande[modifica]

I vini a Denominazione di Origine Controllata e Garantita sono:

  • Aglianico del Taburno
  • Fiano di Avellino
  • Greco di Tufo
  • Taurasi

I vini a Denominazione di Origine Controllata sono:

  • Aversa
  • Campi Flegrei
  • Capri
    • Capri bianco
    • Capri rosso
  • Castel San Lorenzo
  • Cilento
  • Costa d'Amalfi
  • Falanghina del Sannio
  • Falerno del Massico
  • Galluccio
  • Irpinia
  • Ischia
  • Penisola Sorrentina
  • Sannio
  • Vesuvio

I Vini ad Indicazione Geografica Tipica sono:

  • Benevento o Beneventano
  • Campania
  • Catalanesca del Monte Somma
  • Colli di Salerno
  • Dugenta
  • Epomeo
  • Paestum
  • Pompeiano
  • Roccamonfina
  • Terre del Volturno


Sicurezza[modifica]

La Campania ha degli abitanti molto calorosi e socievoli, tuttavia i borseggi, gli scippi, le rapine a mano armata, le truffe e i furti d'auto sono problemi molto diffusi, specialmente nelle zone tra Napoli e i paesi di medio grandi dimensioni dell'entroterra. Se si ha una macchina è meglio lasciarla nei parcheggi sorvegliati, che sono sempre a pagamento, ma almeno si ha la certezza di ritrovarla. Il Vesuvio è costantemente monitorato dai vari centri vulcanologici.

Altri progetti