Vai al contenuto

Da Wikivoyage.

Côte-d'Or
Vigneto
Localizzazione
Côte-d'Or - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Côte-d'Or - Stemma
Côte-d'Or - Stemma
Côte-d'Or - Bandiera
Côte-d'Or - Bandiera
Stato
Regione
Capoluogo
Superficie
Abitanti
Sito del turismo
Sito istituzionale

Côte-d'Or è un dipartimento della Francia.

Da sapere[modifica]

La Côte-d'Or è una rinomata regione vinicola. Oltre al vino e alla buona cucina, offre centri storici da vedere, grandi monasteri, romantici castelli e palazzi. Potete passeggiare tra i vigneti, andare in bicicletta lungo i canali, andare in canoa o in casa galleggiante.

Cenni geografici[modifica]

Nei paraggi
Alta Marna
Nièvre e Yonne Alta Saona
Saona e Loira Giura

La Côte-d'Or è una terra accogliente ma anche un centro d'influenza grazie alle più diverse civiltà e popolazioni che vi si sono affacciate. Nodo ferroviario e stradale dove si incrociavano strade romane e vie commerciali. Il dipartimento è posizionato sul limite spartiacque di tre bacini in cui sono distribuite le acque della Côte-d'Or: Mediterraneo (attraverso la Saona e il Rodano), Manica (attraverso la Senna), Atlantico (attraverso la Loira).

La Côte-d'Or si trova ad un'altitudine moderata, tra i 180 ei 650 metri. Il punto più alto si trova a Ménessaire, nel Morvan, a 720 metri sul livello del mare. Digione si trova ad un'altitudine di 227 metri .

Quando andare[modifica]

Il clima è temperato oceanico. Tuttavia, si notano differenze significative a seconda delle zone della Côte-d'Or (caratteristiche semi-continentali) ed è stata notata l'esistenza di microclimi nel dipartimento.

La Côte-d'Or deve il suo nome al colore che, in autunno, incendia le viti piantate sulle sue colline in villaggi prestigiosi: Gevrey-Chambertin, Vosne-Romanée, Nuits-Saint-Georges, Beaune, Pommard, Meursault, Puligny - Montrachet... Ma nonostante il carattere eccezionale dei suoi vini, la Côte-d'Or non dovrebbe ridursi al vino.

Territori e mete turistiche[modifica]

passa alla mappa interattiva

Centri urbani[modifica]

  • 47.3230565.0419441 Digione — Capoluogo di dipartimento e della regione Borgogna. Conosciuta in tutto il mondo per la senape e il liquore al ribes nero, ma anche una città da vedere e ricca di storia; Palazzo ducale del XVII secolo, centro cittadino con case patrizie del Medioevo e del Rinascimento, il Musée des Beaux-Arts è uno dei musei d'arte più importanti di Francia.
  • 47.0241674.8388892 Beaune Beaune su Wikipedia — L'attrazione principale è l' Hôtel-Dieu, un ex ospedale il cui tetto è ricoperto da caratteristiche tegole smaltate colorate; anche la chiesa romanica di Notre-Dame, conservata la cinta muraria del XV secolo e l'antica residenza dei duchi, oggi Musée de Vin. Beaune può essere considerata la capitale dei vini della Borgogna.
  • 47.2188894.6411113 Châteauneuf-en-Auxois Châteauneuf-en-Auxois su Wikipedia
  • 47.5122224.5311114 Flavigny-sur-Ozerain Flavigny-sur-Ozerain su Wikipedia — Villaggio romantico e pittoresco (premiato come uno dei più belli di Francia) con abbazia benedettina romanica, strade medievali e anello di fortificazioni, location del film Chocolat con Juliette Binoche e Johnny Depp
  • 47.3316675.0841675 Saint-Apollinaire Saint-Apollinaire (Côte-d'Or) su Wikipedia
  • 47.8583334.5741676 Châtillon-sur-Seine Châtillon-sur-Seine su Wikipedia — Un luogo ricco di storia, un noto museo archeologico con la tomba di un principe dell'età del ferro (“Tesoro di Vix”) e un cratere greco in bronzo, nonché una chiesa romanica
  • 47.6219444.36757 Marmagne Marmagne (Côte-d'Or) su Wikipedia — Con l' Abbazia di Fontenay, dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO
  • 47.6230564.3369448 Montbard Montbard su Wikipedia
  • 47.13754.9502789 Nuits-Saint-Georges Nuits-Saint-Georges su Wikipedia — Una delle città vinicole più famose della Borgogna
  • 47.4908334.33277810 Semur-en-Auxois Semur-en-Auxois su Wikipedia — Con la collegiata gotica di Notre-Dame, il castello, le torri rotonde conservate delle antiche fortificazioni della cittadella e un grazioso ponte con una vista pittoresca; Location della commedia Pesce o carne con Louis de Funès

Altre destinazioni[modifica]

Ricostruzione delle fortificazioni di Alesia presso il museo del sito
  • 47.27584.098611 Parco naturale regionale del Morvan — grande area protetta (280.000 ha) con lo scopo di preservare la biosfera della regione ed educare visitatori e abitanti al rispetto dell'ambiente. Al suo interno si trovano paesaggi da favola e antiche città della Borgogna non di rado arricchite da un monumentale castello e il sito archeologico celtico di Bibracte.
  • 47.5391674.5005562 Alesia — Capitale della tribù celtica dei Mandubiani fu fondata qui nel 52 a.C. Nel IV secolo a.C. l'esercito gallico unito di Vercingetorige fu definitivamente sconfitto dai romani di Gaio Giulio Cesare, dopo di che "tutta la Gallia fu occupata dai romani...". Sul posto è possibile visitare gli scavi dell'anfiteatro gallo-romano, il foro con i santuari delle varie divinità galliche e il quartiere residenziale e artigianale. Il MuséoParc Alésia illustra anche la Battaglia di Alesia con oggetti antichi e facsimili, diorami, filmati, modellini, postazioni multimediali e repliche di macchine da guerra. Al tempo dell'imperatore Napoleone III. Su una base di pietra alta 7 metri fu eretta anche una statua monumentale di Vercingetorige (in un certo senso la controparte francese del monumento a Hermann).


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto di Digione viene utilizzato principalmente per scopi militari e non ci sono voli di linea.

  • 48.7233332.3794441 Aeroporto di Parigi Orly (IATA: ORY) — secondo per traffico, è situato a circa 300 km a nord-ovest.
  • 45.7255565.0811112 Aeroporto di Lione Saint Exupéry (IATA: LYS) — A circa 200 km a sud. Un aeroporto in rapido sviluppo. Ospita pochi voli intercontinentali (Dubai, Nord Africa), ma può essere facilmente raggiunto tramite un hub europeo (Parigi, Londra, Francoforte). Air France serve la maggior parte degli aeroporti in Francia e nei principali aeroporti europei. EasyJet serve una serie di destinazioni in Europa, tra cui Londra, Berlino, Bruxelles, Roma, Edimburgo e Madrid, insieme ad alcune destinazioni nazionali che non sono facilmente raggiungibili in treno (Bordeaux, Tolosa, Nizza). La maggior parte delle altre principali compagnie aeree europee operano anche voli tra Lione e i rispettivi hub.

In auto[modifica]

L'autostrada A 31 da Nancy/Metz/Lussemburgo conduce in questo dipartimento da nord (collegamento alla A 4 da Saarbrücken/Francoforte), da ovest l'A 36 da Besançon e Mulhouse/Friburgo/Basilea, da nord-est l'autostrada A 31 da Nancy/Metz/Lussemburgo A 6 da Parigi, da sud A 6 da Lione.

In treno[modifica]

Dalla Svizzera il TGV Lyria corre tre volte al giorno direttamente a Digione (da Zurigo in 2 ore e mezza, da Basilea in poco meno di 1 ora e mezza).

Dalla Germania potete cambiare con il TGV Lyria a Basilea o da Francoforte/Mannheim/Karlsruhe/Baden-Baden con il TGV fino a Besançon e lì cambiare (con un altro TGV per Digione o con i treni regionali). Ad esempio, ci vogliono cinque ore da Francoforte a Digione. Esistono anche diversi collegamenti via Parigi. Da lì i TGV partono per Digione almeno ogni ora e impiegano in media 1:35. Tuttavia, la stazione di Parigi deve essere cambiata (i treni dalla Germania arrivano alla Gare du Nord o alla Gare de l'Est, i treni per la Borgogna partono dalla Gare de Lyon o Bercy).

Dall'Austria il collegamento più veloce è con il RailJet per Zurigo e da lì con il TGV Lyria direttamente a Digione. Ad esempio, ci vogliono 10 ore e mezza da Vienna e otto ore da Salisburgo.

C'è un'altra fermata del TGV a Montbard, all'estremità occidentale del dipartimento. Si trova sulla tratta ad alta velocità Parigi-Lione, quindi è raggiungibile da Parigi (quattro volte al giorno) in poco più di un'ora.

In bici[modifica]

La sesta e la settima tappa della pista ciclabile “Charle the Bold” attraversano il dipartimento da Bruges via Lussemburgo, Perl (Mosella), Metz, Nancy e sud fino a Charolles (Saône-et-Loire).

La pista ciclabile europea a lunga percorrenza Eurovelo 6 (Atlantico – Mar Nero) attraversa Santenay, nell'estremo sud del dipartimento.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Chiese e monasteri[modifica]

  • Abbazia di Fontenay a 75 km a nord-ovest di Digione. Monastero cistercense grande e storicamente importante, parte del patrimonio mondiale dell'UNESCO.
  • Abbazia Cîteaux, 25 km a sud di Digione. Grande abbazia cistercense del XI secolo.

Palazzi e fortezze[modifica]

  • Castello del Clos de Vougeot, circa a metà strada tra Digione e Beaune. Magnifico castello medievale e sede di una confraternita del vino, sede del festival Musique et Vin, nonché una rinomata ed eccellente table d'hôte.
  • Castello di Châteauneuf-en-Auxois, 40 km a ovest di Digione. Castello alto medievale speronato sull'altopiano di una roccia alta 475 metri che si erge alta sopra il paesaggio circostante.
  • Castello di Bussy-Rabutin, 55 km a nord-ovest di Digione. Castello rinascimentale con fossato, ampi giardini (sul modello di quelli di Versailles) e parco terrazzato.
  • Castello La Rochepot, 16 chilometri a sud-ovest di Beaune. Castello romantico del XIII secolo, che dopo la Rivoluzione francese fu utilizzato come cava e allora era solo in rovina, ma dal 1894 fu completamente ricostruito in stile storicista. Il tetto è ricoperto dalle colorate tegole smaltate tipiche della zona di Beaune.
  • Castello Commarin, 35 km a ovest di Digione. Castello barocco con fossato.

Varie[modifica]

  • L'Hôtel-Dieu (Hospice) di Beaune, ospedale fondato nel XV secolo e utilizzato fino alla seconda metà del XX secolo, il cui tetto è ricoperto di tegole smaltate a motivi colorati.
  • Canal de Bourgogne, frequentato per vacanze in barca, sullo spartiacque si trova un tunnel lungo 3 chilometri; c'è anche una pista ciclabile lungo il canale.

Itinerari[modifica]

  • La Route des Grands Crus – la strada del vino borgognone, si estende per 60 chilometri dalla Côte de Nuits alla Côte de Beaune tra Digione e Santenay, passando attraverso 38 pittoreschi villaggi del vino. Sito web.


Cosa fare[modifica]

  • Gite in bicicletta e vino, +33 6 64 68 83 57, . Alla scoperta del vigneto della Côte de Beaune in bicicletta.
  • Trekking tra i vigneti
  • Fare un giro in barca sul Canal de Bourgogne


A tavola[modifica]


Sicurezza[modifica]


Altri progetti

Regione nazionaleBozza: l'articolo rispetta il modello standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.