Scarica il file GPX di questo articolo

Da Wikivoyage.
Jump to navigation Jump to search

Tuvalu
Una spiaggia a Funafuti Atoll, durante una giornata di sole
Localizzazione
Tuvalu - Localizzazione
Stemma e Bandiera
Tuvalu - Stemma
Tuvalu - Bandiera
Capitale
Governo
Valuta
Superficie
Abitanti
Lingua
Prefisso
TLD
Fuso orario
Sito web

Tuvalu è uno stato insulare dell'Oceania.

Da sapere[modifica]

Tuvalu significa "otto insieme": otto erano in origine gli atolli abitati dell'arcipelago, ai quali si è aggiunto il nono, Niulakita, ora anch'esso abitato.

L'isola è da sempre patria di molti emigranti diretti verso le altre isole della Polinesia e in particolare verso la Nuova Zelanda. Negli ultimi anni il fenomeno è stato decisamente accentuato dal fatto che l'innalzamento del livello degli oceani sta mettendo a serio rischio l'esistenza stessa dell'arcipelago, formato da isole sabbiose di forma allungata e alte non più di un paio di metri sul livello del mare.

Cenni geografici[modifica]

L'arcipelago è posto ad est della Nuova Guinea e fa parte della Polinesia.

Il piccolo arcipelago, seppur non abbia confini terrestri con alcuno stato, si può dire che sia più prossimo: a nord e a est con Kiribati, a sud con le Figi e Wallis e Futuna, infine ad ovest con le isole Salomone.

Quando andare[modifica]

Tuvalu ha, dato la sua latitudine e la sua elevazione sopra il livello del mare, un clima tropicale umido, con precipitazioni abbondanti e costanti nel corso dell'anno. Le temperature sono sempre elevate (28-29 °C).

Il clima è tropicale. Gli alisei pasquali moderano il clima da marzo a novembre, mentre le burrasche occidentali portano forti piogge da novembre a marzo. I fenomeni naturali non si verificano frequentemente qui, ma il basso livello delle isole le rende sensibili ai cambiamenti del livello del mare. Nel 1997 sono stati registrati tre cicloni. Le isole sono molto fragili per quanto riguarda i cambiamenti climatici.

Cenni storici[modifica]

Tuvalu, abitata sin dall'inizio del I millennio a.C. Si ritiene che i primi abitanti provenissero per lo più da Samoa, forse per via di Tokelau, mentre altri provenivano da Tonga e Uvea (isola di Wallis). Questi coloni erano tutti polinesiani, ad eccezione di Nui, dove molte persone sono discendenti dei micronesiani di Kiribati.

Il primo esploratore europeo ad entrare in contatto con Tuvalu è stato lo spagnolo Alvaro de Mendana y Neyra. Egli navigò verso ovest attraverso il Pacifico nel 1567-8 per scoprire, esplorare e nominare una parte sostanziale della metà orientale delle Isole Salomone. Il 16 gennaio 1568 Mendana, con la sua nave Capitana, avvistò la sua prima isola, che si rivelò essere Nui, e la chiamò l'Isola di Gesù. Da quella data soltanto mercanti di schiavi e cacciatori di balene approdarono occasionalmente sulle isole.

Nel 1892, Tuvalu divenne parte del protettorato britannico delle "isole Gilbert e Ellice", con Tuvalu che fu ufficialmente denominato "isole Ellice". Il protettorato divenne una colonia nel 1915.

Nel 1974, le differenze etniche all'interno della colonia spinsero i polinesiani delle Ellice a votare per la separazione dai micronesiani delle Isole Gilbert (che sarebbero poi diventate Kiribati). L'anno seguente, le isole Ellice divennero una colonia britannica separata di Tuvalu e l'indipendenza fu concessa il 1º dicembre 1978. Membro delle Nazioni Unite (1999).

Lingue parlate[modifica]

Le lingue ufficiali sono l'inglese e il tuvaluano; altre lingue parlate sono il samoano e, nell'isola di Nui, il gilbertese, la lingua ufficiale di Kiribati.

Cultura e tradizioni[modifica]

L’arte tuvaluana è influenzata da quella polinesiana, che porta a creazioni artigianali di canoe e di altri oggetti in legno. Molto diffuse sono anche le danze popolari.

Il gioco nazionale è te ano. Due squadre si allineano l'una di fronte all'altra per colpire una palla. L'obiettivo è quello di tenere la palla in aria il più a lungo possibile, in modo simile alla pallavolo.


Territori e mete turistiche[modifica]

Questo Stato insulare può essere diviso in tre aree, contraddistinte anche dal ceppo linguistico:

  1. Le isole di Nanumea, Niutao e Nanumaga.
  2. L'isola di Nui.
  3. Le isole di Vaitupu, Nukufetau, Funafuti e Nukulaelae.
Mappa divisa per regioni
      Funafuti — L'atollo che detiene la metà della popolazione nazionale e ne è anche la capitale (in qualità di isola).
      Nanumanga
      Nanumea
      Niulakita
      Niutao
      Nui
      Nukufetau
      Nukulaelae
      Vaitupu

Centri urbani[modifica]

  • Fongafale
  • Funafuti


Come arrivare[modifica]

Requisiti d'ingresso[modifica]

I cittadini di tutti gli stati dell'area Schengen possono entrare a Tuvalu senza visto per un periodo massimo di 90 giorni in un periodo di 180 giorni.

In aereo[modifica]

Terminal dell'aeroporto di Funafuti
  • 1 Aeroporto Internazionale di Funafuti (IATA:FUN). È l'unico aeroporto degno di nota a Tuvalu. Questo garantisce collegamenti da/per Suva, nelle Figi, per conto di Fiji Airways e ogni mercoledì da/per Tarawa, nelle Kiribati, per contro di Air Kiribati. La caratteristica peculiare dell'aeroporto è che quando non sono previsti atterraggi o partenze, la sua pista si trasforma in un parco giochi per tutti i bambini dell'atollo, diventando fulcro delle attività del tempo libero, anche per gli adulti. Funafuti International Airport (Q1327938) su Wikidata

In nave[modifica]

Sempre dalle Figi è possibile acquistare una "traversata" che raggiunge Vaiaku (nell'arcipelago di Funafuti) partendo da Suva. Le isole sono molto sparse e viaggiare verso alcune di esse può richiedere un po' di tempo.

Come spostarsi[modifica]

In auto[modifica]

A Funafuti c'è una strada principale oltre alla pista, che viene utilizzata per scopi ricreativi quando gli atterraggi non sono previsti.

La moto è il modo migliore per esplorare l'isola e costa circa 10 dollari al giorno.

In nave[modifica]

Le altre isole sono accessibili solo in barca.


Cosa vedere[modifica]

Tuvalu non è una destinazione per chi è alla ricerca di spettacolari attrazioni turistiche. La nazione insulare non è solo piccola, ma manca anche di un luogo simile a una città o di un vero patrimonio architettonico. Non ci sono colline o catene montuose, né fiumi o gole. Eppure, è una deliziosa destinazione del Pacifico dove passare il tempo all'ombra di una palma su una delle graziose spiagge. La cultura tradizionale locale rimane molto viva, rendendo la gente di Tuvalu una delle migliori risorse della nazione. La danza tradizionale viene eseguita in occasioni speciali, e la "maneapa" locale (il municipio) è il posto migliore dove poterla vedere.

La Funafuti Conservation Area sul lato occidentale dell'atollo Funafuti ha alcune delle migliori attrazioni naturali, e comprende scogliere, la splendida laguna, il canale, parti dell'oceano ed è il posto migliore dove osservare la natura dell'isola. La diversità della vita marina locale lo rende un luogo eccellente per immersioni subacquee o snorkeling.

L'imponente stazionamento delle truppe americane nella seconda guerra mondiale ha lasciato un certo numero di reperti di guerra, tra cui piste d'atterraggio, bunker e relitti di aerei lungo l'isola principale di Fongafale e vicino al villaggio di Nanumea. Anche la piccola isola di Motulalo a Nukufetau ha una pista d'atterraggio e alcuni relitti di aerei. Se avete interesse per i francobolli postali, il Philatelic Bureau a Funafuti è un must. Il Centro dell'artigianato femminile di Tuvalu all'aeroporto è un buon posto per vedere e acquistare artigianato locale. Se avete tempo, però, provate a prendere una barca per raggiungere una delle isole esterne e ammirate l'abilità della gente del posto nel fare ornamenti, ventagli, stuoie, cestini o sculture in legno.

Savave è un'isola tranquilla, con piccoli villaggi e chiese.

Nui è un'isola piena di palme e villaggi. Ci sono anche spiagge incontaminate.

L'isola di Nanumea è famosa per la sua bella chiesa.

Vaitupu è un'isola piena di alberi di plam, belle spiagge, piccoli isolotti e lagune. L'isolotto più bello è Mosana.


Cosa fare[modifica]


Valuta e acquisti[modifica]

La valuta nazionale è il Dollaro di Tuvalu, ma non è considerata una valuta indipendente e il suo cambio è strettamente legato a quello del dollaro australiano (AUD). Qui di seguito i link per conoscere l'attuale cambio di quest'ultimo con le principali monete mondiali:

(EN) Con Google Finance: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
Con Yahoo! Finance: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con XE.com: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD
(EN) Con OANDA.com: CAD CHF EUR GBP HKD JPY USD

Le cose migliori da acquistare sono i prodotti dell'artigianato locale. I costi sono variabili ma generalmente è tutto abbastanza economico.

A tavola[modifica]

La cucina locale prevede pesce in abbondanza.

Bevande[modifica]

Le bottiglie d'acqua e le bevande più conosciute si possono trovare solo nell'unico negozio della capitale.

Infrastrutture turistiche[modifica]

Le strutture turistiche non sono paragonabili ai grandi resort che si trovano in altre isole più conosciute della Polinesia. Tuttavia si possono trovare alloggi comodi, ben curati e anche abbastanza economici a breve distanza dalle spiagge.

Eventi e feste[modifica]


Sicurezza[modifica]

Tuvalu è un paese sicurissimo, la criminalità è inesistente, non c'è nessun tipo di rischio per un viaggiatore.

Una sirena segnala quando lasciare la pista per un aereo in avvicinamento. I crimini violenti sono rari, e di solito sono legati all'alcol e alle dispute familiari.

Situazione sanitaria[modifica]

Le strutture sanitarie tuvaluane sono in via di sviluppo. Le vaccinazioni consigliate sono contro epatite A ed il tetano. L'acqua corrente non è potabile pertanto bere solo acqua in bottiglia. La dengue può comparire di tanto in tanto. Infine si consiglia di portare con sé prodotti repellenti per gli insetti.

Rispettare le usanze[modifica]

Anche se oggi la maggior parte degli abitanti delle Tuvalu è cristiano, il rispetto dei tuvaluani verso delle antiche tradizioni rappresenta ancora un ingrediente importante e riconoscibile nella vita quotidiana, ma anche il rispetto verso il cristianesimo influenza molto la vita locale. Una norma della tradizione tuvaluana è il togliersi le scarpe per entrare in chiesa. Inoltre la popolazione locale è molto ospitale, e non vi dovete offendere se quando parlano fra loro in privato vi chiedono di allontanarvi, poiché è considerato scortese parlare in una lingua che uno dei presenti non conosce.

Gli abitanti delle isole sono persone conservatrici. Le donne possono stare in spiaggia in canottiera e pantaloncini (tranne a Funafuti che è la zona più turistica). L'omosessualità maschile può essere punita anche con 14 anni di prigione, ma la legge non viene applicata. I rapporti tra donne dello stesso sesso sono legali.

Come restare in contatto[modifica]

Telefonia[modifica]

Spiagga sull'isola di Fongafale

I numeri locali di Tuvalu hanno 5 cifre, con le prime 2 che identificano le isole come segue:

  • Funafuti: 20, 21
  • Nanumaga: 27
  • Nanumea: 26
  • Niulakita: 22
  • Niutao: 28
  • Nui: 23
  • Nukufetau: 24
  • Nukulaelae: 25
  • Vaitupu: 29

È disponibile una rete GSM a 900 MHz, fornito da Tuvalu Telecom, con ID: 553-01. Verificare la possibilità di roaming con la vostra compagnia telefonica.



Altri progetti

Stati dell'Oceania
1-4 star.svg Bozza: l'articolo rispetta il template standard e ha almeno una sezione con informazioni utili (anche se di poche righe). Intestazione e piè pagina sono correttamente compilati.