Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia meridionale > Campania > Irpinia > Pietradefusi

Pietradefusi

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search
Pietradefusi
Chiesa di Santa Croce
Stato
Regione
Altitudine
Superficie
Abitanti
Nome abitanti
Prefisso tel
CAP
Fuso orario
Patrono
Posizione
Mappa dell'Italia
Pietradefusi
Pietradefusi
Sito istituzionale

Pietradefusi è una città della Campania.

Da sapere[modifica]

Quando andare[modifica]

A Pietradefusi si può andare nel periodo natalizio per acquistare i torroni prodotti artigianalmente nella frazione Dentecane o nel periodo estivo per partecipare ai tanti eventi organizzati che sono incentrati sulle prelibatezze culinarie della zona.

Cenni storici[modifica]

La cittadina di Pietradefusi, probabilmente fondata intorno al secolo XII, deve il suo nome alla "pietra" con cui vennero costruite le prime abitazioni. Nel 1948 l'antico comune di Pietradefusi si divise nei comuni attuali di Pietradefusi e Venticano.

Dal 2008 insieme ai comuni di Torre le Nocele e Venticano, fa parte dell'Unione dei Comuni del medio Calore.

Come orientarsi[modifica]


Come arrivare[modifica]

Pietradefusi si raggiunge percorrendo la SS 90, la SP 50, la SP 56 o utilizzando l'autostrada A16 Napoli-Bari, uscendo a Castel del Lago.

Come spostarsi[modifica]

Con mezzi pubblici[modifica]

Per chi non si può muovere agilmente è consigliato l'uso di mezzi di trasporto essendo l'intero territorio comunale principalmente in pendenza.

Da una frazione si possono raggiungere facilmente le altre tranne che per la frazione di "Sant'Angelo a Cancelli" che si trova più vicina a Montefusco che al Centro di Pietradefusi.

In auto[modifica]

Ci si può spostare a piedi o in macchina. Le strade sono quasi tutte in condizioni decenti e la segnaletica è abbastanza esaustiva.

Cosa vedere[modifica]

  • 1 Torre Aragonese, Piazza N. Melisci. Ecb copyright.svg Gratuito. Simple icon time.svg Giardini pensili sempre aperti, l'interno della Torre e i locali ad essa annessi sono visitabili in occasione di manifestazioni, eventi, convegni e mostre. La torre è il fulcro attorno al quale si è sviluppata l'odierno centro storico. Essa è stata edificata nel 1431 dal nobile Giacomo de Tocco. La Torre è stata da pochi anni restaurata ed è disponibile per l'organizzazione di mostre e, soprattutto d'estate, s'organizzano manifestazioni. La torre è alta 11 m. ed è circondata da giardini pensili. Sia all'Esterno che all'interno della Torre è possibile notare la sporgenza di diversi parti di roccia su cui la torre è stata edificata.
  • 2 Collegiata di Maria SS. Annunziata, Piazza Guglielmo Marconi, +39 0825 692265, @ info@ssannunziatapietradefusi.it. Ecb copyright.svg €Gratuito. Simple icon time.svg Feriali: 18.30 Festivi: 10:30 e 18:30. La Chiesa si affaccia sulla piazza principale del paese ed è del 1700 in stile barocco.L'edificio è a croce greca e a tre navate: quella centrale dedicata alla Maria SS. Annunziata, quella di destra dedicata al Calvario, quella di sinistra è dedicata alla Vergine del Rosario.Sulla navata di destra, oltre agli altari minori dedicati a Santa Rita e a Santa Maria, è presente il monumentale altare dedicato a San Faustino Martire, patrono del paese. La statua presente nella nicchia risale al 1836 ed è in cera quindi molto delicata.
  • 3 Convento delle Suore Francescane Immacolatine (Casa Madre), Vai Padre Ludovico Acernese (Venendo giù dalla piazza principale percorrendo un caratteristico viottolo in pietra.), @ curiagenerale@suorefrancescaneimmacolatine.it. Ecb copyright.svg €Gratuito. Simple icon time.svg Tutti i giorni su richiesta. Il Convento ha annesso il museo dedicato a "Padre Ludovico Acernese", Fondatore, e a Teresa Manganiello, beata che qui visse. Accanto al Convento si trova la chiesa della Madonna delle Grazie, una cappella privata che custodisce le reliquie di Padre Ludovico Acernese e una preziosa statua della Madonna delle Grazie.
  • 4 Chiesa di San Giuseppe al Purgatorio (Chiesa di san Giuseppe), Via San Giuseppe. Il più antico edificio religioso di Pietradefusi. Già in precarie condizioni prima del terremoto del 1980, subì da questo il colpo di grazia.Per il fatto che anticamente in questa chiesa si seppellivano i defunti, il portale, e alcuni dettagli della facciata raffigurano teschi e tibie incrociate. La chiesa di S. Giuseppea al Purgatorio, nonostante i danni dei terremoti ancora riesce ad attrarre lo sguardo.
  • 5 Chiesa dei S. Pietro e Paolo (Chiesa di San Paolo), Via Roma. Ecb copyright.svg € Gratuito. Simple icon time.svg Orari di messa. La chiesa è nel centro della frazione Dentecane e presenta linee architettoniche ottocentesche di stile vanvitelliano.La facciata presenta un grande rosone centrale al di sopra dei tre portali in pietra. All'interno è possibile ammirare alcune opere di Vincenzo Volpe.
  • 6 Chiesa Madonna dell'Arco. La chiesa di Madonna dell'Arco è dotata di imponente torre campanaria che si trova al suo fianco, recentemente restaurata dall'arciconfraternita di S. Maria dell'Arco, la sera è illuminata all'interno caratterizzando lo skyline di Pietradefusi. L'edificio religioso colpisce per il suo stato di abbandono, reso ancor più esplicito dalla scritta "Ave Maria".
  • 7 Chiesa di Santa Croce (Chiesa di Sant'Elena), Piazza Sant'Elena. Ecb copyright.svg € Gratuito. Simple icon time.svg Domenica mattina e in altre ricorrenze religiose importanti e il 16-17-18 agosto fino a mezzanotte. Costruzione moderna, è molto imponente anche se di dimensioni modeste perché posta sulla sommità di una scalinata a gradoni. Nella chiesa è possibile ammirare le statue di: sant'Elena Imperatrice, san Gerardo, sant'Antonio, san Giuseppe oltre che l'antico altare in marmo.
  • 8 Chiesa di S. Spirito (Chiesa della Madonna del Carmelo), Pappaceci (Da Piazza Municipio a Sant'Elena Irpina Salire per via Montella e seguire la strada). Ecb copyright.svg € Gratuito. Simple icon time.svg Chiedere ad un'anziana donna che abita nelle immediate vicinanze della chiesetta. Al centro di Pappaceci il conte Andrea Nardone fece costruire nel 1713 la chiesa di S.Spirito che poi donò al popolo. La Chiesa era ad una sola navata con l’altare in pietra, sormontato da una nicchia con la statua in legno della Madonna del Carmelo. Di particolare pregio artistico erano i dipinti che affrescavano le pareti che la tradizione popolare voleva essere state eseguite da Giotto .
  • 9 Chiesa di San Michele Arcangelo.
  • 10 Monumento ai Caduti, Piazza Don Eugenio lauda.
  • 11 Cimitero Sant'Angelo a Cancelli.
  • 12 Monumento a Padre Lodovico Acernese (All'ingresso del centro storico).
  • 13 Chiesa di San Gennaro, Via I Podestà. Nata come cappella privata del Cardinale Coscia, ospitò i resti di San Faustino, patrono di Pietradefusi. Tali resti ora si conservano nella Collegiata. La chiesa conserva le statue di San Gennaro e San Pio e varie opere pittoriche.


Eventi e feste[modifica]

  • 1 Sagra del fusillo e della braciola pietradefusana (Sagra del fusillo), Piazza Guglielmo marconi, @ info@sagradelfusillo.it. Ecb copyright.svg A seconda della consumazione. Simple icon time.svg Secondo venerdì e sabato di Agosto.
  • 2 Sagra della cecarecchia e della Mousse di torrone (sagra della Cecarecchia), Piazza Dante Troisi. Ecb copyright.svg € a seconda della consumazione. Simple icon time.svg Secondo venerdì e sabato di Settembre. Nella splendida Piazza Troisi (Dentecane) ci sarà la sagra della Cecarecchia. Il prodotto, nato dall'abbinamento dei cecatielli con orecchiette, attirerà anche quest'anno una massa di amanti di pasta fresca. Sarà distribuito anche il sontuoso Torrone di Dentecane, fornito dalle varie industrie dolciarie del posto.
  • 3 Sagra delle orecchiette e della porchetta, Piazza Municipio. Ecb copyright.svg €A seconda della consumazione. Simple icon time.svg 16-17-18 Agosto.
  • 4 Pietra delli Fusi (Festa alla Torre), Via I Podestà. Ecb copyright.svg A seconda della consumazione. Simple icon time.svg 14-15 agosto.


Cosa fare[modifica]


Acquisti[modifica]


Come divertirsi[modifica]


Dove mangiare[modifica]

Prezzi modici[modifica]


Dove alloggiare[modifica]

Prezzi medi[modifica]


Sicurezza[modifica]

  • 5 Stazione dei carabinieri - Dentecane, Via Dionisio Pascucci.


Come restare in contatto[modifica]

Poste[modifica]

Sul suolo comunale sono presenti 2 uffici postali:

  • 6 Pietradefusi centrale, Via Potenza, 4, +39 0825 962020, fax: +39 0825 962020.
  • 7 Pietradefusi Dentecane, Via Roma, 132, +39 0825 962002, fax: +39 0825 962002.


Nei dintorni[modifica]



Altri progetti

2-4 star.svg Usabile: l'articolo rispetta le caratteristiche di una bozza ma in più contiene abbastanza informazioni per consentire una breve visita alla città. Utilizza correttamente i listing (la giusta tipologia nelle giuste sezioni).