Scarica il file GPX di questo articolo

Europa > Italia > Italia nordoccidentale > Lombardia > Prealpi e grandi laghi lombardi > Varesotto

Varesotto

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Varesotto
Porto Ceresio
Stato
Regione
Capoluogo
Sito istituzionale

Il Varesotto è un Comprensorio interprovinciale della Lombardia.

Da sapere[modifica]

Terra di laghi, pianura e montagne, il Varesotto gode di una grande ricchezza paesaggistica favorita dalla grande varietà della sua morfologia ed è meta di turismo fin dal Settecento, quando vi si recavano i nobili lombardi a villeggiare.

Cenni geografici[modifica]

Il Varesotto è l'area che si estende attorno alla città di Varese con i suoi laghi minori, e poi su verso le montagne più alte fino a Ponte Tresa, porta verso la Svizzera e verso Lugano.

Cenni storici[modifica]

Tutta l'area gravitò su Milano ed il suo Ducato. Profondamente lombardo, il territorio ebbe in Como il suo principale centro amministrativo, per poi passare a Varese nel 1929. Ha avuto un notevole sviluppo industriale che si è affiancato ad un turismo solido e molto sviluppato, favorito dalla vicinanza del Lago Maggiore, del Lago di Lugano, dei laghi minori intorno a Varese.

Territori e mete turistiche[modifica]

Cartina del territorio

Centri urbani[modifica]

  • Varese — Il Sacro Monte è il famoso viale che raccoglie 13 cappelle seicentesche con i misteri del Rosario; si inerpica sul monte ed è luogo di pellegrinaggio e di turismo che ha reso famoso il nome di Varese, come il suo lago e le sue industrie.
  • Castiglione Olona — Nella prima metà del Quattrocento il cardinale conte Branda Castiglioni fece rinnovare l'aspetto del proprio borgo natìo chiamandovi ad operare valenti artisti che ci hanno lasciato il suo pregevole centro storico.
  • Gavirate — Sul lago di Varese, è stato centro di villeggiatura nei primi Novecento. Successivamente si è rivolto soprattutto all'attività industriale, che ne caratterizza maggiormente la vita. Le aziende di Gavirate operano soprattutto nei settori alimentare, chimico, manifatturiero, metallurgico, meccanico ed edile.
  • Porto Ceresio — Incantevole località sul Lago di Lugano, situato nel breve tratto di pertinenza italiana, si affaccia sulle acque del Ceresio con il suo nucleo antico ed il bel lungolago che invita a passeggiate rilassanti godendo della vista del lago, dei centri costieri, dei monti che lo circondano.

Altre destinazioni[modifica]

  • Lago di Comabbio — Era unito un tempo al Lago di Varese; offre bei panorami sulle Alpi. Il piccolo specchio d'acqua misura circa 3 km quadrati.
  • Lago di Lugano — Si chiama anche Ceresio, ed appartiene per gran parte al Canton Ticino della vicina Svizzera. Il suo perimetro misura 93 km, ed è italiano per circa un terzo. Porto Ceresio è il maggior centro del varesotto sulle sue rive. Campione d'Italia, enclave italiana sulle sue sponde, è invece territorio comasco.
  • Lago di Monate — Come il vicino lago di Comabbio la sua estensione è di circa tre km quadrati; al pari del lago vicino sulle sue sponde sono stati scoperti numerosi siti palafitticoli preistorici. È alimentato da sorgenti sotterranee.
  • Lago di Varese — Bagna nove comuni, ed è utilizzato come naturale campo per le gare di canottaggio e per i relativi allenamenti delle società canottiere locali che hanno conseguito lusinghieri risultati in questo sport. Si è formato in seguito al ritiro dei ghiacciai, circa 15.000 anni or sono, quando si formarono anche gli altri maggiori laghi prealpini.


Come arrivare[modifica]

In aereo[modifica]

L'aeroporto più vicino è quello di Milano-Malpensa, ma non esistono collegamenti diretti con Varese. Bisogna prendere il treno fino a Busto Arsizio, Saronno o Milano e da li prendere il treno per Varese. Possono essere convenienti anche gli aeroporti di Milano-Linate e Bergamo Orio al Serio.

In auto[modifica]

Autostrada A8 collega Varese a Milano.

In treno[modifica]

Sono presenti due distinte linee ferroviarie che collegano Varese con Milano: Trenitalia con collegamenti da Milano Porta Garibaldi e treni che passano da Busto Arsizio e Gallarate, oppure LeNord con treni da Milano Cadorna e che passano per Saronno.

Come spostarsi[modifica]


Cosa vedere[modifica]

Il Sacro Monte di Varese
Castiglione Olona - Collegiata
Castiglione Olona, Palazzo del Cardinal Branda Castiglioni
Riflessi sul lago a Gavirate
Voltorre - Il chiostro
Porto Ceresio

Il Sacro Monte è sicuramente la meta turistica e di pellegrinaggio più frequentata; di rilievo è anche il Palazzo Farnese con i suoi scenografici giardini: due mete che ben si adattano alla definizione Città dei giardini che accompagna Varese. Nasce nel Settecento, per continuare fino al Novecento lo sviluppo turistico della città, che attirò nobili e famiglie facoltose dell'area milanese, che costellano i declivi che attorniano Varese con le loro ville di soggiorno climatico che ancora ne caratterizzano i dintorni.

A Castiglione Olona

  • Palazzo Branda Castiglioni, piazza Garibaldi. Ha una parte trecentesca che si affianca ad un impianto quattrocentesco. Nelle sue sale si conservano affreschi di Masolino da Panicale e Lorenzo vecchietta, oltre ad arredi del XVI secolo.
  • Chiesa del SS.mo Corpo di Cristo (Chiesa di Villa). Della prima metà del Quattrocento, a pianta quadrata, richiama soprattutto nella cupola l'ispirazione brunelleschiana.
  • Collegiata. Mostra prezioni affreschi di scuola toscana ed un ciclo di storie di Maria di Masolino da Panicale
  • Battistero. Vicino alla Collegiata, è stato ricavato da una torre dell'antico Castello. Fu affrescato da Masolino da Panicale; di grande valore è il suo ciclo con scene della vita di San Giovanni,
  • Gavirate

Sul lago di Varese, chiamato un tempo anche lago di Gavirate, il paese gode di bei panorami sui monti che lo circondano. La pratica del canottaggio ha prodotto a Gavirate una buona scuola sportiva di questa specialità agonistica. Di un certo interesse è il piccolo centro storico, come pure quello della frazione di Voltorre che conserva un chiostro di origine medievale.

In bella posizione sul lago di Lugano, a un passo dal confine svizzero, Porto Ceresio si avvantaggia del turismo di frontiera e costituisce uno dei centri turistici principali del lago. Sui monti intorno al paese si conserva la Linea Cadorna , trincee scavate in periodo bellico, che non furono però coinvolte in scontri durante le due guerre mondiali. Sono percorribili abbastanza agevolmente i camminamenti all’aperto e quelli coperti, e ci si può inoltrare nelle trincee sotterranee e nei ricoveri (munirsi di torce elettriche). Il percorso della linea Cadorna porta alla vetta del monte Grumello, da dove si gode di un panorama mozzafiato sul lago di Lugano.

Cosa fare[modifica]

Nella parte settentrionale della regione passa la Frontiera Nord (popolarmente chiamata Linea Cadorna): il sistema difensivo italiano verso la Svizzera realizzato tra il 1899 e il 1918. Passeggiano o facendo escursioni sui monti della regione si possono inoltre vedere altre fortificazioni.

A tavola[modifica]

Alla tradizione prettamente lombarda si aggiunge una cucina caratterizzata dalla numerosa presenza di laghi: risotto con il pesce persico e risotto con anguilla di lago. Fra i piatti tipici non d'acqua i bruscitti, pezzi di manzo con semi di finocchio e vino rosso; la rostisciada; la faraona alla creta. Fra i dolci, il "dolce di Varese" e i brutti e buoni.

Bevande[modifica]

Il varesotto non annovera vini con marchio DOC. Fra i liquori è noto l'Amaretto.

Sicurezza[modifica]


Altri progetti

1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e presenta informazioni utili a un turista. Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.